Le città Italiane del Brasile - Page 2 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Esteri e fotografia > Architettura, urbanistica, infrastrutture


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old September 20th, 2015, 10:48 PM   #21
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

Quote:
Originally Posted by lezgotolondon View Post
Bello anche se architetturalmente poco italiano.
Mi fa piacere che rievochino le loro origini senza scade nel becero isolazionismo di altri emigranti che dopo decenni continuano ad avere le loro "Little X".
Poi è simpatico vedere come la loro italia sia ferma nel tempo a 1 secolo fa. Succede a tutti gli italiani all'estero più o meno, finchè le mantengono, le tradizioni sono quelle del periodo in cui sono partiti.

Domanda: ma la mafia italiana in Brasile c'è arrivata?
Per quanto riguarda l'architettura, è difficile da dire, perché l'Italia è un paese così diverso e una galassia di micro culture. Una questo è certo, quando si passa da una città all'altra, "l'italiano" città sembra molto distintivo. Sì, a loro piace piccole capsule di tempo di qualsiasi cultura Italia ha avuto al momento della loro partenza.
Dal momento che il Brasile ha rubato le terre da tutti i suoi vicini, e dal momento che la popolazione del Portogallo non era abbastanza grande per colonizzare un paese enorme come il Brasile, il governo ha scelto, per portare gli immigranti che non parlavano spagnolo. Inoltre, per evitare che una regione diventare prevalentemente italiano, darebbero terre adiacenti tedeschi, austriaci, polacchi, ucraini o immigrati olandesi.
Ci sono letteralmente centinaia di queste città del sud del Brasile. Si potrebbe pensare che la città vicina sarebbe un'altra città "italiana", ma la maggior parte del tempo, è una città colonizzata da un diverso gruppo di immigrati. Pertanto, anche se questi immigrati costruivano le loro città con l'unica conoscenza che avevano, che è stata quella che ha portato da casa, c'è una forte possibilità che l'architettura delle città vicine anche ha influenzato la loro. Nel sud del Brasile, la città "tedesche" sono considerati la più organizzata e il più pulito, e sono abbastanza sicuro che una certa influenza di queste città ha "versato" sulle città italiane ...
__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Jasper90 liked this post

Last edited by gusbrum; September 28th, 2015 at 08:51 PM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 20th, 2015, 11:08 PM   #22
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

Quote:
Originally Posted by Fab87 View Post
No perché è stata principalmente emigrazione settentrionale
kkk ... buona.
Ci sono quasi 30 milioni di brasiliani che si considerano "discendenti italiani".
Pertanto, sono abbastanza sicuro che molti meridionali o "terroni" come gli italiani del sud sono chiamati in Brasile ha arrivato a questo lato dell'Atlantico.
Ma vi è una differenza che è quasi come la notte e giorno. I settentrionali italiani vennero a lavorare in aziende agricole e ben presto preso le proprie aziende agricole, le loro comunità e le loro città. Italiani del sud venuto principalmente per lavorare nelle città. Verso la fine del 1800 una buona parte dei proprietari di commercio in Brasile erano italiani. E i meridionali sono dietro il grande sviluppo di Stato di San Paolo (che è il motore economico del Brasile), come un dato di fatto, paulisti (persone provenienti da San Paolo del Brasile) parla anche con un accento "italiano". Quasi ogni governatore, senatore e influente uomo politico da São Paulo ha un cognome italiano.
Quindi, se ho potuto descrivere la differenza tra questi due gruppi (se effettivamente esistono, questi "due gruppi"), è che gli italiani del Nord è venuto in Brasile per creare le proprie città. Italiani del sud è venuto a prendere in consegna le città già esistenti.



Ma non dimenticate , camorra capo Pasquale Scotti è stato arrestato in Brasile dopo 31 anni di latitanza . Antonio Salamone , un altro boss mafioso siciliano è stato arrestato a San Paolo . Così la connessione mafia non è poi così lontano in Brasile ...
__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Jasper90 liked this post

Last edited by gusbrum; September 28th, 2015 at 08:53 PM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old September 20th, 2015, 11:37 PM   #23
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

Penso che la maggior parte degli italiani , che è venuto in Brasile sono da nord a causa del collegamento brasiliano con gli Asburgo d'Austria.
Come curiosità Asburgo sono anche presenti in te bandiera brasiliana . Il verde rappresenta la dinastia Brangança del Portogallo e il giallo rappresenta Asburgo d' Austria dal prima imperatrice Brasiliana era una principessa asburgica d' Austria ( Maria Leopoldine von Österreich figlia del Kaiser Franz II d'Austria ) .
Tutti i re del Brasile ( fino al 1889 , quando la repubblica come installato ) sposò Asburgo principessa. È un dato di fatto che l'imperatore scorso era sposato con una principessa Asburgo che nasce in Italia .
__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Last edited by gusbrum; September 21st, 2015 at 07:44 AM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 25th, 2015, 12:39 PM   #24
Countach
Registered User
 
Countach's Avatar
 
Join Date: Mar 2009
Posts: 924
Likes (Received): 218

Sono stato per 6 mesi a Curitiba nel 2010, moltissime persone di origine Veneta.
Countach no está en línea   Reply With Quote
Old September 26th, 2015, 11:59 PM   #25
Van Loon
Hendrik Willem
 
Van Loon's Avatar
 
Join Date: Apr 2010
Location: Milan
Posts: 10,038
Likes (Received): 5273

Non voglio urtare la sensibilità di nessuno, ma tutto in questo thread mi dà i brividi: dalle rievocazioni in costume ai cartelli che segnalano l'ingresso al paese per finire con le architetture secondo me peggio che misere, che avrebbero però mandato in visibilio il compianto italiano pellicano, che probabilmente avrebbe fatto carte false per trasferirsi in uno di questi posti.

L'unico punto di contatto che vedo fra quel mondo e l'Italia è la tendenza a cadere nelle architetturacce finto tradizionali di certi villoni del bresciano e delle Venezie. Un'architettura vuota e senza storia.
__________________
Footfalls echo in the memory / down the passage which we did not take / towards the door we never opened / into the rose-garden.
Van Loon no está en línea   Reply With Quote
Old September 27th, 2015, 09:33 AM   #26
balthazar
User
 
balthazar's Avatar
 
Join Date: Jul 2007
Location: laputa
Posts: 11,218
Likes (Received): 6762

per me è interessantissimo vedere queste cittadine, nelle quali quello che importa è che contengano i segni della propria storia. Mi piacerebbe capire meglio perché si è costruito in quel modo, che di italiano non sembra avere gran che... chi, come, perché, quando ha costruito quelle case?
(però con la mia connessione trovo molto scomodi i thread con troppe foto in un singolo post. Nel caso non sia un problema solo mio, non se ne potrebbe mettere meno?)
__________________
quando si dorme si beve male (René Daumal)
balthazar no está en línea   Reply With Quote
Old September 27th, 2015, 12:40 PM   #27
lindo_mani
Vice-Console
 
lindo_mani's Avatar
 
Join Date: Dec 2006
Posts: 346
Likes (Received): 355

Quote:
Originally Posted by Van Loon View Post
Non voglio urtare la sensibilità di nessuno, ma tutto in questo thread mi dà i brividi: dalle rievocazioni in costume ai cartelli che segnalano l'ingresso al paese per finire con le architetture secondo me peggio che misere, che avrebbero però mandato in visibilio il compianto italiano pellicano, che probabilmente avrebbe fatto carte false per trasferirsi in uno di questi posti.

L'unico punto di contatto che vedo fra quel mondo e l'Italia è la tendenza a cadere nelle architetturacce finto tradizionali di certi villoni del bresciano e delle Venezie. Un'architettura vuota e senza storia.
I brividi? Chissà Cinisello Balsamo allora...
lindo_mani no está en línea   Reply With Quote
Old September 27th, 2015, 01:11 PM   #28
Van Loon
Hendrik Willem
 
Van Loon's Avatar
 
Join Date: Apr 2010
Location: Milan
Posts: 10,038
Likes (Received): 5273

Anche, ma almeno in mezzo a tanto schifo un po' di architettura significativa la si trova in ogni ambito (edilizia scolastica, edilizia di iniziativa pubblica, edilizia privata).
__________________
Footfalls echo in the memory / down the passage which we did not take / towards the door we never opened / into the rose-garden.
Van Loon no está en línea   Reply With Quote
Old September 28th, 2015, 08:50 PM   #29
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

Quote:
Originally Posted by lindo_mani View Post
I brividi? Chissà Cinisello Balsamo allora...
__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old September 28th, 2015, 09:18 PM   #30
Van Loon
Hendrik Willem
 
Van Loon's Avatar
 
Join Date: Apr 2010
Location: Milan
Posts: 10,038
Likes (Received): 5273

Se capiti da queste parti e non sai come impegnare il tempo mi permetto di offrirmi per un tour alla scoperta degli orrori locali. A lindo_mani invece che in teoria è più vicino offro il pacchetto opposto, dedicato a quello che invece si salva.

__________________
Footfalls echo in the memory / down the passage which we did not take / towards the door we never opened / into the rose-garden.
Van Loon no está en línea   Reply With Quote
Old October 3rd, 2015, 12:18 AM   #31
Kriativus
Registered User
 
Kriativus's Avatar
 
Join Date: Jul 2007
Posts: 2,022
Likes (Received): 539

É vero che la maggior parte degli italiani emigrati in Brasile erano di origine settentrionale. Purtroppo, dopo il Veneto, la Campania fu la regione piu rappresentativa tra gli italiani. In generale, gli meridionali andavano nelle città mentre i settentrionali nelle aree rurali.

Francesco Matarazzo, il italo-brasiliano più famoso di tutti i tempi, il primo industriale in Brasile nel senso moderno, era proprio della città di Castellabate. Anche il mio nonno era originario di un paesino nel Cilento.

Negli stati del sud, alcuni italo-brasiliani parlano ancora italiano o dialetti regionali tra cui il veneto che ha dato origine al talian, una lingua con mix portoghese. Ma la stragrande maggioranza parla appena il portoghese.
Kriativus no está en línea   Reply With Quote
Old October 11th, 2015, 05:08 AM   #32
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

L' immigrazione Italiana (EMILIA ROMAGNA) in Brasile
Città:CANAS
Stato:SÃO PAULO
Popolazione: 3.614 (2000)












http://pt.wikipedia.org/wiki/Ficheir...Canas_-_SP.jpg



image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


image hosted on flickr


Fonte das fotos acima: http://www.flickr.com/photos/prefeit...icipaldecanas/

Reunião da família Ligabo em Canas:



http://www.oriundi.net/site/oriundi....egdet&id=13676

__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Last edited by gusbrum; January 5th, 2016 at 01:55 AM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old October 17th, 2015, 09:13 AM   #33
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

L' immigrazione Italiana (BOLZANO) in Brasile
Città:MARECHAL FLORIANO
Stato: ESPIRITO SANTO
Popolazione: 14 249 (2010)




























__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

balthazar liked this post

Last edited by gusbrum; December 29th, 2015 at 10:53 PM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old October 17th, 2015, 10:02 AM   #34
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

L' immigrazione Italiana (VENETO) in Brasile
Città:ARROIO TRINTA
Stato: SANTA CATARINA
Popolazione: 3 500 (2010)


























__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

balthazar, Arditi liked this post

Last edited by gusbrum; January 4th, 2016 at 12:54 AM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old October 26th, 2015, 03:10 AM   #35
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

L' immigrazione Italiana (VENETO) in Brasile
Città:COTIPORA
Stato: RIO GRANDE DO SUL
Popolazione: 3.917 (2010)








































__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Last edited by gusbrum; October 26th, 2015 at 04:16 AM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old October 26th, 2015, 04:10 AM   #36
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

L' immigrazione Italiana (VENETO) in Brasile
Città:NOVA ROMA DO SUL
Stato: RIO GRANDE DO SUL
Popolazione: 3,690 (2010)














































__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Last edited by gusbrum; October 26th, 2015 at 04:48 AM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old December 27th, 2015, 09:49 AM   #37
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

Last edited by gusbrum; December 29th, 2015 at 11:05 PM.
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old December 29th, 2015, 11:04 PM   #38
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Old December 30th, 2015, 05:35 PM   #39
Paxromana
ad mos maiorum
 
Paxromana's Avatar
 
Join Date: Sep 2004
Location: Rome - Milan (born)
Posts: 3,428
Likes (Received): 943

Gli studiosi dei fenomeni migratori italiani dividono gli emigrati in due tipi:

1-Italiani. Coloro che sono nati o vissuti per molti anni in Italia e parlano bene l'italiano.
2-Italici. Coloro che sono nati o vissuti all'estero e parlano bene la lingua locale e male o per niente l'italiano.

Penso che in Brasile siano tutti italici.
Paxromana no está en línea   Reply With Quote
Old December 31st, 2015, 01:08 AM   #40
gusbrum
Registered User
 
gusbrum's Avatar
 
Join Date: Jan 2007
Location: North Hollywood
Posts: 7,679
Likes (Received): 4273

in Brasile si parla molto dialetti italiani , di propia lingua italiana stessa .
vedere l' esempio del più parlato dialettale italiana del Brasile, che è il Talian .

Immigranti italiani iniziarono insediarsi nel sud del Brasile alla fine degli anni settanta dell'Ottocento; essi provenivano molte regioni differenti dell'Italia, soprattutto settentrionale, ma prevalevano parlanti di lingua veneta. La nascita di una koiné dialettale su base veneta tra gli italo-brasiliani ebbe luogo all'interno della cosiddetta "Regione Coloniale Italiana" nel Nordest riograndense; a partire dal secondo quarto del XX secolo, l'intensificarsi degli scambi socio-economico-culturali fra le diverse comunità italiane determinarono una rapida integrazione linguistica in «una parlata comune di tipo veneto, risultante di incrooci dialettali tra i vari dialetti veneti, lombardi e la lingua portoghese». Tale koinè divenne una sorta di «linguaggio d'affari» nella regione; formazione di una lingua comune fu favorita da alcuni fattori extralinguistici, come la distribuzione dei coloni secondo un criterio geografico e non etno-linguistico, i matrimoni fra parlanti di varietà regionali differenti, l'attività religiosa promossa dalle numerose cappelle rurali.

La componente veneta s'impose su tutte le altre parlate, compresa quella lombarda (cosicché qualsiasi parlante del gruppo lombardo sapeva parlare in veneto, ma non viceversa). Contestualmente, vennero meno i dialetti numericamente meno rappresentati, mentre continuarono a resistere isole dialettali per il bellunese-feltrino, il bergamasco, il cremonese, il mantovano, il milanese e il friulano. Nelle comunità rurali si istituì quindi un trilinguismo tra dialetti particolari, koinè veneta e portoghese; la lingua portoghese rimase predominante nei centri maggiori, mentre nei centri urbani minori la koinè veneta divenne la lingua d'uso principale.

Come il Riograndenser Hunsrückisch (hunsriqueano riograndense), il principale idioma tedesco parlato da brasiliani del sud di origine tedesca, il talian è stato sottoposto a misure persecutorie negli anni quaranta. A quel tempo, l'allora presidente Getúlio Vargas iniziò una campagna nazionalistica (simile al Nacionalismo della confinante Argentina o della stessa Italia unionista) per provare a costringere i locutori non portoghesi del Brasile a "integrarsi meglio" nella cultura dominante nazionale. Parlare una lingua diversa dal portoghese in pubblico o persino nella propria casa era considerato antipatriottico e meritevole di severe punizioni.

Come risultato del trauma delle politiche del regime di Vargas, si ebbe uno stigma associato a queste lingue, come spesso ricordato dai parlanti più anziani. Il talian sopravvisse quindi «nella condizione di dialetto parlato a livello familiare e di cerchia ristretta, parentale o semi-parentale». A partire dal dalla commemorazione del centenario dell'immigrazione italiana (1975), tuttavia, il veneto brasiliano è stato al centro di numerose iniziative di divulgazione, spesso legate a rivendicazioni regionaliste.

Nel 2009 il talian è stato dichiarato parte del patrimonio linguistico negli Stati del Rio Grande do Sul e di Santa Catarina. e lingua co-ufficiale, insieme al portoghese, nel comune riograndense di Serafina Corrêa, la cui popolazione è al 90% di origine italiana. Infine, nel 2014 il talian è stato dichiarato parte del patrimonio culturale del Brasile (Língua e referência cultural brasileira); secondo la stima divulgata in questa occasione, il veneto brasiliano sarebbe parlato da circa 500.000 persone in 133 città.
__________________
Quer saber o quanto ja foi desviado em corrupção no Brasil? é so clicar aqui:
http://brasilcorrupto.wordpress.com

SirAce liked this post
gusbrum no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 02:31 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us