MESSINA | Porti di Messina e Milazzo - Page 4 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Porti, navi ed infrastrutture correlate


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old November 25th, 2009, 01:25 PM   #61
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

Sotto l'albero di Natale la super banchina croceristica
Intanto il Consiglio Superiore dei lavori pubblici ha rinviato l'esame del Piano regolatore del porto

[IMG]http://i45.************/2a6l3rm.jpg[/IMG]

Alessandro Tumino
Il porto si è già allargato, di circa 8.000 metri quadrati, ma ancora non si vede. Non ci vuole molto, però, perché la città si renda conto degli effetti dei lavori strutturali che saranno completati a Natale, per l'avanzamento ed allineamento delle banchine Vespri e Colapesce, prima costituenti un lungo angolo acuto.
Ieri mattina, all'interno dei cantieri aperti un paio d'anni fa dall'Autorità portuale, l'impresa Tecnis ha cominciato a montare sugli ultimi 6 pilastri ancora emergenti senza copertura l'ultima "piastra" della nuova grande banchina unica: quella che sarà lunga 455 metri e che probabilmente si chiamerà soltanto "Colapesce". Con a disposizione, tra la Capitaneria e largo Minutoli, un ampio piazzale dedicato allo sbarco ed all'accoglienza del popolo dei croceristi. «Le nuove strutture saranno complete entro quest'anno – garantisce l'ing. Francesco Di Sarcina, responsabile del procedimento – mentre per le finiture, come ad esempio la pavimentazione liscia corazzata, si finirà a gennaio. Per febbraio-marzo, comunque, con l'avvio della nuova stagione crocieristica, il porto sarà attrezzato al meglio per far attraccare le navi più grandi del mondo». Si tratta di un progetto tra i più innovativi mai realizzati a Messina per il potenziamento del porto storico con ovvi riflessi anche per il trasporto passeggeri e il segmento commerciale.
Fu redatto alla fine degli Anni '90 dalla sezione di Messina del Genio civile delle Opere marittime (diretta da Lorenzo Ceraulo) per conto dell'Autorità portuale che ottenne un finanziamento rilevantissimo, quasi trenta miliardi delle vecchie lire poi divenuti 15,5 milioni di euro. La direzione lavori è dello Stesso Genio civile Opere marittime, in particolare dell'ing. Fabio Arena. L'obiettivo di questo particolare appalto è strettamente legato a quello della complessiva ristrutturazione del porto svolta a cavallo tra gli Anni '90 e i primi dieci del 2000: lì dove c'era un porto di vecchia concezione dagli inquietanti segni di logoramento connessi anche alle condizioni della via Vittorio Emanuele, si crea un'infrastruttura con materiali avanzati e tutelata da una recinzione completa e da un sistema di telecamere in attuazione della normativa anti-terrorismo post 11 settembre 2001.
Ora, questo cerchio si chiude. Si danno garanzie, e spazi meno ristretti, ai migliori operatori del crocerismo mondiale. Ma qualcosa d'importante manca, e bisognerà provvedervi presto.
Nel nuovo sito s'impone un collegamento razionale (ma quale?) con l'attuale sistema d'accoglienza e di check in e un bel po' di verde. L'odierno terminal, estetica a parte, è ubicato dall'altra parte del porto, davanti al molo 20 Settembre. Mentre dai primi del 2010, autentiche "città galleggianti" da 3.000 o 4.000 passeggeri sbarcheranno davanti all'Inps e al Jolly. Pare logico realizzare qui il vero terminal, o un secondo, come prevede il nuovo Piano regolatore del porto sott'esame a Roma.
A proposito ecco una novità all'italiana. La seduta del Consiglio superiore dei Lavori pubblici, che avrebbe dovuto dare il decisivo parere all'approvando Prg portuale (vige sempre quello del 1952...), è stato rinviato a tempo indeterminato in attesa che si ricomponga, con nuove nomine, la componente di consulenti esterni del medesimo Consiglio. Che beffa: ma, dopo 57 anni dall'ultimo Prg del porto, mese più o mese meno...

fonte:gazzettadelsud.it
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old November 25th, 2009, 02:23 PM   #62
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,707

Wow!
Fantastico!

__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old December 12th, 2009, 11:02 AM   #63
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

Prg del porto Saranno spostati aree commerciali e scalo traghetti
La Capitaneria trasferita in via TonnaraIl documento trasmesso al Consiglio

[IMG]http://i48.************/rivvvo.jpg[/IMG]


MILAZZO Il nuovo porto turistico nell'area definita dai moli Rizzo e Marullo, fino a parte della banchina XX Luglio con ovviamente lo specchio acqueo prospiciente; il porto commerciale lungo la via Tonnara, la cantieristica lungo la via Acqueviole.
Sono queste le previsioni contenute nel protocollo d'intesa sottoscritto da Comune di Milazzo e Autorità portuale da inserire nel Piano regolatore del porto. Un'intesa questa che dovrà essere approvata prima dal consiglio comunale di Milazzo e quindi dal Comitato portuale. La proposta ormai dallo scorso ottobre risulta essere stata trasmessa alla presidenza del consiglio comunale ma ancora non è stata affrontata dalle forze politiche. Eppure avrebbe dovuto essere una formalità visto che nell'individuazione del ruolo assegnato alle banchine nel protocollo in pratica si tiene conto della deliberazione assunta nel 2006 dal consiglio comunale di Milazzo che ha individuato lo specchio acqueo antistante il Tennis e vela quale area per il porto hub e l'area limitrofa alla via Tonnara-Nino Bixio per la cantieristica ed assistenza ai natanti da diporto.
Ma vediamo nel dettaglio quanto contenuto nel protocollo, partendo dagli immobili di Molo Marullo. "I magazzini Marullo saranno dedicati alle aree di interazione porto-città (waterfront), mentre tutto lo specchio acqueo prima indicato dovrà essere il più possibile separato dal resto del porto, attraverso la costruzione di nuovi moli di separazione dalla parte commerciale. E' ammessa – si legge in quest'area solo la realizzazione del terminal per i mezzi di linea solo passeggeri (aliscafi, catamarani, charter estivi per le Eolie, etc) mentre le parti concordano che nessuna nave di linea (traghetti o altro di natura commerciale) potrà accedere alla predetta area portuale. Resta inteso che in detta area si darà la possibilità di accesso al diportismo, al fine di imprimere una finalità prettamente turistica alla stessa. Ciò sarà oggetto di apposito protocollo di intesa tra l'Amministrazione comunale e l'Autorità portuale al fine di disciplinare compiutamente l'accesso e l'uso per le finalità da diporto".
Nell'accordo viene prevista una limitazione all'attività commerciale del porto limitata "alla riorganizzazione delle funzioni attuali, ovvero la movimentazione di prodotti sfusi (che oggi avvengono sulla banchina XX Luglio) mediante gru (lo-lo)", mentre per quel che concerne i traghetti per le isole Eolie saranno ricollocati subito dopo l'area turistica, "mediante un numero di banchine, moli e piazzali sufficienti a garantire la gestione ordinata ed in sicurezza di tali traffici secondo una proiezione di crescita di circa 15 anni".
Sul molo foraneo è ammesso invece "un opportuno allungamento, sia in modo da poter proteggere i nuovi moli, che per spostare tutti i servizi portuali attualmente ivi ormeggiati ed utilizzare tale banchina, della lunghezza di circa 300 metri, per la realizzazione di un terminal crocieristico stabile, dotato di spazi di parcheggio per i pullman e di stazione marittima di accoglienza. Sarà, comunque, valutata la possibilità di allocare detto terminal in una posizione ancora più strategica, ovvero di fronte i Molini Lo Presti. Dove oggi esiste il rifornimento di carburanti per gli aliscafi – si legge sempre nel documento programmatico di Comune ed Autority - sarà in futuro ubicata la nuova Capitaneria di Porto ed in genere i servizi ancillari del porto, con i relativi accosti marittimi. I bunkeraggi saranno traslocati sull'avamporto"
Infine l'area per la cantieristica che nascerà lungo la via Acqueviole, "dove troveranno collocazione prioritariamente i servizi della nautica già oggi espletati con regolari concessioni lungo la marina attuale. Potranno essere previsti travel lift comuni e darsenette di accosto e riparazione dei mezzi". Nel protocollo si concorda che "il prolungamento del porto che seguirà come conseguenza di tali apporti non potrà in ogni caso raggiungere l'ubicazione dell'hotel "La Silvanetta", in modo da garantire sempre la manovrabilità in sicurezza delle navi in accesso, senza che esse accostino troppo i vicini pontili della raffineria. Inoltre – è sempre scritto in questo accordo – "non saranno previste aree di stoccaggio merci di eccessive e immotivate dimensioni, specie se da destinarsi alla movimentazione

fonte:gazzettadelsud.it
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old December 18th, 2009, 09:34 PM   #64
Calò
European user
 
Calò's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Novara
Posts: 17,048
Likes (Received): 1716

Via libera al piano regolatore del porto

ROMA - Disco verde dall'assemblea generale del Consiglio superiore dei lavori pubblici, al piano regolatore del porto di Messina (dove è previsto l'ampliamento dell'approdo di Tremestieri per l'imbarco dei mezzi pesanti verso la Calabria), al piano integrato di Sviluppo Urbano sostenibile 'Lucca dentro', alla metropolitana di Roma-Linea C, (tratta T2 e T3) e alla ristrutturazione del parcheggio interrato all'area del Galoppatoio di Villa Borghese.

Lo rende noto il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti spiegando che l'assemblea, presieduta da Angelo Balducci, ha, inoltre, espresso parere favorevole sulle norme tecniche inerenti le dighe. Con l'approvazione di tali progetti, si legge nella nota, "si dà un contributo sostanziale alla soluzione di tematiche che con la realizzazione delle opere conseguenti forniranno un importante valore aggiunto alla sicurezza, alla qualità della vita e all'economia di gestione delle opere stesse".
__________________
Claudio
Calò no está en línea   Reply With Quote
Old March 17th, 2010, 12:08 PM   #65
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

Milazzo (da Panoramio)
[IMG]http://i43.************/52kphi.jpg[/IMG]
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old March 17th, 2010, 07:52 PM   #66
DueMari
Registered User
 
DueMari's Avatar
 
Join Date: Jul 2007
Location: Messina
Posts: 1,968
Likes (Received): 85

Domani in città la Msc Magnifica

Per l'arrivo domani della Msc Magnifica, che effettuerà lo scalo inaugurale a Messina, grazie alle intese del sindaco Giuseppe Buzzanca e del presidente della provincia, Nanni Ricevuto, ai turisti che sceglieranno di visitare la città sarà offerta la possibilità di visitare il teatro Vittorio Emanuele con il quadro della Vucciria esposto, il Monte di Pietà e la Chiesa nel Nuovo Oratorio della Pace, ove sono conservate le Barette che per la prossima Pasqua saranno portate in processione.

Per l'evento dell'inaugural call, sono stati poi disposti all'intero del terminal marittimo, stand espositivi con i pupi della famiglia Gargano, e ceramiche di Santo Stefano. Sarà anche allestito un punto enogastromico con i tipici prodotti dolciari della città e alcune eccellenze del territorio provinciale.

L'iniziativa rientra nel quadro dell'impegno prioritario dell’Amministrazione comunale assieme alla Provincia Regionale ed all'Autorità portuale, di stimolare la crescita del porto di Messina, attuando politiche commerciali adeguate ed accrescere le escursioni nella città dello Stretto.

fonte: 98cento.it
DueMari no está en línea   Reply With Quote
Old March 19th, 2010, 11:20 AM   #67
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638


Tremila in città Piacciono a tutti l'accoglienza e le visite guidate
In fila al Teatro e al Museo per la "Vucciria" di Guttuso e i quadri di Antonello e Caravaggio

[IMG]http://i43.************/2872ibt.jpg[/IMG]

Roberta Cortese
Su questo nessuno osa discutere: Taormina e l'Etna restano un punto fermo tra le mete dei crocieristi che sbarcano a Messina. Ma perché non proporre l'alternativa di un mini tour nella stessa città, che tanto ha da offrire?
Un giro organizzato, però, con degli accompagnatori che indirizzino i turisti verso i luoghi da visitare, evitando loro il disagio di vagare spaesati senza una meta precisa, alla ricerca di qualcosa di bello da immortalare con l'immancabile fotocamera. Un'idea? No, realtà. Ed è ciò che ieri hanno potuto vivere buona parte dei passeggeri, quasi tremila, della nave "Magnifica" della compagnia Msc, che ha scelto Messina tra le tappe del suo viaggio inaugurale. Per l'occasione, la Provincia, nell'ambito dell'impegno prioritario stabilito con il Comune e l'Autorità Portuale per stimolare la crescita del porto, ha organizzato un'accoglienza in grande stile, con il terminal marittimo abbellito dai pupi della famiglia Gargano e dalle ceramiche di S. Stefano e con personale pronto a fornire materiale informativo.
Dopo il benvenuto, tuttavia, gli ospiti, è questa la grossa novità, non sono stati lasciati soli e a rendere più piacevole la permanenza a quanti hanno deciso di soffermarsi in città, ci hanno pensato, oltre alla bella giornata di sole, i quindici stagisti del corso di laurea in Programmazione e Promozione turistica, che nelle vesti di accompagnatori, con una perfetta padronanza delle lingue straniere, li hanno condotti per un itinerario programmato che ha toccato alcune delle nostre maggiori attrattive: il teatro Vittorio Emanuele, con le opere di Guttuso, Colapesce e la Vucciria, piazza Municipio, piazza Antonello con la Galleria Vittorio Emanuele, il Monte di Pietà, la chiesa Nuovo Oratorio della Pace (aperta per l'occasione dall'Arciconfraternita degli Azzurri), fresca di restauro, dove sono state nuovamente collocate le Barette, la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea della Provincia, e, infine, la Cattedrale, per lo spettacolo del Campanile e del Tesoro.
«Abbiamo pensato un percorso breve, considerato che i gruppi, composti da 15-20 persone, si muovono a piedi, ma significativo», ha spiegato Girolamo Barbera, funzionario del corso di laurea presente anche alla Bit di Milano, in base ad un progetto realizzato di concerto con la Provincia.
E tranne qualche piccola comitiva che ha "dispensato" le guide (con tanto di mancia!) dal loro compito, preferendo girare in autonomia, i crocieristi hanno dimostrato di gradire il servizio fornito dai giovani stagisti. «Trovare questi ragazzi ad accoglierci è stata una piacevole sorpresa – hanno detto Lilli e Enrico Maggiani, liguri delle Cinque Terre, nell'ammirare le Barette –. Siamo già stati a Messina, ma in quell'occasione abbiamo dovuto arrangiarci da soli.
Stavolta, invece, l'accompagnatore ci ha deliziato con il suo sapere e abbiamo potuto meglio apprezzare la bellezza dei luoghi. Abbiamo trovato stupendi il Colapesce di Guttuso e il Monte di Pietà».
«Molto bene, complimenti. Se non ci fossero state le guide, non avremmo saputo dove andare», hanno aggiunto Ignasi e Alicia, della Catalogna. Dopo il giro in città, un'altra, e stavolta dolce, sorpresa, ha atteso i passeggeri prima di risalire a bordo della nave: un souvenir tutto messinese di ghiotta pignolata, mentre alle signore è stato offerto un omaggio floreale, con le mille rose messe a disposizione dal Comune. «Ci tenevamo a dare la giusta immagine della città e di tutta la provincia – ha spiegato il tecnico di Palazzo dei Leoni, Gennaro Caputo – considerato anche il fatto che sulla "Magnifica" viaggiano circa 150 giornalisti accreditati da tutta Europa. In generale, tuttavia, stiamo facendo sì di prepararci al meglio per la nuova stagione crocieristica, ormai alle porte, che prevede numeri raddoppiati rispetto alla precedente». Nei prossimi giorni, infatti, il Terminal si presenterà in una veste ancora più accogliente ma oltre al primo impatto visivo, bisogna fare anche altro affinchè i crocieristi preferiscano la città ad altre mete: «Ci vorrebbe più collaborazione tra le stesse istituzioni – ha continuato Caputo – a partire dalla Curia, che potrebbe rendere fruibile alcuni luoghi sacri, ma anche con i commercianti per stabilire l'apertura dei negozi. Bisogna programmare dei percorsi specifici che rispettino le diverse esigenze dei turisti, itinerari culturali e all'insegna dello shopping. E lo stesso tour in città va promosso all'interno delle navi, assieme alle classiche escursioni come a Taormina o sull'Etna».
Viva soddisfazione ieri nei vertici istituzionali di Comune, Provincia e Autorità portuale: «Io credo che non c'era mai stato tanto entusiasmo attorno al crocerismo – sottolinea il presidente di Palazzo dei leoni, Nanni Ricevuto – ed è su questa strada che, tutti assieme, dobbiamo continuare. Come Provincia pensiamo ora a proporre la nostra Galleria d'arte moderna e contemporanea, all'esposizione permanente delle Barette, ad escursioni a Ganzirri e giri con le feluche, e soprattutto alle aree della Fiera che devono aprirsi ai croceristi come avverrebbe nelle grandi città d'Europa». Spazi e risorse di qualità che, se valorizzati in modo stabile e quotidiano, offrirebbero certo qualcosa in più della gradevolissima accoglienza con omaggio di dolci tipici o della stessa visita guidata di ieri. Comunque un bel passo avanti.

fonte:gazzettadelsud.it
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old March 19th, 2010, 11:41 AM   #68
DueMari
Registered User
 
DueMari's Avatar
 
Join Date: Jul 2007
Location: Messina
Posts: 1,968
Likes (Received): 85


Ottime notizie....speriamo solo che il valorizzare le attrattive di Messina non rappresenti l'eccezionalità ma la norma!
DueMari no está en línea   Reply With Quote
Old April 6th, 2010, 12:16 AM   #69
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 106

complimenti!
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old April 8th, 2010, 11:02 AM   #70
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

La nuova banchina per le navi da crociera del porto di Messina, potranno attraccare anche le navi più grandi del mondo.

Foto di avvocatodeldiavolo
[IMG]http://i41.************/2588eh3.jpg[/IMG]
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old April 13th, 2010, 12:43 PM   #71
DueMari
Registered User
 
DueMari's Avatar
 
Join Date: Jul 2007
Location: Messina
Posts: 1,968
Likes (Received): 85


E proprio a proposito...

Il porto "rinnovato". Terminati i lavori di ampliamento della banchina Colapesce

455 metri di superficie: spazi importanti per i flussi crocieristici in arrivo in città. Da ultimare la fase di collaudo. Quasi chiuso l’iter avviato nel 2005 dall’Autorità Portuale, già concentrata su altri interventi a Messina e Milazzo

Sono praticamente finiti i lavori di allineamento delle banchine Colapesce e Vespri, divenute ormai un’unica struttura da 455 metri con 8.000 di piazzale. Spazi importanti per i flussi crocieristici che con decisione puntano su Messina. A confermare il raggiungimento quasi definitivo del traguardo è il responsabile del procedimento per l'Autorità Portuale, l'ing. Massimiliano Maccarone: «Il verbale degli interventi è stato compilato, è stata anche asfaltata la parte di via Vittorio Emanuele interessata dai lavori. Resta la fase del collaudo, attualmente eseguita per un terzo». Solo la parte centrale è stata infatti verificata, mancano all’appello gli angoli destro e sinistro della banchina.

L’opera di ampliamento è stata appaltata nel dicembre del 2005 dalla stessa Autorità Portuale grazie ad un finanziamento ministeriale di 15 milioni di euro, aggiudicato nel luglio del 2006
dall’Ati guidata dalla 0 Tecnis Spa e
composta dalle imprese Cogip srl, Silmar srl e Sigenco Spa. La direzione dei lavori è stata invece affidata alla sezione di Messina del Genio civile Opere marittime, che ne aveva progettato la realizzazione fin dagli anni ‘90. Tortuoso il cammino che ha portato alla sua realizzazione, riuscita grazie al contributo di tutti i presidenti che si sono succeduti, da Vermiglio a Garofalo fino all’attuale, Dario Lo Bosco. Un percorso caratterizzato da difficoltà di carattere progettuale, amministrativo e anche giudiziario, ultima la sentenza del Tar dello scorso novembre con la quale è stato accolto il ricorso presentato dal raggruppamento composto dalla Trevi Spa di Cesena e dalla Demoter Spa di Messina avverso l’aggiudicazione dei lavori, formalmente annullati ma di fatto proseguiti (vedi articolo correlato in basso). Un faccenda che ha anche un peso economico non indifferente per l’Authority, che dovrà sborsare una quota importante per il risarcimento del cosiddetto “danno curriculare”, più le spese legali e quelle di consulenza tecnica.

Oggi è però giunto il momento di raccogliere i frutti di questo lungo iter. Esteticamente l’ampia superficie rappresenta un colpo d’occhio per chi percorre la cortina. Ancora più interessanti sono le prospettive per ciò che riguarda la già citata attività crocieristica. La possibilità di consentire l'attracco a più navi contemporaneamente, l’ampio spazio di manovra per quelle più grandi che sbarcheranno nel porto cittadino: “città mobili” lunghe fino a 333 metri.
Certo c’è ancora molto da lavorare sull’accoglienza ai viaggiatori e sui percorsi turistici cittadini studiati a misura di crocerista, ma la fine dei lavori sulla banchina insieme all’ultimazione delle piazzette tematiche rappresenta un segnale sulla via da continuare a percorrere.

Intanto a molti continua a non andare giù la scelta estetica di recintare il porto, così come quella amministrativa di negare l’accesso ai non addetti ai lavori, privando ad esempio molti cittadini della passione della pesca: «E’ stato deciso di utilizzare la superficie come area di lavoro - ci spiega ancora Maccarone -. Esiste quindi la necessità di fare in modo che vengano rispettate le condizioni di sicurezza, come previsto dagli standard internazionali. Carico e scarico di merci, salita e discesa di croceristi dai pullman, ordinaria attività portuale. Io faccio sempre l’esempio dall’aeroporto, anche lì non si può fare ciò che si vuole. Lo spazio già non basta per le attività del porto, anche per questo si è lavorato sull’ampliamento». La cittadinanza però, ha il diritto di potere godere dell’affaccio a mare, motivo per cui sarebbe giusto individuare un ideale spazio aperto anche per lo svolgimento dell’attività sportiva (pesca ma anche footing). «Sono d’accordo, un luogo naturale come potrebbe essere il Ringo (ma anche la cittadella fieristica, ndr) per accogliere le esigenze dei cittadini - continua Maccarone -. Prevedere una gestione comunale di un’area aperta al pubblico»

Aree magari da recuperare, come la zona falcata, sulla quale l’Autorità ha già dei progetti definiti ma per i quali attende un responso, in stand-by, in attesa che si sblocchi la vicenda Ente Porto. Un luogo da riqualificare per i messinesi e per i "forestieri". Ma sono diversi gli interventi in fase di pianificazione o già in esecuzione. Manutenzioni di varia natura sul lungomare. A breve sarà completata l’opera di abbattimento dei muri che “chiudevano” l’ex gasometro. Bisognerà intervenire sulla cabina dell’Enel. Senza dimenticare i procedimenti strutturali per l’avvio del servizio Metromare (vedi articolo correlato) e le opere già avviate a Milazzo, come il dragaggio dei fondali, il completamento delle banchine nel tratto compreso tra largo Buccari (zona dove oggi approda la nave veloce per le Eolie) sino all’area antistante piazza Marconi (via Tonnara) e la realizzazione del pontile aliscafi sulla banchina Rizzo. (in photogallery altri scatti di Sturiale)

fonte: tempostretto.it
DueMari no está en línea   Reply With Quote
Old May 11th, 2010, 11:16 AM   #72
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

10/05/10 - L’ARMATORE DELLA “TRUMPY TOURS” RINGRAZIA IL COMUNE DI MILAZZO PER L’ACCOGLIENZA AI CROCERISTI DELLA “COSTA ALLEGRA”

E’ stata positiva la risposta della città all’opportunità crocieristica offerta dall’autorità portuale che ha programmato uno scalo nel porto milazzese domenica scorsa, 9 maggio, prevedendo un altro approdo giorno 22 maggio.

Infatti l’apertura dei negozi del centro cittadino e la disponibilità dell’Amministrazione ad aprire il Castello per la visita è stata molto apprezzata sia dagli ospiti sia dall’agenzia “Trumpy Tours” che si occupa per conto di Costa Crociere, delle escursioni in loco dei crocieristi.

Proprio questa mattina, la responsabile della Trumpy Tours di Genova, Claudia Schiappacasse ha inviato al Comune di Milazzo una lettera – che si allega al presente comunicato - per ringraziare “il Comune e tutti coloro che si sono adoperati per consentire l’apertura del Castello nella fascia oraria richiesta da Costa Crociere nonostante il giorno festivo e nonostante la permanenza della chiusura al pubblico del Castello”.

La responsabile della Trumpy Tours ha poi auspicato “una ulteriore rinnovata collaborazione in vista del successivo scalo di sabato 22, in orari e tempi ancora da verificare col personale di bordo”.

Con riferimento alle voci invece di una mancata pubblicizzazione dell’evento, il sindaco Lorenzo Italiano invece voluto ulteriormente precisare che “la comunicazione dell’arrivo della nave non è avvenuto attraverso il passaparola, in quanto gli uffici comunali, avuta la comunicazione ufficiale dell’Autorità portuale hanno informato le associazioni dei commercianti e diffuso un comunicato stampa, informando altresì i commercianti nel corso della riunione tenutasi al Diana qualche giorno addietro per illustrare il Piano commerciale

fonte:comunedimilazzo.it
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old May 22nd, 2010, 12:48 PM   #73
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638


E anche oggi la nave da crociera Costa "Allegra" nel porto di Milazzo!
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old May 22nd, 2010, 04:02 PM   #74
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,707

Quote:
Originally Posted by logan1975 View Post

E anche oggi la nave da crociera Costa "Allegra" nel porto di Milazzo!


Ottimo.

Quanto tempo sta??

Se ne vedono di turisti a fare shopping per Milazzo, vero??
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old May 22nd, 2010, 05:01 PM   #75
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 106

foto vogliamo vedere foto
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old May 22nd, 2010, 09:52 PM   #76
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638

Quote:
Originally Posted by brick84 View Post


Ottimo.

Quanto tempo sta??

Se ne vedono di turisti a fare shopping per Milazzo, vero??
Quanto una normale tappa, è arrivata stamattina ed è ripartita nel tardo pomeriggio. Si sono visti parecchi turisti in giro per il centro anche perchè stavolta sono stati accolti meglio di altre volte, con gruppetti folkoristici e musicisti sparsi qua e la per il centro e poi negozi aperti anche nel primo pomeriggio.


Quote:
Originally Posted by Alicata Dilecta View Post
foto vogliamo vedere foto
A dire la verità la nave in se non è un granche', credo sia la più piccola delle navi Costa, avevo portato con me la digitale ma non mi è sembrato valesse la pena. La cosa importante per me è che anche Milazzo, oltre a Messina, si stia ritagliando, nel suo piccolo, un angolino nel turismo crocieristico.
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old May 23rd, 2010, 12:59 PM   #77
Alicata Dilecta
Registered User
 
Alicata Dilecta's Avatar
 
Join Date: Dec 2009
Location: Licata Sabbiadoro
Posts: 3,692
Likes (Received): 106

non ha importanza la dimensione,l'importante e' immortalare
Alicata Dilecta no está en línea   Reply With Quote
Old May 23rd, 2010, 02:06 PM   #78
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638


Emmm per me le dimensioni sono importanti.....
Cmq la prossima volta immortalerò, promesso!!
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Old May 23rd, 2010, 04:06 PM   #79
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 46,707

Quote:
Originally Posted by logan1975 View Post
Quanto una normale tappa, è arrivata stamattina ed è ripartita nel tardo pomeriggio. Si sono visti parecchi turisti in giro per il centro anche perchè stavolta sono stati accolti meglio di altre volte, con gruppetti folkoristici e musicisti sparsi qua e la per il centro e poi negozi aperti anche nel primo pomeriggio.
Come immaginavo, circa 6 ore



Quote:
Originally Posted by logan1975 View Post
A dire la verità la nave in se non è un granche', credo sia la più piccola delle navi Costa, avevo portato con me la digitale ma non mi è sembrato valesse la pena. La cosa importante per me è che anche Milazzo, oltre a Messina, si stia ritagliando, nel suo piccolo, un angolino nel turismo crocieristico.
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old June 3rd, 2010, 11:10 AM   #80
logan1975
Registered User
 
logan1975's Avatar
 
Join Date: Mar 2007
Posts: 17,094
Likes (Received): 7638



Maxi molo per crociere Domani il taglio del nastro

Ci saranno le massime autorità civili, religiose e militari della città, domani alle 11 in porto, per l'inaugurazione della grande banchina croceristica realizzata dall'Autorità portuale. I lavori di rettifica ed allineamento dei moli Colapesce e Vespri, svoltisi tra il 2006 e il 2010 con una spesa di 15,5 milioni di euro, si sono conclusi già da tempo ma ora il professore Dario Lo Bosco, presidente dell'Authority, ha ritenuto fosse il momento giusto per dare risalto all'opera con l'inaugurale "taglio del nastro", nella fase dell'entrata nel vivo della stagione croceristica 2010. A breve infatti cominceranno a susseguirsi gli ormeggi delle ammiraglie, da 315-330 metri di lunghezza, del crocerismo internazionale, proprio quelle "città galleggianti" che risulteranno – grazie anche al cospicuo piazzale – le maggiori beneficiarie della nuova infrastruttura. L'allineamento dei due moli, costituenti prima un lungo angolo acuto, è stato realizzato su progetto del Genio Civile Opere marittime.

fonte:gazzettadelsud.it
__________________
North-east of Sicily

Lasciate entrare il cane coperto di fango: si può lavare il cane e si può lavare il fango, ma quelli che non amano né il cane, né il fango, quelli no, non si possono lavare.
Jacques Prévert
logan1975 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Tags
container, messina, milazzo, navi, porto, sicilia, sicily, trasporto

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 10:33 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us