daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Nord

Nord Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Valle d'Aosta, Veneto



Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old June 27th, 2012, 10:24 PM   #10121
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

ehm, problema sia di castel san pietro che delle torricelle è che sono state sepellite volontariamente dai cipressi... servirebbe un bel diradamento... immaginate cosa sarebbe la salita dal lato delle colombare con la vista del castello con solo l'erba?
charlievr no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old June 28th, 2012, 10:21 AM   #10122
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

PATRIMONIO «NASCOSTO». Sabato la quinta circoscrizione in sopralluogo alla struttura: l´obiettivo è riutilizzarla per eventi e manifestazioni
Il forte del Pestrino cerca nuova vita
Chiara Bazzanella
Il Santa Caterina, il più grande della città, sta per diventare di proprietà comunale. Almeno 15 associazioni chiedono di gestirlo
e-mail
print
giovedì 28 giugno 2012 CRONACA, pagina 14



Il forte Santa Caterina, al Pestrino, è il più esteso della città: da decenni non è usato FOTO ...
Da rudere abbandonato a oblio e degrado, a luogo di svariate attività e manifestazioni. Per forte Santa Caterina si avvicina il momento del riscatto.
Costruito dagli Austriaci tra il 1850 e il 1852 in località Pestrino e a pochi metri dalla riva dell´Adige, lo storico complesso, fatta eccezione per qualche sporadica iniziativa, è inutilizzato ormai da decenni. Eppure, le richieste per organizzare iniziative sportive, sociali o culturali all´interno di quello che fino agli anni ´80 era noto come il campo da motocross della città, non mancano. Anzi, almeno una quindicina di associazioni sono già in fila con le loro proposte e una di esse, l´associazione «I Forti», da un anno si occupa a sue spese di tenere quanto meno a bada sterpaglie e vegetazione in esubero intorno al forte, puntando a svolgere il ruolo di capofila nella gestione delle attività future.
Per concretizzare il tutto e dare il tempo agli uffici della quinta circoscrizione di vagliare le varie richieste, non resta che attendere il trasferimento definitivo della proprietà che, con il federalismo patrimoniale, dal Demanio passerà al Comune.
Gli aspetti formali sono già stati sbrigati dall´ex assessore al patrimonio, Daniele Polato, alla fine del precedente mandato. Ora non resta che attendere la data per la firma e il conseguente rogito, e a occuparsi del contratto di passaggio sarà il nuovo assessore al patrimonio, Pier Luigi Paloschi.
Intanto, per non perdere tempo, sabato 30 giugno il parlamentino di Borgo Roma – a cui il Comune affiderà la gestione del forte - si recherà in sopralluogo nell´area, prima che, in concomitanza con la formazione ormai prossima di ciascuna commissione, venga nominato uno specifico consigliere a cui affidare l´intera gestione del forte.
«Il consigliere che sarà delegato a forte Santa Caterina dedicherà la sua attività politica alla ricerca di risorse economiche, gestori, associazioni ed eventuali privati», spiega il presidente della quinta circoscrizione, Fabio Venturi. «Ci sono già proposte che vanno dall´agriturismo allo sport, ma per ora manca tutto, non ci sono né luce né gas. A me piace anche l´idea di rimettere in funzione un´area motocross, perché può dare continuità alla storia del luogo e contribuire ad attirare la gente, ma bisognerà prima valutare i vincoli ambientali. L´importante è far rivivere il luogo».
Le idee su come trasformare il più vasto dei forti veronesi in un punto di riferimento per la città non mancano. E il presidente dell´associazione «I Forti», Cesare Lavarini, ne mette già in piazza qualcuna.
«Il forte è stato recuperato nel ´96 per poi tornare a uno stato di abbandono. A marzo dell´anno scorso Amia e Comune hanno dato una bella ripulita organizzando un week-end ecologico e da quel momento ci siamo occupati noi di mantenere la situazione sotto controllo. Sia con la cura del verde, sia monitorando che non si tornino a creare situazioni di bivacco e giacigli notturni all´interno della struttura». Ma anche realizzando qualche appuntamento singolare, a suon di jazz, e festeggiando la primavera con visite guidate.
«Abbiamo una convenzione con il Tribunale per lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità», precisa Lavarini. «L´area ben si presta sia a sviluppare un aspetto museale che a creare sedi di associazioni e spazi per la ristorazione. Ma grazie all´arena naturale che la caratterizza e al percorso ambientale sul terrapieno che la incornicia, è adatta a svariate manifestazioni, sia culturali che ecologiche, che coinvolgano anche i turisti».
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 11:11 AM   #10123
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

L'area del forte del Pestrino è bella, il manufatto, però, è molto malmesso, per cui per un suo utilizzo sarebbe necessario intervenire pesantemente.
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 11:15 AM   #10124
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

L'Arena, 28/06/12

Piazza Corrubbio, ecco il nuovo progetto


PARCHEGGI. È stato modificato l'aspetto dell'area che sorgerà sopra il parcheggio interrato. I cui lavori sono ripresi a pieno ritmo. Corsi: «Finiranno entro l'8 dicembre». Più verde e pavimentazione in porfido al posto di quella sintetica molto criticata: parzialmente accolte le richieste dei residenti



Così sarà piazza Corrubbio alla fine dei lavori, secondo le ultime modifiche al progetto FOTO MARCHIORI


Verona. Innanzitutto niente più pavimentazione sintetica: le scarpe dei sanzenati e dei visitatori che calpesteranno la nuova piazza Corrubbio, una volta finiti i lavori per la realizzazione del parcheggio interrato, poggeranno sul porfido. Sarà questa caratteristica pavimentazione, che accomuna le vie più belle del centro storico, a far da base anche nella nuova piazza. E poi il verde, più verde e distribuito in modo diverso. Il progetto di piazza Corrubbio, definitivo e già approvato in Giunta, svelato in anteprima dall'assessore a Mobilità e Attività economiche Enrico Corsi, presenta molti elementi di continuità con quello che era stato presentato ai cittadini lo scorso inverno e che non era piaciuto, nemmeno alla prima circoscrizione che infatti nell'ultimo consiglio prima delle elezioni aveva dato parere contrario. Ma gli elementi che sono stati modificati, «accogliendo per quanto possibile le richieste arrivate sia da commercianti che da residenti», come sottolinea Corsi, potrebbero fare la differenza. Nel dettaglio, sparisce dunque la resistente e costosa pavimentazione sintetica, «che nulla aveva a che vedere con il contesto storico di San Zeno», avevano criticato in molti. Le aiuole previste ora sono tre; rettangolari e più grandi rispetto alla precedente versione che aveva sollevato polemiche anche e soprattutto per la mancanza di verde e di ombra. «Sono lineari, con alberi e panchine attorno a tutto il perimetro dell'area verde», spiega Corsi. Verranno piantati alberi sia nelle aiuole che nella striscia di erba che costeggia l'entrata del parcheggio sotterraneo. Si tratta però di arbusti di 4-5 metri di altezza, che impiegheranno comunque del tempo per diventare grandi quanto basta a fare un po' d'ombra. «Piantare alberi già grandi è troppo rischioso: molte piante soffrono troppo e non sopravvivono», precisa l'assessore. Licenziata definitivamente anche la fontana, prevista in un primo tempo ma accolta da subito in modo freddo da commercianti e residenti che l'avevano bollata come «inutile», «rumorosa», semplicemente «brutta e inopportuna». Quanto a viabilità, il progetto definitivo non prevede posti auto in superficie a eccezione di 8 stalli sul lato di strada che si affaccia su via Da Vico, che saranno però riservati alla sosta veloce, 15 minuti, e al carico-scarico. L'accesso ai garage dei residenti - sono solo pochi casi - sarà garantito sempre e regolato da pilottini a scomparsa. Per il senso di marcia, invece, non è ancora detta l'ultima parola. L'ipotesi più probabile è che la strada che attraversa la piazza, a senso unico, accompagnerà le auto provenienti da piazza Pozza verso via Da Vico e il centro città. «Questa sembra l'opzione che meglio risponde alle esigenze della viabilità, ma valuteremo a ridosso dell'apertura al traffico della via quale sarà la soluzione più adatta», spiega Corsi. Nelle ore serali e nei fine settimana, inoltre, la strada sarà chiusa al traffico e l'area interamente pedonale. Da ieri, intanto, la realizzazione del parcheggio sembra più vicina. Dopo lo stop dei lavori durato circa un mese e dovuto a problemi economici di una delle ditte, i lavori nel cantiere sono tornati a regime, con squadre di operai in piena attività. E ora regna un pacato ottimismo. «Gli operai ci dicono di essere stati richiamati per portare a termine il lavoro», spiegano alcuni commercianti della piazza. La data di fine lavori, compresa la riqualificazione della piazza, arredata e corredata di tutto, è quella dei primi giorni di dicembre. «La ditta continua a confermare che entro l'8 dicembre il cantiere sarà chiuso e che il fermo delle scorse settimane non inciderà sulla tabella di marcia delle consegne», conclude Corsi.

Ilaria Noro
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 12:48 PM   #10125
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

non credo che in vasche fonde a malapena un metro - un metro e mezzo possano crescere arbusti oltre i 6-7 metri... di certo non ci saranno alberi in senso classico, ma i soliti aceri, cornus e simili... una piazza cittadella bis!
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 12:52 PM   #10126
butel
Catena Beach, VR
 
butel's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Location: Verona
Posts: 3,664
Likes (Received): 56

il porfido mi sembra sicuramente piu' adatto
butel no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 12:55 PM   #10127
butel
Catena Beach, VR
 
butel's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Location: Verona
Posts: 3,664
Likes (Received): 56

Quote:
Originally Posted by Stranfiér View Post
L'area del forte del Pestrino è bella, il manufatto, però, è molto malmesso, per cui per un suo utilizzo sarebbe necessario intervenire pesantemente.
Infatti, l'area antistante è sicuramente sfruttabile per manifestazioni all'aperto, il manufatto invece avrebbe bisogno di pesanti inteventi se lo si volesse utilizzare; diciamo che strutturalmente ci sono da recuperare forti abbandonati nella cintura urbana messi molto meglio ,Forte Procolo per esempio.
butel no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2012, 03:22 PM   #10128
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

Mah, mi sembra che con il demanio comunale qualcosa si stia smuovendo.
Certo, fondi non ce ne sono, però accordandosi con le varie associazioni veronesi qualcosa di positivo si può ottenere

In tempi di carestia serve molta inventiva.
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old June 29th, 2012, 01:08 PM   #10129
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

fondiamo un associazione "disboschiamo i forti?"
qualcuno mi sa dire se il parco di castel san pietro resta aperto anche la sera?
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old June 29th, 2012, 04:23 PM   #10130
liberamente88
Registered User
 
liberamente88's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Verona
Posts: 3,026
Likes (Received): 20

Quel parco chiude verso le 21.30.


Ieri ho fatto una nuova perlustrazione...

-Ecco i primi sostegni delle nuove palificazioni nel nuovo capolinea degli autobus in stazione; per fortuna sono molto più alti delle lillipuziane pensiline attuali.



Ponte San Francesco: la nuova pista ciclopedonale alta, il traffico che lento si stringe sulla destra, il bastione in abbandono.





Giro al Boschetto sul nuovo argine; il maneggio è tagliato da questa stradella pavimentata che si erge nella boscaglia abbandonata; si nota come la fitta vegetazione, piena di edera, sia stata proprio sventrata dall'intervento, che comunque consente di transitare su un sentiero sicuro e alto, mentre la passeggiata sull'Adige ora è meno praticabile di prima. Dal sentiero si vede l'area del Forte Santa Caterina, di cui si parla ultimamente, pressochè invisibile per la vegetazione.

















Un passaggio dalla Santa Marta mostra le impalcature sulla caserma, l'area già recuperata, la spianata totale degli edifici preesistenti e il parcheggio ridotto vicino all'università.



__________________
"Se a mezzogiorno il re ti dice che è notte fonda, tu contempla le stelle" (anonimo persiano)
liberamente88 no está en línea   Reply With Quote
Old June 29th, 2012, 06:56 PM   #10131
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

Belle foto, grazie.

Spero che il bel sentiero sull'argine dell'Adige venga manutenuto come si deve, perlomeno con un periodico taglio dell'erba che cresce lateralmente.
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old June 30th, 2012, 11:23 AM   #10132
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

ogni volta che vedo la torre dell'acqua alla passalacqua mi viene voglia di fare il dinamitardo... quindi i lavori alla stazione proseguono... forse per settembre ce la fanno?
o è uno sciocco ottimismo?
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old June 30th, 2012, 12:26 PM   #10133
butel
Catena Beach, VR
 
butel's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Location: Verona
Posts: 3,664
Likes (Received): 56

Liberamente, grazie per le foto.

Mi riservo di fare un giretto in bici al boschetto.
butel no está en línea   Reply With Quote
Old June 30th, 2012, 01:40 PM   #10134
Fab87
Fino a 5 è onorevole
 
Fab87's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Posts: 6,290
Likes (Received): 3782

Bello il Boschetto. Mi sembra assurdo che non si possa valorizzarlo di più. Non ci sono i fondi per farlo diventare un vero parco urbano, ma favorire uno sviluppo nel senso di Bosco Buri (per quanto riguarda il suo lato più lontano dalla villa) potrebbe essere possibile. Il percorso ciclopedonale dal Porto a Bosco Buri è ben tenuto e abbastanza frequentato, sarebbe il caso che si promuovesse di più anche il lato fino al ponte della ferrovia!

Per quanto riguarda la Santa Marta, è un po' che osservo il manufatto austriaco e vi posso dire che i lavori sono assolutamente fermi.
__________________
Non tutti i bastardi sono di Vienna
Fab87 no está en línea   Reply With Quote
Old June 30th, 2012, 04:10 PM   #10135
liberamente88
Registered User
 
liberamente88's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Verona
Posts: 3,026
Likes (Received): 20

A me sembrava che il sentiero del Boschetto vicino all'Adige, dove si passava prima, non sia più manutenuto, ma non ne sono sicuro. La zona mi sembra comunque più frequentata di prima e ha un aspetto più sicuro dalle malfrequentazioni, che potevano un pò frenare l'accesso a una zona tanto selvaggia.

In teoria per luglio è finito il capolinea, prima delle ferie degli operai... da settembre sarà utilizzato dai bus. Il resto si vedrà... per il primo negozio (Desigual) dovrebbero mancare appena due-tre settimane...

Nella zona della diga del Pestrino ci sono ben tre torri dell'acqua in vista... :P Quella della Santa Marta però è sicuramente la più fastidiosa.
__________________
"Se a mezzogiorno il re ti dice che è notte fonda, tu contempla le stelle" (anonimo persiano)
liberamente88 no está en línea   Reply With Quote
Old July 1st, 2012, 01:11 PM   #10136
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

la più bella però è quella delle fs a porta vescovo!
quella ha una sua dignità!
spero che con il tempo si crei un vero parco lungo tutto il fiume... e che spariscano le robinie!
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old July 2nd, 2012, 01:11 AM   #10137
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

Il sentiero più basso del Boschetto non è mai stato manutenuto. Anzi, forse il pezzo davanti al gattaro, ma la parte verso la diga è sempre stata acquitrinosa/fangosa.

Non c'è dubbio che il nuovo percorso, così ripulito e reso agibile, invogli la frequentazione da parte di sportivi e famiglie.
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old July 3rd, 2012, 07:09 PM   #10138
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

fatto giro al parco di castel san pietro. peccato che i resti della muraglia dalla rondella della bacola al castello siano inglobati dal campeggio... spero, prima o poi che la città se ne riappropri, e anche un percorso di accesso dalla madonna del terraglio sarebbe cosa buona... un percorso alternativo per chi vuole salire al castello senza farsi la scalinata...
charlievr no está en línea   Reply With Quote
Old July 4th, 2012, 11:36 AM   #10139
Stranfiér
Venetian User
 
Stranfiér's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Verona - Venetia
Posts: 2,724
Likes (Received): 185

Io sono convinto che gli architetti di Verona avrebbero molto di meglio da fare...

http://www.larena.it/stories/dalla_h...to/?refresh_ce

Salva in extremis la Bacciocca ma il suo futuro resta incerto

LA EX STAZIONE DI SERVIZIO API. La mobilitazione partita dall'Ordine degli architetti ha fermato le ruspe già all'opera. «Edificio icona del rinnovamento industriale del dopoguerra: abbiamo pronto un progetto senza spese per il Comune»



04/07/2012

Verona. Fiato sospeso e gru ferme a mezz'aria, a pochi minuti dal via a una demolizione in programma da mesi. Non è servito incatenarsi o alzare la voce per tenere in piedi – almeno per un paio di giorni e lasciando il tempo al Comune di ripensarci e cambiare rotta – la stazione di servizio «Bacciocca» realizzata alla fine degli anni '50 in via Torbido. Per evitare lo sgretolarsi dello storico edificio, costruito dall'architetto Mario Bacciocchi su impulso dell'allora presidente Eni Enrico Mattei, è stato sufficiente l'appello dell'Ordine degli architetti, che ha già censito la struttura tra le opere del '900 da inserire nel piano territoriale per valorizzare e tutelare le risorse del territorio. «Con l'arrivo degli scavatori ci siamo resi conti di essere di fronte a una demolizione, e non a una semplice bonifica dei serbatoi», spiega la vicepresidente dell'Ordine degli architetti di Verona, Paola Ravanello. «La segnalazione ci è arrivata dal collega Filippo Olioso, e abbiamo subito inviato una comunicazione agli uffici di Palazzo Barbieri e alla Soprintendenza per segnalare l'importanza, evidentemente sfuggita, dell'edificio». Una corsa contro il tempo, con le ruspe già all'opera ieri mattina, che ha spinto Ravanello a telefonare subito alla stessa proprietà (nel frattempo diventata Api) e chiedere la sospensione dell'intervento: ottenuta alle 11.30, a una mezz'ora soltanto dall'ora stabilita per l'inizio della demolizione. Così la «Bacciocca» è ancora in piedi per miracolo. E per la seconda volta, visto che, se non fosse mancato all'appello un documento, la pompa di benzina in disuso da oltre un anno sarebbe già stata spazzata via un mese fa. «La proprietà non è interessata a demolire», spiega il progettista dei lavori per conto di Api, il geometra Attilio Pilloni, «dato che l'intervento ha un costo (75mila euro più spese di bonifica, ndr). Ma non può nemmeno stare ferma e continuare a pagare l'affitto al Comune per una pompa in disuso. Lunedì, se non ci saranno novità, procederemo con la rimozione». La palla ora passa all'amministrazione comunale. «La Soprintendenza ha già sollecitato la demolizione considerando la stazione di servizio un elemento di disturbo nei giardini di fronte al cimitero», dice l'ingegner Attilio Zamboni cui compete la direzione dei lavori. «Solo il Comune può bloccare i lavori, con il passaggio dell'edificio al demanio e l'uscita di scena di Api, ma le ore sono contate». Una decisione, del resto, dovrà essere presa, dato che l'area di fronte al cimitero dove c'è la pompa, sarà al centro di una trasformazione viabilistica che comprende la realizzazione di un parco pubblico come intervento di compensazione delle ex Cartiere. «La sospensione dei lavori è già un primo traguardo», dicono Olioso e il collega Michele De Mori dell'Ordine degli architetti. «Non cerchiamo il contrasto ma di essere propositivi. Puntiamo a interloquire con la Soprintendenza e siamo disposti a presentare un progetto che, senza spese per il Comune e tramite l'autofinanziamento di chi lo gestisce, possa recuperare non la pompa di benzina in quanto tale, ma un edificio icona del rinnovamento industriale del dopoguerra italiano».

Chiara Bazzanella
Stranfiér no está en línea   Reply With Quote
Old July 4th, 2012, 11:55 AM   #10140
charlievr
Registered User
 
Join Date: Jul 2010
Location: Verona
Posts: 1,921
Likes (Received): 43

secondo me servirebbe più riguardo verso tante strutture... già alcune demolizioni eclatanti hanno privato verona di possibilità diverse, vedi le ex cartiere, che potevano diventare una cosa tipo il sesc pompeia di san paolo... da un certo punto di vista a verona la mentalità è ancora ferma agli anni 30, non serve, si demolisce. e poi alcuni uffici (a caso) sono in grado di bloccare lavori per mile milla anni perchè si impuntano su dei dettagli ridicoli!
charlievr no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
progetti, veneto, verona

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 11:51 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu