NAUTICA | Yacht & Sail - Page 13 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Porti, navi ed infrastrutture correlate


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old December 26th, 2018, 12:17 PM   #241
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

Salone Nautico, a Genova dal 19 al 24 settembre 2019

Svelate le date della rassegna. Campagna (I Saloni nautici): “Rispetto al 2018 gli espositori sfiorano il 100% delle riconferme”



«Il 59°Salone Nautico Internazionale si terrà a Genova dal 19 al 24 settembre 2019. “L’indagine di Customer Insight realizzata da GRS Research&Strategy ha rivelato che oltre il 78% dei nostri espositori è soddisfatto del posizionamento della manifestazione. Percentuale che incrementa decisamente e sfiora il 100% per la riconferma di partecipazione all’edizione 2019 ” – spiega il direttore commerciale del Salone Nautico, Alessandro Campagna.

L’edizione 2018 del Salone Nautico si è conclusa con numeri di assoluta rilevanza: 174.610 visitatori, il 16% in più rispetto allo scorso anno, di cui oltre 57.000 stranieri, 951 brand esposti su oltre 200.000 mq tra spazi a terra e in acqua. 62 sono state le nuove partecipazioni, il 58% delle quali dall’estero. Gli operatori e i giornalisti esteri che hanno partecipato alla missione incoming organizzata da Ice Agenzia in collaborazione con Ucina-Confindustria Nautica sono stati 150, provenienti da 27 Paesi».

https://www.lastampa.it/2018/12/21/s...nO/pagina.html
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old January 7th, 2019, 02:07 PM   #242
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,728

Msc Crociere celebra il float out di Msc Grandiosa
LUNEDÌ 7 GENNAIO 2019




Msc Crociere ha celebrato oggi il float out di MSC Grandiosa nel cantiere navale di Saint-Nazaire. La nave è stata poi trasferita in bacino dove il lavoro continuerà fino alla consegna prevista per ottobre 2019.

MSC Grandiosa è destinata a diventare la terza nave della classe Meraviglia che entrerà a far parte della flotta MSC Crociere, e la prima delle tre Meraviglia-Plus; navi che per stazza e capacità di accoglienza passeggeri superano le prime due navi della classe Meraviglia (MSC Meraviglia e MSC Bellissima). MSC Grandiosa sarà anche la quinta nave ad entrare nella flotta MSC Crociere in soli due anni e mezzo così come previsto dal piano di espansione di MSC Crociere che prevede oggi la costruzione di ulteriori 12 navi di nuova generazione entro il 2027.

MSC Grandiosa si caratterizza per un’ancora più ampia promenade in stile Mediterraneo (una struttura innovativa presente esclusivamente sulle navi di questa classe) che rappresenta il principale luogo d’incontro per i passeggeri. Tra i numerosi ristoranti gourmet, il nuovo lounge bar, L’Atelier Bistrot, offrirà palchi con posti a sedere, una sala da ballo, proiezione di opere d’arte impressionista e una terrazza in stile “Bistrot parigino”. L’innovativa promenade ospiterà performance a sorpresa, tra cui flash mob e party a tema, così come le spettacolari proiezioni sullo schermo a LED lungo più di 98,5 metri.

Come le altre navi della classe Meraviglia e grazie alla duratura partnership tra MSC Crociere e il leader mondiale nell’intrattenimento, anche MSC Grandiosa presenterà due nuovi show esclusivi del Cirque du Soleil at Sea.

Dopo il lancio di MSC Bellissima di febbraio 2018, MSC Grandiosa diventerà la seconda nave da crociera su sarà presente Zoe, la prima assistente digitale a bordo di una nave da crociera e nuova funzionalità del progetto MSC for Me.
https://www.trasporti-italia.com/mar...randiosa/36806
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 está en línea ahora   Reply With Quote
Old January 10th, 2019, 11:32 AM   #243
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

La famiglia Perotti riconquista il controllo della Sanlorenzo Yatch

«Sanlorenzo Yatch torna ad essere a capitale totalmente italiano. Archiviati gli anni di crisi, che avevano portato ad aprire il capitale a soci terzi, la famiglia Perotti riprende in mano la (quasi) totalità dell’azienda, affiancata dal management. L’ultimo tassello dell’operazione di riassetto azionario è arrivata poco prima di Natale con il riacquisto del 23% dai cinesi di Sundiro Holding, entrati nel capitale nel 2013 come socio industriale per sviluppare il potenziale del mercato cinese delle barche di piccole dimensioni, non a marchio Sanlorenzo.



A luglio, invece, era stata la volta del riacquisto del 16% ceduto nel 2010 a Fondo Italiano di Investimento. Il nuovo assetto, quindi, vede la famiglia Perotti, attraverso la Holding Happy Life (che fa capo a Massimo Perotti e ai figli Cecilia e Cesare) al 96% e il management al 4 per cento. «Se abbiamo potuto fare l’operazione è perché siamo usciti dal periodo di crisi economica e stiamo raccogliendo i risultati del duro lavoro fatto. Siamo un’azienda al 100% italiana a partire dal management fino al design e alla fattura. Per costruire una 45-50 metri sono necessarie un milione di ore di lavoro e il nostro è tutto made in Italy: dai tessuti ai marmi, dai legni agli acciai fino all’impianto audiovideo», spiega Massimo Perotti raccontando le operazioni e i progetti futuri della società.
«Abbiamo registrato – aggiunge – una crescita del fatturato dai 300 milioni del 2017 ai 380 del 2018 e stimiamo una crescita del 20% per il 2019. Abbiamo un portafoglio ordini, ad oggi, di 500 milioni fra il 2019 e il 2020. Ad oggi realizziamo il 90% del nostro fatturato all’estero, con un peso del 65% dell’Europa, del 20% delle Americhe e del 15% dell’area Apac. Secondo il piano, poi, continuiamo a investire sia in nuovi prodotti sia in capacità produttiva: 100 milioni nel triennio al 2020 a fronte di una posizione finanziaria netta negativa per 20 milioni».

[...]

https://www.ilsole24ore.com/art/fina...H&refresh_ce=1
__________________

fabrik liked this post
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old January 18th, 2019, 03:52 PM   #244
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

Yacht, il marchio Wally nella scuderia Ferretti

Il Wallytender che sarà presentato da Ferretti al salone nautico di Düsseldorf domani



«Domani in apertura del salone nautico di Düsseldorf sarà ufficiale: l’amministratore delegato di Ferretti, Alberto Galassi, annuncerà l’ingresso di Wally, icona di design e tecnologia nella nautica di lusso, nel proprio portafoglio marchi attraverso un accordo di licenza in esclusiva del brand. «Il closing dell’acquisizione del marchio avverrà in un paio di settimane — spiega Galassi —. Ma siamo già al lavoro, Luca Bassani (il fondatore di Wally, ndr) resta con noi in esclusiva.
Nel periodo 2019-2022 Ferretti investirà oltre 84 milioni di euro, 70 milioni solo nei primi due anni, nello sviluppo del brand e nella progettazione e realizzazione di nuovi prodotti nei nostri stabilimenti: i grandi yachts in quello di Ancona, mentre le barche a vela continueranno a essere costruite nel cantiere sul Tirreno». Ferretti presenterà anche la prima barca della nuova collaborazione, il 48 Wallytender».

https://www.corriere.it/economia/19_...66f10fec.shtml
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old February 10th, 2019, 10:47 AM   #245
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

Parte Nauticsud: 800 barche in mostra e 200 espositori

Salone a Napoli con marchi da tutta Italia e ultime novità del settore



«Ottocento imbarcazioni in mostra portate da oltre 200 espositori, ma anche accessori, arredamenti, stand tecnici e tutto quanto riguarda le ultime novità della nautica da diporto. É partita così oggi, nella Mostra d'Oltremare di Napoli, la 46ma edizione di Nauticsud, il Salone Nautico che andrà avanti fino a 17 febbraio.

"Sono felice ed emozionato - ha detto il presidente di Mostra d'Oltremare, Alessandro Nardi - è il mio primo evento come presidente e forse ho portato fortuna, perché c'è stato il 10% di incremento di espositori e imbarcazioni. Ora dobbiamo solo auspicare la giusta risposta da parte del pubblico che, sono sicuro, non mancherà, e prepararci alle prossime edizioni. Insieme con tutti i soci ce la metteremo tutta per far crescere il Salone e insieme con l'Associazione Nautica Regionale Campana stiamo lavorando anche sullo sbocco a mare, in modo da poter competere sempre meglio con gli altri grandi saloni come Genova".

Il Nauticsud è infatti organizzato da Mostra d'Oltremare e Anrc, l'Associazione Nautica Regionale Campana, che raccoglie i produttori di barche. "Il Nauticsud ha fatto il pieno di espositori quest'anno - ha sottolineato Gennaro Amato, presidente di Anrc - con una crescita sensibile. Ci è dispiaciuto averne lasciati alcuni fuori ma purtroppo, pur essendo Mostra nella fiera più grande d'Italia, siamo pieni. Ci auguriamo di poter realizzare l'anno prossimo insieme alla Mostra d'Oltremare una tensostruttura di 5.500 metri quadrati che ci possa consentire di ospitare tutti coloro che vogliono essere al Nauticsud"».

[...]

https://napoli.repubblica.it/cronaca...tra-218726662/
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old March 30th, 2019, 11:56 AM   #246
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

Benetti vara il terzo gigayacht. Sfida ai big del Nord Europa

«Benetti vara il terzo gigayacht di oltre 100 metri di lunghezza nell’arco temporale di 100 giorni e diventa l’unico player italiano attualmente in grado di competere con i cantieri tedeschi e olandesi, tradizionalmente specializzati nella realizzazione di barche di grandissime dimensioni.



L’azienda di Livorno ha coronato la celebrazione del 50° compleanno del gruppo Azimut Benetti - Paolo Vitelli ha fondato Azimut il 27 marzo 1969 - con il varo dello scafo in acciaio, con sovrastruttura di alluminio, Fb275 (il nome dello yacht, acquistato da un armatore australiano, non è stato ancora divulgato), che vanta una lunghezza di 108 metri, una larghezza di 14,5 metri e un pescaggio di 4,4 metri.

Creata con lo scopo di attraversare gli oceani senza necessità di rifornimento, FB275 ha un serbatoio per il carburante con una capacità di 345mila litri che le consente di avere un’autonomia di 6.500 miglia nautiche a 14 nodi. Le linee esterne dello yacht sono state disegnate dallo studio inglese Rwd, mentre gli interni sono stati curati dal team di Benetti. Sempre a Livorno, lo scorso dicembre, è stato varato il 107 metri FB277, seguito a febbraio da FB272, altro yacht di 109 metri. Mentre nel 2016 era stato consegnato il Lionheart, di 96 metri. Si tratta di imbarcazioni, tutte realizzate custom, che hanno un costo compreso, a seconda degli allestimenti scelti dall’armatore, tra 170 e 500 milioni.

«Il varo del 108 metri – spiega Paolo Vitelli - segna il culmine della prima fase della Benetti giga season. È bene ricordare che, nel mondo, attualmente sono in costruzione solo 18 yacht oltre i 100 metri e ne vengono consegnati circa quattro l’anno, per un fatturato complessivo di circa un miliardo. Noi ne abbiamo tre da dare ai rispettivi armatori. Quindi nel 2019 potremmo coprire il 75% della consegne mondiali o il 50%, se si arriverà, come è possibile, a sei consegne a livello globale. Finita questa tornata, comunque, vorremmo arrivare a costruire un gigayacht l’anno con Benetti, all’interno della consueta produzione annuale del cantiere, che è di 15-16 barche».

[CONTINUA]

https://www.ilsole24ore.com/art/impr...B&refresh_ce=1
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old April 19th, 2019, 10:13 AM   #247
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

Yacht made in Italy, Palumbo rilancia con il marchio Isa

«Il varo a metà marzo di «Dragon», lo yacht Columbus Classic da 80 metri, rappresenta un traguardo per Palumbo Superyachts: è la barca più grande realizzata finora dal cantiere fondato dalla famiglia napoletana Palumbo nel 2008, quando il settore nautico era in piena crisi. «Tutto è cominciato per passione — racconta l’amministratore delegato Giuseppe Palumbo —, perché la mia famiglia da generazioni, siamo la terza, si occupa di riparazione e trasformazione di ogni tipo di nave. Siamo considerati un’eccellenza della cantieristica napoletana. Abbiamo cantieri per il refitting in tutto il Mediterraneo. Il primo yacht è stata costruito proprio a Napoli e consegnata nel 2011 a un armatore arabo».


Gli scafi degli Extra 86 ed Extra 86 Fast: le barche saranno varate entro agosto 2019. Extra Yachts è un marchio costola di Isa nato lo scorso anno

Da allora la «passione» si è trasformata in business e Palumbo Superyacht attualmente ha cinque marchi «che ci permettono di stare sul mercato mondiale»: Columbus Yachts, Mondomarine, Extra, Isa Yacht acquisito nel 2016 e Palumbo Sy dedicato al refit (riparazione, ripristino e ammodernamento). Ha cinque cantieri: a Napoli, Ancona, Savona, Marsiglia e Malta. «Con l’acquisizione di Isa ci siamo affacciati anche sull’Adriatico — racconta —. Ad Ancona abbiamo trovato vera artigianalità, il made in Italy famoso nel mondo. All’inizio di quest’anno abbiamo varato un 43 metri, Isa Alloy, che è la più grande barca privata che navigherà in Giappone. Grazie a questo brand storico degli yacht di lusso siamo diventati più competitivi nei confronti dei cantieri tedeschi e olandesi. Adesso il nostro obiettivo è mettere a regime i cantieri di Savona e Ancona: finora abbiamo investito 10 milioni nel primo e 50 milioni nel secondo».

Il gruppo però pensa in grande e adesso punta al mercato dei super e giga yacht: «Vogliamo sviluppare un nuovo modello di 120 metri, Columbus Classic, che richiami le linee dei panfili oceanici di inizio secolo. I nostri clienti sono prevalentemente russi e arabi, ma ci sono anche italiani e francesi. Lo yacht più grande lo abbiamo venduto in Giappone». Nella strategia di Palumbo c’è anche «la creazione di un network intorno al cliente per offrire tutti i servizi post vendita, dalla manutenzione al refitting degli yacht, con un servizio di garanzia. La nostra intenzione è coccolare il cliente».

https://www.corriere.it/economia/azi...?refresh_ce-cp
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old May 10th, 2019, 10:21 AM   #248
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,265
Likes (Received): 2495

“Sanlorenzo sbarca in Borsa per poter crescere ancora”

Parla Massimo Perotti, il presidente del cantiere, terzo produttore globale di superyacht. “Verso un fatturato 2019 di 460 milioni di euro, sul mercato il 35% del capitale”



«Sanlorenzo Spa, il terzo produttore globale di superyacht, cantiere del made in Italy che nasce nel 1958 ed è rilevato nel 2005 dal torinese Massimo Perotti, l’attuale presidente (ex manager del gruppo Azimut-Benetti), con stabilimenti produttivi ad Ameglia, La Spezia, Massa e Viareggio, si quota in Borsa. Ieri il kick off a Milano, che segna quello che Perotti definisce «il passo della vita».

Presidente, la quotazione? Pensa avverrà entro l’anno?
«Non lo escludo».

Pensate di sbarcare sul segmento Star di Borsa Italiana?
«Lo stiamo valutando».

Quale sarà la quota di capitale che andrà sul mercato?
«Pensiamo di collocare il 35 %. Il 5% è in mano ai manager, il restante 60% a Happy Life, la holding che ho costituito con i miei figli, Cecilia e Cesare, rispettivamente di 25 e 22 anni. Il controllo, insomma, resta nostro».

Con che conti si presenta alla Borsa?
«Ho chiuso l’esercizio 2018 con 383 milioni di euro di fatturato, contro i 300 del 2017, un ebitda di 37 milioni e un utile lordo di 18 milioni. L’esposizione finanziaria negativa è di -20 milioni. Ho inoltre un portafoglio ordini di 505 milioni, con solo il 6% rappresentato da barche in stock presso i concessionari».

Chi sono gli advisor?
«Lazard con Carlo Salvatori e Alantra con Lorenzo Astolfi. Amici che già quindici anni fa mi furono vicini nella mia fuoriuscita da Azimut e nell’acquisto dei Sanlorenzo».

E le banche che l’accompagnano?
«Unicredit e Intesa, che mi hanno sempre seguito, e Merrill Lynch con Antonino Mattarella».

I suoi consulenti legali?
«Gli studi Musumeci-Altara-Desana di Torino e White & Case di Londra».

Perché si quota? E perché ora?
«Se mi guardo indietro, vedo dal 2005 ad oggi un ciclo che si è chiuso. Quando ho rilevato il cantiere avevo trovato 75 dipendenti, 42 milioni di fatturato e un mercato mediterraneo. Oggi conto di chiudere il fatturato 2019 a 460 milioni, ho 450 dipendenti diretti più circa 1200 con l’indotto e un mercato globale. Allora Sanlorenzo varava 5-6 barche l’anno, oggi sono 55, comunque un numero contenuto perché l’esclusività e l’unicità sono condizioni del lusso...»

[CONTINUA]

https://www.lastampa.it/2019/05/09/s...kO/pagina.html
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old May 29th, 2019, 05:15 PM   #249
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,728

Italia leader mondiale per grandi yacht
Arriva anche certificazione per abbattere contenziosi fiscali




Un'analisi che rivela la centralità mondiale dell'Italia nel mercato dei mega yacht, sia per quanto riguarda la costruzione sia per la ristrutturazione, ma specialmente l'utilizzo di queste imbarcazioni di dimensioni sempre più rilevanti e con tecnologia sempre più sofisticata. Parallelamente, il lancio della prima formula di certificazione degli yacht in alto mare, e quindi in aree non sottoposte a fiscalità italiana, per fornire all'Agenzia delle Entrate e ai proprietari (società di charter e privati) uno strumento per evitare contenziosi fiscali.

La quinta edizione del Forum sul lusso possibile si è aperta questa mattina a Porto Cervo con la presentazione per conto di Federagenti di una ricerca dalla quale emergono dati record sul ruolo dell'Italia nel mercato delle grandi imbarcazioni di lusso. Con un valore della produzione cantieristica superiore ai 2,3 mld di euro e un fatturato complessivo di oltre 4 mld, il nostro Paese si conferma leader nella costruzione dei grandi yacht. A fronte di una flotta mondiale di 5.373 grandi imbarcazioni da diporto, sono ben 1.660 quelle costruite in Italia.

Dei 416 yacht attualmente in costruzione nel mondo, l'Italia vanta una quota pari al 41%. Il 18,9% di queste imbarcazioni ha scelto come home port località turistiche italiane e i porti nazionali hanno segnato 8.950 toccate. Un mercato in continua crescita che produce (con una media di soste pari a 4 giorni) un fatturato indotto superiore al mezzo miliardo di euro.

Impegnata nel rispetto di nuove normative anti inquinamento, l'industria dei mega yacht ha lanciato a Porto Cervo anche una nuova sfida, quella della compliance fiscale. Per la prima volta una società di certificazione, Bureau Veritas Italia, si è candidata a svolgere un ruolo di "garante" sulle giornate che lo yacht svolge in navigazione internazionale e che quindi non sono soggette a tassazione. Un ruolo di garante sui due fronti, a favore degli utenti (proprietari armatori e società di charter) e dell'Agenzia delle Entrate che, nell'analizzare l'incidenza fiscale di ogni singolo yacht, potrà valersi di un rapporto terzo in grado di abbattere il numero dei contenziosi fiscali.
http://www.ansa.it/sardegna/notizie/...1cdce477e.html
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 está en línea ahora   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 04:19 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us