daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy (aug.2, 2013) | DMCA policy | flipboard magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Sud e Isole

Sud e Isole Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia



Reply

 
Thread Tools Rating: Thread Rating: 73 votes, 4.62 average.
Old February 2nd, 2005, 07:32 PM   #1
therock
Italian utent
 
Join Date: Apr 2004
Location: Torino
Posts: 1,730
Likes (Received): 4

PALERMO: Archivio 1


Fonte:http://www.flickr.com/photos/saromarina/3412701332/
Autore: Sanguedolces http://www.flickr.com/photos/saromarina/


Comune di Palermo - Provincia Regionale di Palermo - Capitale della Sicilia

****

Area Metropolitana di Palermo


**********

Link utili su questo forum / Useful links on this forum

GRANDI PROGETTI
PALERMO - Progetti approvati
Aggiornamento vari cantieri - II - III - IV - V - VI - VII
I ponti di Perrault
Progetto nuovo stadio di calcio - II - III
Autodromo "M.B.R" di Pian dell'Occhio
Torre di 144 metri ed altri progetti collegati
Pavilion design

CENTRO STORICO E ARCHITETTURA
Recupero del quartiere Kalsa
Restauro del centro storico
Restauro del patrimonio architettonico - II - III - IV - V - VI - VII - VIII - IX - X - XI - XII - XIII - XIV - XV - XVI
Architettura contemporanea

TRASPORTI
Circonvallazione - Viale Regione Siciliana
Aeroporto di Punta Raisi (PMO) - I - II - III - IV - V - VI - VII -VIII - IX - X - XI
Tram - II - III - IV
Anello ferroviario
Metropolitana
Passante ferroviario - I - II - III - IV - V - VI - VII-[thread=1409408]VIII]/thread]
Porto
Problemi delle strade
SICILIA | Infrastrutture - II-III - IV - V
SICILIA Ferrovie - II - III - IV - V -VI
Nuova linea Palermo-Catania


FOTOGRAFIE
Palermo fotografica
PALERMO - Tanto tempo fa
Xmas Palermo
Sicilia - Foto

RETROSPETTIVE
Centri commerciali - I - II - III - IV - V - VI - VII - VIII - IX - X - XI - XII - XIII - XIV - XV - XVI - XVII-XVIII-XIX-XX-XXI-XXII
Centro Commerciale FORUM PALERMO
MobilitaPalermo
Palermo: un centro fuori orbita
Gli skyscraper di Palermo: i ficus
Comitato pro mobilità

INTERNAZIONALE
Sicilia, la tierra donde vivo, en imágenes

**********

Collegamenti esterni / Outside links

MobilitaPalermo

Comune
Provincia
Regione

Università
Aeroporto

Wiki Palermo
Palermoweb
Metropalermo
Palermo Calcio
UrbanfilePalermo

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Palermo: undici progetti per la riqualificazione urbana

Palermo - Opere a verde, impianti sportivi, spazi per la cultura, nuovi servizi. Con undici progetti per un importo complessivo di 40 milioni di euro, il comune di Palermo parteciperà al bando "Promozione di proposte di riqualificazione urbana e miglioramento della qualità della vita nei comuni siciliani", con cui la Regione mette in palio finanziamenti per un totale di 50 milioni di euro.
Nei giorni scorsi il via libera della Giunta comunale, su proposta dell'assessore ai Progetti speciali, Mario Milone. Nove degli interventi approvati nascono da iniziative dell'Amministrazione stessa, altri due sono promossi dall'Amat e dall'Università degli Studi.
Questi, in dettaglio, i progetti per i quali il Comune punta a ottenere un co-finanziamento regionale: realizzazione di sette soprapassi pedonali in viale Regione Siciliana; recupero del mercato ittico nell'ambito del parco archeologico del Castello a Mare; padiglione B del Museo delle arti contemporanee, previsto ai Cantieri culturali alla Zisa; piscina coperta nel rione Villagrazia-Falsomiele; sistemazione degli impianti sportivi all'interno del Parco della Favorita; impianto sportivo di base nel rione Calatafimi; area a verde pubblico tra le vie Bergamini e San Raffaele; elaborazione degli interventi per potenziare il sistema di mobilità sostenibile (car e scooter sharing, utilizzo dei mezzi ecologici); stesura del programma di riqualificazione dell'area residenziale Mezzomonreale-Molara-Villa Tasca.
Il progetto promosso dall'Amat, invece, prevede l'attivazione del "ticketing elettronico" per il pagamento della sosta tariffata. Un sistema alternativo a quello delle schede "gratta e parcheggia", che consentirebbe ai cittadini di versare attraverso il telefono cellulare quanto dovuto per il posteggio dell'auto nelle "zone blu". Infine, l'intervento promosso dall'Università degli Studi prevede il recupero di un immobile annesso all'ex convento San Antonino, da destinare a biblioteca e altri servizi didattici.
"L'obiettivo - spiega l'assessore Milone - è dare impulso a opere infrastrutturali e di riqualificazione che hanno rilevanza strategica, ma anche stimolare i processi di innovazione nel campo dei servizi".
I comuni hanno l'obbligo di prevedere, per ciascun progetto, una propria quota di finanziamento pari almeno al cinque per cento della spesa necessaria. Tuttavia, un maggior punteggio in graduatoria sarà attribuito, in proporzione, a chi prevede percentuali di finanziamento autonomo superiori alla soglia minima. Per alcuni progetti, l'Amministrazione coprirà la spesa fino a più di metà dell'importo.
__________________
TORINO 2006
XX Winter Olympic Games
10 - 26 February 2006

Last edited by XIX; October 1st, 2011 at 03:43 PM.
therock no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old February 7th, 2005, 12:00 PM   #2
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,086
Likes (Received): 105

Non avevo notato il thread su Palermo! Adesso mi adopererò per arricchirlo di info-photo
__________________
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old February 7th, 2005, 12:18 PM   #3
sts
Registered User
 
sts's Avatar
 
Join Date: Dec 2002
Location: Trieste
Posts: 2,149
Likes (Received): 14

Ieri c'era un servizio su Palermo!!
sts no está en línea   Reply With Quote
Old February 7th, 2005, 12:35 PM   #4
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,086
Likes (Received): 105

L'ho perso il servizio!
__________________
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old February 7th, 2005, 03:28 PM   #5
sts
Registered User
 
sts's Avatar
 
Join Date: Dec 2002
Location: Trieste
Posts: 2,149
Likes (Received): 14

Era bellino,su quel programma passpartour(credo si scriva così).Parlava degli intrecci delle culture arabo-normanna nell'architettura palermitana!!Credo che le riprese erano un po' vecchiotte,però!!
sts no está en línea   Reply With Quote
Old February 9th, 2005, 02:42 PM   #6
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

INFRASTRUTTURE: CONVENZIONE ANAS-PROVINCIA PALERMO PER REALIZZARE SVINCOLO IROSA Palermo, 8 feb. (Adnkronos) - Presto sara' piu' facile raggiungere il comprensorio madonita. E' stato firmata oggi pomeriggio a Palermo, a Palazzo Comitini, sede della Provincia, una convenzione tra l'Ente e l'Anas per la realizzazione dei lavori dello svincolo Irosa, che colleghera' l'autostrada Palermo-Catania al bivio Madonnuzza al centro delle Madonie. La Provincia si occupera' di redigere il progetto esecutivo per la realizzazione di 700 metri che che mancano per collegare lo svincolo fino al viadotto esistente, all'Anas, invece, spettera' completare lo svincolo sull'autostrada A19 Palermo-Catania.
(Loc/Rs/Adnkronos)
08-FEB-0519:51
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 16th, 2005, 09:16 PM   #7
therock
Italian utent
 
Join Date: Apr 2004
Location: Torino
Posts: 1,730
Likes (Received): 4

16/2/2005
Palermo: raddoppiano le carreggiate sul ponte Corleone

Palermo - Scatta il conto alla rovescia per il "raddoppio" del ponte Corleone. È stato, infatti, aggiudicato l'appalto per costruire le due corsie laterali, attualmente mancanti, e risolvere, così, un altro nodo critico della circolazione lungo il viale Regione siciliana.
A eseguire i lavori sarà la ditta "Cariboni strade e gallerie spa" di Caprileone (Messina), che si è aggiudicata la gara con un ribasso del 23,46 per cento sulla base d'asta iniziale, pari a 9 milioni e 166 mila euro (alla gara hanno partecipato, in tutto, nove ditte). L'importo complessivo lordo dell'appalto, includendo le altre somme per spese e oneri vari, è di 14 milioni e mezzo di euro. Il finanziamento proviene da fondi statali ex Agensud.
Il ponte Corleone, che attraversa il fiume Oreto in corrispondenza del carcere di Pagliarelli, è l'unico punto della circonvallazione cittadina in cui mancano le carreggiate secondarie. L'obiettivo del progetto è, quindi, eliminare la "strozzatura" fra le due estremità del viadotto, che spesso è causa di rallentamenti, disagi e inconvenienti legati alla sicurezza.
Nelle prossime settimane l'Amministrazione provvederà ad acquisire dalla ditta aggiudicataria la documentazione necessaria per la stipula del contratto d'appalto. Poi si potrà avviare il cantiere, che durerà 730 giorni dal giorno di consegna dei lavori all'impresa stessa. Le nuove carreggiate laterali si svilupperanno per tutta la lunghezza del ponte Corleone, cioè quasi 150 metri, e avranno una larghezza di 10 metri e mezzo ciascuna. Durante i lavori saranno in parte bonificate le scarpate nell'alveo del fiume, dove si sono accumulati, nel tempo, rifiuti e detriti di vario genere.
Il progetto per il "raddoppio" del ponte Corleone è curato dall'ufficio Opere pubbliche del Comune. La necessaria variante urbanistica (già autorizzata dalla Regione) è stata deliberata dal sindaco Diego Cammarata con i poteri di commissario delegato dal Governo per l'emergenza traffico. Attraverso gli organi regionali, inoltre, è stato rimosso un vincolo di inedificabilità in un'area adiacente al ponte.
__________________
TORINO 2006
XX Winter Olympic Games
10 - 26 February 2006
therock no está en línea   Reply With Quote
Old February 21st, 2005, 12:51 PM   #8
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Un mecenate tedesco in Sicilia. Restauri e grandi mostre


lunedì 21 febbraio 2005
È finalmente arrivata la firma della Soprintendenza sul contratto di assegnazione dei lavori di restauro della Cappella di san Pietro nel Palazzo dei Normanni di Palermo. A farsi carico dei costi dell’intera operazione di recupero sarà il magnate tedesco Reinhold Würth, secondo un accordo siglato il 16 giugno 2003 con l’Assemblea Regionale Siciliana e l’Assessorato ai Beni Culturali e Ambientali.
La cappella, seriamente compromessa dai danni provocati dal terremoto del settembre 2002, subirà un intervento totale di conservazione, dalle tarsie pavimentali alla decorazione musiva, dalle pitture del celebre soffitto ligneo a muqarnas alla definizione di una nuovo protocollo di utilizzo e manutenzione degli spazi.
Oltre al finanziamento del restauro, la convezione fra il gruppo industriale tedesco -presente nel mondo con 314 società e 46.000 dipendenti in 80 diversi Paesi- e la Regione Siciliana prevede la programmazione di grandi eventi espositivi nella Sala del Duca di Montalto, sempre nel Palazzo Reale di Palermo, fino al 2009, anno di consegna dei lavori nella cappella. Alla mostra La Collezione Würth: capolavori dell’impressionismo e dell’espressionismo, inaugurata lo scorso 12 febbraio, seguiranno nei prossimi anni una selezione di dipinti di Old Masters e rassegne monografiche su Max Ernst e Picasso, con opere sempre in trasferta dal Museo Würth di Künzelsau e dalla Kunsthalle di Schwäbisch Hall. (davide lacagnina)

[exibart]
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 25th, 2005, 03:22 PM   #9
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,086
Likes (Received): 105

Palermo: Ecco la città del futuro



Palermo - La Palermo che verrà passa anche attraverso la circonvallazione. A vedere i bozzetti del progetto preliminare (ne pubblichiamo alcuni in questa pagina) sembra una città che guarda più al futuro che al passato. E non certo al presente. Hanno infatti un sapore tutto avveniristico quei ponti pedonali che si intersecano e quasi volteggiano sul viale della Regione Siciliana. Li ha progettati uno dei più famosi architetti contemporanei, il parigino Dominique Perrault, presidente dell'istituto francese di architettura che con Palermo sembra aver creato un rapporto di stretta collaborazione. Proprio a Perrault infatti fa capo una delle quattro società che compongono l'associazione temporanea di imprese che la settimana scorsa si è aggiudicata la gara per la progettazione preliminare di un'altra fondamentale opera della Palermo che verrà, la metropolitana leggera automatica.

Ma se la metropolitana non potrà che seguire i normali standard progettuali, i ponti sulla circonvallazione rappresenteranno per questa città la grande novità architettonica di questo secolo. L'invenzione di un professionista di fama internazionale per una Palermo, dove, in questo settore, gli esperti indicano come ultima grande opera degna di menzione addirittura il palazzo dell'Enel, progettato dall'architetto Samonà. Poi più niente.

Insomma, il sindaco Cammarata, che ha avuto l'idea di questa scelta dell'architetto Perrault, si intesta un'iniziativa, destinata ad offrire un impatto di grande suggestione per chi arriva a Palermo. E la ristrutturazione della circonvallazione, già a buon punto con l'eliminazione di tutti i semafori e la realizzazione dell'ultima opera che manca, il sottovia all'incrocio con via Perpignano, si arricchirà, nella parte centrale più urbanizzata, di una struttura che garantirà massima sicurezza per i pedoni e sarà esteticamente di grande pregio. Ponti pedonali a colori, dunque: rosso, blu, giallo e rosa. Il rosso e il blu saranno i primi ad essere realizzati e collegheranno la stazione autobus e il parcheggio di piazza Lennon alla parte opposta della circonvallazione, nei pressi della rotonda.

La seconda fase prevede il prolungamento del ponte blu sino al Motel Agip e alla futura fermata del tram. La terza infine prevede la realizzazione di altri due ponti (giallo e rosa). Uno passerà sopra la rotatoria di via Leonardo da Vinci, servendone i due lati, l'altro si collegherà ai precedenti arrivando sino all'altezza di via Uditore. La tanto discussa circonvallazione, da sempre solo croce e tutt'altro che delizia dei palermitani, con questi ponti pedonali colorati potrebbe diventare domani il simbolo avveniristico di questa città. Un'impronta di modernità affidata ad un maestro della materia.
__________________
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old February 28th, 2005, 02:09 AM   #10
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 426
Likes (Received): 0

i ponti sopraelevati sono davvero belli....domani provo a scannerizzare le immagini per postarle!!!
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old February 28th, 2005, 02:19 PM   #11
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,086
Likes (Received): 105

Ciao Giacomino! Pensaci tu a Palermo, mi raccomando! Aspettiamo le foto
__________________
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old March 8th, 2005, 08:06 PM   #12
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,086
Likes (Received): 105

Lo studio 'Tange associates' espone il plastico del termovalorizzatore di Palermo

Progetto giapponese per Bellolampo 'Così sarà il termovalorizzatore' I lavori inizieranno entro aprile e dureranno tre anni Previsto l'impiego di circa tremila persone

Paola Nicita

Grandi tettoie ondulate, strutture esterne in materiale trasparente e colori ispirati alla natura, con prevalenza di bianco e verde. Sopra, la firma di uno tra i maggiori studi di architettura contemporanea che fa capo a Kenzo Tange, dentro una complicata macchina capace di trasformare i rifiuti in energia elettrica. Eccoli i termovalorizzatori commissionati dal gruppo Falck per la Sicilia: un progetto che ha un budget complessivo un miliardo di euro, che vedrà la realizzazione di tre termovalorizzatori: il primo a Palermo, a Bellolampo, e poi ancora ad Agrigento (Casteltermini) e Augusta, in provincia di Siracusa. Tempo di realizzazione previsto tre anni, inizio entro aprile, con l'impiego di millecinquecento persone per la prima fase dei tre progetti e di altrettante da coinvolgere successivamente, per la gestione.

Il progetto è stato presentato ieri dal presidente del gruppo, Federico Falck, insieme all'architetto Paul Tange, figlio di Kenzo e direttore studio internazionale di architettura 'Tange Associates'. La realizzazione dei termovalorizzatori - il quarto sorgerà a Paternò e servirà sia Messina che Catania, ma non lo costruirà Falck - rientra nel piano regionale nell'ambito della gestione dei rifiuti. Alla presentazione è intervenuto il commissario straordinario per l'emergenza rifuti, Salvatore Cuffaro, che sedendosi al tavolo dei giornalisti non ha potuto trattenere una battuta legata agli avvenimenti di questi giorni: «Ah bene, vedo che Falck è qui. Pensavo che dopo 'Report' avesse cambiato idea».

A Bellolampo ci sarà una fetta di architettura contemporanea, visibile grazie ad una recinzione trasparente. In realtà il compito dello Studio Tange sarà quello di creare l'involucro esterno, perché la struttura interna, quella che avrà il compito di smaltire i rifiuti, è realizzata da Elettroambiente Spa di Roma - partner di Falck insieme a Actelios Spa e la società partecipata Pea Scpa. I tre «sistemi integrati» in Sicilia dovrebbero sopperire al fabbisogno energetico del 20 per cento delle famiglie siciliane. Il sistema integrato consiste nell'intero ciclo di «lavorazione» dei rifiuti, in parte provenienti da raccolta differenziata e in parte no. I rifiuti «secchi» (plastica, vetro, carta, alluminio) seguono una strada, quelli «umidi» (cioè organici) vengono utilizzati per il compostaggio, quindi per l'agricoltura. Per quanto riguarda il progetto architettonico, Paul Tange spiega: «L'ispirazione nasce dal luogo: le dolci linee del paesaggio si ritroveranno nelle struttura. Adopereremo materiali dell'Isola, dalla pietra al mosaico. La Sicilia è stata importante per le suggestioni, i colori, le forme. Il recinto di pannelli permetterà di vedere all'interno, il particolare tetto ondulato farà penetrare la luce del sole, l'ingresso avrà pareti lavorate a mosaico. Tutt'intorno l'area sarà caratterizzata da una ricca vegetazione, con al centro una vasca».

La struttura sarà inoltre dotata di una sistema per l'insonorizzazione, caratterizzata visivamente da camini con strutture semi lucide in acciaio, con una particolare illuminazione notturna. Bellolampo, che già ospita la discarica cittadina, sarà per l'occasione riqualificata, e la superficie totale dopo l'ampliamento sarà di 1.500.000 metri quadri. Ma sui termovalorizzatori esistono due scuole di pensiero - in sintesi, favorevoli o contrari - e lo sa bene l'ingegner Falck. Che alla domanda relativa ai problemi di impatto ambientale e inquinamento risponde: «Scetticismo? Credo che occorra spiegare bene il nostro lavoro, e con molta chiarezza, illustrare la nostra posizione in modo semplice e trasparente. In un Paese come l'Italia, che è legata all'impiego di combustibili fossili, la possibilità di trarre energia dai rifiuti penso che possa costituire un elemento molto interessante».

Il termovalorizzatore di Augusta sorgerà nella zona sud-est di Siracusa e sarà ubicato all'interno di un polo industriale: anche qui sarà bonificato il terreno su cui sorgono industrie legate alla lavorazione del petrolio. «In questo caso, la soluzione architettonica - spiega Paul Tange - prevede il posizionamento di vari gruppi di alberi, per raccordare i nuovi edifici che verranno costruiti con quelli preesistenti». Rivestimenti esterni traslucidi che creano particolari effetti visivi, percepibili già a colpo d'occhio dalla strada, caratterizzano invece la struttura di smaltimento di Casteltermini, che sorgerà nella zona industriale. «Progetti simili - dice Tange - sono già stati realizzati in Giappone. È chiaro, la problematica ambientale è molto rilevante. Ma il gruppo Falck riesce a far dialogare la questione ambientale con quella estetica. D'altronde è un problema connaturato alla società moderna, se non dobbiamo pensare di tornare al Medioevo. Questo progetto vuole essere un monumento di architettura industriale moderna». L'ambiente circostante sarà fruibile.

«Una garanzia che non c'è pericolo di inquinamento» sottolinea Federico Falck. Il Gruppo Falck ha realizzato un accordo con la facoltà di Architettura di Palermo: dopo la «lectio magistralis» di Paul Tange di ieri e la pubblicazione di un quaderno su Tange (di Michele Sbacchi) sono in corso accordi per tirocini e specializzazioni. E il conferimento di una laurea honoris causa per Paul Tange.
__________________
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old March 8th, 2005, 09:42 PM   #13
fcom1
fcom1
 
fcom1's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Italy
Posts: 1,520
Likes (Received): 15

Non c'è un rendering??
fcom1 no está en línea   Reply With Quote
Old March 10th, 2005, 05:52 PM   #14
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

PORTI: FINANZIAMENTI E PROGETTI PER PALERMO
(ANSA) - PALERMO- Restituire e ricreare una connessione tra Palermo e il suo porto e questo al mare; abbattere la barriera che separa idealmente la citta' dallo scenario naturale sul quale si affaccia; rilanciare il porto di Palermo migliorando i servizi offerti non soltanto ai turisti e agli operatori commerciali ma anche agli stessi cittadini. Sono gli obiettivi che l'Autorita' portuale di Palermo intende raggiungere con la realizzazione dei progetti di riqualificazione presentati dal presidente dell'Autorita', Nino Bevilacqua. La vasta zona di competenza dell'ente, che si estende dall'Arenella al porticciolo di Sant'Erasmo, e' stata divisa in macro-aree in ognuna delle quali verranno attuati interventi. Per il diporto turistico il progetto prevede il recupero dell'area della Cala, il porto storico di Palermo, che ospitera' le imbarcazioni in nuove passerelle ed attracchi. In questo settore e' imminente anche la definizione della fase preliminare del progetto per la costruzione del porto turistico di San Erasmo con 250 posti barca, che prevede un impegno di spesa di oltre 16 milioni di Euro finanziati in parte dall'Ue. E' gia' esecutivo e in via di realizzazione il progetto di creazione del Parco archeologico del Castello a Mare che il Comune ha finanziato con fondi comunitari di oltre 5 milioni di Euro. Un' altra macro area e' quella costituita dalla zona centrale del Porto destinata al traffico Crociere e Ro-Ro. Qui si ammodernera' la stazione marittima, verra' riqualificato il Molo Santa Lucia, verra' costruito un nuovo terminal Ro-Ro. La spesa sara' di circa 34 milioni di Euro. Per la macro area ''cantieristica'' sono stati definiti progetti per il miglioramento strutturale della aree operative ed e' nella fase di studio di fattibilita' il progetto per il completamento del bacino di carenaggio da 150 mila tonnellate. Per il traffico merci-terminal containers sono in fase esecutiva alcuni progetti di sistemazione e ammodernamento delle banchine esistenti, mentre procede uno studio di fattibilita' per l'avanzamento del Molo Nord che ospitera' una nuova area operativa. Questo ultimo progetto impegnera' risorse per 55 milioni di Euro. Infine gli interventi per la macro area ''Intermodalita''', strategica per la connessione tra il porto e l'entroterra ''perche' qualunque trasporto via mare - ha detto il presidente Bevilacqua - si trasforma in un trasporto via terra''. E' stato progettato quindi un parcheggio sotterraneo per 400 posti, collegato alla stazione ''Porto'' dell'anello metro-ferroviario e, per un accordo con Rete ferroviaria italiana e Comune, l'utilizzo dell'area Sampolo come terminal intermodale. Bevilacqua ha esposto anche il nuovo Master-Plan dell'Autorita' portuale che, in vista dei progetti architettonici in cantiere, prevede la costituzione di un Comitato scientifico composto dagli architetti Perrault, Fuksas, Irace e Albanese e dal sociologo Aldo Bonomi e di un Comitato consultivo con rappresentanti della Soprintendenza ai beni culturali, Assessorato comunale all' Urbanistica, Ministero delle Infrastrutture e Universita', nonche' un settore pianificazione economica affidato a Banca Nuova. Tutte le attivita' di progettazione e realizzazione verranno eseguite nell'Officina di Architettura, diretta da Flavio Albanese, che verra' ospitata in un capannone che sara' totalmente ristrutturato. Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, gli assessori regionali al Turismo, Granata, che ha ricordato la partecipazione delle cinque autorita' portuali siciliane al ''Seatrade'' di Miami, il piu' importante salone crocieristico del mondo, dell'assessore regionale ai Beni Culturali, Pagano e del sindaco Cammarata, secondo il quale il porto ''dovra' essere anche fisicamente vicino ai nostri concittadini eliminando le barriere che attualmente lo separano dalla citta' consentendo una contaminazione culturale e materiale. Il porto fa parte della citta' - ha concluso Camnmarata - e con essa deve intessere un rapporto piu' intimo e confidenziale''. (ANSA). RED
10/03/2005 14:13


© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 11th, 2005, 12:26 PM   #15
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

RIFIUTI: PALERMO, FINANZIATO IMPIANTO COMPOSTAGGIO BISCACQUINO
Palermo, 10 mar. - (Adnkronos) - E' stato finanziato il progetto per la realizzazione di un impianto di compostaggio per i rifiuti che sorgera' nel territorio del Comune di Biscacquino. Il Vice Commissario Delegato per la emergenza rifiuti in Sicilia Felice Crosta ha comunicato questa mattina al Presidente della Societa' Alto Belice Ambiente Spa, Salvino Caputo che il progetto e' stato utilmente inserito nella graduatoria delle strutture finanziate. L'Impianto di stoccaggio e smaltimento dei rifiuti ha un costo di oltre 2 milioni di euro e servira' tutti i Comuni del vasto comprensorio della Societa' d'Ambito.
(Ter/Col/Adnkronos)
10-MAR-0514:42
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 16th, 2005, 12:58 AM   #16
contrappunto
contrappunto
 
contrappunto's Avatar
 
Join Date: May 2004
Posts: 186
Likes (Received): 0

PALERMO - Il Progetto di D. Perrault con i ponti sulla circonvallazione
PAOLA NICITA
26/02/2005 LA REPUBBLICA, ED. PALERMO

IL PROGETTO DEI PONTI SULLA CIRCONVALLAZIONE DI DOMINIQUE PERRAULT

RIDISEGNARE le città dai suoi lembi estremi, da quelle periferie che sempre più frequentemente divengono punto di partenza per progettare nuovamente gli spazi urbani. Ed integrare ciò che forma il sostrato dei secoli con il necessario respiro della contemporaneità, parola foriera di stranezza e distanza, ma che in realtà è solo l'involucro che racchiude il tempo presente.
Gettare un ponte, dunque, collegare e mettere in relazione: ed è proprio questo il progetto degli attraversamenti pedonali sulla circonvallazione, presentato ieri da Dominique Perrault —già autore della Biblioteca nazionale di Parigi — insieme al sindaco Diego Cammarata e al presidente della Regione Salvatore Cuffaro.
L'architetto francese progetterà in città per cielo e sottoterra: infatti insieme alle "passeggiate soprelevate"—così le definisce—su viale Regione Siciliana, Perrault sarà l'autore, insieme ad una cordata di studi internazionali, della metropolitana leggera.
«Questi ponti—spiega Dominique Perrault che insieme alle animazioni virtuali della soprelevata ha mostrato alla presentazione una moquette del progetto — sono pensati per collegare luoghi divisi dal passaggio delle automobili. Questo quartiere periferico risulta abbastanza frammentato.
Le "passeggiate" potranno diventare un modo per riappropriarsi di questa parte della città».
Pedoni e biciclette per "ricucire" piazzale John Lennon (ex Giotto) con il versante opposto, piazza Einstein, ovvero l'inizio di via Leonardo daVinci, e ancora una parte dell'Uditore con via Carnevale.
«Il passaggio pedonale verrà realizzato in due franche di lavori — dice Diego Cammarata—il primo stralcio verrà realizzato entro l'anno, per un importo di circa 3 milioni di euro. Tutta l'opera verrà ultimata entro due anni dall'inizio del cantiere».
Il presidente Cuffaro ha garantito la copertura dell'intero progetto, il cui costo complessivo sarà di 10 milioni di euro: anche perché uno dei "bracci" degli attraversamenti arriverà proprio dove dovrebbe sorgere il nuovo palazzo della Regione, al momento un'area verde. Molte le rassicurazioni delle istituzioni: ma al momento, però, il progetto non è stato finanziato. «Attingeremo ad una misura di riqualificazione urbana— prosegue Cammarata — l'esecutivo sarà pronto in estate, il cantiere avviato entro la fine dell'anno. Investiremo sull'architettura d'avanguardia». E tra i luoghi pubblici, si parla del nuovo stadio. Anche per questo, anticipa il sindaco, è in vista la firma di un architetto contemporaneo.
La prima fase vedrà la realizzazione di due soprapassi di 300 metri ciascuno per collegare il parcheggio e il terminal dei bus di piazzale Lennon con l'area verde sul lato monte della circonvallazione, in due punti: accanto alla rotatoria di viale Leonardo daVinci e a fianco della via Giorgione.
Per Perrault i progetti palermitani seguono un filo conduttore ideale comune, sia che si tratti di soprelevazioni che di underground. «La città e il contemporaneo devono trovare una relazione — dice l'architetto francese — credo che la chiave per fare ciò sia costruire rispettando quello che esiste:
quindi senza timore reverenziale. Altrimenti si rischia che il centro storico divenga una sorta di museo. Dove la vita, però, si svolge altrove».
Il progetto degli attraversamenti chiama in causa il movimento, lavi taquotidianadeipe-doni: quattro le passerelle, la cui lunghezza varia dai 150 ai 500 metri, per una estensione complessiva di un chilometro e 250
metri e una superficie di seimila metri quadrati. La larghezza massima sarà di4 metri e l'altezza, rispetto al piano stradale, raggiungerà i 6 metri. La realizzazione dei sistemi di attraversamenti sopraelevati consentirà di eliminare i semafori pedonali, rendendo il traffico più scorrevole. Il tempo stimato per l'attraversamento va, a seconda della distanza, da 4 minuti al
quarto d'ora. I percorsi si sviluppano secondo archi di circonferenza di differente raggio, che si intersecano in snodi e piazze di sosta da cui poter osservare l'ambiente circostante dall'alto. I tre punti più alti, pensati come terrazze di sosta, saranno collegati a terra con scale e ascensori, e una delle piazzole di sosta si affaccerà sulla stazione dei bus. I collegamenti verticali serviranno anche per unire la terrazza ad uno spazio chiuso al piano terreno, che verr utilizzato come ufficio informazioni e biglietteria. «Il tema è quello della leggerezza — prosegue Perrault — adoperando le tecnologie moderne, ma essendo il meno possibile in-vasivo. L'attenzione è rivolta allo spostamento del pedone, al suo modo divedere e fruire degli spazi urbani».


Nicola Leone: "E adesso rottamiamo le periferie"
SCATOLE ad incastro o pareti metalliche curve, vele di cemento e facciate di vetro e metallo: edifici che esprimono, ancorprima che unaformaestetica, un segno sociale. Spesso al centro dei più duri fatti di cronaca, le periferie tornano alla ribalta e chiedono spazio: per recuperare identità, ma anche per far conoscere lati opposti della stessa medaglia.
Progettare Palermo, allora ma come? E come dialogare con il suo tessuto urbano? Nicola Giuliano Leone, preside della Facoltà di Architettura di Palermo, risponde: «Ci sono punti critici, è vero, ma anche parti che funzionano. Proprio dove sorge la circonvallazione, a dire il vero, alcuni punti sarebbero da rivedere».
Preside, un voto al piano regolatore della città...
«Nel bene e nel male ha organizzato pezzi di città».
Nel male?
«Sicuramente la distruzione delle ville dei Colli. È fallito anche nel rapporto con il mare, non c'è una passeggiata a mare che possa dirsi tale. I problemi più grossi riguardano i grandi "bracci" storici. Ha formato dei recinti nel cuore della città. Anche la zona dell'Oreto rimane esclusa e andrebbe ripensata, insieme al verde. Comunque il piano regolatore ha dato un senso all'urbanistica».
E per le periferie cosa proporrebbe?
«Rottamarle. Sostituendole con progetti di qualità. E considerare che mettere palme dappertutto non risolve i problemi».
L'architettura contemporanea era stata un po' bistrattata. Molto spesso la risposta era quel-la dell'eccessiva presenza di "storia" e "antico" in città. Eppure altrove si costruisce...
«Le città hanno bisogno di dialogare con l'antico. Ma abbiamo emblematizzato troppo la storia, e contemporaneamente l'abbiamo anche distrutta, maltrattata, cancellando o danneggiando preziose testimonianze, basti pensare alle speculazioni edilizie. Occorre riflettere: il moderno e il contemporaneo sono pensiero, costruzione filosofica. Così come è avvenuto per l'antico».
I suoi edifici moderni preferiti?
«L'Enel di Samonà, la piscina comunale di Pirrone. Ma anche altri edifici di Fodera e Carpintieri».
E di questo progetto di Perrault che ne pensa?
«Certo sarebbe stata una bella occasione per un concorso internazionale. C'è un po' di esterofilia. Comunque va bene, è sicuramente un firma di qualità. Forse gli edifici pubblici sono più nelle sue corde, questo è un progetto alla Calatrava Ma ripeto, è un buon modo per parlare di architettura contemporanea a Palermo. Ci vuole più coraggio a costruire che a conservare»
__________________
**La Sicilia… Donna anche lei: misteriosa, implacabile, vendicativa; e bellissima**
Leonardo Sciascia
contrappunto no está en línea   Reply With Quote
Old March 22nd, 2005, 02:47 PM   #17
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Nuove strategie urbane per Palermo
http://architettura.supereva.it/arch...0321/index.htm
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 23rd, 2005, 03:56 PM   #18
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

PALERMO: 23 MLN DI EURO PER RECUPERO QUARTIERE PERIFERICO
Palermo 22 mar. - (Adnkronos) - Centoventidue alloggi popolari, nuovi spazi verdi, servizi di quartiere e una postazione dei Carabinieri. Ventitre' milioni di euro per un'opera di riqualificazione in uno dei luoghi piu' degradati della citta'. E' il progetto per il recupero dell'Insula 3E a San Filippo Neri, quartiere alla periferia di Palermo, che ha avuto l'ok dalla Giunta comunale e si avvia, adesso, all'appalto dei lavori, la cui durata sara' di circa due anni dall'apertura del cantiere.
(Loc/Zn/Adnkronos)
22-MAR-0520:21
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 30th, 2005, 04:11 PM   #19
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

AMBIENTE: PALERMO, VERDI E DS SI MOBILITANO CONTRO DEPURATORE A CALA ROSSA Palermo, 29 mar. (Adnkronos) - Un ordine del giorno per chiedere, a chi di competenza, di ''tutelare la bellezza del territorio di Terrasini non permettendo la realizzazione del depuratore che recherebbe un disastroso impatto ambientale e che snaturerebbe un sito di interesse comunitario che semmai dovrebbe essere depurato dai rifiuti pesanti che vi vengono scaricati''. A presentarlo il consigliere dei Verdi alla Provincia Regionale di Palermo, Angelo Ribaldo. L'impianto, che dovrebbe sorgere a ridosso del belvedere di Cala Rossa, nel palermitano, prevede lo sbancamento di 80 mila metri cubi di roccia e un investimento di 11 milioni di euro.
(Loc/Pe/Adnkronos)
29-MAR-0520:17
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old April 8th, 2005, 04:17 PM   #20
fcom1
fcom1
 
fcom1's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Italy
Posts: 1,520
Likes (Received): 15

http://www.expa.org/swf/home.htm
fcom1 no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
italia, palermo, sicilia

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 06:57 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu