daily menu » rate the banner | guess the city | one on oneforums map | privacy policy | DMCA | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Strade e Autostrade



Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools Rate Thread
Old October 4th, 2009, 10:37 AM   #21
davide84
Appassionato di trasporti
 
davide84's Avatar
 
Join Date: Jun 2008
Posts: 2,595
Likes (Received): 228

Su "La Nuova" di oggi parlano di un progettone per rifare la rotatoria del Famila a Jesolo, e separare i flussi per Jesolo Lido da quelli per il Cavallino. Se non ho capito male una grande rotatoria dovrebbe sostituire il groviglio attuale... lavori nel 2011, sembra.

Chissà se non potrebbe bastare quest'opera da sola per snellire il traffico in zona, lasciando com'è la Treviso mare...
__________________
Davide

Le opere pubbliche in Veneto: "Se serve o no serve no m'interessa! A gente ga da moearghea!"
davide84 no está en línea   Reply With Quote

Sponsored Links
 
Old November 6th, 2009, 12:49 PM   #22
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

http://www.infopieffe.it/writable/no...509-jesolo.pdf
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old November 6th, 2009, 12:51 PM   #23
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

AUTOSTRADA SILEA JESOLO?
Il no convinto del sindaco di Silea. Ma forse i pendolari che devono affrontare ore in coda sotto il solleone non la pensano così


Silea – Collegare Silea e Jesolo tramite un’autostrada del mare. E’ la proposta dell’assessore regionale alla Viabilità Renato Chisso ai sindaci di Roncade, Silea, e Meolo.

Non tutti sono d’accordo, però, a cominciare dal sindaco di Silea, Silvano Piazza (nella foto), che pensa che verrebbero solo salvaguardati interessi dei privati e dei comuni veneziani, mentre i guai ricadrebbero sugli altri comuni.

La Regione, lo ricordiamo, sta già lavorando ad un’autostrada tra Meolo e Jesolo, su cui, però, pende un ricorso al Tar.

E mentre la Regione cerca di trovare una nuova soluzione per sbloccare l’annoso problema delle code che devono affondare pendolari trevigiani e veneziani e vacanzieri per cercare un po’ di refrigerio nella vicina Jesolo, alcuni Comuni mettono i bastoni tra le ruote. Questa nuova arteria è comunque al vaglio della giunta regionale e verrebbe realizzata con il concorso di finanziamenti privati. Secondo il sindaco di Silea, questa soluzione potrebbe addirittura portare ad un peggioramento delle condizioni viarie.

La proposta della Regione, spiegata ai sindaci di Roncade e di Silea da Chisso, è quella di creare un collegamento diretto con il casello di Treviso sud e di realizare una bretella di circa 15 chilometri con due corsie per senso di marcia fino al nuovo casello di Meolo. Non si sa ancora se la nuova arteria sarà un’autostrada o una superstrada, ma tutto farebbe pensare alla prima opzione.
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old November 12th, 2009, 05:23 PM   #24
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

Musile, disco verde all’autostrada del mare

--------------------------------------------------------------------------------

Giovedì 12 Novembre 2009,
MUSILE DI PIAVE – Alla mobilitazione per il "no" all’autostrada del mare da Meolo si contrappone il "sì" da Musile di Piave. Per l’amministrazione comunale è una necessità. «Il progetto di autostrada del mare - afferma il vicesindaco Ivan Saccilotto - va visto in un quadro complessivo e, soprattutto, nella prospettiva di un progressivo aumento del traffico, dovuto anche alla futura apertura del casello autostradale di Meolo». Già oggi la Treviso-mare risulta sottodimensionata in relazione al traffico attuale, che va dagli 11mila veicoli al giorno durante i mesi invernali a punte di 25mila nei fine settimana estivi, sottolinea Saccilotto. Le previsioni di traffico futuro, calcolate ancora nel 2005 dalla Provincia e dalla Regione, ipotizzano un enorme flusso di traffico durante i mesi estivi, con un transito stabile di oltre 24mila veicoli al giorno in tutti i fine settimana estivi e di 18.700 veicoli nei giorni feriali nel tratto da Meolo alla statale Triestina. L’incremento del traffico previsto tra la località Fossetta e Caposile arriva a prospettare un transito di auto tra le 24mila e le 32.500, e nel tratto tra Caposile e la circonvallazione di Jesolo si prevedono addirittura tra i 33.600 ed i 48mila veicoli al giorno. «L’allargamento della Treviso-mare non può essere considerato una scelta, ma una vera e propria necessità» dice l’assessore alla viabilità Alberto Teso. Realizzare l’autostrada del mare in project financing è essenziale se si vogliono avere opere di importanza strategica, data la cronica carenza della finanza pubblica, per il vicesindaco Saccilotto.
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old November 16th, 2009, 03:21 PM   #25
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

Chisso: «I Comuni vogliono l’autostrada»


Emanuela Furlan


Lunedì 16 Novembre 2009,
Dagli imprenditori ai coltivatori, dai comitati cittadini a Legambiente, al centrosinistra: si amplia sempre più la protesta per la trasformazione della Treviso-Mare in autostrada a pagamento. Ma l’assessore regionale alla viabilità Renato Chisso non ci dà alcun peso. «È una polemica campata in aria – dice – Gli abitanti di Meolo, così come quelli di Musile e di Jesolo, non pagheranno il pedaggio». Quello che però preoccupa i residenti sono quelli che invece dovrebbero pagare, e che, per evitarlo, si riverseranno sulle strade comunali. «Già oggi lo fanno - replica Chisso - e col nuovo casello autostradale il traffico aumenterà. In assenza di una superstrada, le auto percorreranno comunque le strade comunali. Con la realizzazione dell’Autostrada del mare, potranno essere attuati dei dissuasori o altri interventi, per evitare che gli automobilisti si immettano nella viabilità locale, provocando situazioni di rischio».
Quindi, nessun ripensamento sul progetto dell’Autostrada del mare, anche se in tanti la contestano. «C’è forse qualche amministrazione comunale che mi dice di non realizzarlo? - domanda in modo retorico l’assessore regionale - Io mi rivolgo a loro, che rappresentano la cittadinanza, e nessuna ha contestato il progetto». E dagli imprenditori? «Io parlo con le associazioni di categoria - afferma Chisso - e dall’associazione industriali non ho avuto alcuna segnalazione di elementi negativi sul progetto. È chiaro che ci possono essere proteste da chi è direttamente interessato dall’intervento, ma su questo vorrò capire il problema». E dagli agricoltori? «Anche da loro non ho avuto alcuna obiezione. È stato stipulato un accordo con la Coldiretti per gli espropri, che verranno attuati come per il Passante». Dunque, l’autostrada del mare si farà, così come annunciato? «Non c’è nessun elemento che mi induca a fermare il progetto - ribadisce Chisso - Mi rendo conto che ci sono dei problemi, ma il progetto è valido e l’opera non verrà bloccata».
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old November 18th, 2009, 03:11 PM   #26
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

MEOLO Ieri la consegna ufficiale del cantiere all’impresa friulana Vidoni
Un casello "vista mare"
Tre anni di lavoro per realizzare la nuova barriera sulla Venezia-Trieste

Emanuela Furlan
Mercoledì 18 Novembre 2009,
Nel 2013 sarà aperto il nuovo casello autostradale di Meolo. Occorreranno infatti tre anni per creare la nuova uscita sulla A4 Venezia-Trieste, ma la realizzazione dell’opera, attesa da 40 anni, è finalmente diventata una certezza ieri pomeriggio, con l’affidamento dei lavori all’impresa friulana "Vidoni". Un momento storico per Meolo e per l’intero territorio, come ha ribadito il sindaco Michele Basso, sottolineato dalla folla di amministratori provinciali e locali del Sandonatese e del Trevigiano, tra i quali i presidenti delle Province di Venezia, Francesca Zaccariotto, e Treviso, Leonardo Muraro, alla cerimonia di consegna dei lavori, nella sala consiliare del municipio, alla presenza dei presidenti Giancarlo Galan del Veneto e Renzo Tondo del Friuli Venezia Giulia, dell’assessore regionale veneto Renato Chisso e dell’assessore friulano e vicecommissario Riccardo Riccardi, insieme al vicepresidente di Autovie Lucio Leonardelli.
L’orgoglio per l’avvio di quest’opera, decisa in tempi brevi con il commissariamento straordinario, nell’ambito dei lavori per la terza corsia della A4, è stato il tema dominante di tutti gli interventi.
«Quest’opera è realizzata dal Piano finanziario di Autovie - ha detto Tondo - La facciamo noi, con le risorse dei cittadini che transitano sull’autostrada, facendo pagare il biglietto un prezzo maggiore».
«Non è un casello qualsiasi, quello che verrà costruito - ha aggiunto Galan - Sarà un grande svincolo in una delle autostrade più importanti, e porterà alle spiagge più amate del mondo: è come essere seduti sull’oro e dovrà essere gestito bene, tutelando il paesaggio soprattutto, perchè vi transiteranno milioni di italiani e di stranieri».
Un casello di dimensioni notevoli, proprio per favorire il collegamento con le spiagge, ha ribadito Riccardi. «Non lasciamo ad altri la realizzazione delle opere nel nostro territorio», ha commentato Chisso, sottolineando l’importanza del "modello veneto" nell’accelerare i tempi per la nuova viabilità.
A fare da contrappeso all’entusiasmo per il futuro casello, le contestazioni al progetto di autostrada del mare a pagamento sui cartelli del Pd e dei Comitati cittadini fuori dal municipio. «Se non facciamo una strada veloce di collegamento tra il casello e le spiagge, gli automobilisti si riverseranno sulla viabilità comunale - ha commentato Chisso - un tracciato diverso? È inutile sprecare ulteriore terreno. Inizieremo l’autostrada del mare nei primi mesi del 2011 e la termineremo in tre anni».
Assolutamente contrario, invece, il presidente della Provincia di Treviso, Muraro. «La Treviso-Mare è già stata pagata dai cittadini - ha detto - E non vedo perchè dovrebbero continuare a pagare. Viene leso un loro diritto: valuterò se sia giuridicamente attuabile questo progetto». Ma il presidente Galan non si scompone sull’autostrada del mare. «Io intanto la faccio - assicura -, poi magari ne discuteremo».
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old December 14th, 2009, 02:10 PM   #27
gf9
Registered User
 
gf9's Avatar
 
Join Date: Dec 2006
Location: Venezia-Mestre
Posts: 2,385
Likes (Received): 48

Treviso mare, nessuno la vuole a pagamento

Si amplia il dissenso sul progetto di trasformazione della Treviso-mare in autostrada a pagamento. Non più soltanto a Meolo e Musile, ma anche nei vicini comuni del Trevigiano si stanno raccogliendo le firme su una petizione contro la privatizzazione della strada che collega Silea a Jesolo perché, se il primo progetto riguarda la realizzazione dell’autostrada del mare dal nuovo casello di Meolo a Jesolo, è ormai certo che il successivo sarà il prolungamento da Meolo a Silea. Per la settimana prossima il centrosinistra di Meolo ha già annunciato un’assemblea pubblica, a cui parteciperanno anche amministratori e politici trevigiani. Gianluca Forcolin, sindaco di Musile, però, mette in evidenza l’aumento del traffico che si verificherà con l’apertura del casello di Meolo. «Il raddoppio della Treviso mare è necessario - sostiene Forcolin – e la Regione ha dato rassicurazioni sulla realizzazione della viabilità alternativa. A Musile non sarà creato soltanto lo svincolo per la zona industriale, ma verrà anche allargata via Emilia, con il tombinamento del fossato laterale: sarà completata l’intera bretella». Ma l’autostrada del mare non è l’unico progetto di nuova viabilità che preoccupa. La Regione ha infatti previsto che la Tav, il tracciato dell’alta velocità ferroviaria, dall’aeroporto di Tessera passi attraverso le località di Millepertiche e Lazzaretto, di fatto tagliando in due il territorio di campagna di Musile. Un’opera che qui sarà a un’altezza di 4-5 metri dal suolo, per una larghezza di 12 metri: un intervento che non avrà alcun effetto positivo per Musile, perché non prevede nessuna fermata locale, e sarà soltanto una barriera. «A Musile stiamo pagando cara la nuova viabilità» ha commentato l’ex sindaco Valter Menazza. Anche Forcolin non è particolarmente favorevole all’ipotesi della Regione. «Spero che il progetto sia condiviso con noi - dice il sindaco – perché vogliamo preservare le prerogative agricole del nostro territorio. Nell’attesa, non mi sento di fare una valutazione complessiva del progetto. Dico soltanto che siamo stanchi di "pagare dazio" alle spiagge. E se dovremo cedere anche questa volta, allora venderemo cara la pelle» sottolinea Forcolin.

http://carta.ilgazzettino.it/MostraS...14&CodSigla=VE
gf9 no está en línea   Reply With Quote
Old January 9th, 2010, 09:47 AM   #28
bts87
Registered User
 
Join Date: Jan 2010
Location: Bonn, Poppelsdorf
Posts: 41
Likes (Received): 0

http://ricerca.gelocal.it/nuovavenez...4PO_VP401.html

Autostrada del mare, ecco il progetto

JESOLO. Autostrada del mare, al via la procedura per la valutazione d’impatto ambientale (Via) davanti al Cipe. E mercoledì prossimo, 13 gennaio, il progetto preliminare e lo studio dell’impatto dell’opera sul territorio verranno presentati al pubblico presso il PalaTurismo di Jesolo. Particolarmente attesa dai comitati contrari all’opera, perché consentirà loro di presentare le osservazioni al tracciato, la procedura di Via è scattata ufficialmente ieri, con la pubblicazione dell’avviso del deposito degli atti del progetto preliminare e del relativo studio di impatto ambientale. Gli elaborati saranno a disposizione, per la consultazione, di comitati, forze politiche e semplici cittadini presso gli uffici della Regione in calle Priuli a Venezia, nonché presso le sedi degli uffici Via della Provincia di Venezia (in via Forte Marghera, a Mestre) e di Treviso (in via Cal di Breda a Treviso). Comitati e singoli cittadini interessati dal transito del tracciato avranno sessanta giorni di ditempo, per inoltrare le loro osservazioni. Che andranno inviate alla Regione oppure direttamente a Roma, al ministero dell’Ambiente o alla direzione per la tutela del paesaggio del ministero delle Attività culturali. La procedura di Via prevede anche che il progetto preliminare, ma soprattutto lo studio di impatto ambientale, siano presentati alla cittadinanza. L’assemblea pubblica è stata fissata per mercoledì prossimo, alle 18, presso la sala Palladio del PalaTurismo di Jesolo. L’ autostrada del mare, la cui realizzazione sarà a carico dei privati, sarà lunga nel complesso 19 km e collegherà il futuro casello di Meolo alla rotonda Frova, a Jesolo. Il tracciato ricalcherà in gran parte quello dell’attuale Treviso Mare, con i necessari ampliamenti, e sarà transitabile a pedaggio. L’opera attraverserà i Comuni di Meolo, Musile, San Donà, Jesolo e, nel trevigiano, Roncade. Negli ultimi mesi la sua realizzazione ha fatto discutere moltissimo, soprattutto tra Meolo e Musile, dove sono sorti numerosi comitati cittadini, oltre alle proteste di Legambiente. - (Giovanni Monforte)

----

Piccola precisazione: i comuni veramente attraversati sono Meolo e Musile di Piave e per questo sono i comuni nei quali sono sorti i comitati avversi alla realizzazione di questa opera. Il comune di Roncade non vedrà nemmeno un centimetro quadrato di questa opera sul proprio territorio (sarà invece coinvolto nella realizzazione del casello sulla A4 e della terza corsia); il comune di San Donà viene toccato in una sua pendice di territorio dimenticata, ma che ora è portata su guanti di velluto per avanzare pretese, mentre Jesolo, che vedrà solo la parte terminale dell'autostrada è marginalmente interessata in quanto il tracciato sarà proprio in mezzo ai campi.

Segnalo http://www.stradatrevisomare.org/, il sito del coordinamento dei vari comitati sorti contro la Autostrada del Mare e http://www.esseremeolo.org/wordpress...Mare-Meolo.pdf, sito di uno dei gruppi di opposizione del Consiglio Comunale di Meolo nel quale è riportata una tavola del progetto riguardante il territorio, tanto per avere un'idea di cosa si tratta
bts87 no está en línea   Reply With Quote
Old January 12th, 2010, 05:56 PM   #29
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

Marginalmente interessata?
Peculiare questo punto di vista, dato che si tratta di un'autostrada pensata e progettata per il traffico diretto a Jesolo.


Quote:
Originally Posted by bts87 View Post
http://ricerca.gelocal.it/nuovavenez...4PO_VP401.html

Autostrada del mare, ecco il progetto

JESOLO. Autostrada del mare, al via la procedura per la valutazione d’impatto ambientale (Via) davanti al Cipe. E mercoledì prossimo, 13 gennaio, il progetto preliminare e lo studio dell’impatto dell’opera sul territorio verranno presentati al pubblico presso il PalaTurismo di Jesolo. Particolarmente attesa dai comitati contrari all’opera, perché consentirà loro di presentare le osservazioni al tracciato, la procedura di Via è scattata ufficialmente ieri, con la pubblicazione dell’avviso del deposito degli atti del progetto preliminare e del relativo studio di impatto ambientale. Gli elaborati saranno a disposizione, per la consultazione, di comitati, forze politiche e semplici cittadini presso gli uffici della Regione in calle Priuli a Venezia, nonché presso le sedi degli uffici Via della Provincia di Venezia (in via Forte Marghera, a Mestre) e di Treviso (in via Cal di Breda a Treviso). Comitati e singoli cittadini interessati dal transito del tracciato avranno sessanta giorni di ditempo, per inoltrare le loro osservazioni. Che andranno inviate alla Regione oppure direttamente a Roma, al ministero dell’Ambiente o alla direzione per la tutela del paesaggio del ministero delle Attività culturali. La procedura di Via prevede anche che il progetto preliminare, ma soprattutto lo studio di impatto ambientale, siano presentati alla cittadinanza. L’assemblea pubblica è stata fissata per mercoledì prossimo, alle 18, presso la sala Palladio del PalaTurismo di Jesolo. L’ autostrada del mare, la cui realizzazione sarà a carico dei privati, sarà lunga nel complesso 19 km e collegherà il futuro casello di Meolo alla rotonda Frova, a Jesolo. Il tracciato ricalcherà in gran parte quello dell’attuale Treviso Mare, con i necessari ampliamenti, e sarà transitabile a pedaggio. L’opera attraverserà i Comuni di Meolo, Musile, San Donà, Jesolo e, nel trevigiano, Roncade. Negli ultimi mesi la sua realizzazione ha fatto discutere moltissimo, soprattutto tra Meolo e Musile, dove sono sorti numerosi comitati cittadini, oltre alle proteste di Legambiente. - (Giovanni Monforte)

----

Piccola precisazione: i comuni veramente attraversati sono Meolo e Musile di Piave e per questo sono i comuni nei quali sono sorti i comitati avversi alla realizzazione di questa opera. Il comune di Roncade non vedrà nemmeno un centimetro quadrato di questa opera sul proprio territorio (sarà invece coinvolto nella realizzazione del casello sulla A4 e della terza corsia); il comune di San Donà viene toccato in una sua pendice di territorio dimenticata, ma che ora è portata su guanti di velluto per avanzare pretese, mentre Jesolo, che vedrà solo la parte terminale dell'autostrada è marginalmente interessata in quanto il tracciato sarà proprio in mezzo ai campi.

Segnalo http://www.stradatrevisomare.org/, il sito del coordinamento dei vari comitati sorti contro la Autostrada del Mare e http://www.esseremeolo.org/wordpress...Mare-Meolo.pdf, sito di uno dei gruppi di opposizione del Consiglio Comunale di Meolo nel quale è riportata una tavola del progetto riguardante il territorio, tanto per avere un'idea di cosa si tratta
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old January 12th, 2010, 08:04 PM   #30
bts87
Registered User
 
Join Date: Jan 2010
Location: Bonn, Poppelsdorf
Posts: 41
Likes (Received): 0

Stavo parlando del mero aspetto territoriale (in territorio comunale di Jesolo vi sono 3 km che entrano da nord in mezzo ai campi, fin appena fuori l'area urbana)...è evidente che da un punto di vista commerciale/strategico è Jesolo la principale (per non dire unica) avvantaggiata, anche se non ne sarei così sicuro...molti nutrono lo stesso dubbio: non è che si portino tutti i vacanzieri ad imbottigliarsi alla Frova più velocemente?
bts87 no está en línea   Reply With Quote
Old January 14th, 2010, 03:08 PM   #31
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

mmm... certo il nodo dell'ingresso a Jesolo e' fondamentale ... pero' i lavori della circonvallazione nord sono a buon punto, e anche il secondo stralcio (collegato al progetto delle due nuove torri in piazza Torino) e' assicurato.
Anche i lavori alla rotonda Picchi col sottopasso per il Cavallino dovrebbero partire a breve ...
Secondo me pero' anche viale Adriatico (lo stradone che collega le due rotonde) dovrebbe essere portato a 4 corsie in parallello alla realizzazione dell'autostrada.
Detto questo, si tratta di una infrastruttura che Jesolo e il litorale aspettano da 40 anni.
Sembra comunque che Chisso sia intenzionato a procedere senza esitazioni (dal Gazzettino di oggi):

Giovedì 14 Gennaio 2010

Autostrada del mare: avanti tutta. Senza andare troppo per il sottile.

Disapprovazioni per la trasformazione della Treviso-mare in autostrada a pedaggio? Ma i cittadini dei Comuni lungo il tracciato non pagheranno. Poteva essere un intervento pubblico, non un project-financing, realizzato dai privati? Ma nè la Regione né lo Stato hanno i 250 milioni che servono per fare la nuova autostrada.
Sbrigativo nelle risposte e deciso a non lasciare spazio alle polemiche, l’assessore regionale alla Mobilità Renato Chisso ha compiuto il passo obbligato della presentazione del progetto preliminare e dello studio d’impatto ambientale (architetto Roberto Rossetto), ieri pomeriggio al Palazzo del turismo, davanti ad un pubblico talmente numeroso, che tanti si sono dovuti fermare agli ingressi della sala. Tra i presenti, i sindaci Francesco Calzavara di Jesolo e Michele Basso di Meolo, diversi assessori e consiglieri dei Comuni interessati dalla nuova autostrada. "Brillava" l’assenza di esponenti di spicco della Lega.
Non si torna indietro sul progetto di autostrada del mare, questo è risultato chiaro. Se ci sono osservazioni, andranno presentate ai ministeri dell’Ambiente o dei Beni culturali o alla Regione. I tempi e i modi sono stati definiti dal dirigente regionale Stefano Angelini: osservazioni, procedura regionale della Via, invio al Cipe per l’approvazione nel secondo semestre di quest’anno. Poi la gara d’appalto per un tracciato di quasi 19 chilometri, con ingresso a Meolo e uscita alla rotonda Frova a Jesolo e caselli automatici in via Diaz a Meolo, alla Fossetta a Musile, a Caposile e Santa Maria del Piave (solo ingresso). Qualche concessione a Meolo, con lo spostamento del sottopasso dell’area industriale e altri due sottopassi, e a Musile, con lo sdoppiamento del collegamento di via Emilia e un nuovo ponte invece dell’utilizzo di quello sulla Piave Vecchia.


Quote:
Originally Posted by bts87 View Post
Stavo parlando del mero aspetto territoriale (in territorio comunale di Jesolo vi sono 3 km che entrano da nord in mezzo ai campi, fin appena fuori l'area urbana)...è evidente che da un punto di vista commerciale/strategico è Jesolo la principale (per non dire unica) avvantaggiata, anche se non ne sarei così sicuro...molti nutrono lo stesso dubbio: non è che si portino tutti i vacanzieri ad imbottigliarsi alla Frova più velocemente?
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old January 15th, 2010, 06:57 PM   #32
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

COMUNITÀ LOCALI A CONFRONTO SULL’AUTOSTRADA DEL MARE – PARTE LA PROCEDURA VIA
(AVN) – Jesolo (Venezia), 13 gennaio 2010

Una vera folla ha assistito questa sera al Palaturismo di Jesolo alla presentazione pubblica del progetto dell’Autostrada del Mare Meolo – Jesolo, introdotta dallo stesso assessore alle viabilità del Veneto Renato Chisso. L’opera è in Legge Obiettivo e l’appuntamento jesolano rientra della procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale regionale, che contribuirà alla formulazione della VIA nazionale e quindi al parere del CIPE sul progetto preliminare. Insomma è iniziato l’iter procedurale, che si concluderà con l’individuazione del soggetto che realizzerà e gestirà in concessione la nuova arteria. Quest’ultima collegherà direttamente il nuovo casello di Meolo sulla A4 fino alla rotatoria Frova a Jesolo e da qui, grazie alle opere in corso o in progetto, a tutto il litorale da Eraclea a Punta Sabbioni. In proposito è già partito primo stralcio della circonvallazione di Jesolo, finanziata anche per il secondo fino a Cortellazzo, mentre è imminente l’avvio della gara per la sistemazione della rotatoria Picchi da parte Provincia di Venezia, con contributo regionale di circa 8 milioni sugli 11 milioni di euro necessari. La Meolo – Jesolo eliminerà code e interferenze che rendono oggi questo itinerario insidioso e, durante il periodo dell’afflusso turistico, rallentato da code chilometriche.

“Per la realizzazione dell’Autostrada del Mare saranno adottate le medesime procedure di esproprio utilizzate per il Passate – ha ribadito Chisso – con una valutazione dei terreni espropriati al triplo del loro valore agricolo e pagamento dell’80 per cento del pattuito alla sottoscrizione dell’accordo bonario. Non è previsto l’abbattimento di alcun edificio privato. Chi investirà per realizzare l’opera, in finanza di progetto, recupererà la spesa con il pedaggio nel corso del periodo della concessione; il transito è però gratuito per i residenti nei Comuni interessati, compresi Eraclea e Cavallino – Treporti”. Lungo circa 19 chilometri, il tracciato prevede uscite ogni circa 3 km di percorso, con una forte permeabilità con il territorio, e l’adozione di moderni portali d’ingresso al posto degli ingombranti caselli cui siamo abituati

“E’ un’opera che avrà una grande rilevanza per l’economia turistica del Veneto e di questa parte del litorale della regione – ha ricordato Chisso – risolvendo problemi aperti da una quarantina d’anni e contribuendo a far crescere la ricchezza di questi territori. Nello stesso tempo libererà i centri abitati oggi interessati dal traffico che dall’autostrada si reca in spiaggia e che si incanalerà verso la destinazione all’uscita di Meolo”.

L’appuntamento odierno è finalizzato a consentire a tutti gli interessati, enti pubblici e privati cittadini, di presentare eventuali osservazioni al progetto, che dovranno pervenire entro i primi giorni di marzo all’Ufficio Regionale VIA, Calle Priuli, Cannaregio 99, Venezia. Poi la Commissione regionale gli esaminerà e si esprimerà sul progetto, con eventuali prescrizioni, raccomandazioni e compensazioni, fornendo il supporto alla formale decisione della Giunta regionale. “Contiamo che il CIPE approvi il progetto nella seconda metà dell’anno, con le prescrizioni che imporrà la Regione – ha concluso Chisso – mentre i lavori potranno iniziare nel 2011”.
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old January 25th, 2010, 12:53 AM   #33
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

L autostrada del mare devia a Meolo
la Nuova di Venezia — 20 gennaio 2010 pagina 28 sezione: PROVINCIA
di Giovanni Monforte MEOLO. Autostrada del mare, sarà assicurato il mantenimento del collegamento diretto tra Meolo e la sua zona industriale. E’ la novità più importante tra quelle contenute nelle varianti al tracciato elaborate dai progettisti per Meolo. La documentazione sullo studio di impatto ambientale è stata depositata ieri in municipio. E il sindaco Michele Basso ha organizzato per domani, alle 20.30, a palazzo Cappello, una presentazione pubblica del tracciato. «Abbiamo voluto subito questo incontro per permettere ai cittadini di sfruttare più giorni possibili per elaborare le loro osservazioni. Tenendo conto - spiega il sindaco Basso - che c’è stata già una fase di pre-osservazioni, che hanno portato i progettisti a formulare quelle varianti al tracciato, che sono state anticipate nell’incontro di Jesolo, recependo le nostre richieste». Varianti peraltro significative. Come quella che prevede che l’autostrada si discosti dall’attuale Treviso Mare nel tratto in uscita dal nuovo casello. Così da garantire un collegamento diretto tra il casello e la zona industriale e uno tra quest’ultima e Meolo. E poi i tre sottopassi lungo le vie Castelletto, Diaz e Roma. «Durante la serata - conclude Basso - saranno presentati anche i progetti per la nuova rotatoria in via Diaz e la ciclabile lungo via Vallio». Intanto da Musile arriva il via libera del Pdl locale al project-financing. «Il Pdl crede nell’intervento in project-financing per la realizzazione dell’autostrada del mare - spiegano gli assessori Ivan Saccilotto e Alberto Teso - L’intervento diretto dei privati è ormai uno strumento indispensabile, in quanto è conclamata l’incapacità dello Stato di realizzare interventi di interesse pubblico in un’ottica di economicità. Quello che deve essere certamente verificato sono le condizioni economiche del project e, soprattutto, quelle dei subappalti, qui non mancheremo di vigilare».
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old January 25th, 2010, 01:06 AM   #34
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

MEOLO Innesto sulla A4 solo quando sarà pronta la "via del mare"
«Il casello non aprirà»

--------------------------------------------------------------------------------

Domenica 24 Gennaio 2010,
Il nuovo casello autostradale non verrà aperto fino a quando non sarà terminata la “via del mare”. Parola dell’assessore regionale Renato Chisso.
«L’ho detto chiaro e tondo ad Autovie» ha riferito Chisso nell’incontro in municipio a Meolo, dove è stato presentato il progetto preliminare dell’autostrada del mare. La concomitanza delle due opere è necessaria per far fronte al notevole aumento di traffico previsto con l’apertura del nuovo casello, i cui lavori sono già stati appaltati. «Le prime ruspe si vedranno entro due mesi - assicura Chisso -. La realizzazione dell’autostrada del mare inizierà invece nell’estate del 2011 ed entrambe le opere dovrebbero essere terminate nel 2014». All’affollata presentazione della “via del mare”, i progettisti Flavio Zanchettin e Walter Granzotto hanno illustrato l’intervento che si snoderà su un tracciato di 19 chilometri, dal nuovo casello della A4 Venezia-Trieste alla rotonda Frova a Jesolo, percorribile a 110 chilometri massimi. Nei circa cinque chilometri di territorio meolese, l’autostrada del mare sarà dotata di controstrade, ovvero di vie laterali che garantiranno i percorsi urbani, e di 11 tratti di barriere, per circa 1800 metri. L’assessore Chisso ha ribadito che per i cittadini di Meolo, come per quelli degli altri comuni attraversati dalla nuova superstrada, il pedaggio sarà gratuito per tutti i 40 anni di concessione autostradale. Le osservazioni al progetto dovranno essere presentate entro il 6 marzo. Soddisfatto il sindaco Michele Basso anche perché, nell’attesa della nuova autostrada, la Regione realizzerà una rotonda provvisoria al posto del semaforo sulla Treviso-mare e la pista ciclabile di via Ca’ Corner (oltre due milioni di euro).
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old February 26th, 2010, 02:14 PM   #35
cuzzolin
Registered User
 
Join Date: Nov 2005
Location: Jesolo - Milan - L.A. - Grenoble - Oxford
Posts: 740
Likes (Received): 0

La Provincia cerca un protocollo d intesa fra i comuni per l autostrada del mare

la Nuova di Venezia — 25 febbraio 2010 pagina 30 sezione: PROVINCIA
VENEZIA. Autostrada del mare, vertice a Ca’ Corner per trovare un accordo tra tutti i Comuni interessati dal tracciato. La presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto, ha voluto riunire attorno ad un tavolo i vari sindaci dei Comuni che saranno attraversati dall’infrastruttura a pagamento che collegherà il casello di Meolo alla rotatoria Frova a Jesolo. Una superstrada veloce che sta sollevando proteste e stimolando la nascita di comitati pronti a contrastarla. Ieri pomeriggio si è deciso di predisporre un documento che possa essere condiviso da tutti i sindaci del territorio in modo tale da evitare future opposizioni o, peggio ancora, ricorsi. Il documento è ora in fase di elaborazione e successivamente verrà esaminato dai primi cittadini che dovranno sottoscriverlo. La presidente, e sindaco di San Donà, Francesca Zaccariotto appare fiduciosa. «Lo spirito dell’incontro- spiega lei stessa- era quello di riunire i Comuni interessati delle province di Venezia e Treviso, visto che dobbiamo presentare le osservazioni al progetto entro il 6 di marzo. «Ritenevamo opportuno- aggiunge la Zaccariotto- un tavolo di confronto tra tutti Comuni. Questo è il metodo di lavoro che vogliamo seguire per garantire un coordinamento e quindi produrre delle osservazioni che fossero frutto di un accordo dei vari Comuni. Abbiamo condiviso l’impostazione che siano adesso i tecnici delle due province interessate, Venezia e Treviso, a stilare un documento per i Comuni i quali poi lo dovranno condividere». I Comuni sono dunque Roncade, per la Provincia di Treviso, e San Donà, Meolo, Jesolo e Musile, per la Provincia di Venezia. «Nel documento- conclude la presidente da Ca’ Corner- terremo conto delle varianti proposte dai vari Comuni o di altri problemi emersi come ad esempio quello del pedaggio». Non sarà facile trovare un accordo globale su un simile documento, che pare la premessa essenziale comunque per evitare futuri ostacoli. (g. ca.)
cuzzolin no está en línea   Reply With Quote
Old March 24th, 2010, 10:10 PM   #36
lucaf1
Registered User
 
lucaf1's Avatar
 
Join Date: Jun 2007
Posts: 1,956
Likes (Received): 41

Quote:
La Giunta regionale ha dato ieri parere favorevole alla valutazione d'impatto ambientale (Via) per l'Autostrada del mare. A pochi giorni dalle elezioni, la Giunta Galan ha voluto così portare a termine gli adempimenti di sua competenza per un progetto fortemente voluto: collegare il nuovo casello autostradale di Meolo con Jesolo, trasformando la Treviso-mare in un'autostrada a pedaggio, che sarà realizzata da privati in project financing.
Un iter attuato a spron battuto: progetto preliminare e Via erano stati illustrati il 13 gennaio a Jesolo, il 6 marzo scorso erano scaduti i termini per la presentazione delle osservazioni e a distanza di un paio di settimane la Commissione Via regionale si è già pronunciata, consentendo alla Giunta regionale di esprimere il parere favorevole. Con il "sì», la Regione ha anche accolto le richieste avanzate dai Comuni in fase di concertazione, inserendo nel progetto i collegamenti con la viabilità comunale ed i miglioramenti degli accessi.
Le procedure per la realizzazione dell'Autostrada del mare non sono, comunque, concluse perché l'autorizzazione all'avvio del progetto deve essere data dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica). E soltanto dopo che il Cipe avrà approvato il progetto preliminare verrà indetta la gara d'appalto per l'esecuzione dei lavori. Le società che si aggiudicheranno i lavori, gestiranno l'autostrada per 40 anni. In fase di gara, è già stato annunciato, verrà assegnata una valutazione maggiore per l'affidamento della concessione alle imprese che amplieranno l'esenzione del pedaggio, oltre che ai cittadini di San Donà, Meolo, Cavallino-Treporti, Jesolo e Fossalta di Piave, ai residenti nei comuni del Trevigiano. Un ulteriore elemento di valutazione sarà l'adeguamento di via Roma a Jesolo, lavori realizzati come opera complementare per scongiurare l'intasamento viario verso le località del litorale.
il gazzettino del 24 marzo 2010
lucaf1 no está en línea   Reply With Quote
Old April 10th, 2010, 10:39 AM   #37
gf9
Registered User
 
gf9's Avatar
 
Join Date: Dec 2006
Location: Venezia-Mestre
Posts: 2,385
Likes (Received): 48

Pedaggio dalla SS 14
A Zaccariotto piace per Calzavara è «no»


VENEZIA. La Provincia di Venezia e il Comune di San Donà, entrambi al comando di Francesca Zaccariotto, tendono la mano al presidente della Provincia di Treviso Muraro sulla superstrada verso il mare. La Zaccariotto, a differenza dei Comuni del litorale e del Basso Piave, si schiera dunque con Treviso: «La proposta mi pare sensata, anche se gli altri Comuni non l’hanno accolta». L’ipotesi di spostare il futuro imbocco della superstrada dal casello di Meolo alla rotatoria della Fossetta, in uscita dalla Treviso Mare, sta suscitando un appassionato dibattito che coinvolge la comunità locale e si sta spostando gradatamente verso la Marca altrettanto interessata. «Noi abbiamo sostanzialmente condiviso la proposta di Muraro- spiega la Zaccariotto- in quanto darebbe la possibilità a molti automobilisti di scegliere anche una strada non a pagamento verso il mare. Basterebbe spostare l’imbocco alla Fossetta, in modo tale da consentire la scelta dell’eventuale percorso del tutto gratuito attraverso Musile, quindi l’argine in direzione del litorale, oppure verso Millepertiche che è un altro percorso verso la costa». Di tutt’altra opinione il sindaco di Jesolo, Francesco Calzavara che anzi si stupisce di come questa idea venga rilanciata dopo le discussioni affrontate in Provincia. «Non ha senso - dice il primo cittadino jesolano - perché è una proposta valutata in passato e che però non giustificherebbe il project financing che sta dietro ad un investimento di 250 milioni di euro quale quello per la superstrada in questione. Non garantirebbe in poche parole- aggiunge Calzavara- i flussi di traffico necessari perché questo progetto possa essere sostenuto nel suo complesso». Il territorio, attraverso i comitati, si è già mobilitato contro il progetto e, per il momento, la superstrada verso il mare appare ancora in salita.
http://ricerca.gelocal.it/nuovavenez...GPO_VPG01.html


«Mai, sarebbe la rovina»

MUSILE. Dalla Destra Piave si alza un coro di «no» contro la proposta del presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, di spostare l’eventuale casello di accesso all’autostrada del mare all’altezza dell’innesto con la Statale Triestina. Una soluzione che Gianluca Forcolin, sindaco di Musile e leghista come Muraro, boccia senza appello: «Siamo contrari a questa proposta. Con Muraro ho già avuto modo di parlarne. Capisco la sua posizione come trevigiano, ma io sono il sindaco di Musile. Con il pedaggio dalla Fossetta, tutti coloro che non vorranno pagare si riverseranno dentro Musile e Millepertiche. L’innesto deve essere all’uscita del casello di Meolo: se da lì i turisti proseguono con l’autostrada fino a Jesolo, ci va bene. Ma se dovesse passare una linea diversa, saremmo noi a fare ricorso». Anche il sindaco di Meolo, Michele Basso, boccia l’ipotesi Fossetta. «Con questa soluzione il nostro paese rischierebbe di diventare una terra di nessuno - ribatte Basso - Ci ritroveremmo con tutto il tratto meolese della Treviso Mare schiacciato tra due caselli: quello nuovo sull’A4 e quello in entrata dell’autostrada del mare. Sarebbe la soluzione peggiore per Meolo. L’autostrada del mare assorbirà il grosso del traffico diretto a Jesolo. Spostando l’ingresso più avanti, invece, le auto si riverseranno sulla viabilità locale». Pure dall’interno dei comitati si alzano voci in dissenso: «Egoisticamente potremmo dire che si manterrebbe libero il tratto meolese, comportando qualche vantaggio per noi. Ma - avverte Gianfranco Gobbo - nei confronti del Basso Piave questa proposta è un errore, perché una parte del traffico ritornerebbe verso San Donà e andrebbe a vanificare la variante alla Statale 14. Il problema va affrontato in un’ottica complessiva. La Treviso Mare va messa in sicurezza con denaro pubblico. Se eliminiamo i punti neri, come il semaforo di via Diaz o Caposile, avremo una strada scorrevole fino a Jesolo, senza bisogno di 4 corsie».
http://ricerca.gelocal.it/nuovavenez...GPO_VPG02.html
gf9 no está en línea   Reply With Quote
Old May 3rd, 2012, 01:52 PM   #38
g.spinoza
Lord Kelvin
 
g.spinoza's Avatar
 
Join Date: Jul 2010
Location: Torino
Posts: 6,361
Likes (Received): 598

Quote:
Via libera dal Cipe per la "Superstrada del Mare": otto comuni senza pedaggi
Il Comitato interministeriale ha approvato il progetto preminale dell'autostrada che renderà raggiungibile Jesolo e il resto della costa adriatica più agevolmente. Costo 200 milioni di euro

Il Cipe ha approvato oggi a Roma il progetto preliminare "Via del Mare: collegamento A4-Jesolo e litorali". Dopo questa decisione e la conseguente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale si conclude l'iter di valutazione ambientale dell'opera e di localizzazione urbanistica. Alla riunione era presente l'assessore regionale alle Mobilità, Renato Chisso, soddisfatto per un progetto che dovrebbe risolvere i problemi legati al traffico in un'area territoriale strategica per l'economia veneta.[...]
continua su Veneziatoday
g.spinoza no está en línea   Reply With Quote
Old May 3rd, 2012, 03:41 PM   #39
dantech
BANNED
 
Join Date: Apr 2012
Posts: 983
Likes (Received): 2

Un'autostrada "del mare" per i 19 km che separano Jesolo dalla A4?
dantech no está en línea   Reply With Quote
Old May 3rd, 2012, 03:46 PM   #40
g.spinoza
Lord Kelvin
 
g.spinoza's Avatar
 
Join Date: Jul 2010
Location: Torino
Posts: 6,361
Likes (Received): 598

Tecnicamente sarà superstrada, ma sarà a pagamento.
g.spinoza no está en línea   Reply With Quote


Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 12:03 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.8 Beta 1
Copyright ©2000 - 2014, vBulletin Solutions, Inc.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like v3.2.5 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

vBulletin Optimisation provided by vB Optimise (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2014 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us | privacy policy | DMCA policy

Hosted by Blacksun, dedicated to this site too!
Forum server management by DaiTengu