SkyscraperCity banner

1 - 20 of 65 Posts

·
Used
Joined
·
4,051 Posts
Discussion Starter #1
L'Autostrada Firenze Mare da Firenze a Pisa taglia da Est ad Ovest la Toscana costituendo una delle più importanti e trafficate vie di comunicazione per la regione. L'autostrada A11 si sviluppa interamente nel territorio della Regione Toscana.
Partendo da Est l'autostrada A11 attualmente nasce dalla periferia Ovest della città di Firenze. Nei pressi di Firenze Nord esiste un raccordo con l'autostrada A1 Milano - Napoli Autostrada del Sole. Proseguendo verso Ovest l'autostrada Firenze Mare corre verso il litorale e la costa della Versilia unendo il cuore interno della Toscana al mare sul versante Tirrenico.
L' autostrada A11 nel suo percorso incontra le zone più popolate e più densamente sfruttate a livello industriale e commerciale della regione. Taglia la pianura del fiume Arno nei pressi del capoluogo di regione Firenze, attraversa la piana di Prato, passa dalla Valdinievole e attraversa la piana di Lucca giungendo sul litorale tirrenico in Versilia nei pressi di Migliarino dove si innesta con l'autostrada A12 Genova Rosignano. Il nome Firenze Mare dato all'autostrada A11 nasce spontaneamente dalla geografia del tracciato e dall'intento dei suoi ideatori: creare un vettore veloce e diretto tra l'entroterra della Toscana ed il mare, per scopi commericali e turistici. Rispetto al progetto originale oggi l'autostrada conserva le caretteristiche iniziali a parte il raddoppio di carreggiata avvenuto nell'anno 1962, un cambiamento di tracciato nei pressi della città di Prato e una modifica nella zona di Ripafratta, tra Lucca e Migliarino, per la sostituzione di un vecchio ponte sul fiume Serchio con uno di più moderna concezione. Un' ultima modifica, la più recente, ha interessato nell'anno 2007 il tratto finale nella zona di Migliarino: sono stati eliminati i caselli di Viareggio e Lucca Ovest ed è stato creata una bretella di raccordo che permette di innestare la A11 direttamente nell'autostrada A12 Genova - Rosignano.

 

·
Used
Joined
·
4,051 Posts
Discussion Starter #2
A11: realizzazione terza corsia

A11: realizzazione terza corsia

Nel piano pluriennale ANAS 2003-2012 è stata inserita la realizzazione della terza corsia tra Firenze e Montecatini Terme per un costo stimato di circa 410 milioni di euro.
L’autostrada Firenze Mare, costruita negli anni trenta, non ha subito interventi di rilievo dall’epoca del suo raddoppio, avvenuto all’inizio degli anni sessanta. Questa importante infrastruttura viaria è da molti anni insufficiente a sopportare gli elevati volumi di traffico – commerciali e turistici – che ogni giorno la percorrono nei due sensi di marcia. Code, lunghe anche decine di chilometri, sono una costante, anche più volte nel corso della stessa giornata. Oltretutto, vi sono ben poche alternative nella viabilità ordinaria. Quando si verificano incidenti gravi, che provocano il blocco totale dell’A11, le poche strade statali alternative non sono in grado di sostenere il traffico che vi si riversa.
Obiettivo principale dell’intervento è pertanto quello di potenziare tale asse viario per migliorarne le prestazioni e ridurne la pericolosità.

Descrizione

Potenziamento tratta autostradale A11 Firenze Mare, previo studio di fattibilità teso a verificare l'ipotesi di realizzazione della terza corsia nel tratto compreso tra Firenze Peretola e Montecatini Terme, da estendersi eventualmente fino a Lucca, valutando anche la fattibilità di un ulteriore casello a Prato Centro e completamento della riqualificazione del nodo di Peretola per fluidificare le vie di accesso a Firenze. In questo quadro verranno anche definite le fasi di raddoppio della strada di interesse regionale Mezzana-Perfetti Ricasoli.

Comuni interessati

Agliana (PT), Firenze, Montecatini Terne (PT), Pistoia, Prato, Serravalle Pistoiese (PT)

Stato avanzamento lavori

Lunghezza totale dell'intervento 38,2 km

Fase: Proposta\programmazione

Costo: 410.000.000,00 €

Studio di fattibilità.


Rilevanza

Nazionale

Soggetto proponente

Autostrade per l’Italia S.p.A., Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Toscana

Soggetto attuatore

Autostrade per l’Italia S.p.A.

Rispetto dei tempi

in ritardo

Criticità

Finanziaria

Costi totali

410.000.000,00 €
 

·
Addicted to...
Joined
·
579 Posts
fino a Montecatini basta la 3 corsia...se si arriva a Lucca, tanto vale triplicarla tutta!
il casino grosso è sempre tra Pistoia e Firenze (area metropolitana allargata FI-PO-PT)
 

·
Registered
Joined
·
896 Posts
La A11 è vero che è molto intasata da Pistoia a Firenze,ma fare la terza corsia fino a Montecatini è una grossa cagata.
L'ampliamento è da fare su tutto l'intero tracciato perchp lasciare a 2 corsie il tratto tra Montecatini e Pisa è una grosso errore.
 

·
Used
Joined
·
4,051 Posts
Discussion Starter #5
La A11 è vero che è molto intasata da Pistoia a Firenze,ma fare la terza corsia fino a Montecatini è una grossa cagata.
L'ampliamento è da fare su tutto l'intero tracciato perchp lasciare a 2 corsie il tratto tra Montecatini e Pisa è una grosso errore.
d'accordissimo....anche in funzione dell'innesto con la A12 (ed il suo completamento)
 

·
Addicted to...
Joined
·
579 Posts
d'accordissimo....anche in funzione dell'innesto con la A12 (ed il suo completamento)
ed è anche vero che è un'autostrada molto corta, rispetto agli standard (100 km scarsi), che si svolge quasi tutta in pianura...semmai nella zona di pistoia ci potrebbero essere problemi, in quanto i paesi e le attività sono molto vicini alla sede stradale (tipo A1 verso Bologna, dopo l'innesto A1/A11)
 

·
Registered
Joined
·
2,982 Posts
L'Autostrada Firenze Mare da Firenze a Pisa taglia da Est ad Ovest la Toscana costituendo una delle più importanti e trafficate vie di comunicazione per la regione. L'autostrada A11 si sviluppa interamente nel territorio della Regione Toscana.
Partendo da Est l'autostrada A11 attualmente nasce dalla periferia Ovest della città di Firenze. Nei pressi di Firenze Nord esiste un raccordo con l'autostrada A1 Milano - Napoli Autostrada del Sole. Proseguendo verso Ovest l'autostrada Firenze Mare corre verso il litorale e la costa della Versilia unendo il cuore interno della Toscana al mare sul versante Tirrenico.
L' autostrada A11 nel suo percorso incontra le zone più popolate e più densamente sfruttate a livello industriale e commerciale della regione. Taglia la pianura del fiume Arno nei pressi del capoluogo di regione Firenze, attraversa la piana di Prato, passa dalla Valdinievole e attraversa la piana di Lucca giungendo sul litorale tirrenico in Versilia nei pressi di Migliarino dove si innesta con l'autostrada A12 Genova Rosignano. Il nome Firenze Mare dato all'autostrada A11 nasce spontaneamente dalla geografia del tracciato e dall'intento dei suoi ideatori: creare un vettore veloce e diretto tra l'entroterra della Toscana ed il mare, per scopi commericali e turistici. Rispetto al progetto originale oggi l'autostrada conserva le caretteristiche iniziali a parte il raddoppio di carreggiata avvenuto nell'anno 1962, un cambiamento di tracciato nei pressi della città di Prato e una modifica nella zona di Ripafratta, tra Lucca e Migliarino, per la sostituzione di un vecchio ponte sul fiume Serchio con uno di più moderna concezione. Un' ultima modifica, la più recente, ha interessato nell'anno 2007 il tratto finale nella zona di Migliarino: sono stati eliminati i caselli di Viareggio e Lucca Ovest ed è stato creata una bretella di raccordo che permette di innestare la A11 direttamente nell'autostrada A12 Genova - Rosignano.

Il sud della Toscana risulta fortemente carente nell'ambito delle infrastrutture autostradali... e così la A11 è l'unico collegamento autostradale tra la Toscana interna e il suo mare
 

·
Registered
Joined
·
896 Posts
ma infatti dovrebbero finire la dannata a12 e fare almeno una superstrada decente tra siena e grosseto.
Tra Siena e Grosseto è già previsto il raddoppio della SS223 alias E78 ci cui una parta è già stata raddoppiata e nel resto del tracciato sono in corso i lavori.
Il fatto che ci mettano più del previsto è poi un'altro paio di maniche.
Oltre alla A11 per andare al mare esiste anche la SGC Fi-Pi-Li.
 

·
Registered
Joined
·
21 Posts
La A11 è vero che è molto intasata da Pistoia a Firenze,ma fare la terza corsia fino a Montecatini è una grossa cagata.
L'ampliamento è da fare su tutto l'intero tracciato perchp lasciare a 2 corsie il tratto tra Montecatini e Pisa è una grosso errore.

Non è una grossa cagata, l'intasamento tra pisa e montecatini si ha solo d'estate la domenica, e per 10 giorni l'anno neanche non credo che valga la pena fare la terza corsia... non credo neanche servisse tra montecatini e pistoia, anche perchè è il tratto più complicato, invece tra pistoia e firenze è necessaria, ogni mattina lavorativa è un bel casino... credo che nel tratto prato est - innesto con l'a1 dovrebbe essere fatto a 4 corsie, non credo neanche con tre corsie si possa reggere il flusso di traffico che si crea, almeno che non sia saltato il progetto di autostrada regionale tra lastra a signa e prato. Se quest'ultimo progetto sarà realizzato allora le tre corsie potrebbero reggere. Poi vabbè il problema dell'intasamento per entrare a firenze comunque rimarrà...
 

·
Registered
Joined
·
754 Posts
La terza corsia tra Pistoia e Montecatini ha senso perchè migliora l'unico punto critico dell'intera autostrada, ovvero il valico di Serravalle Pistoiese, unico tratto in cui in pochi chilometri l'autostrada sale con qualche curva e ha una galleria. Non è difficile trovare autotreni e veicoli pesanti arrancare lungo la salita in direzione Firenze (che è anche quella con maggior pendenza), dal curvone dell'Autogrill (alla fine del quale c'è anche la rampa d'ingresso dall'Autogrill all'autostrada, ancora più in pendenza!) fino alla galleria suddetta, con effetti deleteri sulla fluidità e la sicurezza del traffico.

Tra Montecatini e Lucca un'eventuale terza corsia avrebbe poche difficoltà realizzative dal punto di vista altimetrico: i problemi sono relativi all'antropizzazione puntuale, cioè diversi insediamenti sono a ridosso del tracciato autostradale, come Altopascio, Chiesina Uzzanese, Montecatini Terme. Nel primo caso, il curvone autostradale è affiancato da quello della ferrovia, per la quale si parla da tanti anni di raddoppio tra Pistoia e Lucca, anche qui con difficoltà non indifferenti. Simile situazione di affiancamento autostrada-ferrovia tra Pistoia e Serravalle.

In ogni caso nella descrizione riportata qui sopra al post #2 alla voce Descrizione si legge:
Potenziamento tratta autostradale A11 Firenze Mare, previo studio di fattibilità teso a verificare l'ipotesi di realizzazione della terza corsia nel tratto compreso tra Firenze Peretola e Montecatini Terme, da estendersi eventualmente fino a Lucca[...]
quindi non è detta l'ultima parola per la tratta Montecatini-Lucca.
 

·
Registered
Joined
·
896 Posts
La terza corsia tra Pistoia e Montecatini ha senso perchè migliora l'unico punto critico dell'intera autostrada, ovvero il valico di Serravalle Pistoiese, unico tratto in cui in pochi chilometri l'autostrada sale con qualche curva e ha una galleria. Non è difficile trovare autotreni e veicoli pesanti arrancare lungo la salita in direzione Firenze (che è anche quella con maggior pendenza), dal curvone dell'Autogrill (alla fine del quale c'è anche la rampa d'ingresso dall'Autogrill all'autostrada, ancora più in pendenza!) fino alla galleria suddetta, con effetti deleteri sulla fluidità e la sicurezza del traffico.

Tra Montecatini e Lucca un'eventuale terza corsia avrebbe poche difficoltà realizzative dal punto di vista altimetrico: i problemi sono relativi all'antropizzazione puntuale, cioè diversi insediamenti sono a ridosso del tracciato autostradale, come Altopascio, Chiesina Uzzanese, Montecatini Terme. Nel primo caso, il curvone autostradale è affiancato da quello della ferrovia, per la quale si parla da tanti anni di raddoppio tra Pistoia e Lucca, anche qui con difficoltà non indifferenti. Simile situazione di affiancamento autostrada-ferrovia tra Pistoia e Serravalle.

In ogni caso nella descrizione riportata qui sopra al post #2 alla voce Descrizione si legge:
Potenziamento tratta autostradale A11 Firenze Mare, previo studio di fattibilità teso a verificare l'ipotesi di realizzazione della terza corsia nel tratto compreso tra Firenze Peretola e Montecatini Terme, da estendersi eventualmente fino a Lucca[...]
quindi non è detta l'ultima parola per la tratta Montecatini-Lucca.
Sarebbe aupiscabile perchè come per la A14 ne ha bisogno della terza corsia e sarebbe un bel toccasana.
 

·
Used
Joined
·
4,051 Posts
Discussion Starter #13
10.06.11

Terza corsia sull'A11, pronto il progetto definitivo​

pistoia, 10 giugno 2011 - Un altro passo in avanti verso la realizzazione della terza corsia autostradale fra Firenze e Montecatini. Con la firma del protocollo d’intesa approvato dalla Regione Toscana, Società autostrade dovrà presentare entro la fine del mese il progetto definitivo e lo studio d’impatto ambientale dell’ampliamento a tre corsie dei tratti Firenze-Pistoia e Pistoia-Montecatini dell’A11, prevedendo anche il nuovo svincolo di Pistoia est, nella zona di Badia.

...la carreggiata dell’autostrada sarà ampliata di 60 metri, 30 per lato...

...Nel dettaglio, per il tratto Firenze- Pistoia è prevista una spesa di 389,9 milioni di euro, per quello successivo, fino a Montecatini, l’importo stimato è di 449,9 milioni. I lavori, in un caso richiederanno 3 anni di tempo, nell’altro 55 mesi. La convenzione sarà sottoscritta dal Ministero delle Infrastrutture, Anas, Società Autostrade, Regione Toscana e da Comuni e Province interessati.
...
http://www.lanazione.it/pistoia/cronaca/2011/06/10/521594-terza_corsia_sull_pronto_progetto_definitivo.shtml
 

·
Asymmetric poster
Joined
·
14,676 Posts
Ovviamente sono cazzate. Le corsie di marcia hanno dimensioni standard di 3.75m ciascuna, a cui vanno aggiunti i 3m della corsia d'emergenza e i 75cm (se ricordo bene) della banchina accanto lo spartitraffico centrale. Totale 15m.

Vuoi vedere che qualcuno ha preso i 30m corrispondenti alle due carreggiate e pensando si riferissero a una sola li ha moltiplicati per due!

Il lavori fino a Pistoia sono piuttosto semplici. L'unica difficoltà potrebbe essere legata a eventuali costruzioni, sia abitative sia commerciali, a ridosso dell'attuale sede stradale, essendo l'intera zona fortemente urbanizzata. Per il resto è um tratto interamente pianeggiante e quasi del tutto rettilineo.

Più complessi i lavori da PT a Montecatini, che includono il tratto di Serravalle Pistoiese, in cui l'autostrada sale di quota, attraversa la collina in galleria e scende in Val di Nievole in modo piuttosto brusco, che un paio di curvoni pericolosi e un autogrill sulla via.

Lavori comunque essenziali per un'autostrada trafficatissima.
 

·
Used
Joined
·
4,051 Posts
Discussion Starter #17

·
Registered
Joined
·
754 Posts
Chi si oppone all'ampliamento dell'A11 nella tratta Pistoia - Firenze evidentemente non conosce minimamente (oppure vuole ignorare) la situazione quotidiana di perenne congestione, in particolare nelle ore di punta feriali e nei weekend primaverili/estivi.
Un percorso così congestionato non può che creare inquinamento: renderlo più efficiente fluidifica il traffico e quindi riduce l'inquinamento.
Risibile ed inesatta la motivazione relativa alla presenza di ben 4 strade provinciali parallele: sono tutti percorsi trafficati che attraversano centri abitati - ricordo che stiamo parlando di una delle 9 aree metropolitane riconosciute ufficialmente in tutt'Italia, quindi in molti punti c'è una continuità del tessuto urbanistico che impedisce di parlare di strade provinciali in senso stretto. In dettaglio, da sud a nord:

- la SR66 (ex SS66) "Pistoiese" parte da Firenze praticamente da dove a fine anni venti partiva l'A11 (oggi viale Luigi Gori), ed attraversando Poggio a Caiano arriva a Pistoia da sud sottopassando l'A11 qualche chilometro prima dello svincolo pistoiese. Questo percorso è completamente urbanizzato, nella trentina di chilometri abbiamo solo un'alternanza di urbanizzazioni fitte (paesi) ed urbanizzazioni meno fitte (tra i paesi);

- via Lucchese ed asse Macrolotto: da Firenze si parte sempre dal punto di prima, via Pratese, Osmannoro (area commerciale), Campi Bisenzio (che ha sia circonvallazione nord che sud, la seconda considerabile variante alla SR66 tra San Donnino e la Barberinese). Manca il tratto di collegamento con l'asse del Macrolotto, vasta area industriale a sud di Prato, di cui l'asse costituisce la viabilità primaria parallela al tratto dell'A11 tra il km 8 al km 15: Questo asse, principalmente a 2 corsie per senso di marcia, è una lunga teoria di rotatorie anche strette, un solo sottopasso a singola corsia per senso di marica, atto a superare la strada Prato - Poggio a Caiano, finisce praticamente nel nulla, quindi giunti all'altezza della tangenziale ovest di Prato, o si va verso sud sulla SR66 oppure verso nord in direzione Prato sul percorso seguente;

- Strada Perfetti Ricasoli - Mezzana, Declassata, Provinciale verso Pistoia: si parte da Firenze Nova/Nuovo Pignone - a nord dell'aeroporto di Peretola -, la prima strada è in realtà incompleta quindi per vari tratti si percorre viabilità urbana, sono state appena consegnate le aree per l'attraversamento dell'A1 (lotto 5B). Declassata è il nome della tratta urbana di Prato (viale Leonardo da Vinci) che per un breve tratto è ancora a singola corsia per senso di marcia, a testimoniare l'antico percorso dell'A11 (come noto solo nei primi anni 60 l'A11 fu raddoppiata, nel caso di Prato con un percorso in variante che ha lasciato il vecchio tracciato alla viabilità urbana - da qui il nome Declassata). Dallo svincolo Prato Ovest verso Pistoia il percorso della Provinciale è a singola corsia per senso di marcia con molte rotatorie e diversi semafori - meno urbanizzazione ma pur sempre viabilità non isolata dal resto della rete stradale minore;

- Sesto Fiorentino, Calenzano, Prato, Montemurlo, Pistoia: qui siamo all'apoteosi dell'urbanizzazione "spinta"! Tra Firenze e Prato non c'è assolutamente soluzione di continuità, si attraversano tutti i paesi proprio in mezzo (non sempre in senso stretto, ad esempio a Sesto e a Prato si passa a nord del centro storico), tra Prato e Pistoia c'è qualche variante (Montemurlo) ma che non è sufficiente a rendere il percorso particolarmente allettante: semafori, paesi, strettoie, ecc.

Tra Prato e Pistoia c'è un'altro percorsino (via Pistoiese), parallelo alla ferrovia: anche qui paesi, strettoie, semafori, ecc.

Ferrovia: notoriamente la Toscana è una delle regioni che investe sul tpl ed in particolare sul ferro. Purtroppo i soldi non bastano mai, i disservizi non mancano, eppure il numero di passeggeri è in lento aumento anno dopo anno. Fra Prato e Firenze l'offerta non è scarsa, anzi: inoltre con l'inaugurazione dell'AV Fi-BO si sono ridotte le interferenze tra traffico LP e regionale.

Grosso problema la linea ferrata tra Prato e Pistoia, a singolo binario: da anni ed anni si parla di raddoppio, ma finora non si è visto granché. In realtà la tratta a binario unico è tutta fino a Viareggio, e l'idea sarebbe raddoppiarla fino a Lucca, ma ancora sull'intera questione non si vede uno sblocco vero e proprio. L'attraversamento di Montecatini è ormai diventanto una leggenda, come anche la metropolitana/metrotreno che dovrebbe completare la mobilità su ferro in quest'area vasta. Tutte idee anche valide, ma da qui a vedere una realizzazione ce ne passerà un bel pò.

In ogni caso gli espropri necessari non saranno minori che per l'ampliamento dell'A11, dove si può "lavorare" molto sulla fascia di rispetto laterale, cosa non proprio uguale per il raddoppio della ferrovia e per noente uguale per un'infrastruttura su ferro ex novo.
 

·
Registered
Joined
·
49 Posts
Il sud della Toscana risulta fortemente carente nell'ambito delle infrastrutture autostradali... e così la A11 è l'unico collegamento autostradale tra la Toscana interna e il suo mare
Non proprio... dall'altra parte dell'Arno corre parallelamente all'A11 la SGC FI-PI-LI, che considero un'ottima alternativa all'A11 da quando sono terminati i lavori di rimodernamento (asfalto drenante ecc...), infatti una grossa fetta di traffico viene assorbita proprio da lei.
Per quanto riguarda il sud della Toscana, è vero che al momento è carente in quanto a infrastrutture autostradali, però conta che rispetto al nord (Valdarno) il sud della regione è scarsamente abitato è morfologicamente meno adatto ad ospitare grossi sedi stradali (tra anti-Appennini e colline non c'è uno straccio di pianura), inoltre le opere sono già previste e in fase di costruzione (nel caso della A12) o addirittura di termine (la SGC tra Grosseto e Siena).
Considera infine che tra Rosignano e Orbetello (quindi quasi fino al Lazio) è tutto a 4 corsie (tra Rosignano e Grosseto c'è addirittura una SGC), al momento più che sufficiente per il traffico maremmano... "autostradando" da Grosseto a Civitavecchia e terminando la Grosseto-Siena il sud della Toscana sarà insomma più che servito.
E' invece proprio il nord, specialmente l'area metropolitana Firenze-Prato a soffrire l'alto numero di abitanti, quindi sono più che favorevole alla terza corsia fino a Pistoia...
 

·
Banned
Joined
·
983 Posts
Andrebbe aggiunto: la 2+2 Grosseto-Siena arriva anche a Firenze; tra Poggibonsi ed Empoli per collegarla alla FI-LI-PI che, giustamente è un'ottimo percorso alternativo e parallelo all'A11, è in costruzione una scorrimento veloce in categoria C; ad est dell'A1 a Sinalunga/Monte S.Savino c'è la prosecuzione 2+2 della Siena-Perugia e diramamerà da quest'ultima la 2+2 per Arezzo-S.Sepolcro-Fano.
Pur non considerando altri progetti nell'aria come la Lucca-Modena ed il passante nord di Firenze un sistema basato sulle 3 autostrade A1, A11, A12, due longitudinali ed una trasversale nord, ed una buona rete di supestrade e strade a scorrimento veloce, più fitta, com'è logico, nella zona più abitata a nord della regione, appare non del tutto inadeguata.
 
1 - 20 of 65 Posts
Top