GIOIA TAURO | Porto Container - Page 12 - SkyscraperCity
 

forums map | news magazine | posting guidelines

Go Back   SkyscraperCity > European Forums > Forum Italiano > Infrastrutture e Trasporti > Porti, navi ed infrastrutture correlate


Global Announcement

As a general reminder, please respect others and respect copyrights. Go here to familiarize yourself with our posting policy.


Reply

 
Thread Tools
Old May 20th, 2018, 07:58 PM   #221
DiegoMV
Registered User
 
Join Date: Jan 2017
Posts: 5,782
Likes (Received): 3392

Quote:
Originally Posted by brick84 View Post
Gioia Tauro...

Triste per tutta l'Italia. Impressionante la Spagna invece: 3 nella top 10. L'unica nota positiva sarebbe la decrescita dell'unico porto francese, ma ho come l'impressione che Barcellona ne stia approfittando molto di piu' di noi (+33% in un anno).


P.S. Forwardato sul thread nazionale perche' mi sembrava importante per tutto il paese.

Last edited by DiegoMV; May 20th, 2018 at 08:13 PM.
DiegoMV no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 
Old May 22nd, 2018, 08:33 PM   #222
TRINACRIA FELIX
Registered User
 
TRINACRIA FELIX's Avatar
 
Join Date: Jul 2009
Location: Messina
Posts: 5,966
Likes (Received): 4367

MANCA LA VISIONE | DENTRO LA MAPPA | REPORT, puntata del 21/05/2018


Anche la trasmissione televisiva di Raitre ci è arrivata. Bello, tutto bello, esaltare lo sviluppo che i Paesi del Nord Europa si sono creati per la nostra minchionaggine. Il servizio è ottimo con i fatti che già conosciamo. Unica nota stonata la sparizione della SICILIA, isola al centro del Mediterraneo, esclusa dalla trasmissione per non dover dire che bisognerebbe realizzare il PONTE SULLO STRETTO per far lavorare i porti siciliani ed hanno riesumato il fantomatico "Ponte di Archimede".
Afferma il conduttore: "Il nostro paese ha la conformazione di un porto e abbiamo 7600 chilometri di costa, ma i nostri porti non sono appetibili al punto tale da intercettarli. Eppure i porti giusti li abbiamo, le competenze, le tecnologie le abbiamo. E avremmo anche la possibilità di attingere tra mille miliardi di euro, che sono dormienti, senza alzare il debito pubblico. Che cosa ci manca per diventare l’hub d’Europa? Ci manca la visione." Ecco, all'Italia MANCA LA VISIONE!
Rete Civica Per le Infrastrutture nel Mezzogiorno la VISIONE ce l'ha da sempre!!

__________________
EUROLINK S.C.p.A.
IMPREGILO S.p.A. (Mandataria) SOCIETA’ ITALIANA PER CONDOTTE D’ACQUA S.p.A. (Mandante) SACYR S.A.U. (Mandante)
COOPERATIVA MURATORI E CEMENTISTI – C.M.C. di Ravenna soc. Coop. A.r.l. (Mandante)
ISHIKAWAJIMA – HARIMA HEAVY INDUSTRIES CO. Ltd. (Mandante) A.C.I. S.C.P.A. – CONSORZIO STABILE (Mandante)
Il Ponte su Facebook/The Bridge on Facebook: http://www.facebook.com/pages/STROM-...ref=ts[/B]
TRINACRIA FELIX no está en línea   Reply With Quote
Old July 3rd, 2018, 03:05 PM   #223
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Cresce l'interesse di Rotterdam verso il Porto di Gioia Tauro

L’ambasciatore dei Paesi Bassi Joep Wijnands in visita in Calabria. Il presidente Oliverio: «Rafforzare la presenza del nord Europa»


di Redazione
lunedì 25 giugno 2018

«Oggi c'e' un forte interesse a intercettare i crescenti flussi, economici e non solo, nel Mediterraneo e a rafforzare la presenza del Nord Europa nel Sud Europa e in Calabria attraverso lo scambio di esperienze sul piano dell'innovazione e della ricerca». Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, con riferimento alla visita in Calabria dell'ambasciatore dei Paesi Bassi, Joep Wijnands.

«Alcuni giorni fa - ha aggiunto Oliverio - abbiamo assistito a un'importante trasmissione televisiva nella quale e' emerso che l'Autorità portuale di Rotterdam, a differenza di qualche anno fa, ha interesse a cooperare con il porto di Gioia Tauro. Con questi presupposti - ha concluso il presidente della Regione - abbiamo intenzione di costruire un forte rapporto di cooperazione con i Paesi bassi».


Con l'incontro con il presidente della Regione, Mario Oliverio, e con i primi contatti con la realtà produttiva calabrese e' iniziativa la visita di tre giorni in Calabria dell'ambasciatore dei Paesi Bassi, Joep Wijnands. L'ambasciatore, accompagnato dai vertici di Unindustria regionale che ha organizzato la visita, si e' intrattenuto per circa un'ora con il governatore Oliverio per una prima serie di contatti finalizzati a stringere rapporti di collaborazione tra Olanda e Calabria. «Si tratta - ha esordito Wijnands - di una realtà che non ho ancora conosciuto a fondo ma che potrebbe avere un interesse importante per noi: la mia presenza qui e' tesa proprio a verificare con i miei nocchi le grandi potenzialità di questa terra e le opportunità che essa ci offre, perche' abbiamo molta voglia di lavorare insieme alle istituzioni e agli imprenditori calabresi».

A sua volta il presidente della Regione, Oliverio, ha osservato: «L'obiettivo comune che ci muove e' l'Europa, perché il Nord Europa ha un interesse a costruire un rapporto con il Sud dell'Europa e con la Calabria e la Calabria proietta l'Europa nel Mediterraneo. In questo primo confronto con l'ambasciatore dei Paesi Bassi Joep Wijnands ho riscontrato grande interesse e disponibilità». Infine, il presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzuca, ha spiegato che "questa iniziativa e' quella di creare una forte collaborazione nell'ottica di un'Europa unita nello sviluppo e nella crescita, nella consapevolezza che la Calabria occupa una posizione strategica nel Mediterraneo.
https://lacnews24.it/economia-e-lavo...-reggio_55303/
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old July 12th, 2018, 01:13 PM   #224
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,263
Likes (Received): 2507

Porti, siglato l'accordo tra le amministrazioni. Per gli scali calabresi in arrivo 74 milioni di euro Calabria

«Una giornata importante per le infrastrutture portuali calabresi perché presso la Cittadella della Regione Calabria, è stato sottoscritto l’Accordo tra Amministrazioni per il sistema infrastrutture portuali di rilevanza economica nazionale e internazionale.

L’importo totale degli investimenti previsti ammonta a 74,9 milioni di euro, di cui 60 milioni sono destinate dalla Regione con fondi per lo sviluppo e la coesione e 14,9 da parte dell’Autorità portuale di Gioia Tauro. L’accordo è stato sottoscritto, per la Regione dal presidente Mario Oliverio, per il ministero delle infrastrutture e dei trasporti dal provveditore per le opere pubbliche Sicilia-Calabria Donato Carlea, per l’autorità portuale di Gioia Tauro dal commissario straordinario contrammiraglio Andrea Agostinelli, per il Consorzio regionale per le attività produttive dal commissario straordinario Rosaria Guzzo.

«Si tratta - ha detto il governatore Oliverio - dell’atto conclusivo di un percorso di concertazione avviato con la delibera di Giunta regionale del 2016 con la quale la Regione ha deciso di destinare i fondi del Patto per lo sviluppo al porto di Gioia Tauro e a quelli nazionali. È fondamentale rispettare come il Vangelo il cronoprogramma degli interventi. Non possiamo permetterci di distogliere risorse. Gli atti che seguiranno la firma di questo Accordo sono quelli che ci consentiranno di attivare gli investimenti messi in campo. Serve l’impegno da parte di tutti per dare impulso al sistema portuale attraverso il recupero dei fondi ma soprattutto con programmi di qualità».

Il vicepresidente della Regione e assessore alla logistica e al sistema portuale Francesco Russo ha affermato dal canto suo che «nel programma sono convogliati tutti i porti della Calabria anche quello, atteso da anni, di Crotone, di Corigliano, che sarà collegato alla zona industriale di Schiavonea, di Vibo e Reggio Calabria. È previsto inoltre anche il potenziamento di quello di Palmi che andrà a rafforzare il porto di Gioia Tauro. Credo che una programmazione così completa non era mai stata realizzata per il sistema portuale calabrese. Ma l’Atto che sottoscriviamo oggi prevede impegni precisi, non solo di natura finanziaria, e un cronoprogramma, sia per la parte procedurale che per quella attuativa degli interventi, che va rispettato nei tempi altrimenti si rischia il rilascio dei fondi che saranno dirottate su altre opere per la Calabria».

Per quanto riguarda la tempistica, secondo il dirigente generale del dipartimento regionale Infrastrutture e lavori pubblici Luigi Zinno «già alla fine di questo mese si potrà andare alla firma delle convenzioni attuative». Nello specifico gli interventi riguardano i porti di Gioia Tauro (16,5 milioni di euro), Reggio Calabria (6,5 milioni di euro), Vibo Valentia (18 milioni di euro),Taureana di Palmi (4,500 milioni di euro), Corigliano Calabro (12,900 milioni di euro), Crotone (9 milioni di euro), Villa San Giovanni (5 milioni di euro).
Inoltre, altri 2,5 milioni di euro sono previsti per il controllo telematico dello Stretto. All’iniziativa erano presenti anche il direttore marittimo della Calabria della Basilicata tirrenica contrammiraglio Giancarlo Russo, la dirigente del provveditorato per le opere marittime Calabria Francesca Vampo, il dirigente regionale del settore sistema della portualità Marco Meranti, il dirigente regionale della struttura di coordinamento della Programmazione nazionale Tommaso Calabrò».

http://www.quotidianodelsud.it/calab...resi-arrivo-74
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old August 23rd, 2018, 11:46 PM   #225
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Porto di Gioia Tauro by Francesco Caronte, su Flickr
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old September 19th, 2018, 02:41 PM   #226
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Gioia Tauro Vera Porta Dell’Oriente Verso L’Europa

18 Settembre 2018




Spronare il nuovo Governo 5Stelle e la Lega ad adottare un’inversione di marcia rispetto agli errori del precedente governo PD che - con riferimento ai possibili sviluppi cinesi della " Nuova Via Della Seta", progetti di una rete globale di infrastrutture per collegare il dragone con l’Europa - con l’allora ex Ministro ai Trasporti Del Rio e con l’ex Premier GENTILONI sponsorizzarono, lo scorso gennaio in Cina, la sola portualità Genovese e Triestina lasciando pericolosamente assente dalle proposte sul futuro sviluppo della portualità italiana il grande porto del Sud di Gioia Tauro, condannato dalla loro stessa parte politica a perdere progressivamente volumi di traffico e ai licenziamenti.

La posta per il Porto di Gioia Tauro potrebbe diventare il Terminal della "Nuova Via della Seta " marittima, il gigantesco progetto strategico in cui la Cina vorrebbe investire 140 miliardi di dollari per sviluppare i traffici commerciali con l'Europa.
Tale opportunità potrebbe rilanciare l’intera economia meridionale iniziando dal puntare su nuovi servizi e dalla realizzazione di nuove infrastrutture adeguate per incrementare gli scambi commerciali e le relazioni tra Cina e Europa. Occorre però da parte del nuovo Governo voler promuovere in Cina il nostro Porto, da considerare come una grande opportunità per gestire, nella grande area portuale gioiese, la Logistica di Porto e il Retroporto. Un’occasione unica per Gioia Tauro e l’intero meridione che potrebbe essere sfruttata anche dalle P.M.I. e quindi generare un notevole valore aggiunto con l'eventuale lavorazione/trasformazione delle merci in transito.

Il Nuovo Governo Conte insieme al Ministro dell’Economia e Finanze Tria, al Ministro dello Sviluppo Economico Di Maio ed al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Toninelli non continuino sulla scia dell’ex Ministro Graziano Del Rio (PD), che ebbe ad affermare chiaro e tondo, che i Porti Hub in Italia sono solo due, Genova in testa al Tirreno e Trieste guida per il mare Adriatico nascondendo le potenzialità di Gioia Tauro con i suoi 18 metri di fondale. Dimostrino con i fatti che vogliono differenziarsi e cambiare davvero rotta.

Gioia Tauro, con le sue infrastrutture, gli impianti ragguardevoli in termini di lunghezza banchine, profondità dei fondali, ampiezza di aree di stoccaggio, equipaggiamenti, è leader nel Mediterraneo, e potrebbe essere lo scalo Hub Logistico appropriato per questo tipo di commercio, in quanto l'Alto Adriatico e l’alto Tirrenico in fatto d'infrastrutture non sono certamente ancora in grado di svolgere questo ambito ruolo.

Purtroppo per i calabresi oggi l’opportunità che sarebbe certamente in grado di offrire a Gioia Tauro la menzionata "nuova via della seta", trova l’ostacolo di una vecchia inerme, stanca classe politica regionale e nazionale che non sa, ne ha saputo negli anni, pianificare e realizzare "nuove opere portuali e nuovi collegamenti ferroviari". Ma adesso bisogna reagire puntando sulle opere che invece già possediamo che per caratteristiche e dimensioni ci consentono di affrontare, almeno alla pari e senza reverenzialità, sia gli antagonisti e poco infrastrutturali lontani che le difficili sfide della Portualità del terzo millennio. L’assente Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio coinvolga il nuovo Governo Pentastellato in una discussione pubblica costruttiva, realizzi un momento di unione tra tutti i calabresi sani di buona volontà, le PMI e le parti sociali disposti ad impegnarsi per dare un futuro alla nostra terra e ai nostri figli. Noi vogliamo il vero cambiamento e per questo ci batteremo
http://www.zmedia.it/comunicati/2033...verso-l-europa
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old December 24th, 2018, 12:38 PM   #227
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Porto di Gioia Tauro, autorizzato dragaggio da 8,5 milioni
di Pasquale Loiacono — 22 Dicembre 2018




Il Commissario straordinario dell’Autorità portuale Andrea Agostinelli, con due distinti decreti pubblicati all’Albo pretorio, ha approvato i progetti per il dragaggio del canale e la manutenzione dei fondali del porto di Gioia Tauro, per un importo complessivo di 8 milioni e mezzo di euro.

In particolare, il progetto definitivo-esecutivo relativo ai "Lavori di completamento del dragaggio del canale portuale di Gioia Tauro" prevede un intervento per “uniformare il fondale esistente alla quota prevista nel piano pescaggi” in aggiunta a quello già realizzato nella parte a sud del porto.
https://reggio.gazzettadelsud.it/art...-cbd3e408dfc8/
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old January 12th, 2019, 05:55 PM   #228
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Porto di Gioia Tauro: nel 2018 -6% movimentazione container

gennaio 11th, 2019


GIOIA TAURO – Una perdita secca del 6% dei volumi rispetto al 2017. La movimentazione dei container nel porto di Gioia Tauro anche nel 2018 é scesa inesorabilmente.

Il dato non è ancora ufficiale, in attesa della certificazione di Eurogate, il gruppo tedesco che controlla Contship Italia e che gestisce lo scalo calabrese in società con la Til, ma i numeri sono questi. Significa che lo scorso anno il terminal di Medcenter Container Terminal ha movimentato quasi 150 mila teus in meno rispetto all’anno precedente, registrando negli ultimi dieci anni perdite imponenti. Si é passati, infatti, dai 3 milioni e 800 mila teus del 2008 ai 2 milioni e trecentomila dello scorso anno.

Il terminal gioiese é stato superato nei volumi movimentati anche da Genova che, lo scorso anno è tornato ad essere il promo porto italiano per movimentazione di containers. “Gioia Tauro soffre – riferiscono fonti dell’italo-svizzera Mediterranean Shipping companydi (Msc), unico cliente e socio di Medcenter, la società che gestisce lo scalo – per mancanza di investimenti e ammodernamenti nei mezzi di banchina”.
La crisi del porto, tra l’altro, rende problematico il reintegro dei trecento portuali licenziati nel 2017 disposto dal Tribunale di Palmi.
http://www.ilnautilus.it/authority/2...ntainer_58040/
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old February 8th, 2019, 11:07 AM   #229
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,263
Likes (Received): 2507

Gioia Tauro, l’agonia del porto dimenticato

«Il porto di Gioia Tauro sta vivendo una situazione di stallo, che il sindacato definisce addirittura «di coma», caratterizzata da un calo del traffico container e dal mancato avvio di misure che potrebbero rilanciarne l’operatività. Tra queste, sottolinea Unindustria Calabria, c’è la Zes (zona economica speciale), la cui creazione è formalmente avvenuta ma la cui attivazione è all’impasse.



Servono poi nuovi investimenti sulle banchine. A questo quadro, si aggiungono problemi occupazionali, con un taglio (operato dal 2017) di 377 lavoratori portuali da parte del terminalista Mct (società retta, con quote paritarie, da Contship Italia e Msc), e problemi di governance. L’Autorità portuale di Gioia, infatti, è da anni commissariata, mentre l’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Meridionale e dello Stretto, che avrebbe dovuto comprendere Gioia Tauro, il porto di Reggio Calabria e quello Messina non è mai stata formata. L’attuale Governo ha invece deciso di smembrare questa Adsp (formalmente istituita nel 2016 con la riforma Delrio) creando una nuova Authority dello Stretto, ancora in fieri, che comprende Messina e Reggio Calabria.

Il porto di Gioia Tauro è uno scalo di transhipment, nel quale i container vengono scaricati da grandi navi per essere caricati su unità più piccole (feeder). Nel 2018 ha movimentato 2,3 milioni di teu (container da 20 piedi) con un calo, che paga la concorrenza di altri porti di trasbordo mediterranei, del 4,9% rispetto ai 2,4 milioni del 2017. Traffici che, ricorda Santo Biondo, segretario della Uil Calabria, «sono ben lontani da quelli precedenti alla crisi mondiale del 2008, quando Gioia arrivava a quasi a 3,5 milioni di teu e che, dal 2013, stanno subendo un calo costante». A pesare sull’operatività, prosegue il sindacalista anche «la guerra fredda che è scoppiata tra i due soci di Mct. Attualmente la società non sta rispettando gli impegni di investimento sui piazzali e per la formazione che erano al centro di un accordo firmato nel 2016 a palazzo Chigi. E 377 lavoratori sono stati licenziati e collocati nell’Agenzia per la somministrazione del lavoro portuale. Insomma, il porto sta vivendo una fase di coma».

[...]

https://www.ilsole24ore.com/art/impr...K&refresh_ce=1
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old April 3rd, 2019, 09:56 PM   #230
mr. jaco
Registered User
 
mr. jaco's Avatar
 
Join Date: Apr 2008
Location: Roma
Posts: 4,263
Likes (Received): 2507

Gioia Tauro, accordo sul porto: Msc avrà il controllo totale. Ma resta l'incognita su 500 esuberi

Fine dei litigi tra soci, il ministro Toninelli: "Ora il rilancio". Ma i dettagli dell'operazione sono tutti da definire così come il piano di rilancio previsto da Aponte

«Cambio al vertice al porto di Gioia Tauro. Dopo 25 anni di coabitazione, negli ultimi tempi assai forzata, arriva il divorzio fra Msc e Contship, fino a qualche ora fa socie alla pari in Csm Italia Gate, la società che controlla la Mct, "padrona" di tutte le attività di movimentazione container nel porto di Gioia Tauro. La Til, una controllata di Msc, che del porto è anche armatore, acquisirà tutte le quote dell'ex partner e il completo controllo sul transhipment. Ad annunciarlo è stato il ministro Danilo Toninelli, arrivato allo scopo in Calabria, "scortato" dal presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra. A guastargli la festa e l'effetto sorpresa è stato però un breve comunicato, con cui Contship ha annunciato la chiusura dell'accordo con l'ex socio poco meno di un'ora prima dell'arrivo del ministro.

"Un ultimo dispetto" sorridono i portuali, da anni stritolati nelle scaramucce fra i due ormai ex soci. La cessione arriva infatti al termine di una lunga stagione di braccio di ferro fra Contship e Msc, passata anche per una "guerriglia industriale" tutta giocata sui mancati investimenti previsti. A pagarne il prezzo è stato lo scalo, che ha subito un calo di produttività del 15%, con conseguente perdita del primato nel transhipment a favore di Genova. Il conto poi è arrivato ai lavoratori, che dopo anni di cassa integrazione, qualche mese fa sono stati gelati dall'annuncio di altri 500 licenziamenti in arrivo. Una bomba sociale in un territorio dove la maggior parte delle famiglie, incluse quelle dei portuali, è monoreddito, e la disoccupazione sfiora il 30%.

Al porto è partito lo sciopero e per dieci giorni, tutto è rimasto fermo. Un problema da milioni di euro per la società terminalista e un campanello d'allarme importante a Roma. Al ministero hanno capito che gli ultimatum (regolarmente ignorati) con cui hanno tentato di costringere i due ex soci agli investimenti promessi, non sarebbero mai bastati per arrivare ad una soluzione. Solo dietro la minaccia della revoca della concessione, qualcosa ha iniziato a muoversi. Le trattative fra Milano, Amburgo e Ginevra sono diventate concrete e si è arrivati quanto meno ad una bozza preliminare di intesa per la cessione delle quote».

[CONTINUA]

https://www.repubblica.it/economia/2...oni-223066353/
mr. jaco no está en línea   Reply With Quote
Old May 16th, 2019, 07:34 PM   #231
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Reggio Calabria: in arrivo 6 gru di banchina al porto di Gioia Tauro
Porto di Gioia Tauro: l’ammiraglio Andrea Agostinelli ha fatto il punto sulle prospettive dello scalo
15 Maggio 2019 13:31 | Ilaria Calabrò


La governance del porto di Gioia Tauro guarda al futuro. Dopo la conclusione dell’iter che ha portato al controllo del terminal da parte di Til (gruppo Msc), il commissario straordinario dell’Autorita’ portuale, l’ammiraglio Andrea Agostinelli, ha fatto il punto sulle prospettive dello scalo proprio a partire dalla conclusione dell’iter della cessione delle quote in Mct da parte di Contship Italia al gruppo di Aponte “che sta operando – ha detto Agostinelli in una conferenza stampa – una ristrutturazione dell’equipment del terminal con l’acquisto di altre sei nuove gru di banchina, tre delle quali arriveranno ad agosto e le altre nei mesi successivi e di decine di carrelli”. “Gli impegni di investire sono stati garantiti” ha aggiunto Agostinelli, che domani incontrera’ a Roma i legali di Til per capire come chiudere l’iter che aveva portato, nei mesi scorsi, all’avvio delle procedure per la revoca delle concessioni a Mct. Il commissario ha detto che aspetta in tempi brevi un business plain da parte della nuova proprieta’ e nel frattempo – ha annunciato – la conclusione di una gara di livellamento dei fondali, i cui lavori partiranno subito. Inoltre si sta collaudando il nuovo gateway che dovrebbe essere aperto ufficialmente nelle prossime settimane e che consentira’ alla stessa Mct di far partire treni dal porto. Il Commissario straordinario ha annunciato inoltre che il prossimo 5 giugno il Comitato portuale dovra’ dare l’ok a due concessioni in zona demaniale. La prima riguarda un capannone di cinquemila mq richiesto da due societa’, mentre la seconda riguarda un’area di 62 mila mq che verra’ data in concessione alla societa’ Automotiv Gioia Tauro che si occupa del transhipment di auto. Altro punto sul quale sta lavorando da tempo il Commissario riguarda il rinnovo del protocollo di legalita’ che dovra’ essere sottoscritto nelle prossime settimane con la Prefettura di Reggio Calabria e il Ministero dell’Interno con la probabile presenza del Ministro Toninelli. Un protocollo che dovra’ essere rispettato da tutti i soggetti che operano nel porto.

Per approfondire http://www.strettoweb.com/2019/05/re...CzjD6wWmeir.99
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte

Dasf Sturm, PLUGX2 liked this post
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old October 13th, 2019, 03:32 PM   #232
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Porti: Autorità Gioia Tauro al China logistics di Shenzen
"Obiettivo è rafforzare relazioni e traffici con il Far East"
10 ottobre




(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 10 OTT - "L'Autorità portuale di Gioia Tauro sta partecipando al 14th China International Logistics and Supply Chain Fair (Cilf), uno dei principali eventi fieristici internazionali dedicati alla logistica che si sta svolgendo, in questi giorni, dal 10 al 12 ottobre a Shenzhen (Cina) e che registra, anche, una particolare risonanza in ambito asiatico". Lo riferisce un comunicato. "L'obiettivo della Port Authority di Gioia Tauro, guidata dal commissario straordinario Andrea Agostinelli - è detto nel comunicato - è quello di rafforzare le relazioni con il Far East per consolidare ed incrementare i traffici con il suo principale mercato di riferimento. Considerati i notevoli sviluppi dell'economia cinese ed il suo mirato interesse verso i mercati occidentali, il Salone di Shenzhen rappresenta, anche, il naturale punto di riferimento del porto di Gioia Tauro sia per la presenza a Shenzhen di una Zes, la prima ad essere realizzata in Cina, che per la vicinanza della città con la zona franca del porto di Hong Kong. Un'occasione strategica, quindi, per cogliere elementi di sviluppo relativi alla propria Zona Economica Speciale da presentare agli investitori cinesi presenti al Salone. La partecipazione dell'Ente calabrese, che guida uno dei principali scali italiani di transhipment, rientra tra le iniziative curate dall'Agenzia Ice (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane) e da Invitalia, in collaborazione con le due principali associazioni di categoria della logistica italiana, Assoporti e Uir - Unione Interporti Riuniti, per attrarre investimenti all'interno delle dinamiche degli sviluppi logistici internazionali di settore".

"Nel corso della tre giorni - riporta ancora il comunicato - si stanno tenendo incontri di business dedicati ai One-to-One durante i quali il porto di Gioia Tauro sta illustrando le proprie peculiarità infrastrutturali, dotato di fondali profondi 18 metri con una posizione baricentrica all'interno del circuito del Mediterraneo, posto tra il canale di Suez e lo stretto di Gibilterra, ed inserito nelle linee dirette di navigazione dei porti cinesi. Pronto, altresì, ad accogliere investitori del settore della logistica nei capannoni, realizzati di recente, all'interno dell'area portuale di Gioia Tauro, che possono usufruire di specifiche agevolazioni fiscali grazie all'istituzione della Zes Calabria. A dare conferma dell'interesse del mercato cinese nei confronti dei Paesi italiani il significativo afflusso di pubblico, che si sta registrando nel corso del Salone, dove sono presenti 1.910 espositori provenienti da 53 Paesi". (ANSA).
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old November 10th, 2019, 06:23 PM   #233
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

Porti: Gioia Tauro, con ingresso Til + 14,82% traffico
Aumento trimestre aprile-luglio rispetto a stesso periodo 2018
25 ottobre




L'ingresso di Til (società controllata di Msc) in Med Center Container Terminal per il 100% del suo assetto societario ha determinato un incremento dei traffici nel porto di Gioia Tauro. Il dato è emerso nel corso di una riunione svoltasi oggi per discutere dell'operatività e dello sviluppo futuro della Gioia Tauro Port Agency.

Al suo ingresso, il nuovo management - ha riferito il commissario straordinario dell'autorità portuale Andrea Agostinelli - ha assicurato, per garantire il rilancio dello scalo, l'avvio di un piano d'impresa animato da investimenti pari ad oltre 103 milioni. "Un cambiamento di traiettoria - è scritto in una nota - che ha già registrato un incremento di traffico di circa il 14,82%, nell'intervallo di tempo compreso tra aprile/luglio 2019 rispetto allo stesso del 2018".
https://www.ansa.it/mare/notizie/por...700bedde9.html
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Old November 26th, 2019, 12:23 PM   #234
Wolf86
Registered User
 
Wolf86's Avatar
 
Join Date: Apr 2012
Posts: 1,672
Likes (Received): 1164

Con MSC la musica comincia a cambiare....

Quote:
Tre nuove mega gru dalla Cina a Gioia Tauro
Genova - Continua ad arrivare l’equipment per il terminal di Msc. Altre tre gru previste per l’anno prossimo.

NOVEMBRE 25, 2019



Genova - Sono partite dalla Cina, dal porto di Dalian Quanshui a bordo della nave Zhi Xian Zhi Xing il 31 agosto scorso e hanno circumnavigato l’Africa, perché troppo alte per poter attraversare il canale di Suez: tre gantry cranes entreranno domani mattina nel porto di Gioia Tauro. Altre tre arriveranno nel 2020. «Si tratta della tipologia di gru a cavalletto tra le più grandi al mondo, capaci di lavorare navi da 22 mila teu con un braccio d’estensione che copre ben 24 file di containers» spiega l’Authority. Una volta giunte in porto, le complesse fasi di sbarco richiederanno una settimana circa di lavoro e saranno seguite da una fase di test che durerà alcuni mesi. Ogni gru è alta oltre 87 metri (con il braccio a parcheggio di 132 metri) e uno “sbraccio” in grado di manovrare fino a 24 file di container in senso orizzontale. La portata è di 65 tonnellate in configurazione “twin lift” e 75 in configurazione “sotto gancio”. «Si tratta di equipaggiamenti di ultima generazione, tecnologicamente avanzati, che rispondono ai più elevati standard di mercato, in grado di operare le ULCS – Ultra large container ships». L’Autorità portuale di Gioia Tauro ha avviato anche un programma triennale di lavori di manutenzione ordinaria dei fondali portuali. L’obiettivo è quello spianare le dune sottomarine del canale portuale, create dall’azione dinamica delle eliche delle navi durante le manovre di partenza ed attracco alle banchine.

http://www.themeditelegraph.com/it/s...mJO/index.html
__________________
----------------------------------------------------

brick84, INTER88 liked this post
Wolf86 no está en línea   Reply With Quote
Old December 14th, 2019, 11:06 PM   #235
brick84
Registered User
 
brick84's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Posts: 47,987

PORTO DI GIOIA TAURO – 6 MILIONI DI EURO PER IL RETROPORTO


https://www.strill.it/citta/reggio/2...il-retroporto/
__________________
"Quello che facciamo per noi stessi,muore con noi quello che facciamo per gli altri e per il mondo rimane, ed e’ immortale" - Albert Pine.

Ponte sullo Stretto di Messina - Prima parte
Ponte sullo Stretto di Messina - Seconda parte

Dasf Sturm liked this post
brick84 no está en línea   Reply With Quote
Sponsored Links
Advertisement
 


Reply

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off


Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Container Shipping - A History hkskyline Maritime 4 November 30th, 2017 05:04 AM
World's Top Container Operators hkskyline Maritime 0 October 5th, 2006 03:30 AM
Porti: a Gioia Tauro installate 4 gru più grandi d'Europa Tarchon Ponti ed altre infrastrutture 11 August 4th, 2006 07:37 PM


All times are GMT +2. The time now is 09:34 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11 Beta 4
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions Inc.
vBulletin Security provided by vBSecurity v2.2.2 (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
Feedback Buttons provided by Advanced Post Thanks / Like (Pro) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.

SkyscraperCity ☆ In Urbanity We trust ☆ about us