BOLOGNA - Page 4 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Discussioni locali > Nord

Nord Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Valle d'Aosta, Veneto


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old April 28th, 2005, 12:45 PM   #61
GENIUS LOCI
No More Italian Mod
 
GENIUS LOCI's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Milano
Posts: 38,663
Likes (Received): 15340

^
Grazie per i link... veramente molto interessante
__________________
URBANFILE
GENIUS LOCI no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old May 8th, 2005, 09:47 PM   #62
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Ecco il link del nuovo PSC del comune di Bologna....intanto proseguono abbastanza bene i lavori di Via Larga, le opere di scavo delle fondazioni proseguono incessantemente....da quanto riesco a vedere dalla tangenziale sarà privilegiato come tempi di costruzione prima la multisala e dopo il resto....
Saluti
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old May 12th, 2005, 07:05 PM   #63
therock
Italian utent
 
Join Date: Apr 2004
Location: Torino
Posts: 1,706
Likes (Received): 5

10/5/2005
Bologna: al via i lavori della stazione sotterranea per l'Alta Velocità

Bologna - Con la demolizione del muro che separa l’area ferroviaria da via de’ Carracci sono partiti i lavori per la costruzione della stazione sotterranea Alta Velocità.
Dopo la demolizione del muro verrà realizzata la palificazione che sosterrà le pareti di scavo e le barriere antirumore, predisposte per l’attenuazione dell’impatto acustico.
__________________
TORINO 2006
XX Winter Olympic Games
10 - 26 February 2006
therock no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old May 16th, 2005, 02:01 AM   #64
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Appena passo dalla stazione faccio un paio di foto e le posto
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old May 16th, 2005, 11:08 PM   #65
capitan harlock
Registered User
 
capitan harlock's Avatar
 
Join Date: Apr 2004
Location: ArmadiTaggia(IM),Italy
Posts: 786
Likes (Received): 6

ok Area 00;-)
__________________
Italian forum
https://www.skyscrapercity.com/forumdisplay.php?f=169
[SIZE="4"]
capitan harlock no está en línea   Reply With Quote
Old May 18th, 2005, 11:15 AM   #66
poller1
Registered User
 
Join Date: Aug 2003
Posts: 5,606
Likes (Received): 668

Quote:
Originally Posted by area00
Appena passo dalla stazione faccio un paio di foto e le posto
Quante volte all'anno passi dalla stazione?
poller1 no está en línea   Reply With Quote
Old May 18th, 2005, 02:02 PM   #67
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Quote:
Originally Posted by poller1
Quante volte all'anno passi dalla stazione?
Non le conto... studio architettura a Ferrara e faccio avanti e indietro molto spesso...il più è ricordarsi la macchina fotografica
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old May 23rd, 2005, 10:06 PM   #68
to
Pro Torino-Lyon TGV
 
to's Avatar
 
Join Date: Jan 2003
Location: Torino
Posts: 82
Likes (Received): 1

Rimango dell'idea che la metrotranvia è uno spreco di soldi, che la metropolitana per una città come Bologna può starci e che il tracciato che prevedeva di cogliere i flussi di pendolari che giungono da fuori Bologna attraverso la tangenziale è lungimirante, lo stesso vale per Torino io ero e sono favorevole a che il metro giunga all'imbocco della Valle di Susa a Rosta, comunque non essendo di Bologna e non conoscendola a fondo potrei anche sbagliarmi quindi fate voi Bolognesi
to no está en línea   Reply With Quote
Old May 24th, 2005, 03:17 AM   #69
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Quote:
Originally Posted by to
Rimango dell'idea che la metrotranvia è uno spreco di soldi, che la metropolitana per una città come Bologna può starci e che il tracciato che prevedeva di cogliere i flussi di pendolari che giungono da fuori Bologna attraverso la tangenziale è lungimirante, lo stesso vale per Torino io ero e sono favorevole a che il metro giunga all'imbocco della Valle di Susa a Rosta, comunque non essendo di Bologna e non conoscendola a fondo potrei anche sbagliarmi quindi fate voi Bolognesi
I flussi che avrebbe dovuto intercettare collidono tra loro...in breve se il parcheggio Michelino è il parcheggio scambiatore dove vanno i poveri pendolari quando ci sono le fiere (quasi tutto l'anno)?
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old May 24th, 2005, 01:54 PM   #70
robyk
 
Join Date: May 2004
Posts: 616
Likes (Received): 10

LA CITTA' CHE CAMBIA

Trasporti, l'idea di Cofferati
'Una nuova grande stazione'

GUARDA IL VIDEO



BOLOGNA, 23 MAGGIO 2005 - ''Stiamo ragionando insieme di una nuova grande stazione. Bologna ha bisogno di una nuova stazione ferroviaria volta non solo a recuperare spazi che si liberano ma a cambiare una parte della citta' ricongiungendo i due territori che sono separati dalla 'faglia dei binari'''.

Il sindaco di Bologna Sergio Cofferati, al convegno organizzato da Confindustria Emilia Romagna sul valore per l'innovazione del design, ha annunciato, riprendendo le parole dell'amministratore delegato di Rfi Mauro Moretti, che e' stato avviato un confronto con le ferrovie per un grande progetto di stazione.

Un progetto - ha continuato Cofferati - improntato sul bello che dovra' accompagnare la qualita' del manufatto alla qualita' interna dell'edificiosia per gli utenti che per chi ci lavora. Un progetto quindi per la stazione di superficie - ha chiarito poi Cofferati con i cronisti - complementare a quella in sotterranea dell'alta velocita'.

Secondo il sindaco si tratta di un progetto diverso da quello impostato a suo tempo dall'architetto catalano Bofil che guardava di piu' alla continuita' Fiera-Stazione mentre in questo caso si punta alla continuita' tra le due parti della citta' divise dai binari.

Se ci saranno le condizioni arriveremo ad un concorso internazionale per scegliere il progettista - ha chiarito ancora il sindaco - e Rfi indichera' il perimetro sul quale ''si misureranno i diversi ingegni. Una delle questioni ancora da verificare - ha chiarito ancora Cofferati rispondendo ai cronisti - riguarda naturalmente anche la dimensione delle risorse ed il loro reperimento per realizzare il progetto.

http://ilrestodelcarlino.quotidiano....2:/2005/05/24:
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old May 30th, 2005, 08:46 PM   #71
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

PRESENTATO A IMOLA PROGETTO NUOVA COMPLANARE
(ANSA)- IMOLA (BOLOGNA) - Tramutare la via Emilia da Bologna a Imola in una strada urbana: questo l'obiettivo della costruzione del nuovo tratto di complanare da Osteria Grande al territorio imolese il cui progetto di fattibilita', finanziato da Regione e Provincia, e' stato presentato nella sede del Circondario dall'Assessore provinciale Graziano Piantoni, con i sindaci dei Comuni interessati. Il tratto di variante alla via Emilia avra' una lunghezza di 26 chilometri con svincoli, oltre che a Osteria Grande, a Gallo Bolognese e a Castel San Pietro in zona San Carlo. Un ulteriore snodo sara' presente a Toscanella di Dozza, mentre a Imola gli svincoli saranno tre: il primo a ovest in zona Correcchio, il secondo nei pressi del casello autostradale della Selice ed il terzo a est nella Strada provinciale Lughese. Il costo e' stimato in circa 200 milioni di euro, con l'obiettivo di coinvolgere il Cipe ad inserire il relativo finanziamento del piano triennale dell'Anas. Nel corso dell'incontro, coordinato dal presidente del Circondario Massimiliano Stagni, e' stata ribadita la funzione strategica dell'opera con notevoli benefici anche sulla qualita' ambientale delle comunita' locali.(ANSA).
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old May 31st, 2005, 01:30 PM   #72
robyk
 
Join Date: May 2004
Posts: 616
Likes (Received): 10

VERSO GLI EUROPEI 2012

'Voglio uno stadio nuovo'
Gazzoni scarta il restyling


La città si candida ad ospitare la grande kermesse calcistica
* DUE OPZIONI Il Dall'Ara può essere ristrutturato con una copertura oppure ricostruito totalmente, magari ispirandosi allo stadio di Amsterdam
* IL PATRON Gazzoni favorevole alla seconda ipotesi: 'Il restyling creerebbe enormi difficoltà, anche ai cittadini, e costerebbe quanto costruire un Dall'Ara nuovo."
* SERIE B 'Non voglio pensare alla retrocessione, ma questo non cambierebbe proprio nulla per gli Europei'


BOLOGNA, 18 MAGGIO 2005 - Premessa doverosa: ristrutturato o nuovo è un dubbio che in questi giorni andrebbe abbinato al Bologna più che allo stadio dove il Bologna gioca fin dal 1927 .La squadra lotta per non retrocedere. Serie A il sorriso, serie B il dramma, calcistico s’intende.

Tutto il resto, per due settimane, passerebbe in secondo piano, se la macchina della Uefa desse la precedenza alle emozioni. Invece la federazione svizzera che gestisce gli europei è ricca proprio perchè dà la precedenza agli affari e alla buona riuscita delle competizioni che organizza.

In queste settimane sta pensando agli Europei del 2012, sapendo che, a parte i fattacci dell’Olimpico e di San Siro, l’Italia ha buone possibilità di aggiudicarseli. Da qui la decisione bolognese di porre la sua candidatura. Un no della Uefa a Bologna sarebbe una bocciatura per tutta la regione: più economica che sportiva, s’intende, perchè l’assegnazione della sede presuppone sovvenzioni sufficienti a dare una bella sistemata alle città e alle grandi strade di accesso allo stadio.

Non solo: le partite muovono un tale numero di persone da indurre agli straordinari i commercianti. Insomma, avere l’Europeo è un affarone. E Bologna non lo vuole perdere.Stabilito questo, è tempo di agire: il Bologna, il Comune e Schematre, gestore del Dall’Ara, devono scegliere se, insieme con la candidatura di Bologna, sia meglio presentare un Dall’Ara dal volto nuovo o un nuovo impianto.

Il Carlino propone le immagini in esclusiva del primo progetto, quello che prevede il maquillage e non il trasloco; quello che finalmente dovrebbe portare alla copertura del Dall’Ara.

Intervento che già nel ’90, in occasione dei mondiali organizzati dall’avvocato Montezemolo, sarebbe stato fatto se le «Belle Arti» non avessero messo il veto: gli spettatori del Dall’Ara, disse severa la Soprintendenza, devono vedere la basilica di San Luca.

Questa anacronistica miscela di sacro e profano non solo ha poi costretto i calciofili bolognesi a prendersi acqua e neve sulla testa oppure punte d’ombrello negli occhi, ma l’ente era così inflessibile sulla questione da costringere per anni anche il benzinaio che sta in via Andrea Costa di fianco allo stadio a non usufruire di una pensilina come tutti gli altri.

Perchè? Ce lo raccontò allora: «Anch’io mentre faccio il pieno ai clienti devo poter vedere la basilica di San Luca».Questa volta, con quindici anni di ritardo, il progetto dalla copertura (necessaria a soddisfare la richieste dell’Uefa) non sarebbe messo in discussione.Condizionale obbligatorio, perchè realisticamente è facile pensare che, 78 anni dopo la sua inaugurazione, il tempio del pallone bolognese chiuderà.

E’ più verosimile che ne sorga uno nuovo, stile Amsterdam Arena o nuovo stadio di Brescia, altrimenti il Bologna dovrebbe giocare per qualche anno in un cantiere aperto, con una delle due curve chiuse alternativamente, con la viabilità ridotta per un intero quartiere, con la necessità di trovare un’area parcheggio per cinquemila macchine e oltre 300 pullman e da lì costruire rampe per i pedoni, che consentano l’accesso diretto allo stadio.

Sul versante dell’Andrea Costa tutto questo si potrebbe fare. Ma dalla parte di San Luca? Non solo: l’attuale sala stampa del Dall’Ara non può soddisfare le esigenze di duecento inviati da ogni parte del mondo.Giuseppe Gazzoni ci ha pensato e ripensato, prima di giungere a una conclusione:

«Rifare a norma il Dall’Ara costerebbe quanto costruire uno stadio nuovo e funzionale e causerebbe disagi alla cittadinanza e ai tifosi. Considero spesi male i soldi che se ne vanno in ingaggi esagerati, ma non quelli investiti in un impianto moderno, che non costringa la squadra a giocare per chissà quanto tempo in campo neutro e che invogli il grande pubblico a trascorrere una giornata allo stadio. I

l Dall’Ara potrebbe tornare in gestione al Comune. Sono per lo stadio a misura di calcio. Non voglio pensare alla retrocessione, ma se anche il peggio dovesse accadere, non pregiudicherebbe nulla. Nell’85, quando Bologna fu prescelta come sede dei mondiali del ’90, la squadra era in B».


di Stefano Biondi

http://ilrestodelcarlino.quotidiano....0:/2005/05/18:
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old June 2nd, 2005, 01:37 AM   #73
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272




Dovrebbe entrare in funzione dopo il 2008, alla conclusione dei lavori e conseguente attivazione della TAV (Mi-Bo e Bo-Fi)....attendiam speranzosi
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old June 2nd, 2005, 09:55 AM   #74
therock
Italian utent
 
Join Date: Apr 2004
Location: Torino
Posts: 1,706
Likes (Received): 5

1/6/2005
Bologna: al via i lavori di bonifica della stazione ferroviaria

Bologna - Inizieranno il prossimo 20 giugno gli interventi programmati da Rfi, la società dell’infrastruttura del Gruppo Ferrovie dello Stato, per eliminare, nella stazione di Bologna Centrale, il pietrisco contenente le cosiddette “pietre verdi” pericolose (quelle con fibre di amianto in valore superiore ai limiti consentiti), con la completa sostituzione della massicciata ferroviaria.
I lavori interesseranno il binario 1 Ovest e tre aree periferiche della stazione, quelle percorse da treni ma sprovviste di marciapiedi. Gli interventi nelle zone periferiche saranno eseguiti esclusivamente nelle ore notturne, per limitare i disagi alla circolazione ferroviaria. Per quanto riguarda il binario 1 Ovest, gli interventi di manutenzione erano già programmati, i lavori saranno eseguiti, per fasi, prevalentemente nelle ore notturne.
In questi mesi, per avviare l’attività di bonifica della stazione (le lavorazioni richiedono la messa in sicurezza delle aree e quindi l’esclusione delle stesse dall’attività ferroviaria), Rfi ha modificato gli impianti di sicurezza che gestiscono la circolazione dei treni. Ciò garantirà la piena potenzialità della stazione di Bologna ed eviterà soggezioni alla marcia dei treni, anche con un numero inferiore di binari. In particolare, è stata realizzata un’ulteriore connessione fra il fascio binari del piazzale Ovest e la stazione di Bologna Ravone.
La sostituzione del pietrisco, eseguita da una ditta esterna specializzata, inizierà dopo la totale rimozione dei binari e delle traversine esistenti, che saranno completamente rinnovate. Le attività sono state concordate con il Comune di Bologna e pianificate con Ausl e Arpa territoriali. Conclusi i lavori, la previsione è per fine luglio 2005, l’area della stazione di Bologna interessata dalla circolazione dei treni sarà completamente priva di “pietre verdi” pericolose. Per gli interventi è stato preventivato un investimento di circa 450 mila euro.
__________________
TORINO 2006
XX Winter Olympic Games
10 - 26 February 2006
therock no está en línea   Reply With Quote
Old June 8th, 2005, 01:24 PM   #75
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Bologna in 3D

Consiglio questo link:
Bologna In 3D cliccaci sopra!
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old June 10th, 2005, 09:18 PM   #76
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

A BOLOGNA PIU' MEZZI COMMERCIALI DI ROMA E LONDRA
(ANSA) - BOLOGNA - La Regione lancia l'allarme: i veicoli commerciali stanno ormai intasando il traffico di tutte le citta' dell'Emilia-Romagna. A Bologna, per esempio, i veicoli commerciali sono ormai il 25% dei mezzi circolanti, cioe' piu' che a Roma (22%) e a Londra, dove sono appena l'11%. Una media superiore rispetto alle principali citta' europee e la situazione non e' migliore nel resto della regione. Degli 83 milioni di tonnellate di merci che in media ogni si spostano all'interno della regione - senza contare dunque quelle in transito, in arrivo o in partenza da altre regioni - solo una percentuale minima utilizza l'autostrada: passano dal casello solo il 25% dei Tir e appena il 12% dei furgoni. Il resto si incolonna su strade ordinarie e attraversa le citta'. Una situazione pesante che rischia di peggiorare: il movimento merci, secondo le previsioni contenute nel Piano regionale dei trasporti, potrebbe aumentare dell'1,7 per cento ogni anno da qui al 2010. Per il triennio 2003-2005 il Programma regionale di interventi di logistica urbana prevede una spesa di 24 milioni e mezzo di euro nel triennio 2003-2005. ''L'Emilia-Romagna - spiega Alfredo Peri, assessore regionale ai Trasporti e alla Mobilita' - e' la prima Regione italiana che vuole intervenire sul problema con un progetto complessivo, facendo sistema con le principali citta'. Stiamo mettendo a punto un percorso articolato per realizzare azioni concrete nel campo della logistica urbana andando a finanziare interventi infrastrutturali, tecnologici e logistico-organizzativi per migliorare l'efficienza e attenuare l'impatto ambientale del trasporto delle merci nelle nostre citta'''. Dell'emergenza legata al traffico urbano delle merci e delle possibili soluzioni si parlera' nel corso della conferenza finale del progetto europeo ''City Ports'' che si terra' al Palazzo dei congressi di Bologna il 13 e 14 giugno. Il progetto, di cui la Regione Emilia-Romagna e' capofila, coinvolge quattro nazioni - Italia, Austria, Grecia e Slovenia - ed e' finanziato in parte dall'Unione europea e in parte da altri soggetti pubblici e privati. Oltre ai dati, nel corso del convegno saranno illustrati anche i progetti avviati in regione per migliorare la situazione logistica dei centri urbani: dalle centrali operative e i sistemi telematici di prenotazione e pianificazione delle consegne ai centri di distribuzione urbana delle merci, dagli interventi di regolamentazione degli accessi ai centri all'utilizzo di veicoli meno inquinanti e piu' efficienti. Il modello generale messo a punto con il progetto City Ports per l'analisi dei contesti locali e per la definizione e la valutazione delle possibili soluzioni e' stato adottato anche per tutte le citta' della regione come linea guida operativa per l'attuazione degli interventi finanziati. I dati di un recente studio della Regione sui flussi merci all'interno dei confini emiliano-romagnoli, parlano chiaro: la maggioranza dei mezzi percorre distanze brevi, inferiori ai 100 km. In particolare, il 76% dei furgoni e degli autocarri con portata inferiore ai 110 quintali ha una media inferiore ai 50 km e di questi solo il 12% utilizza l'autostrada, riversandosi pesantemente sulla viabilita' ordinaria. Migliora, ma di poco, il dato relativo ai Tir (superiori ai 110 quintali): il 55% sta sotto i 50 km, solo uno su quattro utilizza l'autostrada, ma nel 43% dei casi viaggia scarico contro il 32% di furgoni e autocarri. Il riempimento medio e' del 30% per i piccoli veicoli e del 76% per i grandi. Ogni giorno gli spostamenti complessivi entro i confini regionali sono circa 190 mila, compresi quelli all'interno delle citta' capoluogo. Analizzando luogo d'origine e di destinazione, risulta che l'80% dei piu' piccoli parte da industrie o da centri di distribuzione e l'8% dal consumo, mentre il 91% dei Tir ha origine da unita' industriali o da centri di distribuzione. I luoghi di destinazione dei mezzi piu' leggeri sono nel 63% dei casi le industrie o i centri distributivi e nel 29% il consumo o il dettaglio. L'81% dei mezzi pesanti e' invece diretto a industria e distribuzione. (ANSA).
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old June 15th, 2005, 10:23 PM   #77
to
Pro Torino-Lyon TGV
 
to's Avatar
 
Join Date: Jan 2003
Location: Torino
Posts: 82
Likes (Received): 1

Non mi dispiace affatto la proposta di Cofferati di fare un nuovo concorso per la Stazione di Bologna che la renda meritevole di rivaleggiare per bellezza ed efficienza con le migliori architetture del genere !!!
Speriamo che dalle parole ora si passi ai fatti !!!
Finalmente una notizia positiva
to no está en línea   Reply With Quote
Old June 28th, 2005, 08:11 PM   #78
robyk
 
Join Date: May 2004
Posts: 616
Likes (Received): 10

TRENI

Raddoppio della linea Bologna-Verona
Crevalcore, nuovi sottopassi e cavalcavia




BOLOGNA, 25 GIUGNO 2005 - Nuovi cavalcavia e sottopassaggi veicolari e pedonali a Crevalcore nell'ambito dei lavori per la realizzazione del raddoppio della linea Bologna–Verona.

In concomitanza con gli interventi in corso fra Crevalcore e San Giovanni in Persiceto, Rfi, la societa' dell'infrastruttura del gruppo Ferrovie dello stato, ha infatti realizzato unaserie di opere stradali, necessarie per migliorare sia la sicurezza della circolazione ferroviaria (eliminazione dei passaggi a livello) sia l'assetto viabilistico del territorio.

Un articolato pacchetto di interventi infrastrutturali (6 sottovia e 4 cavalcaferrovia), concordato da Rfi con gli Enti locali (Regione, Provincia e Comune), che permettera' di eliminare nel territorio del comune di Crevalcore i 10 passaggi a livello esistenti, che rappresentano altrettantielementi di rottura del territorio.

L'opera piu' significativa tra quelle realizzate e' il nuovo cavalcaferrovia di Via Borgofollo (lungo 719 metri),composto da 14 campate, 13 con una luce di 22 metri ed una di 42 m, quella che scavalca il tracciato ferroviario. L'intervento ha visto anche la realizzazione di una rotatoria stradale, per l'innesto con l'ex Strada Statale 568 (la cosiddetta Persicetana), e nuovi collegamenti con la viabilita' comunale di Crevalcore e con la Strada Provinciale 1, la cossiddetta Palata.

Il nuovo cavalcaferrovia, inaugurato oggi, sara' transitabile dalla prossima settimana.

ilrestodelcarlino.quotidiano.net
robyk no está en línea   Reply With Quote
Old July 20th, 2005, 10:21 AM   #79
area00
ain't one
 
area00's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Location: Bologna
Posts: 2,712
Likes (Received): 272

Lavori al nodo autostradale di Bologna: cronaca di un pendolare

I cantieri sono aperti lungo tutto tangenziale/autostradale da Borgo Panigale a San Lazzaro, gli interventi al nodo prevedono la creazione di un nuovo casello detto Bologna-Fiera, che consentirà di accedere alla fiera direttamente dall'autostrada.
I cantieri proseguono spediti anche per tutte le opere di consolidamento dei sovrappassi cittadini e potenziamento delle rape d'accesso alla tangenziale.
Sono stati sostituiti quasi tutti i guard-rail che dividono le due carreggiate autostradali.
E' in corso di realizzazione e ben visibile oramai è il tunnel artificiale che coprirà parte della tangenziale e autostrada SUD (per intederci Bo --> Rimini), si trova circa all'uscita n° 10 Roveri Z.I., la sua funzione è quella di alleviare gli abitanti della zona di S. Donnino che per qualche scelta priva di senso ha portato a costruire un bel casermone con vista autostrada infatti il tunnel sarà fonoassorbente.

Saluti autostradali
__________________
Da noi le perle di saggezza sono prodotte dalle cozze
area00 no está en línea   Reply With Quote
Old July 20th, 2005, 10:42 AM   #80
GENIUS LOCI
No More Italian Mod
 
GENIUS LOCI's Avatar
 
Join Date: Nov 2004
Location: Milano
Posts: 38,663
Likes (Received): 15340

^
Ma i lavori sono per l'estensione dell'autostrada dalle due alle tre corsie?
Inoltre, non ho capito se verrà messa mano anche alla tangenziale, facendola passare a 3 corsie anche lei (così Bologna avrebbe una potentissima infrastruttura autostradale: in pratica dodici corsie autostradali affiancate... )
__________________
URBANFILE
GENIUS LOCI no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Tags
bologna, italia, italy, progetti, projects

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 09:39 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us