daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Centro

Centro Abruzzo, Lazio, Marche, Molise, Toscana, Umbria



Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old February 5th, 2005, 01:51 AM   #81
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

LA ROMA VITERBO

Sul messaggero di oggi ci sono alcune notizie sulla ferrovia Roma-Viterbo.
Dunque:
Lunghezza: 101 Km.
Tempo di Percorrenza: 155 minuti
Media oraria: 39 Km/h (circa un decimo del treno a levitazione magnetica giapponese!!)
Fermate: 40, una ogni 2.5 Km!!
Passaggi a livello: 124, uno ogni 814 metri, di cui 53 privati e 71 pubblici.
Passaggi a livello privati alias incroci tra una strada privata e la ferrovia.
I proprietari hanno le chiavi dell'impianto: aprono, attraversano e chiudono!!

Dei 71 passaggi a livello pubblici: solo 16 con barriere!
40 hanno il semaforo rosso, 15 appena la croce di Sant'Andrea!

Infine notizie positive: è prevista l'abolizione di 8 passaggi a livello (che ricordo constringono il treno a rallentare) nei prossimi anni.
Infine il treno ci mette appena 20 metri per frenare!
Diciamo che è un treno sicuro, anche perchè ha una velocità media inferiore a quella che, per 101 Km sostanzialmente pianeggianti e collinari, sono in grado di tenere un sacco di ciclisti professionisti e pure qualche buon dilettante!!
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
Old February 5th, 2005, 02:00 AM   #82
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

CASE SUL TEVERE

fino a poco tempo fa definito, ingiustamente, una fogna a cielo aperto – ora è diventato addirittura un quartiere residenziale che attrae le attenzioni dei palazzinari d’acqua dolce. A Ponte Risorgimento è stata creata una vasta piattaforma galleggiante: «Dovrebbe sorreggere appartamenti da 70 a 100 mq» dice Giuseppe Lattanzi, studioso fiumarolo e socio del Circolo Canottieri Tirrenia «ci sono progetti per portare sul Tevere case flottanti come ad Amsterdam; ma chi lo conosce sa quanto siano ancora pericolose le sue piene e la differenza fra i placidi canali olandesi ed il carattere torrentizio del biondo fiume». L’ultima allerta – che ha mosso pure la Protezione Civile – per l’innalzamento delle acque (misurato all’Idrometro di Ripetta, a Ponte Cavour) c’è stata lo scorso dicembre, ma anche le secche estive nascondono insidie. D’inverno i tronchi strappati alle campagne sono micidiali siluri che colpiscono sotto la linea di galleggiamento dei pontili: nel 1937 un enorme albero affondò l’ottocentesca sede galleggiante del Canottieri Aniene davanti l’Ara Pacis, uccidendo il custode e facendo perdere preziosi cimeli. Adesso, sotto il Lungotevere della Vittoria – dove è stato creato un porticciolo per il varo dei pontili - troneggia addirittura una nave a quattro ponti che verrà adibita a ristorante, con tanto di roof-garden estivo. Ma i Circoli remieri stanno insorgendo contro queste nuove case galleggianti in numero eccessivo ed i programmati mega-traghetti a due piani: «Con l’attuale Compagnia I Battelli di Roma abbiamo appianato i problemi maggiori e siamo riusciti in questi ultimi anni a far allenare sul Tevere anche i nostri equipaggi migliori» spiega Alfonso Rossi, vicepresidente della Lazio e già vincitore di un Derby fiumarolo contro la Roma «ma aumenti indiscriminati della navigazione determinerebbero la fine del canottaggio agonistico sulle acque cittadine e ci costringerebbero ad emigrare oltre Ponte Flaminio, lontani dalle nostre sedi tradizionali
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 02:03 AM   #83
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

NUOVE PENSILINE E BUS A METANO

Il Comune ha pensato di bandire una gara per avere a costo zero «più pensiline per tutti». L’Atac da lunedì pubblicherà un bando per le prime 600 pensiline di un programma che ne prevede 2.560. «Roma - ha spiegato il sindaco Veltroni - è una città dove il clima è piacevole ma ci sono tante ore e tante condizioni in cui si prendono i mezzi pubblici. Da qui l'idea di diffondere in tutta la città le pensiline per consentire agli utenti di viaggiare più comodamente e in maniera più sicura». Veltroni ha ricordato che fino al '97 a Roma c'erano 40 pensiline, oggi sono 440. Il «costo zero» sarà garantito da una speciale clausola: l’impresa aggiudicataria sosterrà i costi di progettazione, produzione, installazione e manutenzione degli impianti in cambio di spazi pubblicitari. La concessione dovrebbe essere di almeno 10 anni, tempo giusto per rifarsi della spesa, poi le strutture dovrebbero essere inglobate dall’Atac. Solo allora, forse, diventeranno «un peso» per chi dovrà gestirle e proteggerle dall’attacco di affissioni abusive e writer. Le localizzazioni di 355 pensiline è già stata decisa. Nell’elenco ci sono strade come via delle Vigne Nuove, via Nomentana, via Salaria, via Casal di S. Basilio, via Tiburtina, via Casilina, viale Marconi, via Cristoforo Colombo, via Laurentina, via della Magliana, viale dei Colli Portuensi, viale Trastevere e così via. Nessuna pensilina sarà installata in I Municipio, per ovvie ragioni di decoro urbano. Le strutture, inoltre, non potranno essere collocate 5 metri prima e 15 metri dopo i segnali stradali e a non meno di 35 metri da incroci semaforizzati: questo per evitare distrazioni ai guidatori. Le prime 200 pensiline saranno montate entro marzo-aprile 2006, altre 155 entro la fine del 2006, mentre le restanti 245 entro il giugno 2007. Intanto, Atac e municipi stanno individuando le nuove localizzazioni che verranno mese a gara con le medesime modalità di affidamento. Calamante ha anche ricordato la tempistica dei bus a metano: «Tra gennaio e febbraio dell'anno prossimo vedremo circolare a Roma i primi bus a metano, i risultati della gara li avremo tra 60/70 giorni. Ne sono previsti 400 di cui 200 pronti al momento dell'aggiudicazione. Stiamo inoltre estendendo la dotazione di aria condizionata in tutti i mezzi pubblici».P. Mac.
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 02:41 AM   #84
I'mBack
Registered User
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 562
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by Pavlvs
LA ROMA VITERBO

Sul messaggero di oggi ci sono alcune notizie sulla ferrovia Roma-Viterbo.
Dunque:
Lunghezza: 101 Km.
Tempo di Percorrenza: 155 minuti
Media oraria: 39 Km/h (circa un decimo del treno a levitazione magnetica giapponese!!)
Fermate: 40, una ogni 2.5 Km!!
Passaggi a livello: 124, uno ogni 814 metri, di cui 53 privati e 71 pubblici.
"Purtroppo" ank'io ho letto quest'articole e mi domando: Come c***o sia possibile avere una linea del genere?? Eppure avevo letto ke da un paio d'anni la situazione era notevolmente migliorata grazie all'elettrificazione della linea! Ma mi sembra ke i miglioramente siano inesistenti! Circa una decina d'anni fa ho avuto l' "onore" di andare piu' di una volta a Viterbo a visitare un'amica francese: la "poverina" aveva scelto Viterbo pensando ke essendo un capoluogo di provincia cosi' vicino a Roma, sarebbe stata una citta' servita da un regolare e "decente" servizio ferroviario!! Come si dice a Roma "Ma de ke'!!" Se nn mi sbaglio l'unica volta che ho preso il treno era dalla stazione di St Pietro e c'impiegai quasi 3 ore!! La volta seguente decisi di andarci in macchina!
I'mBack no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 03:32 PM   #85
pampero
ricercatore pampers
 
pampero's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Rome
Posts: 2,323
Likes (Received): 5

Hanno aperto una carreggiata del raddoppio della Pineta Sacchetti!!! Il tratto che va dal Gemelli a Mattia Battistini (presumo anche quello che va da Mattia Battistini al forte Braschi...ma essendo uscito a piedi non mi sono avventurato fino a là). Giusto ieri c'era stata una manifestazione di protesta indetta principalmente dai commercianti...protesta che io non ho ben capito dato che ora i loro negozi avranno una corsia laterale "dedicata" proprio al traffico locale e a quello dei clienti. Domani faccio qualche foto così mi dite che ve ne pare.
__________________

"Gente priva di immaginazione, intollerante, senza orizzonti. Gente che vive una realtà fatta di convinzioni tutte sue, slogan vuoti, ideali orecchiati qua e là, sistemi rigidi. Sono queste le persone che a me fanno davvero paura. Le temo e le disprezzo. (...) Ma la ristrettezza di vedute, la rigidità di chi è privo di immaginazione ha una natura simile a quella dei parassiti. Si trasferiscono da un organismo all'altro, mutano di forma e continuano a vivere e a proliferare. Sono casi senza speranza." Kafka sulla spiaggia - Murakami
pampero no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 03:38 PM   #86
I'mBack
Registered User
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 562
Likes (Received): 0

Un copia/incolla del post sotto il sub-forum trasporti:
Incredibile sul sito del comune di Roma ci sono ancora delle notizie datate .... anno 2000!! sulla situazione dei trasporti, secondo le quali i lavori x le linee metro B1 e la C inizieranno a gennaio 2001 (!!!) e l'anello ferroviario verra' terminato nel 2004!

Anno 2005 (febbraio!) la situazione e':
i lavori x le linee metro B1 e la C .... NON ANCORA INIZIATI!
anello ferroviario .... IDEM, NN ANCORA INIZIATO!!

Ma xke' i ns politici continuano a sparare ca**ate?? E in piu' hanno la faccia tosta di lasciare su un sito ufficiale le loro .... promesse!! Ke vergogna!

Cmq, questa sarebbe dovuta essere la situazione di Roma ad oggi (anello ferroviario completato!):



e questa in un "ipotetico" 2007/2005 (linee metro B1,C e D, + tranviarie Caravaggio e TVA!):
I'mBack no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 03:40 PM   #87
I'mBack
Registered User
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 562
Likes (Received): 0

E queste le cartine ke ho postato su un thread internazionle! (al dire il vero la cartina dei trasporti su ferro a Roma nn sembra cosi male.... solo su cartina??)


[IMG]http://************/1jozz9[/IMG]

[IMG]http://************/1jp00g[/IMG][/QUOTE]
I'mBack no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 03:44 PM   #88
CAESARS-PALACe
Registered User
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 1,446

Quote:
l Comune ha pensato di bandire una gara per avere a costo zero «più pensiline per tutti».

Finalmente !

Era un po' scandaloso : solo 40 pensiline in una città come Roma. Certo che il clima a Roma è piacevole ma anche quando fa caldo qualche sedie all'ombra sono utile e comodo. E poi anche a Roma piove....

40-------------> 2560
CAESARS-PALACe no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 04:03 PM   #89
CAESARS-PALACe
Registered User
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 1,446

Quote:
E in piu' hanno la faccia tosta di lasciare su un sito ufficiale le loro .... promesse!! Ke vergogna!

Nel 1996 hanno detto che in teoria era possibile di costruire la Metro C per il Giubileo ma non c'erano i soldi (2000 miliardi).Adesso dicono che la Metro C sarà pronta nel 2012-2015 !!! Dunque prima era possibile di costruire questo Metro in 3 o 4 anni adesso hanno bisogno di 10 anni.
CAESARS-PALACe no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 04:08 PM   #90
I'mBack
Registered User
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 562
Likes (Received): 0

^ Nn mi dire!! Sento l'inca**amento crescere ancor di piu'!!! Certo ke Rutelli e' stato, e rimarra', il piu' grande sindaco buffone ke Roma abbia mai avuto!!
I'mBack no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 04:12 PM   #91
pampero
ricercatore pampers
 
pampero's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Rome
Posts: 2,323
Likes (Received): 5

Quote:
Originally Posted by CAESARS-PALACe
Nel 1996 hanno detto che in teoria era possibile di costruire la Metro C per il Giubileo ma non c'erano i soldi (2000 miliardi).Adesso dicono che la Metro C sarà pronta nel 2012-2015 !!! Dunque prima era possibile di costruire questo Metro in 3 o 4 anni adesso hanno bisogno di 10 anni.
Temo sia un problema di soldi misto a propaganda. La Metro C pronta per il Giubileo era utopica...per farla in 4 anni ci vogliono molti soldi (500 miliardi l'anno), se invece i lavori si diluiscono in 12 anni i miliardi da sborsare ogni anno sono un terzo.
__________________

"Gente priva di immaginazione, intollerante, senza orizzonti. Gente che vive una realtà fatta di convinzioni tutte sue, slogan vuoti, ideali orecchiati qua e là, sistemi rigidi. Sono queste le persone che a me fanno davvero paura. Le temo e le disprezzo. (...) Ma la ristrettezza di vedute, la rigidità di chi è privo di immaginazione ha una natura simile a quella dei parassiti. Si trasferiscono da un organismo all'altro, mutano di forma e continuano a vivere e a proliferare. Sono casi senza speranza." Kafka sulla spiaggia - Murakami
pampero no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 04:38 PM   #92
CAESARS-PALACe
Registered User
 
Join Date: Jul 2004
Posts: 1,446

ROMA sul sito EMPORIS

http://www.emporis.com/en/wm/ci/bu/?id=100685


TALLEST BUILDINGS

01 Palazzo ENI 80m 1962
02 Telecom Italia 73m
03 INAIL Tower 72m
04 Palazzo della Civiltà 68m 1940
05 Grattacielo Italia
06 Ministero delle Finanze 1
07 Ministero delle Finanze 2
08 Ministero delle Finanze 3
09 Control Tower Leonardo da Vinci 1957
10 Ministerio building


--------------------------------------------------------------------------

mancano ancora

SAN PIETRO ------------>136,5m-------------->1593
Santa Maria Maggiore ------->75 m

e magari anche

il Colosseo ------------------>50 m


--------------------------------------------------------------------------

Fra qualche anni invece sarà cosi :

01 San Pietro------------->136,5 m
02 EUROPARCO 1-------->100 m
03 EUROPARCO 2-------->100 m
04 Palazzo ENI------------>80 m
05 Santa M. Maggiore----->75 m
06 Telecom Italia--------->73 m
07 INAIL----------------->72 m
08 CCI Italia (Fuksas)------>70 m
09 Palazzo della Civiltà----->68 m
10 Hotel EUR

dunque un grande cambiamento per una città che era bloccato per quasi 40 anni. Finalmente anche la barriera di 100 m sarà raggiunto con un edificio moderno.

Last edited by CAESARS-PALACe; February 5th, 2005 at 04:49 PM.
CAESARS-PALACe no está en línea   Reply With Quote
Old February 5th, 2005, 08:35 PM   #93
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

La linea C è stato un dramma nel dramma del Giubileo.
La verità è che in un paese intelligente avrebbero tutti fatto i salti di gioia nel sapere che, ogni 25 anni, c'è un GRANDE EVENTO ASSICURATO da onorare.
In Italia invece, si era in piena epoca di retorica anti-romana, l'evento che avrebbe fatto inorgoglire qualsiasi altro paese al mondo è stato vissuto come una gran rottura di coglioni anzi, come l'ennesimo modo per buttar soldi su Roma ladrona.

E vai colle polemiche, colle accuse, colle stronzate, coi finanziamenti dati, poi negati, poi ridati, poi ritolti, ed infine aridati quando oramai mancavano 2 anni dall'evento.
Di tutte le grandi opere in programma se ne sono realizzate 3:
Il prolungamento della metropolitana fino a Battistini
Il parcheggio del Gianicolo
Quella cacata di sottopassino.
Roba che già definirle "grandi opere" mi sembra quantomeno entusiastico!!
Un parcheggio è una grande opera? MAH!! 4 Km di metropolitana sono una grande opera?
Sì, per Antananarive, non per la Capitale d'Italia

Tutti a sparlare del Giubileo, a scrivere stronzate di indicibile portata, vergognose, false, strumentali, per cui non hanno mai sentito la necessità di chiedere scusa.
Il Corriere della Sera, giornale milanese, organizzò una vera e propria campagna di stampa contro il Giubileo.
Non passava giorno che un Panebianco, un Galli della Loggia, un Mieli non annunciavano urbis et orbis che, durante il Giubileo, avrebbero abbandonato la Città per non dover vederla distruggere dalla gran massa di pellegrini attesi.
A loro dire Roma, cioè la città che forse ha a disposizione i più monumentali spazi aperti e chiusi del mondo, non sarebbe stata in grado di reggere l'afflusso dei fedeli e sarebbe come implosa su se stessa.
Come sono andati poi i fatti lo sappiamo tutti.
La giornata più impegnativa è stata quella del Giubileo dei giovani quando a Tor Vergata vennero fatti affluire 2 milioni di ragazzi provenienti da tutto il mondo.
2 milioni di ospiti graditi...senza che Roma se ne sia manco accorta!!
Il massimo dei problemi creato dal Giubileo fu la chiusura al traffico del tratto tra Castel Sant'Angelo e Via della Conciliazione!!!
1 anno di celebrazioni e manifestazioni continue, come anche l'international gay pride, senza quasi che Roma se ne sia accorta.
Del resto, nel 2001, dopo l'elezione di Berlusconi, i sindacati portarono a Roma 3 milioni di persone in pieno centro, al Circo Massimo.
Lo stesso anno 1.5 milioni di Romanisti si ritrovarono sempre al Circo Massimo per festeggiare lo scudetto.
Ogni anno 4/5/600.000 persone ascoltano il megaconcerto sindacale di P.zza San Giovanni e negli ultimi 2 anni da 600.000 ad un milione di persone si sono ritrovate sotto il Colosseo, in Via dei Fori Imperiali, per ascoltare Paul McCartney e Simon & Garfunkel.
1 milione di persone festeggiarono a P.zza del Popolo e dintorni il capodanno del 2000.
In tutte queste occasioni, della gran massa di gente che c'era, ROMA nn se n'è quasi accorta.
Perchè questa è Roma, una città monumentale che da sempre rivolge il suo sguardo all'umanità intera, come lo splendido colonnato del Bernini (con il Pantheon, una delle opere architettoniche più imitate al mondo...a Napoli addirittura le hanno copiate tutte 2 in una chiesa sola) sta a testimoniare.

Bene.
Questa era la Roma che, a dire dei nemici del Giubileo, non avrebbe potuto ospitare 40 milioni di arrivi in più in un anno, appena 110 mila al giorno!!
Roma 110.000 persone se le mette letteralmente in tasca!!!
Alla fine, tra insulti, accuse, terrorismo mediatico internazionale, proclami da "abbandonate la nave", il Giubileo fu un mezzo flop.

Poteva essere un'occasione unica.
Si attendevano 40 milioni di pellegrini, poi ridimensionati a 20.
20 milioni per 1000 euro l'uno di media = 20 miliardi di euro.
Solo di IVA, 4 miliardi sarebbero subito entrati nelle tasche dello Stato.
Poi ci sarebbero le imposte indirette, l' effetto moltiplicatore, l'effetto promozionale, e così via.
Alla fine sarebbe stato un business che, di tasse, l'Italia avrebbe incamerato una decina di miliardi, a fronte dei quali ne aveva stanzati 2, poi ridotti ad 1 visto che i tempi erano scaduti.
Questo poteva essere il Giubileo per Roma e per l'Italia, ma evidentemente la Chiesa è un fastidio, una seccatura, una rottura di maroni.
E così, stiamo tutti lì ad eccitarci se a Vigolzone assegnano il Festival Interpoderale della Bruschetta, ed a chiedere finanziamenti perchè dal paese vicino si prevede un maggiore afflusso di trattori, e ci siamo bruciati il più importante evento della Cristianità Cattolica.
La linea C sta lì a testimoniare il fallimento.
Complimenti vivissimi a tutti i protegonisti di questa indecorosa farsa.

Last edited by Pavlvs; February 5th, 2005 at 08:40 PM.
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 01:08 AM   #94
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

Nuovi uffici della Banca d'Italia a Frascati

I nuovi insediamenti della Banca d'Italia sorgono su di un'area localizzata nel Comune di Frascati.
L'area dell'insediamento comprende un comprensorio di sicurezza, che costituisce il nucleo dell'intero complesso, un comprensorio privato ed una zona pubblica esterna.
All'interno del comprensorio di sicurezza, protetto e circondato da due altre recinzioni dotate di sensori e barriere protettive. La struttura prevede un centro elaborazione Dati, cinque edifici a forma di croce e due lineari destinati ad uffici, un edificio destinato a servizi collettivi, biblioteca ed un edificio per la centrale tecnologica. Il centro ingressi è dotato di sofisticati e moderni sistemi di controllo, consente l'accesso attraverso un percorso pedonale meccanizzato seminterrato, attrezzato con tapis roulants e scale mobili.Gli impianti tecnologici e quelli di sicurezza gestiti e controllati centralmente, fanno di questo complesso un "intelligent building".




Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 01:10 AM   #95
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

Caserma della Polizia di Stato - Ponte Galeria

Accasermamento Primo Reparto Mobile - Impianto Sportivo

Le caratteristiche funzionali e dimensionali dell’impianto sportivo sono definite in modo da garantire il soddisfacimento delle esigenze connesse con lo svolgimento delle attività previste. Infatti tutte le attività che si svolgono all’interno dell’edificio sono state dimensionate nel rispetto delle normative e delle direttive delle federazioni del C.O.N.I..
Pertanto l’edificio può essere suddiviso in quattro sezioni:
- la sezione attività sportiva, che comprende la palestra, la piscina e la sala pesi;
- la sezione di supporto, comprende l’atrio, gli spogliatoi, l’infermeria, 2 sale fisioterapiche, i locali di dep. e gli uffici;
- la sezione pubblico, che comprende l’atrio, le gradonate il bar ed i servizi igienici,
al piano primo;
- la sezione impianti; che comprende gli impianti idrico-sanitari, di termoventilazione, di riscaldamento, di depurazione, centrali elettriche e telefoniche.


Progettista Capogruppo: Studio Valle Progettazioni
Gruppo di progettazione: Gilberto Valle, Camilla Valle, Silvano Valle
Impresa: Italiana Costruzioni S.p.A.

Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 03:46 AM   #96
pampero
ricercatore pampers
 
pampero's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Rome
Posts: 2,323
Likes (Received): 5

Quote:
Originally Posted by Pavlvs
Ogni anno 4/5/600.000 persone ascoltano il megaconcerto sindacale di P.zza San Giovanni e negli ultimi 2 anni da 600.000 ad un milione di persone si sono ritrovate sotto il Colosseo, in Via dei Fori Imperiali, per ascoltare Paul McCartney e Simon & Garfunkel.
Per non parlare dei 1'5 milioni della prima e 2 milioni della seconda Notte Bianca. E Roma riusci nell'impresa di gestire quasi alla perfezione un milione e mezzo di persone in giro per le strade in pieno black out nazionale.
Gran bel post...condivido tutto.
__________________

"Gente priva di immaginazione, intollerante, senza orizzonti. Gente che vive una realtà fatta di convinzioni tutte sue, slogan vuoti, ideali orecchiati qua e là, sistemi rigidi. Sono queste le persone che a me fanno davvero paura. Le temo e le disprezzo. (...) Ma la ristrettezza di vedute, la rigidità di chi è privo di immaginazione ha una natura simile a quella dei parassiti. Si trasferiscono da un organismo all'altro, mutano di forma e continuano a vivere e a proliferare. Sono casi senza speranza." Kafka sulla spiaggia - Murakami
pampero no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 01:21 PM   #97
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

LA ROMA NASCOSTA DOVE NACQUE IL CRISTIANESIMO

C'è una Roma in penombra da visitare, fatta di scavi, di cripte, di luoghi dove il sole non riesce ad arrivare.
Hugo Brandeburg, già funzionario dell'Istituto Archeologico di Roma e corrispondente del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, ha realizzato un libro che è un vero e proprio manuale per scoprire le chiese o frammenti di esse dove nacque il Cristianesimo.
" Le prime chiese di Roma IV-VII sec."

- DOTT BRANDEBURG, COME SORGONO GLI EDIFICI DEL CULTO CRISTIANO ?
- I primi cristiani si riunivano nella casa di uno dei fedeli per le pratiche religiose della comunità. Con la crescita della comunità nascono edifici di culto autonomi.
La prima chiesa cristiana superstite è probabilmente quella di Dura-Europos, in Siria, l'unica che ci rimane del periodo pre-Costantiniano.
Questo edificio del III° secolo è in realtà una semplice abitazione, una casa di città riadattata a scopi di culto.
Dovevano essercene anche a Roma ma di esse non ce n'è più traccia.

- CHE RUOLO HA AVUTO ROMA NELLA CRESCITA DEL CRISTIANESIMO?
- Capitale dell'Impero e città di residenza dell'Imperatore, con una comunità cristiana fondata dai principi degli Apostoli San Pietro e San Paolo, che hanno sofferto il martirio a Roma, questa città è stata di primaria importanza per lo sviluppo del Cristianesimo come dell'architettura cristiana.

- QUALI SONO LE PRIME CHIESE DI ROMA?
- La prima chiesa monumentale ed ufficiale, dopo il riconoscimento della religione cristiana, è stata la Cattedrale del vescovo di Roma, la Basilica Lateranense.
Fu fondata da Costantino nel 313 come ex voto al Dio dei Cristiani dopo la battaglia contro Massenzio ad Saxa Rubra.

- UN'ALTRA COSI' ANTICA?
- Un altra fondata da Costantino nel palazzo imperiale del Sessorianum è la chiesa di Santa Croce in Gerusalemme.
Anche le chiese cimiteriali fuori Roma, sopra le catacombe o nei luoghi di sepoltura sono da annoverare trai primi edifici di culto della Capitale.
Anch'esse furono fondate da Costantino o da membri della sua famiglia o dinastia per la venerazione e il culto dei martiri.
Tra esse San Sebastiano, Santi Marcellino e Pietro, Sant'Agnese, San Lorenzo fuori le mura, San Pietro.

- HA CITATO SAN PIETRO. QUANDO E COME NASCE LA BASILICA?
- Costantino costruisce negli anni 20 del IV° secolo per il principe degli Apostoli, nel luogo che la tradizione riteneva quello di seppellimento del martire, una grandiosa basilica a 5 navate inglobando nel transetto dell'edificio davanti all'abside il piccolo monumento che nel II° secolo fu lì eretto come memoria.
In breve tempo diventa il maggior centro di pellegrinaggio del mondo antico e medievale.

- QUANDO SI COSTRUISCONO LE PARROCCHIE?
- La prima chiesa parrocchiale è la Basilica lateranense con il suo battistero, anch'esso fondato da Costantino.
Alla fine del V° secolo esiste già una consistente rete di chiese parrocchiali.

- QUALE E' LA PRIMA CHIESA FATTA ERIGERE DA UN PAPA?
- E' quella di San Marco, fondata da Papa Marco nel 336, nelle vicinanze della Via Lata, l'odierna via del Corso che giunge sul luogo dell'attuale Palazzo Venezia.

- COSA E' SUCCESSO ALLE CHIESE DI ROMA CON IL CROLLO DELL'IMPERO?
- Dopo la scorreria di Genserico nel 455 sono state costuite la grande basilica di Santa Maria Maggiore e la sontuosa chiesa di Santo Stefano Rotondo, l'ultimo edificio monumentale dell'antica Roma.
Le fondazioni continuano anche nel periodo seguente: Santi Cosma e Damiano sotto Papa Felice IV°, nel 526-530, in un'aula del Forum Pacis di Vespasiano.

- CHE RICERCHE STA SVOLGENDO?
- Sto facendo indagini a Santo Stefano Rotondo per verificare i resti pavimentali della chiesa antica e degli edifici anteriori.
Ancora, sto studiando la decorazione architettonica superstite dell'antica basilica di San Paolo, con lo scopo di poter restituire l'allestimento del IV° secolo. (MAGARI! NDR)
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 01:41 PM   #98
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 26,938

PATRIMONIO GEOLOGICO E POLEMICHE.

Da tempo si parla di un museo della Scienza a Roma come percorso urbano che coivolga l'intera città, ristrutturando le collezioni esistenti e sparse in tutta la città.
Una sorta di museo diffuso che consentirebbe una divulgazione non banale della Scienza.
Di questa nova rete il Museo Geologico di Largo Santa Susanna diverrebbe uno dei gangli vitali perchè nelle sue preziose collezioni e nell'architettura della sua ottocentesca sede si concentrano molte memorie e simboli della cultura scientifica romana.
Non solo.
Dai percorsi labirintici delle antiche cave del sottosuolo, alle mura serviane di tufo appena portate alla luce, dallo splendore delle collezioni di pietre ai marmi antichi dei luminosi piani alti, il museo potrebbe mostrare uno spaccato del legame della città col sottosuolo.
Eppure le molte proposte che si sono alternate sulla sorte dell'edificio disegnato da Canevari non sembrano considerare la Geologia come una risorsa.
Col risultato che queste raccolte, con i loro olotipi fossili unici al mondo, sono ammassate in capannoni a Castelnuovo di Porto mentre alla grande Biblioteca voluta da Quintino Sella sono stati assegnati 240 mq in due magazzini a Lungotevere dei Papareschi.
Italia Nostra e persino l'Unesco hanno espresso la più viva preoccupazione per la sorte di "collezioni insostituibili".
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 05:07 PM   #99
pampero
ricercatore pampers
 
pampero's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Rome
Posts: 2,323
Likes (Received): 5

Ecco una foto da "Il Messaggero" del raddoppio della Pineta Sacchetti:

__________________

"Gente priva di immaginazione, intollerante, senza orizzonti. Gente che vive una realtà fatta di convinzioni tutte sue, slogan vuoti, ideali orecchiati qua e là, sistemi rigidi. Sono queste le persone che a me fanno davvero paura. Le temo e le disprezzo. (...) Ma la ristrettezza di vedute, la rigidità di chi è privo di immaginazione ha una natura simile a quella dei parassiti. Si trasferiscono da un organismo all'altro, mutano di forma e continuano a vivere e a proliferare. Sono casi senza speranza." Kafka sulla spiaggia - Murakami
pampero no está en línea   Reply With Quote
Old February 6th, 2005, 05:22 PM   #100
I'mBack
Registered User
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 562
Likes (Received): 0

^Pampero, bella foto ma nn riesco a capire se e' l'inizio o la fine della pineta sacchetti )ovvero verso Boccea o no?): in ogni caso la Pineta sacchetti e' .... irriconoscibile (in meglio!)!
I'mBack no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
rom, roma, rome

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Related topics on SkyscraperCity


All times are GMT +2. The time now is 07:54 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2017, vBulletin Solutions Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu