SkyscraperCity banner
1 - 16 of 16 Posts

·
Registered
Joined
·
83 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Pensavo a quando la Germania si e' riunificata...da allora cosa e' cambiato nell'ex DDR? Com'e' avvenuto il processo di modernizzazione delle citta' dell'est, quali sono stati i maggiori cambiamenti, quali le citta' che hanno cambiato di più il loro volto rispetto a quando erano sotto La Repubblica Democratica?
Ma poi...mi chiedo da perfetto ignorante in materia....la DDR e' veramente cambiata o Est e Ovest inevitabilmente continueranno a essere due Paesi?
 

·
Registered
Joined
·
289 Posts
Oh che bella domanda, casca proprio a pennello!!!!
Qualche giorno fa ho dato in università l'esame di geografia economica-politica, con una maggiore attenzione allo studio di paesi emergenti come Marocco o Libia, al processo che ha portato il Belgio come paese dominante, e anche sulla questione della riunificazione tedesca! Da quello che ho studiato, nei primi tempi la Germania Est era pressocchè il nostro Mezzogiorno, dovuto al divario politico ed economico, e da una valuta non esattamente favorevole al commercio con l'Occidente. In una prima fase, la zona dell'Est che è riuscita a risalire velocemente dal baratro è stata la Sassonia, in particolare la sua capitale Dresda, riuscendo ad accumulare finanziamenti dall'estero e alla creazione di industrie di un certo rilievo. Un problema che nei primi anni ha fatto però accentuare il divario tra le due zone è stata la scelta di procedere all' unione monetaria immediata e alla privatizzazione, che ha portato un grosso divario tra salari e produttività del lavoro sempre nelle regioni orientali. In epoca moderna comunque si è cercato di uniformare il gap che vi è tra i due ex-Stati, anche se a dire della mia prof di tedesco, che ha vissuto in prima persona il dramma della divisione (n.d.r. abitava a berlino ovest e tutti i suoi cari erano ad est) ancora non si può dire che il paese sia completamente unito sotto il livello economico; per quanto riguarda l'aspetto puramente sociale non saprei dirti, anche se, essendo stato personalmente a Dresda, non mi è sembrato che ci potesse essere ancora una sorta di divisione, potrò saperlo solo dopo essere tornato quest'estate da Francoforte, dove passerò un mese, così potrò capire anch'io se tuttora c'è una sorta di divario tra DDR e RFT!
Spero di averti tolto qualche dubbio!!!:cheers:
 

·
Registered
Joined
·
12,767 Posts
sono andato ad Erfurt, Turingia, ormai 4 anni fa. La città era senza dubbio tirata a lucido, ben servita dai mezzi, poche auto del blocco orientale, quasi tutte trabi restaurate... insomma, se quello era l'Est figurarsi l'Ovest!
 

·
Registered
Joined
·
15,502 Posts
al processo che ha portato il Belgio come paese dominante
:?
Dominante in che?

La riunificazione è stato un bagno di sangue per l'Ovest che sta cominciando a dare i primi frutti. L'Est è ancora sottosviluppato, ha un fracco di problemi sociali, ma cresce generalmente di più e il divario si sta lentamente appianando. Alcune aree (sud) meglio di altre (Berlino).

Impossibile ogni paragone col nostro Mezzogiorno, che non ha avuto cinquant'anni di comunismo e che oltretutto sta diventando comparativamente al Centro-Nord ancora più povero.
 

·
Registered
Joined
·
289 Posts
:?
Dominante in che?

Essendo baricentro di vie di commercio importanti e servita da ottimi mezzi di comunicazione, molte aziende, banche, assicurazione e altro hanno voluto stabilire nella capitale belga molte loro sedi, che perciò l'hanno portata ad una figura "dominante" a livello europeo. Con ciò non voglio dire che Brussel sia il centro propulsore dell'economia europea, come possono essere Londra Parigi o altre, ma che il suo ruolo si accresce sempre di più, anche se non pubblicamente pubblicizzato.
 

·
Chronic neurotic
Joined
·
5,257 Posts
Parlavo tempo fa con una amico di Dusseldorf.... Ecco mi diceva che loro dell'ovest hanno una grande avversione per quelli dell'est.... li considerano gentaglia, poveracci e una zavorra che si sono dovuti attaccare alle caviglia.... Insomma non ne usciva un bel quadretto....

Questo era il suo parere, però credo che sarà ben lunga una unificazione sociale e culturale.... un po' come avviene da noi per altre motivazioni e forse in qualsiasi altro paese del mondo......
 

·
Registered
Joined
·
7,089 Posts
Parlavo tempo fa con una amico di Dusseldorf.... Ecco mi diceva che loro dell'ovest hanno una grande avversione per quelli dell'est.... li considerano gentaglia, poveracci e una zavorra che si sono dovuti attaccare alle caviglia.... Insomma non ne usciva un bel quadretto....
mmm..mi sembra di averle già sentite da qualche altra parte certe cose :|
 

·
Registered
Joined
·
9,901 Posts
La Germania est è cambiata?

:D:jk:


Ad ogni modo nonostante sia arrivato il libero mercato e qualche centinaio di miliardi di euro di investimenti Est e Ovest continuano ad essere due lati della Germania molti diversi. Persiste la mancanza di iniziativa imprenditoriale, la forte disoccupazione e l'emigrazione verso l'Ovest e verso altri paesi d'Europa. Ed è pieno di simpatiche squadracce di nazi che con delle simpatiche spranghe vanno in giro ad evangelizzare gli immigrati sull'opinione che hanno circa la loro presenza.
 

·
Registered
Joined
·
256 Posts
ho letto tutta la discussione con interesse, poi ho riletto nuovamente il titolo e mi è venuto un brivido lungo la schiena... cavolo, faccio 24 anni ad agosto e quando penso alla Germania, all'immagine che essa ha in mille ambiti, come uno stato unico, solido, preciso e all'avanguardia... poi ci pensi e 18 anni fa, era divisa... non ricordo assolutamente il periodo in cui è successo, altre cose in quel periodo affollavano la mia mente e purtroppo non erano i classici problemi da bimbo. Mi fa uno strano effetto a pensarla divisa, non so spiegarmi il perchè di questa reazione, una cosa strana va a sapere, che però volevo condividere con voi...

Ciao
 

·
Banned
Joined
·
7,925 Posts
Amici tedeschi mi hanno detto che considerano Berlino la città più brutta e povera della Germania Unita.

Ne vorrei anche io di città povere così(magari anche un pò meno grigia)
 

·
Registered
Joined
·
1 Posts
Dieta dimagrante personalizzata

http://www.4dietonline.com

Dieta come stile di vita.


Molto spesso quando associamo l'idea di persona magra si pensa a qualcuno che pesa poco o che porta una taglia 40. Niente di più falso. Anche se a dire il vero il BMI è un utile strumento di controllo della forma fisica esso mette in relazione solo l'altezza e il peso della persona presa in esame. Essere in forma quindi non è una questione solo di peso ma di rapporti fra massa magra e massa grassa. Oltre ad avere un rapporto ottimale fra questi due compartimenti corporei per avere anche una certa esteticità bisogna dare tono e volume alla muscolatura.
Per ottenere ciò non basta ridurre il peso ma bisogna ridurre sensibilmente la percentuale di grasso corporeo e mantenere costante o incrementare la percentuale di massa magra.
Ovviamente alla base di questo percorso c'è la dieta dimagrante personalizzata , che deve essere calcolata in base alle nostre esigenze fisiologiche, deve assicurare il giusto apporto calorico giornaliero, e non eliminare mai nessun nutriente dalla nostra tavola.
Oltre alla dieta , anche se la più azzeccata per il nostro organismo, dovremmo impegnarci seriamente in qualche attività sportiva anche ludica come lo zumba o il golf. Ovviamente maggiore sarà l'impegno sportivo e maggiori saranno le sollecitazione maggiore sarà il risultato dal punto di vista estetico, inoltre perdendo massa grassa ed acquistando massa magra vedremo notevoli cambiamenti fisici senza necessariamente perdere molto peso.
Oltre all'attività fisica e alla dieta dimagrante il mio consiglio è quello di dare la giusta importanza all'acqua, ed associare le tre cose in modo permanente e costante nel tempo. Insomma è una questione di stile di vita , di rapporto con il cibo e costanza e regolarità nell'esecuzione dell'attività. fisica.
Per poterla perpetrare nel tempo la dieta non deve risultare troppo faticosa ma deve incastrarsi perfettamente con le nostre abitudini e i nostri ritmi di vita, farne partecipe la famiglia e gli amici, dobbiamo sentirne quasi il bisogno fisico e riceverne la giusta gratificazione sia dal punto di vista estetico che fisiologico.
Se riusciamo a cambiare non solo il nostro corpo ma anche la nostra mente il gioco è fatto i risultati saranno duraturi nel tempo, fare la dieta con qualche piccolo sgarretto e fare ginnastica in settimana non saranno più peso o una rinuncia ma semplicemente il nostro stile di vita!





 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Padova est? Non è cambiata molto. Architettura lugubre, coprifuoco a mezzanotte... :D
 

·
virtual
Joined
·
5,852 Posts
http://www.4dietonline.com

Dieta come stile di vita.


Molto spesso quando associamo l'idea di persona magra si pensa a qualcuno che pesa poco o che porta una taglia 40. Niente di più falso. Anche se a dire il vero il BMI è un utile strumento di controllo della forma fisica esso mette in relazione solo l'altezza e il peso della persona presa in esame. Essere in forma quindi non è una questione solo di peso ma di rapporti fra massa magra e massa grassa. Oltre ad avere un rapporto ottimale fra questi due compartimenti corporei per avere anche una certa esteticità bisogna dare tono e volume alla muscolatura.
Per ottenere ciò non basta ridurre il peso ma bisogna ridurre sensibilmente la percentuale di grasso corporeo e mantenere costante o incrementare la percentuale di massa magra.
Ovviamente alla base di questo percorso c'è la dieta dimagrante personalizzata , che deve essere calcolata in base alle nostre esigenze fisiologiche, deve assicurare il giusto apporto calorico giornaliero, e non eliminare mai nessun nutriente dalla nostra tavola.
Oltre alla dieta , anche se la più azzeccata per il nostro organismo, dovremmo impegnarci seriamente in qualche attività sportiva anche ludica come lo zumba o il golf. Ovviamente maggiore sarà l'impegno sportivo e maggiori saranno le sollecitazione maggiore sarà il risultato dal punto di vista estetico, inoltre perdendo massa grassa ed acquistando massa magra vedremo notevoli cambiamenti fisici senza necessariamente perdere molto peso.
Oltre all'attività fisica e alla dieta dimagrante il mio consiglio è quello di dare la giusta importanza all'acqua, ed associare le tre cose in modo permanente e costante nel tempo. Insomma è una questione di stile di vita , di rapporto con il cibo e costanza e regolarità nell'esecuzione dell'attività. fisica.
Per poterla perpetrare nel tempo la dieta non deve risultare troppo faticosa ma deve incastrarsi perfettamente con le nostre abitudini e i nostri ritmi di vita, farne partecipe la famiglia e gli amici, dobbiamo sentirne quasi il bisogno fisico e riceverne la giusta gratificazione sia dal punto di vista estetico che fisiologico.
Se riusciamo a cambiare non solo il nostro corpo ma anche la nostra mente il gioco è fatto i risultati saranno duraturi nel tempo, fare la dieta con qualche piccolo sgarretto e fare ginnastica in settimana non saranno più peso o una rinuncia ma semplicemente il nostro stile di vita!





 

·
Registered
Joined
·
15 Posts
Io sinceramente posso dirti la mia esperienza su Berlino: fino ad Alexander Platz va tutto bene, anche se dopo una certa ora è meglio andare via perchè diventa stranamente solitaria, fuori zona tipo Wedding inizia ad essere la cosa un po pericolosa, infatti li ci sono i vecchi ''casermoni sovietici'' e sopratutto dopo le 8 quelle zone fanno veramente paura
1281
 
1 - 16 of 16 Posts
Top