daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Esteri e fotografia > Foto ed architetture storiche dall'Italia e dal mondo



Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old August 11th, 2017, 06:38 PM   #25921
Oscaruzzo
Registered User
 
Oscaruzzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2011
Posts: 5,767
Likes (Received): 3391

Quote:
Originally Posted by Censin View Post
"Carlina" vuol dire semplicemente "di Carlo"; non vedo dove siano malignita' e denigrazioni; ne' mi risulta ci fossero dubbi sulla mascolinita' di Carlo Emanuele...
Eppure la diceria (non quella sulla mascolinità di Carlo Emanuele, ma quella sull'origine del nome della piazza) circola diffusamente, per quanto appunto implausibile.

Vedi ad esempio La Stampa http://www.lastampa.it/2007/06/22/bl...cJ/pagina.html
Se tu chiedi a qualcuno dov’è piazza Carlo Emanuele II, molto probabilmente sarai guardato con aria stranita: è scientificamente provato che i torinesi non conoscono il vero nome di quel grande spiazzo rotondo noto a tutti come piazza Carlina, dal nomignolo che il popolo affibbiò all’esponente del casato Savoia per i suoi modi effeminati.
Non sto a citare i numerosissimi altri siti in cui la storiella viene spacciata come "ipotesi più plausibile".

Mi piacerebbe comunque vedere l'ordinanza del comune in cui si sancisce il cambio di nome da "piazza Carlina" a "piazza Carlo Emanuele II" per poter avere una conferma definitiva e mettere un punto a questa questione
Oscaruzzo no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
Old August 11th, 2017, 07:50 PM   #25922
ImpiantiFissi
 
ImpiantiFissi's Avatar
 
Join Date: Aug 2009
Posts: 292
Likes (Received): 158

Visto che si parla di "record" di ridenominazioni, merita un cenno Via Montenegro: la denominazione voleva onorare non... l'Amaro, ma il piccolo principato balcanico patria della regina Elena, stato indipendente fino alla I guerra mondiale, poi conglobato nell'ex Jugoslavia e ora di nuovo indipendente. Nel secondo dopoguerra la via venne ridenominata totalmente, da Corso Lione fino a Corso F. Brunelleschi in Via Paolo Braccini, partigiano, Medaglia d'Oro, fucilato a Torino nel 1944. Ma pochi anni dopo, a metà degli anni '50, si decise di cambiare nuovamente il nome del tratto tra Piazza Di Robilant e Corso Brunelleschi: per onorare il fondatore dei contigui stabilimenti, questa parte della via prese il nome di Vincenzo Lancia. A cui negli anni precedenti era stata già intitolata una via meno importante nei paraggi, che a sua volta cambiò nome: l'attuale Via Stelvio...
__________________
DON MARZIO. Di che paese siete? LEANDRO. Di Torino.
DON MARZIO. Brutta città. LEANDRO. Anzi passa per una delle belle d’Italia.


Carlo Goldoni - La bottega del caffè
ImpiantiFissi no está en línea   Reply With Quote
Old August 12th, 2017, 05:09 PM   #25923
Domeni
Registered User
 
Join Date: Oct 2016
Posts: 33
Likes (Received): 26

Quote:
Originally Posted by Modestino Balabam View Post
Persa una cancellata, guadagnata una piazzetta.



La cancellata esiste ancora, e la piazzetta a forma di rombo è stata "inventata" da Juvarra .









Piazza S. Croce, Carrefour de la Basilique e Piazzetta della Basilica.

Last edited by Domeni; August 12th, 2017 at 05:16 PM.
Domeni no está en línea   Reply With Quote
Old August 12th, 2017, 06:03 PM   #25924
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by Oscaruzzo View Post
Eppure la diceria (non quella sulla mascolinità di Carlo Emanuele, ma quella sull'origine del nome della piazza) circola diffusamente, per quanto appunto implausibile.

Vedi ad esempio La Stampa http://www.lastampa.it/2007/06/22/bl...cJ/pagina.html[INDENT][Ii quel grande spiazzo rotondo noto a tutti come piazza Carlina, dal nomignolo che il popolo affibbiò all’esponente del casato Savoia per i suoi modi effeminati.


Mi piacerebbe comunque vedere l'ordinanza del comune in cui si sancisce il cambi una conferma definitiva e mettere un punto a questa questione
Strano destino, quello dei membri della dinastia sabauda: etichettati come donnaioli impenitenti o, al contrario, come equivocamente effeminati (sorte quest'ultima toccata anche all'ultimo re, Umberto II), senza vie di mezzo.
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 12th, 2017, 06:10 PM   #25925
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by Domeni View Post
La cancellata esiste ancora, e la piazzetta a forma di rombo è stata "inventata" da Juvarra .

[]



.
Si e' sempre parlato poco delle truppe svizzere al servizio dei Savoia: chi erano, da dove provenivano, le condizioni di arruolamento...
Chissa' se erano vestiti con le buffe divise che vediamo ancor oggi per le guardie svizzere vaticane?
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:55 AM   #25926
giuseppe tubi
Registered User
 
giuseppe tubi's Avatar
 
Join Date: Apr 2011
Location: Torino Bôrg dël Fum
Posts: 1,038
Likes (Received): 297

Quote:
Originally Posted by Censin View Post
Si e' sempre parlato poco delle truppe svizzere al servizio dei Savoia: chi erano, da dove provenivano, le condizioni di arruolamento...
Chissa' se erano vestiti con le buffe divise che vediamo ancor oggi per le guardie svizzere vaticane?
In genere erano reggimenti "privati" che portavano il nome del colonnello che li comandava, come esistevano in tutta Europa. Le uniformi erano come le altre dell'epoca, con colori specifici. Nulla di papalino.
giuseppe tubi no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 05:59 PM   #25927
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by giuseppe tubi View Post
In genere erano reggimenti "privati" che portavano il nome del colonnello che li comandava, come esistevano in tutta Europa. Le uniformi erano come le altre dell'epoca, con colori specifici. Nulla di papalino.
Le uniformi delle guardie svizzere vaticane erano state disegnate da Michelangelo, per la verità; non so ora, ma nel 1956 nelle botteghe attorno al Vaticano erano in vendita riproduzioni; implorai i miei (avevo 7 anni) di comprarne una, ma non ci fu niente da fare....
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:05 PM   #25928
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by Censin View Post
Strano destino, quello dei membri della dinastia sabauda: etichettati come donnaioli impenitenti o, al contrario, come equivocamente effeminati (sorte quest'ultima toccata anche all'ultimo re, Umberto II), senza vie di mezzo.
L'unico, per lo meno tra gli ultimi sabaudi, che non diede adito a pettegolezzi o illazioni in campo sentimentale fu Vittorio Emanuele III; l'unica donna della sua vita fu la sua amatissima Elena! Una volta tanto il matrimonio, combinato nel 1896 da Crispi tra l'erede al trono e la figlia del sovrano montenegrino, nell'intento di espandere i legami e l'influenza dell'Italia nei paesi slavi e balcanici, funzionò alla perfezione; nè lui nè lei ebbero amanti o avventure; non si lasciarono mai, fino alla morte dell'ormai ex re, in esilio ad Alessandria d'Egitto, il 28/12/1947, in seguito a una polmonite fulminante, che al suo fisico gracile, in un'epoca che ancora quasi non conosceva antibiotici, non lasciò scampo.
Della regina Elena occorre comunque ricordare che non fu mai particolarmente benvista dal popolo, nonostante i suoi tentativi di ingraziarselo con le sue iniziative nel campo della beneficenza e assistenza, specie sanitaria; molti le rinfacciarono sempre la sua origine slava e balcanica, con epiteti ai limiti dell'oltraggioso (ovviamente in privato!) del genere regina pastora, la slava, la balcanica, fino forse al più offensivo, la zingara, la zingarella! Quando si dice il razzismo....
(Questi particolari li ho appresi dai miei genitori e da altri che vissero quei tempi).
C'è chi anche recentemente ha ancora voluto mettere in ridicolo (chissà poi perchè) le sue iniziative in campo assistenziale e sanitario, ingiustamente: in fondo, ad es., se Torino riuscì ad avere un complesso ospedaliero come le Molinette, lo si deve in parte anche a lei e alla sua opera.
Qui sotto la vediamo infatti all'inaugurazione dell'ospedale, col regale consorte, il 9/11/1935

__________________

jahtjs liked this post

Last edited by Censin; August 16th, 2017 at 05:59 PM.
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:17 PM   #25929
Icopix
Registered User
 
Icopix's Avatar
 
Join Date: Jul 2009
Location: (per ora) Spina 4
Posts: 2,583
Likes (Received): 1172

Quote:
Originally Posted by giuseppe tubi View Post
In genere erano reggimenti "privati" che portavano il nome del colonnello che li comandava, come esistevano in tutta Europa. Le uniformi erano come le altre dell'epoca, con colori specifici. Nulla di papalino.
http://www.bandieresabaude.it/Bandieres1.html
__________________

Breus, Raido, giuseppe tubi liked this post
Icopix no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:27 PM   #25930
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Al riguardo, propongo alcune foto dei sovrani in visita a Torino per le tante esposizioni dell'epoca:
Qui sotto, per l'Esposizione di Arte Moderna del 1902, mentre in carrozza passano in corso Massimo (si riconosce sullo sfondo il villino tuttora esistente tra via Campana e via Morgari)



sotto, davanti a Porta Nuova per l'inaugurazione dell'esposizione del 1911



e, dopo l'inaugurazione, sul ponte monumentale (quello di cui si è già parlato tra il Castello del Valentino e il Borgo Medioevale, rimosso al termine dell'esposizione)

Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:31 PM   #25931
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Sotto, invece, due immagini riferentesi a Umberto I (riconoscibile dai baffoni ad ala di gabbiano), in occasione dell'esposizione del 1898



Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 13th, 2017, 06:34 PM   #25932
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Questa è davvero Torino sparita! Dall'archivio Gabinio, la "sala delle grida" della Borsa, andata purtroppo distrutta con tutto l'edificio nei bombardamenti bellici

__________________

Oscaruzzo liked this post
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 14th, 2017, 09:21 AM   #25933
Pupi11
Registered User
 
Pupi11's Avatar
 
Join Date: Dec 2013
Posts: 260
Likes (Received): 106

auguro un buon Ferragosto a tutti!
__________________
"Lo seguivamo da tempo a fari spenti" (cit.)
Pupi11 no está en línea   Reply With Quote
Old August 14th, 2017, 12:45 PM   #25934
Raido
Registered User
 
Join Date: Mar 2010
Posts: 205
Likes (Received): 62

Quote:
Originally Posted by Censin View Post
"Carlina" vuol dire semplicemente "di Carlo"; non vedo dove siano malignita' e denigrazioni; ne' mi risulta ci fossero dubbi sulla mascolinita' di Carlo Emanuele...
I dubbi c'erano, e probabilmente erano anche infondati ma tant'e'...

http://www.lastampa.it/2007/06/22/bl...cJ/pagina.html

[non avevo visto il post di Oscaruzzo che era identico]

Last edited by Raido; August 16th, 2017 at 09:16 AM.
Raido no está en línea   Reply With Quote
Old August 14th, 2017, 01:08 PM   #25935
Breus
Breùs, a la francaise
 
Breus's Avatar
 
Join Date: Feb 2010
Location: 45°4'41"16 N - 07°40'33"96 E
Posts: 4,868
Likes (Received): 1840

Quote:
Originally Posted by Raido View Post
I dubbi c'erano, e probabilmente erano anche infondati ma tant'e'...

http://www.lastampa.it/2007/06/22/bl...cJ/pagina.html
Si, resta il fatto che è stata una piazza ben sfigata... nelle intenzioni doveva addirittura rivaleggiare con piazza S. Carlo.... pare però che oggi ospiti uno dei migliori banchi di formaggio della Città. (Vox populi, non verificata personalmente).
__________________
I.M.H.O.

jahtjs liked this post
Breus está en línea ahora   Reply With Quote
Old August 14th, 2017, 03:26 PM   #25936
archicharles
Registered User
 
Join Date: Jan 2015
Posts: 425
Likes (Received): 243

Quote:
Originally Posted by Pupi11 View Post
auguro un buon Ferragosto a tutti!
Grazie, anche a te, e ovviamente a tutti gli altri!
archicharles no está en línea   Reply With Quote
Old August 15th, 2017, 01:49 PM   #25937
nilton42
Registered User
 
Join Date: Sep 2016
Posts: 40
Likes (Received): 32

Per Censin e Zg.
Due pezzetti di mondo ferroviario torinese dell'immediato dopoguerra.
1). C'era anche una sezione Enpas in via Bertola angolo via Manzoni. Per quanto mi ricordo l'assistenza sanitaria era mediamente buona.
2). C'era anche la Provvida (cooperativa a carattere nazionale per gli acquisti familiari). Anche qui ho memoria vaga. Ma sicuramente contribuì ad alleviare le ristrettezze di un periodo molto difficile. In ogni caso prova di un forte spirito solidaristico di una categoria storica del lavoro italiano.
nilton42 no está en línea   Reply With Quote
Old August 15th, 2017, 04:00 PM   #25938
giuseppe tubi
Registered User
 
giuseppe tubi's Avatar
 
Join Date: Apr 2011
Location: Torino Bôrg dël Fum
Posts: 1,038
Likes (Received): 297

Quote:
Originally Posted by Icopix View Post
Nel 1704 il colonnello vallesano Reding con la sua guarnigione tradì, per soldi o per paura, consegnando il Forte di Bard al Feuillade senza combattere.
__________________

jahtjs liked this post
giuseppe tubi no está en línea   Reply With Quote
Old August 15th, 2017, 09:08 PM   #25939
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by nilton42 View Post
Per Censin e Zg.
Due pezzetti di mondo ferroviario torinese dell'immediato dopoguerra.
1). C'era anche una sezione Enpas in via Bertola angolo via Manzoni. Per quanto mi ricordo l'assistenza sanitaria era mediamente buona.
2). C'era anche la Provvida (cooperativa a carattere nazionale per gli acquisti familiari). Anche qui ho memoria vaga. Ma sicuramente contribuì ad alleviare le ristrettezze di un periodo molto difficile. In ogni caso prova di un forte spirito solidaristico di una categoria storica del lavoro italiano.
Quella di via Bertola - via Manzoni era la sede provinciale Enpas, con gli uffici amministrativi e tutti gli ambulatori specialistici,( inglobata nel 1979, con lo scioglimento dell'Ente, nel SSN.), per tutti gli statali.
Della Provvida ricordo solo lo spaccio in corso Spezia, davanti al mercato (dove ora c'e' il sottopasso).
L'ambulatorio Enpas di via Alassio era riservato ai soli ferrovieri e familiari, con solo medicina generale.

Last edited by Censin; August 15th, 2017 at 09:16 PM.
Censin no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2017, 05:31 PM   #25940
Censin
Registered User
 
Join Date: Dec 2012
Posts: 4,426
Likes (Received): 784

Quote:
Originally Posted by nilton42 View Post
Per Censin e Zg.
Due pezzetti di mondo ferroviario torinese dell'immediato dopoguerra.
1). C'era anche una sezione Enpas in via Bertola angolo via Manzoni. Per quanto mi ricordo l'assistenza sanitaria era mediamente buona.
.
Volevo comunque ricordare alcuni particolari:
L'ENPAS, a differenza di altre mutue come INAM, INADEL, ENPDEP, non prevedeva un medico di base o di famiglia, come è ora col SSN.
Le visite mediche si svolgevano, di regola, negli ambulatori dell'ENPAS (via Bertola, via Alassio o altri); in via Bertola, dove, come detto, vi erano tutti gli specialisti, era possibile l'accesso diretto agli stessi.
Per eventuali visite mediche domiciliari, vi era un elenco di medici convenzionati a cui rivolgersi in caso di necessità; però le visite erano a intero pagamento dell'assistito, con rimborso parziale successivo da parte dell'Ente.
Anche per le medicine prescritte, era comunque previsto il pagamento dell'intero importo al momento del ritiro in farmacia; provvedeva poi l'Ente a un rimborso parziale (di solito dopo qualche mese, con assegno inviato per posta).
Solo nel 1973 anche l'ENPAS istituì il medico di base (da scegliere al momento), in vista ormai della imminente istituzione del Servizio Sanitario.
Per quanto riguarda i ricoveri ospedalieri, un particolare curioso: i ricoveri ospedalieri per "travaglio di parto" erano assunti in carico solo se la partoriente era la titolare dell'assistenza o la coniuge, esclusi quindi tutte le altre familiari! (Per motivi di lavoro, dovetti occuparmi del caso di una ragazzina 15enne figlia di un ferroviere, che aveva appunto partorito al S. Anna, ricovero che l'Ente rigettò).
Lascio a ognuno di giudicare se l'assistenza potesse considerarsi buona o meno.

Last edited by Censin; August 16th, 2017 at 06:00 PM.
Censin no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
foto, torino

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Related topics on SkyscraperCity


All times are GMT +2. The time now is 07:35 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2017, vBulletin Solutions Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu