daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Ferrovie



Reply

 
Thread Tools Rating: Thread Rating: 28 votes, 4.93 average.
Old February 3rd, 2008, 12:08 PM   #661
filo_2k
Registered User
 
filo_2k's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Milano, Pisa
Posts: 7,206
Likes (Received): 288

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Ti sei chiesto perchè queste manifestazioni "poco legali" sono sempre più frequenti?
perche la gente se ne fotte delle regole?
__________________
filo_2k
filo_2k está en línea ahora   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old February 3rd, 2008, 12:32 PM   #662
Coccodrillo
Moderator
 
Join Date: Sep 2005
Location: Switzerland
Posts: 6,641
Likes (Received): 451

Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
ok, m'informerò...però anche quello che ha detto Coccodrillo mi sembra convincente!
I problemi maggiori si hanno facendo viaggiare suburbani (tante fermate) e treni veloci (poche fermate, quindi anche merci) sugli stessi binari. Questo è il motivo per cui hanno tolto i regionali dal Gottardo (ovviamente, i locali non hanno apprezzato).

Io vedo necessaria una nuova linea per treni veloci fra Torino e Bussoleno. Che poi sia la variante via Corso Marche o un'altra, non so.

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Permettere i carotaggi significa avvallare di conseguenza una nuova opera.
Non se ne parla finchè non mi dimostri con fatti concreti quali sono le tue intenzioni.
Lo ha ribadito bene Debernardi, di scommesse non se ne accettano più.
D'accordo, fare i carotaggi vorrebbe dire andare avanti.

Ma allora è un controsenso dire che c'è uranio-amianto eccetera (che si possono comunque trattare), senza permettere di controllare.

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Non è vero.
Anche l'autostrada è stata bloccata nel Dicembre 2005 ed è stato bloccato l'ingresso del Tunnel autostradale del Frejus nella manifestazione NO-TIR nel Luglio 2006.
Il problema è che, a causa delle notizie filtrate e distorte che escono dalla Valle, le persone che abitano fuori si fanno idee e opinioni totalmente sbagliate.
Non lo sapevo, lo ammetto. Ma di sicuro bloccare Porta Nuova, per protestare a favore della ferrovia, mi sembra tirarsi la zappa sui piedi. Infatti si è visto come hanno dato la notizia i giornali.

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Infatti nel caso in cui le tracce SFM si trasformassero da "desiderate" (nei quaderni c'è scritto così) ad atti concreti i comuni da Avigliana in giù prenderebbero in considerazione l'ipotesi di aggiungere 2 binari.
Certo è che per adesso ci si accontenterebbe di avere gli attuali treni più puntuali, puliti e affidabili.
Come diceva l'Ing. Debernardi in una delle ultime serate, sei più credibile se mi prometti e mi dai un treno pulito e in orario domani, piuttosto che un treno ogni 5 minuti dal 2018.
D'accordissimo. Ma qui torniamo al bivio di Bergamo: tutti parlano delle grandi infrastrutture, nessuno dei dettagli che fanno veramente la differenza.

E a proposito di priorità, e di figuracce internazionali a cui qualcuno accennava.

http://www.milanotrasporti.org/forum...T21gen2008.jpg

L'Italia ha firmato accordi per sistemare gli accessi sud al San Gottardo, ma pare non voglia rispettarli. Mentre la Germania sta già sistemando quelli nord.

Come dire, si vogliono spendere tanti soldi per un valico (Fréjus) con un traffico in calo (6 milioni di tonnellate), ma non pochi soldi per un valico in cui stanno aumentando (17 mio t, senza contare i 10 del Sempione che in parte passeranno al Gottardo, che arriverebbe quindi a 22 mio t almeno).

Perché? Perché per il Gottardo ci sarebbero troppo poche infrastrutture da costruire. L'opera infrastrutturale più grande da realizzare sarebbe un tunnel di 10 km e un raddoppio di una linea quasi del tutto in pianura. Troppo poco costoso per essere interessante.
__________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia

100 Jahre Lötschbergbahn

Last edited by Coccodrillo; February 3rd, 2008 at 12:42 PM.
Coccodrillo no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 12:54 PM   #663
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
Ma grazie, è un controsenso!! dite che ci sono materiali dannosi nelle montagne e non permettete i carotaggi!se c'è uranio ed amianto, allora vorrà dire che l'opera non si può fare, no?e quindi avreste vinto!se invece non permettere che si facciano, il malfidente che c'è in me pensa "non glieli lasciano fare perchè magari la sotto c'è solo roccia...
Il fatto che ci sia l'uranio e l'amianto non vuol dire che l'opera non si possa fare. Le tecnologie ci sono anche per operare con tali materiali.
Diverso è il discorso dove ti viene presentato un progetto dove viene specificato che verranno tirate fuori migliaia di tonnellate di materiali a rischio (perchè di indagini se ne erano già fatte), e verranno semplicemente stoccate (senza nessuna precauzione) in aree prestabilite.
Per non parlare poi delle sorgenti d'acqua o dell'uranio.
Se non ci credi sei libero di leggerti il secondo progetto preliminare ormai stracciato.


Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
io non me ne vanterei, bloccare un servizio pubblico è, secondo me, sbagliato.
E' un punto di vista che rispetto.
Io sostengo sempre che chi ha la pancia piena non sa che cosa è la fame.

Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
sei sicuro?in un pdf che circolava su un thread sui trasporti a torino, mi pare di ricordare che fosse diverso, ma dovrei cercare di nuovo..treni puliti e puntuali?bisognerebbe chiamare la santa sede per omologare un miracolo!
Sicuro, puoi partecipare a una delle prossime riunioni informative, e porre la questione direttamente al sindaco di Avigliana o a qualcun'altro.
Ti ricordo che nel comune di Avigliana è stata realizzata, da non molto tempo, la circonvallazione (completamente in galleria). Questo per dire che se un'opera ha dei benefici concreti, nonostante porti con se dei danni inevitabili, viene comunque accettata.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 01:16 PM   #664
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by Coccodrillo View Post
Io vedo necessaria una nuova linea per treni veloci fra Torino e Bussoleno. Che poi sia la variante via Corso Marche o un'altra, non so.
Bisogna vedere quali saranno le reali intenzioni e disponibilità finanziarie per attuare il servizio SFM.
Di sicuro oltre ai binari nuovi fino ad Avigliana (non mi risulta di tracce SFM fino a Bussoleno), il nodo di Torino presenta strozzature che non permetteranno un tale esercizio, quindi inizierei a muovermi già ora su Torino.


Quote:
Originally Posted by Coccodrillo View Post
D'accordo, fare i carotaggi vorrebbe dire andare avanti.

Ma allora è un controsenso dire che c'è uranio-amianto eccetera (che si possono comunque trattare), senza permettere di controllare.
Come dicevo prima, la presenza di tali materie era già stata accertata, ma rimane il fatto che se fai fare un carotaggio hai implicitamente accettato l'opera.

Quote:
Originally Posted by Coccodrillo View Post
Non lo sapevo, lo ammetto. Ma di sicuro bloccare Porta Nuova, per protestare a favore della ferrovia, mi sembra tirarsi la zappa sui piedi. Infatti si è visto come hanno dato la notizia i giornali.
I giornali nazionali ci daranno sempre e comunque addosso.
Da questo punto di vista non c'è speranza.


Quote:
Originally Posted by Coccodrillo View Post
Come dire, si vogliono spendere tanti soldi per un valico (Fréjus) con un traffico in calo (6 milioni di tonnellate), ma non pochi soldi per un valico in cui stanno aumentando (17 mio t, senza contare i 10 del Sempione che in parte passeranno al Gottardo, che arriverebbe quindi a 22 mio t almeno).

Perché? Perché per il Gottardo ci sarebbero troppo poche infrastrutture da costruire. L'opera infrastrutturale più grande da realizzare sarebbe un tunnel di 10 km e un raddoppio di una linea quasi del tutto in pianura. Troppo poco costoso per essere interessante.
Si torna sempre alla genesi della TAV in Italia.
L'obiettivo di trasferire denaro pubblico su fondi privati, prendere in prestito i soldi addossando sulle generazioni future i debiti, è alla base di tutto.
Poco importa cosa si costruisce, se serve o meno, se è utile al paese.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 04:16 PM   #665
Coccodrillo
Moderator
 
Join Date: Sep 2005
Location: Switzerland
Posts: 6,641
Likes (Received): 451

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Bisogna vedere quali saranno le reali intenzioni e disponibilità finanziarie per attuare il servizio SFM.
Di sicuro oltre ai binari nuovi fino ad Avigliana (non mi risulta di tracce SFM fino a Bussoleno), il nodo di Torino presenta strozzature che non permetteranno un tale esercizio, quindi inizierei a muovermi già ora su Torino.
Quali sono le strozzature?

Avevo sentito di limiti per il transito di merci pericolose nel passante. Come si pensa di risolverlo?

Una bretella Settimo Torinese-Avigliana/Bussoleno potrebbe essere utile? E una sua variante verso lo scalo di Orbassano?
__________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia

100 Jahre Lötschbergbahn
Coccodrillo no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 07:32 PM   #666
dreaad
Torino è elettronica!!
 
dreaad's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: TORINO[X]
Posts: 16,505
Likes (Received): 540

Quote:
Le disposizioni fatte oggi purtroppo possono essere cambiate un domani.
jfm, ti stai arrampicando sugli specchi da sembrare comico.
in francia come ha fatto notare fabrizio c'è scritto TOUT EN TUNNEL. questo implica che da loro non vogliono alcuna linea a cielo aperto per minimizzare l'impatto paesaggistico e ambientale.

cmq adesso mi hai convinto: l'opinione generale dei francesi è in opposizione, anche più di voi che li avete illuminati sui rischi mortali di quest'opera diabolica.

tornando seri cmq anche tu hai ammesso che ci sono tecnologie in grado di annullare il problema amianto e uranio durante lo scavo delle gallerie (come sta avvenendo per il gottardo).i tuoi compaesani dicono che sono problemi insormontabili e MORTALI per tutta la popolazione (torino compresa che verrà invasa dalle polveri a causa del vento).

per quanto riguarda le ceneri residue dell'inceneritore si possono usare per asfaltare le strade come avviene in germania.
cmq dalla tua stessa ammissione, vedo che da voi forse qualcuno sta cambiando idea analizzando (intelligentemente) le ricadute economiche future dovute all'opera e alle compensazioni (che ci devono essere)
forse fareste bene a dargli retta anche voi...

senza la nuova linea coccodrillo ha proposto la soluzione definitiva al problema TIR: eliminare TUTTI i regionali, tir sula ferrovia e pendolari imbufaliti che non hanno più il treno.
immagino siate contenti vero??
per quanto riguarda il traffico merci, questo sarà completamente dirottato su orbassano e corso marche, solo i treni passeggeri passeranno per il passante.

a tal proposito guardatevi questi video su corso marche e sui criteri di progettazione
http://www.provincia.torino.it/cgi-b...8816&site=8113

passo e chiudo.
__________________
I TO
http://www.youtube.com/watch?v=sBiL2VLPmFo

«Torino è la città italiana in cui negli ultimi anni si è costruito di più, un processo che riguarda tutte le città post-industriali, destinate a diventare città del divertimento. Il modello, anche se non esplicito, è Las Vegas» (Giuseppe Culicchia)
http://vimeo.com/17027696

Last edited by dreaad; February 3rd, 2008 at 07:44 PM.
dreaad no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 08:32 PM   #667
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by dreaad View Post
jfm, ti stai arrampicando sugli specchi da sembrare comico.
Io sarò comico, ma sta di fatto che nei documenti che ho citato (mi riferisco all'Audit francese del 2003 e anche per esempio nello studio della SETEC Economie del 2000) c'è scritto il contrario di quanto sostieni.

Aveva scritto bene un certo arouet in un altro thread:

Quote:
Originally Posted by arouet View Post
Non mi piace l'oltranzismo dei NOTAV valsusini e soprattutto dei NOTAV/NOTUTTO non valsusini mabastachecisiadafarcasino.
Ma ho scoperto (anche in questo forum) una faziosità SITAV peggiore, quella dell'accecamento mediatico e degli slogan.
Almeno i NOTAV sono preparati, conosco un medico e un progettista di missili che mi hanno presentato le loro argomentazioni accompagnate da link e libri.
I SITAV neanche quello, basta usare quattro o cinque slogan.
Peccato che non si possa discutere solo delle soluzioni tecniche e delle alternative.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 08:53 PM   #668
bose
Registered User
 
Join Date: Jan 2008
Location: turin
Posts: 55
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Dipende da quale significato diamo alla parola "inutile" (non a caso l'ho messa tra virgolette).

L'altra sera i due ingegneri hanno definito il tunnel di base "un lusso" che non serve a nulla se prima non si risolvono i nodi di Chambery e Torino e non si applicano politiche trasportistiche incisive e verificabili.

Allo stesso modo la penso più in generale sulle linee TAV in Italia, un modello che ha avuto critici di altissimo livello quasi immediatamente scomparsi dalla scena pubblica, come l’ex ministro Franco Reviglio (che lo definì “un motore da fuoriserie montato su una utilitaria”) e il manager di Stato Mario Schimberni (che usò una metafora analoga: “se uno ha una cinquecento che non funziona, non può pensare di risolvere il problema comprandosi una Ferrari”).
Mi sto appassionando al thread ma non riesco a starvi dietro..andate troppo veloci..

Con il rischio di andare OT
Critici di altissimo livello...Reviglio e Schimberni?!? Entrambi salvati dall'accusa dei fondi neri enimont per la prescrizione dei reati nel'95. Reviglio, ministro delle finanze anni '80 messo li da Craxi! Il secondo è mancato nel 2001 per cui per rispetto non dirò altro...ma fino allora c'era...eccome se c'era
Immediatamente scomparsi dalla scena pubblica?!? Reviglio ha imperversato fino al 2005 in AEM come presidente del gruppo dove ha "liquidato" NOICOM con relativi dipendenti a Eutelia (se la stanno passando malissimo). Ultima chicca in qualità di presidente di NOICOM percepiva un gettoncino di 120 mila Euro all'anno (sommati agli altri stipendi come presidente AEM e altri incarichi) e non si è presentato al consiglio comunale per spiegare le sue encomiabili scelte su NOICOM.

Vedo che i vari siti NOTAV fanno spesso il copia-incolla di questa frase su Reviglio e Schimberni es
http://www.materialismo.it/Recension...volti_dall.htm.

Sarebbe meglio non citarli; la causa NOTAV ne avrebbe vantaggio (almeno per quelli che non hanno la memoria corta).
PS credo di essere "moderatamente" NOTAV ma se si citano certi personaggi
bose no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 09:05 PM   #669
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by Coccodrillo View Post
Quali sono le strozzature?
Durante una delle ultime serata informative a cui ho assistito, Debernardi aveva una interessante presentazione PowerPoint dove mi ricordo almeno da 3 a 5 punti critici, in corrispondenza del collegamento tra Orbassano e la Linea Storica, nell'area di Chivasso e altri due punti critici (ma potrei sbagliarmi) nella parte centrale della città, ma con esattezza non mi ricordo.
Faccio che chiedere direttamente a lui o a Tartaglia, anche perchè quei documenti erano molto interessanti dal punto di vista del modello di esercizio della SFM.

Spero che l'Osservatorio possa continuare il suo lavoro proprio con l'analisi del nodo di Torino.
Una curiosità: l'analisi del nodo (se) verrà effettuata dai consulenti tecnici della Valle da una parte, e dalla AMM dall'altra. RFI è stata esclusa, a causa di ritardi e, diciamo così, "poca professionalità" dimostrata nei lavori eseguiti nei quaderni precedenti.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 09:30 PM   #670
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by bose View Post
Sarebbe meglio non citarli; la causa NOTAV ne avrebbe vantaggio (almeno per quelli che non hanno la memoria corta).
PS credo di essere "moderatamente" NOTAV ma se si citano certi personaggi
Sapevo che avevano avuto dei problemi ma non sono informato sulla loro storia.
Nell'edizione cartacea del libro non viene riportata questa introduzione, si trova solo in rete.
Questo aspetto però mi interessa, se ho tempo contatto le persone interessate e voglio capire meglio.
Quando ho letto questa introduzione (avendo già letto il libro di Imposimato) l'avevo intepretata come un'espressione relativa a persone di "alto grado", ma giustamente può essere interpretata anche in altro modo.
E' interessante però, nell'ambito della TAV, vedere come i personaggi che si sono opposti sono stati spostati e tolti di mezzo.

Il libro l'hai letto? Come ti è sembrato?

Last edited by jfm; February 3rd, 2008 at 10:22 PM.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 09:33 PM   #671
Coccodrillo
Moderator
 
Join Date: Sep 2005
Location: Switzerland
Posts: 6,641
Likes (Received): 451

se trovi qualcosa e lo metti a disposizione ti ringrazio.

Comunque: perché il raccordo di Corso Marche è contestato?

Per il resto...fra poco la Svizzera sarà in grado di inviare e ricevere
dall'Italia 370 treni al giorno. Quest'ultima risucirà di sopportarli?

(fonte FFS)

__________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia

100 Jahre Lötschbergbahn
Coccodrillo no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2008, 10:22 PM   #672
(fabrizio)
Ciuc Drinker
 
(fabrizio)'s Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: London W4
Posts: 10,509
Likes (Received): 1153

Quote:
Originally Posted by jfm View Post
Durante una delle ultime serata informative a cui ho assistito, Debernardi aveva una interessante presentazione PowerPoint dove mi ricordo almeno da 3 a 5 punti critici, in corrispondenza del collegamento tra Orbassano e la Linea Storica, nell'area di Chivasso e altri due punti critici (ma potrei sbagliarmi) nella parte centrale della città, ma con esattezza non mi ricordo.
Faccio che chiedere direttamente a lui o a Tartaglia, anche perchè quei documenti erano molto interessanti dal punto di vista del modello di esercizio della SFM.

Spero che l'Osservatorio possa continuare il suo lavoro proprio con l'analisi del nodo di Torino.
Una curiosità: l'analisi del nodo (se) verrà effettuata dai consulenti tecnici della Valle da una parte, e dalla AMM dall'altra. RFI è stata esclusa, a causa di ritardi e, diciamo così, "poca professionalità" dimostrata nei lavori eseguiti nei quaderni precedenti.

ma scusa jfm, forse sono io che non capisco ma...non riesco a capire di quale nodo tu parli!prima, ti eri riferito a strozzature nel nodo di torino, poi parli di chivasso...cioè ci sono strozzature nel Passante?ma se è ancora in costruzione, davvero ci sarebbero problemi del genere in un'opera più o meno nuova?
__________________

(fabrizio) in tour:
Hong Kong / 5 hours in Dubai / Istanbul / Montréal / Dublin / Budapest & the rest of Hungary /
_______________
(fabrizio) no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 08:41 AM   #673
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
ma scusa jfm, forse sono io che non capisco ma...non riesco a capire di quale nodo tu parli!prima, ti eri riferito a strozzature nel nodo di torino, poi parli di chivasso...cioè ci sono strozzature nel Passante?
Per nodo di Torino si intende tutta l'area urbana fino ai comuni limitrofi, come per esempio Avigliana o Chivasso.

Quello che è sicuro è che realizzando la stazione sotterranea di Porta Susa i carri merci pericolose non potranno passare.
Da qui la necessità di una bretella per collegare il SITO di Orbassano.

Quote:
Originally Posted by (fabrizio) View Post
ma se è ancora in costruzione, davvero ci sarebbero problemi del genere in un'opera più o meno nuova?
Sembrerebbe di si, perlomeno in relazione al servizio SFM. Anche nel documento su Chivasso viene sottolineato questo problema.
Spero di riuscire a recuperare del materiale.
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 10:59 AM   #674
man101
Registered User
 
man101's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: London W1F
Posts: 267
Likes (Received): 0

I no tav cambiano idea??

http://rassegnastampa.comune.torino....2/71994527.pdf
man101 no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 01:58 PM   #675
MdB
Registered User
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 230
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by man101 View Post
finchè verrà dato spazio a questa propaganda sui giornali non si andrà da nessuna parte. di questi articoli farsa ne è piena pute "La Stampa", ma chi è intelligente capisce da solo che sono dei falsi assurdi.
Secondo voi davvero a Susa pensano che la tav porterà turismo in valle? e i turisti chi sarebbero, chi vorrà visitare i cantieri?
MdB no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 03:18 PM   #676
jfm
Registered User
 
jfm's Avatar
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 215
Likes (Received): 0

Quote:
Originally Posted by man101 View Post
La costante che caratterizza questi articoli è sempre il tentativo di dipingere una spaccatura nel "fronte del no", e disegnare un generale orientamento verso il "si".

Se è per questo bisogna dire che i Si-Tav ci sono sempre stati, compresi gli albergatori ed edili che sollevano il problema occupazionale.
Va anche detto che anche nel "fronte del no" ci sono sempre state diverse correnti di pensiero, dai più moderati ai più estremisti.

Ma da qui a dipingere un quadro come quello del Corriere della Sera ce ne vuole.
Sta di fatto che i comuni della Bassa Valle sono ancora contrari a quest'opera, portata avanti in questo modo.

Ad esempio, un articolo di un giornale locale (meno coinvolto nel conflitto di interessi) può essere questo:

Tav, i sindaci sparano sul dossier Ue

Da Chiomonte a Buttigliera, un coro di critiche sul metodo del governo

di Marco Giavelli da Luna Nuova del 22/1/08 – pag.3

Manco a dirlo, piovono criti*che a raffica sul dossier attraverso cui il governo è riuscito a strappare i finanziamenti europei. Da parte dei sindaci valsusini gli aggettivi si sprecano: confusione, superfi*cialità, totale indeterminatezza, solo per citarne alcuni. Alcuni primi cittadini non vogliono nemmeno addentrarsi nel merito di un'ipotesi progettuale buttata lì giusto per ottenere il sì di Bruxelles, senza alcun dettaglio cartografico e con tempi di realizzazione già scaduti in partenza. Quasi a dire "non ne vale neanche la pena". Le critiche sul metodo, però, quelle ci sono. E sono feroci.

È Renzo Pinard, sindaco di Chiomonte, il comune che dovrebbe "ac*cogliere" il maxi-tunnel, il primo a scagliarsi contro il metodo seguito dal governo: «Non accetto nessun tipo di imposizione: sono nettamen*te contrario a questo modo di fare. Le progettazioni vanno fatte con il buon senso di tutti e dovrebbero eventualmente venire fuori dopo so*pralluoghi e discussioni sul posto, non in questo modo. E poi, come avevo avuto modo di dire anche al sottosegretario Enrico Letta, non si può elaborare un dossier che pre*figura una nuova linea ferroviaria sul nostro territorio senza legarlo ad un progetto complessivo per lo sviluppo di questa valle. Ora come ora, dovessi dare un parere, anch 'io direi subito di no».

Quanto all'ipotesi progettua*le avanzata, tunnel di base più viadotto che attraversa le Gorge chiomontine, Pinard è drastico: «Loro pensano alle Gorge come alla pianura padana, ma qui sia*mo in montagna, lo scenario è totalmente diverso. Un’ipotesi di quel tipo non può essere accettata nel modo più assoluto. Sia per il suo elevato impatto ambientale, sia per una questione di principio: nell 'ex discarica della Colombera avremmo voluto realizzare un parco pubblico, ma la Provincia ci ha sempre negato l'autorizzazione a installare delle panchine e a farvi un parcheggio perché si tratta di una zona alluvionale e perché si impedirebbe il deflusso delle acque. Insomma, là per la Provincia non si può fare niente. E a loro, invece, è tutto consentito? Mi sembra una presa in giro bella e buona», attacca Pinard, che tra l'altro il 30 non potrà partecipare al tavolo politico di Palazzo Chigi a causa di impegni lavorativi già presi da tempo. «In ogni caso, una cosa è certa: sulle decisioni speci*fiche che riguardano Chiomonte, il nostro Comune non delegherà mai nessuno».

Intanto a Venaus, da cui Chiomonte ha ereditato il pesante fardel*lo del maxi-tunnel, non si abbassa di certo la guardia: «Nulla di nuovo sotto il sole dal dossier di Bruxelles - commenta il sindaco Nilo Durbiano - si tratta di un’ipotesi tutt altro che ben specificata, ma che comun*que non mi tranquillizza affatto: l'idea proposta è impattante tanto quanto quella precedente. Finché l'Osservatorio non ha concluso i suoi studi sul nodo di Torino, de*terminanti per poter attivare un confronto politico serio, parlare di tracciati mi sembra fuori luogo. Le ipotesi che vengono fuori da questo dossier sono irricevibili e inop*portune. Solo una volta ultimate le analisi sul nodo di Torino, su cui è più che mai urgente intervenire, e lo dico sia come pendolare, sia come ferroviere, si potrà aprire la fase decisiva del confronto. Fase a cui non mi sottrarrò, anche se si dovesse ragionare di ipotesi progettuali, poiché come rappresentante delle istituzioni il mio compito è quello di dialogare. Fase in cui, sulla base dei dati discussi dall'Osservatorio, bisognerà prendere delle decisioni partendo dai quattro possibili sce*nari che tutti conosciamo: opzione zero, potenziamento della linea storica, tracciato sinistra Dora o destra Dora. A Roma sarà fonda*mentale arrivare con una posizione unitaria almeno della valle, ma se possibile di tutti i territori coinvolti, per rimarcare che il confronto deve proseguire secondo il mandato dato in origine a Virano».

Totale bocciatura delle ipotesi del dossier anche da Mattie, dove sarebbe prevista una discenderia di tre chilometri. Il sindaco Cesare Bellando non ha dubbi: «II mio giudizio su questa bozza è total*mente negativo: sono sempre stato contrario a quest'opera di fronte a qualsiasi progetto. Ora vedremo cosa succederà al tavolo politico: a Roma bisognerà fare in modo di non parlare di tracciati, anche perché i quaderni dell 'Osserva*torio dicono che questa linea non è satura. E poi bisogna risolvere prima di tutto il nodo di Torino».

A Villarfocchiardo, dove in bor*gata Comba dovrebbe sbucare il "tunnel dell'Orsiera", il sindaco Luigi Franco appare sconcertato dalla natura del dossier presen*tato dal governo, prima ancora che dall'ipotesi progettuale che coinvolgerebbe pesantemente il territorio del suo comune: «Sono rimasto molto stupito dal fatto che l'Unione europea, sulla base di una documentazione così fumosa, abbia concesso questi finanziamenti. Se noi piccoli comuni presentassimo dei progetti elaborati con una tale superficialità, non beccheremmo mai un soldo. Se davvero il tunnel dovesse uscire alla Comba sven*trerebbero una bella fetta del mio paese, ma per ora non intendo nemmeno prendere in considera*zione l'ipotesi: finché viene fatta in quel modo non merita nemmeno di essere contestata, se poi ci faranno vedere qualcosa di più serio, allora se ne discuterà. A Roma dovremo chiedere con forza al governo che non spaccino più l'Osservatorio come un qualcosa che ha permes*so di ottenere il consenso della popolazione, ribadendo che per noi è fondamentale concludere la discussione sul nodo di Torino. E poi vogliamo sapere quali politiche di trasporto si vogliono seguire: il rischio concreto è che facciano un bel tunnel da una parte quando poi, dall 'altra, continueranno a viaggiare migliaia di tir».

Sulla stessa linea Antonio Ferrentino, che in qualità di sindaco di Sant'Antonino commenta: «Lo sappiamo tutti che quando si fa una richiesta di finanziamento su un qualsiasi bando si cerca di dare per scontate anche cose che non ci sono ancora pur di ottenere i soldi, ma quel dossier è di un'in*determinatezza tale che diventa davvero difficile avere un qualsiasi approccio tecnico: a Roma sarà importante non parlarne nel modo più assoluto, proprio per evitare di dargli la benché minima validità. Per queste ragioni, come sindaco, non mi sento di esprimere alcuna valutazione: secondo quell'ipotesi Sant'Antonino sarebbe attraver*sata all’aperto per due chilometri, ma dove? Cosa vuoi dire? Se sarà necessario faremo le nostre valutazioni quando avremo gli elementi per poterle fare».

Altra novità introdotta ufficial*mente dal dossier è l'attraver*samento della collina morenica con un nuovo tunnel. Ipotesi che chiamerebbe in causa anche il territorio di Buttigliera, che però nell'Osservatorio e al tavolo poli*tico non ha alcun rappresentante: «Continuo a essere sconcertato da come viene gestita questa vicenda - attacca il sindaco Paolo Ruzzola - Tempo fa gli assessori regionali e provinciali, così come lo stesso Virano, avevano preso l'impegno di coinvolgerci nella discussione tec*nica e politica, visto che oltretutto Buttigliera sarebbe attraversata da alcuni chilometri di galleria, ma fin qui non abbiamo visto nulla. Spia*ce, anche perché abbiamo sempre tenuto un atteggiamento moderato e corretto, senza pregiudizi. In due o tre occasioni Virano ci ha tenuti informati, questo va detto, ma non sappiamo se e quando potremo avere un nostro rappresentante ai tavoli. Sul tracciato è impossibile esprimersi: solo quando avremo davanti un progetto, faremo le nostre valutazioni».
jfm no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 08:02 PM   #677
Coccodrillo
Moderator
 
Join Date: Sep 2005
Location: Switzerland
Posts: 6,641
Likes (Received): 451

Quote:
Originally Posted by MdB View Post
e i turisti chi sarebbero, chi vorrà visitare i cantieri?
Io verrei
__________________
für Güter die Bahn ~ pour vos marchandises le rail ~ chi dice merci dice ferrovia

100 Jahre Lötschbergbahn
Coccodrillo no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 08:16 PM   #678
filo_2k
Registered User
 
filo_2k's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Milano, Pisa
Posts: 7,206
Likes (Received): 288


per l'alp transit (tunnel di 57 km sotto il san gottardo) gli svizzeri hanno costruite centri espositivi accanto ai cantieri e organizzano giornate di visite ai cantieri in galleria con annesso biglietto e raccolta fondi
__________________
filo_2k
filo_2k está en línea ahora   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 09:06 PM   #679
cesco_82
Registered User
 
cesco_82's Avatar
 
Join Date: Jun 2006
Location: 5 Terre & Como
Posts: 6,059
Likes (Received): 47

jfm----no tav, no tir----si isolament?!?!
__________________
Hai mai danzato col diavolo nel pallido plenilunio? (The Joker - Batman)
Pumellu, gassetta, pumellu, gassetta---pumellu----------gassetta! (G.Govi - Maneggi per maritare una figlia)
Con Rischi Indicibili E Traversie Innumerevoli, Io ho Superato la strada per questo Castello Oltre la Città di Goblin Per riprendere il bambino che tu hai Rapito...La Mia Volontà è Forte come la Tua E il Mio Regno altrettanto Grande! Tu Non Hai Nessun Potere su di Me...NON HAI NESSUN POTERE SU DI ME! (Sarah - Labyrinth)
cesco_82 no está en línea   Reply With Quote
Old February 4th, 2008, 09:24 PM   #680
(fabrizio)
Ciuc Drinker
 
(fabrizio)'s Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: London W4
Posts: 10,509
Likes (Received): 1153


può essere un'alternativa!
__________________

(fabrizio) in tour:
Hong Kong / 5 hours in Dubai / Istanbul / Montréal / Dublin / Budapest & the rest of Hungary /
_______________
(fabrizio) no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
ferrovia, francia, lyon, piemonte, torino, turin

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 08:35 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu