Skyscraper City Forum banner
1 - 11 of 11 Posts

·
Николай
Joined
·
8,137 Posts
Discussion Starter · #1 ·
L'11 Settembre 1970 è una data ancora viva nella memoria dei Veneziani, quel giorno, infatti, la città lagunare fu sconvolta da una tremenda catastrofe: un tornado, formatosi nei vicini colli Euganei, dopo aver seminato morte e distruzione in terraferma, giunse nel pieno della sua forza distruttiva in laguna
dove affondò un motoscafo ACNIL (21 morti), provocò gravissime distruzioni nel quartiere di S. Elena e continuò la devastazione nel litorale del Cavallino provocando altre 12 vittime.

Il Tornado del settembre 1970 è stato uno dei fenomeni più violenti che non abbia mai colpito il nostro paese.

Cronistoria Catastrofe

  • 20:45 La Tromba d'aria si forma sui colli Euganei, fra Teolo e Revolon, e zigzando investe Padova, Albignasego, Ponte S. Nicolò, Abano e Selvazzano, provocando danni per 2,5 Miliardi e un morto.
  • 21:15 Il vortice arriva in Provincia di Venezia entrando dalla zona di Vigonovo e colpendo Tombelle, Calta e Fossò: 10 case sono distrutte, 30 scoperchiate e cinque persone vengono ferite.
  • 21:20 Giunto a Camponogara il Ciclone rende inabitabili 25 case, ne scoperchia 120 e provoca quattro feriti.
  • 21:25 Dogaletto e Giare di Mira: 25 abitazioni inagibili, 90 danneggiate, nove feriti.
  • 21:27 Fusina: Camping "Fusina" completamente raso al suolo, 7 bungalow distrutti 30 tende all'aria, 2000 alberi abbattuti, 7 tralicci tranciati. 1 morto e 14 feriti.
  • 21:32 Il Turbine raggiunge l'isola delle Grazie colpendo l'Ospedale delle Grazie: partono le tegole dei tetti, cedono le facciate di alcuni edifici, l'intera balaustra sulla laguna viene disintegrata danni superiori a 150 milioni. ( Stima del 1970)
  • 21.35 Nel Bacino di S. Marco viene investita la motonave "AQUILEIA ". Una turista rimane ferita.
  • 21.36 Il ciclone si abbatte sul motoscafo 130 affondandolo in pochi secondi: si conteranno 21 morti.
  • 21:37 La tempesta arriva a S. Elena.
    I pioppi della pineta cedono uno dopo l'altro alla forza degli elementi, grosse piante vengono sradicate e un uomo muore investito da una di esse, 2 case vengono scoperchiate, 20 subiscono forti danni, bar e negozi sono devastati.
    Cancellato in un solo colpo il complesso del cantiere Celli, le sovrastrutture di pontile dell'ACNIL sono scaraventate contro una casa.
    Cedono le mura del Collegio Navale Morosini e delle Stadio Luigi Penzo, le cui gradinate sono scardinate e portate al di là del canale come un fascio d'erba.
    Numerose imbarcazioni vengono rese inservibili.
  • 21:40 Il tornado arriva a S. Nicolò del Lido, ancora alberi sradicati, tetti di case danneggiati, un aereo del Nicelli è capovolto; un altro è stato trovato un centinaio di metri dal posto dove era stato lasciato dai proprietari.
  • 21:41 Punta Sabbioni: oltre 50 case sinistrate.
  • 21:42 Ca' Savio: Devastato il Camping Ca' Savio dove si trovavano circa 300 persone:80 tende distrutte, 57 bungalow rasi al suolo, 40 automobili fuori uso.
    Si conteranno 12 morti e 141 feriti.





















 

·
virtual
Joined
·
5,852 Posts
Spaventoso: la cronistoria, le foto... il tutto avvenuto in meno di un'ora, con una violenza enorme.
Tremendo.
 

·
Non esistono pasti gratis
Joined
·
884 Posts
Grazie a Sonic per aver aperto questo thread, io nella mia ignoranza non avevo mai sentito parlare di questo episodio.

Tra l'altro non mi sembra che quello dei tornado sia un fenomeno comune dalle nostre parti, almeno non in queste proporzioni catastrofiche.
 

·
Николай
Joined
·
8,137 Posts
Discussion Starter · #6 ·
Mia madre mi racconto' parecchio tempo addietro quello che successe.
disse che nel giorno dell'uragano, lei stava giocando in giardino sopra un albero, all'improvviso arrivo' questo tornado violentissimo (che duro' una 10ina di minuti), e per sbaglio lei cadde e si ruppe una gamba.

Si tratto' di un vero e proprio tornado (come quelli che nascono nelle praterie degli Stati Uniti o del Canada) e fu il piu' violento uragano probabilmente, degli ultimi 200 anni.

I danni poi furono elevati : case sventrate, feriti e impianto fognario andato in malora.
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,832 Posts
Il tornado più conosciuto d'Italia credo sia quello che divelse la guglia in mattoni della Mole Antonelliana, a Torino.
Ci furono una mezza dozzina di morti, ma soprattutto quella guglia divelta, scomposta mattone per mattone, e riaccatastata lì vicino.

La ricostruirono in ferro, e la Mole perse il suo record di edificio in mattoni più alto del mondo.
 

·
Non esistono pasti gratis
Joined
·
884 Posts
Vedendo quallo che è successo ieri all'Heineken Jammin' Festival a Mestre effettivamente parrebbe che trombe d'aria e tornado non siano così infrequenti in quella zona.
 

·
NYC fan
Joined
·
2,259 Posts
:shifty:
senza contare che videntemente pure la data porta sfiga..
11 settembre.. :shifty:
 
1 - 11 of 11 Posts
Top