CATANIA | Monorotaia "EtnaRail" - Page 2 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Trasporti urbani e metropolitani


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old September 12th, 2015, 01:23 AM   #21
camastra
Registered User
 
camastra's Avatar
 
Join Date: Jan 2011
Posts: 328
Likes (Received): 366

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
La Città Metropolitana di Catania, riunita attraverso i sindaci dei comuni coinvolti e i responsabili della Soprintendenza e della Città Metropolitana, ha approvato all’unanimità il progetto di metropolitana leggera su monorotaia che collegherà, su tre linee, i comuni di Pedara, Mascalucia, San Gregorio di Catania, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo e San Giovanni la Punta al capoluogo etneo.

http://catania.mobilita.org/2015/09/...il-via-libera/
Non voglio raffreddare gli animi, ma .........i Sindaci che approvano un progetto di massima è un passo necessario ed importante, ma l'approvazione di un progetto definitivo è tutt'altra cosa. Infine quello che mi preoccupa è quell'ottanta per cento di finanziamento ............
__________________

Euplio liked this post
camastra no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 12th, 2015, 01:27 AM   #22
Roberto.palermo
BANNED
 
Join Date: Apr 2014
Location: Palermo
Posts: 8,683
Likes (Received): 6137

Progetto molto interessante, innovativo ed adatto alla realtà pedemontana catanese, caratterizzata da pendenze notevoli ed urbanizzazione "a macchia di leopardo".

Sull'aspetto estetico, so di certo che l'impresa che ha realizzato il progetto, la FCF S.p.A., ha fatto preventivamente visionare il progetto ai rappresentanti degli enti di tutela e delle associazioni ambientaliste locali. Ottenendone un parere positivo, dal momento che i tracciati non interessano il centro storico e si inseriscono in aree già densamente urbanizzate.
Roberto.palermo no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 01:50 AM   #23
Sampei
melior de cinere surgo
 
Sampei's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Catania
Posts: 6,625
Likes (Received): 3177

Quote:
Originally Posted by Stesicoro View Post
A partire da..??
Accuminciamu!

Quote:
Originally Posted by Patrick_79 View Post
Penso che della prima linea la parte p.zza lanza fino all'imbocco della cittadella sarà realizzata interrata (per ovvi motivi).
Non ne sarei sicuro. Un interramento della ferrovia è dal punto di vista realizzativo una differenza non da poco rispetto alla soluzione sopraelevata. Saremmo, inoltre, lungo una direttrice dai dislivelli notevoli (basti pensare al viale Fleming), quasi ortogonali alla canna della metropolitana.

Quote:
Originally Posted by Patrick_79 View Post
spero che facciano un biglietto integrato come a Londra. Capisco che un biglietto di 1.20 euro non possa ammortizzare l'opera e non pretendo queste tariffe. Una divisione della città metropolitana in 3 zone non sarebbe male in chiave londinese. Per intenderci uno può fare abonamento zona 1 (catania city :-) ), oppure zona 2 (fascia paesi fino a mascalucia), oppure zona 3 paesi montani. Non sarebbe male un 1.50 euro per una delle due zone, 2.50 euro zona 1 e 2, 3.50 tutte e tre le zone, ad esempio. Si vede che ho vissuto a Londra vero?
Assolutamente condivisibile, nell'ottica di una tariffazione integrata che sarebbe quanto mai opportuna. Certo, stiamo un tantino anticipando i tempi!

Quote:
Originally Posted by camastra View Post
Non voglio raffreddare gli animi, ma .........i Sindaci che approvano un progetto di massima è un passo necessario ed importante, ma l'approvazione di un progetto definitivo è tutt'altra cosa. Infine quello che mi preoccupa è quell'ottanta per cento di finanziamento ............
Assolutamente d'accordo. Ma vedere finalmente dato avvio in ambito istituzionale a un progetto del genere è il primo passo che finalmente, un po' a sorpresa, è arrivato.

Quote:
Originally Posted by Roberto.palermo View Post
Progetto molto interessante, innovativo ed adatto alla realtà pedemontana catanese, caratterizzata da pendenze notevoli ed urbanizzazione "a macchia di leopardo".

Sull'aspetto estetico, so di certo che l'impresa che ha realizzato il progetto, la FCF S.p.A., ha fatto preventivamente visionare il progetto ai rappresentanti degli enti di tutela e delle associazioni ambientaliste locali. Ottenendone un parere positivo, dal momento che i tracciati non interessano il centro storico e si inseriscono in aree già densamente urbanizzate.
In effetti si parla anche di Soprintendenza quale ente già consultato.

Quote:
Originally Posted by Rana Metropolitana View Post
Samp ma dove hai preso la notizia?
quale sarà in caso l'ente che seguirà gli eventuali lavori? e chi gestirà il sistema e la manutenzione?
La notizia è uscita ieri in un trafiletto su La Sicilia (quasi non fosse una notizia "bomba". Almeno lo è per noi!). Sull'ente, se ti riferisci a quello territoriale, dovrebbe essere proprio la Città Metropolitana (ente appaltante) che ha preso il posto della Provincia a cui era stata precedentemente proposta EtnaRail. Su gestione del sistema e manutenzione, chi vincerà la gara.

Quote:
Originally Posted by Ivanx_the_Terrible View Post
Riguardo all'impatto estetico, ho una considerazione da fare.
Dai rendering e dal video i pali non sembrano molto alti e nemmeno troppo invasivi.
Eppure, la stessa ditta ha costruito la sua prima monorotaia a Qom in Iran.
Riguardo all'estetica di quest'ultima, a voi i commenti...
Credo però che a Qom la monorotaia dovrà sopportare carrozze più grandi, su due livelli. Inoltre -ma questa è una mia congettura- magari in Iran ci sono meno vincoli di tipo paesaggistico.
__________________
«La lotta alla mafia dev'essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità».

Paolo Borsellino

Last edited by Sampei; September 12th, 2015 at 02:44 AM.
Sampei está en línea ahora   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old September 12th, 2015, 02:01 AM   #24
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,614
Likes (Received): 522

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
Accuminciamu!
Appunto...ma non comincio io...cominciano loro...anzi..ri-cominciano...
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 02:02 AM   #25
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,614
Likes (Received): 522

Quote:
Originally Posted by Ivanx_the_Terrible View Post


Questa sembra una specie di Tangenziale Est (Roma)
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 02:03 AM   #26
Sampei
melior de cinere surgo
 
Sampei's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Catania
Posts: 6,625
Likes (Received): 3177

Quote:
Originally Posted by Stesicoro View Post
Appunto...ma non comincio io...cominciano loro...anzi..ri-cominciano...
E be', ma meglio avere qualcosa che bolle in pentola. Per scandire i tempi aspettiamo almeno che si completi l'iter iniziale (mancano ancora i pareri di Università ed Anas) e poi, soprattutto, i fondi.
Sampei está en línea ahora   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 02:05 AM   #27
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,614
Likes (Received): 522

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
E be', ma meglio avere qualcosa che bolle in pentola. Per scandire i tempi aspettiamo almeno che si completi l'iter iniziale (mancano ancora i pareri di Università ed Anas) e poi, soprattutto, i fondi.
Hai detto niente...
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 02:42 AM   #28
Sampei
melior de cinere surgo
 
Sampei's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Catania
Posts: 6,625
Likes (Received): 3177



Eh, lo so. Ma fino a pochi giorni fa questo era un progetto solo sulla carta. Adesso su carta... bollata!
__________________
«La lotta alla mafia dev'essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e quindi della complicità».

Paolo Borsellino
Sampei está en línea ahora   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 10:09 AM   #29
Euplio
Italian user
 
Euplio's Avatar
 
Join Date: Aug 2010
Location: around Catania
Posts: 4,513
Likes (Received): 1458

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
La Città Metropolitana di Catania, riunita attraverso i sindaci dei comuni coinvolti e i responsabili della Soprintendenza e della Città Metropolitana, ha approvato all’unanimità il progetto di metropolitana leggera su monorotaia che collegherà, su tre linee, i comuni di Pedara, Mascalucia, San Gregorio di Catania, Gravina di Catania, Tremestieri Etneo e San Giovanni la Punta al capoluogo etneo.

http://catania.mobilita.org/2015/09/...il-via-libera/
Inizio ringraziando Sampei per aver dato luce al thread che, spero sinceramente, sarà prolifico quanto le premesse sembrano anticipare.
Sarebbe bello si potesse parlare di Etnarail a lungo e che l'argomento possa diventare presto uno dei pilastri della nostra piazza virtuale.

___

Parliamo di questo progetto ormai da anni e ciclicamente lo rispolveriamo.
Improvvisamente questa notizia su mobilita.org che ha del rivoluzionario, perché, per citare Sampei, adesso è "carta bollata": non più solo un semplice passatempo, ma un progetto destinato a finire nell'agenda della CM di Catania.
A proposito!
Anche la notizia della città metropolitana è una bomba, ma come per l'Etnarail non mi pare di averne sentito il dovuto fragore...


Quote:
Originally Posted by belpassesecatanista View Post
Ottima notizia, avevo già visto questo progetto che era stato presentato qualche anno fa alla provincia di Catania.
Certo sarebbe bello se allungassero la tratta verso Belpasso-Nicolosi (lo so sto guardando anche al mio orticello) visto che entrambi i comuni rimarrebbero fuori da questo sistema e dalla Metro (la stazione di Belpasso sarà sempre a Piano Tavola).
Concordo, ma se è come scritto più in là, ossia che per giungere a Pedara si passa da Nicolosi, almeno la prima delle due città è toccata. Certo una linea fino a Belpasso sarebbe decisamente utile: sarebbe sfruttata dal lato Ragalna, ma costituirebbe anche un ottimo percorso turistico, con destinazione Etna versante S-O.
Il bacino di utenza lo immagino notevole, chiaramente solo se i residenti si rendessero conto dei vantaggi del sistema di trasporto pubblico.

Quote:
Originally Posted by hidetoshi777 View Post
Vi prego, mettete i tag
Condivido.
Ma temo che gli admin globali abbiano optato per la soppressione di tutti i tag del forum, mantenendo solo i pregressi.

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
È un'opera di notevole importanza e speriamo davvero che veda la luce. I primi successivi enti a dare il benestare dovranno essere l'Università di Catania e l'Anas. In un colpo solo potremmo risolvere anche il problema del collegamento stazione metro Milo/Cittadella Universitaria.
A proposito di Università, visto che quest'ultima aveva recentemente, seppur non credo ancora ufficialmente, avanzato l'idea di un collegamento con cabinovie, speriamo non ci siano "dispetti" tra esponenti di diverse idee al riguardo.
Personalmente trovo la monorotaia decisamente preferibile.
Quoto.

Quote:
Originally Posted by simon79 View Post
Sperando che non diventi un'opera millenaria. Mi auguro pure che in progetto non sia previsto qualcosa di troppo invasivo dal punto di vista strutturale.
Probabilmente no.
A Qom sono stati molto rapidi - ma in un contesto politico ed estetico decisamente diverso - e lavorando in superficie è più facile mantenere una pendenza costante. I presupposti per un lavoro che duri poco tempo ci sono.
Certo, probabilmente i 3 anni non verranno rispettati, ma non credo si raggiungano gli 8-10.
Sull'impatto visivo replico dopo.

Quote:
Originally Posted by cosmo 7 View Post
Utile sarebbe utile, ma sono molto preoccupato dall'impatto che i piloni (e non solo quelli) potrebbero avere. Sotto questo punto di vista avrei di gran lunga preferito il progetto della pedemontana.
La Pedemontana risulta non valerne la pena: troppo lunga, troppe curve, poco flusso.
Una buona soluzione sarebbe stato creare delle tranche radiali che scambierebbero con semicerchi concentrici, peccato però per la rottura di carico, fondamentale per affrontare i dislivelli.
Altra soluzione sarebbe stata quella del tram, ma le strade non lo consentono.

L'impatto dei piloni, a mio avviso, non è poi così traumatico, considerando che sono state scelte aree densamente abitate appositamente per evitare di guastare il paesaggio. E mi pare di capire che si prediligano punti un po' periferici, per evitare i centri storici dei paesi toccati.

Il paesaggio, ritengo, è già stato pesantemente ed irrimediabilmente compromesso dalle pessime architetture condominiali e dai centri commerciali. Una fila di piloni, sebbene si faccia notare, avrebbe perlomeno la sua ragion d'essere, a differenza degli appartamenti che restano sfitti per decenni...

Quote:
Originally Posted by Gio512 View Post
A livello funzionale è davvero promettente e forse uno dei primi, veri punti di svolta positivi portati dall'istituzione della Città Metropolitana di Catania.

E mi auguro che sia anche il primo di una lunga serie!
Quote:
Originally Posted by brick84 View Post
Bel progetto, anche se non nascondo le medesime preoccupazioni di cosmo7 e Gio512 sull'esteticità dell'opera.
Su aspetto estetico e sui tempi ho già accennato qualcosa, replico a Gio512 condividendone l'entusiasmo relativo alla CM di Catania.
Credo che sia un gesto piuttosto simbolico, quello di pensare alla cucitura dei trasporti e alleggerire il carico quale primo atto della città metropolitana.
Se a questo seguirà anche la risoluzione della gestione della spazzatura, la CM nascerà sotto i migliori auspici.

Quote:
Originally Posted by giovannimi1976 View Post
Complimenti a Catania per il bellissimo progetto e per il fatto di non aver perso tempo nel dare attuazione alla neo città metropolitana con questo primo atto di importanza e rilevanza strategica. Non mi risultano ad oggi segni concreti di attività per le altre due AM siciliana poco più che rimaste lettera morta, a conferma del fatto che fra tutte Catania è quella che più ha spinto perché bisognosa di affrontare e risolvere certi problemi a livello più elevato degli angusti confini comunali. Mi pare intelligente anche il tipo di soluzione tecnica scelto per attuare il collegamento pedemontano, soluzione moderna e a conti fatti meno invasiva e costosa, visto che non necessiterà di scavi, cosa che consentirà anche tempi di realizzazione relativamente brevi. Speriamo di leggere presto altre novità positive su Etnarail
Catania, come ben dici, ha pressoché inesistenti confini comunali, di fatto costituendo un unico tappeto edilizio dalla Zona Industriale a Nicolosi. Chiaramente ha qualche urgenza in più rispetto ad altre realtà tanto siciliane quanto nazionali per l'attuazione di un organo collettivo.
Ribadisco poi la simbologia dell'approvazione del progetto: pensare subito ai trasporti, scegliendo un servizio di rapida attuazione e di relativamente basso costo lancia il messaggio del voler unire i Comuni aderenti e nel contempo risolverne i problemi di traffico. Potenzialmente, questo messaggio potrebbe raggiungere anche i Comuni che da questo orecchio "non gi sendono" e stimolarli all'adesione alla CM.

Quote:
Originally Posted by Ste_14 View Post
Qualche tempo fa avevo inserito le linee su una mappa che presentava già la linea della metro (peraltro non corretta al 100%) e due linee di ipotetiche...cabinovie (?? o altro)
Ho però preso spunto dai tracciati riportati nel Piano Territoriale Provinciale (che differiscono leggermente da quelli mostrati in video)...se non avete grosse pretese ecco il link ad alta risoluzione:
http://s21.postimg.cc/x0nrqhftz/Monorotaie.jpg

EDIT
Per essere precisi le differenze sono le seguenti:
- La linea verde parte prima, poco a sud del Cibali
- Arrivati allo svincolo autostradale di Gravina il tracciato non attraversa Via Gramsci dall'inizio, ma prima costeggia il Katanè, passando dietro ai condomini della parte bassa di Via Gramsci, sulla quale si immette solo all'altezza della rotonda con Via San Paolo
- La linea si interrompe poco sopra l'incrocio fra Viale De Gasperi e Corso San Vito (e non oltre come indicato dallo screenshot del video, nella zona della rotatoria cosiddetta "Del Portichetto")

La linea rossa è pressapoco uguale.

La linea arancione del PTP è la più modificata, rispetto a quella del video:
- Si conclude più a nord, evitando il centro di S.G. La Punta preferendo invece il cappio per inversione di marcia circa 500 m a ovest dei C.C. I portali e Le Zagare
- Dopo aver attraversato il Parcheggio Due Obelischi non prosegue verso Canalicchio, ma scende da Via Leucatia, Pietra dell'Ova, Rosso di San Secondo, Torino e conclude la corsa al Parcheggio Sanzio (dal quale riparte passando sopra la stazione Borgo della Metro)

Posso inserire il link a un estratto del Piano di Mobilità del PTP che ho caricato su Mega? Non so se è permesso dal forum.
Si notava una certa differenza tra il progetto nel filmato e quanto dichiarato: in particolare l'arrivo a Pedara inizialmente non previsto.

Approfitto per notare come - dalla mappa a grande risoluzione - si noti che zone a verde rimasto integro non ne rimane più. L'Etnarail andrebbe a ricadere in aree fortemente antropizzate dove i terreni coinvolti sono microscopici fazzoletti di terra probabilmente già lottizzati.

Quote:
Originally Posted by Ducezio View Post
Nel progetto finale, da quanto ho capito, la linea verde arriverebbe fino a pedara, piuttosto che mascalucia.
Plausibile.

Quote:
Originally Posted by joedisalem View Post
ma qualche perplessita' ce l'ho...
i piloni....come gia evidenziato da alcuni di voi....siamo sicuri che nn diventi un "pugno negli occhi"?
secondo l'interscambio con la metropolitana....

a mio avviso se il sistema lo permette.......nel tratto urbano catanese dovrebbe andare in underground e interscambiarsi alla metropolitana in quel modo....!! pero' magari nn e' fattibile come cosa.....
In merito ai piloni ho già espresso.
Nel rendering poi essi appaiono di una certa foggia meno "pesante" del modello Tangenziale di Roma visto a Qom.
Nulla di strano che non si pensi anche a successive coperture a verde attraverso filari di alberi (es, cipressi), visto che la distanza tra di essi e la posizione lo consentirebbe per alcune parti del tragitto.

Ma volevo replicare allo scambio.
L'Etnarail va in soprelevata per tutta la tratta e, come espresso chiaramente dal progetto, torna indietro attraverso gli anelli ad inizio e fine percorso (un po' come capita al BRT).
L'interscambio con la Metro - anche per palese divergenza tra mezzi - avviene con la rottura di carico.
Posso solo immaginare che il collegamento avverrà attraverso un sistema di ascensori che connetta direttamente la fermata ER con la stazione FCE.

Quote:
Originally Posted by Patrick_79 View Post
La linea verde passa da mascalucia e poi dovrebbe in linea teorica fare massa annunziata, nicolosi e pedara. Tuttavia può essere che la aprano a trance e quindi inizialmente non ci arrivi.

Sarebbe tra l'altro interessante, magari in chiave futura, prevedere una biforcazione all'altezza di mascalucia e fare san pietro clarenza e belpasso (anche più di una fermata a belpasso). Questo permetterebbe di avere una frequenza doppia da mascalucia in giù e dimezzata nelle biforcazioni ma al contempo, coprire un grosso centro come belpasso che rimarrebbe fuori sia dalla monorotaia che dalle letturine e della metrò...

Stessa cosa nella linea che sale a san giovaani la punta che potrebbe tranquillamente salire fino a zafferana passando da viagrande, fleri, monterosso eccetera e biforcare per san gregorio, valverde aci samt'antonio eccetera. Ripeto, sono investimenti in chiave futura fattibili allungando le tratte ma, per il momento ci metterei la firma per quelle momentaneamente in processo.

Cmq, per i problemi di impatto ambientale, consideriamo che non perforza tutta la tratta si debba realizzare su piloni. Penso che della prima linea la parte p.zza lanza fino all'imbocco della cittadella sarà realizzata interrata (per ovvi motivi). Poi andrà sopraelevata fino all'intersezione della tangenziale ma, successivamente per lunghi tratti può benissimo poggiare a terra se non vi sono ostacoli particolari... Diciamo nelle zone di campagna.

Un ultima considerazione: spero che faccinao un biglietto integrato come a Londra. Capisco che un biglietto di 1.20 euro non possa ammortizzare l'opera e non pretendo queste tariffe. Una divisione della città metropolitana in 3 zone non sarebbe male in chiave londinese. Per intenderci uno puà fare abonamento zona 1 (catania city :-) ), oppure zona 2 (fascia paesi fino a mascalucia), oppure zona 3 paesi montani. Non sarebbe male un 1.50 euro per una delle due zone, 2.50 euro zona 1 e 2, 3.50 tutte e tre le zone, ad esempio. Si vede che ho vissuto a Londra vero?
Non sarebbe una cattiva idea creare la possibilità di ramificazioni future. E credo che non sia nemmeno impossibile.
Sulle fasce del tariffario pure è una buona idea, sebbene aumentare di un euro per meno di dieci chilometri mi pare un po' troppo. Certo, il Tuo è solo un esempio.
Ma è fondamentale l'integrazione del biglietto, come già fatto da AMT e FCE.

Quote:
Originally Posted by Ivanx_the_Terrible View Post
Riguardo all'impatto estetico, ho una considerazione da fare.
Dai rendering e dal video i pali non sembrano molto alti e nemmeno troppo invasivi.
Eppure, la stessa ditta ha costruito la sua prima monorotaia a Qom in Iran.
Riguardo all'estetica di quest'ultima, a voi i commenti..[/url]
Sono due mondi totalmente diversi.

A Qom la soprelevata passa in un vialone preesistente, circondato da architettura squallida. Ed è un peccato che l'antica Qom si presenti così, all'epoca era una città d'Arte e vanta ancora oggi parti di centro storico di notevole suggestione.
Penso, visto che la soprelevata ivi realizzata sia un rettilineo, stiamo vedendo la periferia più popolosa della città.

Un altro paio di considerazioni.

A Qom le vetture sono larghe il doppio di quelle catanesi e possono ospitare - se ricordo bene - qualcosa come quattro volte il carico di passeggeri. Si tratta di vetture ben più pesanti (ed esteticamente se ne percepisce l'aspetto massiccio, pur rimanendo eleganti e moderne) che richiedono quindi una soluzione di sostegno ben diversa.

Infine, Vi ricordo che a Qom la Furnò ha realizzato le parti metalliche, ha tracciato il percorso, ha creato le vetture. La parte in muratura e cemento è tutta opera dei cantieri locali.
Se esteticamente non Vi piacciono quei piloni, è perché state osservando il prodotto dell'edilizia iraniana.
A Catania tutto dipenderà dalle ditte coinvolte.

Il che significa brutture di cemento depotenziato!

Quote:
Originally Posted by Patrick_79 View Post
Considera anche lo sfondo che c'è in Iran...

Dipende da quanto voglino spendere e da che peso deve sopportare. In Iran magari deve reggere un convoglio dal peso doppio e quindi hanno odvuto allargare la sezione dei pilastri. Poi forse hanno preferito economizzare in certe tratte del percorso è hanno optato per cementi e tecniche meno costose ma più brutte da vedere.

Quello che si sa è che il pilastro di etnarai avra una dimensione di sezione di 90x90 cm e un altezza di 7m di media. Saranno poi a forma di Y nella parte alta in modo da snellire l'impatto visivo.
Sì, la differenza di carico delle vetture e la sezione dei piloni è diversa, ma ribadisco, anche il cantiere edile.

Quote:
Originally Posted by camastra View Post
Non voglio raffreddare gli animi, ma .........i Sindaci che approvano un progetto di massima è un passo necessario ed importante, ma l'approvazione di un progetto definitivo è tutt'altra cosa. Infine quello che mi preoccupa è quell'ottanta per cento di finanziamento ............
Preoccupazione condivisa, visto che di project financing parliamo. Una formula in cui al privato si chiede di pagare quattro lire per le rifiniture, in cambio della gestione iniziale. Una formula che costituisce un fallimento economico su tutta la linea.
Condivido anche il necessario distinguo tra una approvazione tra sindaci di un progetto di massima e l'approvazione definitiva, ma resta comunque il fatto che i Comuni coinvolti hanno espresso la volontà di aderire ad un progetto comune. Il che, se non è una buona notizia costituisce comunque un segnale positivo.

Quote:
Originally Posted by Roberto.palermo View Post
Progetto molto interessante, innovativo ed adatto alla realtà pedemontana catanese, caratterizzata da pendenze notevoli ed urbanizzazione "a macchia di leopardo".

Sull'aspetto estetico, so di certo che l'impresa che ha realizzato il progetto, la FCF S.p.A., ha fatto preventivamente visionare il progetto ai rappresentanti degli enti di tutela e delle associazioni ambientaliste locali. Ottenendone un parere positivo, dal momento che i tracciati non interessano il centro storico e si inseriscono in aree già densamente urbanizzate.
Esatto, quello che noto anch'io è proprio il tracciato che predilige aree di alta densità urbanistica o grosse arterie asfaltate (Tangenziale, il tragitto di San Giovanni La Punta in filmato etc etc).
Ripeto poi che i piloni si prestano anche ad un mascheramento grazie ad alberi che raggiungano i 6-7 m di altezza.

Quote:
Originally Posted by Sampei View Post
La notizia è uscita ieri in un trafiletto su La Sicilia (quasi non fosse una notizia "bomba". Almeno lo è per noi!). Sull'ente, se ti riferisci a quello territoriale, dovrebbe essere proprio la Città Metropolitana (ente appaltante) che ha preso il posto della Provincia a cui era stata precedentemente proposta EtnaRail. Su gestione del sistema e manutenzione, chi vincerà la gara.

Credo però che a Qom la monorotaia dovrà sopportare carrozze più grandi, su due livelli. Inoltre -ma questa è una mia congettura- magari in Iran ci sono meno vincoli di tipo paesaggistico.

Anche la CM non ha fatto scalpore al suo nascere.
Per Qom, a giudicare dal gusto architettonico presente lungo il tracciato, si direbbe l'architettura più dignitosa esistente. Parliamo di una città che non ha negli ultimi decenni un grande senso dell'estetica, priva di un organo anche solo simile alle nostre sovrintendenze capace di porre dei vincoli a tutela del paesaggio. Parliamo di un paesaggio praticamente inesistente...

___

Più in là pensavo di fare un resoconto dei pro e dei contro dell'Etnarail.
Devo ancora raggruppare un po' tutte le voci in merito.
__________________
Ciao fratello.

Ducezio liked this post
Euplio no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 01:31 PM   #30
salvo86
Registered User
 
Join Date: Jun 2006
Location: Catania e Lyon
Posts: 1,097
Likes (Received): 180

Scusate se devo fare sempre la parte del polemico, ma di fronte a tanta evidenza non posso che assumerne i toni.
Stiamo qui tutti a gongolare, che nemmeno 4 giovinotte al ballo delle debuttanti, per poco piu di aria fritta.
Un progetto faraonico, che non vedrà mai luce! Senza contare dell'impatto ambientale che avrebbe. Ma per fortuna non si corre il rischio perché questa opera non si farà mai.
Sento addirittura toni trionfalistici perché almeno la AM di Catania fa qualcosa al contrario di quella di Messina e Palermo... Sì qualcosa la fa: "perdiri tempu".
Ma questi signori vengono pagati col gettone di presenza? Perché se è così io voglio indietro i soldi!
Siamo fermi all'anno zero coi trasporti! Non esiste alcun piano di interscambio tra i centri ricadenti nella suddetta AM relativamente ai bus! La nostra azienda trasporti non arriva nemmeno a Mascalucia o Misterbianco... e noi parliamo di Etna rail! Ma è una barzelletta tutto ciò o siete seri?
__________________

antpriv liked this post
salvo86 no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 03:14 PM   #31
Roberto.palermo
BANNED
 
Join Date: Apr 2014
Location: Palermo
Posts: 8,683
Likes (Received): 6137

Ma se hanno cominciato a lavorare adesso! Che vuoi fare, crocifiggerli a causa dei problemi creati da altri in 60 anni di assenza totale di programmazione urbanistica e dei trasporti?

Aria fritta? Non si farà mai?
Sento dire la stessa cosa da decenni per ben altre infrastrutture, poi realizzate. E' proprio vero: lamentarsi, e gratuitamente, è lo sport preferito di chi non ha argomenti.


Quote:
Originally Posted by Euplio View Post


A Qom sono stati molto rapidi - ma in un contesto politico ed estetico decisamente diverso - e lavorando in superficie è più facile mantenere una pendenza costante. I presupposti per un lavoro che duri poco tempo ci sono.
Certo, probabilmente i 3 anni non verranno rispettati, ma non credo si raggiungano gli 8-10.
Non ho capito l'affermazione sulla pendenza costante: perchè, in sotterranea o in rilevato si va necessariamente a sali e scendi?
E poi perchè non dovrebbero concludere tutto in 3 anni? Non è che tutti i lavori devono avere l'iter della FCE! Qui si parla di Project Financing: ogni giorno di ritardo nell'esecuzione dei lavori comporta:

1- Maggiori oneri di costruzione, causa del mantenimento in funzione di cantieri, almeno per i costi di guardiania ed immobilizzazioni materiali
2- Maggiori oneri finanziari, a causa dei maggiori interessi da corrispondere agli istituti di credito
3- Ritardo nell'acquisizione dell'introito finanziario e difficoltà a corrispondere le rate di prestito

Per dire le tre prime cose che mi vengono in mente. In queste condizioni, il ritardo lo paga soltanto l'impresa esecutrice-esercente, e non credo che le convenga....

Quote:
Originally Posted by Euplio View Post
-------
Infine, Vi ricordo che a Qom la Furnò ha realizzato le parti metalliche, ha tracciato il percorso, ha creato le vetture. La parte in muratura e cemento è tutta opera dei cantieri locali.
Se esteticamente non Vi piacciono quei piloni, è perché state osservando il prodotto dell'edilizia iraniana.
A Catania tutto dipenderà dalle ditte coinvolte.
No, assolutamente.
A Catania, come altrove nel globo terracqueo, tutto dipende dal progetto esecutivo. Le imprese, da che mondo è mondo, non si svegliano la mattina decidendo come si devono fare ponti, travate, piloni: hanno un progetto, regolarmente approvato da chi di competenza, compresi Enti di tutela del paesaggio. Anche in Iran, figurarsi in Italia. Dove, peraltro, lo studio di impatto ambientale non è certo un optional, da decenni (cito soltanto la L. 109/94 ed il relativo Regolamento DPR 554/99 che lo prevedevano già nell'ambito della progettazione preliminare), con tanto di rendering e sovrapposizioni per confronto ante e post-operam specificamente richiesti ai fini dell'approvazione.

Last edited by Roberto.palermo; September 12th, 2015 at 03:35 PM.
Roberto.palermo no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 03:48 PM   #32
salvo86
Registered User
 
Join Date: Jun 2006
Location: Catania e Lyon
Posts: 1,097
Likes (Received): 180

Io non avrei argomenti? Ma se ti ho motivato. Bisogna colmare il gap del servizio di trasporto pubblico rapidamente. E per far questo non possiamo metter in conto progetti "carta straccia" di portata faraonica senza alcuna copertura finanziata.
Me l'invento io, o per fare qualche km di metropolitana ci sono voluti decenni?
Bisogna puntare su cose semplici da realizzare rapidamente.
Senno ce la daranno a per secoli ancora!
salvo86 no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 04:26 PM   #33
Stesicoro
Siceliota
 
Stesicoro's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Location: Roma - Catania - Palermo
Posts: 6,614
Likes (Received): 522

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
La nostra azienda trasporti non arriva nemmeno a Mascalucia o Misterbianco...

...appunto...una vergogna...tuttavia, come vedi, sono disposti a prendere in considerazione anche le navicelle spaziali...ma l'AMT non deve assolutamente "sconfinare"...
__________________
I catanesi...un popolo che è nello stesso tempo—il diavolo lo sa in che modo—luttuoso e festaiolo, chiuso e rumorosissimo, di poche parole e di molte grida, sensuale e affettuoso, filosofo per natura e incolto in filosofia…. La follia e la saggezza lo guidano senza litigare… Vitaliano Brancati

salvo86, antpriv liked this post
Stesicoro no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 04:28 PM   #34
Roberto.palermo
BANNED
 
Join Date: Apr 2014
Location: Palermo
Posts: 8,683
Likes (Received): 6137

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
Io non avrei argomenti? Ma se ti ho motivato. Bisogna colmare il gap del servizio di trasporto pubblico rapidamente. E per far questo non possiamo metter in conto progetti "carta straccia" di portata faraonica senza alcuna copertura finanziata.
Me l'invento io, o per fare qualche km di metropolitana ci sono voluti decenni?
Bisogna puntare su cose semplici da realizzare rapidamente.
Senno ce la daranno a per secoli ancora!
E quali sarebbero queste "cose semplici da realizzare rapidamente"? Se hai qualche idea al proposito, rendici tutti edotti. Altrimenti la frase sembra il solito slogan anti-tutto.

Poi se mi spieghi cosa ci trovi di "faraonico" in questo progetto rispetto ad altri sistemi di trasporto pubblico....

Parli di copertura finanziaria? Un bel problema...
Lo sai cos'è un Project Financing?

Last edited by Roberto.palermo; September 12th, 2015 at 04:33 PM.
Roberto.palermo no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 04:32 PM   #35
Ducezio
Charlie Don't Surf User
 
Ducezio's Avatar
 
Join Date: Nov 2013
Location: Catania
Posts: 671
Likes (Received): 655

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
Io non avrei argomenti? Ma se ti ho motivato. Bisogna colmare il gap del servizio di trasporto pubblico rapidamente. E per far questo non possiamo metter in conto progetti "carta straccia" di portata faraonica senza alcuna copertura finanziata.
Me l'invento io, o per fare qualche km di metropolitana ci sono voluti decenni?
Bisogna puntare su cose semplici da realizzare rapidamente.
Senno ce la daranno a per secoli ancora!
A me questo sa di benaltrismo.

Etnarail+metropolitana pesante significa risolvere un buon 80% dei problemi di tpl della città metropolitana.
La monorotaia tra l'altro è realizzabile in tempi molto più brevi che la metropolitana pesante. Per ovvi motivi.

Non si arriverà a niente di concreto? Vedremo. Può darsi.
Intanto l'iter è partito, e gli interessi economici in gioco sono alti.
Ducezio no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 05:44 PM   #36
deadp0et
Pinkfloyder
 
deadp0et's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Chinatown, Catania
Posts: 2,456
Likes (Received): 837

Posso dire una cosa? La questione è molto semplice: siamo in un forum di urbanistica e pianificazione urbana? Sì. Siamo nel thread Etnarail? Sì. Di cosa si discute in questo thread? Di Etnarail. Benaltrismi, antituttismi, autobus, "siate realisti", "vi prendono per i fondelli", "semu pessi", "io so come vanno le cose" e in genere discussioni su sistemi più o meno massimi sono off-topic. Chi vuole fare queste discussioni le faccia in altri sedi, chi resta in questo thread resti on-topic e discuta anche criticamente ma in oggetto e in maniera costruttiva.

Anche perché puntualmente e immancabilmente, di qualuque cosa si parli, macari de ita de peri, dopo quattro post esce quello che dice "Babbi, ma di che parlate tanto non se ne farà mai niente" e francamente è noioso, specie se uno si vuole rilassare quattro minuti in maniera costruttiva parlando di un progetto.
__________________

aenigma, Ste_14, brick84, Roberto.palermo liked this post

Last edited by deadp0et; September 12th, 2015 at 05:49 PM.
deadp0et no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 08:44 PM   #37
istant
Registered User
 
istant's Avatar
 
Join Date: May 2012
Posts: 1,169
Likes (Received): 395

http://www.fcfspa.it/index.php/proje...tania-monorail

dal link si evincono alcuni dati:
l'infrastruttura sara realizzata da un raggruppamento di imprese,la fcf fornirà le vetture.
I veicoli sulla linea verde,la prima ad essere costruita saranno 2,su un tracciato di poco più di 9km con 10 fermate, un tempo di percorrenza di 20min,una frequenza di 3minuti e mezzo,almeno loro con dei calcoli teorici prevedono questo.
La vettura sarà lunga 21m,poco piu di una littorina fce,ma non dice quanti posti a disposizione,a me sembrano poche solo 2 vetture,forse 3 o 4 sarebbero meglio.
La linea sarà automatizzata senza conducente,al capolinea la vettura farà inversione su un cappio di ritorno,si presume quindi che non ci saranno scambi,ovvero minori costi di costruzione e manutenzione.
I piloni non credo saranno un problema,dai rendering non sembrano cosi imponenti e il tracciato da quello che si capisce dal video praticamente correrà sopra strade larghe o campagna e raggiungerà i vari comuni dalle periferie,non credo avrà un impatto malevolo sul territorio,anzi,mentre si viaggia si potrà osservare un bel panorama.
Vorrei poter osservare una mappa più dettagliata del tracciato,ma per ora pare non sia di dominio pubblico.
Per quanto riguarda Qom la fcf anche li ha fornito le vetture che sono ben altra cosa,ovvero treni a 4 casse bidirezionali,quindi ben più pesanti e necessariamente i piloni e la via di corsa sono "massicci".
Invece vorrei capire come funziona un project financing del genere,80% del capitale sarà pubblico e il restante 20% dai privati,ma a gestire la linea saranno quest'ultimi,ci vorrà almeno un decennio e più per rientrare dall'investimento,ed ovviamente ci saranno dei costi per mantenerla in esercizio.I soggetti promotori dicono che i costi verranno coperti interamente dalla bigliettazione,quando il resto dei trasporti pubblici sono pesantemente sovvenzionati dal pubblico.
Ho sempre espresso la mia idea che la monorotaia sia un buon compromesso per l'area metropolitana di Catania,per fare un esempio a nord della città di Osaka sono in esercizio due linee di monorotaia impostate come un servizio di metropolitana,e si prospettano ulteriori prolungamenti.https://www.youtube.com/watch?v=zPIrOHs3fZU

Spero prima o poi mettano alla luce del sole sto progetto per farlo conoscere alla cittadinanza.
__________________

Euplio liked this post

Last edited by istant; September 12th, 2015 at 08:52 PM.
istant no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 10:39 PM   #38
salvo86
Registered User
 
Join Date: Jun 2006
Location: Catania e Lyon
Posts: 1,097
Likes (Received): 180

Umhhhh project financing...!Mi dice qualcosa. Il parcheggio Europa era in project financing! E quanti anni di ritardo accucchianu??? E tutti gli altri parcheggi mai partiti...?
Facciamo un piano di trasporti metropolitano che guardi ai centri dell'hinterland: linee Amt che partano dai parcheggi scambiatori e si dirigano con orari regolari nei vari comuni della cintura. Cominciamo con le cose semplici...
salvo86 no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 11:32 PM   #39
Euplio
Italian user
 
Euplio's Avatar
 
Join Date: Aug 2010
Location: around Catania
Posts: 4,513
Likes (Received): 1458



Sebbene di più rapida attuazione, non Ti seccare, ma preferisco un mezzo elettrico, alimentato da fotovoltaici, piuttosto che mezzi su gomma e a combustione.

Quote:
Originally Posted by Roberto.palermo View Post
Ma se hanno cominciato a lavorare adesso! Che vuoi fare, crocifiggerli a causa dei problemi creati da altri in 60 anni di assenza totale di programmazione urbanistica e dei trasporti?

Aria fritta? Non si farà mai?
Sento dire la stessa cosa da decenni per ben altre infrastrutture, poi realizzate. E' proprio vero: lamentarsi, e gratuitamente, è lo sport preferito di chi non ha argomenti.




Non ho capito l'affermazione sulla pendenza costante: perchè, in sotterranea o in rilevato si va necessariamente a sali e scendi?
E poi perchè non dovrebbero concludere tutto in 3 anni? Non è che tutti i lavori devono avere l'iter della FCE! Qui si parla di Project Financing: ogni giorno di ritardo nell'esecuzione dei lavori comporta:

1- Maggiori oneri di costruzione, causa del mantenimento in funzione di cantieri, almeno per i costi di guardiania ed immobilizzazioni materiali
2- Maggiori oneri finanziari, a causa dei maggiori interessi da corrispondere agli istituti di credito
3- Ritardo nell'acquisizione dell'introito finanziario e difficoltà a corrispondere le rate di prestito

Per dire le tre prime cose che mi vengono in mente. In queste condizioni, il ritardo lo paga soltanto l'impresa esecutrice-esercente, e non credo che le convenga....



No, assolutamente.
A Catania, come altrove nel globo terracqueo, tutto dipende dal progetto esecutivo. Le imprese, da che mondo è mondo, non si svegliano la mattina decidendo come si devono fare ponti, travate, piloni: hanno un progetto, regolarmente approvato da chi di competenza, compresi Enti di tutela del paesaggio. Anche in Iran, figurarsi in Italia. Dove, peraltro, lo studio di impatto ambientale non è certo un optional, da decenni (cito soltanto la L. 109/94 ed il relativo Regolamento DPR 554/99 che lo prevedevano già nell'ambito della progettazione preliminare), con tanto di rendering e sovrapposizioni per confronto ante e post-operam specificamente richiesti ai fini dell'approvazione.
Ma allora rompi i cojoni di professione!
Per una volta che mi trovavi d'accordo, giù a ingarbugliare cose semplici. Così, per il gusto del "contra", per citare Martoglio.

3 anni sono quelli previsti, ma sono i tempi materiali, non vengono conteggiati i tempi burocratici, né gli eventuali ritardi dovuti agli imprevisti. Quindi "probabilmente" (cazzo, che lo scrivo a fare l'ipotetico se non lo leggi?) non verranno rispettati esattamente i 1095 giorni previsti, ma "certamente" ci vorranno meno di 8 o 10 anni con un calcolo approssimativo.

La parte del globo terracqueo ha un che di poetico. Se non fosse per la citazione di Luìs de Gongora che ho già, la metterei in firma.
A Catania dipenderà dalle ditte coinvolte nella misura in cui non si finisca per far eseguire il lavoro ad imprese come, per citarne una, la SigenCo. L'aspetto estetico viene delineato entro i limiti imposti dalle norme esistenti e attraverso un progetto che riceve l'approvazione [ma per inciso, le approvazioni talora vengono date d'ufficio e in alcuni casi - vedi ex Mulino Santa Lucia - con eccesso di morbidezza], è vero, ma materialmente poi sarà l'impresa appaltante che materialmente eseguirà i lavori, il che significa che come a Qom non è Fcf ad aver realizzato i piloni molto "Tangenziale di Roma", a Catania ancora una volta non sarà la Fcf a realizzare i piloni.

Fcf ha presentato un progetto che sarà soggetto a variazioni, ed è certo questo in quanto si occupa delle vetture. Ha presentato questa ipotesi, come se si occupasse anche della realizzazione delle infrastrutture, ma materialmente non se ne occupa. Non so se ora è più chiaro.

Il progetto definitivo non lo conosciamo ancora, non sappiamo chi materialmente realizzerà l'infrastruttura, non sappiamo nulla. Sappiamo solo che i sindaci della CM hanno approvato il progetto, modificandolo (originariamente Pedara non era prevista, inoltre le linee non sono del tutto invariate).

Chiaro che bisogna passare il vaglio degli enti preposti all'approvazione, a seguito di analisi territoriale sull'impatto paesaggistico, ambientale e non solo. Ma obiettivamente, non sarà Fcf a creare materialmente i piloni.
__________________
Ciao fratello.
Euplio no está en línea   Reply With Quote
Old September 12th, 2015, 11:47 PM   #40
Ste_14
Registered User
 
Join Date: Apr 2013
Location: Catania
Posts: 357
Likes (Received): 290

Quote:
Originally Posted by istant View Post
I piloni non credo saranno un problema,dai rendering non sembrano cosi imponenti e il tracciato da quello che si capisce dal video praticamente correrà sopra strade larghe o campagna e raggiungerà i vari comuni dalle periferie,non credo avrà un impatto malevolo sul territorio,anzi,mentre si viaggia si potrà osservare un bel panorama.
Vorrei poter osservare una mappa più dettagliata del tracciato,ma per ora pare non sia di dominio pubblico.

Spero prima o poi mettano alla luce del sole sto progetto per farlo conoscere alla cittadinanza.
Per quanto riguarda il tracciato (oltre alla sommaria mappa che avevo ricalcato dal PTP) allego uno stralcio dal Piano della Mobilità del PTP in cui si parla della monorotaia e dell'iter che ha portato alla definizione della stessa come papabile soluzione:
https://mega.nz/#!YUUQxRQR!1arza72SZ...HNaWmclOY5Rsi8

Non ho ricevuto risposte negative riguardo la possibilità i postare un collegamento a Mega quindi lo posto qui.

Speriamo davvero che quante più persone ne vengano a conoscenza (anche se per la felicità di Sampei e un po' di tutti ho visto su facebook condividere il link di Catania Mobilita già da 3 contatti nel giro di un giorno) e magari spingere affinché il progetto vada verso la direzione giusta ed entro il secolo corrente.

Quote:
Originally Posted by salvo86 View Post
Umhhhh project financing...!Mi dice qualcosa. Il parcheggio Europa era in project financing! E quanti anni di ritardo accucchianu??? E tutti gli altri parcheggi mai partiti...?
Facciamo un piano di trasporti metropolitano che guardi ai centri dell'hinterland: linee Amt che partano dai parcheggi scambiatori e si dirigano con orari regolari nei vari comuni della cintura. Cominciamo con le cose semplici...
Non vuol dire però che sia il project financing in se il problema...
Comunque sono d'accordo con te riguardo un piano di mobilità per l'Hinterland, da rendere effettivo in tempi brevi, con trasbordi in corrispondenza dei parcheggi scambiatori e linee veloci verso il centro.
Tuttavia bisogna guardare al lungo termine, soprattutto per via del tessuto urbano dei Paesi Etnei (dovuto a "porcherie" fatte nel passato come ricorda Roberto.palermo) i quali non si prestano a un efficiente utilizzo dei bus.
Ste_14 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Tags
catania, etnarail, metropolitana leggera, monorail, monorotaia, sicilia, sicily, trasporto

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off



All times are GMT +2. The time now is 02:39 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us