daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy (aug.2, 2013) | DMCA policy | flipboard magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Aviazione



Closed Thread

 
Thread Tools Rating: Thread Rating: 7 votes, 3.29 average.
Old September 17th, 2004, 12:55 PM   #1
Camaway
Rimini expat
 
Camaway's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 409
Likes (Received): 0

Alitalia | Aggiornamenti

Alitalia

XXVIII




Il Network estivo 2011

Il 27 marzo 2011 è entrato in vigore il nuovo orario estivo del gruppo Alitalia che durerà fino al 31 ottobre 2011. Il Network della stagione estiva prevede 92 destinazioni tra Italia e resto del mondo, con oltre 2600 frequenze settimanali su 163 rotte. Alitalia inoltre ha accordi di codeshare con 29 compagnie aeree su 200 destinazioni al mondo.

- Capillare copertura Mercato Domestico: 29 destinazioni nazionali servite direttamente e 1723 frequenze settimanali per soddisfare le esigenze di mobilità interna grazie ad un’ampia gamma di collegamenti diretti dalle principali città italiane verso il resto d’Italia.

- Efficiente copertura dei Mercati Esteri: 63 destinazioni Internazionali e Intercontinentali raggiunte direttamente da Alitalia con 906 frequenze settimanali, con un’offerta studiata di coincidenze sui voli domestici.

- Orari ideali per le esigenze dei clienti: Orari studiati per consentire al cliente business di effettuare viaggi di andata e ritorno in giornata da/per le principali destinazioni italiane ed europee.

- Vicino a casa tua: un network incentrato su 7 basi operative (Roma, Milano Linate, Milano Malpensa, Torino, Venezia, Napoli e Catania) che consentono collegamenti rapidi dalle provincie italiane al resto del mondo.

Tra le principali novità del network estivo si segnalano:

due nuovi collegamenti intercontinentali: Roma - Pechino, operato da Alitalia in code share con China Eastern (dal 1° giugno 4 voli settimanali, da ottobre 5 voli) e Roma - Rio De Janeiro (dal 1° giugno 3 voli settimanali, dal 28 giugno 4 voli). Con il nuovo volo Roma - Rio De Janeiro, Alitalia diventerà la prima Compagnia nei collegamenti fra Italia e Brasile, con un’offerta complessiva di 11 frequenze settimanali verso il Brasile (San Paolo e Rio de Janeiro).

un nuovo volo diretto Roma - Shangai, operato da China Eastern in code share con Alitalia (dall’estate 4 voli settimanali) che rafforza la presenza di Alitalia in Estremo Oriente dove la Compagnia è già oggi l’unico vettore che opera collegamenti diretti tra Italia e Giappone;

un nuovo collegamento internazionale da Roma a Tolosa operato da Alitalia in code share con Air France-Klm (dal 28 marzo);

• nuovi voli diretti da Firenze verso Amsterdam e Catania (dal 27 marzo), operati da Alitalia con un Airbus A319. La nuova tratta Firenze - Amsterdam sarà servita con due voli al giorno in code share con KLM;

• rotte stagionali da Roma Fiumicino e da Milano Linate verso Lampedusa e Pantelleria e da Venezia verso Olbia, Cagliari e Reggio Calabria (da giugno a settembre);



Last edited by XIX; October 1st, 2011 at 02:12 PM.
Camaway no está en línea  

Sponsored Links
 
Old September 17th, 2004, 01:00 PM   #2
Epicurion
Registered User
 
Epicurion's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 2,300
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by Camaway
Alla luce dei risultati negli ultimi 13 anni e della combinazione di scarsa competitivita' e servizio, ritenete che l'Alitalia dovrebbe essere lasciata fallire?
anche impegnandosi politicamente con ingenti risorse finanziarie sarà difficile che riescano a farla sopravvivere, anzi piú Veltrone&Storace&Co. si attivano per salvarla piú Alitalia va verso il fallimento!!! quindi non c'è bisogno di lasciarla fallire per vederla fallire...
Epicurion no está en línea  
Old September 17th, 2004, 02:23 PM   #3
gruber
Registered User
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,087
Likes (Received): 2146

la Compagnia come soggetto astratto se lo meriterebbe.
quasi tutti i dirigenti, molti sindacalisti, tanti piloti e assistenti e una parte dei dipendenti di terra se lo meriterebbero pure.
ma poi ci finirebbero di mezzo molti "innocenti". molti?
senza dubbio è la rappresentazione ideale di ciò che mi fa schifo dell'Italia:

grande azienda statale che divora i soldi dei contribuenti.
gestita da dirigenti con tessera di partito in tasca.
assunzioni fatte per raccomandazioni e conoscienze.
produttività bassissima.
maleducazione dei lavoratori spaventosa.
efficienza da Paese Arabo.
prezzi elevati da monopolista pur senza più esserlo.
in perenne ristardo.
prebende e privilegi infiniti per i piloti e le loro famiglie e per tutti i dirigenti.

....
gruber no está en línea  
Old September 18th, 2004, 11:33 AM   #4
McClane
Fanatic Style Member
 
McClane's Avatar
 
Join Date: Nov 2003
Location: Milan
Posts: 1,623
Likes (Received): 100

Io penso che si meriterebbe proprio questo!

Gestioni scriteriate e provincialismi inutili Roma-Milano l'hanno fatta cadere nel baratro.

Se fosse per me cederei tutti gli slot di Malpensa a qualche compagnia interessata (anche estera) così da dare una lezione ai vertici Alitalia su come si gestisce un Hub con un bacino di utenza di più di 20 milioni di persone.

__________________
MILANO:
Municipality: 1 300 000
City: 5 248 000 <---
Metropolitan Area: 7 400 000

1st in Italy | 5th in European-Union | 7th in Europe | 68th in the world

http://www.demographia.com/db-worldua.pdf
McClane no está en línea  
Old September 18th, 2004, 05:45 PM   #5
European1978
WARNED FOR BANNING
 
European1978's Avatar
 
Join Date: Dec 2003
Posts: 1,249
Likes (Received): 48

Si'.
__________________
No text over vBulletin size 3 is allowed, even if your signature line uses only one line.
European1978 no está en línea  
Old September 19th, 2004, 07:38 PM   #6
taurus
Langbärten user
 
taurus's Avatar
 
Join Date: Apr 2004
Location: Lecco [ ] Lecco [x]
Posts: 470
Likes (Received): 0

Fallimento!!! ..indubbiamente!!
taurus no está en línea  
Old September 20th, 2004, 01:10 PM   #7
Tarchon
Italian member
 
Tarchon's Avatar
 
Join Date: Feb 2003
Location: Milan
Posts: 220
Likes (Received): 6

Va lasciata fallire? Bravi così dopo diamo i nostri soldi ai francesi, tedeschi, inglesi, ecc.

Va radicalmente ristrutturata, a cominciare dai dirigenti, quelle teste di c***o che c'erano prima di cimoli cosa hanno fatto dei centinaia di milioni di euro di penale pagati dalla KLM per aver rotto la joint-venture con Alitalia?

E' troppo comodo fare il dirigente con stipendi e buone uscite da capo giro e poi andarsene come se niente fosse dopo aver causato o peggiorato una situazione disastrosa.

A ruota poi tutti gli altri, ognuno con le sue responsabilità, dai piloti ai controllori di volo, al personale di terra fino all'ultimo dei facchini.

Prima di tutto è ora di finirla con decine di vertenze e sigle sindacali, il contratto dovrebbe essere unico per tutti, dai ferrotranvieri al settore aereo, non si capisce perchè debba esistere un solo contratto metalmeccanico in cui sono stati accorpati anche gli elettronici, con una sola vertenza ogni tre quattro anni e invece nel settore pubbico tutto deve essere frammentato e caotico così ogni anno assistiamo a decine e decine di scioperi senza capirci mai niente.
Tarchon no está en línea  
Old September 20th, 2004, 03:56 PM   #8
gruber
Registered User
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,087
Likes (Received): 2146

Alessandro Cenci, comandante, 43 anni, 15 anni di servizio in Alitalia.

«Come cambierà la mia vita dopo questi nuovi accordi? Di certo sarò molto più stanco. Di un pilota si dice che in media dorme venti giorni ogni mese in letti diversi. Ora dei piloti Alitalia si potrà dire che gli altri dieci giorni li passeranno a dormire nel loro letto di casa. Perché alla fine per mantenere lo stesso stipendio dovremo volare molto di più, circa il 50% delle ore in più rispetto a prima. E non soltanto: è stata modificata anche la composizione degli equipaggi, ovvero: siamo in meno a ogni tratta sopra un aereo. Prima per voli sopra le dodici ore, ovvero, un volo come Roma-Tokio, c’erano a bordo un comandante e tre piloti. Da oggi in poi insieme con il comandante ci saranno soltanto due piloti. Così avremo meno possibilità di darci il cambio, dunque di riposarci durante il volo».
«Differente anche la distribuzione dei turni di riposo. Oggi, per esempio, mi tocca un’andata e ritorno da Roma a Tel Aviv: una volta atterrato a Fiumicino non avrò più i due giorni di riposo, come prima. Sarò più stanco io ma non voglio parlare di problemi di sicurezza sugli aerei. Questi nuovi standard sono in linea con quelli europei. Peccato che, per esempio, i nostri colleghi tedeschi della Lufthansa, con le stesse ore di volo e di lavoro, guadagnino il 45% in più».

© Corriere della Sera


!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
gruber no está en línea  
Old September 20th, 2004, 05:33 PM   #9
McClane
Fanatic Style Member
 
McClane's Avatar
 
Join Date: Nov 2003
Location: Milan
Posts: 1,623
Likes (Received): 100

@ Tarchon

In linea teorica quello che proponi è perfetto, anche se mi sembra idilliaco o almeno improponibile per adesso in Italia. I sindacati ormai sono diventati dei maestri nel fare i propri affari e nel ruffianismo in generale, indicono scioperi solo per andare contro un colore politico, sarebbero completamente da rivedere come istituzione perchè cosi' come sono adesso provocano solo danni!

@ Gruber

Non ho parole, si commenta da solo, dovrebbe fare un po' di ore in fabbrica o in cantiere per vedere come ci si stanca veramente...
__________________
MILANO:
Municipality: 1 300 000
City: 5 248 000 <---
Metropolitan Area: 7 400 000

1st in Italy | 5th in European-Union | 7th in Europe | 68th in the world

http://www.demographia.com/db-worldua.pdf

Last edited by McClane; September 20th, 2004 at 05:39 PM.
McClane no está en línea  
Old September 20th, 2004, 10:22 PM   #10
SdR
Registered User
 
Join Date: May 2004
Location: Roma
Posts: 352
Likes (Received): 1

sembrerebbe che gli incontri tra azienda e sindacato stiano andando a buon fine, gli esuberi saranno meno dei 5.000 previsti ed i risparmi saranno parecchi, ora si devono definire gli ultimi accordi e poi si passerà attraverso il governo. la mia opinione (ma credo che molti già la conoscono viste le precedenti discussioni) relativamente al fallimento alitalia è la seguente: spero che non fallisca, che ci sia un piano di rilancio serio e che l'alitalia possa nuovamente "spiccare il volo"!
SdR no está en línea  
Old September 21st, 2004, 01:45 AM   #11
Camaway
Rimini expat
 
Camaway's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 409
Likes (Received): 0

Io sono pessimista.

Anche se hanno raggiunto un'accordo la compagnia resta tale e quale ed i passeggeri hanno gia' votato con il loro portafoglio molti anni fa. Dove c'e' concorrenza i clienti preferiscono volare con altre compagnie dove pagano meno, ottengono di piu' e vengono trattati con rispetto. Il problema e' solo rimandato di un anno o due poi saremo li' da capo.
Camaway no está en línea  
Old September 21st, 2004, 09:09 AM   #12
skaccomatto
default user
 
skaccomatto's Avatar
 
Join Date: Sep 2004
Location: Milan
Posts: 1,358
Likes (Received): 360

Quote:
Originally Posted by Tarchon
Va lasciata fallire? Bravi così dopo diamo i nostri soldi ai francesi, tedeschi, inglesi, ecc.

Va radicalmente ristrutturata, a cominciare dai dirigenti, quelle teste di c***o che c'erano prima di cimoli cosa hanno fatto dei centinaia di milioni di euro di penale pagati dalla KLM per aver rotto la joint-venture con Alitalia?
Sono seriviti per postare un utile a bilancio prima delle tasse, che poi è diventata perdita. I soldi di KLM non sarebbero in ogni caso serviti a nulla, come non serve a nulla il prestito di 400M€ se non è accompagnato da a) una drastica riduzione del costo del lavoro b)un miglioramento degli yield (in soldoni il prezzo medio a cui vengono staccati i biglietti) c) non si scioglie il nodo hub e il trasferimento della base (o almeno degli equipaggi) a Milano d) non si rade al suolo Linate -o non lo si limita fortemente con decreti di traffico seri e rimozione della dogana per impedire le prosecuzioni intercontinentali- e) non si produce un serio e completo piano di consolidamento e sviluppo. La riduzione degli organici era stata proposta anche da Mengozzi che però aveva il problema di trovarsi Fini inc****to come una iena visto che da lì a poco ci sarebbero state elezioni e sotto elezione è sempre bene NON licenziare pubblicamente 6000 persone (soprattutto se ANPAC e UP votano in modo massiccio per AN, con rispettive famiglie e parenti). Risultato=abbiamo pagato il carrozzone per 6 mesi di più, Mengozzi è stato licenziato, e adesso sono tutti col pepe al culo.

Quote:
E' troppo comodo fare il dirigente con stipendi e buone uscite da capo giro e poi andarsene come se niente fosse dopo aver causato o peggiorato una situazione disastrosa.

A ruota poi tutti gli altri, ognuno con le sue responsabilità, dai piloti ai controllori di volo, al personale di terra fino all'ultimo dei facchini.
giustissimo, purtroppo conosco personalmente gente che lavora(va) in Alitalia che si è sempre fatta il mazzo quadruplo, e non saranno loro ad essere mantenuti in organico. Il problema del costo del lavoro in AZ è serissimo, piloti (che per sfiga sono anche tra i migliori al mondo...), dirigenti e aa/vv (esclusi gli stagionali e gli ex-AZTEAM) prendono troppo IN BASE a cosa producono e ai benefit che ricevono. La proposta di Ryanair di assumere gli eseburi era una provocazione, se accadesse direi che un buon 75% molla il lavoro dopo 3 mesi, non riuscirebbero a reggere il ritmo. Il personale di terra aeroportuale (frontline e customer care) funziona come il corrispettivo volante, mentre il reparto manutenzione funziona in modo eccellente (anche se ci sono esuberi perchè diminuiscono gli aerei da riparare e AZ non è in grado di vendersi bene come "meccanico" altrui).

Quote:
Prima di tutto è ora di finirla con decine di vertenze e sigle sindacali, il contratto dovrebbe essere unico per tutti, dai ferrotranvieri al settore aereo, non si capisce perchè debba esistere un solo contratto metalmeccanico in cui sono stati accorpati anche gli elettronici, con una sola vertenza ogni tre quattro anni e invece nel settore pubbico tutto deve essere frammentato e caotico così ogni anno assistiamo a decine e decine di scioperi senza capirci mai niente.
Direi che non si può fare un contratto collettivo per settori così diversi come l'aereonautico e il ferrotranviario... il problema dei sindacati è che in realtà non gestiscono gli affari della categoria ma mirano a far mantenere i privilegi di pochi a scapito della maggior parte dei lavoratori, che spesso non si sentono nemmeno rappresentati.

DaV
skaccomatto no está en línea  
Old September 21st, 2004, 09:18 AM   #13
Epicurion
Registered User
 
Epicurion's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 2,300
Likes (Received): 0

l'accordo sindacale è servito principalmente per arrivare al prestito ponte di 400 milioni di euro da parte del governo; se fossero stati concessi quei fondi senza accordo sindacale gli eventuali scioperi avrebbero reso lo stanziamento inutile. quindi l'accordo è frutto dell'emergenza in cui si trova Alitalia. il debito della compagnia ammonta a 386 milioni di euro. la riduzione dei costi derivante dagli accordi di questi giorni è prevista a regime per il 2006. i 400 milioni servono a pagare le forniture piú urgenti e gli stipendi. e dopo? dopo, dovranno essere soddisfatte le 2 condizioni poste da Bruxelles per il prestito ponte: il governo NON dovrà partecipare alla ricapitalizzazione della compagnia e Alitalia dovrà essere PRIVATIZZATA entro l'estate del 2005. in altre parole, dovranno entrare i privati con i loro capitali NON garantiti dallo Stato. chi sarà cosí coraggioso? Babbo Natale? mah, la storia è piena di episodi simili. cosa succede: il privato entra, decima il personale, riduce drasticamente i costi, ridimensiona le strategia dell'azienda e ne aumenta l'efficenza. se Alitalia è fortunata, il privato potrebbe avere il nome di Lufthansa, e allora qualche spazio sulle rotte di corto e medio raggio ce l'avrebbe. ma comunque sarà RIDIMENSIONATA, non facciamoci illusioni!!! Fiumicino diventerà scalo regionale e Malpensa continuerà a non essere un hub. oppure possiamo credere alle favole e sognare che le leggi del mercato non valgano per un'Alitalia privatizzata. se poi non si arriverà ad una vera privatizzazione, le regole UE sono chiare: niente piú chances per interventi statali e si va al commissariamento. ossia: niente vertenze sindacali, il commissario nominato dal governo effettua tutti i tagli che vuole e Alitalia finisce come SwissAir e Sabena.
oggi sul Corriere ennesimo capitolo Alitalia: Cimoli concede ai sindacati di non procedere alla scissione in 2 della compagnia, per separare il settore volo (da privatizzare) dal settore servizi (da sbarazzarsene con tutti i debiti per rendere l'altro settore attraente ai capitali privati). che fanno i dirigenti sindacali? credono che Bruxelles cambi idea e che si torni ai tempi dei salvataggi di Stato? non credo proprio. si stanno parando il culo. sanno che prima o poi la maggior parte dei lavoratori della Magliana finisce fuori dall'azienda, quindi vogliono spostare le responsabilità addosso ad altri. governo o azienda. sanno che la commissione europea non transigerà piú sugli interventi del governo e quindi cercano di spuntare il piú possibile ora. ma ormai è troppo tardi. il problema verrebbe solo rinviato di qualche mese.
Alitalia ha smesso di volare alto. sta solo planando verso un atterraggio di emergenza, nella speranza di non schiantarsi e fare meno danni possibili.
Epicurion no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 09:41 AM   #14
Epicurion
Registered User
 
Epicurion's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 2,300
Likes (Received): 0

22 set 2004*09:16
Alitalia: Lunardi, per accordo meglio Lufthansa di AF
Radiocor - Roma, 22 set - Per l'Alitalia 'sarebbe preferibile un accordo con la Lufthansa piuttosto che con Air France: i tedeschi sono piu' affidabili'. Il ministero delle Infrastrutture, Pietro Lunardi, esce allo scoperto e traccia la sua strategia sulle alleanze di Alitalia. In un'intervista a Il Tempo, Lunardi afferma che 'con Air France l'Alitalia non riuscira' mai ad avere un rapporto paritario, nonostante la cura di Cimoli'.
Epicurion no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 09:43 AM   #15
gruber
Registered User
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,087
Likes (Received): 2146

Con LH avremmo qualche speranza.
l'Hub di Francoforte è saturo e non sono previsti amliamenti.
hanno altri 2 scali principali, Berlino e Monaco anch'essi ampliati recentemente.
uno scalo a Malpensa funzionerebbe come 2° Hub.
Fiumicino diventerebbe scalo per Mediooriente e NordAfrica e per i Charter turistici.
forse così AZ si salverebbe.
gruber no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 02:12 PM   #16
Camaway
Rimini expat
 
Camaway's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 409
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by gruber
Con LH avremmo qualche speranza.
l'Hub di Francoforte è saturo e non sono previsti amliamenti.
hanno altri 2 scali principali, Berlino e Monaco anch'essi ampliati recentemente.
uno scalo a Malpensa funzionerebbe come 2° Hub.
Fiumicino diventerebbe scalo per Mediooriente e NordAfrica e per i Charter turistici.
forse così AZ si salverebbe.
Berlino non e' stato ampliato. L'aeroporto di Tempelhof sara' chiuso questo Ottobre e la stessa sorte tocchera' a Tegel entro il 2008/9. Il progetto e' di trasformare il vecchio aeroporto di Schoenefeld nell'est in un nuovo hub dal nome BBI (Berlin Brandenburg International). Al momento non e' stata posata neppure una pietra e dubito, data la crisi della citta', che ci sara' qualcosa di finito prima del 2010 al piu' presto.

D'altro canto non concordo purtroppo con l'idea che Malpensa potrebbe funzionare come secondo Hub. L'aeroporto di Monaco e' stato ampliato enormemente e con enormi spese di recente (ci ho volato mercoledi' scorso ed e' bellissimo) e vuole con forza diventare il secondo hub Lufthansa.

Ha tutta la forza di risiedere nella citta' commercialmente piu' forte della Germania e la Baviera avra' sempre piu' voce in capitolo con la crescita della CDU ed il crollo di Schroeder. Malpensa e' troppo vicino a Monaco e Lufthansa non la scegliera' mai come hub. Piuttosto potrebbero essere interessati a Roma come scalo medio-orientale.

Mi spiace dirlo, ma con Lufthansa Malpensa non ha futuro.
Camaway no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 02:49 PM   #17
Epicurion
Registered User
 
Epicurion's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 2,300
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by Camaway
Berlino non e' stato ampliato. L'aeroporto di Tempelhof sara' chiuso questo Ottobre e la stessa sorte tocchera' a Tegel entro il 2008/9. Il progetto e' di trasformare il vecchio aeroporto di Schoenefeld nell'est in un nuovo hub dal nome BBI (Berlin Brandenburg International). Al momento non e' stata posata neppure una pietra e dubito, data la crisi della citta', che ci sara' qualcosa di finito prima del 2010 al piu' presto.

D'altro canto non concordo purtroppo con l'idea che Malpensa potrebbe funzionare come secondo Hub. L'aeroporto di Monaco e' stato ampliato enormemente e con enormi spese di recente (ci ho volato mercoledi' scorso ed e' bellissimo) e vuole con forza diventare il secondo hub Lufthansa.

Ha tutta la forza di risiedere nella citta' commercialmente piu' forte della Germania e la Baviera avra' sempre piu' voce in capitolo con la crescita della CDU ed il crollo di Schroeder. Malpensa e' troppo vicino a Monaco e Lufthansa non la scegliera' mai come hub. Piuttosto potrebbero essere interessati a Roma come scalo medio-orientale.

Mi spiace dirlo, ma con Lufthansa Malpensa non ha futuro.
se Milano è troppo vicina a Monaco, allora Monaco è troppo vicina a Francoforte!!! tieni conto che il bacino d'utenza di Monaco non è paragonabile a quello di Malpensa (che, se non sbaglio, è il secondo in Europa dopo Londra), e il prezzo che Lufthansa pagherebbe per papparsi Alitalia potrebbe proprio essere un potenziamento di Malpensa. una cosa è certa: Lufthansa non è Babbo Natale, e neanche un partito "romano", quindi investire su Fiumicino per LH è impensabile. non solo non conviene da un punto di vista economico (come ricordato molto spesso ultimamente, il 70% dei biglietti aerei italiani è venduto al Nord), ma anche da un punto di vista strategico: lasciare alla concorrenza il ricco mercato del Nord Italia sarebbe un suicidio per una compagnia slegata dai vincoli della politica italiana!!!
e poi, guarda AF-KLM. 1º hub a Parigi, 2º ad Amsterdam, cioè + o - la stessa distanza che c'è tra Milano e Monaco (circa 500km) ma senza le Alpi di mezzo!!!
Epicurion no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 03:01 PM   #18
gruber
Registered User
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,087
Likes (Received): 2146

si, e con il TGV che tra pochi anni unirà le due città in meno di 1 ora e mezza!
LH mira a prendere il traffico del nord Italia.
se il 70% degli incassi viene del Nord....che se ne fa LH del 30% (che per loro con il loro giro d'affari enorme è misero e ridicolo) del Sud?
niente.
può usare Fiumicino al massimo per quello che dovrebbe essere in un Paese normale:
un Hub regionale per l'enorme traffico turistico su Roma e il Sud e per il Nord Africa e il vicino Oriente.
Monaco come Hub...non può decollare.
ha 1 milione di abitanti e il resto della Baviera ha 12 milioni di abitanti in un'area di +70.000 kmq! (la Lombardia ha 10 milioni di abitanti su 23.000 kmq)
sulla medesima superficie nel Nord Italia vivono quasi 20 miloni di abitanti.
dato che in ogni caso la Baviera è e sarà sempre della LH....perchè lasciarsi sfuggire il Nord Italia e i sui 20.000.000 di abitanti?
sono panzer...ma mica scemi!
con Francoforte e Malpensa hanno la Germania intera + tutto il Nord Italia!
con Francoforte e Fiumicino e Monaco avrebbero la Germania e il sud Italia.
quel non indifferente 70% dei voli di Alitalia rimarrebbe come sempre nel mezzo....pronto come fa da decenni ad andare a Zurigo/Parigi/Madrid/Vienna/Londra.....
gruber no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 03:16 PM   #19
Camaway
Rimini expat
 
Camaway's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 409
Likes (Received): 0

Guardate che io sono tutto per Malpensa! Nonostante questo vedo una strategia Lufthansa con l'hub a Francoforte per il mercato nord-europeo, ed un hub a Monaco per il sud.

Se Lufthansa si pappa Alitalia quello che probabilmente fara' sara' di offrire alla clientela d'affari lombarda delle bretelle frequentissime e gratuite dal comodo aeroporto di Linate verso Monaco e da li smistarli verso le destinazioni internazionali.

Se lavorate nella city di Milano e dovete volare diciamo a Shanghai, pensate sia piu' comodo arrivare a Linate, fare gia' il check in finale e farsi mezzora d'aereo per sbarcare direttamente di fronte al vostro gate internazionale o spendere 100 euro di taxi per rimanere imbottigliati un'ora verso Malpensa?

D'altro canto invece, per chi vola dal Medio Oriente, fare scalo a roma rispetto a Monaco o Francoforte significa risparmiare oltre 2 ore di volo (e carburante).

Ripeto, per quanto desideri con cuore il successo di Malpensa, con Lufthansa non vedo futuro...
Camaway no está en línea  
Old September 22nd, 2004, 03:30 PM   #20
gruber
Registered User
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,087
Likes (Received): 2146

dipende tutto da dove abiti!
io abito in zona ovest! e in certi orari impiego meno ad andare a Malpensa che a Linate!
E NON STO ESAGERANDO!!!
tra l'altro a Malpensa ci arrivo in 35 minuti bello comodo in treno da Cadorna s enon voglio andarci in auto.
mentre a Linate ci devo andare o in auto o in taxi o con uno sfigatissimo autobus. (che chi viaggia in business o first non prenderà MAI!)

chi vola dal Mediooriente sono al 90% viaggiatori per affari.
il turismo in quei paesi è quasi nullo.
chi viaggia per affari in Italia viene a Milano...non a Roma!
quanto al turismo dall'estremo Oriente ti faccio notare che da quando è stato aperto Malpensa i Giappo/Coreani/Taiwanesi che prima facevano Roma+Firenze+Venezia, ora hanno aggiunto anche Milano.
tanto è vero che quest'anno il turismo in Italia è calato di oltre il 12/13% mentre in Lombardia è AUMENTATO del 20%.
oggi la Lombardia ha più turisti di tutto il Centro-Sud Italia messi insieme!!!!
ed in ogni caso il 70% degli incassi di Alitalia sono intorno a Malpensa!
perchè LH dovrebbe rinunciarci ad una parte quando già OGGI HA MONACO?
loro hanno già Monaco.
non verrebbe mica declassato con Malpensa Hub!
rimarrebbe come oggi. tale e quale.
in più LH avrebbe 1 nuovo intero Hub per 20 milioni di Italiani + gli Svizzeri orfanelli di Swissair + quando sarà pronta la Lyon Milano a TAV anche parte della Francia centro-orientale, che oggi deve in ogni caso farsi 2 ore e mezza di treno per andare in uno dei 2 Hub della Francia: Parigi o Nizza!
LH si ritroverebbe con tutta l'Europa centrale!!
Germania+Rep. Ceca + Polonia+Svizzera+Austria+Nord Italia+Francia Orientale.

....mica male, no?
gruber no está en línea  


Closed Thread

Tags
aereo, alitalia, italia

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 09:22 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu