SkyscraperCity banner

2401 - 2420 of 2470 Posts

·
Registered
Joined
·
85 Posts
Comunque anche il 3 Gennaio non ho visto operai al lavoro su cantieri aperti. Sarei curioso di sapere come procedono i cantieri dopo Caltanissetta soprattutto quelli relativi ai viadotti Imera, Fichera, Cannatello e Ponte Cinque Archi...

Anche se siamo leggermente OT cosa ne pensate delle ultime norme che prevedono il subentro dell'Anas in caso di revoca delle concessioni? Se penso alla gestione non ottimale dell'Anas, ai ritardi e ai tempi biblici nel portare a compimento i lavori di manutenzione(molti dei quali banali) di costruzione di nuove opere, alla straordinaria e singolare capacità di Anas di aprire lunghi contenziosi con le ditte appaltatrici e ai ritardi indegni di un paese civile nel pagare i SAL, ecc. comincio a sudare freddo...


Ebbene ti dico.. che ieri sabato 4 gen alle 14 circa ( mai visti prima.. evidentemente l’anas si sta veramente cagando sotto, da qui il filtro a resuttano) c’erano operai al lavoro alla base delle pile (4 in tutto mi sembra)del viadotto cannatello, nn ho potuto fare foto, ma ho visto un attività mai vista prima!!!
 

·
Registered
Joined
·
68 Posts
Oggi ho percorso il Cannatello in auto direzione Catania. Un'indecenza.
Giunti rumorosi, manto stradale pessimo, guard rails della seconda guerra mondiale. Anas come ha potuto permettere di arrivare ad un livello così di degrado? Immagino le pile in che stato siano
 

·
Palermitano doc
Joined
·
1,835 Posts
Oggi ho percorso il Cannatello in auto direzione Catania. Un'indecenza.
Giunti rumorosi, manto stradale pessimo, guard rails della seconda guerra mondiale. Anas come ha potuto permettere di arrivare ad un livello così di degrado? Immagino le pile in che stato siano
Era la prima volta che lo hai percorso? È così da sempre...una vergogna nazionale targata ANAS
 

·
Registered
Joined
·
49,627 Posts
La A19 e la promessa di Cancelleri
«Entro marzo stop all’odissea dei Tir»

05/01/2020 - 18:30di Daniele Ditta
Il viceministro ha dato rassicurazioni sull’emergenza viadotti Himera e Cannatello e ha rilanciato la questione del commissario straordinario per la viabilità provinciale


Palermo. «Entro marzo sull'autostrada A19 sarà istituito il doppio senso di circolazione nel tratto Catania-Palermo. Per i mezzi pesanti, quindi, non sarà più necessaria nessuna deviazione sulla viabilità secondaria».

L’annuncio del viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, rende meno amara la pillola per gli autotrasportatori, costretti ad un vero e proprio calvario dopo il divieto di transito sul viadotto Cannatello. L’ennesima chiusura sulla A19 si è trasformata in un incubo, perché i percorsi alternativi individuati dall’Anas allungano a dismisura i tempi ma soprattutto non garantiscono sicurezza. Ecco quindi che, nelle more dell’apertura al traffico di una corsia dell’autostrada a senso alternato, «s’interverrà subito sulle strade provinciale, nel tratto tra Resuttano e Ponte Cinque Archi, per aggiustare i punti più critici».


A parlare è sempre Cancelleri, che a fine dicembre ha effettuato un sopralluogo assieme all’Anas e all'associazione autotrasportatori. Ieri mattina l’Anas è tornata sul tracciato coi tecnici dell’ex Provincia e il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino per definire il piano degli interventi.

«Con 400mila euro verranno rimossi i pericoli che ci sono fino a Ponte Cinque Archi, attraversando i paesi di Resuttano e Santa Caterina Villarmosa. Proveremo ad attenuare i disagi per i camionisti» dice il viceministro delle Infrastrutture, che fa il punto anche sull'altro grande "crack" della Palermo-Catania: il ponte Himera.

Confermata l’apertura prevista il 30 aprile (a cinque anni dal cedimento che ne ha imposto la chiusura), in cantiere sono all'opera le squadre di montatori della nuova struttura.

«Il 30 dicembre scorso – spiega Cancelleri – sono state consegnate le componenti in acciaio corten che verranno assemblate e adagiate sui piloni. Si tratta di sette pezzi messi l’uno accanto all'altro e poi saldati, che formeranno una campata lunga 170 metri. Dopodiché ci sarà il cosiddetto varo dal basso, con la struttura sollevata e poggiata su due pile. I lavori procedono in linea con il cronoprogramma».

Resta il fatto che sulla A19, a causa della scarsa manutenzione, sono ancora tanti i punti in cui intervenire. E di tempo per rimettere tutto in sesto ce ne vuole in abbondanza.

«Sulla Palermo-Catania – prosegue Cancelleri – c’è un investimento di un miliardo di euro. I lavori sono iniziati da qualche anno e laddove sono stati completati, come nel tratto Palermo-Buonfornello, i miglioramenti sono tangibili. Il ministero è al fianco dell’Anas che opera anche in strade dove non ha competenza. Si è infatti compreso che per la viabilità siciliana il momento è delicato».

Se le autostrade non godono di buona salute, le Provinciali sono letteralmente un disastro. La nomina del commissario straordinario per la viabilità secondaria, annunciata sin dai tempi del ministro Toninelli, è rimasta a “bagnomaria”. La novità recente è che grazie al decreto Milleproroghe questa figura avrà poteri veri, «potrà cioè agire con specifiche deroghe, sullo stile del commissario per la ricostruzione del ponte Morandi di Genova». Così il viceministro alle Infrastrutture, che sul nome del commissario apre al dialogo col presidente della Regione Musumeci.

«L’attuale provveditore alle Opere pubbliche di Sicilia e Calabria Gianluca Ievolella – afferma l’esponente del M5S – è una persona capacissima, ma ha tanto lavoro. Io vorrei trovare un tecnico altrettanto qualificato ma più libero da impegni. Se c’è l’intesa con Musumeci, il decreto del presidente del Consiglio per la nomina si fa in un minuto».

Il commissario potrebbe agire in deroga al Codice degli appalti (potere sollecitato tra gli altri dal sindaco di Mussomeli Giuseppe Sebastiano Catania) per accorciare i tempi e aprire i cantieri sulle provinciali più disastrate, come quelle del Vallone. «Dobbiamo superare il gap di progettazione ed emissione dei bandi palesato dalle ex Province» conclude Cancelleri, che ha chiesto «all’Anas uno studio di fattibilità per una strada statale da Mussomeli a Caltanissetta. Partendo dal tracciato esistente ed eliminando una serie di tornanti si possono velocizzare i tempi. Oggi si fa un giro assurdo e s’impiega quasi un’ora e mezza per fare 44 chilometri».
https://www.lasicilia.it/news/cronaca/318466/la-a19-e-la-promessa-di-cancelleri-entro-marzo-stop-allodissea-dei-tir.html
 

·
Registered
Joined
·
1,540 Posts
Oggi ho percorso il Cannatello in auto direzione Catania. Un'indecenza.
Giunti rumorosi, manto stradale pessimo, guard rails della seconda guerra mondiale. Anas come ha potuto permettere di arrivare ad un livello così di degrado? Immagino le pile in che stato siano
Hai visto operai al lavoro sulle pile? Come procedono i lavori sugli altri viadotti?
 

·
Registered
Joined
·
1,177 Posts
I lavori sono iniziati da qualche anno e laddove sono stati completati, come nel tratto Palermo-Buonfornello, i miglioramenti sono tangibili.
Eh??? Ho letto bene? :cripes:

A parte la perplessità sul "miglioramento tangibile" (eh beh, hanno riasfaltato e sistemato i guardrail fino a Bagheria!) spero sia solo un lapsus e non intenda veramente dire che non metteranno più mano in quel tratto...
 

·
Palermitano doc
Joined
·
1,835 Posts
Eh??? Ho letto bene? :cripes:

A parte la perplessità sul "miglioramento tangibile" (eh beh, hanno riasfaltato e sistemato i guardrail fino a Bagheria!) spero sia solo un lapsus e non intenda veramente dire che non metteranno più mano in quel tratto...
Che peraltro la galleria di Termini in direzione CT che perde "acqua" per le infiltrazioni del soffitto note da almeno 10 anni che ci transito non è per caso nel tratto Palermo-Buonfornello?? :eek:hno::eek:hno: :bash:
 

·
Registered
Joined
·
49,627 Posts
dalla pagina Facebook dell'Ass. Falcone:



Viadotto #Himera. Oggi una visita lampo al cantiere, purtroppo, infinito dell’autostrada #Catania-#Palermo, interrotta dal 2015.
Il #GovernoMusumeci rispetta gli impegni con i siciliani e per questo chiede all’#Anas di fare lo stesso, esercitando un’incessante azione di controllo e di pungolo. Qui si dovrà rispettare la nuova data di consegna prefissata, cioè il 30 aprile 2020.

Nel frattempo, abbiamo chiesto allo Stato di riconoscere alla Sicilia lo stesso ristoro dato alla #Liguria per i disagi patiti a causa dell’interruzione dell’autostrada più importante dell’Isola.








 

·
Registered
Joined
·
49,627 Posts
ESCLUSIVA: A19, VIADOTTO HIMERA, A CHE PUNTO SIAMO?



Siamo andati a vedere, da una postazione privilegiata, lo stato dell'arte dei lavori necessari al ripristino del viadotto Himera sulla Palermo-Catania.
Come potete osservare dalle immagini in esclusiva, attualmente si lavora all'assemblaggio della grande trave metallica centrale sulla quale correrà la carreggiata. Il montaggio avviene a terra, al di sotto della posizione in cui la stessa trave andrà posta in opera. I vari pezzi, che vediamo sparsi in cantiere, sono in parte già assemblati, in parte si sta procedendo a farlo.

Notevole, come si può facilmente apprezzare, l'altezza della trave: è normale che lo sia dal momento che questa dimensione è tanto più grande quanto più lunga è la campata da coprire. La necessità della campata lunga nasce proprio dalle condizioni idrogeologiche in loco, che hanno determinato il crollo del preesistente viadotto: le spinte dei terreni, a causa della frana, sono massime proprio al centro della campata, dove sis tanno assemblando i pezzi, e quindi non possono esservi collocati dei piloni. infatti, le pile preesistenti, che a causa delle spinte da monte si sono inclinate, sono state demolite.

Per quanto riguarda i tempi di esecuzione, non c'è dubbio, anche da un confronto con le foto precedentemente pubblicate ( https://www.siciliainprogress.com/post/viadotto-imera-sulla-a19-a-che-punto-siamo ), che ultimamente i lavori hanno avuto un'accelerazione. Tuttavia, rimane molto difficile che per questa primavera il viadotto sia interamente ripristinato ed aperto al traffico. Il montaggio della trave, a occhio, è a meno del 50% . Una volta concluso, la trave deve essere posta in opera; successivamente occorrerà lavorare alla soletta, che va gettata in opera al di sopra della struttura metallica, attraverso una lastra in cemento armato che comprenderà anche i bulloni che si vedono in alto. Dopodichè, occorrerà dotare il ponte delle barriere laterali e dei camminamenti di sicurezza, quindi pavimentare e collaudare il tutto.









altre:
https://www.siciliainprogress.com/post/esclusiva-a19-viadotto-himera-a-che-punto-siamo
 

·
Registered
Joined
·
2,288 Posts
Dal sito dell'Anas, Dati aggiornati al 15/01/2020:
1) Lavori di adeguamento delle barriere di sicurezza del viadotto Simeto: 47,19%.
2) Manutenzione straordinaria segnaletica verticale dal km 72,800 al km 192,800: 100,00%.
3) Lavori di nuova installazione e adeguamento a LED degli impianti di illuminazione di alcuni svincoli:83,49%.
4) Lavori di adeguamento delle barriere di sicurezza viadotti Irosa 1&2: 40,22%.
 

·
Registered
Joined
·
49,627 Posts
dal sito dell'Anas:


SICILIA, ANAS: NESSUNO STOP PER VIADOTTO IMERA



In relazione ad alcune notizie in merito al cantiere del viadotto Imera sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”, Anas conferma che i lavori procedono come da cronoprogramma, con ultimazione prevista entro fine aprile.

Il varo dell’impalcato sarà eseguito come previsto.

Per dovere di informazione, occorre puntualizzare che le richieste di maggiori oneri avanzate dall'impresa, inevitabili nella gestione di un appalto complesso come quello in questione, saranno trattate secondo le modalità previste dalla norma, ma non mettono a rischio la conclusione dei lavori.
 

·
Registered
Joined
·
49,627 Posts


Viabilità: lo svincolo autostradale di Enna resterà chiuso per 2 anni. Se ne è parlato in Prefettura
17 Gennaio 2020


Per opportuna conoscenza, si comunica che in data odierna presso questa Prefettura si è svolta una prima riunione in vista dei lavori di rifacimento dello svincolo di Enna sull’autostrada A19 (Palermo-Catania), il cui inizio è previsto per la fine del prossimo mese di marzo con notevoli impatti sulla viabilità.

I lavori – non ulteriormente differibili a causa delle criticità rilevate sull’asse viario in parola – prevedono interventi di grande importanza strutturale, i cui tempi di realizzazione sono stimati in circa 700 giorni.

All’incontro erano presenti, oltre ai vertici dell’ANAS e del Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche, i rappresentanti dell’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti, i vertici delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del fuoco, del Libero Consorzio Comunale, della locale ASP e dei Sindaci dei Comuni i cui territori potranno essere interessati dalle variazioni della circolazione in programma.

Nel corso della riunione è stata focalizzata l’attenzione sulla necessità di approntare una dettagliata pianificazione delle arterie stradali da individuare quali alternative prima dell’inizio dei lavori, in vista di eventuali interventi da realizzare sulle stesse per garantire la sicurezza, tenuto conto dell’intenso flusso di traffico da cui saranno interessate a breve.

Non sono stati trascurati, inoltre, i riflessi sulla viabilità alternativa conseguenti alla già programmata partenza del Giro d’Italia nel prossimo mese di maggio da questa Provincia, l’intensificazione del flusso di mezzi pesanti provenienti da altre province della Regione che conferiscono i rifiuti presso la discarica di Cozzo Vuturo, nonché eventuali possibili disagi derivanti da condizioni meteorologiche avverse.

Inoltre, è stata sottolineata l’esigenza di assicurare percorsi dedicati ai mezzi di soccorso in caso di situazioni di emergenza, nonché di avviare un continuo monitoraggio con costanti interventi sulle strade alternative che saranno individuate, al fine di arginare la possibilità di eventuali incidenti.

A conclusione dell’incontro, è stata ravvisata l’opportunità di procedere a sopralluoghi da parte dei competenti organi tecnici, volti a sincerare la percorribilità reale delle diverse soluzioni viarie prospettate, le cui risultanze saranno oggetto di condivisione nell’incontro già fissato per il prossimo 3 febbraio presso la Prefettura di Enna, al quale parteciperanno anche i deputati nazionali e regionali, tutti i Sindaci della Provincia, l’Ufficio del Genio Civile nonché le organizzazioni sindacali e di categoria.

Si fa riserva di fornire ulteriori eventuali aggiornamenti di rilievo.
https://www.start-news.it/2020/01/17/viabilita-lo-svincolo-autostradale-di-enna-restera-chiuso-per-2-anni-se-ne-e-parlato-in-prefettura/
 

·
Registered
Joined
·
3,216 Posts
Questi stanno male....di brutto. In due anni tiri su tutta l'autostrada...

Chi concepisce questi appalti criminali è evidentemente incompetente. Nessuno pretende un mese di lavori, ma invece di prevedere dieci operai in cantiere, basta assumerne cento, stanziando una cifra che tenga conto di questo fatto.

Simili deliri sono semplicemente incommentabili. Viene proprio lo schifo a leggerli.
 
2401 - 2420 of 2470 Posts
Top