GREEN BUILDING | Progettare e costruire "green" - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Altre discussioni > Progettare e costruire


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old September 2nd, 2014, 06:01 PM   #1
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

GREEN BUILDING | Progettare e costruire "green"

Da un decennio a questa parte c'è sempre più attenzione verso questo tema, che comprende i vari aspetti del 'costruire compatibilmente all'ambiente'; dalla scelta dei materiali...all'auto sostentamento energetico di un edificio...all'inserimento ambientale...

Cominciamo con questa "curiosità":

I green roofs, ossigeno per le nostre città


The Chicago City Hall

Tetti verdi: soluzione per mitigare l’isola di calore.
E’ stato appurato come parchi ed aree verdi abbiano un notevole pregio nell’abbassare di qualche grado la temperatura nei centri urbani, grazie alla capacità delle piante di assorbire molto calore della radiazione solare.
Una soluzione molto diffusa all’estero, ma non ancora in Italia, è quella di rinverdire i tetti degli edifici nelle città con manto erboso, piante,arbusti, piccoli alberi.
Con un tetto verde non solo si ottiene un effetto più mitigatore sulla temperatura delle nostre città, ma si favorisce anche l’isolamento termico e acustico delle abitazione, l’insediamento di ecosistemi animali, il filtraggio dell’acqua piovana inquinante e la riduzione dello smog presente nell’aria.
Una soluzione architettonica, quindi, oltre che bella esteticamente, utile anche sul piano ambientale e climatico per le nostre aree urbane.

classmeteo.it
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”

Denver800 liked this post
legolego no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 3rd, 2014, 12:08 AM   #2
Hiron8289
Registered User
 
Hiron8289's Avatar
 
Join Date: Jan 2014
Posts: 92
Likes (Received): 45

Quote:
Originally Posted by legolego View Post
Da un decennio a questa parte c'è sempre più attenzione verso questo tema, che comprende i vari aspetti del 'costruire compatibilmente all'ambiente'; dalla scelta dei materiali...all'auto sostentamento energetico di un edificio...all'inserimento ambientale...

Cominciamo con questa "curiosità":

I green roofs, ossigeno per le nostre città


The Chicago City Hall

Tetti verdi: soluzione per mitigare l’isola di calore.
E’ stato appurato come parchi ed aree verdi abbiano un notevole pregio nell’abbassare di qualche grado la temperatura nei centri urbani, grazie alla capacità delle piante di assorbire molto calore della radiazione solare.
Una soluzione molto diffusa all’estero, ma non ancora in Italia, è quella di rinverdire i tetti degli edifici nelle città con manto erboso, piante,arbusti, piccoli alberi.
Con un tetto verde non solo si ottiene un effetto più mitigatore sulla temperatura delle nostre città, ma si favorisce anche l’isolamento termico e acustico delle abitazione, l’insediamento di ecosistemi animali, il filtraggio dell’acqua piovana inquinante e la riduzione dello smog presente nell’aria.
Una soluzione architettonica, quindi, oltre che bella esteticamente, utile anche sul piano ambientale e climatico per le nostre aree urbane.

classmeteo.it
Vero, ma c'è un ma...
I ns. tetti non sono progettati per i sovraccarichi indotti.
Considera che i terrazzi dei ns edifici, se sono calpestabili, vengono calcolati normalmente con un sovraccarico max di 500kg/mq., altrimenti sono calcolati per sovraccarichi max di 200 kg/mq
Immagina di procedere ad una riconversione di una copertura.
Ci sarà oltre al peso di eventuali muretti, lo spessore dello strato di humus di almeno 40/50 cm(quindi un sovraccarico di almeno 600 kg/mq) aggiungi ,quando piove,un sovraccarico di circa 100/150 kg/mq, eventuali alberi o arbusti che con l'effetto del vento, inducono altre sollecitazioni, ergo, per realizzare quanto da te proposto, occorre rivedere il sistema statico calcolato, effettuare verifiche per i pilastri ed eventuali travi di rinforzo, impermeabilizzare in modo eccelso i solai per evitare qualsiasi tipo di infiltrazioni, prevedere un sistema di irrigazione ad hoc, individuare chi sosterrà le spese di manutenzione e poi... sarebbe felice il proprietario del piano sottostante di avere una spada di Damocle sulla testa ? Naaaaaa......non sulla mia testa
Forse fattibile con le nuove costruzioni...
__________________

Pedy, tom89 liked this post
Hiron8289 no está en línea   Reply With Quote
Old September 4th, 2014, 12:00 PM   #3
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Parigi, nasce la ‘città vegetale’


Villages Nature è il nuovo quartiere green a pochi chilometri dalla capitale francese

GIULIA MATTIOLI
Un nuovo quartiere residenziale che fungerà anche da polo turistico, dato che si trova soli 6 chilometri da Disneyland Paris e una trentina dalla capitale francese, sta sorgendo e sarà completato per il 2016. La notizia non consiste tanto nel ‘cosa’, ma piuttosto nel ‘come’: Villages Nature sarà infatti una vera e propria ‘città vegetale’, ossia un quartiere dove architettura e vegetazione, dove uomo e natura si fondono l’uno nell’altro.

Progetto nato da una joint venture tra il gruppo Euro Disney S.C.A. e Pierre & Vacances-Center Pars Group per segnare un nuovo traguardo nel turismo sostenibile family-friendly, Villages Nature è il quartiere che offrirà soggiorni di breve e media durata, e in cui l’armonia tra abitanti e natura sarà assoluta protagonista. Si tratta infatti di un parco naturale in cui sorgeranno cottage e appartamenti di pregio per un totale di 1730 residenze, che occuperanno appena il 10% della superficie disponibile. Le abitazioni, che si distingueranno dal punto di vista stilistico per ambientazioni tematiche (Bulle, Nature e Clan) saranno realizzate principalmente in legno e materiali locali, e godranno di elementi architettonici green, come i giardini pensili e i muri vegetali. La natura al centro dell’architettura, concepita in modo da offrire al visitatore uno scenario diverso in ogni periodo dell’anno. Non sono ammesse le automobili all’interno del parco, nel rispetto della natura e per mantenere alti i livelli di salubrità dell’area.

Joe Rohde, Vicepresidente Senior di Walt Disney Imagineering, racconta di aver scelto come metafore su cui allestire tutto il quartiere, ossia quella del giardino, per cui la natura è accessibile da qualsiasi punto del Villages Nature, e quella della presenza geotermale, che trova il suo regno nella meravigliosa Aqualagon, un laghetto riscaldato grazie all’energia geotermica. Thierry Huau, co-ideatore del progetto, paesaggista, urbanista ed etnobotanista di fama internazionale, descrive così il concetto alla base di Villages Nature: “La Natura è celebrata ogni giorno attraverso l’arredamento, la cucina, i giochi e ovviamente le fonti energetiche provenienti da madre natura: la geotermia, il sole e il vento. Autentico festival di colori e di profumi, di forme e di materiali, il giardino è ludico e floreale di giorno e musicale e fantastico di notte.”

http://www.lastampa.it/2014/09/04/sc...CK/pagina.html
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 4th, 2014, 06:49 PM   #4
Hiron8289
Registered User
 
Hiron8289's Avatar
 
Join Date: Jan 2014
Posts: 92
Likes (Received): 45

Quote:
Originally Posted by legolego View Post
Ecco... vedi ? ex novo...
Hiron8289 no está en línea   Reply With Quote
Old November 12th, 2014, 11:49 AM   #5
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Nove super camini solari per il Cairo


Il progetto Gate Residence di Vincent Callebaut incorpora nella copertura nove camini solari “Megatrees”, giardini pensili, fotovoltaico e turbine eoliche





– Il visionario architetto parigino Vincent Callebaut Architectures ha recentemente pubblicato i disegni per un nuovo progetto ad alta efficienza per il Cairo caratterizzato da nove scultorei camini solari soprannominati “Megatrees”, ovvero un sistema alternativo che integra verde pensile e ventilazione naturale estendendosi dalla copertura al seminterrato.

Il progetto è stato presentato alla Commissione per lo Sviluppo Urbano che ha accolto il progetto con interesse nel desiderio di “creare per il Cairo un edificio iconico simbolo di innovazione sostenibile, dopo decenni di degrado urbano”. Quest’architettura sostenibili decisamente visionaria soprannominata Gate Residence, comprenderà oltre 1.000 uffici, appartamenti, un centro commerciale e altri servizi per la città, tutti inseriti in un edificio certificato LEED Gold e progettato applicando molteplici soluzioni destinate all’efficienza energetica.
La caratteristica più insolita sono sicuramente le nove strutture “Megatrees” che come un vortice di metallo, vetro e verde pensile, si aprono nella copertura fino al seminterrato, portando illuminazione naturale e ventilazione anche alle aree più interne dell’edificio e trasformandosi in camini solari a tutti gli effetti.
La visione futuristica del progetto Gate Residence trasforma il tetto nel sistema attivo dell’edificio, affiancando ai camini solari ampie superficie a giardino pensile per migliorare l’isolamento, una copertura fotovoltaica per produrre energia elettrica, turbine eoliche ad asse verticale, il tutto inserito in un involucro trasparente basso emissivo.
(Rinnovabili.it)
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old November 14th, 2014, 03:02 PM   #6
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Prima casa passiva in canapa e calce d’Italia


Sorgerà in provincia di Pisa la prima Casa passiva in canapa e calce che grazie allo speciale biocomposto garantirà ottime performance energetiche e il massimo comfort

Grazie all’impiego di questo speciale biocomposto la villetta a due piani garantirà il massimo risparmio energetico arrivando addirittura ad evitare l’installazione dell’impianto di riscaldamento e di un impianto di condizionamento.
Naturale, traspirante e salubre, il biocomposto in canapa e calce permetterà di realizzare un involucro edilizio perfettamente isolato dal punto di vista termico e acustico, garantendo il massimo comfort abitativo, massimizzando il risparmio energetico ed abbattendo completamente l’impatto ambientale.
La struttura portante sarà in legno FSC, mentre i muri di tamponamento, dello spessore di 36 centimetri, saranno realizzati interamente dal composto in canapa e calce che farà anche da isolamento per la copertura. Le finiture esterne saranno realizzate con intonaco in bio-calce naturale con trattamento idrorepellente ai silicati
...
...
...
http://www.rinnovabili.it/greenbuild...e-ditalia-567/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old December 2nd, 2014, 02:38 PM   #7
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Parigi: completato il greenbuilding più ecoefficiente della città


Porta la firma di MVRDV “Pushed slab”, l’edificio ecoefficiente completato a Parigi e giudicato il greenbuilding più sostenibili della capitale francese


http://www.rinnovabili.it/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2014, 12:37 PM   #8
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Enabling Technologies for Net Zero-Energy Buildings–Funding Analysis
Zero Energy Building: utenti ancora troppo ‘ignoranti’ sui vantaggi dei NZEB

Secondo Frost & Sullivan, solo educando gli utenti finali e gli investitori privati sui vantaggi degli edifici NZEB, sarà possibile ottenere veri risultati

Secondo Frost & Sullivan l’attuale mancanza di consapevolezza degli utenti finali dei vantaggi portati con sé dalle tecnologie NZEB preclude una significativa fetta d’investimenti, limitando i finanziamenti unicamente alle attività governative o regionali ed eliminando invece quella fetta di mercato, composta dagli investitori privati, che potrebbe generare un vero boom di iniziative legate ai sistemi per l’efficienza energetica dei green building.
Nell’analisi “Enabling Technologies for Net Zero-Energy Buildings–Funding Analysis” la nota società di consulenza, in quanto a finanziamenti disponibili per le tecnologie NZEB, colloca al primo posto l’Europa, seguita da Nord America e Asia-Pacifico.
...
http://www.rinnovabili.it/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old December 17th, 2014, 03:19 PM   #9
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Iniziata la costruzione di Newpark, l’eco-villaggio ad energia zero della Malesia


Inizierà nei primi mesi del 2015 la costruzione dell’eco-villaggio Newpark, una città ecosostenibile completa di greenbuilding, energia pulita e tetti verdi



(Rinnovabili.it) – E’ pronta a partire la costruzione dell’innovativo eco-villaggio ‘Newpark’ per la centenaria città di Kluang, in Malesia, un progetto che cercherà di conciliare uno stile di vita ecosostenibile con le esigenze commerciali ed industriali di una città del 21° secolo, a firma di Pomeroy Studio un team di architetti da sempre specializzato nella realizzazione di soluzioni ecofriendly.
...
Volendo diventare un esempio per tutto il Paese, gli edifici di Newpark saranno un esempio di bioarchitettura e green building, costruiti prestando la massima attenzione alla qualità dei materiali, alla progettazione passiva, alla produzione di energia pulita, alla massimizzazione dell’illuminazione naturale e della ventilazione, fino ad arrivare all’impiego di sistemi per il recupero delle acque piovane e grigie, riducendo così il peso sull’ambiente ed i costi in bolletta.
La prima fase dello sviluppo inizierà nei primi mesi del 2015.
http://www.rinnovabili.it/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old February 10th, 2015, 04:06 PM   #10
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
La casa d’acqua rivoluzionerà il greenbuilding


Il trentaquattrenne Matyas Gutai realizza la casa di acqua che riesce a risparmiare energia con l’intercapedine riempita di liquido tra le lastre di vetro.

(Rinnovabili.it) – A volte le risposte più banali sono le più efficaci. L’inventore trentaquattrenne ungherese Matyas Gutai ha trovato il sistema per isolare le pareti con il più semplice dei materiali: l’acqua. La casa di acqua che ha costruito nel cortile di un magazzino di Budapest, la sua città natale, dimostra come un’intercapedine tra due lastre di vetro riempita con semplice H2O associata ad un sistema di controllo possa ridurre notevolmente l’energia necessaria per il riscaldamento.
...
rinnovabili.it
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old September 15th, 2015, 02:33 PM   #11
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Green Building, il futuro nell’edilizia sostenibile è la “riqualificazione spinta”


Il messaggio è stato lanciato nell'ambito del convegno “Edilizia sostenibile: politiche, trend, risultati e case study” che si è tenuto nell'Habitat Lab Saint-Gobain di Corsico

Si chiama “deep renovation”, che sta per “riqualificazione spinta”, è questa la nuova sfida in materia di sostenibilità in edilizia che attende il mondo delle costruzioni: un cambiamento radicale dell'intero edificio e non del singolo appartamento, che comporta una habitatlabsaintgobaincorsico.jpgriduzione dei consumi del 60-70%. Il messaggio è stato lanciato nell'ambito del convegno “Edilizia sostenibile: politiche, trend, risultati e case study” che si è tenuto nell'Habitat Lab Saint-Gobain di Corsico (MI), uno degli edifici più rappresentativi in Italia nell'ambito delle costruzioni green in quanto ha ottenuto la certificazione Leed Platinum, con il risultato finale di 90 punti su un massimo di 110, il punteggio più alto sul territorio Italiano.
“La cosiddetta riqualificazione spinta richiede un ripensamento delle tecnologie e della filiera, ma soprattutto dei processi finanziari ed amministrativi, e implica una serie di misure che devono essere messe in atto dal Governo” ha dichiarato Gianni Silvestrini, Presidente di Green Building Council Italia.

Il corso ha analizzato principalmente quella che Mario Pinoli, formatore di GBC Italia, ha definito “un'onda verde” che sta attraversando da alcuni anni il mercato dell'edilizia, ovvero un approccio olistico alla progettazione, costruzione e gestione di patrimoni immobiliari e di edifici secondo standard innovativi, misurabili, certificabili.
“L'edificio green deve, quindi, relazionarsi con il contesto in cui si trova, rispettando non solo determinati parametri di efficienza energetica, ma anche guardando complessivamente alla qualità dell'aria interna, la qualità ambientale e i consumi idrici” ha affermato Mario Pinoli.
http://www.e-gazette.it/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old October 16th, 2015, 02:09 PM   #12
Ugo Fantozzi
Registered User
 
Ugo Fantozzi's Avatar
 
Join Date: Aug 2013
Posts: 6,269
Likes (Received): 911

Quote:
Originally Posted by Hiron8289 View Post
Vero, ma c'è un ma...
I ns. tetti non sono progettati per i sovraccarichi indotti.
Considera che i terrazzi dei ns edifici, se sono calpestabili, vengono calcolati normalmente con un sovraccarico max di 500kg/mq., altrimenti sono calcolati per sovraccarichi max di 200 kg/mq
Immagina di procedere ad una riconversione di una copertura.
Ci sarà oltre al peso di eventuali muretti, lo spessore dello strato di humus di almeno 40/50 cm(quindi un sovraccarico di almeno 600 kg/mq) aggiungi ,quando piove,un sovraccarico di circa 100/150 kg/mq, eventuali alberi o arbusti che con l'effetto del vento, inducono altre sollecitazioni, ergo, per realizzare quanto da te proposto, occorre rivedere il sistema statico calcolato, effettuare verifiche per i pilastri ed eventuali travi di rinforzo, impermeabilizzare in modo eccelso i solai per evitare qualsiasi tipo di infiltrazioni, prevedere un sistema di irrigazione ad hoc, individuare chi sosterrà le spese di manutenzione e poi... sarebbe felice il proprietario del piano sottostante di avere una spada di Damocle sulla testa ? Naaaaaa......non sulla mia testa
Forse fattibile con le nuove costruzioni...
Ma poi non sono meglio i pannelli solari?
Ugo Fantozzi no está en línea   Reply With Quote
Old October 16th, 2015, 10:11 PM   #13
Denver800
BANNED
 
Join Date: Oct 2015
Posts: 190
Likes (Received): 107

io invece avevo letto qualcosa riguardo al cosiddetto biocemento che sarebbe un cemento poroso in grado di ospitare delle microalghe che attraverso la fotosintesi assorbirebbero CO2. Tra l'altro cosa caratteristica sarebbe che le alghe muterebbero di colore a seconda del clima e quindi questo tipo di palazzi potrebbero assumere colori diversi nell'arco dell'anno.



Forse questo tipo di cemento potrebbero portare a un revival dello stile delle civiltà precolombiane, tipo lo stile azteco ,per creare un po' l'effetto delle finte rovine ...per intenderci qualcosa come il Fine Arts Museum di San Francisco.
Denver800 no está en línea   Reply With Quote
Old October 17th, 2015, 11:42 AM   #14
TRINACRIA FELIX
Registered User
 
TRINACRIA FELIX's Avatar
 
Join Date: Jul 2009
Location: Messina
Posts: 6,014
Likes (Received): 4314

Quote:
Originally Posted by Denver800 View Post
io invece avevo letto qualcosa riguardo al cosiddetto biocemento che sarebbe un cemento poroso in grado di ospitare delle microalghe che attraverso la fotosintesi assorbirebbero CO2. Tra l'altro cosa caratteristica sarebbe che le alghe muterebbero di colore a seconda del clima e quindi questo tipo di palazzi potrebbero assumere colori diversi nell'arco dell'anno.



Forse questo tipo di cemento potrebbero portare a un revival dello stile delle civiltà precolombiane, tipo lo stile azteco ,per creare un po' l'effetto delle finte rovine ...per intenderci qualcosa come il Fine Arts Museum di San Francisco.
Alghe o muschio?
__________________
EUROLINK S.C.p.A.
IMPREGILO S.p.A. (Mandataria) SOCIETA’ ITALIANA PER CONDOTTE D’ACQUA S.p.A. (Mandante) SACYR S.A.U. (Mandante)
COOPERATIVA MURATORI E CEMENTISTI – C.M.C. di Ravenna soc. Coop. A.r.l. (Mandante)
ISHIKAWAJIMA – HARIMA HEAVY INDUSTRIES CO. Ltd. (Mandante) A.C.I. S.C.P.A. – CONSORZIO STABILE (Mandante)
Il Ponte su Facebook/The Bridge on Facebook: http://www.facebook.com/pages/STROM-...ref=ts[/B]
TRINACRIA FELIX no está en línea   Reply With Quote
Old October 17th, 2015, 12:21 PM   #15
Denver800
BANNED
 
Join Date: Oct 2015
Posts: 190
Likes (Received): 107

Anch'io ero rimasto un po' perplesso però da quel che ho capito leggendo vari articoli su internet, tra cui uno del Corriere che ti linko qui, questo cemento sarebbe poroso e sarebbe capace di trattenere l'acqua che permetterebbe ad alcune famiglie di microalghe di colonizzare il cemento. Inoltre esso sarebbe fatto di modo da poter assorbire l'acqua piovana,ma di ridurre al minimo le evaporazioni. Uno di questi progetti è stato fatto in Spagna che certamente non è troppo piovosa.

Ovviamente immagino però che gli edifici di questo tipo non dovrebbero avere le gronde (cioè le sporgenze dei tetti) e le grondaie di modo da favorire al massimo il recupero da acque piovane. Poi da quel che ho capito, l'attenzione è focalizzata sulle microalghe perché sembrerebbe che assorbano più Co2 delle comuni piante. D'altronde la stragrande maggioranza della CO2 terrestre,se non sbaglio addirittura il 90%, viene assorbita da mari e oceani e solo il restante 10% dai boschi.
Denver800 no está en línea   Reply With Quote
Old October 20th, 2015, 12:00 PM   #16
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

Quote:
Sono stati presentati 1200 progetti di altissimo livello

I progetti di urbanistica green premiati da Saie Smart House


Al Saie smart House di Bologna sono stati annunciati i vincitori del Premio RI.U.SO dedicato all’urbanistica green e alla rigenerazione urbana sostenibile

(Rinnovabili.it) – Anche questa edizione del SAIE – Salone dell’Innovazione Edilizia di Bologna – si è conclusa con la premiazione delle realtà promettenti del mondo del greenbuilding su scala urbana. Lo scopo dei premi RI.U.SO per l’urbanistica green ed EdilTrophy è la valorizzazione delle competenze e del know how degli addetti ai lavori, attestando, ancora una volta, la preparazione, la passione e l‘impegno dei professionisti dell’edilizia italiana.

I progetti che hanno vinto il premio dedicato alla rigenerazione urbana sostenibile sono stati “Ripartire dalla città esistente” per la sezione Architetti – con capogruppo Mauro Sarti – e “Rehabitar” per la sezione Università Enti Fondazioni e Associazioni, con a capo del gruppo di ricercatori Sara Neglia.
La competizione era aperta a Ingegneri, Architetti, Enti Pubblici, Associazioni, Pubbliche Amministrazioni, Fondazioni, Tesi di Laurea e Master con progetti sul tema della riqualificazione architettonica e della rifunzionalizzazione di spazi urbani e di aree industriali in disuso.

Nell’assegnazione del Premio RI.U.SO di Saie Smart House 2015 sono stati valutati dalla giuria – ... – gli aspetti urbanistici legati alla sostenibilità del progetto come il consumo di suolo, la densificazione urbana e il recupero degli spazi.

Alla quarta edizione del premio a partecipare sono stati in 1200, un numero che testimonia l’interesse dei professionisti italiani per lo sviluppo urbano ecocompatibile. I progetti hanno mostrato come l’urbanistica green italiana offra piani di altissimo livello; orientati alla sostenibilità, alla riduzione dei consumi e allo sfruttamento delle energie rinnovabili.
http://www.rinnovabili.it/
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old November 3rd, 2015, 12:58 PM   #17
legolego
Used
 
legolego's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: TORINO
Posts: 3,748
Likes (Received): 1179

03.11.15

Quote:
La case sostenibili prefabbricate di Muji a breve in vendita?


Il brand di prodotti giapponesi Muji ha esposto in un parco di Tokio due case sostenibili prefabbricate che mixano efficienza e tradizioni

– Il famosissimo brand di prodotti minimalisti giapponesi MUJI si è avventurato nel campo dell’architettura green ed ha esposto in un parco di Tokio due case sostenibili prefabbricate. La volontà è quella di mostrare come materiali naturali, colori tenui ed efficienza energetica sappiano adattarsi alla metropoli come al contesto naturale. Le case sostenibili prefabbricate di Muji sono caratterizzate da semplicità ed eleganza, ogni dettaglio è studiato per trasmettere calma ed enfatizzare il rapporto con la natura circostante.

Una delle due case è poco più di un rifugio...La seconda tipologia ripropone il modello della casa tradizionale con il tetto a falda...



(Rinnovabili.it)
__________________
“E' stata una sensazione quasi fisica, quando attraverso il tuo corpo ti rendi conto che certe idee, fantasie, comportamenti, non li riavrai mai piú, per colpa del peso che ti è caduto sulle spalle.”
legolego no está en línea   Reply With Quote
Old February 23rd, 2016, 11:41 PM   #18
Westchester Sq
BX bound 6 local train
 
Westchester Sq's Avatar
 
Join Date: Jan 2012
Location: Milan
Posts: 76
Likes (Received): 13

Vi segnalo questa interessantissima fiera che si svolgerà a Rho-Pero dal 24 al 26 di Febbraio: "Myplant & Garden - International Green Expo"

http://myplantgarden.com/it/

[dal sito] Obiettivo della manifestazione è ritagliare una ‘piazza globale degli affari e delle relazioni’ sulla misura dei protagonisti del verde: le imprese e gli operatori, con le loro attese, richieste, offerte, anteprime e conoscenze. Vivaismo ed edilizia, floricoltura e decorazione, tecnica e macchinari, servizi e attrezzature trovano nel salone una proiezione internazionale del proprio business e una reale spinta alla riconoscibilità dell’eccellenza del brand florovivaistico italiano e della qualità delle soluzioni verdi progettate e proposte.
__________________
Stand clear of the closing doors, please
Westchester Sq no está en línea   Reply With Quote
Old November 3rd, 2017, 02:43 PM   #19
marziano
Registered User
 
marziano's Avatar
 
Join Date: Apr 2007
Posts: 1,615
Likes (Received): 570

qualchce architetto del forum ha mai trovato un committente in grado di farsi costruire una casa con le tegole solarteg? qualcuno ne sa qualcosa?
trovare recensioni indipendenti pare impossibile.
al di là del costo, SEMBREREBBE una invenzione ben migliore di quelle dello stracitato Elon Musk che ancora non ha prodotto un euro di utili (mi pare).

https://www.solarteg.it/

o altre simili cose italiane.
marziano no está en línea   Reply With Quote
Old November 6th, 2017, 04:08 PM   #20
MILA2O
BANNED
 
Join Date: Oct 2009
Location: Qui[ ] Quo[x] Là[ ] Posts: 1 milione e passa
Posts: 4,127
Likes (Received): 1025

Non sono architetto;
ma che il sito faccia veramente hahare non depone certo in favore del prodotto.
MILA2O no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 04:29 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us