daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Sud e Isole

Sud e Isole Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia



Reply

 
Thread Tools Rating: Thread Rating: 26 votes, 4.73 average.
Old September 14th, 2004, 11:06 PM   #1
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,087
Likes (Received): 106

La nuova Salerno

Stazione marittima di Salerno (Z. Hadid)

La prima pietra il 21 settembre, in occasione della festa del Santo Patrono. Mimmo De Maio, assessore
all’Urbanistica del Comune di Salerno è visibilmente soddisfatto. La Giunta regionale della Campania, infatti, su
proposta dell'assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, ha approvato il progetto esecutivo del Comune di
Salerno per la realizzazione della Stazione marittima firmata Zaha Hadid, «una delle opere più significative per la
città, sia per l’alta qualità architettonica, che per la funzionalità turistica», dice De Maio, entusiasta anche perchè il
prossimo 15 giugno Salerno sarà presente alla Triennale di Milano con l’altro punto di eccellenza del programma
urbanistico, ovvero la Cittadella giudiziaria disegnata da Chipperfield.
Grazie a questo atto il Comune potrà adesso indire la gara per l'assegnazione dei lavori che verranno finanziati con
17,5 milioni di euro dei fondi europei del Por Campania 2000-2006. La realizzazione della Stazione marittima è stata
finanziata grazie a un protocollo d'intesa firmato nel febbraio 2003 dal presidente della Regione, Antonio Bassolino,
dal sindaco di Salerno, Mario De Biase e dal presidente dell'Autorità portuale di Salerno, Fulvio Bonavitacola. Il
progetto, affidato all'architetto anglo-irachena, prevede una superficie totale costruita di 4.000 metri quadrati circa
nella zona del molo Manfredi. Nel fabbricato troveranno collocazione spazi per hall e attesa; terminal traghetti;
terminal crociere; uffici, servizi e area di supporto. Si prevede un flusso di 400-800 passeggeri l'ora nelle fasce di
punta.
«Con questo importante atto - dichiara Cascetta - diamo il definitivo via libera alla realizzazione di un'opera
strategica per i trasporti marittimi del secondo porto della Campania, uno scalo in grande crescita sia per il traffico
dei passeggeri che per quello delle merci. La stazione sarà anche un'opera bella dal punto di vista architettonico, un
vero e proprio polo di attrazione per i turisti».










Il polo fieristico

Il Polo Fieristico o Fiera di Salerno sorgerà lungo la litoranea orientale e si estenderà su una superficie di circa 137.000 mq.
La struttura è destinata prevalentemente a manifestazioni fieristiche e sarà dotata di aree espositive attrezzate, ma anche di un auditorium, di una sala congressi, di locali commerciali, di sportelli bancari e postali nonché di punti di ristoro.
L'investimento supera i 95 miliardi di lire e i posti di lavoro attesi sono 800.
Il Centro Fieristico sarà realizzato in project financing e rappresenterà un ulteriore significativo risultato sul fronte delle Grandi Opere della Città di Salerno.




Cittadella Giudiziaria

Progettata dall'architetto David Chipperfield, la Cittadella Giudiziaria sorgerà nell'area dell'ex scalo merci ferroviario.
Magistrati, avvocati, cittadini e impiegati del Palazzo di Giustizia potranno così disporre di una struttura adeguata alle esigenze della moderna amministrazione giudiziaria, nel settore civile, nel settore penale e in quello amministrativo.
Chipperfield ha disegnato un continuum di palazzine articolate in otto moduli, immerse nel verde, con ampie vetrate, ponendo particolare attenzione ai materiali di rivestimento.
La cittadella giudiziaria sarà arricchita da tre opere d'arte accuratamente selezionate da una Commissione d'esperti.
Il progetto è stato esposto alla Biennale di Venezia.
Il cantiere è stato inaugurato il 20 settembre 2002




La metropolitana di Salerno

La rete della Metropolitana Leggera, in fase di realizzazione a Salerno, avrà uno sviluppo di circa 8 Km e collegherà la parte alta del centro storico con lo Stadio Arechi in un tempo di percorrenza stimato in meno di 10 minuti.
Le otto stazioni progettate e in fase di realizzazione sono le seguenti: Centro Storico, via Vernieri, Stazione FS-Centro, Via del Pezzo-Torrione, Via Rocco Cocchia-Pastena, Parco del Mercatello-Mariconda, Arbostella, Stadio Arechi. Le fermate intermedie sono state individuate per servire ovviamente i quartieri più popolosi della città. E' stato calcolato, infatti, un bacino di utenza di 25 mila utenti a stazione.
E' già in fase di progettazione il prolungamento fino a Pontecagnano, primo comune a Sud di Salerno, per poter collegare la città con l'aeroporto di Salerno-Pontecagnano. Il prolungamento è già finanziato per un importo di 55 miliardi di lire (il 60% dell'importo è finanziato dal CIPE, il 40% dalla Regione Campania). Questi vanno addizionati ai 90 miliardi (75 miliardi del Cipe e 25 miliardi del Comune) già stanziati per la costruzione della rete cittadina.
Sarà inoltre promossa l'integrazione con la Circumsalernitana e il collegamento con l'Università.
Il cantiere è stato inaugurato il 6 dicembre 1999.



La linea prevede 8 fermate, ognuna indicata dalla lettera M seguita da un numero:

M1: Centro Storico Alto - Via Monti

M2: Via Vernieri

M3: Stazione FS - Centro moderno

M4: Via Robertelli - Torrione

M5: Via Zanotti Bianco - Pastena

M6: Parco del Mercatello - Mariconda

M7: Arbostella - Camera di Commercio

M8: Stadio Arechi



Ho inserito i progetti più importanti ma ce ne sono molto altri.....Cmq, non sapevo ci fossero tutti questo progetti per Salerno...la città campana zitta, zitta...
Eletrix no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old September 15th, 2004, 12:25 AM   #2
skaccomatto
default user
 
skaccomatto's Avatar
 
Join Date: Sep 2004
Location: Milan
Posts: 1,369
Likes (Received): 412

Molto bello il progetto della Hadid, la mia stima nei suoi confronti cresce costantemente... complice anche la riqualificazione della zona della vecchia fiera a Milano...

DaV
skaccomatto no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 09:31 AM   #3
gruber
Ferie user
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,265
Likes (Received): 2650

molto belli i progetti!
riguardo alla metropolitana (è la riconversione di una linea FS esistente) purtroppo ci sono enormi ritardi. e alcune stazioni sono già state cancellate e non verranno mai costruite.
gruber no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 11:50 AM   #4
SdR
Registered User
 
Join Date: May 2004
Location: Roma
Posts: 352
Likes (Received): 1

il progetto della Stazione marittima è molto bello, come tutti quelli che portano la firma della Hadid.
SdR no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 01:28 PM   #5
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,087
Likes (Received): 106

Quote:
Originally Posted by gruber
molto belli i progetti!
riguardo alla metropolitana (è la riconversione di una linea FS esistente) purtroppo ci sono enormi ritardi. e alcune stazioni sono già state cancellate e non verranno mai costruite.
E' vero Gruber, ho letto che si vermeranno al primo tronco...peccato!
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 01:43 PM   #6
gruber
Ferie user
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,265
Likes (Received): 2650

E se non ricordo male una delle 8 stazioni del primo tronco è già stata eliminata...non mi ricordo bene il motivo.
gruber no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 01:46 PM   #7
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,087
Likes (Received): 106

Cmq, alcune fermate sono già state inaugurate, in un sito ci sono delle (piccolissime) foto...
Io sono stato a salerno qualche anno fa ....il lungo mare è molto bello e la cosa che mi ha sbalordito è la vitalitù notturna di questa città. Direi che non ha nulla da invidiare a molte altre città sotto questo punto di vista. Si parla sempre di più della c.d. MOVIDA SALERNITANA....
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2004, 01:51 PM   #8
gruber
Ferie user
 
gruber's Avatar
 
Join Date: Jun 2004
Posts: 13,265
Likes (Received): 2650

"24 Maggio 2002: sara' inaugurata a Settembre 2002 ed entrera' subito in funzione la stazione M2 (Via Vernieri - Duomo). Vi si fermeranno i convogli della metropolitana regionale (vedi la notizia da Salernocity.com)."

"3 Novembre 2002: la metropolitana di Salerno sara' completata entro la fine dell'anno, stanziati circa 100 miliardi di lire (vedi la notizia da La Citta')."

"7 Dicembre 2002: la stazione Vernieri entra in funzione ad inizio Febbraio 2003 (vedi la notizia da La Citta')."

" Marzo 2003: ultimi ritocchi per la stazione M2 Via Vernieri: lavori per la sicurezza e l'amplificazione sonora, costo stimato 30.000 euro (vedi la notizia da La Citta')."

"7 Aprile 2003: i tempi per il completamento della stazione Vernieri (M2) sono slittati a meta' maggio (vedi la notizia da Il Mattino)."

"5 Giugno 2003: entro Luglio verra' attivata la stazione Vernieri (M2) (vedi notizia da Il Mattino)."

"12 Settembre 2003: aperta la stazione M2 - Vernieri"

"Relativamente alle date su indicate, si noti che il 4 Giugno 2004 un reportage de Il Mattino ha mostrato ritardi nei lavori sia nelle stazioni che nella linea. Particolari ritardi nelle stazioni M6, M7 ed M8. La stima e' di almeno altri 24 mesi di lavoro."

......finchè continueremo a lavorare così in Italia non si combinerà mai nulla di decente.
ricordiamoci questa ennesima promessa.
24 mesi dal Giugno 2004.
mi ci gioco tutto che nel Giugno 2006 a Salerno non sarà finita la metropolitana.

Last edited by gruber; September 15th, 2004 at 02:00 PM.
gruber no está en línea   Reply With Quote
Old September 21st, 2004, 03:28 PM   #9
Paxromana
ad mos maiorum
 
Paxromana's Avatar
 
Join Date: Sep 2004
Location: Rome - Milan (born)
Posts: 1,802
Likes (Received): 86

Slitta il cantiere della stazione marittima di Zaha Hadid.


Stazione marittima dopo San Matteo. Slitta l'aggiudicazione dei lavori per l'opera di Zaha Hadid.

Doveva essere la classica ciliegina sulla torta, il colpo finale a suggello di un programma corposo, come mai in passato, di inaugurazioni di opere ultimate e di aperture di cantieri. Invece, ieri mattina l'attesa consegna dei lavori per la costruzione della stazione marittima è stata depennata dall'elenco delle iniziative che il sindaco De Biase avrebbe dovuto tenere a battesimo per la festività di San Matteo. In realtà, l'appuntamento di lunedì prossimo sul molo Manfredi non era mai stato dato per certo da De Biase. Nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, il sindaco era consapevole dei tempi alquanto stretti per l'aggiudicazione della gara. Fino a ieri, però, ha sperato di potercela fare. Poi, ha dovuto prendere atto che i tecnici del Comune hanno bisogno di più tempo per esaminare la corposa documentazione presentata dalle sette imprese giunte in dirittura di arrivo e che hanno presentato offerte di ribasso superiori alla media del 26,6 per cento (si va da un massimo del 41,750% presentato dalla So.Come fino al 27,617 % dell'Ati Rcm costruzioni). Queste imprese, dopo l'apertura delle buste, sono state invitate a giustificare il perché dei ribassi. In sostanza, a spiegare come riuscirebbero ad eseguire i lavori nonostante i forti ribassi proposti.

Nei giorni scorsi a Palazzo di Città sono giunti anche i tecnici della progettista Zaha Hadid per dare il loro contributo all'esame della documentazione presentata dalle imprese. Un'operazione che non è affatto di routine e che ha bisogno di scelte ponderate. La posta in palio è alta: stiamo parlando di lavori per 11milioni 192mila euro, oltre agli oneri di sicurezza. La decisione, dunque, deve essere ineccepibile, altrimenti è facile prevedere ricorsi da parte dei concorrenti che porterebbero, inevitabilmente, al rinvio di mesi, se non addirittura di anni, dell'inizio dei lavori. Essendo queste le premesse, si è deciso di non forzare i tempi per San Matteo.

Gli uffici avranno il tempo che gli occorre per esaminare scrupolosamente le motivazioni delle sette imprese le cui offerte, in gergo burocratico, vengono definite ''sopra soglia''. (...)

di Gianni Giannattasio
da La Città di Salerno del 17.09.04
Paxromana no está en línea   Reply With Quote
Old September 29th, 2004, 04:40 PM   #10
Eletrix
Tutto il resto è fuffa.
 
Eletrix's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Paris [x] Milan [ ]
Posts: 4,087
Likes (Received): 106

Stazione Marittima: apre il cantiere

Apre il cantiere per la costruzione della Stazione Marittima di Salerno sul Molo Manfredi del Porto Commerciale. Il progetto dell’architetto Zaha Hadid prevede la costruzione di un’ostrica trasparente sospesa tra il cielo, la terra ed il mare che esalterà il rapporto città-mare. L’opera consentirà d’inserire Salerno al centro delle rotte crocieristiche e turistiche internazionali, diventerà uno dei simboli della nuova Salerno e sarà utilizzata anche per eventi di cultura e spettacolo.

28/09/2004
Eletrix no está en línea   Reply With Quote
Old February 3rd, 2005, 05:47 PM   #11
Paxromana
ad mos maiorum
 
Paxromana's Avatar
 
Join Date: Sep 2004
Location: Rome - Milan (born)
Posts: 1,802
Likes (Received): 86

SALERNO

Avevamo un 3d con tutte le principali e rilevanti trasformazioni corso.
Possiamo recuperarlo qui???
Paxromana no está en línea   Reply With Quote
Old February 9th, 2005, 01:44 PM   #12
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Per i progetti su Salerno
http://www.comune.salerno.it/client/
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 9th, 2005, 01:45 PM   #13
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Salerno, le vie dello sviluppo sono infinite
Area dei Picentini, summit istituzionale sullo stato di avanzamento delle grandi opere
di Stefania Battista

SALERNO. L’intenzione è coordinare gli interventi. La difficoltà sarà reperire i fondi. Ma l’assessore provinciale ai Trasporti e alle Infrastrutture Rocco Giuliano è ottimista: gran parte dei finanziamenti occorrenti per l’infrastrutturazione viaria dei Picentini potrà essere reperita a completamento delle opere già previste.

Dal punto di vista economico i benefici dovrebbero essere quanto mai tangibili poiché le grandi opere che interessano la zona, a partire dai due svincoli della Salerno Reggio Calabria, quello a San Mango Piemonte e quello a Pagliarone che porterà all’aeroporto, l’interporto di Battipaglia, l’alta velocità e l’alta capacità fino a Battipaglia, la metropolitana salernitana fino all’aeroporto, serviranno allo sviluppo commerciale e turistico dell’intera provincia. Naturalmente a patto che i piccoli comuni a valle e a monte della statale 18 non vengano tenuti fuori dalla rete di infrastrutture. Proprio per questo Giffoni Valle Piana, Giffoni Sei Casali, San Mango Piemonte, San Cipriano Picentino, Montecorvino Rovella e Montecorvino Pugliano, Pontecagnano e Bellizzi hanno chiesto un coordinamento degli interventi e la previsione di una ulteriore rete di connessione che possa evitare l’isolamento delle zone più interne.

Per quanto riguarda le opere programmate i fondi in parte sono già disponibili, quasi 128 milioni di euro così ripartiti: 90 milioni di euro per l’alta velocità stanziati dalla legge obiettivo, 1 milione e mezzo circa per lo svincolo di San Mango a carico dell’Anas, 2,5 milioni di euro per quello di Pagliarone dalla Regione Campania, altri 4,5 milioni di euro attraverso il Pit Campania per il collegamento tra Pontecagnano e la stazione aeroportuale di Bellizzi lungo viale dell’Olmo, 14 milioni di euro per la metropolitana leggera, 15 milioni di euro per l’interporto, in attesa di ricevere ulteriori finanziamenti per un importo complessivo di circa 80 miliardi delle vecchie lire.

A questo punto, dunque, diventa necessario per poter parlare di programmazione concertata, unire le forze e le ipotesi di intervento attraverso il coordinamento dell’assessorato provinciale. Ciò di cui si è discusso appunto ieri mattina in un tavolo allargato ai rappresentanti dei comuni dei Picentini. Il primo passo stabilito durante la riunione è il coordinamento dei rispettivi uffici tecnici comunali ai quali spetterà avanzare le ipotesi di connessione viaria ritenute indispensabili, come quella di uno svincolo nella zona del cementificio a Cupa Siglia sulla provinciale 25, o l’adeguamento delle provinciali di adduzione all’aeroporto, all’interporto e alla Salerno-Reggio, con la preparazione di una cartografia completa. Una verifica necessaria per poter poi passare ad una fase di contabilizzazione economico-finanziaria e alla possibilità di finanziamento delle opere previste attraverso i diversi strumenti a disposizione: Pit, Por, fondi europei.

Il reperimento dei finanziamenti, che pure dovranno essere ingenti vista la complessità della rete che si vuole realizzare, potrà essere in parte inserito nell’accordo quadro 2005 che la Regione sta preparando. L’altra ipotesi caldeggiata dall’assessore Giuliano è quella dei cosiddetti interventi “a compensazione”, interventi cioè che andrebbero inseriti tra le opere infrastrutturali di connessione a parziale ristoro dell’impatto ambientale dovuto alle grandi opere come, ad esempio, l’alta velocità.

Già tra Salerno e Fisciano, infatti, si è riusciti ad ottenere l’elettrificazione per la connessione tra le due linee ferroviarie come opera connessa a compensazione.

Basti pensare alla realizzazione dell’interporto a Battipaglia per comprendere come l’adeguamento viario circostante sia quanto mai necessario per impedire che l’intera Piana del Sele venga “strozzata” dal traffico pesante. E se l’apertura dei nuovi svincoli sull’A3 consentirà di snellire il traffico finora pesantissimo per i centri abitati siti sulla statale 18 (vedi Pontecagnano e Bellizzi), la previsione di ulteriori collegamenti interni consentirà di avere un’alternativa per la circolazione tra monti e valle. Del resto la recente esperienza di isolamento nel Cilento e nel vallo di Diano dovuta all’emergenza neve ha spinto l’assessore provinciale a pensare ad ulteriori sviluppi. Intanto buone nuove giungono per tutti i piccoli comuni della Campania, e nel salernitano sono ben 109, che usufruiranno dei fondi stanziati dalla regione per infrastrutture e lavori pubblici. La legge (l.r. n°8 del 12.11.04) presentata dal vicepresidente Antonio Valiante prevede l’assegnazione di 296.735, 91 euro, pari circa alla metà del bilancio di un piccolo comune, per la realizzazione di interventi altrimenti resi impossibili dai tagli del governo.
Martedì, 08 Febbraio
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 11th, 2005, 12:50 PM   #14
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Le forme dell'abitare negli scenari urbanistici della città di Salerno: workshop internazionale di progettazione.

http://www.professionearchitetto.it/...ia.asp?id=3247
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 17th, 2005, 02:08 PM   #15
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Salerno

cava - costiera amalfitana

Consiglio di Stato, ok alla realizzazione dell’Auditorium
di Annalisa Damato
Via libera per la realizzazione dell'Auditorium Niemeyer, la struttura progettata dal noto architetto brasiliano, Oscar Niemeyer, che dovrebbe essere realizzata a Ravello e che è al centro, da mesi, di polemiche e di ricorsi. Secondo indiscrezioni il Consiglio di Stato, in linea con quanto chiesto dal Comune di Ravello in un ricorso, avrebbe annullato la sentenza emessa, lo scorso mese di novembre, dal Tar Campania Sezione Salerno: sentenza che aveva accolto il ricorso presentato dall'associazione ambientalista "Italia Nostra" finalizzato a fermare i lavori di realizzazione dell'Auditorium. “Provo una grande soddisfazione soprattutto per i miei concittadini, perché è la loro vittoria, è la vittoria di un paese che ha deciso di investire in cultura, in turismo di qualità", commenta il sindaco di Ravello, Secondo Amalfitano.
"In questa avventura - aggiunge il primo cittadino della cittadina costiera - sono stato sostenuto da tutte le realtà sovracomunali quali la Regione Campania, la Provincia di Salerno, la Comunità Montana e la stessa Soprintendenza. Credo che non ci siano sconfitti in tutto questo, perché quando vince l'interesse pubblico nessuno risulta sconfitto. Un grande apprezzamento - dice ancora Amalfitano - va al lavoro dei miei avvocati, Antonio Brancaccio, Lorenzo Lentini e Ruggero Musio".


17-02-2005
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 19th, 2005, 01:02 AM   #16
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

18/02/2005

Ancora tre anni per la Cittadella giudiziaria

FULVIO SCARLATA Un anno per terminare tutti gli edifici allo stato grezzo e da quel momento altri due anni per completare le prime due-tre palazzine: la Cittadella giudiziaria inizia ad avere tempi certi. Superati gli scogli dei ritrovamenti archeologici e della bomba, dallo scorso novembre i lavori procedono celermente. Dopo un braccio di ferro, il Comune ha ottenuto dalla Romagnoli, la ditta che sta costruendo il complesso, l’impiego contemporaneamente di novanta operai nel cantiere con due turni di lavoro per bruciare i tempi. Sei mesi, è il ritardo calcolato rispetto alla tabella di marcia iniziale nonostante da parte degli uffici di Palazzo di Città era stato fatto tutto il possibile per prevedere i problemi dell’appalto. Nel marzo 2003 era stato il ritrovamento di alcuni reperti archeologici a fermare le ruspe. Dopo le prime scoperte la Soprintendenza aveva addirittura ipotizzato l’esistenza di un intero villaggio artigiano sulle rive dell’Irno databile tra il periodo tardo antico e l’alto medioevo. Non era nemmeno stato superato l’ostacolo che un ritrovamento di un ordigno bellico aveva di nuovo fermato tutto. Lavorando in un’area contigua alla stazione ferroviaria era previsto che potessero ritrovarsi residui della Seconda guerra mondiale, per questo preventivamente era stata condotta un’indagine utilizzando il georadar. L’area del cantiere era stata considerata «pulita» e i lavori erano cominciati con il certificato di collaudo dell’esercito. La bomba però era stata schermata dai pali delle fondazioni del vecchio magazzino merci delle ferrovie e dunque è stata individuata solo dopo che le ruspe la hanno materialmente scoperta. Superato anche l’ostacolo-bomba, sono stati i sindacati a sollevare il problema del poco personale utilizzato per un cantiere così vasto. È stato necessario un braccio di ferro tra il Comune e la Romagnoli di Milano, l’azienda che ha vinto la gara d’appalto, per avere dal novembre scorso novanta operai al lavoro per due turni giornalieri in modo da recuperare il ritardo accumulato. Lavorando con questi ritmi entro il 2005 dovrebbe essere completata la parte strutturale, cioé tutte le palazzine allo stato grezzo. Intanto proprio in questi giorni si sta completando la scelta tra i campioni di pannelli esterni che serviranno a rivestire gli edifici in modo da avviare la produzione per tempo e ritrovarsi nel 2006 già con i materiali pronti. Le prime due-tre costruzioni dovrebbero essere completate per il 2008. Un programma da rispettare se non ci saranno altri problemi. Da Palazzo di Città, infatti, fanno sapere che si stanno rispettando le scadenze di pagamento con puntualità. Qualche difficoltà economica sembra invece vivere la Romagnoli. L’opera progettata da David Chipperfield si estende su un’area di 22mila metri quadrati e sarà composta da sei blocchi edilizi intervallati da cinque ampie corti, portici con giardini disposti su una piattaforma costituita a livello interrato. Parcheggi e fuori terra per archivi e locali tecnici. L’importo complessivo dell’appalto è di euro 47.514.034,72, i tempi di esecuzione previsti erano di 42 mesi, tre anni e mezzo. L’area era stata acquistata dal Comune pagando cinque miliardi di vecchie lire alle Ferrovie. La Cittadella giudiziaria sarà arredata anche da una serie di opere d’arte: le grosse lettere al neon - progettate per essere inserite sulla facciata del complesso - a formare la parola «Legge» di Joseph Kosuth, ”Il Faro della Giustizia" - nove metri in altezza di marmo policromatico, in un gioco a scacchiera in bianco e nero - di Ben Jakober e Yannick Vu, insieme al lavoro multimediale di Franco Scognamiglio.

__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old February 19th, 2005, 01:08 AM   #17
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

RAVELLO
Con l’ok all’auditorium parte il Pit «città della musica»



MARIO AMODIO Ravello. Auditorium punto e a capo. Con l’ammissione del ricorso contro la sentenza del Tar di Salerno, si rimettono in moto quelle procedure tecnico-amministrative sospese lo scorso anno. A cominciare dal Pit Ravello che si fonda proprio sulla realizzazione dell’opera di Oscar Niemeyer. A ripartire prima di tutto sarà il progetto integrato territoriale, dedicato alla «città della musica» e finanziato dalla regione Campania, che le parti decisero di congelare nel febbraio dello scorso anno. E cioè due mesi dopo la presentazione dei ricorsi di Italia Nostra e dei proprietari dei terreni su cui sorgerà l’auditorium. È da quel tavolo di concertazione interrotto un anno fa che, dunque, riprenderà il lavoro di tecnici e politici. Infatti, già per lunedì mattina è stato convocato a Ravello un primo incontro, nel corso del quale si svilupperà una analisi riepilogativa della situazione. Alla riunione, in cui saranno definite le prossime tappe, parteciperanno i funzionari dell’ufficio tecnico ed i consulenti del progetto integrato oltre al responsabile del Pit, Nello Savarese, e al sindaco di Ravello Secondo Amalfitano. Dal Comune fanno sapere che il primo «rendez-vous» del dopo sentenza, sarà utile ad individuare la tempistica e a definire il percorso del Pit Ravello, sospeso nel febbraio dello scorso anno in attesa degli sviluppi sul fronte giudiziario-amministrativo. Il primo passo per la realizzazione dell’auditorium, che è poi il progetto portante dell’intera operazione, è tutto nell’acquisizione delle aree. Il via alle procedure di esproprio avverrà solo quando saranno definiti gli ultimi dettagli burocratici. Solo allora, il Comune decreterà l’immissione in possesso dei terreni, di proprietà rispettivamente della Fondazione Ravello e della famiglia Palumbo. Altra tappa sarà poi l’indizione di una gara d’appalto attraverso un bando europeo per l’individuazione dell’azienda che si occuperà della parte realizzativa. La procedura prevista è quella dell’appalto integrato attraverso cui si assegneranno allo stesso soggetto sia la redazione del progetto esecutivo che l’esecuzione dei lavori. L’unico timore riguarda la campagna elettorale per le elezioni regionali che potrebbe intralciare i lavori del tavolo di concertazione del Pit Ravello al quale aderiscono anche gli operatori economici della città della musica. Questo perché, c’è bisogno di una forte accelerazione che consenta di recuperare il tempo perduto a causa di un braccio di ferro iniziato nel dicembre 2003 quando Italia Nostra supportò i proprietari del terreno (la famiglia Calce decise poi di tirarsi indietro nella primavera scorsa dopo la vendita della sua parte di proprietà alla fondazione Ravello) che si opponevano alla realizzazione dell’opera per evitare l’esproprio dell’area. Una querelle culminata addirittura con la spaccatura del fronte ambientalista che in un primo momento vide la partecipazione al ricorso del Wwf e poi il graduale dietrofront fino alla revoca dell’opposizione presentata al Tar in sostegno a Italia Nostra.
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 2nd, 2005, 01:35 PM   #18
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Salerno

infrastrutture
VIA LIBERA AL FINANZIAMENTO PER IL CONSORZIO CHE GESTISCE L’AEROPORTO DI PONTECAGNANO Scalo, la Regione stanzia 6 milioni
di Diletta De Sio
Aeroporto più vicino. La giunta regionale della Campania ha deliberato la concessione di un finanziamento di circa 6 milioni di euro al consorzio aeroporto di Salerno-Pontecagnano, finalizzato alla esecuzione dei lavori di completamento dello scalo salernitano. Soddisfatto il presidente del consorzio Augusto Strianense. “Cascetta ha tenuto fede all’impegno preso”. Tra un mese l’apertura dei bandi. Con l’assegnazione dei lavori si apriranno i cantieri per il completamento delle opere ancora in sospeso e l’allestimento dello scalo.

Sulla promessa dei sei milioni di euro si erano stretti la mano lo scorso 31 gennaio, quando Augusto Strianese, presidente del consorzio aeroporto Salerno-Pontecagnano, aveva chiesto all’assessore regionale ai trasporti Ennio Cascetta, la partecipazione della Regione per iniziare i lavori dello scalo.
L’occasione quanto mai opportuna era un convegno sul “Sistema aeroportuale campano” organizzato presso l’università Federico II di Napoli. Con la delibera dei sei milioni di euro, si apre una nuova fase si apre finalmente operativa. Il finanziamento appena comunicato si aggiunge ai circa 5 milioni di euro, concessi tempo fa dall’Enac.
“Ringrazio l’assessore a nome dell’intero consiglio di amministrazione — dichiara il presidente Augusto Strianese che poco dopo aver ricevuto la comunicazione ha espresso così il suo riconoscimento per la promessa mantenuta dall’assessore regionale Ennio Cascetta — Grazie — ha proseguito - per aver fede all’impegno preso”.
Ma cosa rappresentano questi 11 milioni di euro? Il prossimo passo sarà avviare le procedure di evidenza pubblica finalizzate all’aggiudicazione di lavori di completamento dello scalo. Si apriranno i cantieri per la realizzazione delle opere civili e si lavorerà per il completamento della pista e dell’aerostazione, per l’adeguamento del sistema di illuminazione della pista, per la creazione dell’impianto Vor (necessario per la gestione dei voli strumentali), per la realizzazione degli impianti per di movimentazione e controllo bagagli e infine, per l’allestimento del sistema informativo e di sicurezza.
In merito alla scelta delle compagnie e a chi sarà ad effettuare il primo volo, Strianese risponde caustico: “Prima apriamo l’aeroporto, le trattative con le compagnie cominceranno solo allora”.

1-03-2005
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old March 2nd, 2005, 01:42 PM   #19
Ozcan
BANNED
 
Join Date: Feb 2005
Location: The Netherlands
Posts: 2,071
Likes (Received): 5

pics of Salerno, please!!!
Ozcan no está en línea   Reply With Quote
Old March 2nd, 2005, 01:49 PM   #20
robyk
ITALY
 
Join Date: May 2004
Location: Torino
Posts: 620
Likes (Received): 8

Quote:
Originally Posted by Ozcan
pics of Salerno, please!!!





pics and projects http://www.comune.salerno.it/client/
__________________
investinitaly


Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.
Mahatma Gandhi

Last edited by robyk; March 4th, 2005 at 12:09 PM.
robyk no está en línea   Reply With Quote


Reply

Tags
campania, italia, italy, salerno

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 11:13 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu