A18 | Autostrada Siracusa - Gela - Page 2 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Strade e Autostrade


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old December 8th, 2006, 08:51 PM   #21
PANORMUS
Sono diventato papà :)
 
PANORMUS's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: PALERMO
Posts: 5,749
Likes (Received): 14

Sampei tu che mi sembri una persona molto equilibrata ti va di dire come la pensi?
__________________
L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita - Vano delle scene è il diletto, ove non miri a preparar l'avvenire.
PANORMUS no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old December 8th, 2006, 10:53 PM   #22
Sirako
Registered User
 
Sirako's Avatar
 
Join Date: Sep 2006
Location: Tra NORD e SUD
Posts: 2,782
Likes (Received): 0

Ma cosa centra la regione con la chiusura di fontanarossa?? Le decisioni le hanno prese Enav-Enac e INGV, in base alle misurazioni di polveri sparse in Atm e alle attività vulcaniche! NOn credo che la regione abbia questo potere, ed in ogni caso nn avrebbe alcun senso chiudere Fontanarossa x favorire Palermo, sono strutture distinte ed entrambi fondamentali! Se proprio la vogliamo dire tutta, Catania è molto più appoggiata in tante cose, dalle infrastrutture, alle attività, al commercio ecc ecc...e quindi continuare con la storia del palermo centrismo mi sembra solo ipocrisia!E te lo dice un Siracusano!
Sirako no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 02:02 AM   #23
PANORMUS
Sono diventato papà :)
 
PANORMUS's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: PALERMO
Posts: 5,749
Likes (Received): 14

mi fa piacere Sirako il tuo intervento, finalmente qualcuno che dice i fatti e non fantasie!
__________________
L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita - Vano delle scene è il diletto, ove non miri a preparar l'avvenire.
PANORMUS no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old December 9th, 2006, 02:32 AM   #24
Thelème
European citizen
 
Thelème's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Location: Roma
Posts: 4,275
Likes (Received): 103

la mia sensazione di ragusano è che la mia provincia (non so le altre) viva di una certa autosufficienza. gravitiamo attorno a catania per l'aeroporto e alcuni servizi ma non mi sento dire che ci sia una particolare integrazione con le altre 8 province. un vero peccato perchè di molte cose della sicilia, specie occidentale, non lne ho fatto esperienza... e viceversa il resto della sicilia non conosce alcuni aspetti (specie alimentari ) di qui. in generale però si ha la sensazione che i palermitani si considerino la sicilia e tutto gli altri siciliani di seconda categoria... mah magari hanno pure ragione..
Thelème no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 02:46 AM   #25
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
il palermo-centrismo esiste, eccome! secondo te perchè hanno chiuso fontanarossa per 13 giorni? per la regione esiste solo palermo, quando in realtà c'è una città dinamica che fa da volano a tutto l'est della regione! fosse per me chiederei l'autonomia della parte orientale!
Si, infatti la chiusura l'hanno decisa a Palermo....ma smettila, piuttosto vedi di esaminare bene alcuni tuoi concittadini, autorevoli espoenti politici, che, sembravano sperare che fontanarossa chiudesse per poter parlare della costruzione di un nuovo aeroporto, dicendo di avere già in tasca contatti con investitori esteri. Palermocentrismo.....ma smettila. E poi da che cosa dovrebbe essere determinato?? I deputati che vengono eletti nella provincia di Catania sono di egual numero di quelli eletti nella provincia di Palermo, forse Palermo 1 in più, forse però, quelli eletti nella sicilia oriantale sono più di quelli eletti nella siclia occidentale.....!
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 02:53 AM   #26
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

E cmq Salvo, puoi chiederla l'utonomia della parte orientale, anzi se vuoi ti prendi pure la presidenza della Regione, ARS, e tutto. Basta che ti prendi pure tutti i cavolo di manifestanti che ogni giorno bloccano la città, venendo da tutta la regione, per manifestare davanti a queste istituzioni.
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 12:29 PM   #27
Sirako
Registered User
 
Sirako's Avatar
 
Join Date: Sep 2006
Location: Tra NORD e SUD
Posts: 2,782
Likes (Received): 0

Meno male che l'autonomista è solo salvo, gli altri sono più patriottici. Cmq guardate che è normale avere l'impressione che le città capitali rubino alle altre meno importanti...l'erba del vicino è sempère più verde!

Riprendiamo il discorso della SR Gela, se no ci chiudono la discussione!
Gli ultimi articoli sul giornale riportano l'ipotetica data di Maggio x l'apertura...la tela di penelope prosegue, di giorno dicono che volendo entro dicembre finiscono gli svincoli, e la notte dicono che se va bene a maggio la aprono senza illuminazione e paline SOS...Le solite cose alla CAXXO!
Ovviamente nessuna novità per i lotti suiccessivi a rosolini, sapevo che dovevano indire le gare x altri 3 lotti, ma è passato quasi un anno! Voi avete notizie?
Sirako no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 02:56 PM   #28
salvo86
Registered User
 
Join Date: Jun 2006
Location: Catania e Lyon
Posts: 1,098
Likes (Received): 181

ok, mi sn sbagliato...vuol dire che fontanarossa l'hanno chiuso per le polveri... crediamo alle favole!intanto però l'esposto alla procura c'è e molti voli sono stati dirottati a palermo...
salvo86 no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 04:27 PM   #29
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
ok, mi sn sbagliato...vuol dire che fontanarossa l'hanno chiuso per le polveri... crediamo alle favole!intanto però l'esposto alla procura c'è e molti voli sono stati dirottati a palermo...
Perdonami Salvo.....dove volevi dirottarli i voli? A Roma?? Anzi 5 minuti fà un A320 della WindJet è stato dirottato da PMO a CTA causa vento......secondo me ora vogliono favorire Fontanarossa!! Ma per favore.
E cmq tu hai detto una cosa ben precisa: che la Regione ha chiuso Fontanarossa di proposito per favorire Palermo. Perdonami......è una cosa senza senzo.
Prenditela semmai con Enac-Sac-Enav e INGV: a prendere la decisione è stata una unità di crisi formata da questi rappresententi. Non è stata presa da una unità di crisi frmata da Comune di Palermo, Provincia di Palermo e Gesap.
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 04:28 PM   #30
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

Aggiungo poi che evidentemente non hai idea del danno che la cenere lavica per la sua particolare composizione possa provocare alle pale dei reattori.
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 07:30 PM   #31
Sirako
Registered User
 
Sirako's Avatar
 
Join Date: Sep 2006
Location: Tra NORD e SUD
Posts: 2,782
Likes (Received): 0

Certo che questi Palermitani nn hanno altro da fare che salire sull'Etna e buttare cenere al vento x chiudere l'aeroporto??Sarà forse tutto organizzato x chiudere definitivamente l'aeroporto e costruirlo in mezzo alla Sicilia, lontano da tutte le città costiere?
Ora mi sa che anche i Catanesi si stanno vendicando con tutti i ventilatori che hanno x dirottare su CTA i voli...l'eterna lotta!
Sirako no está en línea   Reply With Quote
Old December 9th, 2006, 11:10 PM   #32
Sampei
melior de cinere surgo
 
Sampei's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Catania
Posts: 6,625
Likes (Received): 3177

Quote:
Originally Posted by Palermo View Post
Sampei tu che mi sembri una persona molto equilibrata ti va di dire come la pensi?
Come te e, credo, come tutti qui, sono orgoglioso di essere siciliano e certamente non condividerei mai un'idea di divisione all'interno della nostra bellissima isola, che amo tutta e unita, a partire ovviamente dalla mia Catania.
Tuttavia, da un punto di vista meramente territoriale-politico, non sono distante dalla posizione di Salvo, anzi: la nostra è una regione grandissima, con più di cinque milioni di abitanti, più di 2/5 dei quali divisi proprio tra Palermo e Catania. Quest'ultima è anche la più grande città d'Italia non capoluogo regionale. Ma al di là di questi numeri, credo che in passato e anche oggi Catania abbia avuto qualche svantaggio in termini politici e burocratici proprio a causa della Regione Siciliana. Perdite di finanziamenti, poche o nulle iniziative della Regione se non di appoggio a progetti nati qui: non mi metterò a fare un elenco di episodi del genere anche perché non ne sarei in grado, ma negli anni mi è capitato tante volte, attraverso i media e le istituzioni, di avere la sensazione netta che Catania subisse, politicamente, il Palermo-centrismo della Regione. Per questo trovo che non sarebbe fondamentalmente sbagliato immaginare la Sicilia organizzata in due distretti, uno occidentale ed uno orientale, facenti capo al bipolarismo metropolitano Catania-Palermo.
Forse la mia è una metafora sciocca, ma la Sicilia è un po' come un pollaio con due galli (Palermo e Catania), solo che il primo viene generalmente privilegiato e accontentato dal "padrone" (le istituzioni regionali e nazionali) per la comunque giusta classificazione gerarchica politica.
Questa Regione, tra l'altro, ha mancato i suoi impegni di decentralizzazione degli Assessorati in base alle logiche territoriali: e così a Catania, per esempio, anziché la Sede dell'Assessorato all'Industria, è andato un semplice ufficio di rappresentanza della Regione.
Ma non sono qui per fare polemica, dico solo, in tutta tranquillità, come la penso. Nel cuore e nella realtà, la Sicilia è e resterà una sola. Ma se potesse organizzarsi meglio politicamente, sarebbe un vantaggio per tutti. A dire la verità la Regione mi sembra una sovrastruttura della quale, ovunque, si potrebbe anche fare a meno, se solo si volesse. Perché tra comuni, province e regioni c'è un accavallamento di ruoli e competenze che spesso sfavorisce anziché agevolare la crescita delle nostre aree.

PS
Per quanto riguarda la chiusura di Fontanarossa, non credo che ci sia dietro Palermo o la Regione Siciliana, ma solo inefficienza ed eccesso di prudenza.
__________________
«La lotta alla mafia dev'essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità».

Paolo Borsellino
Sampei no está en línea   Reply With Quote
Old December 10th, 2006, 03:51 AM   #33
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

Capisco Sampei il tuo punto di vista, ma nella situazione economica in cui si trovano le casse della Regione sinceramente non mi sembrerebbe una grande idea creare altre sedi di assessorati a Catania. Anzi sono stato piacevolmente sorpreso del fatto che la Regione abbia chiuso le sedi estere. Poi non penso che nel 2006 il fatto di avere la sede di un assessorato a meno di 200 KM di distanza blocchi lo sviluppo di una provincia.
Diverso invece sarebbe la prospettiva di dare maggiori poteri alle provincie.
E cmq ripeto il mio punto di vista, ma se deputati catanesi sono i egual numero dei palermitani, per quale motivo la regione dovrebbe essere Palermo-centrica? Solo perchè le runioni si tengono a Palermo? Non ci voglio credere.
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 10th, 2006, 11:46 AM   #34
Thelème
European citizen
 
Thelème's Avatar
 
Join Date: Jul 2004
Location: Roma
Posts: 4,275
Likes (Received): 103

il capital-centrismo è storicamente la cosa più normale di questo mondo. negarlo significa avere il paraocchi. ciò detto è una cosa che non mi scandalizza. sicuramente le capitali devono avere un trattamento priviligiato per l'importante funzione che svolgono di sede politica.
Thelème no está en línea   Reply With Quote
Old December 10th, 2006, 12:04 PM   #35
Pavlvs
DIABOLIKVS
 
Pavlvs's Avatar
 
Join Date: Jan 2005
Posts: 33,793

La Sicilia, volendo, la si può dividere in due regioni.

Non sarebbe uno scandalo, nè geografico (la Sicilia è grande ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più grande di tante altre regioni) nè demografico (la Sicilia è popolosa ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più popolosa di tante altre regioni.

Quindi una Regione Sicilia Orientale ed una Regione Sicilia Occidentale.

E può darsi pure che, un giorno, semmai facessero un vero federalismo, potrebbe essere anche un vantaggio avere due regioni anzichè una.

Detto ciò, capisco bene le perplessità di Giacomo.

La politica non la fanno i palazzi dove si prendono le decisioni, ma gli uomini che prendono decisioni in quei palazzi.
Almeno fino a quando non mi dimostreranno che sono gli intonaci a votare e non le teste.

Ora, dati 5 milioni di siciliani, e date 9 province, 5 di queste ricadono nella sfera di influenza di Catania, e non di Palermo.

Sono nell'ambito della Sicilia Orientale, quindi Catania, oltre alla provincia omonima le province di Messina, Siracusa, Ragusa ed Enna, che da Catania si raggiunge comodamente in autostrada.
Sono sotto l'influenza di Palermo le restanti province, Palermo stessa, Trapani, Agrigento e Caltanissetta.

Se accettiamo questa divisione, e se prendiamo per buoni i dati Istat riportati nell'Atlante De Agostini 2005 che ho sotto mano, si scopre che nella Sicilia Orientale vivono 2.585.000 siciliani sui 4.972.000 ufficialmente censiti.
Ne segue che in Sicilia Occidentale vivono 2.387.000 siciliani, 200.000 in meno che nella sfera catanese della Trinacria.

Rebus sic stantibus, dato il principio di democraticità per cui 1 testa 1 voto, in Regione Sicilia di 60 o 80 consiglieri (vado a memoria), almeno 31 o 41 sono orientali, gli altri occidentali.

Ergo, gli orientali sono in maggioranza.

E benchè queste non siano certo divisioni fondamentali nella sfera politica, io mi sentirei di escludere che la Regione sia palermocentrica, per il semplice motivo che i presunti palermocentristi sono in minoranza.

Quale è il punto allora?

Il punto è che, come sempre accade, le città della politica vengono viste e raccontate come luoghi di perdizione dove si fanno e disfanno interessi particolari e locali in barba agli interessi generali.

Gli stessi politici vengono trasfigurati ed assumono l' identità cittadina del luogo dove si riuniscono a fare politica.

I parlamentari italiani diventano così, nel linguaggio comune come in quello giornalistico, politici "romani", compresi Bossi o Mastella, Calderoli o Caruso.
Al pari i consiglieri regionali diventano politici palermitani, anche se sono "indipendentisti" catanesi.

Ovviamente, come è luogo comune consolidatissimo, questi politici sono tutti mafiosi intrallazzatori corrotti e corruttori, un esercito del male a cui contrapporre un fronte di salvezza, che sono i politici locali, il sindaco della tua città, i consiglieri della tua città, che non intrallazzano a Roma o a Palermo ma curano i tuoi interessi e salvaguardano le ortensie del tuo giardino che altri vorrebbero calpestare.

Tutto ciò, si badi bene, nonostante che i parlamentari o i consiglieri regionali dell'esercito del male li abbia votati tu, spesso siano tuoi concittadini e magari pure tuoi amici o amici di tuoi amici.

I lombardi in questo mi sembrano i migliori, anche se pure i veneti non scherzano.
Nonostante che un sesto del Parlamento sia eletto in Lombardia, i politici sono tutti romani, persino Bossi viene spesso accusato di essere romano da chi vorrebbe porsi alla sua destra, la politica è romana, gli interessi coltivati, ca va sans dir, sono romani.

Pure il governo Berlusconi, dove di 20 ministri 21 erano lombardi, a cominciare dal premier, era un governo romano con un premier romano.

E' chiaro quindi come il più elle volte non ci sia nulla di vero e neanche di plausibile nelle logiche "capoluogocentristiche" per motivi meramente numerici ( è ovvio che il discorso non vale se il capoluogo è anche un forte attrattore demografico.
Roma ha oltre la metà di tutta la popolazione del Lazio, è ovvio che la politica regionale laziale sia fortemente romanocentrica.
A Londra e dintorni vive quasi un terzo di tutta la popolazione della Gran Bretagna, a fortiori la politica britannica è londricentrica, come è fortemente parigicentrica la politica francese.)

Resta quindi solo da analizzare i fatti.
E' vero che nel passato o nel presente viene favorita la Sicilia Occidentale?

A me sembra proprio di no.
Delle due aree, quella più ricca e sviluppata è la Sicilia orientale.
Che è anche quella con le maggiori e le migliori infrastrutture.
Con il rinnovo di Fontanarossa il vero aeroporto siciliano diventa Catania - in verità lo è già e lo diventerà di più.
A Catania c'è la metropolitana, ci sono centri commerciali trai più belli d'Italia, industrie d'avanguardia, una rete autostradale che comincia a dipanarsi ed a estendersi, una visibilità delle sue attrattive sulle tv nazionali, pensiamo alla vicina Taormina, che a Palermo decisamente manca.

Quindi, di che parliamo?
__________________
One day one day, they'll go for the sun,
Together they'll fly, on the eternal run,
Wasted forever, on speed bikes and booze,
Yeah tramp and the brothers, say they're all born to lose,

On iron horse he flies, on iron horse he gladly dies,
Iron horse his wife, iron horse his life
Pavlvs no está en línea   Reply With Quote
Old December 10th, 2006, 03:58 PM   #36
Giacomo
Giacomo
 
Join Date: Sep 2004
Location: Palermo
Posts: 431
Likes (Received): 1

Paulus aggiungo il fatto che anche la provincia di Caltanissetta non ricade su Palermo ma su Catania.
Per la precisione i deputati assegnati alle singole provincie con l'attuale sistema elettorale sono: Palermo 20, Catania 17, Messina 11, Trapani e Agrigento 7, Siracusa 6, Ragusa 5, Caltanissetta 4, Enna 3.
Giacomo no está en línea   Reply With Quote
Old December 11th, 2006, 12:38 AM   #37
PANORMUS
Sono diventato papà :)
 
PANORMUS's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: PALERMO
Posts: 5,749
Likes (Received): 14

Quote:
Originally Posted by Pavlvs View Post
La Sicilia, volendo, la si può dividere in due regioni.

Non sarebbe uno scandalo, nè geografico (la Sicilia è grande ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più grande di tante altre regioni) nè demografico (la Sicilia è popolosa ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più popolosa di tante altre regioni.

Quindi una Regione Sicilia Orientale ed una Regione Sicilia Occidentale.

E può darsi pure che, un giorno, semmai facessero un vero federalismo, potrebbe essere anche un vantaggio avere due regioni anzichè una.

Detto ciò, capisco bene le perplessità di Giacomo.

La politica non la fanno i palazzi dove si prendono le decisioni, ma gli uomini che prendono decisioni in quei palazzi.
Almeno fino a quando non mi dimostreranno che sono gli intonaci a votare e non le teste.

Ora, dati 5 milioni di siciliani, e date 9 province, 5 di queste ricadono nella sfera di influenza di Catania, e non di Palermo.

Sono nell'ambito della Sicilia Orientale, quindi Catania, oltre alla provincia omonima le province di Messina, Siracusa, Ragusa ed Enna, che da Catania si raggiunge comodamente in autostrada.
Sono sotto l'influenza di Palermo le restanti province, Palermo stessa, Trapani, Agrigento e Caltanissetta.

Se accettiamo questa divisione, e se prendiamo per buoni i dati Istat riportati nell'Atlante De Agostini 2005 che ho sotto mano, si scopre che nella Sicilia Orientale vivono 2.585.000 siciliani sui 4.972.000 ufficialmente censiti.
Ne segue che in Sicilia Occidentale vivono 2.387.000 siciliani, 200.000 in meno che nella sfera catanese della Trinacria.

Rebus sic stantibus, dato il principio di democraticità per cui 1 testa 1 voto, in Regione Sicilia di 60 o 80 consiglieri (vado a memoria), almeno 31 o 41 sono orientali, gli altri occidentali.

Ergo, gli orientali sono in maggioranza.

E benchè queste non siano certo divisioni fondamentali nella sfera politica, io mi sentirei di escludere che la Regione sia palermocentrica, per il semplice motivo che i presunti palermocentristi sono in minoranza.

Quale è il punto allora?

Il punto è che, come sempre accade, le città della politica vengono viste e raccontate come luoghi di perdizione dove si fanno e disfanno interessi particolari e locali in barba agli interessi generali.

Gli stessi politici vengono trasfigurati ed assumono l' identità cittadina del luogo dove si riuniscono a fare politica.

I parlamentari italiani diventano così, nel linguaggio comune come in quello giornalistico, politici "romani", compresi Bossi o Mastella, Calderoli o Caruso.
Al pari i consiglieri regionali diventano politici palermitani, anche se sono "indipendentisti" catanesi.

Ovviamente, come è luogo comune consolidatissimo, questi politici sono tutti mafiosi intrallazzatori corrotti e corruttori, un esercito del male a cui contrapporre un fronte di salvezza, che sono i politici locali, il sindaco della tua città, i consiglieri della tua città, che non intrallazzano a Roma o a Palermo ma curano i tuoi interessi e salvaguardano le ortensie del tuo giardino che altri vorrebbero calpestare.

Tutto ciò, si badi bene, nonostante che i parlamentari o i consiglieri regionali dell'esercito del male li abbia votati tu, spesso siano tuoi concittadini e magari pure tuoi amici o amici di tuoi amici.

I lombardi in questo mi sembrano i migliori, anche se pure i veneti non scherzano.
Nonostante che un sesto del Parlamento sia eletto in Lombardia, i politici sono tutti romani, persino Bossi viene spesso accusato di essere romano da chi vorrebbe porsi alla sua destra, la politica è romana, gli interessi coltivati, ca va sans dir, sono romani.

Pure il governo Berlusconi, dove di 20 ministri 21 erano lombardi, a cominciare dal premier, era un governo romano con un premier romano.

E' chiaro quindi come il più elle volte non ci sia nulla di vero e neanche di plausibile nelle logiche "capoluogocentristiche" per motivi meramente numerici ( è ovvio che il discorso non vale se il capoluogo è anche un forte attrattore demografico.
Roma ha oltre la metà di tutta la popolazione del Lazio, è ovvio che la politica regionale laziale sia fortemente romanocentrica.
A Londra e dintorni vive quasi un terzo di tutta la popolazione della Gran Bretagna, a fortiori la politica britannica è londricentrica, come è fortemente parigicentrica la politica francese.)

Resta quindi solo da analizzare i fatti.
E' vero che nel passato o nel presente viene favorita la Sicilia Occidentale?

A me sembra proprio di no.
Delle due aree, quella più ricca e sviluppata è la Sicilia orientale.
Che è anche quella con le maggiori e le migliori infrastrutture.
Con il rinnovo di Fontanarossa il vero aeroporto siciliano diventa Catania - in verità lo è già e lo diventerà di più.
A Catania c'è la metropolitana, ci sono centri commerciali trai più belli d'Italia, industrie d'avanguardia, una rete autostradale che comincia a dipanarsi ed a estendersi, una visibilità delle sue attrattive sulle tv nazionali, pensiamo alla vicina Taormina, che a Palermo decisamente manca.

Quindi, di che parliamo?
In Sicilia orientale rete autostradale? Allora io vivo in un altra regione!! Riguardo le industrie di avanguardia incrociamo le dita visto che i tempi della milano del sud sono solo ricordi lontani, tutto si sta spostando sul terziario a Catania, riguardo Taormina è dei Catanesi quanto dei Palermitani, visto che si trova in provincia di Messina! Guarda che sei poco informato, visto che nella sviluppata sicilia orientale, manca un porto con collegamenti stabili a parte Messina Villa e vv. e Catania Salerno (fatto con zattere per camionisti)! Inoltre chiamare quelle 4 fermate metropolitana ti consiglio di dirlo a bassa voce!
__________________
L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita - Vano delle scene è il diletto, ove non miri a preparar l'avvenire.

Last edited by PANORMUS; December 11th, 2006 at 07:46 AM.
PANORMUS no está en línea   Reply With Quote
Old December 11th, 2006, 02:29 PM   #38
salvo86
Registered User
 
Join Date: Jun 2006
Location: Catania e Lyon
Posts: 1,098
Likes (Received): 181

visto xke sarebbe buona la creazione di due distretti separati! con palermo nn c'avemu nenti cchi spattiri! e comunque noi la metropolitana, seppur di 4 km, ce l'abbiamo, voi no!
salvo86 no está en línea   Reply With Quote
Old December 11th, 2006, 05:26 PM   #39
PANORMUS
Sono diventato papà :)
 
PANORMUS's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: PALERMO
Posts: 5,749
Likes (Received): 14

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
visto xke sarebbe buona la creazione di due distretti separati! con palermo nn c'avemu nenti cchi spattiri! e comunque noi la metropolitana, seppur di 4 km, ce l'abbiamo, voi no!
Chiudo il discorso perchè non mi interessa continuarlo, Catania soffre di questo "provincialismo" proprio perchè ha sempre bisogno di confrontarsi con città più importanti di lei, dovrebbe essere un pò più umile. (mi riferisco ai cittadini)
__________________
L'arte rinnova i popoli e ne rivela la vita - Vano delle scene è il diletto, ove non miri a preparar l'avvenire.
PANORMUS no está en línea   Reply With Quote
Old December 23rd, 2006, 12:50 AM   #40
topoestivo
Registered User
 
topoestivo's Avatar
 
Join Date: Aug 2006
Location: Milano (Catania 'ndo cori)
Posts: 2,716
Likes (Received): 430

Quote:
Originally Posted by Pavlvs View Post
La Sicilia, volendo, la si può dividere in due regioni.

Non sarebbe uno scandalo, nè geografico (la Sicilia è grande ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più grande di tante altre regioni) nè demografico (la Sicilia è popolosa ed anche divisa in due ognuna delle due regioni rimarrebbe più popolosa di tante altre regioni.

Quindi una Regione Sicilia Orientale ed una Regione Sicilia Occidentale.

E può darsi pure che, un giorno, semmai facessero un vero federalismo, potrebbe essere anche un vantaggio avere due regioni anzichè una.

Detto ciò, capisco bene le perplessità di Giacomo.

La politica non la fanno i palazzi dove si prendono le decisioni, ma gli uomini che prendono decisioni in quei palazzi.
Almeno fino a quando non mi dimostreranno che sono gli intonaci a votare e non le teste.

Ora, dati 5 milioni di siciliani, e date 9 province, 5 di queste ricadono nella sfera di influenza di Catania, e non di Palermo.

Sono nell'ambito della Sicilia Orientale, quindi Catania, oltre alla provincia omonima le province di Messina, Siracusa, Ragusa ed Enna, che da Catania si raggiunge comodamente in autostrada.
Sono sotto l'influenza di Palermo le restanti province, Palermo stessa, Trapani, Agrigento e Caltanissetta.

Se accettiamo questa divisione, e se prendiamo per buoni i dati Istat riportati nell'Atlante De Agostini 2005 che ho sotto mano, si scopre che nella Sicilia Orientale vivono 2.585.000 siciliani sui 4.972.000 ufficialmente censiti.
Ne segue che in Sicilia Occidentale vivono 2.387.000 siciliani, 200.000 in meno che nella sfera catanese della Trinacria.

Rebus sic stantibus, dato il principio di democraticità per cui 1 testa 1 voto, in Regione Sicilia di 60 o 80 consiglieri (vado a memoria), almeno 31 o 41 sono orientali, gli altri occidentali.

Ergo, gli orientali sono in maggioranza.

E benchè queste non siano certo divisioni fondamentali nella sfera politica, io mi sentirei di escludere che la Regione sia palermocentrica, per il semplice motivo che i presunti palermocentristi sono in minoranza.

Quale è il punto allora?

Il punto è che, come sempre accade, le città della politica vengono viste e raccontate come luoghi di perdizione dove si fanno e disfanno interessi particolari e locali in barba agli interessi generali.

Gli stessi politici vengono trasfigurati ed assumono l' identità cittadina del luogo dove si riuniscono a fare politica.

I parlamentari italiani diventano così, nel linguaggio comune come in quello giornalistico, politici "romani", compresi Bossi o Mastella, Calderoli o Caruso.
Al pari i consiglieri regionali diventano politici palermitani, anche se sono "indipendentisti" catanesi.

Ovviamente, come è luogo comune consolidatissimo, questi politici sono tutti mafiosi intrallazzatori corrotti e corruttori, un esercito del male a cui contrapporre un fronte di salvezza, che sono i politici locali, il sindaco della tua città, i consiglieri della tua città, che non intrallazzano a Roma o a Palermo ma curano i tuoi interessi e salvaguardano le ortensie del tuo giardino che altri vorrebbero calpestare.

Tutto ciò, si badi bene, nonostante che i parlamentari o i consiglieri regionali dell'esercito del male li abbia votati tu, spesso siano tuoi concittadini e magari pure tuoi amici o amici di tuoi amici.

I lombardi in questo mi sembrano i migliori, anche se pure i veneti non scherzano.
Nonostante che un sesto del Parlamento sia eletto in Lombardia, i politici sono tutti romani, persino Bossi viene spesso accusato di essere romano da chi vorrebbe porsi alla sua destra, la politica è romana, gli interessi coltivati, ca va sans dir, sono romani.

Pure il governo Berlusconi, dove di 20 ministri 21 erano lombardi, a cominciare dal premier, era un governo romano con un premier romano.

E' chiaro quindi come il più elle volte non ci sia nulla di vero e neanche di plausibile nelle logiche "capoluogocentristiche" per motivi meramente numerici ( è ovvio che il discorso non vale se il capoluogo è anche un forte attrattore demografico.
Roma ha oltre la metà di tutta la popolazione del Lazio, è ovvio che la politica regionale laziale sia fortemente romanocentrica.
A Londra e dintorni vive quasi un terzo di tutta la popolazione della Gran Bretagna, a fortiori la politica britannica è londricentrica, come è fortemente parigicentrica la politica francese.)

Resta quindi solo da analizzare i fatti.
E' vero che nel passato o nel presente viene favorita la Sicilia Occidentale?

A me sembra proprio di no.
Delle due aree, quella più ricca e sviluppata è la Sicilia orientale.
Che è anche quella con le maggiori e le migliori infrastrutture.
Con il rinnovo di Fontanarossa il vero aeroporto siciliano diventa Catania - in verità lo è già e lo diventerà di più.
A Catania c'è la metropolitana, ci sono centri commerciali trai più belli d'Italia, industrie d'avanguardia, una rete autostradale che comincia a dipanarsi ed a estendersi, una visibilità delle sue attrattive sulle tv nazionali, pensiamo alla vicina Taormina, che a Palermo decisamente manca.

Quindi, di che parliamo?
Quoto, quoto, quoto e riquotooooooooooooOoOOOOooooOoOooooOO!!!

Concordo al 10000%

Amici palermitani: N.P.S.S.!!!

La dimensione metropolitana di Catania, i suoi scambi commerciali, culturali con gran parte della Sicilia e anche della Calabria ne fanno un baricentro di interessi di cui forse spesso proprio noi catanesi nn ci rendiamo conto, premiando talvolta amministratori che gestiscono il tutto come se fosse "un paesazzo"....

Fatevene una ragione, palermitani miei, pur essendo una bella capitale, chi da Ragusa, Siracusa, Messina, Enna, Caltanissetta o addirittura Reggio Calabria vuole studiare, fare shopping o business, guarda a Catania, non a Palermo!!

Se c'aggiungiamo anche che quest'anno, con una squadra costata almeno 10 volte meno della vostra corazzata dai piedi d'argilla (piena di campioni del mondo) e con a capo un pazzo isterico siamo appena dietro di voi......

P.S. 3 autostrade convergono su Catania da Messina, Palermo e presto da Gela via Siracusa... una tangenziale di 25 km circa le congiunge, evitando penosi giri intorno alla città, come avviene a Palermo. Ma ci siete stati mai a Catania?!?!?!?!?!?!?!?!?!
topoestivo no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Tags
autostrada, italia, ragusa, sicilia, siracusa

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 06:48 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us