RIMINI | Progetti e realizzazioni - Page 135 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Architettura ed urbanistica in Italia > Progetti in corso


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old August 16th, 2019, 09:14 AM   #2681
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento museo arte moderna e contemporanea

Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2603
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2600
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2563
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2521
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2494 (rendering)
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2420
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2417
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2249



Non so cosa è stato fatto dentro questo è quello che compare esternamente


[/B]





__________________

slear liked this post
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old August 16th, 2019, 09:23 AM   #2682
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento rimini nord parco del mare e potenziamento stradale

Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2677
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2666

Post precedenti al 10 giugno 2019
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2640



Lavori relativi al potenziamento stradale





__________________

slear liked this post
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2019, 09:40 AM   #2683
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Nuovo capolinea tpl polo scolastico di viserba







La nuova banchina su via Missirini



Il nuovo polo scolastico di Viserba; per il completamento della palestra (vedi scheletro sull'azzurro) interverrà direttamente la provincia in luogo dell'impresa; qui la discussione relativa alla costruzione del plesso e della palestra che manca ancora all'appello:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2425






Da qui verrà realizzato tunnel carrabile verso zona mare













__________________

slear liked this post

Last edited by robom1; August 16th, 2019 at 09:45 AM.
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old August 16th, 2019, 10:05 AM   #2684
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento parco del mare (sud)

Post precedenti:
Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2674
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2673
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2672

Post precedenti al 13 luglio:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2663

Post cumulativo al 21 aprile
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2603



Alcuni render sul luogo che preannunciano l'inizio dei lavori tra piazzale fellini e piazzale kennedy (pompati o meno, i lavori si prevede inizino tra settembre ed ottobre).








robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2019, 10:13 AM   #2685
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento museo internazionale fellini

Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2652

Post cumulativo al 9 giugno
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2638







__________________

slear liked this post
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2019, 10:22 AM   #2686
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento Progetto riqualificazione area portuale

Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2633
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2607
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2549
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2410
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2262
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2214
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2121 (progetto complessivo)











__________________

paolorsm, slear liked this post
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2019, 10:41 AM   #2687
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento piano fognario depurativo e mitigazione rischi idraulici

Post al 13 luglio
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2664

Ultimo post al 9 febbraio 2019 e precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2551

Ultimo post al 12 febbraio 2018 e precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2292

Piano*finanziario /*Piano*tecnico / Timeline*
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2624 (aggiornamento piano)
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=1750
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=1120



Nuovo passo avanti per il Piano di salvaguardia della Bbalneazione. È stata pubblicata martedì 6 agosto la nuova ordinanza che indica modi e tempi per regolarizzare gli impianti fognari e predisporre il corretto allacciamento dello scarico delle acque reflue domestiche alla rete fognaria pubblica già separata.
La regolarizzazione di oltre 3 mila allacci privati ha contribuito alla revoca dei divieti temporanei di balneazione per le fosse della zona Rimini nord: Spina-Sacramora, Turchetta, Pedrera, Matrice e Sortie.

Ciascun utente potrà provvedere autonomamente e presentare a Hera entro il 31 agosto 2019 la richiesta di autorizzazione allo scarico delle acque bianche/nere alla fognatura comunale. In alternativa, il Comune autorizzerà i tecnici incaricati da Hera a effettuare un sopralluogo in area privata per verificare lo stato dell’impianto fognario di ogni utenza e redigere il “Documento di Rete Fognaria Privata”. Attraverso questo documento il tecnico catalogherà gli immobili sulla base delle condizioni dell’impianto: verificherà se è correttamente allacciato o se necessita di interventi o modifiche consistenti alla rete fognaria privata.

A tutti gli utenti dell’area coinvolta sarà inviata una lettera indicante l’ordinanza stessa e le modalità i tempi e i modi per completare gli interventi. Le vie di Rimini Nord interessate al progetto sono: via Ancora; via Barcarola; via Beltrami; via Foglino (dal numero civico 7 al numero civico 40 -Ferrovia compreso); via degli Orti; via Bruschi; via della Lama; via Gaza (dal civico 1/L al civico 11 compreso e dal civico 2 al civico 12 compreso) e via Lotti (dal civico 4 al civico 16 compreso).

PSBO: a che punto siamo
L’operazione e la relativa ordinanza sono parte integrante del Piano di Salvaguardia della Balneazione Ottimizzato che Comune di Rimini, Hera, Romagna Acque e Amir stanno mettendo in atto. Il PSBO consentirà a Rimini di essere la prima città costiera a risolvere in maniera definitiva il problema degli scarichi a mare, con un vantaggio in termini di ambiente e di qualità della vita, per tutti.
Il prossimo passaggio è molto importante: in alcune zone di Rimini Nord, infatti, è già stato completato lo sdoppiamento delle reti private domestiche, che ha consentito di trasformare gli scolmatori di rete mista in analoghi dispositivi di sole acque bianche, rendendo possibile la balneazione nei pressi delle fosse Turchetta, Sacramora, Pedrera Grande, Matrice e Sortie anche in caso di intense precipitazioni atmosferiche.
https://www.altarimini.it/News124610...imini-nord.php

Nelle foto sotto i lavori visibili relativi alla dorsale sud terzo e ultimo stralcio per collegare i nuovi collettori all'ex-depuratore di via marecchiese trasformato in vasca di accumulo (già effettuati in via di mezzo, via marecchiese ecc.ecc.)
















__________________

slear liked this post
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 16th, 2019, 10:55 AM   #2688
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento progetto Tiberio

Post al 12 ottobre 2018
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2501

Rendering "Piazza sull'acqua" (comparto 3) e foto finali (lavori conclusi)
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2253
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=1977

Rendering "Porto Antico" (comparto 4 - primo stralcio) (lavori conclusi)
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=1902
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2456

Pianta comparto 4 - secondo stralcio Porta Galliana
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2149

Progetto complessivo
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=1062



Lavori sui sottoservizi















__________________

slear liked this post

Last edited by robom1; August 16th, 2019 at 11:00 AM.
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old August 22nd, 2019, 03:06 PM   #2689
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Cantieri che cambiano la Città: la fotografia attuale di quelli in corso e quelli che verranno nei prossimi mesi

22 agosto 2019
Rush finale in questa seconda metà d’agosto per la conclusione di alcuni interventi che per proprie caratteristiche hanno un impatto sensibile sulla viabilità.

Una ricaduta meno impattante rispetto alle previsioni sia grazie alla buona stagione, che consente l’uso di mezzi più agili per gli spostamenti cittadini come biciclette e motocicli, che al periodo di ferie tradizionali di mezza estate associate alla sospensione dell’attività didattica con la chiusura delle scuole.

Non cambia però l’obiettivo dei progettisti che è quello di ripristinare la normale viabilità prima della ripresa dell’attività scolastica in settembre sia per il cantiere di via XX Settembre, in cui Hera sta completando l’attraversamento della via con la nuova condotta del Psbo, che per il completamento dei lavori su via Bastioni settentrionali, in prossimità di Porta Galliana, dove sempre Hera sta ultimando il posizionamento della nuova condotta fognaria necessario alla riqualificazione di uno dei punti storici e identitari della città.

Interventi che stanno rispettando il cronoprogramma dei lavori così come sta avvenendo negli altri cantieri aperti come in Area stazione, sull’asse via Diredaua – Domeniconi – Caprara - Serpieri – Mazzini, sulla rotatoria Valentini, su via Coriano per la realizzazione della nuova ciclabile, attorno a Castel Sismondo per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione previsto col Museo Fellini.

Area stazione

Dopo l’abbattimento della palazzina ex sede IAT, avvenuto a carico dell'Amministrazione Comunale, e dopo l’approvazione da parte della Giunta del progetto di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., con l’installazione del cantiere in corso ha preso avvio la seconda fase dell’intervento per la “Sistemazione della piazza antistante il fabbricato viaggiatori della Stazione di Rimini”, preso in carico da RFI per la realizzazione della grande piazza pedonale dal costo complessivo di oltre un milione e mezzo di euro a carico della stessa società.

Allargamento dell’asse stradale Diredaua – Domeniconi – Caprara - Serpieri – Mazzini

Sta procedendo come da cronoprogramma l’intervento strategico per la realizzazione dell’asse Via Diredaua – Domeniconi – Caprara - Serpieri – Mazzini, lungo la linea ferroviaria tra Torre Pedrera, Viserbella, Viserba. E’ infatti in corso l’attività di installazione dei 3000 micropali che avranno la funzione di consolidare la banchina ferroviaria e indispensabili per l’ampliamento in sicurezza dell’asse stradale. L’allargamento di Viale Domeniconi, Viale Serpieri, Viale Caprara e Viale Mazzini, come noto, consentirà la creazione di un doppio senso di marcia in grado di assorbire i flussi di traffico, particolarmente intensi durante i periodi estivi e in prossimità del “Centro Studi” di Viserba, sgravando l’asse di prima linea prospiciente la fascia di spiaggia.

Nuova rotatoria sulla SS 16 in prossimità dello stabilimento Valentini

Con la demolizione del vecchio ponte sul deviatore Ausa avvenuta nelle scorse settimane accelera la realizzazione della nuova rotatoria in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la Via Aldo Moro, dando avvio alla realizzazione del nuovo ponte che collegherà le due rotatorie previste dal progetto, una sulla SS16 e una sulla Via Aldo Moro già conclusa e attiva dall’agosto scorso. Le prossime settimane vedranno infatti la ditta appaltatrice impegnata nella posa dei pali di fondazione che consentiranno la realizzazione delle spalle del ponte, prevedendo, con la conclusione dei lavori, di procedere celermente alla realizzazione della rotatoria vera e propria sulla statale 16.

La nuova pista ciclabile su via Coriano

Proseguono i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile che sulla via Coriano collegherà il villaggio San Martino alla statale 16 con l’obiettivo di chiudere la prima tranches dei lavori nella seconda metà del mese di settembre con la riapertura dell’anno scolastico e l’intera opera nell’autunno. La preparazione del fondo e la posa dei cordoli iniziata da Villaggio San Martino è ormai stata realizzata per circa 1500 metri giungendo in prossimità della rotatoria, mentre sono in fase di completamento degli attraversamenti pedonali della via Coriano e l’inizio della asfaltatura della sede della ciclabile.

Castel Sismondo: III stralcio del Museo Fellini

Riprendono lunedì prossimo i lavori di valorizzazione dell'area dell'antico fossato di Castel Sismondo, terzo intervento del nuovo Museo Internazionale Federico Fellini. Un intervento con cui si opererà radicalmente sull’area dell'antico fossato e sulle mura della fortezza sismondea esterne alla Corte del Soccorso. Dopo l’apertura del cantiere la rimozione dell’asfalto del parcheggio e la demolizione della rampa realizzata negli anni ’80 che conduceva alla Porta del Soccorso, si procederà coi lavori che riporteranno alla luce le mura lato Ovest del Castello Esterne alla Corte del Soccorso per così valorizzare l’antico fossato con uno scavo per una profondità di circa 3 metri.

Il nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea

Avanza in linea col programma dei lavori l’intervento per la valorizzazione dei Palazzi Podestà e Arengo che ospiteranno il nuovo Museo Arte Moderna e Contemporanea con cui la città amplierà la propria offerta culturale. Un progetto che nasce dalla valorizzazione degli ambienti del Palazzo dell’Arengo al piano terra e primo (Sala dell’Arengo), lo scalone monumentale di accesso, il piano ammezzato, le sale al piano terra di Palazzo del Podestà e la sala lato giardino del piano primo di quest’ultimo edificio. Una nuova organizzazione e funzione degli spazi museali e degli arredi, con l’inserimento di nuove dotazioni per l’accoglienza al visitatore, servizi di ristoro, book-shop, biglietteria - info point, che è in corso di realizzazione intervenendo sugli ambienti ripensati e trasformati attraverso nuovi percorsi informativi, comunicativi ed emotivi.

Impianti sportivi

Hanno un costo di oltre un milione di euro i lavori in corso su otto strutture al servizio dello sport del territorio, oltre allo stadio Romeo Neri si prosegue col restauro della facciata storica e con il potenziamento dell’illuminazione. Un’estate di restyling per gli impianti sportivi del territorio che approfitta del calo delle attività indoor e della pausa scolastica. Interventi diffusi su otto impianti sportivi: si va dalla completa sostituzione del parquet del pattinodromo Lagomaggio, alla sostituzione dei pavimenti delle palestre Casadei-Rinaldi e della scuola Di Duccio, fino al rifacimento del fondo della pista ciclopodistica in zona Celle. Parallelamente proseguono gli interventi sullo stadio comunale Romeo Neri, dove, oncluse le opere di adeguamento necessarie per l’iscrizione della Rimini calcio al campionato di LegaPro, si sta proseguendo col restauro conservativo della facciata storica.

Impianti scolastici

Sono oltre 60 gli interventi nelle scuole riminesi in corso che vanno dai 5 interventi principali; dalla realizzazione di nuovi complessi, come la nuova scuola Montessori, alla realizzazione di ampliamenti, nuovi spazi ed efficientamento energetico come alla scuola di Gaiofana e Santa Giustina, ai nuovi grandi interventi in fase di progettazione come le nuove scuole Ferrari, le primarie Boschetti Alberti e Miramare, ai più di 40 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria fino alla realizzazione di nuovi giardini sensoriali, spazi ambientali e didattici, in quattro scuole per l’infanzia.

Parco del Mare

Al via dopo l’estate i lavori per la realizzazione del nuovo Lungomare Spadazzi a Miramare, e Lungomare Tintori, prime due tranches dell’intervento di rigenerazione del waterfront riminese per un lungomare senza auto, dotato di nuova vegetazione e aree verdi valorizzate e nuove funzioni. Dopo il via libera alla realizzazione dell’infrastruttura verde urbana a Miramare (Lungomare Spadazzi), la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo/esecutivo per la pedonalizzazione e riqualificazione dell’altro estremo del Lungomare sud, il Tintori, nel cuore di Marina Centro. Così come per il tratto di Lungomare Spadazzi, anche per il Tintori i lavori partiranno alla fine della stagione balneare, intorno alla metà di ottobre, per concludersi prima dell’estate 2020. L'intervento è la prima fase del progetto, a cui seguirà una seconda fase dei lavori che darà completamento al progetto anche nella fascia verso monte seguendo le linee guida progettuali elaborate dallo studio Miralles Tagliabue raccordandosi con gli interventi privati.

“Un insieme di interventi – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad – che, grazie al loro rapporto sinergico frutto di una visione unitaria della nostra città, contribuiranno a proiettare la nostra città verso il futuro, dotandosi di quelle dotazioni infrastrutturali capaci di migliore la vita dei nostri cittadini e ospiti senza dimenticare le necessità di nuovi servizi per tutti i riminesi. Tra tutti quelli per la rigenerazione radicale del nostro lungomare, quando in autunno con l’avvio dei tratti di lungomare Tintori e Spadazzi entreremo nel vivo della realizzazione del progetto Parco del Mare dando forma all’idea di un waterfront libero dalle auto, rinaturalizzato, con nuove funzioni e nuove modalità di fruizione.”

https://www.comune.rimini.it/archivi...gzIRWPqGmf5JpQ
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old September 1st, 2019, 03:34 PM   #2690
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento museo internazionale fellini

Post precedenti:

https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2685
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2652

Post cumulativo al 9 giugno
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2638



Museo Fellini, la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo.
7 agosto 2019
Poesia, tecnologia, installazioni fantasmagoriche tra Castello, Fulgor e piazza Malatesta: ecco il progetto definitivo del Museo Internazionale Federico Fellini

La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo del primo dei quattro stralci previsti per la realizzazione del Museo Fellini, che ha iniziato il proprio cammino nel febbraio del 2017 con l’obiettivo ambizioso di aprire i propri battenti nel 2020.

Quello che si andrà a realizzare è il più grande progetto museale dedicato al genio di Federico Fellini, un Museo del ‘tutto si immagina’, capace di restituire tutto quello che il cinema vuole essere fin dalla sua origine e che i film di Fellini esprimono nel modo più compiuto: stupore, fantasia, spettacolo, divertimento. Un Museo capace di interpretare il cinema del Maestro riminese non come opera in sé conclusa, ma come chiave per connettere tradizione e contemporaneità.

Si tratta di un intervento al centro di una strategia più ampia di rinnovamento infrastrutturale e valorizzazione del patrimonio culturale e architettonico che sta ridisegnando il futuro urbanistico della città e del suo centro storico.

Tre gli assi del suo sviluppo: Castel Sismondo, la rocca del Quattrocento al cui progetto contribuì Filippo Brunelleschi; Palazzo Valloni, un edificio di origine settecentesca recentemente restaurato, dove a piano terra ha sede il cinema Fulgor; il terzo e ultimo asse è costituito da una grande area urbana, una vera e propria Piazza dei Sogni, che, attraverso un percorso di installazioni e scenografie felliniane, farà non solo da tessuto connettivo ma da creativo ‘fil rouge’ tra questi due edifici dallo straordinario valore architettonico e simbolico. Il progetto è finalizzato al recupero funzionale e relazionale di questa piazza, con la creazione di aree a verde, arene per spettacoli all’aperto, percorsi urbani di qualità che determineranno una visioni ed usi innovativi della parte storica tra le più significative della città, sia in termini di identificazione per i cittadini che di attrazione storico/turistica. Un’esperienza visiva e interattiva che caratterizza gli spazi della relazione quotidiana per residenti e ospiti.

Un Museo, dunque, inteso come centro della creatività, luogo di formazione e informazione, di ricerca e divulgazione, spazio espositivo innovativo, spettacolare e poetico, capace di elaborare e produrre nuove progettualità nel segno della visionarietà felliniana, del cinema, del rapporto con le arti, in dialogo permanente tra innovazione e tradizione. “Nelle nostre intenzioni - commenta il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi - il Museo Fellini dovrà avere lo stesso ruolo e centralità del Museo Guggenheim per Bilbao. Un motore e attrattore di cultura e d’arte, che ha l’ambizione di coprire un suo spazio preciso nella grande rete museale internazionale. Non sarà un sacrario immobile ma l’esaltazione dinamica e mai ferma dell’eredità più elevata lasciata dal Maestro: il ‘tutto si immagina’. Questo diceva Fellini, e questa sarà la chiave di questo museo diffuso. Una piattaforma su tre assi che potrà essere immaginata e interpretata da artisti di tutto il mondo. A questi geni, creativi di ogni provenienza e settore, sarà consegnata di volta questa chiave per un’interpretazione sempre differente dell’arte di ogni tempo e del mondo”.

Il progetto ha avuto un importante contributo dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, posizionandosi come fulcro di un rilancio territoriale in grado di attirare nuovo turismo e cultura.

Quattro gli stralci in cui è suddiviso l’intervento complessivo che il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo ha finanziato con 12 milioni di euro nell’ambito del Piano Strategico “Grandi Progetti Culturali”. Accanto al primo stralcio oggi approvato nella sua fase esecutiva che, con un importo di 6.360.000 euro si occuperà della fase Allestimenti e installazioni, altri tre completano l’intervento complessivo: quello denominato Giardino del Castello (già realizzato); lo step dedicato a Accessi Museo Fellini – Castel Sismondo (in corso di esecuzione); il quarto suddiviso nel primo lotto Connessioni Urbane e nel secondo Piazza Malatesta, entrambi in fase avanzata di progettazione. A questi si aggiunge un ulteriore intervento finanziato dal Comune di Rimini e finalizzato alla rifunzionalizzazione a uso museo di Palazzo Valloni - Fulgor e propedeutico all’intervento oggi approvato dalla Giunta. Da evidenziare come tutti gli interventi di riqualificazione urbana sono stati o saranno preceduti dal completo rifacimento dei sottoservizi esistenti, intervento seguito da Hera Spa in collaborazione con Adrigas e Enel.



Obiettivo del nuovo Museo Federico Fellini di Rimini è una narrazione che restituisca l’intero universo creativo e umano di Fellini, del quale sono ricostruiti i progetti, i sogni, le poetiche, insieme alle geografie, alle relazioni e agli scambi professionali e amicali. Un obiettivo affrontato dal gruppo di progettazione con il rigore del metodo scientifico, una grandissima quantità di materiali, per distillare da questi il racconto completo, complesso, sfaccettato e armonico, di quelli che sono stati le opere, la vita, le relazioni, l’eredità di Federico Fellini: non solo uno dei più grandi cineasti del Novecento, ma anche il testimone e l’interprete lucidissimo di una intera epoca della nostra storia nazionale.

Gli spazi di Palazzo Valloni e di Castel Sismondo e tra questi alcuni snodi esterni, diventano così nel progetto luogo di una narrazione coinvolgente che utilizza, offrendo più livelli di lettura e di approfondimento, materiali documentari di diverso tipo: i film naturalmente, messi in relazione e fatti dialogare con altre fonti audiovisive (documentari, interviste, filmati di repertorio). E insieme a questi i disegni – che tanta parte hanno avuto nel processo ideativo del Maestro - sceneggiature, epistolari, spartiti, qualche oggetto di scena, costumi, a documentare anche la qualità e l’originalità delle collaborazioni e delle maestranze coinvolte in ognuno dei progetti di Fellini.

In questo senso il Museo Internazionale Federico Fellini si configurerà come un centro di interesse mondiale per tutto ciò che riguarda l’analisi e la fruizione dell’opera del Maestro e, allo stesso tempo, un polo culturale nella direzione di produzione di materiali inediti riguardanti le tematiche, le poetiche, le ossessioni artistiche, l’eredità cinematografica e intellettuale di Federico Fellini. Nel ‘cinemino’ ricostruito al secondo piano di Palazzo Valloni, un ‘calco’ del Fulgor originale, saranno proiettati senza soluzione di continuità, durante ogni giorno della settimana, i 24 film ufficiali diretti da Federico Fellini. In altri spazi del Museo, tra Castello e cinema Fulgor, avranno parte e spazio da protagoniste le circa 300 ore di filmati e montaggi inediti e esclusivi per il Museo riminese, ideati e realizzati da Studio Azzurro.

Sulla base della precisa committenza da parte del Comune di Rimini, si è incardinato amministrativamente un lavoro complesso e articolato che, per la sua ideazione, progettazione, produzione e fornitura dei contenuti e prodotti multimediali e dei servizi di progettazione degli allestimenti e delle tecnologie interattive, è passato attraverso un bando, aggiudicato con procedura aperta a un gruppo di progettazione costituito da Lumiere & Co srl, Anteo spa, C.S.G. Palladio srl, Setin Servizi Tecnici Infrastrutture srl, SRP Engineering srl, Studio Azzurro Produzioni srl, Marco Bertozzi, Anna Villari, Federico Bassi, Tommaso Pallaria, Orazio Carpezano, Alessandra Di Giacomo, Studio Dismisura Balducci Marcoaldi Architetti Associati, Studio Leoni Grandi Opere & Sicurezza srl.

Per arrivare alla stesura di questo progetto definitivo, le proposte del gruppo si sono quindi confrontate con gli otto componenti del Comitato tecnico-scientifico del Museo Fellini (Paolo Fabbri, Luca Beatrice, Vincenzo Trione, Stefano Della Torre, Mario Sesti, Laura Delli Colli, Francesca Fabbri Fellini, Sergio Metalli), con la componente tecnica del Comune di Rimini e con l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologia e Belle Arti.

Il progetto si snoda omogeneamente e mette in relazione e sinergia, a favore di una riqualificazione interna e esterna che si sposa all’arte e alla meraviglia dello sguardo, precise linee d’intervento ispirate alla poetica e all’eredità culturale e artistica di Federico Fellini. Le soluzioni ad altissima tecnologia, per favorire processi immersivi dello spettatore, si intersecano nel castello, nel Fulgor, nelle piazze a meravigliose ‘macchine’ e installazioni in bilico tra l’età d’oro del cinema e anticipazioni di futuro. Da questo ‘incontro’ scaturiscono scenari di grande poesia universale che, attraverso sofisticati processi di realtà aumentata, vengono trasmessi e condivisi dai visitatori, non più chiamati solo a ‘guardare’ ma a ‘vivere’ completamente gli spazi. La sala della nebbia di ‘Amarcord’ con l’incontro con il nonno e quella del ‘Mare a Rimini’; le pagine del Libro dei Sogni che, grazie a un soffio, si spargono virtualmente nella stanza; il la grande ‘vela dell’acqua’, un enorme schermo cinematografico ‘liquido’ realizzato nella piazza con un progetto complementare e integrato; convivono come in un capolavoro di Fellini con il candore pauperistico della moto di Zampanò o le lanterne magiche o la sala delle altalene o la gigantesca ‘Sognante’ a riprodurre l’iconica posa di Silvia ne ‘Le tentazioni del dottor Antonio’ e che occupa una stanza intera di Castelsismondo o la sfilata dei costumi ecclesiastici dal film ‘Roma’.

A fare da ‘cornice’ a questo museo diffuso, non solo nei luoghi fisici, ma metaforicamente lungo secoli di storia (castello malatestiano, teatro verdiano, il liberty col Fulgor, la piazza moderna) le tecniche messe in campo per una rigenerazione urbana a fortissimo stampo creativo come il protiro a vestire sinuosamente il ‘cinema più famoso al mondo’ insieme all’enorme schermo retroilluminato e sul quale proiettare film e immagini.

1. Castel Sismondo

All’interno delle sale di Castel Sismondo è previsto l’allestimento di veri e propri set felliniani, mediante la ricostruzione di materiali scenici e l’utilizzo delle più avanzate tecnologie digitali; in tale ambito saranno ospitate, in esposizioni temporanee, opere originali di artisti internazionali chiamati a rievocare e rielaborare l’immaginario felliniano.

2. Il Fulgor – Casa del Cinema (Palazzo Valloni)

Il Fulgor rappresenta il punto di partenza per la conoscenza della poetica cinematografica di Fellini, del rapporto con la sua città e della scoperta del territorio riminese. Uno spazio che appartiene già al percorso museale ed espositivo. Un’anticamera, per prepararsi all’esperienza di visita principale, l’inizio di un viaggio spettacolare nell’immaginario Felliniano, per la scoperta di una città unica e sorprendente.

All’interno dei tre piani di Palazzo Valloni – Fulgor, recentemente ristrutturato, è invece prevista la realizzazione della Casa del Cinema. Gli spazi di Palazzo Valloni avranno molteplici funzioni e saranno destinati principalmente all’esposizione di materiali originali, a laboratori, a proiezioni, grazie alla presenza di archivi digitali e alle strumentazioni interattive. Strumentazioni la cui vocazione allo sviluppo per categorie di temi e argomenti non sarà tuttavia in conflitto con il linguaggio sognante e magico che caratterizza l’opera di Fellini.

Nei suoi spazi, il Fulgor - Casa del Cinema contiene e mette a disposizione dei visitatori del Museo una serie di strumenti visivi, tecnologici e interattivi, per avviare la propria ricerca personale sul mondo del cinema in generale, su quello di Fellini in particolare, su Rimini e i dintorni, partendo da un punto di vista e di visita particolare e originale e con strumenti assolutamente innovativi.

3. La piazza urbana dei sogni

L’area delimitata tra Piazza Malatesta, Castel Sismondo, Teatro Galli e Fulgor - Casa del Cinema, è il terzo asse del progetto; uno spazio urbano capace di rappresentare un nuovo elemento caratterizzante nel tessuto cittadino, dotato di autonomia grazie a specifiche installazioni e a una serie di segni/simboli capaci di legare i due grandi contenitori. Le componenti che riguardano gli spazi aperti costituiscono i vettori di interconnessione tra i due poli museali. Qui l’omaggio al maestro riminese non è inteso come la creazione di un “parco a tema” esteso alla città, piuttosto come un dono che la città offre alla collettività attraverso l’interpretazione più intima dei meccanismi poetici che hanno attraversato, determinandola, l’opera felliniana.

“Sottolineo l’equilibrio tra poesia e tecnologia- prosegue Andrea Gnassi-. Non abbiamo voluto lo sbilanciamento nè sulla ‘dittatura della tecnologia’ né sul museo come ‘sfilata di teche’. In questo senso questa è un’impresa felliniana permanente e cangiante, in bilico creativo tra la macchina organizzativa del ‘fare cinema’ e la capacità attraverso essa di esprimere poetiche e valori universali. Quando tale equilibrio si genera ecco i capolavori immortali: la Strada, la Dolce Vita, 8 e ½, Amarcord. Il museo deve essere il 25esimo capolavoro di Federico Fellini”.

Tutti gli interventi di riqualificazione urbana saranno preceduti dal completo rifacimento dei sottoservizi esistenti, intervento seguito da.Hera Spa, in.collaborazione con Adrigas e Enel.

Dopo l’approvazione del progetto definitivo del I stralcio del Museo Fellini, il cronoprogramma prevede l’approvazione del progetto esecutivo nel mese di settembre 2019, la pubblicazione del bando di gara con procedura aperta nel mese d’ottobre 2019, l’inizio lavori tra fine inverno/inizio primavera 2020 per concludere l’intero intervento nell’autunno dello stesso anno.
https://www.comune.rimini.it/archivi...tto-definitivo


***********












****
Castel Sismondo

































FULGOR





























CIRCAMARCORD (in realtà c'è uno stralcio a parte ma ancora non è uscito il progetto)

__________________

paolorsm, gruppofoschia, LuigiF, slear, City17 liked this post

Last edited by robom1; September 1st, 2019 at 03:55 PM.
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old September 3rd, 2019, 09:56 PM   #2691
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Ex Cinema Astoria - Recupero funzionale e riqualificazione camminamenti sopraelevati

Post precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2477
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2212

Ex Cinema Astoria, approvati i lavori per il recupero funzionale e la riqualificazione dell'immobile
20 agosto 2019
Continua il percorso della città nel recupero e valorizzazione dei contenitori culturali della città.
La Giunta comunale ha approvato il secondo stralcio di lavori mirati al recupero funzionale e alla riqualificazione dell’ex cinema Astoria, al centro di un importante intervento che consentirà di riconsegnare alla città spazi polivalenti adatti per attività teatrali, culturali, artistiche e progetti di coworking.
La progettazione degli interventi sull’immobile, realizzato negli anni ’70 dall’architetto Vecchi specialista in sale cinematografiche e teatri, è redatta con l’obiettivo di valorizzare l’impianto architettonico originario. I lavori compresi in questo secondo stralcio riguardano nello specifico il rifacimento del solaio di copertura della torre scenica e il rifacimento del manto impermeabile della intera copertura dell’edificio (1.800 mq). Il progetto prevede inoltre il completamento delle dotazioni e dei servizi del foyer, attraverso la sistemazione del bar interno dedicato alla caffetteria e alla piccola ristorazione e con l’adeguamento di un servizio igienico per il personale. A completare l’intervento la sistemazione dell’area verde e il rifacimento delle pavimentazioni esterne, dei percorsi e delle rampe. I lavori, che comportano un investimento di 350mila euro già a bilancio, saranno affidati entro l'anno.
https://www.comune.rimini.it/archivi...unzionale-e-la
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Old September 3rd, 2019, 10:00 PM   #2692
robom1
Registered User
 
Join Date: Sep 2008
Posts: 2,757
Likes (Received): 637

Avanzamento museo arte moderna e contemporanea

Post al 16 agosto e precedenti:
https://www.skyscrapercity.com/showp...postcount=2681



Nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea della Città di Rimini: si entra nella fase avanzata del cantiere, entro l’anno il traguardo della fine dell’intervento
2 settembre 2019
Sono ripresi a pieno ritmo dopo la pausa d’agosto i lavori per la realizzazione del nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea della Città di Rimini con l’obiettivo di concludere l’intervento già nel mese di dicembre prossimo.

Un intervento che intreccia la valorizzazione dei Palazzi Podestà e Arengo, la nascita del nuovo Museo Arte Moderna e Contemporanea con cui la città amplierà la propria offerta culturale e l’incontro con la Fondazione San Patrignano, che nei nuovi spazi espositivi troverà il luogo deputato per mettere a disposizione del pubblico i proprio patrimonio di opere d’arte contemporanea raccolte a sostegno della propria operatività grazie a numerose donazioni di collezionisti, galleristi e anche artisti.

Non mancano le sorprese nel corso dei lavori, come il rinvenimento della targa in marmo di “impostazione” degli storici uffici delle Poste, così come, in piena sintonia con la Soprintendenza che segue passo a passo i lavori, gli interventi di miglioramento del progetto esecutivo in corso sia sulla parte impiantistica che nei dettatagli architettonici.

Sarà grazie a questo lavoro di valorizzazione che il nuovo museo potrà essere dotato di nuove funzioni capaci di esaltarne sia il valore storico architettonico che quello delle potenzialità di fruizione, accoglienza, con nuovi percorsi espositivi curati da esperti in allestimenti museografici.

Verranno mantenuti i sistemi di distribuzione verticale delle scale e dell’ascensore, che portano al piano superiore dove continuerà l’esposizione. Il piano primo del Podestà ospiterà una sala polivalente e una sala per la proiezione di filmati. Il percorso continuerà nella sala dell’Arengo dove un setto dividerà la sala fondamentalmente in due ambiti: uno dal lato delle polifore, molto luminoso e funzionale per l’esposizione di sculture; l’altro, verso nord, più raccolto e con la possibilità di allestire opere che necessitano per lo più di luce diffusa, come opere fotografiche e su tela.

L’intervento in corso è realizzato in sinergia e in contemporanea all’intervento denominato riqualificazione impiantistica dei tre Palazzi storici situati in Piazza Cavour che riguarderà il rifacimento degli impianti meccanici a servizio dei palazzi storici Podestà, Arengo e Garampi con soluzioni impiantistiche innovative in grado di ottimizzare il comfort interno ed i consumi energetici, determinando al contempo il minor impatto estetico e visivo sulle architetture e sugli ambienti interni di pregio.

Sono una quarantina, per un valore complessivo stimato dalla casa d'asta Phillips pari ad 6.900.000 euro, le opere che sono in predicato per l’esposizione nei nuovi spazi del Museo d’Arte moderna e contemporanea. Tra questi “Untitled” di Agnes Martin proveniente dalla Pace Gallery di New York, “Carlina” di Julian Schnabel, “Tra Specchio e tela” di Michelangelo Pistoletto e VBSS.002 di Vanessa Beecroft. Le opere sono già state presentate alla Triennale di Milano e al Maxxi di Roma, in un "work in progress" fino all'apertura del nuovo Museo.
https://www.comune.rimini.it/archivi...a-di-rimini-si
robom1 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 05:10 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us