ROMA | Stadio della Roma (2020) | 55.000 posti - Page 1678 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Architettura ed urbanistica in Italia > Strutture sportive


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old July 10th, 2019, 02:54 PM   #33541
ulde23
Registered User
 
ulde23's Avatar
 
Join Date: Apr 2013
Location: Scoppito/Roma
Posts: 4,876
Likes (Received): 3449

IGNAZIO MARINO SULLO STADIO DELLA ROMA - FACT CHECK



L'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, è intervenuto ai microfoni di Radio Roma Capitale e ha rilasciato alcune dichiarazioni sullo Stadio della Roma di Tor di Valle. Questo il fact check delle frasi dell'ex Primo Cittadino.


"Spero che lo stadio della Roma si faccia ma non sono molto ottimista. Se fossi rimasto al governo di questa città in un mandato lo stadio sarebbe già stato inaugurato. Ci sono state decisioni successive che hanno creato conflittualità e problemi anche dal punto di vista della giustizia. Spero che non venga sprecata un'occasione incredibile che creerebbe almeno 5mila posti di lavoro per l'avvio del cantiere ed un indotto economico rilevante per Roma".

Lo ha detto l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervenendo ai microfoni di Radio Roma Capitale.

"Noi trovammo un progetto disegnato con un grande interesse da parte degli imprenditori privati. Con l'aiuto determinante di Giovanni Caudo, professore di urbanistica a Roma Tre, noi chiedemmo al presidente della Roma di cambiare quel progetto, di investire centinaia di milioni di euro in opere pubbliche. Parliamo di metro, ponte carrabile e ponte pedonale sul Tevere, un grande parco attrezzato, il raddoppio della capacità di trasporto su ferro per portare il 60/70% degli spettatori allo stadio con mezzi pubblici. Tutto questo è stato cancellato dalla Raggi ed è stato detto che le opere pubbliche saranno a carico dei cittadini, nonostante la legge preveda il contrario. Resto stupito di come sia stato possibile cancellare una progettazione così puntigliosa. Tutto è stato abbandonato e quello che manca è proprio una visione della Capitale d'Italia. Ogni mattina viene lanciata una nuova idea e resta abbandonata dopo qualche tempo".

FACT CHECKING

Tralasciando le considerazioni politiche che Marino dovrebbe forse girare al Pd, due appunti:

“Se fossi rimasto al governo di questa città in un mandato lo stadio sarebbe già stato inaugurato”.
FALSO
Quando Marino ha terminato l’esperienza in Campidoglio (ottobre 2015), non era ancora pronto il progetto definitivo che è stato consegnato in Comune a maggio 2016.
Ammesso che la prima Conferenza di Servizi - quella che, ad aprile 2017, bocciò il progetto per la mancanza della Valutazione di Impatto Ambientale da parte della Regione dovuta alla mancata approvazione della Variante urbanistica da parte del Comune - si fosse conclusa positivamente a marzo 2017, la posa della prima pietra non sarebbe avvenuta prima dell’autunno 2017 (probabilmente verso novembre/dicembre): bonifiche delle aree, gare europee, scavi archeologici.
Considerando i 24/26 mesi di lavori minimi previsti dalla Roma per la costruzione della parte essenziale del progetto versione Marino (i lavori per le 3 Torri sarebbero stati scaglionati per almeno 5 anni solo in caso di vendita su carta degli immobili in costruzione), prima dell’autunno 2019 il complesso non sarebbe mai stato aperto e funzionale.
Ovviamente, tutta questa tempistica è basata sul calcolo dei tempi minimo rispetto a potenziali problemi in Conferenza di Servizi, nella stesura della Convenzione urbanistica, nelle gare d’appalto e nelle procedure di costruzione: quindi è un calcolo teorico e estremamente ottimistico.

“Parliamo di metro, ponte carrabile e ponte pedonale sul Tevere, un grande parco attrezzato, il raddoppio della capacità di trasporto su ferro per portare il 60/70% degli spettatori allo stadio con mezzi pubblici. Tutto questo è stato cancellato dalla Raggi ed è stato detto che le opere pubbliche saranno a carico dei cittadini, nonostante la legge preveda il contrario”.
FALSO
Il ponte pedonale sul Tevere è rimasto anche nella versione Raggi del progetto.
Il parco attrezzato non era previsto nella versione Marino: era previsto un contributo di 10mln circa per la sua realizzazione ma era opera che avrebbe dovuto realizzare il Comune. Nella versione Raggi il parco è stato spostato fra le opere di pubblico interesse quindi dovrà essere realizzato e a carico dei privati prima dell’apertura dello Stadio.

Sulla questione del trasporto su ferro la cosa è più complessa.
È falso che la versione Marino prevedesse il 60/70% degli spettatori allo Stadio con il TPL. La percentuale era solo il 50% (sta nella delibera). Nella versione Raggi la percentuale è rimasta.
Quello che è cambiato fra le due versioni è chi fa cosa e come si paga questo qualcosa.
Nella versione Marino venivano stanziati come opera di interesse pubblico con cubature a compensazione 50,45 milioni di euro per fare “prioritariamente” lo sfioccamento della Metro B da Eur Magliana a Tor di Valle (in subordine, un intervento di analogo valore sulla Roma-Lido). A questi 50,45 milioni di euro se ne aggiungevano altri 13 e spicci per la nuova stazione Tor di Valle che avrebbe unificato all’attuale coppia di binari della Roma-Lido la nuova coppia di binari della Metro B. Il proponente sarebbe stato responsabile anche della costruzione delle opere pubbliche di mobilità.
Nella versione Raggi, rimane come opera di interesse pubblico con cubature a compensazione lo stanziamento per la nuova Stazione Tor di Valle ma per un ammontare ridotto (10,3 min €) perché non si fa più lo sfioccamento della Metro B quindi non serve più la nuova coppia di binari. Ci si appoggia all’opera di ammodernamento della Roma-Lido finanziata dallo Stato e dalla Regione ritenendola sufficiente a garantire la quota del 50% di spettatori allo Stadio con il TPL. Viene però destinato l’intero ammontare del Contributo costo di costruzione di circa 45 milioni di euro (quota contanti delle tasse che si pagano al Comune dove si costruisce, calcolata sul volume globale del costruito e che non dà origine a cubature a compensazione) all’acquisto di treni e ad eventuali ulteriori interventi sulla Roma-Lido.

La Raggi non ha mai detto che le opere pubbliche saranno a carico dei cittadini. Semplicemente ha ritenuto che gli interventi già finanziati dal pubblico, autonomi e indipendenti dal progetto Stadio - Ponte dei Congressi e ristrutturazione della Roma-Lido di Ostia - fossero sufficienti a garantire la mobilità dello Stadio in occasione degli eventi. Per lei, l’interesse pubblico, quindi, era quello di ridurre la cubatura concessa al privato nella versione Marino del progetto considerata troppo onerosa dal punto di vista del consumo di suolo.

https://fmmagliaro.blogspot.com/2019...ella-roma.html
__________________

Dasf Sturm, mariolka, Pike.95, gts1300 liked this post
ulde23 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old July 10th, 2019, 06:02 PM   #33542
xadrez
Registered User
 
Join Date: Feb 2014
Posts: 4,061
Likes (Received): 2950

Quote:
Originally Posted by ulde23 View Post
Semplicemente ha ritenuto che gli interventi già finanziati dal pubblico, autonomi e indipendenti dal progetto Stadio - Ponte dei Congressi e ristrutturazione della Roma-Lido di Ostia - fossero sufficienti a garantire la mobilità dello Stadio in occasione degli eventi. Per lei, l’interesse pubblico, quindi, era quello di ridurre la cubatura concessa al privato nella versione Marino del progetto considerata troppo onerosa dal punto di vista del consumo di suolo.

https://fmmagliaro.blogspot.com/2019...ella-roma.html

Cose false come sappiamo.


Come certifica Magliaro ci saranno 150 mln di opere in meno. Viene da piangere.


Quote:
Originally Posted by ulde23 View Post

“Se fossi rimasto al governo di questa città in un mandato lo stadio sarebbe già stato inaugurato”.
FALSO

Non è chiarissimo cosa voglia dire Marino qui. Vuole dire che se avesse potuto terminare il suo mandato poi lo stadio sarebbe inaugurato?
xadrez no está en línea   Reply With Quote
Old July 11th, 2019, 08:03 AM   #33543
costruttoredisogni
Registered User
 
Join Date: Mar 2014
Location: Roma
Posts: 573
Likes (Received): 169

L'intervista di Marino si potrÃ* pure contestare su alcuni punti ma è innegabile che sollevandolo dal suo incarico la cittÃ* di Roma ha perso una persona con una larghezza di vedute che all'attuale amministrazione sembra mancare. Al di lÃ* della mera questione stadio e lasciando perdere le preferenze politiche ( ne faccio un discorso di uomo) sulla raccolta rifiuti stava intraprendendo un percorso lungimirante, c'era una pianificazione, una logica, c'era una strategia affinché la spesa non fosse troppo onerosa, la gestione dei rifiuti oggi a Roma è sotto gli occhi di tutti. Fermo restando che anche Marino incontrò la strenua opposizione dei soliti interessi. Scusate l'off topic, parlo da cittadino amareggiato.
__________________
costruttoredisogni no está en línea   Reply With Quote
Old July 13th, 2019, 10:54 PM   #33544
GMCatalanBelmonte
Registered User
 
GMCatalanBelmonte's Avatar
 
Join Date: Apr 2018
Posts: 10
Likes (Received): 12

Marino è stato fatto fuori proprio perchè stava pestando piedi e togliendo la mangiatoia ai soliti papponi.
__________________
Giovan Maria Catalan Belmonte, Preposto Cameriere al Soglio Pontificio (Roma)

Frederick99 liked this post
GMCatalanBelmonte no está en línea   Reply With Quote
Old July 17th, 2019, 07:48 PM   #33545
norimax
Registered User
 
Join Date: Feb 2017
Posts: 1,267
Likes (Received): 220

La realtà è che a Marino, percepita la brutta aria intorno a lui, non è bastato in extremis per salvarsi cedere ai suoi principi promuovendo il progetto dello Stadio+BP concepito da Caudo.
norimax no está en línea   Reply With Quote
Old July 17th, 2019, 08:09 PM   #33546
xadrez
Registered User
 
Join Date: Feb 2014
Posts: 4,061
Likes (Received): 2950

Quote:
Originally Posted by norimax View Post
La realtà è che a Marino, percepita la brutta aria intorno a lui, non è bastato in extremis per salvarsi cedere ai suoi principi promuovendo il progetto dello Stadio+BP concepito da Caudo.

La realtà secondo chi?


I suoi principi, governare secondo le migliori prassi europee, venivano espressi meglio prorpio dal progetto Caudo.
__________________

Alien x, RealVooDoo, Carlito27, MRZ-1977 liked this post
xadrez no está en línea   Reply With Quote
Old July 17th, 2019, 10:26 PM   #33547
norimax
Registered User
 
Join Date: Feb 2017
Posts: 1,267
Likes (Received): 220

Quote:
Originally Posted by xadrez View Post
La realtà secondo chi?


I suoi principi, governare secondo le migliori prassi europee, venivano espressi meglio prorpio dal progetto Caudo.
Le prassi europee?
A quali prassi europee rispondeva il progetto Caudo?
La realtà è che Marino si era presentato come nemico delle speculazioni e delle occupazioni di vaste aree libere e fino al progetto dello stadio +BP aveva mantenuto la linea.
Forse anche per quello aveva cominciato ad essere inviso all’interno del suo stesso partito.
Basta rileggere il programma con il quale si era presentato.
norimax no está en línea   Reply With Quote
Old July 17th, 2019, 11:21 PM   #33548
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

Il suo partito vuole le torri ancora oggi.
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com

Jump3D liked this post
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 12:04 AM   #33549
costruttoredisogni
Registered User
 
Join Date: Mar 2014
Location: Roma
Posts: 573
Likes (Received): 169

Certo il buon Orfini l'ha fatto fuori perché non aveva a cuore gli interessi della cittÃ*, ma da quale montagna del sapone sei sceso?
costruttoredisogni no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 08:53 AM   #33550
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

LA ROMA VA ALLA REGIONE PER LA FERROVIA

La richiesta ufficiale è stata presentata il 10 luglio scorso all’ufficio dell’architetto Manuela Manetti, presidente della Conferenza di Servizi decisoria e la domanda è piuttosto secca: traslandola dal burocratese al linguaggio comune, la Roma chiede alla Regione: “quali opere sul trasporto vanno considerate vincolanti” per l’apertura dello Stadio di Tor di Valle?
L’impasse che, da più di qualche mese, tiene in un mezzo limbo la stesura della Convenzione urbanistica (il contratto vero e proprio fra il pubblico e la Roma) per lo Stadio potrebbe chiudersi prima della pausa estiva dei lavori del consiglio comunale.
Nelle quattro pagine firmate dalle tre società proponenti - Eurnova come “soggetto proponente”, TDV Real Estate come futura acquirente delle aree e Stadio TDV come futuro sviluppatore del progetto - alla Manetti viene chiesto “di confermare” che, gli “interventi necessari ad assicurare la "contestualità" dell'esercizio del trasporto pubblico su ferro”, sono “esclusivamente” quelli inseriti nel “progetto approvato dalla Conferenza di Servizi” e per i quali il privato proponente dovrà curare la “gara d’appalto, il finanziamento, il completamento ed il collaudo” mentre restano escluse quelle opere “al di fuori del progetto Stadio della Roma” la cui realizzazione è indipendente dallo Stadio.
Scendendo su un piano più pratico, il nodo è quello della “contestualità”: il Comune - dopo aver cancellato tutte le opere pubbliche di mobilità (Ponte di Traiano e interventi per il trasporto su ferro che davano origine a compensazioni) per poter cancellare le tre Torri di Libeskind - vorrebbe subordinare l’apertura dello Stadio al completamento degli interventi di ristrutturazione della Roma-Lido di Ostia che sono finanziati da Stato e Regione e che sono gestiti dalla Pisana.
La Roma, ovviamente, non ci sta a legare l’apertura di Tor di Valle a opere fatte da altri soggetti su cui né la Roma né il Comune hanno alcun potere di intervento.
Da qui, lo stallo: gli uffici si sono visti e rivisti limando tutti (o quasi) gli altri dettagli. Nell’ultimo incontro con il vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni, è stato il sindaco, Virginia Raggi, a suggerire questo ricorso alla Presidenza della Conferenza di Servizi. Compiendo, dopo la tragicommedia del Politecnico di Torino, ancora l’errore di rivolgersi a soggetti terzi per chiarire il caos creato dalle decisioni della Giunta grillina.
E, da parte della Roma si inizia a disegnare la potenziale road map: dando per scontata la risposta favorevole all’interpretazione “giallorossa” della querelle Roma-Lido, la Roma andrà dalla Raggi chiedendole di far concludere i lavori di stesura dei testi e portare tutto, Variante e Convenzione, al voto in Aula magari per settembre quando è anche prevista una visita di James Pallotta a Roma. In caso di risposta positiva, tutto bene, si vota, si firma tutto e si avvia il cantiere. In caso di melina o diniego, verrebbe comunque presentata istanza di voto in modo tale da avere un atto da impugnare in Tribunale per il risarcimento. E a quel punto, prenderebbe quota l’ipotesi Fiumicino.







http://fmmagliaro.blogspot.com/2019/...ne-per-la.html
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 09:32 AM   #33551
norimax
Registered User
 
Join Date: Feb 2017
Posts: 1,267
Likes (Received): 220

Ma è mai possibile che una richiesta del genere sia firmata pure da una società che al momento non ha ancora veste ufficiale nella questione.
Bastava la richiesta solo da parte del promotore Euronova che ha presentato il progetto.
A me non pare serio ed un amministratore accorto non risponderebbe ad una lettera del genere.
A parte che la risposta non può che essere confermativa sul punto a).
norimax no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 09:48 AM   #33552
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

Se lo dici te. Guarda che il punto a) dice esattamente il contrario di quello che hai sempre affermato.
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 09:53 AM   #33553
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 33,038

Lo Stadio della Roma a Fiumicino?

https://www.nextquotidiano.it/stadio...a-a-fiumicino/

Se si scomoda persino Sergio Rizzo su Repubblica significa che la storia dello Stadio della Roma a Fiumicino, cominciata a circolare nei mesi scorsi in concomitanza con i “problemucci” nella ricerca dell’intesa finale tra A.S. Roma e Campidoglio, non è soltanto una storia. Oppure questo significa molto semplicemente che i proponenti sono impazziti, visto che spesso si lamentano dell’iter farraginoso che ha portato all’ok in appena sette anni ma adesso vogliono ricominciarlo da capo. Scrive oggi il quotidiano:

La seconda conferenza dei servizi si è conclusa ormai più di un anno fa. Esattamente l’11 giugno 2018. Ma la convenzione che dovrebbe sbloccare l’operazione, un investimento da 1,2 miliardi sborsati dai fondi americani in cordata con il presidente della Roma calcio James Pallotta, ancora non c’è. Il percorso si arricchisce di ostacoli a ogni passaggio. L’ultimo è il concetto di “contestualità”.

Il Comune dice che lo stadio non può aprire prima del completamento delle opere di potenziamento della linea Roma-Lido. Quelle opere però non dipendono da chi realizza lo stadio, bensì dalle Ferrovie: cui peraltro il costruttore contribuisce con 45 milioni. E di mezzo c’è anche la Regione. Come si combinano le due cose? Ma anche tralasciando gli intoppi burocratici, ci sono sempre le incognite politiche. Per dare il via libera definitivo allo stadio serve la ratifica della variante urbanistica da parte della Regione di Zingaretti, ma anche un voto del consiglio comunale grillino della capitale. Dove la tempesta giudiziaria che ha investito il costruttore Luca Parnasi e il superconsulente della sindaca Raggi, Luca Lanzalone, non è stata una passeggiata di salute.

Si parla poi dell’ennesimo “parere legale” chiesto dal proponente sulla vicenda, che però rappresenta una contraddizione in termini rispetto a quanto raccontato nell’articolo: se la Roma sceglie di cambiare luogo di edificazione dello stadio, e le parole su Fiumicino sembrano andare proprio in questa direzione, poi non potrà certo fare causa al Comune:

E c’è un segnale che fa capire quanto la corda sia tesa. La Roma calcio ha chiesto un parere alla giurista Luisa Torchia, già consigliera dell’ex premier Romano Prodi, nell’eventualità in cui si dovessero verificare i seguenti due fatti: che il Campidoglio revochi la dichiarazione di interesse pubblico per il progetto dello stadio, confermata il 14 giugno 2017 dal consiglio comunale a maggioranza 5S, o che lo stesso Comune blocchi la ratifica finale della conferenza dei servizi che ha già approvato il progetto. Facendo saltare l’operazione. Quel parere è un modo per mettere le mani avanti. E com’era ovvio sostiene che il Comune a questo punto non può tirarsi indietro. Ma gli investitori americani scalpitano e la società di Pallotta ha così pensato anche a un paracadute: quello di Fiumicino, in un’area dove la ferrovia corre parallela all’autostrada per l’aeroporto. Infrastrutture già esistenti e un’amministrazione pronta ad accoglierli a braccia aperte.

In realtà la storia dello Stadio della Roma a Fiumicino sembra essere più un tentativo di mettere pressione alla maggioranza grillina che ancora non ha partorito il suo ok, ma anche qui la tattica non sembra un granché, visto che i grillini non vedono l’ora che qualcuno gli tolga dal fuoco la patata bollente dello Stadio della Rma a Tor di Valle e così i proponenti farebbero precisamente il loro gioco.

Ma d’altro canto la A.S. Roma ha avuto molte possibilità di portare lo scontro con l’amministrazione in tribunale, ben prima di varare il secondo progetto che conviene poco ai romani visto che prevede la cancellazione delle opere pubbliche previste dal primo. Non lo ha mai fatto, preferendo un accordo con quelli che oggi giudica evidentemente dei pazzi, ma che allora erano già pazzi da prima che Baldissoni & Co. si sedessero al tavolo delle trattative. Se ne sono accorti solo oggi?
__________________
One day one day, they'll go for the sun,
Together they'll fly, on the eternal run,
Wasted forever, on speed bikes and booze,
Yeah tramp and the brothers, say they're all born to lose,

On iron horse he flies, on iron horse he gladly dies,
Iron horse his wife, iron horse his life
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 10:03 AM   #33554
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

Rizzo sta indietro di un paio di mesi.
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com

Jump3D liked this post
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 12:14 PM   #33555
norimax
Registered User
 
Join Date: Feb 2017
Posts: 1,267
Likes (Received): 220

Quote:
Originally Posted by Andy380 View Post
Se lo dici te. Guarda che il punto a) dice esattamente il contrario di quello che hai sempre affermato.
Credo che tu proprio non voglia capire...
Ho sempre affermato che questa montagna di elucubrazioni da parte di Magliaro fosse provocatoria e contraddittoria perché, per me, era chiaro che le cosiddette “opere pubbliche” da dovere ultimare prima dell’apertura dello stadio fossero solo quelle oggetto dell’accordo e della CdS, da inserirsi nella specifica convenzione.
A parte che ho sempre considerato l’alternativa di Fiumicino una stramberia oltre che un’ingenua pressione.

Last edited by norimax; July 18th, 2019 at 03:38 PM.
norimax no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 07:09 PM   #33556
IThomas
...
 
IThomas's Avatar
 
Join Date: Feb 2011
Posts: 15,755

Tor di Valle, i rifiuti di Roma nella zona del nuovo stadio.

Non c'è veramente mai pace per Tor di Valle e per il futuro stadio della Roma. In un momento di, almeno apparente, immobilismo, in cui sembra che non si riesca a trovare una sintesi tra le diverse posizioni in campo, a fare rumore continua a pensarci la politica. E lo fa con decisioni che appaiono quantomeno curiose. Come quella rivelata dal dirigente e delegato all'ambiente di Fratelli d'Italia (partito contrario da sempre al progetto giallorosso), Marco Visconti.

Il Comune di Roma avrebbe, stando alle affermazioni di Visconti, deciso di risolvere l'emergenza rifiuti in cui versa la Capitale, identificando 10 aree di trasbordo, zone in cui depositare, presumibilmente in via provvisoria, la spazzatura della città. La curiosità è contenuta nel documento di sintesi pervenuto in Campidoglio e al vaglio ora dell'Assemblea, in cui emerge chiaramente come tra le 10 aree vi sia anche, appunto, quella dell'ex ippodromo dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto giallorosso. Un'area privata, di proprietà di Eurnova al momento, e su cui quindi è lecito anche domandarsi quanto realmente utilizzabile dal Comune a suo piacere.

«È vergognoso – ha dichiarato Visconti – tentare di fare uscire dalla finestra progetti che, come quello dello Stadio, hanno compiuto un iter interminabile per entrare dalla porta principale. Fratelli d'Italia ha già presentato un accesso agli atti per andare in fondo a questa vicenda». In attesa di questo accesso agli atti dal Comune le bocche restano cucite. Ormai tentare di ottenere risposte dai dirigenti capitolini è esercizio di pura fantasia, o di incomprensibile ottimismo. La maggioranza continua a tentare di uscire da un tunnel che sembra senza fine. E questo nonostante sia stata almeno eletta la nuova vice presidente dell'Assemblea.

A sostituire il dimissionario Enrico Stefàno, ed a fare le veci di Marcello De Vito, indagato ma non dimesso, sarà, con il voto pressoché unanime del gruppo dei 5 Stelle (mentre tutte le opposizioni decidevano di non partecipare alla seduta) Sara Seccia. Dopo due settimane viene quindi riempita quella casella ritenuta fondamentale per poter consentire all'Assemblea di lavorare. Almeno finché De Vito resterà ai domiciliari. Se infatti la sua posizione dovesse alleggerirsi potrebbe anche riprendere il suo posto. Il Movimento infatti non ha trovato al proprio interno la forza necessaria per rimuovere De Vito dalla sua carica (cosa richiesta a gran voce dal capo politico Luigi Di Maio), preferendo prendere tempo.

Tattica questa che comincia ad essere una costante del Movimento romano. Che vive al proprio interne continue lotte. Ultima in ordine di tempo quella che vede protagonisti Francesco Sanvitto da una parte ed il gruppo consigliare regionale dall'altro. Incredibilmente i due in questa fase portano avanti tesi sostanzialmente simili, entrambe avverse al progetto di Tor di Valle, ma questo non basta a calmare gli animi di Sanvitto e del suo Tavolo dell'Urbanistica, che minacciano un autunno caldo sul fronte giudiziario. «Ne vedremo delle belle», il commento a margine della notizia della presentazione del ricorso contro la decisione del Tribunale di Roma di archiviare la posizione della sindaca Virginia Raggi per abuso d'ufficio nella gestione dell'iter per la Variante al Piano Regolatore Generale.

Va anche detto che finora ogni denuncia presentata dal Tavolo è sostanzialmente caduta nel vuoto. Forse per questo, o anche per questo, da Trigoria tra i proponenti continua a filtrare non proprio ottimismo, ma sicuramente una ferma determinazione a vedersi riconosciuto il diritto ad edificare la propria casa così come progettata. Progetto su cui si lavora incessantemente da oltre sette anni. E che riqualificherebbe un'area intera della città. Le carte le ha in mano la pubblica amministrazione, e sta alla sindaca fare la sua mossa, magari identificando soluzioni alternative per affrontare l'emergenza rifiuti. Lo stadio o la discarica. Le due possibilità per Tor di Valle.

https://www.ilromanista.eu/news/stad...l-nuovo-stadio
__________________
You can be born in Milan or found yourself in it, by chance. And it feels like you’ve chosen it.
IThomas no está en línea   Reply With Quote
Old July 18th, 2019, 07:41 PM   #33557
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

È un sito di trasferimento provvisorio per far fronte all’emergenza. In pratica usano il piazzale per trasferire i rifiuti dai piccoli camion per la raccolta a quelli grandi che li portano fuori città. Nn la farei tanto lunga.

P.S. Tor di Valle è grande e nn si sa di preciso dove si intenda fare questa operazione. Nn credo all’interno della proprietà privata comunque.
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com

Jump3D, MRZ-1977, IThomas, Alien x liked this post

Last edited by Andy380; July 18th, 2019 at 07:51 PM.
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Old July 19th, 2019, 06:23 PM   #33558
lollo2009
N/A
 
lollo2009's Avatar
 
Join Date: Feb 2010
Location: Europe
Posts: 6,587
Likes (Received): 4385

rinviati a giudizio, tra gli altri, desideri e prosperetti.

Quote:
A giudizio oltre al costruttore anche l'ex vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio, Adriano Palozzi di Forza Italia, l'ex assessore regionale, Michele Civita del Pd e il soprintendente ai beni culturali, Francesco Prosperetti.

Vanno a processo poi Daniele Leoni, funzionario del Dipartimento Urbanistica del Comune di Roma, Giampaolo Gola, l'ex assessore allo sport del X Municipio, l'architetto Paolo Desideri, e Claudio Santini, ex capo di Gabinetto al Mibact. Le accuse sono a vario a titolo di associazione per delinquere, corruzione e finanziamento illecito.
lollo2009 no está en línea   Reply With Quote
Old July 19th, 2019, 09:22 PM   #33559
moebius1927
Registered User
 
Join Date: Jul 2013
Posts: 4,714
Likes (Received): 1632

per me non è così scontata la risposta al punto A.
è chiaro che sia assurdo il chiedere che le opere che dipendono da altri siano condizione necessaria per l'apertura dello stadio, ma è altrettanto chiaro che il progetto aveva il vincolo del 50% delle persone con mezzi pubblici, che sarebbe impossibile anche solo da sfiorare senza adeguamento della lido.
quindi l'obiezione potrebbe essere: non è che non ti faccio aprire per tue mancanze, non ti faccio aprire perché si creerebbe il panico in quel quadrante.
Detto questo, non so se nelle ultime pagine era stato detto: "mortacci del M5S"
moebius1927 no está en línea   Reply With Quote
Old July 19th, 2019, 10:57 PM   #33560
Andy380
Per Aspera Ad Astra
 
Andy380's Avatar
 
Join Date: Feb 2015
Location: Rome
Posts: 3,322
Likes (Received): 3409

Nella conferenza dei servizi sono state studiate, approvate e poste nelle prescrizioni, le soluzioni per raggiungere il 50% senza dover aspettare l'intervento della Regione. L'ammodernamento dell'intera linea andrebbe oltre la capacità richiesta.
__________________
Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.

Stephen Hawking

« Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo »

https://stadiodellaromafaq.wordpress.com

MRZ-1977 liked this post
Andy380 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Tags
roma, stadio

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off


Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Liverpool, un nuovo stadio R1188BS Architettura, urbanistica, infrastrutture 22 October 15th, 2012 05:03 PM
MILANO | Nuovo stadio? Matteino1986 Strutture sportive 520 October 16th, 2008 04:36 PM
Nuovo Complesso Universitario per l’Universit¨¤ di Roma Tre [Roma] Sonic from Padova Centro 24 July 15th, 2007 02:00 PM
Nuovo stadio a Bergamo? robyk Strutture sportive 1 June 12th, 2005 08:56 AM


All times are GMT +2. The time now is 11:50 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us