Skyscraper City Forum banner
1 - 15 of 15 Posts

·
ad mos maiorum
Joined
·
3,956 Posts
A14 BOLOGNA-TARANTO: APPROVATA IN PRIMA CONVOCAZIONE DALLA CONFERENZA DI SERVIZI LA TERZA CORSIA DEL TRATTO FANO-ANCONA NORD

Roma, 5 maggio 2006 – E’ stato approvato oggi in prima convocazione dalla Conferenza di Servizi che si è svolta al Ministero delle Infrastrutture, il progetto di ampliamento della terza corsia dell’A14 Bologna-Taranto tra Fano ed Ancona Nord di circa 40 chilometri.
Questo tratto si aggiunge a quello già approvato il 21 aprile scorso, da Ancona Nord a Porto S. Elpidio e porta a 100 i chilometri di terza corsia della A14 che hanno ottenuto il via libera dagli Enti Locali.
L’approvazione ottenuta oggi è frutto di un proficuo lavoro e concertazione con il territorio efficacemente coordinato dalla Regione Marche e supportato dall’Anas.
“Si tratta di un importante passo in avanti fatto in tempi estremamente contenuti – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci – che evidenzia come per le opere che raccolgono un forte consenso sul territorio siano in grado di dare in tempi ragionevoli risposte alle esigenze di infrastrutture più moderne”.
L’intervento sulla A14 che Autostrade per l’Italia ha in programma riguarda l’ampliamento a tre corsie di 171 chilometri da Rimini Nord a Pedaso per un investimento complessivo di 1.734 milioni di euro.
 

·
ad mos maiorum
Joined
·
3,956 Posts
Il "pizzo" richiesto dalla regione Marche ad Autostrade prevede una valanga di opere collaterali. Eccole:


AUTOSTRADE: GIUNTA MARCHE APPROVA PROGETTO TERZIA CORSIA A14
(ANSA) - ANCONA - Il progetto per la realizzazione della terza corsia dell' autostrada A14 ha fatto un altro passo avanti: e' definitivo, condiviso da tutti gli enti locali interessati, e ha l' approvazione della giunta regionale, che nella seduta di ieri ha deliberato il quadro completo degli interventi previsti. Si conclude cosi' un lungo iter fatto di incontri, tecnici e politici, con gli enti locali, la Societa' Autostrade, il Ministero, svoltesi nei mesi scorsi da parte dell' assessore alle infrastrutture Loredana Pistelli. Il progetto del tratto marchigiano Cattolica-Pedaso e' suddiviso in due fasi. La prima, Ancona Sud-Porto San Giorgio e' gia' stata approvata sia sotto il profilo ambientale che urbanistico, limitatamente ai tratti e alle opere ricadenti in area di proprieta' della Societa' Autostrade. La seconda si articola in cinque tratti: Cattolica-Fano, Fano-Senigallia, Senigallia-Ancona Nord, Ancona Nord-P.S. Elpidio, Porto Sant' Elpidio-Pedaso. In questa fase rientrano la realizzazione di nuovi caselli e la modifica di alcuni gia' esistenti; la realizzazione di bretelle, raccordi e strade complanari con il fine di migliorare la viabilita' locale, anche in previsione di un aumento di traffico. Nella sostanza, spiega un comunicato, la giunta condivide nella sua impostazione generale il progetto per il tratto marchigiano da Cattolica a Pedaso presentato da Autostrade spa prevedendo alcune integrazioni alle precedenti deliberazioni. Queste le integrazioni: - Opere per il miglioramento della viabilita' locale a cura e spese della Societa' Autostrade: realizzazione dell' adeguamento funzionale dell' interconnessione con la SS 16 nel Comune di Gabicce; realizzazione della bretella tra la strada Montelabbatese e la Urbinate; nuova bretella di raccordo alla SS 16 nel Comune di Fano, adeguamento dello svincolo con la Fano-Grosseto, raccordo alla viabilita' comunale con un sistema di rotatorie; miglioramento della strada complanare in localita' Marotta di Mondolfo; nuove bretelle a nord e sud del casello di Senigallia, anche per consentire allacci con la viabilita' esistente; nuova bretella tra il nuovo casello di Porto San Elpidio e la ex SS 210 Faleriense con adeguamento di un tratto fino al ponte sul Tenna. - Nuovi caselli di Pesaro, Montemarciano, Ancona Ovest, Porto San Elpidio con queste prescrizioni: localizzazione e relativi allacci del casello di Pesaro, da concordare con gli enti locali; nuovo casello di Fano, in localita' Fenile, migliorando il collegamento con la Flaminia con rotatorie e una ricucitura con via Campanella; miglioramento dei raccordi in prossimita' del casello di Marotta; ribaltamento del casello di Senigallia; adeguamento della viabilita' in prossimita' del casello di Ancona Nord. Inoltre la delibera chiede alla Societa' Autostrade di farsi promotrice del progetto redatto dall' Anas per il collegamento viario tra il Porto di Ancona e il nuovo casello di Ancona Ovest. Ma anche di progettare alcune opere volte a migliorare il sistema viario: strada di collegamento tra gli svincoli di Pesaro e Fano, con l' utilizzo della galleria di Novilara; nuovo casello di Porto Recanati da coordinare con il futuro collegamento Macerata-Potenza Picena; verifica di fattibilita' del ribaltamento degli accessi al casello di Porto S. Giorgio o, in alternativa, realizzazione di una bretella di collegamento alla Val d' Ete per superare l' abitato a ridosso della SS16.
 

·
ad mos maiorum
Joined
·
3,956 Posts
INFRASTRUTTURE: PRESENTATA AD ANCONA TERZA CORSIA A14

(ANSA) - ANCONA - Partiranno a gennaio-febbraio 2007 i lavori per la realizzazione della terza corsia del tratto di 171 km dell' A14 compreso fra Rimini Nord e Pedaso. Secondo le previsioni termineranno nel 2010. I tempi li ha annunciati oggi ad Ancona, parlando con i giornalisti, l' ad di Autostrade per l' Italia Giovanni Castellucci, che ha tenuto una conferenza stampa con il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca per presentare un' opera destinata a migliorare radicalmente la viabilita' dell' area interessata. La terza corsia - ideata per fronteggiare aumenti di traffico che nel 2004 toccavano un valore del 4%, doppio rispetto alla media nazionale, con punte fino a 107.000 veicoli e 26.000 tir al giorno - ha un costo di 1 miliardo e 762 milioni di euro, coperto tutto da Autostrade per l' Italia che si rifara', poi, con i pedaggi. L' opera prevede la rimozione di sei milioni di metri cubi di terra; la pavimentazione asfaltata di 5 milioni di metri quadri; 84 km di barriere antirumore; oltre 36 km di nuove bretelle e complanari che concorreranno a limitare gli intasamenti dei centri urbani costieri; la realizzazione di sei nuovi caselli (Pesaro centro, Fano nord, Marina di Montemarciano, Ancona ovest, Porto Sant' Elpidio e lo spostamento di quello di Senigallia); l' ampliamento e il rifacimento di dieci gallerie e l' adeguamento dei dieci svincoli gia' esistenti. Durante i lavori verranno sempre mantenute aperte le due corsie, ha garantito Castellucci, sottolineando come in tal modo i disagi per gli automobilisti saranno ridotti al minimo. ''Ormai - ha aggiunto l' ad di Autostrade per l' Italia - abbiamo scollinato; adesso inizia la progettazione esecutiva, cui seguira', in tempi prevedibilmente brevi, l' approvazione del progetto da parte dell' Anas e, quindi, l' appalto dei lavori''. Commentando la condotta della Regione Marche e degli altri enti locali, Castellucci ha sottolineato il fatto che gli enti, e la Regione in particolare, hanno saputo cogliere l' opportunita' di portare avanti il progetto. ''La Regione - ha rimarcato - ne ha avuto il coraggio; e' stata veloce, rapida e ha saputo esercitare una moral suasion decisiva su Comuni e Province''. ''Un successo - ha ribadito Castellucci - specie se si pensa alla sorte di altre tratte, come la variante di valico Bologna-Firenze, che dal 1982 vedra' solo adesso l' entrata in servizio del primo tratto funzionale''. Dal canto suo, Spacca ha ribadito l' importanza della ''concertazione'' e della ''velocita' procedurale'' alla base del risultato ottenuto per l' opera (inserita tra quelle da realizzare soltanto con il IV Atto aggiuntivo del 2004). ''Si volta pagina - ha detto - perche' si inizia a programmare una seria e realistica politica nel settore delle infrastrutture; non un libro dei sogni, ma realizzazioni concrete, che consentiranno alle Marche di recuperare il deficit accumulato in questi anni. La terza corsia autostradale era nel nostro programma di governo e il tema infrastrutturale e', per noi, prioritario''. ''E' un' opera che non arriva, come al solito, quando ormai i buoi sono usciti dalla stalla, ma un investimento per il futuro, finalizzato a fungere da motore per il trinomio cultura-ambiente-sviluppo''. Spacca non ha pero' nascosto il rischio - emerso anche nel recente incontro con il ministro Di Pietro a Roma - che le risorse per la terza corsia dell' A14 marchigiana potessero essere stornate verso altre opere in altre aree del Paese; ''ma siamo riusciti a chiudere in tempi brevi la conferenza dei servizi con Comuni e Province, facendo si' che le risorse venissero confermate per le Marche''. E proprio riguardo a questo aspetto, il governatore ha sollecitato la sola conferenza dei servizi rimasta ancora in sospeso competente a esprimersi sull' ultima tratta meridionale, di 17 km, fra Porto Sant' Elpidio e Pedaso, circa la quale si registra la contrarieta' dei Comuni di Fermo e Porto San Giorgio. ''Bisogna far presto - ha concluso - per prevenire il rischio che le risorse per questi 17 km si perdano e vengano destinate altrove''.(ANSA).
 

·
Registered
Joined
·
662 Posts
Tre corsie per l’A14 tra Rimini Nord e Pedaso: al via i lavori nel 2009

Autostrada15/12/2007

Per la fine del 2007 è prevista la gara d’appalto europea per l’assegnazione dei lavori, che dovrebbero iniziare nel 2009. E’ quanto emerso dall’incontro fra Società Autostrade, l’assessorato alla mobilità e alla programmazione territoriale della Provincia di Rimini e i sindaci dei comuni attraversati dalla terza corsia.
Il 19 dicembre Società Autostrade pubblicherà le modifiche, definite con i Comuni, relative a cavalcavia e rotatorie di Rimini, Misano, Cattolica e San Giovanni. L’iter delle osservazioni è valutata in 60 giorni, dopo dei quali è previsto il passaggio all’Anas per l’approvazione e infine l’esecutivo. Dopo di che si attenderà solo l’inizio dei lavori che dovrebbero essere assegnati ad una sola impresa che si occuperà di rifare o modificare i 29 sono i km del tracciato di competenza. La società autostrade ha garantito le due corsie per senso di marcia per tutta la durata dei lavori.
Oltre all’ampliamento delle rete autostradale, si prevede per il futuro anche
 

·
Registered
Joined
·
4,843 Posts
Una delle cose piu' importanti citate e' il collegamento con il porto di Ancona.

Oggi e' un delirio.

Ormai quella e' la porta di Grecia, Turchia e buona parte dei balcani del sud e, tra nuove entrate nell'EU e sviluppo economico diventera' una tratta molto importante.

Pero' a mio avviso la cosa migliore sarebbe fare un'altro porto per i traghetti fuori citta', non ha senso ingolfare li sotto al centro storico.
 

·
ad mos maiorum
Joined
·
3,956 Posts
Marche, Anas: il CdA ha approvato il progetto esecutivo del 2° lotto per l’ampliamento alla terza corsia tra Rimini Nord e Pedaso dell’A14
Comunicato stampa 26/09/2008


Il Consiglio di Amministrazione dell’Anas, presieduto da Pietro Ciucci, ha approvato il progetto esecutivo del 2° lotto per l’ampliamento alla terza corsia tra Rimini Nord e Pedaso, nel tratto compreso tra Cattolica e Fano, ovvero dal km 145,537 al km 173,702, dell’Autostrada A14, per un investimento di oltre 590 milioni di euro. Il progetto esecutivo si riferisce ad una tratta interamente compresa nella Regione Marche per circa 28 Km. “L’allargamento a tre corsie – ha sottolineato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci -ed il potenziamento del tratto stradale, oltre a perseguire il recupero di adeguati livelli di servizio, consente la riduzione dei tempi di percorrenza ed un decisivo miglioramento dell’accessibilità territoriale, garantendo un più elevato livello di funzionalità non solo del sistema autostradale, ma anche della rete viaria ordinaria”. I lavori comprendono tra le opere d’arte maggiori 7 viadotti, 3 sottovia, la galleria naturale Novilara e 2 gallerie artificiali (Boncio e Case Bruciate) nonché svincoli ed aree di servizio. Specifiche opere di mitigazione acustica e di miglioramento degli standard di sicurezza sono previsti a completamento dei lavori. Per la realizzazione delle opere è stato previsto un periodo complessivo pari a giorni 1440 dalla data di consegna dei lavori. L’Autostrada Bologna-Bari-Taranto, che si sviluppa per buona parte del tracciato nei pressi della costa adriatica, è già dotata della terza corsia nel tratto iniziale Bologna San Lazzaro-Rimini nord, mentre per la restante tratta fino a Taranto presenta una carreggiata a 2 corsie più emergenza per ogni senso di marcia. L’intera opera, che prevede un investimento complessivo di circa 1.733 milioni di euro per tutto l’ampliamento a tre corsie tra Rimini nord e Pedaso dal Km 117,300 al Km 287,906, è inserita nel IV Atto aggiuntivo sottoscritto dall’Anas e dalla Società Concessionaria Autostrade per l’Italia S.p.A. Roma, 26 settembre 2008
 

·
Keep your head
Joined
·
16,559 Posts
Questa estate lavoravano già alacremente a sud di Ancona, per un tratto di una trentina di KM

Si tratta di un pezzo alquanto facile, ne prevedo l'apertura per il 2009

Ottima la notizia del tratto Cattolina-Fano, anche se il burdell di solito c'è tra Rimini Nord e Riccione

Detto questo...peccato per la nostra Adriatica ferroviaria, invece completamente negletta.
 

·
Registered
Joined
·
662 Posts
Assegnati i lavori per la terza corsia fra Rimini Nord e Cattolica

Assegnati i lavori per la terza corsia fra Rimini Nord e Cattolica

All'inizio dell'estate 2013 l'opera dovrebbe essere conclusa. Durante i lavori parte del traffico verrà deviato verso una galleria alternativa che sarà utile per alleggerire la Statale


Rimini, 4 settembre 2009. -

All’inizio dell’estate 2013 le file per andare e tornare al mare dovrebbero finire. O almeno pare, visto che è stata annunciata un terza terza corsia in A14 tra Rimini e Cattolica entro l’inizio dell’estate 2013. Stamane, Autostrade per l'Italia assieme all’assessore regionale ai Trasporti, Alfredo Peri, e al presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha fatto il punto sui lavori.



La società ha consegnato alla sua controllata Pavimental l’affidamento del lotto '1A' tra Rimini nord e Cattolica, contando di completare i lavori in anticipo rispetto ai 44 mesi previsti. “L’intervento - ha spiegato il direttore operativo della società, Gennarino Tozzi - porterà alla creazione della terza corsia per un tratto di 1,2 chilometri con un investimento di 81,2 milioni di euro, per la costruzione di una galleria provvisoria che in seguito verrà consegnata ad Anas per la stradale”.



Questo significa che durante i lavori sull’autostrada, saranno sempre aperte due corsie verso nord e due verso sud, deviando parte del traffico verso la galleria alternativa che poi sarà utile per alleggerire un’altra rete in sofferenza: la Statale. Il lotto '1b' della tratta, invece, è di 27,8 chilometri, costerà circa 439 milioni di euro e prevede l’ampliamento di otto ponti, la realizzazione di una nuova galleria a Covignano e l’ampliamento di circa 28 cavalcavia. Il progetto definitivo è in attesa di approvazione da parte di Anas.



In ogni caso, calcolati i tempi, la società se la sente di confermare la fine dei lavori per il 2013. Sempre in A14, Autostrade per l’Italia conta di inviare il progetto esecutivo ad Anas per il nuovo svincolo di Rubicone, entro la fine di settembre. “E' una novità positiva - commenta l’assessore Peri - dimostra che che siamo riusciti a tenere il passo e in alcuni casi ad accelerarlo”. Tutto ciò è frutto di una strategia condivisa che punta a potenziare e qualificare la rete autostradale della nostra regione, ma anche a rafforzare la relazione tra l’autostrada e il resto del sistema viario”.



“Il territorio della Provincia di Rimini - aggiunge il suo presidente, Stefano Vitali - è piccolo ma tutti passano da noi, visto che Rimini è un grande bacino turistico”. Ecco perché “avere la terza corsia da Rimini nord è sanare una ferita che dura da 30 anni. Nel tempo abbiamo perso treni importanti per colpa della mancanza di consapevolezza, non si può guardare solo al piccolo comitato che protesta, ma all’interesse generale del territorio”. Per la rete autostradale dell’Emilia-Romagna, circa 291 chilometri, Autostrade per l’Italia ha in mano investimenti per 6,4 miliardi.


http://ilrestodelcarlino.ilsole24or...04/227154-assegnati_lavori_terza_corsia.shtml


http://wai.provincia.rimini.it/news_view.asp?idnews=2856
 
1 - 15 of 15 Posts
Top