TARANTO | Porto - Page 2 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Porti, navi ed infrastrutture correlate


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old January 28th, 2015, 09:32 AM   #21
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Quote:
Originally Posted by C0nTainEr View Post
Su quella struttura no...ma i dragaggi sono di nuovo fermi
Una storia impossibile, una vergogna che va a scapito dei lavoratori portuali e delle aziende dell'indotto.
Non stupiamoci se le compagnie vanno al Pireo, loro che possono se la filano via.
come hai ragione, purtroppo!!
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old February 6th, 2015, 10:49 AM   #22
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

http://www.affaritaliani.it/puglia/p...e-i-fondi.html
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old February 19th, 2015, 12:52 PM   #23
Tapae
Registered User
 
Join Date: Jan 2014
Posts: 119
Likes (Received): 97

Aggiornamenti:

Stavolta, si può tirare un sospiro di sollievo. Si spera, definitivo. Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di sospensiva sui dragaggi al porto di Taranto e la ditta Astaldi Spa ha potuto firmare le carte per l’affidamento dei lavori.

La telenovela sembra giunta al termine anche se rimane in piedi la questione del merito. Ma - meglio sussurrarlo - da indiscrezioni istituzionali e sindacali, la strada sembrerebbe in discesa.
Una storia intricata che ieri ha subìto un passaggio fondamentale. La domanda di sospensiva al Consiglio di Stato era stata avanzata dalla seconda classificata, ossia il consorzio Grandi Lavori Fincosit Spa; al Tar di Lecce, invece, aveva ricorso anche la ditta Piacentini, più in giù nella graduatoria.
Dapprima il Tar di Lecce, con ordinanze cautelari 36/2015 e 37/2015 depositate il 23 gennaio, aveva respinto le istanze.

Ieri, stessa sorte dal Consiglio di Stato. Un percorso a ostacoli e non semplice sin dall’inizio: l’empasse era stata causata da un’offerta risultata anomala perché troppo bassa rispetto ai parametri generali stimati per l’intera opera.
A fine dicembre, in attesa dei ricorsi pendenti, l’Autorità Portuale aveva proceduto a un’aggiudicazione efficace ma non alla consegna dei lavori: l’importo è di quasi 52 milioni di euro.
L’offerta economica di Astaldi Spa è stata nello specifico di 51.867.153,06 euro oltre 279.101,76 per oneri inerenti all’attuazione dei piani di sicurezza. A base di gara era posto un progetto definitivo per 72.182.438,81 di euro.

Il tempo offerto per l’esecuzione dei lavori era pari a 327 giorni solari su 670 giorni previsti in progetto posto a base di gara.
Il dragaggio ha sia la finalità di bonifica ambientale mediante la rimozione dei sedimenti contaminati (2,3 milioni di metri cubici di sedimenti), sia di portualità attraverso il raggiungimento della profondità di 16,50 metri che consentirà l’attracco di portacontainer da 18 mila Teus rispetto a quelle attuali da 8 mila.
I lavori sono complementari all’adeguamento della banchina, assegnato a Consorzio stabile Grandi Lavori, Ottomano e Favellato il 28 agosto del 2014, che prevede un importo di poco meno di 50 milioni di euro compresi gli oneri per la sicurezza.
Opere strutturali saranno realizzate lungo la banchina esistente per consentire l’approfondimento dei fondali dagli attuali 14,50 metri ai 16,50.

Non solo. Si realizzeranno le vie di corsa in grado di servire le gru di banchina di ultima generazione con la possibilità di intervento sino alla ventiquattresima fila della stiva delle portacontainer di nuova generazione.
Sarà consentita la movimentazione contemporanea di quattro container da 20 piedi per volta, si raddoppierà la capacità di trasferimento di carico per gru con 100 tonnellate/metro lineare e 2 milioni di Teus (misura standard di volume nel trasporto dei container, ndc).
Restano in piedi, come specificato a fine gennaio dall’Autorità portuale, le udienze di merito al Tar fissate rispettivamente per il 18 marzo 2015 e 9 aprile 2015. Ma, da ieri, si guarda con meno pessimismo al restyling del porto tarantino.
Tapae no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old March 3rd, 2015, 07:41 PM   #24
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Nel 2014 il porto di Taranto ha movimentato 27,8 milioni di tonnellate di merci (-2,2%)



Lo scorso anno il traffico complessivo delle merci movimentato dal porto di Taranto è diminuito del -2,2% scendendo a poco più di 27,8 milioni di tonnellate rispetto a 28,5 milioni di tonnellate nel 2013. Le merci allo sbarco sono diminuite del -5,8% a 16,3 milioni di tonnellate, mentre quelle all'imbarco sono aumentate del +3,3% attestandosi a 11,5 milioni di tonnellate.

Globalmente nel 2014 le rinfuse solide sono ammontate a 16,0 milioni di tonnellate, in flessione del -3,9% sull'anno precedente. Più lieve (-0,6%) la contrazione del volume delle rinfuse liquide, che sono state pari a 4,1 milioni di tonnellate.

Nel settore delle merci varie il traffico è stato di 7,7 milioni di tonnellate (+0,6%), di cui 1,7 milioni di tonnellate di merci containerizzate (-1,8%) totalizzate con una movimentazione di container pari a 148.519 teu (-24,7%) e 6,0 milioni di tonnellate di altre merci varie (+1,4%).

Nel solo mese di dicembre 2014 il porto pugliese ha movimentato un totale di quasi 2,1 milioni di tonnellate di merci, con una diminuzione del -27,6% rispetto a dicembre 2013. Le rinfuse secche sono calate del -34,2% a 1,2 milioni di tonnellate, mentre le rinfuse liquide sono aumentate del +37,4% a 405mila tonnellate. Le merci containerizzate e le altre merci varie sono state pari rispettivamente a 6mila tonnellate (-95,8%) e 487mila tonnellate (-24,2%).




http://www.informare.it/news/gennews...-anno-2014.asp
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old March 8th, 2015, 07:12 PM   #25
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Taranto, vertice a Palazzo Chigi per il futuro del Terminal Container



Roma - Si terrà mercoledì 11 marzo a Palazzo Chigi il vertice convocato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, per discutere del futuro del terminal container del porto di Taranto. Al vertice prenderanno parte gli azionisti della società Taranto container terminal (Tct), ovvero Hutchinson ed Evergreen, e l’Autorità portuale di Taranto. Dall’esito di questo confronto dipende anche la stabilità dell’occupazione per 570 diretti più l’indotto. L’incontro di mercoledì prossimo alla presidenza del Consiglio segue quello che Delrio ha presieduto il 30 ottobre ed è finalizzato sia a rilanciare l’accordo per il porto di Taranto sottoscritto a metà 2012, sia a trovare una soluzione al crollo del traffico che sta interessando il terminal negli ultimi mesi a seguito del disimpegno di Evergreen e dell’avvio dei lavori di ammodernamento.

Rispetto all’incontro di fine ottobre, l’Autorità portuale si presenta mercoledì con un quadro cambiato. Tra fine dicembre e metà febbraio sono stati infatti appaltati due importanti lavori del pacchetto di opere che riguardano il terminal container dove Evergreen opera dal 2001. Si tratta dell’ammodernamento della banchina e dei dragaggi per avere fondali profondi sino a 16.50 metri. Costo dei due interventi, circa 100 milioni complessivi. La loro cantierizzazione era da mesi all’ordine del giorno, ma ricorsi giudiziari al Tar e al Consiglio di Stato da parte delle imprese in gara, hanno tenuto bloccata la situazione sino ad alcune settimane fa. Nel frattempo, Taranto container terminal ed Evergreen, considerando l’avvio dei lavori e l’inagibilità della banchina del molo polisettoriale, hanno ridimensionato la loro operatività al terminal. Questo ha determinato un brusco crollo del lavoro e ora al personale di Tct in cassa integrazione (570 unità), si aggiunge anche la precarietà dell’indotto del porto a partire dai trasportatori in quanto, con i container, è venuto meno il traffico locale. Adesso, partendo dal fatto che due importanti opere sono state appaltate, Governo e Authority verificheranno mercoledì se Tct ed Evergreen intendono restare ancora nel porto di Taranto e quindi confermare gli impegni assunti con l’intesa di metà 2012


http://www.themeditelegraph.com/it/s...otO/index.html
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old April 14th, 2015, 06:22 PM   #26
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Evergreen lascia Taranto e va a Bari



Taranto - Evergreen consuma un nuovo strappo col porto di Taranto. Dopo aver bloccato nei mesi scorsi l’arrivo al terminal cointainer delle navi oceaniche affermando che il molo polisettoriale non sarebbe stato più agibile per i lavori di ammodernamento della banchina e che la profondità dei fondali era inadeguata ad accogliere le navi di nuova generazione, la compagnia annuncia l’avvio, dal 20 maggio, di un nuovo servizio tra il porto di Bari e l’importante scalo del Pireo in Grecia. Il nuovo servizio, rende noto Evergreen che ha in concessione dal 2001 il terminal container di Taranto attraverso la società Taranto container terminal (Tct), avrà «cadenza settimanale e garantirà la connessione import-export con i servizi oceanici per l’Estremo Oriente e Intramed per i porti del Mediterraneo». Sarà la nave “Hatsu Crystal” ad inaugurare il 20 maggio dalla Puglia il nuovo servizio. Evergreen, dunque, si sposta da Taranto a Bari e questo, per ora, fa venire meno la possibilità che la società ripristini il traffico locale container anch’esso sospeso da più mesi. Proprio su quest’aspetto era in corso una trattativa tra le imprese locali e la compagnia.

C’era stata una prima proposta, fondata sull’utilizzo di una banchina alternativa, il molo San Cataldo, e poi, nei giorni scorsi, ne era stata inviata una seconda, migliorativa della prima per quanto riguarda l’aspetto economico. Inoltre, benchè sia in piedi un confronto col Governo sulla situazione del terminal container di Taranto - ci sono già stati due incontri a Palazzo Chigi il 30 ottobre e l’11 marzo scorsi -, Evergreen ha ritenuto di dover cambiar rotta. È ormai assodato il divario di posizioni esistenti tra Tct (Evergreen è uno degli azionisti insieme ad Hutchinson e gruppo Maneschi) e Autorità portuale di Taranto col Governo nel ruolo di mediatore (se ne è occupato da sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, che adesso se ne occuperà da ministro dei Trasporti). La differenza di vedute si fonda sulla possibilità di utilizzare o meno parte del molo polisettoriale anche durante l’esecuzione dei lavori, di cui i primi due (ampliamento della banchina e dragaggi dei fondali) sono stati già appaltati. Per l’Authority guidata da Sergio Prete, sarebbe possibile contemperare le due cose, evitando così un blocco prolungato del terminal. Tct, invece, chiede che sia prima garantita l’agibilità di tutta l’infrastruttura e sollecita una data unica per tutte le opere. La data unica sarebbe la primavera del 2016 e per tutte le opere si intendono, oltre a banchina e dragaggi, anche la sistemazione della «radice» del molo polisettoriale e la costruzione della doga foranea.

Su questi ultimi due interventi, Authority e Governo stavano accelerando la fase autorizzativa in modo da presentarsi al nuovo incontro con gli azionisti di Tct con prospettive migliori, alcuni passi avanti ci sono anche stati, ma adesso la decisione di Evergreen di trasferirsi a Bari con il collegamento con il Pireo, rischia di rendere tutto più incerto. L’Authority ha comunicato che «l’informazione è stata prontamente girata al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, per le ulteriori, opportune valutazioni finalizzate alle decisioni da assumere nei prossimi giorni di concerto con il presidente dell’Autorità portuale e il comitato portuale». L’Authority rammenta infatti che al terminal di Taranto, «di cui Evergreen è socia attraverso una società del gruppo, chiuso per scelta unilaterale di Tct» ci sono «900 metri di banchina non interessati dai lavori di ammodernamento, oltre alle banchine libere della radice del molo polisettoriale e della calata 5». In sostanza, si fa notare, se Evergreen avesse voluto, c’erano gli spazi operativi ma anche le condizioni economiche per riaprire un’attività nel porto di Taranto, considerato che alla società e ai suoi agenti è stata presentata «un’offerta di movimentazione dei contenitori presso il molo San Cataldo» con «una tariffa ritenuta appetibile in base alle condizioni del vettore». La situazione rischia ,quindi, di rappresentare un problema in più nel confronto attivato dal Governo ma anche per la prosecuzione della cassa integrazione dei 570 addetti di Tct che scade a fine maggio.


http://www.themeditelegraph.it/it/tr...6cP/index.html
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old April 18th, 2015, 02:24 PM   #27
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Il porto di Taranto chiude il primo trimestre con una diminuzione del -23,6% del traffico



Nei primi tre mesi del 2015 il traffico delle merci attraverso il porto di Taranto ha registrato un calo del -23,6% avendo totalizzato meno di 5,2 milioni di tonnellate rispetto a 6,8 milioni di tonnellate nello stesso periodo dello scorso anno. I carichi allo sbarco sono ammontati a 3,2 milioni di tonnellate (-15,3%) e quelli all'imbarco a 2,0 milioni di tonnellate (-34,1%).

Complessivamente le merci varie sono state pari a 1,0 milioni di tonnellate (-53,4%), di cui 151mila tonnellate di merci in container (-60,3%) e 853mila tonnellate di altre merci varie (-51,9%). In calo anche il volume totale di rinfuse solide che è sceso del -20,8% a 3,0 milioni di tonnellate. Deciso incremento, invece, delle rinfuse liquide che sono state pari a quasi 1,2 milioni di tonnellate (+40,8%).

Lunedì prossimo alle ore 15:00 a Taranto, presso la sede di Economia dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, si terrà il terzo workshop sul tema dei trasporti e della logistica promosso dall'Autorità Portuale di Taranto nell'ambito del progetto europeo “GIFT 2.0 - Greece - Italy Facilities for Transport”, finanziato a valere sul Programma Europeo di Cooperazione Territoriale Grecia-Italia 2007-2013. Il terzo degli eventi formativi avrà per tema “Progettazione Europea nel settore dei Trasporti e della Logistica” e farà seguito ai precedenti incontri del 27 marzo e del 10 aprile rispettivamente sui temi “La politica europea in materia portuale e dei trasporti” e “Economia dei trasporti e del Mediterraneo”.

Durante il terzo evento formativo saranno illustrate le linee generali previste dalla programmazione comunitaria 2014-2020 in materia di trasporti e logistica, con approfondimenti sui Programmi di Cooperazione Territoriale Europea, sul PON Trasporti 2007-2013, sul PON Infrastrutture 2014-2020 e sul POR Puglia. Oltre ad una panoramica di dettaglio sul quadro strategico nazionale e sulla “Legge Obiettivo” per i sistemi portuali, SRM - Studi e Ricerche per il Mezzogiorno proseguirà l'attività di analisi del trasporto marittimo avviata nel corso dell'ultimo workshop.

Interverranno, in qualità di relatori, Sergio Prete, presidente dell'Autorità Portuale di Taranto, Giuseppe Gargano, referente del Cross-Border Info Point per il programma Grecia-Italia e, per conto di SRM, Alessandro Panaro, responsabile dell'Ufficio Infrastrutture, Finanza Pubblica e Public Utilities.




http://www.informare.it/news/gennews...co-1Q-2015.asp
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old May 12th, 2015, 10:30 PM   #28
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Qualcuno ha notizie e/o aggiornamenti su vari lavori che stanno effettuando al Porto di Taranto e alla piastra logistica?
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old May 15th, 2015, 07:47 PM   #29
Tapae
Registered User
 
Join Date: Jan 2014
Posts: 119
Likes (Received): 97


L’Autorità Portuale ha chiuso oggi la procedura di gara per l’appalto dei lavori del “Centro servizi polivalente per usi portuali al Molo San Cataldo nel porto di Taranto”. I lavori sono stati aggiudicati, utilizzando il criterio dell’offerta più vantaggiosa e a seguito dell’espletamento della verifica della anomalia, al costituendo raggruppamento di imprese Christian Color di Taranto-Cardinale Srl-Antonucci Termoidraulica srl – una delle 15 imprese concorrenti – per un importo a corpo pari a 6.632.660 euro comprensivi di oneri per la progettazione e la sicurezza a seguito di attività di verifica economica dell’offerta. Con la sottoscrizione del contratto di appalto si darà avvio alle attività di progettazione esecutiva (offerta in 25 giorni) e alla realizzazione dei lavori (offerta in 365 giorni). Il progetto del Centro Servizi Polivalente è stato scelto tramite un concorso di progettazione a premi, espletato nel 2008, e vinto dal prof. Rosario Pavia.

Il Centro Servizi Polivalente rappresenta un’importante opera architettonica sia per il porto che per la città. E’ inserito all’interno del più vasto progetto di riqualificazione del waterfront in grado di potenziare l’interrelazione porto-città. Le attività e gli eventi che sarà possibile svolgere in questa nuova sede avranno lo scopo di creare e rafforzare una più forte identità fondata sulla fusione armonica della cultura urbana e di quella marittima, dove il mare rappresenta la principale risorsa in grado innescare processi di sviluppo locale e di rigenerazione urbana sostenibile nel tempo. Tale processo virtuoso contribuirà pertanto a potenziare una “Cultura del Mare” che si diffonda e pervada il tessuto sociale per un porto che vuole aprirsi a traffici mercantili e turistici oltre a quelli storici della grande industria. L’edificio che verrà realizzato potrà essere usato a supporto di passeggeri e crocieristi. Lo riferisce il presidente dell’Autorità Portuale di Taranto Sergio Prete.
Tapae no está en línea   Reply With Quote
Old May 19th, 2015, 09:36 AM   #30
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Da quanto ne sento parlare....speriamo che si proceda celermente, mi sono rotto di vedere Taranto e il suo porto asservita esclusivamente alla grande industria...
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old June 5th, 2015, 11:15 AM   #31
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,697
Likes (Received): 1139

05.06.15

Quote:
Porto di Taranto, Palazzo Chigi: massimo impegno per un hub strategico


“Mantenere aperte le prospettive del Terminal, tutelare al meglio i lavoratori”.
La strategicità del Porto di Taranto e del suo Terminal è stata ribadita, a Palazzo Chigi, durante l’incontro con le istituzioni locali (il Sindaco Ippazio Stefano, il Presidente dell’Autorità Portuale Sergio Prete) e le organizzazioni sindacali di categoria nazionali e territoriali.

Per l’Esecutivo - rappresentato dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, dal Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e dalla Sottosegretaria al Lavoro Teresa Bellanova - il Porto di Taranto rappresenta una priorità per il Paese e per l’Europa, nel quadro del cosiddetto Corridoio Nord-Sud.

Per tale ragione, nel mentre richiama l’Azienda TCT al massimo senso di responsabilità, il Governo ribadisce il proprio impegno ad operare per mantenere aperte le prospettive produttive e occupazionali del Terminal e tutelare al meglio i 540 lavoratori interessati dalla vertenza.
Regione Puglia
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old June 5th, 2015, 12:07 PM   #32
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Ormai a Chigi fanno più incontri per questo porto morente che per tutto il resto
Un incontro a settimana fra un po'
Spero che la stessa operosa attenzione venga riservata anche agli altri scali che potrebbero avere difficoltà negli anni a venire
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old June 25th, 2015, 04:54 PM   #33
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Quote:
Originally Posted by C0nTainEr View Post
Ormai a Chigi fanno più incontri per questo porto morente che per tutto il resto
Un incontro a settimana fra un po'
Spero che la stessa operosa attenzione venga riservata anche agli altri scali che potrebbero avere difficoltà negli anni a venire
Per forza...si sono disimpegnati tutti...generando un sacco di lavoratori col sedere per terra...che dici, hanno pari dignità anche i lavoratori del Porto di Taranto o siccome qualcuno ha deciso che il porto debba morire è giusto che muoiano tutti? No, giusto per capire. E cmq di operoso, nel senso letterale del termine, io non vedo proprio nulla, se non un preoccupante quanto tragico immobilismo e menefreghismo degli Enti Pubblici, dei Politici e dei privati....
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old June 25th, 2015, 06:13 PM   #34
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

A Taranto sono stati commessi errori a monte, non è solo questione dei dragaggi mancati.
Ovvio che i lavoratori vadano tutelati, mi vergogno fin a specificarlo da quanto è ovvio e banale questo concetto, ma perseguire con altri finanziamenti sul TCT è solo un palliativo imho
Tutto qui, non ti scaldare
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old June 25th, 2015, 07:30 PM   #35
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Quote:
Originally Posted by C0nTainEr View Post
A Taranto sono stati commessi errori a monte, non è solo questione dei dragaggi mancati.
Ovvio che i lavoratori vadano tutelati, mi vergogno fin a specificarlo da quanto è ovvio e banale questo concetto, ma perseguire con altri finanziamenti sul TCT è solo un palliativo imho
Tutto qui, non ti scaldare
Non mi scaldo, ma la delicatezza della questione e l'incertezza del futuro di molte persone non fanno certo rimanere sereni, e il tuo commento lapidario mi sembrava quantomeno infelice, tanto da farmi rispondere in quel modo comunque civile. Deciso forse, ma civile.
E comunque, data la centralità di Taranto nel Mediterraneo, che si facciano interventi volti a farne un porto importante come lo era e lo stava diventando prima, non credo sia cosa sbagliata e soprattutto diversificherebbe l'economia di questa parte di territorio che è sempre stata troppo basata sulla monocultura dell'acciaio, peraltro in crisi profonda.
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old June 25th, 2015, 07:51 PM   #36
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Non era un commento lapidario
Spero che la stessa attenzione che il Governo sta riservando a Taranto venga riservata anche agli altri scali potenzialmente in difficoltà
L'ho detto e l'ho ripeto
Detto questo il trasbordo dei contenitori a Taranto avrà un futuro molto molto complicato, in ogni caso
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old June 26th, 2015, 10:55 AM   #37
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Quote:
Originally Posted by C0nTainEr View Post
Non era un commento lapidario
Spero che la stessa attenzione che il Governo sta riservando a Taranto venga riservata anche agli altri scali potenzialmente in difficoltà
L'ho detto e l'ho ripeto
Detto questo il trasbordo dei contenitori a Taranto avrà un futuro molto molto complicato, in ogni caso
Io discuto proprio su questo: tutto questo impegno non lo vedo da parte del Governo. Infatti oggi stanno tutti in mezzo ad una strada.
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Old June 26th, 2015, 11:15 AM   #38
C0nTainEr
BANNED
 
Join Date: Mar 2012
Location: Maledetto Anfiteatro
Posts: 4,041
Likes (Received): 5003

Sarà...a palazzo Chigi tante riunioni non le hanno mai fatte per nessun altro terminal in difficoltà
C0nTainEr no está en línea   Reply With Quote
Old July 3rd, 2015, 11:29 PM   #39
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,729

Evergreen al porto di Taranto



http://online.stradeeautostrade.it
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old July 7th, 2015, 09:08 AM   #40
Nick Fly
Nick Fly
 
Join Date: Jan 2015
Location: Taranto [ ] - Corato [X]
Posts: 721
Likes (Received): 198

Ma questa è una foto di repertorio giusto?
__________________
Tre sono le città più belle del mondo: Budapest, Bucarest e.........!
Nick Fly no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 08:33 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us