daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy (aug.2, 2013) | DMCA policy | flipboard magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Architettura e Urbanistica > Storia, Architettura, Cultura



Reply

 
Thread Tools Rate Thread
Old December 13th, 2010, 12:55 PM   #1
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Ponti di ROMA

Ciao raga...ho deciso di fare questo thread,perche' semplicemente doveva esserci.
Ma vi rendete conto che ponti straordinari la citta' di Roma possiede ? Altro che i ponti di Parigi sulla Senna.
Io nel mio piccolo cerchero' di contribuire.
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old December 13th, 2010, 01:20 PM   #2
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Ponte Vittorio Emanuele II:

Il Ponte Vittorio Emanuele II dedicato al primo re d'Italia e inaugurato nel 1911, in occasione dei 50 anni del Regno, è il più imponente tra tutti quelli realizzati dopo che Roma divenne capitale del Regno.
Unisce l'area del Vaticano e della zona adiacente - dove più forte era in quel momento il nuovo sviluppo urbanistico - con Piazza Venezia, dove più o meno negli stessi anni veniva inaugurato il Vittoriano; la valenza simbolica di questo ponte viene evidenziata dai gruppi marmorei che lo arricchiscono.
La strada di collegamento, Corso Vittorio Emanuele II, una delle prime grandi arterie create per la nuova capitale, segue in parte il tracciato dell'antica Via Papale, il vecchio percorso che congiungeva San Pietro con la Cattedrale, San Giovanni in Laterano.









__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 01:23 PM   #3
Federicoft
Magutt user
 
Federicoft's Avatar
 
Join Date: Sep 2005
Posts: 10,730
Likes (Received): 1348

Il più brutto.
Federicoft no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 01:46 PM   #4
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Ora mi sposto un po' avanti nel tempo,per postare un ponte che e' tra i miei preferiti.
Ponte Duca d'Aosta,bellissimo.
Intitolato a Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta, Duca d'Aosta, è stato progettato dall'architetto Vincenzo Fasolo; la sua costruzione ebbe inizio nel 1939 e venne poi inaugurato nel 1942.

Il ponte ha una sola arcata in cemento armato, è lungo 220 metri e largo 30; alle due estremità sono poste due coppie di piloni, con le facciate decorate con altorilievi raffiguranti scene di guerra sui fiumi Isonzo, Tagliamento, Sile ed Adige, dello scultore toscano Vico Consorti







Questo ponte e' un capolavoro.
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 01:49 PM   #5
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Quote:
Originally Posted by Federicoft View Post
Il più brutto.
Perche' ?
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 01:55 PM   #6
Federicoft
Magutt user
 
Federicoft's Avatar
 
Join Date: Sep 2005
Posts: 10,730
Likes (Received): 1348

Buon Palazzomen, ci sono decine di ponti romani e rinascimentali a Roma, e tu parti con due ponti novecenteschi?
Federicoft no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 02:06 PM   #7
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Quote:
Originally Posted by Federicoft View Post
Buon Palazzomen, ci sono decine di ponti romani e rinascimentali a Roma, e tu parti con due ponti novecenteschi?
Vabe' dai che c'entra...in questo thread voglio includere tutti i tipi di ponti Romani,non solo quelli di epoca Romana,rinascimentale,ecc.
E poi scusa perche' snobbare un ponte a mio parere esteticamente molto bello che rappresenta un epoca della nostra storia ?
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 02:22 PM   #8
Civis Fede
Registered User
 
Join Date: Jan 2009
Location: Urbe et orbe
Posts: 1,393
Likes (Received): 10

Quote:
Originally Posted by Federicoft View Post
Il più brutto.
buuuuuuuuuuuu
Civis Fede no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 03:56 PM   #9
yuri
INQVISITOR
 
yuri's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Posts: 5,029
Likes (Received): 1490

Scenograficamente parlando amo questo ponte.

__________________
Italian citizen from
Napoli, Napule, Naples;My Flickr

Urbanfile Napoli
yuri no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 04:04 PM   #10
Civis Fede
Registered User
 
Join Date: Jan 2009
Location: Urbe et orbe
Posts: 1,393
Likes (Received): 10

scusa palazzo, cerchiamo di fare una cosa carina;

aroma i ponti non sono miliardi; son limitati;

ergo allora proviamo magari a fare un ponte al giorno,

partendo dal mare e salendo, cercando su questo foto, storia, foto vecchie, aneddoti etc etc...

un lavoretto ordinato e pulito che dopo un mesetto dovrebbe dare un quadro dei ponti di roma chiaro e completo.

pronto per accogliere le new-entry!!
Civis Fede no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 04:06 PM   #11
Civis Fede
Registered User
 
Join Date: Jan 2009
Location: Urbe et orbe
Posts: 1,393
Likes (Received): 10

Ponti sul Tevere [modifica]
I ponti sul Tevere attualmente esistenti da monte a valle del fiume, nel comune di Roma:

Ponte di Castel Giubileo (1951), all'altezza dell'uscita n. 6 del G.R.A. (via Flaminia) e della stazione di Labaro (destra Tevere). Dall'inaugurazione al 1979 carreggiata unica del GRA; dal 1979 al 2008 utilizzato come carreggiata esterna del GRA; chiuso durante i lavori di ampliamento, riaperto nel 2009 e utilizzato per la viabilità locale tra le zone di Castel Giubileo e Prima Porta/Labaro.
Ponte del Grande Raccordo Anulare, corsia complanare della carreggiata esterna (1979); dall'anno dell'inaugurazione al 2008 utilizzato come carreggiata interna del GRA; chiuso durante i lavori di ampliamento, riaperto nel 2009 come complanare.
Ponte del Grande Raccordo Anulare, carreggiate centrali (2009).
(confluenza del fiume Aniene nel Tevere).
Ponte di Tor di Quinto (1960), viadotto di via del Foro Italico.
Collega Tor di Quinto (riva destra, Municipio XX, Stazione di Tor di Quinto) con la zona dell'Acqua Acetosa (riva sinistra, Municipio II, Fontana dell'Acqua Acetosa, Monte Antenne e Stazione di Roma Monte Antenne, Moschea di Roma e Stazione di Roma Campi Sportivi).
Ponte Flaminio (1932-1951), viadotto di Corso Francia tra viale Tor di Quinto (Municipio XX, riva destra) e lungotevere Salvo d'Acquisto (riva sinistra, Villaggio Olimpico).
Ponte Milvio (esistente nel 207 a.C.; nel medioevo "ponte Mollo" o "ponte Molle").
Collega la via Cassia (riva destra) con via Flaminia - viale Tiziano (riva sinistra); pedonalizzato dalla fine degli anni settanta.
Ponte Duca d'Aosta (1939-1942).
Collega la Farnesina, il Foro Italico e lo Stadio Olimpico (Municipio XX, riva destra) con il quartiere Flaminio (riva sinistra, Municipio II): Stadio Flaminio, Palazzetto dello Sport, Auditorium Parco della Musica.
Ponte del Risorgimento (1911)
Ponte Matteotti (1929; prima del 1945 "ponte delle Milizie" o "ponte Littorio")
Ponte Nenni (1971-1972)
Ponte Regina Margherita (1886-1891; anche "ponte Margherita")
Ponte Cavour (1891-1896)
Ponte Umberto I (1885)
Ponte Sant'Angelo (134 d.C. come "ponte Elio")
Ponte Vittorio Emanuele II (1886-1911; anche "ponte Vittorio")
Ponte Principe Amedeo (1942, al posto del ponte dei Fiorentini)
Ponte Mazzini (1904-1908)
Ponte Sisto (1473-1479; sostituisce il romano ponte di Agrippa, chiamato anche "ponte Aurelio", o "ponte Antonino" o "ponte di Valentiniano" e nel medioevo conosciuto come "pons fractus" o "pons ruptus")
Ponte Garibaldi (1888)
Isola Tiberina: ponte San Bartolomeo (metà del I secolo a.C. come ponte Cestio, verso la riva destra) e il ponte dei Quattro Capi (62 a.C. come "ponte Fabricio", verso la riva sinistra)
Resti del ponte Rotto (241 a.C. come "ponte Emilio" e conosciuto nel medioevo come "ponte di Lepido", "ponte lapideo", "ponte dei Senatori" o "ponte Maggiore"; ricostruito nel 1552 e di nuovo nel 1573-1575)
Ponte Palatino (1886-1891), detto comunemente "ponte inglese" o "ponte degli inglesi"
Ponte Aventino (1914-1919; anche "ponte Sublicio")
Ponte Testaccio (1938-1948)
Ponte dell'Industria (1863; anche "ponte di San Paolo" o oggi "ponte di ferro")
Ponte Marconi (1937-1954)
Ponte della Magliana (1930-1948)
Ponte Monumentale di Mezzocammino (1938).
Ponte del Grande Raccordo Anulare, corsia interna
Ponte del Grande Raccordo Anulare, corsia esterna (2000)
Ponte Tor Boacciana (o della Scafa)

qualcuno possiamo francamente dimenticarlo ( ponti gra, ponte di catel giubileo, etc)

però ne restano comunque una ventina di interessanti da trattare!!
Civis Fede no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 05:50 PM   #12
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,168
Likes (Received): 237

Qualche mese fa a Roma ho acquistato questo...


__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati


Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla... Martin Luther King
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 07:45 PM   #13
Civis Fede
Registered User
 
Join Date: Jan 2009
Location: Urbe et orbe
Posts: 1,393
Likes (Received): 10

Quote:
Originally Posted by Stesicoro View Post
Qualche mese fa a Roma ho acquistato questo...


rimasto soddisfatto?

ora puoi partecipare al thread nelal sua pars costruens!
Civis Fede no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 09:58 PM   #14
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Quote:
Originally Posted by Civis Fede View Post
scusa palazzo, cerchiamo di fare una cosa carina;

aroma i ponti non sono miliardi; son limitati;

ergo allora proviamo magari a fare un ponte al giorno,

partendo dal mare e salendo, cercando su questo foto, storia, foto vecchie, aneddoti etc etc...

un lavoretto ordinato e pulito che dopo un mesetto dovrebbe dare un quadro dei ponti di roma chiaro e completo.

pronto per accogliere le new-entry!!
Si...ma io non sono di Roma non saprei come metterli in ordine,non conosco tutti i dettagli,comunque una proposta interessante,grazie.
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 13th, 2010, 10:14 PM   #15
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,168
Likes (Received): 237

Quote:
Originally Posted by Civis Fede View Post
rimasto soddisfatto?

ora puoi partecipare al thread nelal sua pars costruens!
Molto soddisfatto...vi sono parecchie notizie storiche, architettoniche e artistiche...nonché riferimenti a tradizioni, leggende e curiosità...abbastanza esauriente...
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati


Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla... Martin Luther King
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2010, 11:42 AM   #16
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,168
Likes (Received): 237

Ponte Sisto - Parte I





Il ponte collega piazza Trilussa, in Trastevere, a piazza San Giovanni della Malva, nel rione Regola. L’attuale nome lo ebbe nel 1475 quando fu completamente ricostruito da papa Sisto IV nel luogo dove erano i ruderi di un antico ponte romano.
Questa struttura doveva risalire al III secolo e, in una notitia del IV secolo d.C., era detta Pons Aurelius o Janiculensis, perché congiungeva l’area dove si trova ora piazza Campo de’ Fiori con l’Aurelia vetus, che iniziava alle falde del Granicolo. Poiché in antichi codici agiografici del VII secolo il Pons Aurelius è chiamato anche Pons Antoninus, si è ipotizzato che il costruttore possa essere stato Antonino Caracolla, che aveva ereditato dalla famiglia grandi proprietà nel Trastevere. Qualcuno, tuttavia, ha elaborato un’ipotesi differente riguardo all’origine del nome Antoninus. Nello stesso luogo, infatti, doveva sorgere un antico ponte, che dal Campo Marzio conduceva alla Naumachia di Augusto in Trastevere, detto originariamente Pons Agrippae. Secondo un frammento dei Fasti Ostienses, nel 147 d.C. fu eseguito un restauro dell’opera dall’imperatore Antonino Pio che conseguentemente diede al ponte il suo nome: Imp(erator) Antoninus Aug(ustus) pontem Agrippae dedic(avit). In ogni caso del IV secolo la costruzione divenne più nota come Pons Valentinianus, dal nome dell’imperatore Valentiniano che si era occupato della sua ricostruzione nel 327.
Durante la guerra gotica, secondo la narrazione dello storico Procopio, fu dinanzi a questo ponte che il generale Belisario creò i primi mulini ad acqua, che poi sarebbero divenuti per secoli una caratteristica del Tevere nel suo tratto urbano. Lo stratega bizantino, infatti, preoccupato per il sostentamento dell’Urbe assediata, “attaccò funi, tese al massimo, da una riva all’altra del fiume e vi legò due barchette affiancate, a due piedi di distanza fra loro, proprio nel punto in cui l’afflusso dell’acqua scendeva più possente dall’arcata del ponte; in ciascuna barchetta mise due mole, e in mezzo appese il congegno che soleva farle girare. Poi legò in serie altre barchette attaccate via via ad altre che erano dietro e vi mise dentro allo stesso modo i congegni. Con l’impeto progressivo dell’acqua le macchine, ruotando su loro stesse l’una dopo l’altra, mettevano in azione le mole e macinavano quanto necessitava alla città”.
Nel Medioevo il ponte fu chiamato in Onda, come la vicina chiesa di San Salvatore in Onda, e anche Pons Fractus o raptus, perché un’inondazione lo aveva travolto e completamente distrutto nel 792. Nel 1018 lo ritroviamo, infatti, con la denominazione di pontem francutm ubi de Unda diximus e cioè “il ponte Rotto nel luogo chiamato Onda”. Una tradizione popolare dice che quando Francesco Maria della Rovere, poi papa Sisto IV, risiedeva nel convento di San Salvatore in Onda, era molto infastidito dal fatto di dover arrivare fino a Ponte Sant’Angelo e poi tornare indietro ogni volta che voleva raggiungere il Vaticano. Si era dunque ripromesso, in caso fosse divenuto papa, di ricostruire l’antico ponte distrutto le cui vestigia erano visibili nel fiume proprio dinanzi al suo convento. In realtà il papa ligure incluse la riedificazione del ponte in quel complesso di opere realizzate per l’Anno Santo del 1475 che vide l’inaugurazione di molte nuove strade: la Via Papalis, che portava da Castel Sant’Angelo a Campo Marzio; la Via Recta (detta in seguito via dei Coronari) e la Via Florea (ribattezzata poi via del Pellegrino). Quello stesso anno vide l’inizio dei lavori per la Cappella Sistina, l’emanazione della bolla che sanciva la nascita ufficiale della Biblioteca Apostolica Vaticana, i restauri dell’ospedale di Santo Spirito in Sassia e della chiesa di Santa Maria del Popolo, la costruzione di Palazzo Cardini, sede del Governatorato di Roma, nonché la prima pavimentazione urbana fatta con le selci dette sampietrini. Tra le varie opere che, come ogni Anno Santo, si realizzavano per migliorare la viabilità della città e regolare l’afflusso di persone e cose, la costruzione del nuovo ponte era sicuramente sentita come una delle più necessarie dopo che nel precedente Giubileo centinaia di persone erano morte per il crollo delle spallette del sovraffollato Ponte Sant’Angelo, al tempo unico collegamento tra le sponde del Tevere presso San Pietro. I lavori cominciarono nel 1473 ed è Stefano In fessura a fornirci una cronaca: “L’anno 1473 ai dì 29 aprile lo Papa con quattro cardinali et molti vescovi si conferì da palazzo in Trastevere e a Ponte Rotto canto lo fiume e mise sulle fondamenti di detto ponte una pietra quadra dove stava scritto: SIXTUS IV PONT.MAX. FECIT FIERI / SUB ANNO DOMINI MCDLXXIII. Dereto a quella pietra mise lo Papa certe medaglie d’oro con la sua testa e doppo fece edificare quello ponte lo quale da lì in poi non fu chiamato più Ponte Rotto ma Ponte Sisto, come dicono le lettere lì scritte”.
Secondo Giorgio Vasari l’autore della ricostruzione fu Baccio Pontelli, anche se la sua presenza a Roma non è documentata prima del 1482. L’architetto fiorentino disegnò il nuovo ponte su quattro arcate con archivolti mondanati e una elegante curvatura “a schiena d’asino”. Incorporò nella prima arcata, quella sulla riva destra, gli avanzi del Pons Aurelius e nel pilone centrale aprì un grosso foro rotondo, che i romani chiamavano Occhialone. Questo fu spesso utilizzato come una sorta di rudimentale idrometro, secondo quanto è testimoniato da questo detto popolare: “Si a Ponte Sisto all’Occhialone ce passa l’acqua, pòi stà’ sicuro che mezza Roma starà sottacqua”.
In seguito, per visualizzare meglio il livello raggiunto dalle acque, non ci si affidò più a metodi così imprecisi e, sin dai primi anni dell’Ottocento, furono introdotti degli autentici idrometri. Il rinvenimento proprio presso Ponte Sisto di uno strumento simile di età romana dimostrò che queste scale graduate avevano fatto la loro comparsa nell’area già nell’Evo antico.
Sui parapetti del ponte, alla riva sinistra, furono poste due epigrafi, oggi conservate in museo e sostituite da riproduzioni. In quella di destra si legge:

XYSTUS IIII PONT MAX
AD UTILITATEM P RO PEREGRINAEQUE MULTITUDINIS
AD IUBILEUM VENTURAE PONTEM
HUNC QUEM MERITO RUPTUM VOCABANT A FUN-
DAMENTIS MAGNA CURA ET IMPENSA RESTITUIT
XYSTUMQUE SUO DE NOMINE APPELLARI
VOLUIT

ovvero: “Sisto IV pontefice massimo ad utilità del popolo romano [ad utilitatem p(opuli) ro(mani)] e della moltitudine dei pellegrini che arriverà al Giubileo questo ponte che a ragione chiamavano Rotto dalle fondamenta ricostruì con grande cura e spesa e volle che dal suo nome fosse chiamato Sisto”.



Papa Sisto IV



A proposito della grande spesa per la costruzione del ponte sarà interessante ricordare che, oltre a un lascito del cardinal Torquemada, teologo e umanista zio del famoso inquisitore, un fondamentale contributo lo diedero le più ricche cortigiane della città, tassate ogniqualvolta vi erano edifici pubblici da costruire o sistemare. Un’altra iscrizione, di fronte alla precedente, è una sorta di buon augurio:

MCCCCLXXV
QUI TRANSIS XISTI QUARTI BENEFICI
DEORUM ROGAVIT PONTIFICEM OPTIMUM
MAXIMUM DIU NOBIS SALVET AC SOSPITET BENE
VALE QUISQUIS ES UBI HAEC PRECATUS
FUERIS


cioè: “1475. O tu che passi per benignità di Sisto IV, chiedi alla provvidenza divina che ci conservi a lungo e in buona salute questo pontefice ottimo massimo e tu pure che rivolgi questa preghiera, stai bene, chiunque tu sia”.


(continua...)


Da Tagliaferri-Varriale, I ponti di Roma - N&C
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati


Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla... Martin Luther King

Last edited by Stesicoro; December 27th, 2010 at 09:46 PM.
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2010, 12:14 PM   #17
palazzomen_italico
Risorto User
 
palazzomen_italico's Avatar
 
Join Date: Oct 2005
Location: Campi Elisi
Posts: 2,439
Likes (Received): 41

Non vedo niente.
__________________
http://i59.tinypic.com/335clky.jpg

Il mio skyline
palazzomen_italico no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2010, 12:35 PM   #18
Civis Fede
Registered User
 
Join Date: Jan 2009
Location: Urbe et orbe
Posts: 1,393
Likes (Received): 10

manco io..
Civis Fede no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2010, 01:09 PM   #19
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,168
Likes (Received): 237

????

Io vedo tutto benissimo...anche in logout...
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati


Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla... Martin Luther King
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2010, 01:27 PM   #20
romano89
Go let it out
 
romano89's Avatar
 
Join Date: Jan 2010
Location: Urbs
Posts: 1,224
Likes (Received): 940

Quote:
Originally Posted by palazzomen_italico View Post






Questo ponte e' un capolavoro.
in effetti questo ponte è parecchio bello...soprattutto per la scritta nella terza immagine!
__________________
“Più guardo gli uomini, meno mi piacciono. Se soltanto potessi dire la stessa cosa delle donne, tutto sarebbe a posto”. (Arthur Schopenhauer)
romano89 no está en línea   Reply With Quote


Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 04:56 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu