daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Sud e Isole

Sud e Isole Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia



Reply

 
Thread Tools Rating: Thread Rating: 6 votes, 5.00 average.
Old February 14th, 2013, 08:32 PM   #321
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

Quote:
Originally Posted by brick84 View Post


Alicata,
sarebbe bello se ci facessi un bel resoconto (meglio se fotografico) dei lavori in corso nella zona di Licata

Ad esempio, a Licata sono state istallate le macchinette obliteratrici?
Il cavalcaferrovia nella zona est della città è stato inaugurato... qualche foto?

il porto?


Intanto...


brick

avevo postato in SICILIA-ferrovia Siracusa-Canicatti-Caltanissetta le foto delle nuove obliteratrici alla stazione di Licata,in quel tour novembrino in terra iblea.

il cavalcaferrovia come avevamo scritto qui è stato inaugurato da tempo. Attualmente in citta' si aspettano l'inizio dei lavori del nuovo polo fieristico,mentre ora come ora stanno montando i rastrelli per parcheggio di bici,in vari punti della citta'. sara' per la morfologia del territorio,quasi tutto in pianura,sara' per lo sviluppo turistico ma la bici è sempre piu' utilizzata dai cittadini e non. peccato che non esistono piste ciclabili degne.

per il porto,attualmente non ti so dire niente visto che sono fuori sede,ma postero' qualcosa qualora ci siano novita'
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old February 16th, 2013, 02:23 AM   #322
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 23,591

Quote:
Originally Posted by Alicata Dilecta View Post
brick

avevo postato in SICILIA-ferrovia Siracusa-Canicatti-Caltanissetta le foto delle nuove obliteratrici alla stazione di Licata,in quel tour novembrino in terra iblea.
Me ne ero completamente dimenticato e pensavo fossero ancora da istallare, pardon..

Quote:
Originally Posted by Alicata Dilecta View Post
il cavalcaferrovia come avevamo scritto qui è stato inaugurato da tempo. Attualmente in citta' si aspettano l'inizio dei lavori del nuovo polo fieristico,mentre ora come ora stanno montando i rastrelli per parcheggio di bici,in vari punti della citta'. sara' per la morfologia del territorio,quasi tutto in pianura,sara' per lo sviluppo turistico ma la bici è sempre piu' utilizzata dai cittadini e non. peccato che non esistono piste ciclabili degne.
Si, ma mi ricordo che, a poche settimane dall'inaugurazione, c'erano già dei cedimenti e delle piccole lesioni. Mi chiedevo come fosse andata a finire..


Quote:
Originally Posted by Alicata Dilecta View Post
per il porto,attualmente non ti so dire niente visto che sono fuori sede,ma postero' qualcosa qualora ci siano novita'

Grazie, comunque.
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi
quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine
.


**********************

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old February 16th, 2013, 11:47 PM   #323
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

brick

i cedimenti rigurdava il ponte nuovo alla foce del fiume salso che conduce al porto. i cedimenti riguardano lìasse all'interno del quartiere in quanto è sotto il livello del mare,per cui le mareggiate investono in pieno la strada. progetti fatti alla carlona,il secondo lotto di questa strada non è mai stata realizzata,l'asse restante dovrebbe essere fatto in sopraelevata fino alla ss115. lo scopo dell'opera è creare un corridoio diretto porto-ss115
__________________

brick84 liked this post
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old February 26th, 2013, 08:32 PM   #324
licatese
Registered User
 
licatese's Avatar
 
Join Date: Sep 2010
Posts: 169
Likes (Received): 24

Licata. La polizia rinviene un antico ipogeo sotto una casa privata.

Scoperta archeologica a Licata. Un ipogeo paleocristiano del secondo secolo dopo Cristo è stato trovato ieri mattina dai poliziotti del Commissariato di Licata sul monte Sant’Angelo, a venti metri dall’omonimo castello che domina la città. L’ipogeo costituito da tre cunicoli si trova sotto la cisterna di un’abitazione di campagna ed i proprietari dell’immobile, una coppia di coniugi licatesi, ora risulta indagata per scavi clandestini e possesso illegale di materiali archeologici. Nell’ipogeo la polizia ha trovato un unguentario di età ellenistica, intatto e perfettamente conservato, oltre a resti di vasellame dello stesso periodo storico. L’intera area è stata sequestrata, a disposizione della Soprintendenza ai Beni culturali di Agrigento.

L’assessore comunale ai Beni Culturali, Paolo Licata, esprime le felicitazioni dell’Amministrazione comunale, per la brillante operazione congiunta di polizia e guardia di finanza:



<<Sul fatto che la zona collinare che sovrasta la città sia ricca di reperti archeologici di varia natura ed epoca – è il commento dell’assessore Licata – non abbiamo mai avuto dubbi, grazie all’impegno ed agli interventi della Sovrintendenza ai Beni Archeologici di Agrigento che, nel corso degli ultimi decenni, hanno permesso di riportare alla luce e valorizzare numerosissime testimonianze della ricca storia della nostra città. Ragion per cui, la scoperta di ieri costituisce un altro importante tassello per la valorizzazione e promozione storico – archeologico – turistica di Licata, un altro punto su cui impostare il rilancio economico. Il nostro augurio è che, ultimate le formalità di rito previsto dalla legge sulla tutela dei beni monumentali ed archeologici, questo nuovo sito ed i reperti possano essere fruibili sia dagli studiosi che dalla collettività. Colgo l’occasione per ringraziare il vice questore, dottor Consoli, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza guidata dal luogotenente Savino Giuseppe Vizzini, nonché la Sovrintendenza, per la brillante operazione di ieri e per quanto, insieme all’Arma dei Carabinieri, hanno fatto in passato per la tutela del ricco patrimonio storico – archeologico – paesaggistico presente in tutto quanto il territorio comunale di Licata. Infine, mi auguro che sull’entusiasmo degli ultimi ritrovamenti, i competenti organi regionali possano accelerare i tempi la riapertura del museo civico della Badia>>.

licatalive.it
licatese no está en línea   Reply With Quote
Old March 7th, 2013, 10:18 PM   #325
licatese
Registered User
 
licatese's Avatar
 
Join Date: Sep 2010
Posts: 169
Likes (Received): 24

Nessuna nostalgia per la Provincia di Agrigento. Adesso Licata si ritagli una leadership con i Comuni limitrofi

L’abolizione delle province siciliane, tra cui la provincia di Agrigento, comporta la fine di un’era politico-amministrativa. A differenza delle Regioni le quali, seppur previste nella Costituzione Repubblicana del 1948, divennero operative soltanto nel 1970, le province furono istituite nel periodo sabaudo preunitario, con il Decreto Rattazzi del 1859 che aveva mutuato la ripartizione territoriale adottata dalla Repubblica Francese. Ma soltanto con la legge Lanza del 1865 le province assunsero la fisionomia che grosso modo hanno conservato fino ad oggi, diventando un ente di natura politica, con membri eletti dal popolo sovrano. Ebbene, oggi che la Provincia di Agrigento, insieme alle altre Province siciliane, si accinge a finire in soffitta è francamente arduo, per un licatese, nutrire sentimenti di nostalgia per un ente che ha da sempre relegato a una posizione di subalternità il Comune di Licata, nonostante fosse il secondo comune della Provincia per popolazione, e rappresentasse quasi un decimo della popolazione residente nella provincia. In questi 154 anni, infatti, la popolazione licatese ha ricevuto da questo ente molto meno rispetto a quanto sarebbe stato legittimo attendersi e ciò perché Licata è stata da un lato schiacciata dal ceto politico-amministrativo agrigentino, il quale ha monopolizzato e fagocitato i benefici derivanti dall’ente, dall’altro ridotta all’irrilevanza dalle consuete divisioni interne di una società locale eternamente abituata a polverizzare e disperdere il consenso tra mille rivoli. Sicuramente, oltre allo strapotere del capoluogo di provincia, vi sono state molte realtà più piccole di Licata che hanno tratto dall’ente provinciale vantaggi maggiori rispetto alla nostra città. Basti pensare a realtà come Sciacca, Ribera o alla vicina Palma di Montechiaro la quale, oltre a vantare l’ultimo Presidente della Provincia, negli anni ha fatto incetta di assessori di primaria importanza. licata_palazzo_di_citta1Per non parlare poi del dato incredibile consistente nel fatto che Licata, nonostante il suo peso in termini di popolazione, non ha mai avuto il privilegio, almeno negli ultimi 30 anni, di vantare un Presidente della Provincia. Non mi strapperei quindi le vesti per l’abolizione di una Provincia che non ha mai valorizzato adeguatamente il territorio licatese e ciò anche perché, pur consapevole del fatto che in un momento di forte recessione economica la provincia rappresentava un seppur minimo sbocco lavorativo (anche se in prevalenza per Agrigento città più che per il territorio provinciale), la stessa dava luogo oggettivamente a sprechi di risorse e ad alcuni nonsensi economici. Mi è capitato di chiedere a un amico assessore provinciale, a fronte di una retribuzione percepita pari a circa 60 mila euro lordi annui, a quanto ammontasse il budget di cui poteva disporre il suo assessorato e mi ha sorpreso apprendere che si trattava di sole 80 mila euro. Insomma, c’era un’evidente sperequazione tra costi delle poltrone e mansioni svolte. Stento a comprendere a cosa serve retribuire qualcuno per distribuire un budget di poco superiore alla somma percepita dal distributore. Mi piacerebbe adesso conoscere come e in favore di chi lorsignori intendono ripartire il patrimonio non trascurabile della provincia di Agrigento (comprendente non solo immobili ma anche partecipazioni societarie, beni mobili e liquidità). Su questo fronte i Comuni dovrebbero unirsi per rivendicare una quota proporzionale del patrimonio della provincia, anche perché gli stessi erediteranno le funzioni in precedenza spettanti all’ente e non è giusto che se ne facciano carico senza nessun incremento di risorse economiche. Mentre sul piano del quantum della distribuzione occorre combattere una battaglia per far passare il criterio della popolazione numericamente rappresentata dai singoli Comuni. Insomma l’assegnazione dovrebbe avvenire secondo il principio che il patrimonio segue le funzioni amministrative e quindi viene attribuito al nuovo titolare delle stesse (stiamo attenti quindi ad impedire che la Regione, con una propria legge, assegni ai Comuni le funzioni, riservandosi il patrimonio delle province disciolte). Ciò detto, ed archiviata questa lunga ma fallimentare esperienza politico-amministrativa, si apre una nuova stagione in cui Licata deve a tutti i costi recuperare la centralità che legittimamente le spetta, stando ben attenta a non farsi marginalizzare da chi è scaltramente pronto a trarre profitto dalle divisioni interne che lacerano la nostra, a volte ingenua, città. Ed infatti, l’abolizione delle province siciliane non impedirà ai Comuni siciliani di aggregarsi in liberi consorzi di Comuni. E qui viene il bello. Anziché svolgere il ruolo ancillare di bella statuina, Licata dovrebbe assumere l’iniziativa politico-istituzionale di coinvolgere alcuni Comuni limitrofi con i quali sussiste una contiguità territoriale, oltre che un’affinità di comune sentire. Ad esempio i Comuni di Palma di Montechiaro, Naro, Camastra, Ravanusa, Campobello di Licata appartengono grosso modo all’area di Licata e credo non avrebbero difficoltà a riconoscere alla nostra cittadina un ruolo non dico egemonico ma quanto meno di impulso e di stimolo del territorio rappresentato, anche perché una crescita di Licata arrecherebbe vantaggi anche a questi Comuni. Se poi aggiungiamo altri due Comuni della ex Provincia di Caltanissetta, cioè Delia e Sommatino, arriviamo a una comunità di oltre 110 mila abitanti i quali, coagulati in un’unica realtà, potrebbero far sentire la propria voce in maniera molto più significativa di quanto non possa fare la sola Licata. Ciò non vuol dire naturalmente riprodurre in piccolo l’esperienza negativa della Provincia di Agrigento. Ed infatti un libero consorzio di Comuni dovrebbe distinguersi per il fatto di disporre di una struttura snella con costi minimi, ossia lo stretto indispensabile per lo svolgimento delle specifiche mansioni di volta in volta individuate, senza quindi l’appesantimento di oneri economici per lo svolgimento di cariche istituzionali o per personale alle dipendenze del consorzio. Il Consorzio dovrebbe portare a casa risultati tangibili, soprattutto di natura infrastrutturale, nella consapevolezza che una Provincia come quella di Agrigento con 49 Comuni, che andava da Licata a Menfi e che quindi inglobava Comuni privi di qualsiasi affinità, non ha fatto altro che disperdere in tanti canali le poche risorse a disposizione e soprattutto ha rappresentato un territorio poco compatto, privilegiando costantemente alcuni Comuni a discapito di altri meno coesi o geograficamente più periferici, come appunto Licata che è l’ultimo Comune del versante orientale della Provincia di Agrigento. Ma per esercitare una leadership nei confronti di altri Comuni più piccoli Licata ha prima bisogno di trovare un leader in casa propria che possa guidarla con lungimiranza, personalità e che soprattutto brilli di luce propria e non di luce riflessa. Altrimenti nessuno accetterà mai di legare la propria sorte a una Comunità che all’esterno appare litigiosa e lacerata in mille fazioni.

Gioacchino Amato

licatanet.it
licatese no está en línea   Reply With Quote
Old March 9th, 2013, 09:19 AM   #326
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 23,591

Altra scoperta archeologica a Licata


Licata
Scoperta archeologica sul monte Sant'Angelo


Licata. Un muro interfaccia, di età ellenistica-romana e una moneta di bronzo, entrambi risalenti al II secolo a. C. sono stati riportati alla luce ieri nel corso degli scavi. L'importante ritrovamento archeologico è stato scoperto dai tecnici della Soprintendenza ai beni archeologici di Agrigento, da diversi giorni impegnati in una serie di scavi sul sito archeologico di monte Sant'Angelo.
Il rinvenimento dei primi reperti archeologici si trova all'interno dell'area dove nei giorni scorsi i poliziotti del vicequestore Giancarlo Consoli, dirigente del locale commissariato, congiuntamente con i finanzieri della locale tenenza in esecuzione a un'ordinanza di perquisizione emessa dai sostituti Procuratori della Repubblica dottor Santo Fornasier e Matteo Del Pini, hanno individuato alcuni cunicoli con ingresso da una parete di un'abitazione. All'interno di uno di questi cunicoli gli speleologi hanno trovato un vero e proprio cantiere edile, dove sono state rinvenute alcuni casci dotati di lampade a batterie, alcune carriole, picconi, carrucole, badili, ecc utilizzati da alcuni tombaroli. Attrezzi edili utilizzati dai tanti tombaroli che si aggirano sul vasto sito archeologico.
"I tecnici della Soprintendenza di Agrigento, da diverse settimane sono impegnati in alcuni scavi nell'area archeologica di monte Sant'Angelo. In uno scavo profondo tre metri gli archeologi hanno trovato una cresta murale di età ellenistica romana. Una scoperta eccezionale secondo quanto riferiscono gli archeologi che potrebbero consentir e nelle prossime ore portare alla luce una villa patrizia risalente al II secolo a. C. - ci ha dichiarato il vicequestore Giancarlo Consoli, che segue con particolare attenzione, gli scavi. Intanto su disposizione dei magistrati dottor Santo Fornasier e Matteo del Pini l'area è stata sottoposta a sequestro giudiziario e affidato in custodia giudiziaria al responsabile del museo archeologico licatese.
Antonio Cacciatore

08/03/2013

La Sicilia
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi
quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine
.


**********************

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old March 14th, 2013, 07:32 PM   #327
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

A Licata il primo forum provinciale sul turismo.

Il I° forum provinciale del turismo si svolgerà a Licata, al porto turistico “Marina di Cala del Sole”, nei giorni 10, 11 e 12 del mese di maggio. Un evento che ha come obiettivo di mettere in mostra e presentare la straordinaria offerta turistica del territorio agrigentino sia ad importanti buyers del mercato nazionale ed internazionale, sia alle migliaia di viaggiatori del mercato provinciale e regionale.

L’assessore al Turismo Angelo Biondi, impegnato nell’organizzazione dell’evento, tiene a precisare che la scelta della location di questo I° forum del turismo provinciale, è stata fatta per due ordini di motivi. Il primo perché il “Marina di Cala del Sole” è, senza dubbio, l’infrastruttura finalizzata allo sviluppo turistico più importante e significativa che sia stata realizzata negli ultimi anni in Provincia di Agrigento. Il secondo motivo perché padiglioni, sala convegni, spazi espositivi e servizi vari sono stati messi a disposizione in maniera completamente gratuita. “Anche per questo – aggiunge Biondi – voglio pubblicamente ringraziare la proprietà del porto turistico di Licata.

Nell’ambito della manifestazione, si svolgerà un work shop con annesso educational che metterà a confronto gli operatori interessati a promuovere la Provincia di Agrigento con i nostri operatori locali. Verrà allestita un’ampia area espositiva con desk personalizzati che verranno assegnati ai comuni, alle Pro Loco e agli operatori della filiera turistica del territorio. Ampio spazio sarà dedicato all’esposizione e alla degustazione dei prodotti tipici e della eccellenze enogastronomiche locali. Durante la tre giorni si svolgeranno convegni e seminari, due dei quali, uno sull’olio e uno sul vino a cura dell’Associazione Italiana Sommelier, dedicati agli operatori della ristorazione.

“Per motivi indipendenti dalla nostra volontà – sono le parole del Presidente D’Orsi – non siamo stati presenti all’ultima Bit di Milano, con questa iniziativa faremo venire direttamente nel nostro territorio tour operator e buyers nazionali ed internazionali ai quali presenteremo “de visu” la nostra offerta turistica. Una cosa – continua D’Orsi – è vedere immagini video o sfogliare brochure e dépliant, altra cosa è fare toccare con mano quanto di straordinario, in termini di bellezze storiche, paesaggistiche ed enogastronomiche, siamo in grado di offrire. Questa piccola BIT provinciale – conclude il Presidente della Provincia – ci permetterà inoltre di far scoprire agli stessi agrigentini un territorio e una offerta turistica interessante e competitiva, capace di soddisfare a pieno, senza andare lontano, il nostro bisogno di vacanze e di relax.


fonte licatalive24
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old April 18th, 2013, 03:08 PM   #328
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 23,591

__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi
quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine
.


**********************

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old May 2nd, 2013, 12:10 PM   #329
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

L'AUTORE MINIMIZZA,ANZI BANALIZZA L'OPERA,MA SI TRATTA DELL'INIZIO (SPERIAMO)DEI LAVORI DEL POLO FIERISTICO CHE OSPITERA' IL MERCATO SETTIMANALE,LA FIERA DI MAGGIO E ALTRE INIZIATIVE SIMILI!!!



Commercio e vivibilità. Il sito è stato individuato in contrada Piano Landro, accoglierà 200 commercianti
Avviati i lavori per il mercatino rionale


Sono iniziati da qualche giorno i lavori per la realizzazione del primo mercato rionale.
La ditta Caec di Comiso, che si è aggiudicata l'appalto bandito dall'amministrazione comunale ha avviato i lavori con la realizzazione della transenna lungo tutto il perimetro della vasta area interessata. La zona su cui è in via di realizzazione il mercato rionale si trova nella dissestata zona di contrada piano Landro. Un'area che si affaccia lungo via Salso, confinante con il ponte sull'omonimo fiume, denominato Papa Giovanni Paolo II e gli argini del fiume Salso. La costruzione del mercato rionale il cui progetto voluto dall'amministrazione comunale pro tempore è destinato a rimuovere definitivamente i gravi disagi provocati dall'angusta area annessa allo stadio comunale Calogero Saporito nel popoloso quartiere di Oltreponte, dove da alcuni anni nella mattinata dl giovedì si svolge il mercatino infrasettimanale e a dare una boccata d'ossigeno al risanamento ambientale della dissestata zona. Il tutto consentendo di avviare le necessarie opere di urbanizzazione del vasto quartiere da qualche anno in via di espansione. Complessivamente ammonta a circa quattromilioni e cinquecento mila euro l'importo della gara d'appalto i cui lavori come noto sono stati aggiudicati alla ditta Caec di Comiso (Rg).
Secondo quanto previsto dalle norme contrattuali sottoscritte fra l'amministrazione comunale e la ditta appaltatrice, dovranno essere ultimati salvo imprevisti entro dieci mesi dall'avvenuta consegna dei lavori. Quindi a inizi del prossimo anno i lavori per la realizzazione del mercatino rionale dovranno essere ultimato e consegnati all'amministrazione comunale. I lavori che devono essere realizzati dalla ditta appaltatrice prevedono: La costruzione di un muro di cinta perimetrale della vasta area che ospiterà il mercato rionale al fine di poter consentire alle competenti autorità un facile controllo della vasta zona commerciale.
La realizzazione di stalli atti a ospitare circa duecento commercianti dei vari settori merceologici. Un vasto parcheggio auto, servizi igienici, impianto idrico, e fognario, pubblica illuminazione, uffici destinati a ospitare gli agenti della polizia municipale, e quanto altro necessario per ospitare quotidianamente un'ingente presenza di persone. Una moderna pubblica struttura che dovrebbe definitivamente debellare il diffuso fenomeno dell'abusivismo commerciale presente sul territorio.
A. C.


01/05/2013

fonte la sicilia
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old May 9th, 2013, 11:18 AM   #330
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 23,591

__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi
quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine
.


**********************

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old May 10th, 2013, 09:18 PM   #331
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

Al via il 1° forum provinciale del turismo

Ha preso il via alle ore 10 la cerimonia di inaugurazione del I° forum provinciale del turismo, all’interno del porto turistico “Marina di Cala del Sole”, organizzato dall’Assessorato Provinciale al Turismo. Il programma prevede, successivamente, una esibizione di gruppi folcloristici. Alle ore 10.30 ci sarà l’apertura degli stand e inizierà il convegno: “Le potenzialità di sviluppo turistico del territorio” a cui parteciperanno Salvatore Volpe, Assessore provinciale al turismo, Angelo Graci sindaco di Licata, Eugenio D’Orsi Presidente della provincia e Michela Stancheris, Assessore regionale al turismo. Sono previsti gli interventi di Achille Contino, dirigente turismo della Provincia di Agrigento e Giacomo Minio docente della facoltà di Economia dell’Università di Palermo. Alle ore 11.30 è prevista una degustazione di prodotti tipici locali. Numerose le iniziative nel pomeriggio. Alle ore 15.30 prenderà il via il seminario sul vino a cura dell’Ais (Associazione Italiana Sommelier). Nella prima lezione si tratterà la “Tecnica di degustazione del vino”. Il seminario verrà curato direttamente dall’Associazione Italiana Sommelier con esperti qualificati. Alle ore 17.00 avrà inizio il seminario sull’olio e sul suo uso nella ristorazione a cura del dott. F. Guarasci direttore della S.O.A.T di Agrigento. I due seminari sono riservati agli operatori della ristorazione regolarmente iscritti. Sempre alle ore 17.00 sarà inaugurata una mostra sullo sbarco degli alleati in Sicilia. Alle ore 18.00 inizierà il convegno: “La comunicazione turistica vero volano per lo sviluppo”. Presiede e modera Salvatore Volpe, Assessore provinciale al turismo. Seguiranno gli interventi di Francesco Picarella, presidente Federalberghi, provincia di Agrigento, Eugenio Agnello, consulente di social media marketing, Andrea Bartoli, farm cultural park e Ornella Laneri, presidente Confindustria turismo Sicilia. Seguirà la presentazione di un progetto di comunicazione turistica della provincia di Agrigento. Infine alle ore 18.30 degustazione di prodotti tipici locali e alle ore 20.30 chiusura del forum.

fonte licatanet
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old May 21st, 2013, 12:31 AM   #332
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

«Semaforo verde» per il ponte
Pronta a scattare la «rivoluzione» della viabilità tra le vie De Pasquali e Mazzini


l piano allo studio del comando di Polizia municipale per migliorare la viabilità nella zona compresa tra via Gaetano De Pasquali e via Mazzini è giunto a una svolta.
Si attende infatti solo l'intervento della ditta che dovrà piazzare la segnaletica verticale e i semafori per rendere operativa la modifica. L'ultimo test utile per questo cambiamento nella viabilità cittadina è stato verificato in occasione delle recenti festività patronali quando l'area in questione è stata aperta al doppio senso di marcia contribuendo in tal modo a favorire lo smaltimento del traffico evitando di creare code e ingorghi di automezzi. La modifica approntata dal comando di Polizia Municipale vuole avere anche lo scopo di rendere più funzionale il ponte che collega via Gaetano De Pasquali con via Salso e quindi con il rione Oltreponte. "La procedura è in corso - ha dichiarato il comandante dei Vigili Urbani Giovanna Incorvaia - aspettiamo la ditta che dovrà provvedere al montaggio materiale del semaforo e della nuova segnaletica". Dovrebbero essere evidenti in tempi brevi i benefici prodotti da tale modifica: "Crediamo di rendere il ponte più utilizzato - continua Giovanna Incorvaia - finora di questa struttura si è fatto un utilizzo parziale quando invece, sfruttandolo a dovere, finirebbe con il favorire una circolazione più fluida oltre che rappresentare una valvola di sfogo per chi voglia raggiungere in tempi brevi via Salso e, viceversa, via Mazzini".
L'applicazione della modifica in effetti dovrebbe poter garantire l'eliminazione della congestione del traffico che, nella zona in questione e soprattutto nelle "ore di punta" è davvero notevole. A corroborare la scelta operata dal Comando di Polizia municipale anche la vicinanza con la stagione estiva che richiama in città i tanti emigrati e che giocoforza, oltre ad aumentare la popolazione, fa crescere anche il numero di autovetture e motocicli in circolazione lungo le vie cittadine. Un altro piano, da adottare sia durante l'estate che nei giorni del fine settimana, andrebbe studiato anche per via Marconi (che collega il quartiere Marina a Piazza Progresso) e dove la sosta selvaggia crea non pochi disagi agli automobilisti in transito. In particolare, soprattutto il sabato sera, diventa praticamente impossibile attraversare il tratto inferiore di via Marconi (Piazza Giacomo Matteotti, all'altezza della biblioteca comunale) poiché le auto parcheggiate in divieto di sosta impediscono la circolazione su entrambi i sensi di marcia. Tutte circostanze già al sotto la lente d'ingrandimento dei Vigili costretti però a fare i conti con una carenza di organico che finisce per limitare gli interventi che si rendono necessari soprattutto nelle giornate di concentrazione di traffico.

g.c.

fonte la sicilia


DOPO PIU' DI 20 ANNI TORNANO I SEMAFORI A LICATA. VISTO CHE LA STRUTTURA URBANA PER DECENNI è SPACCATA IN 3 PER VIA DEI P.L. DELLA FERROVIA,LA PARALISI DEL TRAFFICO DEL CENTRO STORICO SOPRATTUTTO NELLE ORE DI PUNTA,AVEVA RESO INUTILE L'ESISTENZA DEI SEMAFORI.
MA OGGI AVENDO 2 PONTI NUOVI SUL FIUME SALSO,ALTRO DIVISORE NATURALE URBANO,ECCO CHE IL TRAFFICO è DEFLUITO IN ALTRI QUARTIERI,PER CUI SI NECESSITA DI SEMAFORI IN ALCUNE ZONE VITALI.
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 11th, 2013, 03:06 PM   #333
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

ultime news da Licata

ieri ANGELO BALSAMO è il nuovo sindaco di Licata,preferenza plebiscitaria senza passare da inutili ballottaggi.
la citta' politicamente inizia a vivere dopo gli ultimi terribili 5 anni,senza consiglio comunale con un sindaco esiliato e nel degrado piu' totale,dove anche le cose piu' normali si trasformano in straordinario. speriamo di marciare con nuovi sviluppi,idee e tutto quanto potrebbe creare sviluppo in un territorio che ha sete di rilancio soprattutto turistico.

PRO LOCO finalmente una nuova sede presso il CHIOSTRO SANT'ANGELO vicino l'omonimo Santuario,in un contenitore culturale affianco la BADIA nuovo polo museale che ospiterebbe MUSEO ARCHEOLOGICO,ARCHIVIO DI STATO,PINANOTECA,FONDO ANTICO LIBRAIO E FONDO CANNARELLA,un quartiere culturale che spicca all'interno del centro storico.

POLO FIERISTICO,hanno recintato l'area affianco il ponte mazzini,la vasta area tra la via salso e l'omonimo fiume,sara' trasformata in area fieristica.
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 14th, 2013, 05:37 PM   #334
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

transenne per i lavori del polo fieristico

[IMG]http://i42.************/25gvz87.jpg[/IMG]

[IMG]http://i44.************/285vzq.jpg[/IMG]

iniziative al porto turistico "marina di cala del sole" a fine maggio e fine giugno


raduno auto storiche

[IMG]http://i41.************/rat7k1.jpg[/IMG]

[IMG]http://i41.************/p23qc.jpg[/IMG]

[IMG]http://i44.************/2zr2cf7.jpg[/IMG]



Nell’ambito del progetto BOATING promosso dall’Assessorato delle Attività Produttive, il settore produttivo della nautica siciliana si mette in mostra nel primo Boating Event in Sicily al Marina di Cala del Sole.

Nella suggestiva cornice del porto turistico di Licata si presenteranno le eccellenze territoriali del settore nautico: barche a motore, barche a vela, gommoni, accessori e impianti di bordo, pontili, porti turistici, mondo diving.

Accanto agli incontri business e ai workshop dedicati agli addetti al settore, anche gli appassionati del mondo nautico potranno vivere l’esperienza di questa giornata speciale, godendo di momenti di intrattenimento offerti dagli spettacoli flyboard e dalle regate di optimist previste in programma, prove in mare delle imbarcazioni, accompagnati da momenti di degustazione di pesce azzurro e spettacoli musicali.

Sabato 29 le star siciliane del jazz mondiale si esibiranno nel SICILY STAR IN CONCERT: Francesco Cafiso (Sax) , Francesco Buzzurro (Chitarra), Giuseppe Milici (Armonica), Francesco Giunta (Cantautore), Eleonora Abbruzzo (Cantautrice), Osvaldo Lo Iacono (Chitarra Elettrica) Gaspare Costa (Batteria), Joe Gagliardo (Tastiere), Mimmo Cacciatore (Eurobass Day Award)

fonte www.marinadicaladelsole.it

Last edited by Alicata Dilecta; June 14th, 2013 at 05:47 PM.
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 18th, 2013, 06:45 PM   #335
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

Quote:
Originally Posted by Alicata Dilecta View Post
transenne per i lavori del polo fieristico


hosting immagini


hosting immagini


caricare immagini

le splendide spiagge della riviera di ponente (poliscia,ciotta)


invia immagini


upload immagini gratis


upload immagini gratis


url immagine





iniziative al porto turistico "marina di cala del sole" a fine maggio e fine giugno


raduno auto storiche


invia immagini


caricare immagini


invia immagini




Nell’ambito del progetto BOATING promosso dall’Assessorato delle Attività Produttive, il settore produttivo della nautica siciliana si mette in mostra nel primo Boating Event in Sicily al Marina di Cala del Sole.

Nella suggestiva cornice del porto turistico di Licata si presenteranno le eccellenze territoriali del settore nautico: barche a motore, barche a vela, gommoni, accessori e impianti di bordo, pontili, porti turistici, mondo diving.

Accanto agli incontri business e ai workshop dedicati agli addetti al settore, anche gli appassionati del mondo nautico potranno vivere l’esperienza di questa giornata speciale, godendo di momenti di intrattenimento offerti dagli spettacoli flyboard e dalle regate di optimist previste in programma, prove in mare delle imbarcazioni, accompagnati da momenti di degustazione di pesce azzurro e spettacoli musicali.

Sabato 29 le star siciliane del jazz mondiale si esibiranno nel SICILY STAR IN CONCERT: Francesco Cafiso (Sax) , Francesco Buzzurro (Chitarra), Giuseppe Milici (Armonica), Francesco Giunta (Cantautore), Eleonora Abbruzzo (Cantautrice), Osvaldo Lo Iacono (Chitarra Elettrica) Gaspare Costa (Batteria), Joe Gagliardo (Tastiere), Mimmo Cacciatore (Eurobass Day Award)

fonte www.marinadicaladelsole.it

foto lavori bitumazione della banchina di ponente del porto turistico,ormai completata con i relativi agganci dei pontili galleggianti,aumentando così ulteriormente i num posti barca.


hosting immagini


hostare immagini

Last edited by Alicata Dilecta; June 18th, 2013 at 06:55 PM.
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 20th, 2013, 08:23 PM   #336
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

DOPO L'APERTURA DELLA PRO LOCO,ECCO UN ALTRO INFO POINT TURISTICO

Ecco l’Info point turistico dell’associazione “Freedom”

Attivato a Licata un info point turistico. Ha sede in piazza Duomo ed è curato dall’associazione culturale “Freedom”. Offre diversi servizi ai turisti ed anche ai licatesi che vogliono scoprire le bellezze artistiche, monumentali e culturali della città. Nato da una idea di Ezio Savone, lo sportello per il turista ha l’ambizioso obiettivo di poter dare ai turisti un supporto nella scelta dei luoghi dove soggiornare, dove andare a pranzare, come raggiungere i monumenti, la costa ed il mare. I servizi sono curati da Luana Marzullo. Tra questi anche il “Bike Rent” per sviluppare la cultura del cicloturismo in città.

fonte licatanotizie.it
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 22nd, 2013, 04:27 PM   #337
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

A Castel Sant'Angelo potrebbe sorgere il Museo del Mare

Finziade: ritrovata a mare un’anfora greco-italica

Lo scorso 18 Giugno è stata riportata in superficie nelle acque del mare di Licata un’anfora greco-italica di età compresa tra il quarto e il terzo secolo Avanti Cristo. Il rinvenimento subacqueo è stato reso possibile grazie all’ausilio della Sea Star, l’imbarcazione della Lega Navale Italiana varata la scorsa settimana, e grazie alle immersioni del gruppo subacqueo dell’associazione Archeologica Finziade. I sommozzatori del nucleo subacqueo del gruppo archeologico licatese che hanno partecipato alla scoperta sono Michele Ruggieri, Fabio Amato, Agostino Cantavenera e Giuseppe Cantavenera. L’anfora recuperata, rinvenuta in quattro frammenti, era stata individuata dal nucleo nei mesi scorsi e la sua posizione era stata segnalata tramite Gps. Attualmente si trova in custodia presso la tenenza navale della Guardia di Finanza sul molo di Marianello. Si tratta di un reperto utilizzato per il trasporto del vino ed è dello stesso tipo di quelli rinvenuti nelle vicinanze dei palmeti sulle colline licatesi. Il presidente della Finziade Fabio Amato ha già provveduto ad avvisare il Soprintendente del Mare, Sebastiano Tusa, a cui è stata inviata anche una relazione nella quale è specificato di voler esporre al Castel Sant’Angelo gli ultimi reperti rinvenuti utilizzando le vetrine dismesse del museo della Badia.

fonte licatanet.it
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 24th, 2013, 12:07 AM   #338
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 23,591

__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi
quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine
.


**********************

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old June 24th, 2013, 12:14 AM   #339
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

“Vogliamo creare un museo del mare”

“Il nostro intento sarà quello di creare un museo del mare che attualmente manca a Licata e che vorremmo fosse ospitato dal Castel Sant’Angelo visto che abbiamo un contenitore vuoto che potremmo riempire con la grande quantità di reperti subacquei che già esistono e che sono attualmente custoditi al museo di via Dante e che potremmo arricchire ulteriormente con altre scoperte”. Con queste parole il presidente dell’Associazione Archeologica Finziade, Fabio Amato, ha spiegato l’intenzione di creare a Licata un museo del mare. L’Associazione Finziade, per mezzo del proprio presidente, ha già provveduto ad inoltrare una relazione al Soprintendente del mare Sebastiano Tusa spiegando dettagliatamente l’idea che potrebbe portare all’apertura di questo museo.

fonte licatanet.it

NEL MENTRE IL MUSEO DELLA BADIA RIMANE ANCORA CHIUSO DOPO 2 ANNI CHE SI ASPETTA LA SUA RIAPERTURA. IL PLESSO è STATO ALLARGATO ULTERIORMENTE E DOVREBBE OSPITARE IL MUSEO ARCHEOLOGICO,LA PINACOTECA,FONDO ANTICO LIBRAIO,FONDO ANTICO CANNARELLLA,ARCHIVIO STORICO. IL MUSEO OSPITERA' LE TANTE OPERE CHE ANCORA SONO ESPOSTE ADA AGRIGENTO OLTRE A TUTTO IL MATERIALE CONTENENTE....DOPO 2 ANNI ANCORA SILENZIO ASSOLUTO!!!
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old June 24th, 2013, 05:02 PM   #340
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 97

Missione di incoming con oltre 40 addetti ai lavori in Sicilia. Gran finale il 29 al porto turistico
E la Sicilia scopre il suo potenziale nella nautica


Da mercoledì 26 a sabato 29 giugno 40 buyer e giornalisti italiani ed esteri incontreranno a Palermo, Messina, Catania, Ragusa e Agrigento le aziende e l'indotto che hanno reso la Regione Sicilia protagonista a livello internazionale nel settore nautico e turistico.
Grazie alla missione incoming "Boating Event in Sicily", potranno così vivere un'esperienza diretta sul territorio siciliano. Tra gli ospiti rappresentanti della Stati Uniti Italian Marine Consulting; Cina Boat Show Shangai; Cuba Centro servizi e infrastrutture portualità turistica; funzionari del ministero del Turismo della Tunisia per partneship sul turismo nautico. Inoltre importatori tedeschi, polacchi, rumeni, spagnoli, francesi, slovacchi, croati.
Il programma prevede incontri dei rappresentanti delle aziende siciliane del settore con gli operatori stranieri, educational tour con visite presso le aziende produttrici di imbarcazioni e accessori per la nautica oltre che la visita guidata dei diversi approdi turistici presenti nell'isola.
La manifestazione, promossa dall'assessorato delle Attività Produttive della Regione Siciliana, rappresenta l'epilogo di un processo di internazionalizzazione delle imprese siciliane che si è concretizzato con la partecipazione in diverse manifestazioni fieristiche internazionali del settore, tra cui Salone Nautico di Barcellona; Salone Nautico di Genova; Boot di Düsseldorf; Croatia Boat Show di Spalato.
La location scelta come meta finale del tour è il porto turistico "Marina di Cala del Sole" di Licata in provincia di Agrigento, qui, il 29 giugno, avrà luogo un importante momento di incontro per i professionisti e gli appassionati del mondo della nautica di diporto. Verranno presentate le eccellenze territoriali del settore nautico: barche a motore, barche a vela, gommoni, accessori, minidissalatori, pontili, porticcioli turistici, mondo diving.
Accanto agli incontri business e ai workshop dedicati agli addetti al settore, anche gli appassionati del mondo nautico potranno vivere l'esperienza di questa giornata speciale, godendo di momenti di intrattenimento offerti dagli spettacoli flyboard e dalle gare optimist previste a programma, accompagnati da momenti di degustazione di pesce azzurro e spettacoli musicali di artisti siciliani.
I diportisti che desiderano aderire al raduno del 29 giugno potranno godere di speciali vantaggi: posti barca riservati, degustazioni tipiche e speciali omaggi realizzati in occasione della manifestazione, nonché di agevolazioni sulle tariffe delle strutture ricettive territoriali convenzionate.
www.sicilyboatingproject.com

FONTE SICILIATRAVELNOSTOP

foto 24 giugno

url immagine
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote


Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 12:36 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu