daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Sezione fotografica > Foto e Architetture storiche



Reply

 
Thread Tools Rate Thread
Old September 19th, 2008, 02:47 PM   #1
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

CAGLIARI | Tuvixeddu

Inauguro questo thread con questa notizia :
CAGLIARI, 19 SETTEMBRE 2008 - Il sito di Tuvixeddu candidato a diventare patrimonio dell’umanità. Nei giorni scorsi la richiesta è stata presentata direttamente dal presidente Renato Soru al responsabile dell’Ufficio Unesco presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La possibilità di iscrivere il patrimonio della cultura fenicio-punica del Mediterraneo alla World Heritage List è stata già oggetto di contatti preliminari in ambito transregionale e transfrontaliero. La Sardegna è la regione in cui maggiormente si sono conservate presenze e testimonianze fenicio - puniche (Tuvixeddu-Tuvumannu, Tharros, Nora, Monte Sirai, Sulki ecc.) e pertanto l’Isola si candida come promotrice, con Malta e la Sicilia, per stipulare i protocolli di intesa ed i dossier finalizzati al riconoscimento.
Il presidente Soru ha inoltre sollecitato un incontro urgente al Ministro Bondi per discutere definitivamente della tutela dell’intero sito dall’eccezionale valore storico.

Le recenti posizioni del Ministro in relazione al Pincio fanno ben sperare in un intervento netto e definitivo, come preannunciato dall’attivazione del Soprintendente ai Beni architettonici e paesaggistici della Sardegna di procedure vincolistiche e dalla sospensione delle concessioni paesaggistiche rilasciate dal Comune di Cagliari.
(regione sardegna)

Descrizione : La necropoli di Tuvixeddu è la più grande necropoli fenicio-punica, ancora esistente nel bacino del Mediterraneo. Si estende su tutto il colle omonimo, all'interno della città di Cagliari, ed è compresa fra il rione cresciuto lungo il viale Sant'Avendrace e quello di via Is Maglias.

Il nome tuvixeddu significa "colle dei piccoli fori", dal termine sardo tuvu per "cavità", dovuto alla presenza di numerose tombe scavate nella roccia calcarea.

La Storia : Tra il VI ed il III secolo a.C. i Cartaginesi scelsero il colle per seppellirvi i loro morti: tali sepolture erano raggiungibili attraverso un pozzo scavato interamente nella roccia calcarea e profondo dai due metri e mezzo sino a undici metri. All'interno del pozzo una piccola apertura introduceva alla camera funeraria o cella sepolcrale. Le camere funerarie erano finemente decorate, e sono state trovate all'interno anfore altrettanto decorate; inoltre sono state rinvenute delle ampolle dove si mettevano delle essenze profumate. Alle pendici del colle di Tuvixeddu si trova anche una necropoli romana, che si affacciava sulla strada che, all’uscita della città, diventava la a Karalibus Turrem (oggi il viale Sant'Avendrace). La necropoli romana è prevalentemente composta da tombe ad arcosolio e colombari.

Di particolare interesse, tra le tombe puniche, la Tomba dell'Ureo e la Tomba del Combattente, decorate con palme e maschere tutt'ora ben conservate. Dopo la distruzione della città di Santa Igia intorno al 1200 da parte dei Pisani, i superstiti si stanziarono nell'attuale viale Sant'Avendrace, alle pendici del colle: così buona parte delle case si addossarono a Tuvixeddu, utilizzando ognuna di queste un accesso alle grotte. Ancora oggi, in caso di demolizione delle vecchie case del quartier spesso si trovano grotte con evidenti segni di uso abitativo.

Il colle di Tuvixeddu non venne mai valorizzato, e nel XX secolo divenne la cava di una cementeria dell'Italcementi, che ne ha terminato l'estrazione solamente negli anni Ottanta. Così con i lavori di cava molte tombe andarono irrimediabilmente distrutte, anche se ne vennero trovate altre. Inoltre durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale le grotte vennero usate dagli abitanti della zona come rifugi antiaerei, e i più anziani le usarono come abitazioni per non dover correre ogni volta nel colle. Nell'immediato dopoguerra vennero abitate da chi aveva perso la casa durante i bombardamenti. Nel colle della cementeria oggi rimane soltanto la torre per la fabbricazione della calce e un capannone che si trova affianco alla nuova ala della scuola media limitrofa.

Vi si vorrebbe realizzare un grande parco archeologico e naturalistico, all'interno del quale è prevista anche la costruzione di un museo che conservi i reperti e la storia del colle, anche se gli interessi di alcune ditte edilizie sono puntati verso la realizzazione di numerosi appartamenti in via Is Maglias e in viale Sant' Avendrace.

Foto :
image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


Altre foto le trovate qua : http://www.flickr.com/photos/vortice...7594492022989/

[Foto prese da FlickR comprese alcune del nostro forumista cristianocani(spero non ti dispiaccia )
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old September 22nd, 2008, 10:19 AM   #2
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311

se venisse VALORIZZATO, tutelato, curato a dovere, con spazi verdi e strade di accesso x pedoni ben delineate e illuminate, realizzato un parco tutto attorno e inserito quindi nelle rotte dei turisti che sbarcano dalla nave da crociera..beh, allora sarei favorevole.
Se invece si intende solo mettere i bastoni fra le ruote all'opposizione per poi dimenticarsene per altri 50 anni cosi' come e' stato fatto fin ora, lasciandolo come albergo a 4 stelle per i vagabondi e senzatetto o per fargli fare la stessa fine dell grotta della vipera dove si paga un custode a fronte di ZERO ingressi perche' non c'e' nulla che la segnali..allora meglio che vada avanti la costruzione di Cualbu che non tocca le tombe e almeno dal plastico, rende il "parco" meglio di come e' ora!
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old September 23rd, 2008, 10:58 AM   #3
PANORMUS
Sono diventato papà :)
 
PANORMUS's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: PALERMO
Posts: 5,745
Likes (Received): 10

certo c'è ancora molto da fare, ma mi fa piacere
__________________
L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita - Vano delle scene è il diletto, ove non miri a preparar l'avvenire.
PANORMUS no está en línea   Reply With Quote
Old September 28th, 2008, 02:51 AM   #4
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

Quote:
Originally Posted by thenightdriver View Post
se venisse VALORIZZATO, tutelato, curato a dovere, con spazi verdi e strade di accesso x pedoni ben delineate e illuminate, realizzato un parco tutto attorno e inserito quindi nelle rotte dei turisti che sbarcano dalla nave da crociera..beh, allora sarei favorevole.
Se invece si intende solo mettere i bastoni fra le ruote all'opposizione per poi dimenticarsene per altri 50 anni cosi' come e' stato fatto fin ora, lasciandolo come albergo a 4 stelle per i vagabondi e senzatetto o per fargli fare la stessa fine dell grotta della vipera dove si paga un custode a fronte di ZERO ingressi perche' non c'e' nulla che la segnali..allora meglio che vada avanti la costruzione di Cualbu che non tocca le tombe e almeno dal plastico, rende il "parco" meglio di come e' ora!
Il problema principale per cui la Giunta Soru si oppone, oltre al fatto che nei lavori che ci sono stati di "sistemazione" del terreno, si sono toccate alcune tombe e nelle zone dove vi si deve costruire invece son stati trovati altre tombe e un pezzo dell'acquedotto romano. In secondo luogo, il nulla osta dato dal comune e' risultato completamente "fasullo", mi spiego meglio si e' utilizzato un bypass senza integrare nessuna documentazione sullo stato conservativo del luogo ne nessun altra indagine archeologica. Il vecchio capo dei beni culturali, quello insomma che e' ha messo la firma sul benestare e' stato cacciato via a piedate perche' diciamo che non era molto "sicuro".
Se cualbu avesse fatto le cose per bene e sopratutto il comune di Cagliari non avesse dato la licenza di costruire(per le cose che interessano loro la cementificazione e' lecita) prima di avere certi documenti, tutto questo non sarebbe successo.
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote
Old September 29th, 2008, 10:25 AM   #5
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311


posso essere daccordo con te per l'aspetto burocratico, ma io adesso voglio e pretendo che qualunque dei 2 personaggi la spunti (cualbu o soru) non si limiti a gonfiarsi il petto per il successo, ma faccia relamente qulacosa per quel posto, ovvero lo valorizzi cosi come aspettiamo di vederlo da piu' di 50 anni. Il male di Cagliari e' sempre il solito, ci si ricorda di avere un patrimonio immenso solo quando qualcuno cerca di trarne beneficio..se non fosse stato per cualbu e le sue costruzioni, sono pronto a scommettere che soru del parco di tuvixeddu non saprebbe nemmeno dove si trova!
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old September 29th, 2008, 10:48 AM   #6
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

Quote:
Originally Posted by thenightdriver View Post

posso essere daccordo con te per l'aspetto burocratico, ma io adesso voglio e pretendo che qualunque dei 2 personaggi la spunti (cualbu o soru) non si limiti a gonfiarsi il petto per il successo, ma faccia relamente qulacosa per quel posto, ovvero lo valorizzi cosi come aspettiamo di vederlo da piu' di 50 anni. Il male di Cagliari e' sempre il solito, ci si ricorda di avere un patrimonio immenso solo quando qualcuno cerca di trarne beneficio..se non fosse stato per cualbu e le sue costruzioni, sono pronto a scommettere che soru del parco di tuvixeddu non saprebbe nemmeno dove si trova!
In verità di Tuvixeddu ha iniziato a parlarne durante la campagna elettorale quando ancora cualbu non aveva iniziato a costruire...
In ogni caso tornando a bomba, ringrazia il cdx.. L'unica cosa che sanno fare e' costruire centri commerciali!

EDIT:....e parcheggi sotteranei!!!
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote
Old September 29th, 2008, 11:08 AM   #7
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311

aspetta un attimo, guarda che io non sono mica schierato a favore del cdx o del csx. Io parlo da cittadino, da amante della mia citta', vedo le sue enormi potenzialita' e affianco le milioni di beghe politiche e burocratiche che la lasciano tale e quale ad una eterna incompiuta.
Tuvixeddu e' una sterpaglia da quanti anni???Ho amici "turisti" che dopo essere passati fianco al colle, mi hanno chiesto dove questo si trovasse, credevano si potesse entrare per visitare le tombe e credevano ci fosse un museo con un ticket d'ingresso. Immaginati il loro stupore quando gli ho detto che vi erano passati proprio a fianco a tuvixeddu senza accorgersene, e che museo??nooo quello non esiste.!!
cdx o csx cosa cambia??Cagliari non riesce nemmeno a realizzare un binario che vada sino all'aeroporto dalla stazione treni e ci aspettiamo chissa' quali opere??ma dai siamo realisti
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old September 29th, 2008, 11:24 AM   #8
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

Quote:
Originally Posted by thenightdriver View Post
aspetta un attimo, guarda che io non sono mica schierato a favore del cdx o del csx. Io parlo da cittadino, da amante della mia citta', vedo le sue enormi potenzialita' e affianco le milioni di beghe politiche e burocratiche che la lasciano tale e quale ad una eterna incompiuta.
Tuvixeddu e' una sterpaglia da quanti anni???Ho amici "turisti" che dopo essere passati fianco al colle, mi hanno chiesto dove questo si trovasse, credevano si potesse entrare per visitare le tombe e credevano ci fosse un museo con un ticket d'ingresso. Immaginati il loro stupore quando gli ho detto che vi erano passati proprio a fianco a tuvixeddu senza accorgersene, e che museo??nooo quello non esiste.!!
cdx o csx cosa cambia??Cagliari non riesce nemmeno a realizzare un binario che vada sino all'aeroporto dalla stazione treni e ci aspettiamo chissa' quali opere??ma dai siamo realisti
In verita' non si deve costruire nessun binario per l'aeroporto ma semplicemente una pensilina
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote
Old September 30th, 2008, 11:04 AM   #9
cristianocani
Casteddaiu Shardana
 
cristianocani's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Casteddu - Cagliari
Posts: 1,679
Likes (Received): 33

Penso che la richiesta di inserire la necropoli (e tutti i siti fenici del mediterraneo) come patrimonio dell'unamità mi sembri più che legittima, peccato solo per la tempistica, che la fa sembrare come un ultimo appiglio da parte della Regione per "vincere" politicamente la "battaglia" di Tuvixeddu.


Le immagini della necropoli (dal sito della regione: www.regione.sardegna.it/tuvixeddu)

http://www.regione.sardegna.it/tuvix.../immagini.html

Vorrei far notare che in una di queste si vede una cavità sezionata da un'area di scavo per la realizzazione del tunnel stradale, con la dicitura "cavità" non meglio definita (altri hanno scritto e detto che era una cisterna punica, nei quotidiani).... peccato che è un forno per la calce, più vecchio di una cisterna di circa 2000 anni. Anche questa è propaganda politica.

http://www.sardegnadigitallibrary.it...gini_tuvixeddu

Si sono dette troppe cose sbagliate riguardo a Tuvixeddu, tanto è vero che la Regione, per diversi motivi, ha sempre perso i ricorsi effettuati verso le autorità competenti. Non dico che l'intento sia sbagliato, per carità, ma penso che siano stati sbagliati i modi e i tempi per poter cambiare le cose. A questo punto preferisco che Coimpresa finisca il suo lavoro, costruendo dove può costruire (seguita sempre costantemente da personale della soprintendenza che vigila sui lavori, come ha sempre fatto fino ad ora), realizzando il parco archeologico (di 24 ettari, e non 10 come minimo previsto dall'accordo di programma del 2000, che includono tutte le aree dove è possibile trovare nuove tombe) e il relativo museo.
Su una sola cosa posso essere d'accordo con i sostenitori del blocco dei lavori: sul gusto personale del progetto, che può piacere o meno; ma questo non può essere un motivo per bloccare un'impresa o rescindere un accordo di programma, firmato anche dalla Regione.

Ho abitato alle falde della necropoli fin dalla nascita, andavo con mio padre a visitarla periodicamente, affascinato da tutte quelle cavità, già da piccolo, e già da allora mi chiedevo come mai questo patrimonio fosse oscurato alla vista di tutti, nascosto da edifici, sterpaglie, immondizia. Erano i primi anni '80. Adesso abito al lato opposto del colle, e dopo 30 anni mi faccio ancora le stesse domande, con più coscienza.

Ma la domanda più importante è: perchè solo adesso, quando finalmente si stava realizzando un parco archeologico pubblico di importanza internazionale (con soldi privati!!!!) si vogliono cambiare le cose? perchè non farlo prima? perchè la questione si riaccende ora, a pochi mesi dalle elezioni amministrative regionali?

Perchè tutto questo interessamento solo su Tuvixeddu, senza intervenire in altri cantieri, come quello di via mameli, dove sono state trovate le terme romane e una cisterna profonda una decina di metri, ancora intatta dopo 2.000 anni di funzionamento, e nessuno parla? Ci sono ritrovamenti di serie A e serie B, o è solo l'efficacia mediatica del messaggio politico del sito che lo rende meritevole di tutela rispetto agli altri?

Io ho una sola risposta: Vergogna.
__________________
My flickr - My Panoramio - My Photoshop Express - My Webshots

Krly - Carales - Santa Igia - Kastellum Kastri - Castel de Caller - Callari - Cagliari - Casteddu

Last edited by cristianocani; September 30th, 2008 at 11:09 AM.
cristianocani no está en línea   Reply With Quote
Old September 30th, 2008, 11:15 AM   #10
cristianocani
Casteddaiu Shardana
 
cristianocani's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Casteddu - Cagliari
Posts: 1,679
Likes (Received): 33

Quote:
Originally Posted by Josh_Ca View Post
(...) Vi si vorrebbe realizzare un grande parco archeologico e naturalistico, all'interno del quale è prevista anche la costruzione di un museo che conservi i reperti e la storia del colle, anche se gli interessi di alcune ditte edilizie sono puntati verso la realizzazione di numerosi appartamenti in via Is Maglias e in viale Sant' Avendrace.

Le imprese, se vogliono costruire le residenze, sono obbligate dall'accordo di programma del 2000 a realizzare tutte le opere pubbliche inserite nell'accordo stesso: il parco archeologico con relativo museo (recintato e a pagamento per tutelarlo al meglio), il parco pubblico libero attorno ad esso, una casa dello studente con relativo teatro/sala polifunzionale, uffici pubblici per il comune, aule e parcheggi per l'università.
Il parco archeologico, al primo blocco dei lavori, era realizzato al 65%, bastava qualche mese per completarlo e aprirlo al pubblico. Ora, dopo un anno e più, è ancora così.
__________________
My flickr - My Panoramio - My Photoshop Express - My Webshots

Krly - Carales - Santa Igia - Kastellum Kastri - Castel de Caller - Callari - Cagliari - Casteddu
cristianocani no está en línea   Reply With Quote
Old September 30th, 2008, 12:39 PM   #11
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311

Quote:
Originally Posted by cristianocani View Post
Ma la domanda più importante è: perchè solo adesso, quando finalmente si stava realizzando un parco archeologico pubblico di importanza internazionale (con soldi privati!!!!) si vogliono cambiare le cose? perchè non farlo prima? perchè la questione si riaccende ora, a pochi mesi dalle elezioni amministrative regionali?

Perchè tutto questo interessamento solo su Tuvixeddu, senza intervenire in altri cantieri, come quello di via mameli, dove sono state trovate le terme romane e una cisterna profonda una decina di metri, ancora intatta dopo 2.000 anni di funzionamento, e nessuno parla? Ci sono ritrovamenti di serie A e serie B, o è solo l'efficacia mediatica del messaggio politico del sito che lo rende meritevole di tutela rispetto agli altri?

Io ho una sola risposta: Vergogna.
E' ESATTAMENTE CIO' CHE INTENDEVO.
Puo' non piacere ma e' cosi' che si sta dimostrando di procedere, gli intenti possono essere giusti da parte della regione, ma non ci si puo' svegliare sempre ad accordi fatti o quando si accorgono che quello e' un punto importante su cui battere per le elezioni.

Per quanto riguarda il binario x l'aeroporto, la mia voleva essere semplicemente una nota per far capire quanto sarebbe facile ed utile questo collegamento al centro citta' , ma se sono 20anni che ne parlano e ancora come tu dici sono arrivati a dover mettere solo una pensilina, come pensi che siano in grado di affrontare tematiche ben piu' complesse come tuvixeddu, lungo mare,sant'elia, Betile, stadio..etc etc senza bloccarsi per anni,lustri, decenni??
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old September 30th, 2008, 12:52 PM   #12
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

thenight, il binario son gia' stati approvati la delibera di finanziamento, la delibera della non necessaria perizia ambientale e l'appalto del percorso meccanizzato aeroporto stazione . Manca solo ma qua mi mancano informazioni se sia partito o no l'appalto per la costruzione della fermata, cosa che penso verra' realizzata con l'appalto del rifacimento della linea decimo-cagliari che si sta completando in quest'ultimo anno
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote
Old October 1st, 2008, 05:18 PM   #13
cristianocani
Casteddaiu Shardana
 
cristianocani's Avatar
 
Join Date: Oct 2004
Location: Casteddu - Cagliari
Posts: 1,679
Likes (Received): 33

Alcune foto scattate oggi al museo archeologico, dove fino al 31 marzo prossimo è possibile ammirare la mostra "E a dir di Tuvixeddu":

image hosted on flickr


Cava romana su una porzione della necropoli
image hosted on flickr


Planimetria delle nuove tombe scoperte
image hosted on flickr


L'area della necropoli (in rosso il percorso dell'acquedotto romano)
image hosted on flickr


Corredi funerari intatti riscoperti:
image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


Modello di tomba a camera
image hosted on flickr


Tomba con un letto di pigne
image hosted on flickr
__________________
My flickr - My Panoramio - My Photoshop Express - My Webshots

Krly - Carales - Santa Igia - Kastellum Kastri - Castel de Caller - Callari - Cagliari - Casteddu
cristianocani no está en línea   Reply With Quote
Old October 1st, 2008, 07:29 PM   #14
Josh_Ca
Sardegna In Volo
 
Josh_Ca's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Location: Cagliari [ ] Rome [X] Tokyo [ ]
Posts: 2,194
Likes (Received): 252

Belle!! Grazie cristiano!
__________________
- Colpa di Zedda, no di Soru, no degli Zingari -
Josh_Ca no está en línea   Reply With Quote
Old October 8th, 2008, 09:50 AM   #15
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311

DALL'UNIONE SARDA DI OGGI

Tuvixeddu, Regione pronta a trattare
Dopo l'incontro fra Floris, Bondi e SoruLa Regione è pronta a contattare i responsabili della Coimpresa per l'avvio di una trattativa che chiuda la disputa sulla realizzazione di un complesso residenziale, nell'area archeologica di Tuvixeddu. La notizia arriva, dopo l'incontro a Roma tra il ministro Bondi, Renato Soru e il sindaco di Cagliari Emilio Floris Una prima riunione tra le parti è prevista per la prossima settimana, probabilmente martedì 14, presenti anche i rappresentanti del ministero. La Regione punta a siglare un accordo analogo a quello già raggiunto con l'impresa di Raimondo Cocco per il cantiere di viale S.Avendrace: anche al gruppo Cualbu potrebbe quindi essere proposta una permuta delle aree lasciando libere quelle di Tuvixeddu per spostare gli immobili in un'altra zona della città.

LA COMMISSIONE Maggioranza e opposizione in Consiglio regionale hanno raggiunto l'accordo sull'istituzione di una commissione d'inchiesta sulla vicenda di Tuvixeddu. L'Aula ha approvato a larga maggioranza, con 67 voti favorevoli, 3 contrari e un astenuto, l'ordine del giorno, primo firmatario Mario Floris (Uds), che delega al presidente dell'assemblea Giacomo Spissu la nomina su basi proporzionali della commissione sulla storia del progetto urbanistico che interessa il colle cagliaritano. Durante la discussione la maggioranza aveva espresso la necessità, poi accolta dall'Assemblea, di eliminare dalla premessa dell'ordine del giorno i riferimenti alle ''gravi responsabilità politiche e giuridiche della Giunta regionale'' e alle ''iniziative urbanistiche ed edilizie della Regione nel compendio di Tuvixeddu'', per evitare di influenzare preventivamente il lavoro della futura commissione. La richiesta dell'istituzione dell'organismo di indagine era stata presentata come previsto dal regolamento da oltre un terzo dei consiglieri.
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old May 4th, 2009, 01:56 PM   #16
stwebm
veg
 
stwebm's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: by Night
Posts: 4,063
Likes (Received): 649

CAGLIARI | Tuvixeddu

Il complesso residenziale di Tuvixeddu è attualmente in costruzione:

di cosa si tratta: Tuvixeddu è uno dei tantissimi colli della città di Cagliari, fino a oggi forse quello più trascurato, perchè? forse perchè sulla sommità insiste la più grande necropoli fenicio punica mai ritrovata, che nel passato chissà per cosa era stata scambiata, probabilmente per villaggio di streghe...



info su wikipedia


Il progetto di un'impresa Cagliaritana (la stessa che recuperò lo scheletro abbandonato dalla sip per farci il THotel) vedeva allo stesso modo il recupero dell' area (completamente abbandonata da sempre e tana di topi e drogati) e sopratutto di una parte fronte strada oltremodo abbandonata e sede di un fattiscente ex cementificio da demolire.
Manco a dirlo si smossero tutti i comitati possibili ed immaginabili da legambiente fino ad arrivare al presidente della regione (allora Soru), il quale congelò il progetto smobilitando mari e monti e facendo quindi ideare un nuovo parco futuristico, cioè questo:




C'è anche da dire che tutta l'area dovrà essere attraversata dall' asse di scorrimento veloce Cadello/San Paolo, strada che non si è capito alla fine dove passerà se sottoterra o dove...


Beh, alla fine l'impresa ha ottenuto le proprie ragioni ed ha ripreso a costruire, e questo è il progetto:









Scheda:

LOCALIZZAZIONE: Cagliari
ANNO PREVISTO PER ULTIMAZIONE LAVORI: 2011
OBIETTIVO: Realizzare nella città di Cagliari uno spazio di eccellenza abitativa, ambientale, archeologica e culturale, con un sistema di interventi integrati e coordinati. Un’operazione ad elevata complessità che, dalla pianificazione all’esecuzione, mira a creare un’edilizia residenziale di qualità, salvaguardando la natura della zona, recuperando le aree degradate e riqualificando a Parco Urbano Archeologico il 61% dell’intera superficie di intervento. Tale Parco sarà ceduto all’amministrazione comunale, sarà il più vasto della città e avrà una grande valenza archeologica per la presenza al suo interno di una delle più importanti necropoli puniche del Mediterraneo. Verranno creati musei e servizi per trasformare il Parco in una fonte di attrazione turistica e di attività culturali.
BACINO DI UTENZA: Residenziale, pubblico e turistico.
SUPERFICIE COMPLESSO: 460.000 mq di aree in centro urbano.
STRUTTURE E SERVIZI: 500 unità abitative di alto livello (248.000 mq), servizi comuni alle residenze (65.000 mq), edifici e servizi pubblici (35.000 mq), Parco Urbano Archeologico.
INVESTITORI: Nuova Iniziative Compresa Srl, società partecipata da Minoter SpA e Cualbu Srl.
PROGETTAZIONE: Studio De Carlo & Masoero (Milano), Studio Gaetano Lixi (Cagliari).
GENERAL CONTRACTOR: Cualbu Srl
COMMERCIALIZZAZIONE E GESTIONE: Nuova Iniziative Coimpresa Srl.


LINKS:

sito ufficiale: http://www.tuvixeddu.com/

sito impresa: http://www.minoter.com/

google street view

mappa aerea live




-------------

La mia modesta impressione è che i disguidi siano sorti soprattutto perchè non si è mai riusciti a distinguere l'area archeologica dal resto del colle , di vastissime proporzioni, trattando l'argomento Tuvixeddu come un tutt'uno.

E' ovvio che nessuno butterebbe mai cemento sopra un reperto archeologico, ma per contro non ha senso mantenere abbandonata un'area adiacente distante centinaia di metri (soprattutto se adiacente ad abitazioni popolari)

Riguardo al progetto mi sembra molto molto valido e più vicino all' edilizia turistica che cittadina.



Per ultimo non ho capito se il parco verrà realizzato dall' impresa oppure dal comune.

-end-

Last edited by stwebm; May 5th, 2009 at 10:41 PM.
stwebm no está en línea   Reply With Quote
Old May 4th, 2009, 04:57 PM   #17
makkillottu
Registered User
 
Join Date: Dec 2008
Posts: 2,443
Likes (Received): 136

Probabilmente lo farà l'impresa costruttrice, la quale rivenderà ben bene il tutto al comune.
makkillottu no está en línea   Reply With Quote
Old May 4th, 2009, 05:10 PM   #18
thenightdriver
Registered User
 
Join Date: Jul 2008
Location: Cagliari
Posts: 3,493
Likes (Received): 311

da semplice cittadino e amante della citta', spero che finalmente esca qualcosa di positivo da uno dei punti di forza turistici maggiori di Cagliari.Un peccato vederlo per 50anni dimenticato da tutti. Adesso se effettivamente le opere edilizie che mi sembrano abbastanza lontane dai punti nevralgici del parco e le infrastrutture non saranno di grande impatto ambientale (ma sembra di no), la mia speranza e' quella di vedere un enorme parco verde,con spazi ricreativi aperti al pubblico e un magnifico percorso tra le tombe con tanto di museo...file di turisti e macchine che spariscono nel tunnel che unira' le 2parti della citta' divise dal colle..beh la speranza c'e', speriamo non rimanga solo quella!
thenightdriver no está en línea   Reply With Quote
Old January 25th, 2011, 05:17 PM   #19
felis
Anarchia al potere!
 
felis's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Sassari
Posts: 2,366
Likes (Received): 686

Dall'Unione Sarda di oggi

Quote:
Originally Posted by L'Unione Sarda

Tuvixeddu, è la giornata decisiva
Davanti al Consiglio di Stato i legali della Regione e di Coimpresa

CAGLIARI. Per Tuvixeddu arriva la resa dei conti: questa mattina le ragioni di Nuova Iniziative Coimpresa, del Comune, della Regione e delle associazioni culturali ed ecologiste saranno ascoltate dai giudici del Consiglio di Stato, chiamati a decidere su una questione diventata negli anni centrale per la città e che ha finito per guadagnarsi l’interesse di tutta la Sardegna. La sentenza dei magistrati amministrativi supremi non sarà l’ultima che riguarda il colle dei Punici e la sua necropoli, ma di certo rappresenterà un punto di svolta nella battaglia legale che contrappone due visioni opposte sulla conservazione del paesaggio storico cagliaritano: per il gruppo Cualbu e per l’amministrazione Floris è possibile che un quartiere di abitazioni private venga costruito a breve distanza da una necropoli millenaria, per la Regione - ai tempi di Renato Soru - e per la totalità degli archeologi, degli storici, degli ambientalisti, degli intellettuali sardi quel sito dev’essere difeso dall’uso urbano. La questione al centro della causa, nei suoi aspetti essenziali, riguarda i confini della zona archeologica: l’amministrazione Soru, cogliendo le indicazioni del Codice Urbani e in base al piano paesaggistico regionale varato nel 2004, voleva allargare i vincoli fino a comprendere nell’area tutelata - e quindi inedificabile - i terreni privati. Nella stretta sostanza: uno stop definitivo per il nuovo quartiere che dovrebbe nascervi. Coimpresa e il Comune si sono opposti e hanno vinto il primo round davanti al Tar. Nel frattempo però qualcosa è accaduta: un’inchiesta penale su ipotesi di corruzione condotta dal sostituto procuratore Daniele Caria - ricca di intercettazioni telefoniche e di ombre su molti dei personaggi coinvolti - si è chiusa con l’archiviazione della posizione del costruttore Gualtiero Cualbu e di altri indagati, ma ha confermato i sospetti sull’ex sovrintendente archeologico Vincenzo Santoni. In pillole: Santoni, stando alle accuse della Procura, avrebbe alterato volontariamente i dati sui ritrovamenti avvenuti a Tuvixeddu dopo l’estate del 2000 - quando un accordo di programma diede il via libera al progetto di edificazione - pur di garantire a Coimpresa, che fra l’altro dava lavoro alla figlia ingegnere, la possibilità di aprire il cantiere edile. I dati decisivi sono quelli legati alle sepolture scoperte negli ultimi anni al di fuori della superficie tutelata con vincolo diretto e indiretto, cioè con due livelli diversi di protezione: se per l’Avvocatura dello Stato e per la Procura sono 1166, i legali di Coimpresa ribattono che non è vero e che i vincoli attuali bastano a circoscrivere l’area di interesse storico e archeologico. Ed è su questo punto che le controparti combattono da anni senza esclusione di colpi, tra ricorsi e controricorsi. Punto estremamente controverso, tant’è che i giudici di palazzo Spada a luglio dell’anno scorso hanno pensato bene di andare a fondo nell’accertamento della situazione, chiedendo a tutti gli enti interessati alla controversia documenti aggiornati e definitivi. La Regione ha prodotto anche gli atti relativi all’indagine condotta dal pm Caria attraverso il nucleo investigativo del Corpo Forestale, le cui risultanze sono state duramente contestate dai legali di Coimpresa. Oggi le posizioni delle parti in causa saranno discusse davanti ai giudici. Di qui a un numero imprecisato di giorni sarà depositata una sentenza che potrebbe davvero mettere la parola fine alla contesa, con l’amministrazione Cappellacci - pur coinvolta attraverso il proprio ufficio legale - nelle vesti di spettatrice interessata. Fra Coimpresa e la Regione è in corso infatti un altro contenzioso da 80 milioni all’esame di un collegio arbitrale. (m.l)
felis no está en línea   Reply With Quote
Old January 25th, 2011, 08:52 PM   #20
felis
Anarchia al potere!
 
felis's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Sassari
Posts: 2,366
Likes (Received): 686

Foto del progetto per Tuvixeddu del centrodestra



(che fossero stati denunciati e indagati in blocco 56 intellettuali manco lo sapevo comunque son stati prosciolti pochi giorni fa)
felis no está en línea   Reply With Quote


Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 01:23 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu