search the site
 daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Architettura ed urbanistica in Italia > Spazi pubblici e arredo urbano



Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old July 26th, 2015, 08:28 PM   #1
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669

TORINO | Parchi e verde pubblico

TORINO | Parchi e verde pubblico

Quote:
Circondata dalla corona delle Alpi e dalle colline; attraversata 4 fiumi (Po, Dora Riparia, Stura e Sangone), sulle cui sponde si sviluppano progetti di recupero e salvaguardia, grazie al progetto "Torino città d'acque"; Torino possiede un patrimonio ambientale che poche metropoli al mondo possono vantare, e uno dei più alti standard urbanistici di superficie verde per abitante: oltre 21.000.000 di mq di aree verdi (dato 2013, NdR), in ulteriore, continua espansione; oltre 60.000 alberi, lungo 300 km di strade alberate, ed altri 100.000 esemplari in boschi collinari; parchi e giardini urbani, fluviali, collinari; 300.000 fiori ogni anno in aiuole, fioriere, sui ponti.

Il patrimonio verde di Torino non è solo esteso, ma anche vario, complesso, a tratti prezioso e delicato. Basti pensare ai giardini storici (Giardini Reali, Parco del Valentino…), ai parchi collinari (Parco della Maddalena, Parco Europa, Parco Leopardi, Parco del Nobile), alle alberate secolari, alle due aree protette regionali interne al territorio comunale, entrambe raggiungibili a piedi dal centro cittadino, di notevole importanza naturalistica: il parco naturale di Superga (di quasi 750 ettari) e il parco del Meisino (in cui vive la più grande colonia europea di aironi cenerini in ambiente urbano).

da: http://www.comune.torino.it/verdepub...verde/verdeto/

Ecco qui una panoramica dei più importanti e bei parchi urbani della città di Torino:


Parco del Valentino - 421.000 mq


https://somosloquehacemosblog.files....lentino-l5.jpg

Quote:
Il Parco del Valentino è il più famoso e antico parco pubblico della città. È sicuramente il parco cittadino più conosciuto ed è stato assunto a simbolo della città al pari della Mole Antonelliana. In splendida posizione, non distante dal centro (a 1 km dalla stazione ferroviaria di Porta Nuova), è situato lungo la sponda sinistra del Po, tra i ponti monumentali Umberto I (corso Vittorio Emanuele II) e Isabella (Corso Dante), e in affaccio sulla collina.

Il Parco presenta un patrimonio arboreo notevole, una interessante avifauna, molteplici punti di interesse, piste ciclabili, passeggiate e occasioni di sport e di svago.

Le sue origini si possono far risalire ad epoca assai remota: fin dal Medioevo, infatti, era in uso in zona il toponimo "Valentino", di incerta origine, che dal '600 venne ad indicare il castello dei Savoia (Castello del Valentino, una delle Residenze Reali dei Savoia, Patrimonio Mondiale UNESCO) e l'area limitrofa.

Giardini Reali - 103.000 mq


http://best-italia.ru/wp-content/upl...dini-Reali.jpg


Quote:
I Giardini Reali di Torino costituiscono uno dei luoghi più interessanti della città, sia per il patrimonio vegetale, che per il loro valore storico, culturale e artistico. Posti alle spalle di Palazzo Reale e di piazza Castello, confinanti con importanti assi viari, si collocano come elemento centrale di diversi percorsi culturali e turistici di grande interesse.

Nel loro assetto attuale sono il risultato di un complesso processo di stratificazione storica avvenuto nel corso dei secoli. Questa parte dei Giardini Reali è ora fisicamente separata, dai bastioni della cinta muraria della città, dai Giardini Reali superiori, accessibili da Palazzo Reale (piazza Castello).

Parco della Pellerina - Mario Carrara - 837.000 mq


http://www.comune.torino.it/torinopl...ellerina_1.jpg

Quote:
Il parco conosciuto come Parco della Pellerina, che si estende per circa 837.000 metri quadrati, è attraversato in diagonale dalla Dora Riparia e prende il nome dalla omonima cascina, risalente al '600, che ancora oggi esiste nelle sue vicinanze, di proprietà un tempo della famiglia dei marchesi Tana. Dei medesimi era di proprietà anche la cascina Marchesa, ancora visibile all'interno del parco, nei pressi del lago più grande. Ufficialmente il parco è dedicato, nella porzione a sud del fiume (sponda destra), a Mario Carrara (1866-1937), antropologo dell'Università di Torino e continuatore degli studi di Lombroso. Fu uno dei 12 professori universitari italiani (su 1200) a rifiutarsi di giurare fedeltà al fascismo. La porzione a nord del fiume (sponda sinistra) e' stata intitolata, nel 2009, alle vittime del rogo del 6 dicembre 2007 nelle adiacenti acciaierie Thyssenkrupp. L’incendio sviluppatosi nello stabilimento, ora chiuso, causò la morte di sette operai (Antonio Schiavone, Roberto Scola, Angelo Laurino, Bruno Santino, Rocco Marzo, Rosario Rodino', Giuseppe Demasi).

Parco della Maddalena - 892.000 mq


http://mw2.google.com/mw-panoramio/p...m/58737246.jpg

Quote:
Il Parco della Maddalena è un vasto giardino pubblico cittadino della collina di Torino, situato nei dintorni della vetta del Bric della Maddalena meglio noto come Colle della Maddalena (da non confondere con il Colle della Maddalena, che è un valico alpino) che, con i suoi 716 metri sul livello del mare è il punto più elevato della città. Ha una estensione di circa 90 ettari e ospita migliaia di alberi, molti dei quali non sono autoctoni (come alcune conifere).

Il Parco è costituito da un'area più antica, il Parco della Rimembranza, nella parte più alta, risalente al 1925, e dal Parco delle Repubbliche Partigiane Piemontesi, ampliamento degli anni '70, nella parte più bassa.
L'ampio piazzale panoramico del Parco della Rimembranza è sormontato dall'imponente statua-faro della Vittoria alata, commissionata nel 1928 dal senatore Giovanni Agnelli allo scultore Edoardo Rubino e donata alla città per commemorare il decennale della vittoria nella Prima Guerra. Con i suoi 18,50 metri d'altezza, che poggiano su altri 8 metri di basamento rivestito di pietra, era, al momento della sua costruzione, la più grande statua al mondo interamente in bronzo, per la cui fusione ne furono impiegate circa 25 tonnellate. Il trasporto ed il montaggio della statua in una posizione così impervia richiesero lo spianamento della punta del colle, l'allargamento per alcuni chilometri della strada d'accesso e la costruzione di un "castello" in legno per il sollevamento delle parti costitutive. L'epigrafe riportata ai piedi della statua fu scritta da un amico del senatore, il poeta Gabriele D'Annunzio, che annotò i versi a margine di un disegno della Vittoria alata del Rubino. Nel punto del piazzale in cui è migliore il panorama sulla città e sull'arco alpino fu collocata una tavola d'orientamento in granito di Baveno (lo stesso del basamento della statua) con una lastra d'ottone, ora piuttosto consumata, per consentire ai visitatori di individuare con una rosa dei venti e tre cerchi la direzione delle principali cime alpine, città italiane ed europee.
Parco Colletta - 448.000 mq


http://www.bdtorino.net/thumbnail.ph...=article_large

Quote:
Il Parco Colletta è un parco della città di Torino, di 448.000 m². È parte, assieme al Parco dell'Arrivore, dell'Area attrezzata Arrivore e Colletta, di 208 ha, area che a sua volta è una porzione del Parco fluviale del Po tratto torinese.
È anche erroneamente noto come Parco della Colletta e tale denominazione è persino riportata su qualche segnaletica comunale.

da: https://it.wikipedia.org/wiki/Parco_Colletta

Parco della Tesoriera - 56.000 mq


http://www.guidatorino.com/wp-conten...era-torino.jpg

Quote:
La Villa La Tesoriera, così nota come abbreviazione di Villa Sartirana detta La Tesoriera, è una settecentesca villa torinese che sorge nell'omonimo quartiere sito nella IV circoscrizione.

L'ingresso principale della villa è in Corso Francia ed è circondata da un vasto parco aperto al pubblico.

da: https://it.wikipedia.org/wiki/Villa_La_Tesoriera

Parco Europa - 99.000 mq


http://2.citynews-torinotoday.stgy.i...o-europa-2.jpg

Quote:
Il parco Europa, noto a tutti i torinesi come splendido punto panoramico, si trova nella zona bassa della collina sopra Torino, nel borgo di Cavoretto.
Per arrivarci, da p.zza Zara si prosegue verso sud in corso Moncalieri fino all'incrocio con via Sabaudia da qui si sale per Viale XXV Aprile e per strada Antica di Cavoretto, fino a piazza Freguglia, il cuore del quartiere di Cavoretto. Da qui si imbocca la Via Nuova che entra nel parco e permette di arrivare fino al parcheggio automobilistico nel piazzale superiore.

I vari punti panoramici e poggi del parco permettono una bella visione delle zone sottostanti: Lingotto, Museo dell'automobile, le recenti costruzioni olimpiche, il lungo Po, ecc...
Il Parco fu progettato verso la fine degli Anni Cinquanta da Pietro Bertolotti, allora direttore del servizio Giardini e Alberate del Comune di Torino, nei possedimenti ceduti alla città per farne un parco pubblico dalla famiglia Morelli di Popolo.La realizzazione avvenne sulla grande spianata che avrebbe dovuto ospitare la dimora-fortezza del marchese Carlo F. M. Ferrero d'Ormea, Ministro di Vittorio Amedeo II, sepolto nella chiesa parrocchiale di Cavoretto, borgo di cui era signore.
Il Marchese aveva fatto costruire nel 1737 le prime terrazze, ma la costruzione non fu mai completata, poiché intervenne il veto del re, Carlo Emanuele III, che mal vedeva una vera e propria fortezza sovrastare la città e tenerla quasi sotto tiro in caso di occupazione nemica.

Parco Colonnetti - 385.000 mq


http://s3.amazonaws.com/europaconcor...ercis_full.jpg

Quote:
Il Parco Colonnetti è un parco della città di Torino di 385.800 m², situato presso il quartiere Mirafiori Sud, nell'estrema periferia sud cittadina. Assieme agli adiacenti Parco Sangone e Parco Piemonte, più il Parco Boschetto di Nichelino, formano un'area verde periferica pressoché contigua di oltre 600.000 metri quadrati. Il Parco fu intitolato all'ingegnere e matematico torinese Gustavo Colonnetti.

da: https://it.wikipedia.org/wiki/Parco_Colonnetti

Parco Naturale La Mandria - 65.000.000 mq - 30.000.000 circa recintati


http://uploads.publishwall.si/imgsme...14_8642570.jpg

Quote:
Il Parco La Mandria è un'importante realtà di tutela ambientale, in cui vivono liberamente diverse specie di animali selvatici e conserva il più significativo esempio di foresta planiziale presente in Piemonte. Istituito come "area protetta" regionale nel 1978, ha un nucleo centrale circondato da circa 30 km di muro di cinta e vanta un considerevole patrimonio storico-architettonico costituito da oltre 20 edifici tutelati tra cui il complesso del Borgo Castello, numerose cascine, i resti di un ricetto medievale e due reposoir di caccia.

Il Parco La Mandria rientra tra i siti dichiarati dall'Unesco "Patrimonio dell'Umanità".

da: http://www.parchireali.gov.it/parco....agina.php?id=3

Parco Naturale di Stupinigi - 17.000.000 mq


http://www.wonderfulexpo2015.it/imag...-Stupinigi.jpg

Quote:
A solo dieci chilometri da Torino il Parco naturale di Stupinigi con i suoi boschi ed i suoi ampi spazi di paesaggio agrario costituisce una delle più pregevoli tessere, di quel mosaico circolare di aree verdi e di aree non urbanizzate, che racchiude il polo metropolitano. La Palazzina ed il paesaggio del Parco rappresentano uno dei punti di maggiore interesse storico-architettonico dell'area torinese, in via di valorizzazione nel quadro delle iniziative per il recupero delle Regge Sabaude e dello sviluppo del progetto di Corona Verde attorno alla città.

Il Parco, istituito con legge regionale nel 1991 per 1732 ettari, si sviluppa attorno alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, eretta nella prima metà del XVIII secolo dall'architetto Juvarra, su volere di Casa Savoia per le reali villeggiature e la pratica venatoria della chasse à courre (caccia a cavallo con mute di cani).

da: http://www.parchireali.gov.it/parco....ina.php?id=249

Parco Naturale della Collina di Superga - 7.500.000 mq


http://www.piuturismo.it/images/stru...40x480_aaa.jpg

Quote:
Il Parco della Collina di Superga fu istituito nel 1991 per tutelare e valorizzare un territorio di notevole interesse per le sue peculiarità ambientali, architettoniche e paesaggistiche ancora ben conservate, nonostante la vicinanza con l'abitato di Torino. Il Parco si inserisce in un sistema di rilievi collinari, la cui varietà morfologica e posizione a metà strada tra le Alpi ed il mare fanno sì che il patrimonio floristico sia ricco ed interessante, con specie microterme di origine alpina (faggio, pino silvestre, sorbo montano, mirtillo nero), alternate a specie di ambiente mediterraneo (orniello, sorbo domestico, pungitopo, dittamo). I popolamenti forestali più diffusi sono i boschi misti di latifoglie a prevalenza di querce e castagno, fino a pochi decenni fa ampiamente coltivato per la legna e per il frutto. A ridosso della Strada Panoramica dei Colli sono presenti ampi nuclei di piante esotiche, soprattutto conifere, introdotte a più riprese negli scorsi decenni con scopi di riforestazione ed ornamentali. Nei coltivi e nelle vigne abbandonate, ma anche all'interno dei boschi di latifoglie, la robinia si inserisce con vigore e la sua presenza tende a soppiantare le specie autoctone collinari. La zona marginale del Parco è caratterizzata dalla comparsa di aree a coltivazioni intensive, mentre il paesaggio è dominato dalla presenza del complesso monumentale della Basilica di Superga, capolavoro dell'architettura barocca di Filippo Juvarra. La fauna è quella peculiare delle Colline Torinesi e del Bosco del Vaj. Fra i mammiferi di grosse dimensioni sono presenti volpe, tasso, faina, donnola, riccio, scoiattolo rosso, ghiro, cinghiale; fra gli uccelli rapaci sono presenti soprattutto specie diurne come poiana, nibbio, sparviere, gheppio; fra le specie notturne si annoverano allocco e civetta. Altre specie interessanti di uccelli sono: picchio (verde e rosso), upupa, zigolo nero e numerose specie di passeracei. Da un punto di vista geologico i rilievi collinari sono costituiti da rocce sedimentarie (arenarie, conglomerati e marne, spesso ricche di fossili) formatisi sul fondale oceanico, a partire da circa 40 milioni di anni fa, sollevate come gigantesche pieghe da spinte tettoniche legate alla genesi dell'arco alpino.
Il Parco Naturale della Collina di Superga si estende per circa 750 ettari nei comuni di Baldissero Torinese, Pino Torinese, San Mauro Torinese e Torino.

da: http://www.parks.it/parco.collina.superga/


Tranne ove diversamente segnalato, tutte le descrizioni sono tratte da: http://www.comune.torino.it/verdepub...rchi-giardini/

Questo è la discussione dedicata ai parchi e al verde pubblico generale di Torino (aiuole, giardini, fioriere...); la presentazione comprende i principali e più bei parchi urbani all'interno del comune, prossimamente verrà ampliata comprendendo altri luoghi altrettanto belli e importanti benché più periferici.
Propongo di raccogliere qui tutte le informazioni riguardanti lo stato e le novità del verde urbano di Torino. Ogni intervento e aggiunta saranno bene accetti.
__________________

Last edited by Beato Angelico; July 29th, 2015 at 11:52 PM.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
Old July 27th, 2015, 12:32 AM   #2
klausy72
Registered User
 
klausy72's Avatar
 
Join Date: Dec 2004
Location: Nichelino
Posts: 4,897
Likes (Received): 3363

Ottimo.
Vogliamo , in ottica area urbana , quindi comprendendo i comuni confinanti , metterci i parchi limitrofi . Esempio la prosecuzione delle Vallere
O il Colonnetti che di la del sangone diventa Boschetto ?
__________________
Klausy..... Il lurker infame......
1st in Italy.....
klausy72 no está en línea   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 08:05 AM   #3
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669


Assolutamente sì! Volevo anzi integrare con La Mandria, Stupinigi e Superga, 50 bei chilometri quadrati di aree verdi.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 12:23 PM   #4
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Bel thread. Complimenti!
Ma il Parco de La Mandria? E il parco naturale di Stupinigi?
Qualcuno li posti! Sono troppo belli per mancare!
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 01:20 PM   #5
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669


Quote:
Originally Posted by Beato Angelico View Post

Assolutamente sì! Volevo anzi integrare con La Mandria, Stupinigi e Superga, 50 bei chilometri quadrati di aree verdi.
Datemi tempo.

Intanto, volevo prendere spunto per parlarvi de mio recente giro in collina e dello stato non proprio buono in cui versa.
Non so se siete pratici della rete sentieristica collinare (una meraviglia, un vanto di cui poche metropoli possono fregiarsi). Ho percorso proprio durante il weekend il sentiero 16 dal Faro della Vittoria al Parco Leopardi su corso Moncalieri. Devo purtroppo constatare il mediocre stato di manutenzione sia del Parco della Maddalena che del Parco di San Vito che il sentiero attraversa. Erba alta in certi punti anche mezzo metro... È vero che sono parchi votati più all'ambiente selvaggio che devono offrire, ma c'è un limite a tutto.
Inoltre i sentieri ho l'impressione che vengano ormai manutenuti sempre meno. Per carità, è affascinante addentrarsi in una vera e propria foresta montana in pendenza trovandosi a poco più di 3 km da piazza Vittorio, però certi percorsi cominciano a diventare inagibili.
Un po' migliore la situazione a Parco Leopardi (anzi, direi più o meno accettabile) e buona invece a Parco Europa.

Questo non si può invece dire della condizione di molte strade secondarie (e pure alcune primarie) della collina. Strada Val Pattonera, Strada San Vito a Revigliasco, Viale XXV Aprile cominciano ad essere in cattive condizioni riguardo i marciapiedi, e la vegetazione la fa da padrone. È vero, la collina comprende complessivamente circa 30 km quadrati di area urbana verde, che è impegnativa da mantenere, ma le condizioni stanno vanificando la bellezza del posto.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 01:49 PM   #6
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Secondo voi la candidatura della collina a riserva MAB è ot? Così, giusto per sapere...
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 04:42 PM   #7
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669

Avevo sentito qualcosa di sfuggita, hai più info?

Non è affatto OT direi.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 05:21 PM   #8
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Quote:
Originally Posted by Beato Angelico View Post
Avevo sentito qualcosa di sfuggita, hai più info?

Non è affatto OT direi.
Cerco, e se trovo qualcosa posto...
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 05:31 PM   #9
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Ho trovato questo. Spero possano esserti d'aiuto Beato!

Iren e il Parco Po Collina Torinese alleate per la candidatura Unesco

Firmata la convenzione che interessa oltre 60 Comuni della zona

http://www.lastampa.it/2015/03/02/cr...70593963842560

AREE DEL PO E DELLA COLLINA SI CANDIDANO AL MARCHIO MAB UNESCO

http://www.comune.torino.it/ucstampa...icle_224.shtml

Riserva biosfera Unesco: Po e Collina torinese candidate

http://www.torinoclick.it/?p=7643#.VbZOHvntlHw
__________________
Torino. Passion lives here
lll

Beato Angelico liked this post
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 05:42 PM   #10
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669

Ottimo, grazie! L'articolo della Stampa me lo ricordo.

Ho aggiunto qualche altra descrizione in vetrina.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 27th, 2015, 11:28 PM   #11
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Parco Dora - 456.000 mq

Il Parco Dora è un parco post-industriale della città di Torino di 456.000 mq di estensione, situato nell'area di Spina 3 dove fino agli anni Novanta sorgevano i grandi stabilimenti produttivi della Fiat e della Michelin. Il parco prende il nome dal fiume che lo attraversa, la Dora Riparia.

Realizzato sulle aree un tempo occupate dai grandi stabilimenti produttivi, integra ambienti naturalistici e preesistenze derivanti dal passato industriale della zona; comprende infatti elementi significativi, esclusi dalle demolizioni dei vecchi capannoni, tra cui la torre di raffreddamento della Michelin, la grande struttura dello strippaggio e la centrale termica delle acciaierie Fiat.


Il progetto del parco è il risultato di una gara internazionale a procedura aperta, avviata nella primavera 2004; vincitore del concorso è risultato il gruppo diretto da Peter Latz, già autore del parco post-industriale Thyssen nel Bacino della Ruhr.

Il parco è suddiviso in 5 aree: Vitali, Valdocco, Michelin, Ingest, Mortara.



Aree Vitali e Mortara


Le aree Vitali e Mortara si estendono rispettivamente per 90.000 e 62.000 metri quadri. Il primo lotto (Vitali) è caratterizzato dalla forte presenza delle preesistenze industriali, mentre il secondo (Mortara) comprende l'area su cui insisteva il vecchio tracciato di corso Mortara e l'area in cui è stato realizzato il nuovo corso Mortara interrato.


La zona del capannone dello strippaggio, di cui sono stati conservati gli alti pilastri, è stata trasformata in un giardino con aiuole, aree gioco, percorsi e una passerella sopraelevata di collegamento con l'area Ingest. Sotto la grande tettoia, trova posto uno spazio multifunzionale attrezzato con campetti per il gioco libero e dedicata a ospitare manifestazioni e attività sportive. Un sistema di illuminazione a led rossi e blu contribuisce a rendere suggestiva l'area anche nelle ore serali.





Area Ingest


La zona Ingest si estende per 47.000 metri quadri; è caratterizzata dalla presenza dei pilastri e dei resti delle fondazioni dei vecchi capannoni, integrati al disegno del parco. Il lotto Ingest è stato progettato come un grande giardino, diviso in ambienti con funzioni e configurazioni differenti: giardini acquatici, prati, zone alberate, aree attrezzate per il gioco, terrazzamenti per il collegamento con via Val della Torre. Utilizzando i muri perimetrali di un ex capannone industriale è stato creato un "hortus conclusus": un giardino protetto che accoglie specie vegetali particolari.



Area Michelin


ll settore Michelin si estende per 87.000 metri quadri; intorno alla torre evaporativa degli ex stabilimenti Michelin sorgerà uno degli ingressi principali al parco.
L’area sarà caratterizzata da un vasto prato verde degradante verso la Dora e punteggiato da alberature, che ospiterà aree attrezzate per il gioco e per il barbecue. I percorsi pedonali arriveranno fino al livello dell’acqua, consentendo un contatto diretto con il fiume e creando una sorta di “spiaggia urbana”.



Area Valdocco


Il settore Valdocco si estende per 73.000 metri quadri. In questo tratto attualmente la Dora è coperta da una soletta di calcestruzzo di cui si prevede la rimozione parziale. Nell'area sono state realizzate una grande piazza alberata, con zone erbose liberamente accessibili, e un sistema di passeggiate lungo il fiume protette da muretti di pietre ingabbiate.
__________________
Torino. Passion lives here
lll

Last edited by Paolo98.To; July 29th, 2015 at 11:22 PM.
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 28th, 2015, 03:20 PM   #12
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Parco Ruffini - 130.000 mq


Il Parco Ruffini è il 16° parco in ordine di grandezza della città di Torino. Si estende per una grandezza di circa 130.000 mq, inserito nel quartiere Pozzo Strada.

Il 31 dicembre 1925 viene inaugurato, con il nome di "Parco Gerolamo Napoleone Bonaparte". Il parco risponde ad una domanda ben precisa della popolazione del quartiere – il borgo San Paolo – che proprio in quegli anni va espandendosi, dopo essersi formato intorno allo stabilimento Lancia.


C’è il desiderio di avere un altro parco del Valentino, ma in un’area per l’epoca ancora periferica; e come il Valentino, nel corso degli anni Trenta si cerca di dare una vocazione “sportiva” al parco, dotandolo di un complesso sportivo con piscina e colonia elioterapica, che nel 1959 viene sostituito dallo stadio per l’atletica, ora intitolato alla memoria di Primo Nebiolo, e talvolta utilizzato per gli incontri di calcio.


Nel corso degli anni il parco Ruffini ha incrementato la sua vocazione “sportiva”: oltre al palazzetto dello Sport (PalaRuffini), realizzato in occasione dei festeggiamenti per il centenario dell'Unità d'Italia, nel 1961, e progettato dall' architetto Annibale Vitellozzi insieme al celebre ingegnere Pier Luigi Nervi, e la piscina, vi trovano spazio numerosi campi per il tennis, il calcetto, il pattinaggio, lo skateboard, le bocce, il pingpong.


Per via di questa sua vocazione “sportiva” il parco è spesso al centro di importanti eventi sportivi; qui, per esempio, si sono tenute varie gare dei World Master Games nel 2013.
__________________
Torino. Passion lives here
lll

Last edited by Paolo98.To; July 29th, 2015 at 11:21 PM.
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 28th, 2015, 03:28 PM   #13
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669

Bravo Paolo.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 28th, 2015, 03:38 PM   #14
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Quote:
Originally Posted by Beato Angelico View Post
Bravo Paolo.
Bravo te che hai creato questo thread!
Cmq, grazie!
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 29th, 2015, 11:16 PM   #15
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Parco Cavalieri di Vittorio Veneto (Piazza d’Armi) - 220.000 mq circa


Il Parco Cavalieri di Vittorio Veneto è stato inaugurato con questo nome nel 1974, ma per molti torinesi rimane conosciuto con l'antico nome di Piazza d'Armi, legato al precedente uso di questo spazio per esercitazioni militari.

L'attuale parco è oggi uno degli spazi verdi pubblici più grandi della città. E' uno spazio adatto a tutte le età, circondato, nel suo perimetro alberato (filari di platani sui 3 lati ovest, nord e est, bagolari a sud), da una pista ciclabile di 2.000 metri, ed ospita tre aree gioco bimbi ed adolescenti e alcuni impianti sportivi (campi da bocce e un'area basket). È un parco adatto per il jogging, la bicicletta e le passeggiate, essendo ricco di alberi d'alto fusto (oltre 1500) e di angoli ombrosi rilassanti. Nel parco è stata ricreata una zona umida, con vegetazione arbustiva e arborea igrofila, per la salvaguardia del rospo smeraldino.


Successivamente all’assegnazione dei XX Giochi Olimpici Invernali alla città di Torino, ha inizio la progettazione del nuovo parco di Piazza d'Armi, nell'ambito del riassetto di un importante nucleo di infrastrutture sportive della città; il nuovo parco è pensato come luogo capace di accogliere grandi eventi e manifestazioni, in stretta connessione con il complesso del nuovo PalaAlpitour, conosciuto soprattutto col nome di Palasport Olimpico, ed il rinnovato Stadio Olimpico, con la Torre Maratona.


Il parco monumentale antistante gli impianti sportivi si estende per oltre 40.000 mq, con un grande prato di fronte al PalaAlpitour, di cui riprende sul terreno le dimensioni e la geometria.
In asse alla Torre Maratona, una fontana a lame d'acqua, simile ad un canale d'acqua di circa 150 mt. esalta la centralità dello spazio architettonico e dell'elemento monumentale della Torre.


La piazza realizzata sull'ex asse veicolare di corso Sebastopoli, cambia integralmente la precedente funzione urbana, recuperando all'uso pedonale uno spazio di circa 20.000 mq., ad un unico livello, la cui pavimentazione in pietra e calcestruzzo architettonico si estende anche nei viali del parco monumentale. Punto focale dell’intera piazza è l’opera “Punti di vista”, realizzata nel 2005 dal celebre scultore inglese Tony Cragg e collocata nella piazza stessa in occasione delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006; tre alte colonne in bronzo le cui sinuose spirali ellittiche creano, nell’insieme, l’effetto del dinamismo e, nei dettagli, profili di visi umani.

__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 29th, 2015, 11:40 PM   #16
FaseREM
Registered User
 
FaseREM's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Location: Torino
Posts: 6,295
Likes (Received): 2317

Oh, scusate se vi rovino i post cartolina ma approfitto di questa discussione e dell'ultima presentazione per dire che a distanza di quasi dieci anni continua a non convincermi affatto la nuova sistemazione di piazza d'Armi. La preferivo tanto tanto di più con i vialetti curvi, le collinette e gli alberi disposti in modo irregolare. Così com'è mi sembra una spianata tipo parcheggio da centro commerciale. Soprattutto d'estate è un'impresa transitare per il parco seguendo un percorso ombreggiato. E infine quelle vaschette d'acqua comunicanti in cui i pescetti rossi sono morti per il caldo e per la mancanza di ossigeno mi danno un'idea di putrefazione e di sporcizia. Insomma, non so se l'ho lasciato intuire ma proprio non mi piace.
__________________
Secondo me.
FaseREM está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 29th, 2015, 11:44 PM   #17
Beato Angelico
BANNED
 
Join Date: Jun 2010
Location: A metà strada fra La Spezia e Bourg-en-Bresse
Posts: 4,347
Likes (Received): 1669


I post vetrina sono più che sufficienti, tanto i parchi principali (e pure non) li abbiamo esauriti.

Non so come fosse piazza d'Armi prima di diventare Parco Cavalieri. A dire il vero non è che conosca bene il parco nemmeno oggi, ho bene idea solo del tratto nei pressi dello stadio.
Beato Angelico no está en línea   Reply With Quote
Old July 30th, 2015, 09:34 AM   #18
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Quote:
Originally Posted by Beato Angelico View Post

I post vetrina sono più che sufficienti, tanto i parchi principali (e pure non) li abbiamo esauriti.
Ok. Allora che si fa adesso...??
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 30th, 2015, 09:44 AM   #19
FaseREM
Registered User
 
FaseREM's Avatar
 
Join Date: Jul 2008
Location: Torino
Posts: 6,295
Likes (Received): 2317

Quote:
Originally Posted by Beato Angelico View Post
Non so come fosse piazza d'Armi prima di diventare Parco Cavalieri. A dire il vero non è che conosca bene il parco nemmeno oggi, ho bene idea solo del tratto nei pressi dello stadio.
Mica parlo di quando ci facevano le esercitazioni militari per la guerra mondiale, si chiama Parco Cavalieri di Vittorio Veneto fin dalla notte dei tempi ma prima del 2006 era un parco urbano tipo la Pellerina o il Ruffini, non una spianata con gli alberi tutti allineati. Il grosso del parco mi pareva più vissuto.
__________________
Secondo me.
FaseREM está en línea ahora   Reply With Quote
Old July 30th, 2015, 09:54 AM   #20
Paolo98.To
Toret Proud User
 
Paolo98.To's Avatar
 
Join Date: Feb 2014
Location: Torino
Posts: 2,863
Likes (Received): 3231

Quote:
Originally Posted by FaseREM View Post
Mica parlo di quando ci facevano le esercitazioni militari per la guerra mondiale, si chiama Parco Cavalieri di Vittorio Veneto fin dalla notte dei tempi...
Quote:
Originally Posted by Paolo98.To View Post
Il Parco Cavalieri di Vittorio Veneto è stato inaugurato con questo nome nel 1974....
Io l'avevo scritto, ma evidentemente nessuno legge i miei noiosi posts...
__________________
Torino. Passion lives here
lll
Paolo98.To está en línea ahora   Reply With Quote


Reply

Tags
torino

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Related topics on SkyscraperCity


All times are GMT +2. The time now is 09:30 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2017, vBulletin Solutions Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2017 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu