SkyscraperCity banner

1 - 14 of 14 Posts

·
Banned
Joined
·
7,814 Posts
Discussion Starter · #1 ·


Una nuova era
14 febbraio 2012: con l'introduzione dell'AltoAdige Pass e del nuovo sistema tariffario, questa data rappresenta l'inizio di una nuova era per il trasporto pubblico locale in Alto Adige.

Un Pass per tutti
Il nuovo AltoAdige Pass è vantaggioso per tutta la popolazione altoatesina. È utilizzabile senza alcuna restrizione su tutti i mezzi del sistema di trasporto integrato provinciale, senza limiti di tempo o di tratte. Ogni viaggio con l'AltoAdige Pass risulterà più conveniente di un biglietto singolo o di una carta valore.

Sali a bordo e vai
Il rilascio dell'AltoAdige Pass è gratuito. Non sarà più necessario acquistare altre carte valore e le file agli sportelli saranno solo un ricordo. Con l'Alto Adige Pass in tasca vi basterà registrare la corsa, salire a bordo e partire.

Facile da usare
Il costo dipende dai chilometri percorsi. Più chilometri si percorrono durante l'anno, minore sarà la tariffa al chilometro. Per il pagamento si potrà scegliere tra due possibilità:
  • tramite addebito mensile su conto corrente bancario (RID)
  • tramite ricarica negli sportelli abilitati

Contactless
Il nuovo sistema di obliterazione funziona senza contatto. Questo rende ancora più semplice e agevole l'utilizzo dei mezzi pubblici.

Girate in tutto l'Alto Adige
Finora gli abbonamenti extraurbani si limitavano ad un solo percorso. Con il nuovo AltoAdige Pass invece potrete spostarvi per lavoro o per diletto ovunque e in qualsiasi momento, utilizzando tutti i mezzi pubblici provinciali nonché i treni fino a Trento e Innsbruck. Tutti i chilometri percorsi verranno sommati per garantirvi sempre la migliore tariffa possibile.

Bonus per i possessori di abbonamento
Chi attualmente possiede un abbonamento urbano, extraurbano oppure la Carta famiglia avrà un bonus di 500 km sul proprio AltoAdige Pass.

Tariffe per famiglie
I nuclei familiari (a partire da un genitore con un figlio sotto i 18 anni) usufruiscono da subito di una tariffa ridotta.

Il nuovo sistema tariffario
Il nuovo sistema tariffario che scatterà il 14 febbraio 2012 si basa su un principio fondamentale: maggiore sarà il numero di chilometri percorsi durante l'anno, minore sarà la tariffa al chilometro.

Le nuove fascie tariffarie | AltoAdige Pass | con tariffa famiglia
  • da 0 a 1.000 km | 8 cent/km | 6 cent/km
  • da 1.001 a 10.000 km | 4 cent/km | 3 cent/km
  • da 10.001 a 20.000 km 2 cent/km 2 cent/km
  • oltre 20.000 km | 0 cent/km | 0 cent/km

Tariffe a confronto:
Corsa singola: 15 cent/km
Carta valore: 12 cent/km
AltoAdige Pass max. 8 cent/km (a seconda della fascia tariffaria)
Per ogni corsa viene conteggiato un minimo di 10 km, per le corse di interconessione nelle aree citybus 5 km.

Viaggiate quanto volete: con l'AltoAdige Pass non pagherete mai più di 640 euro all'anno, 530 euro con la tariffa famiglia. (Sulla tratta Brennero-Innsbruck viene applicata la tariffa stabilita con appositi accordi).
Per fare un paragone: nel resto d'Italia l'abbonamento annuale per una tratta pari a quella tra San Candido e Bolzano (114 km) costa tra i 700 e gli 800 euro l'anno. In Austria e Germania un abbonamento annuale costa in media tra i 1.600 e i 2.000 euro l'anno.

Offerte speciali:
  • Per alunni e studenti: abo+
    Alunni e studenti delle scuole elementari, medie e superiori continuano ad avere diritto all'abo+ gratuito. Studenti universitari e apprendisti pagano una quota forfettaria di 150 euro l'anno.
  • Per anziani: 65+
    A partire dai 70 anni compiuti l'AltoAdige Pass 65+ rimane gratuito e con scadenza illimitata. Le persone con più di 65 anni (finora le persone con più di 60 anni) pagano una tariffa forfettaria di 150 euro l'anno. È prevista una fase transitoria con un graduale aumento dell'età: attualmente si ha diritto all'abbonamento a partire dai 60 anni, nel 2012 a partire dai 61 anni e così via.
  • Trasporto gratuito
    Le persone con una invalidità minima del 74 % viaggiano gratis.

Biglietti
Le nuove tipologie:

Biglietto di corsa singola 15 cent/km
Carta Valore 12 cent/km
Mobilcard 1 giorno 15 euro
Mobilcard 3 giorni 23 euro
Mobilcard 7 giorni 28 euro
Biglietto giornaliero urbano 3 euro
Bambini fino all’età di 6 anni non hanno bisogno di un biglietto

Trasporto Biciclette
Il biglietto giornaliero per il trasporto di una bici costa 6 euro. Per una corsa con biglietto singolo, carta valore o AltoAdige Pass vengono calcolati 15 cent al km. I chilometri relativi alla bici vengono accreditati sul conto chilometrico dell'AltoAdige Pass.

Trasporto Animali
Gli animali di piccola taglia che possono essere tenuti in braccio viaggiano gratis. Per gli animali più grandi è necessario munirsi di un titolo di viaggio (biglietto di corsa semplice, Mobilcard). Cani e animali domestici dei possessori di AltoAdige Pass viaggiano alla stessa tariffa chilometrica dei loro padroni.


VIDEO PRESENTAZIONE NUOVA MOBILITà

 

·
Banned
Joined
·
7,814 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Alto Adige Pass: più di 10mila richieste

10.11.2011

Sono già oltre 10mila i cittadini altoatesini che hanno richiesto il proprio Alto Adige Pass, la nuova tessera unica della mobilità che a partire dal 14 febbraio 2012 sostituirà gli abbonamenti. L’assessore Thomas Widmann ricorda a tutti, "in maniera particolare ai pendolari, di presentare per tempo le proprie richieste, al fine di procedere senza problemi alla sostituzione delle tessere".

Scatta il 14 febbraio 2012 la nuova era della mobilità in Provincia di Bolzano. Da quella data, infatti, entrerà in funzione l'Alto Adige Pass, la tessera utilizzabile senza alcun tipo di restrizione su tutti i mezzi del trasporto pubblico locale che introduce un nuovo sistema tariffario. Sino ad oggi sono oltre 10mila le tessere già richieste tramite internet o presso gli sportelli abilitati, un numero destinato a salire vertiginosamente nelle prossime settimane. "Il mio appello - sottolinea l'assessore Thomas Widmann, che in Giunta provinciale ha le competenze in tema di mobilità - è rivolto a tutti i cittadini, ma in maniera particolare ai pendolari. Dal 14 febbraio i vecchi abbonamenti non potranno più essere utilizzati: è dunque più che mai importante che tutti richiedano al più presto il proprio Alto Adige Pass". Chi, al momento dell'entrata in vigore del nuovo sistema, non fosse ancora in possesso della propria tessera, infatti, dovrà utilizzare carte valore e tagliandi singoli, sui quali però verranno applicate tariffe molto meno vantaggiose.

"La nascita dell'Alto Adige Pass e l'introduzione del nuovo sistema tariffario - prosegue Widmann - stanno portando con sè un'enorme mole di lavoro. Stiamo facendo tutto il possibile per riuscire ad elaborare le informazioni che ci vengono inviate dagli utenti del servizio pubblico, e inviare a casa dei richiedenti la nuova tessera nel minor tempo possibile". Il modo più semplice per attivare Alto Adige Pass è via web, collegandosi al sito www.mobilitaaltoadige.info. I cittadini, al momento della compilazione online del modulo, potranno anche scegliere la modalità di pagamento, con gli uffici competenti che segnalano la possibilità di attivare l'opzione di addebito sul proprio conto corrente. La tessera, che è gratuita, verrà poi direttamente a casa, assieme al materiale informativo e alla documentazione necessaria per l'attivazione.

L'Alto Adige Pass consente di utilizzare tutti i mezzi del trasporto pubblico locale senza limiti di tratta o di orario. Basterà registrare la corsa attraverso le nuove macchine obliteratrici contactless, e il costo del tragitto percorso verrà caricato sulla carta secondo il sistema del "più viaggi meno paghi". Sono previste tariffe sensibilmente ridotte per le famiglie, chi possiede già un abbonamento, una carta famiglia o il My Family Pass, riceve un bonus di 500 km. che consentirà di raggiungere prima il tetto dei 1.000 km. oltre i quali si entra nella fascia a prezzo ridotto. Tutte le informazioni su Alto Adige Pass e sul nuovo sistema tariffario su www.mobilitaaltoadige.info oppure al numero verde di Infomobilità 840 000 471.

(mb)

http://www.provincia.bz.it/usp/285.asp?aktuelles_action=4&aktuelles_article_id=381588
 

·
Registered
Joined
·
145 Posts
avendo l'Abo degli studenti io l'ho già iniziato ad usare queste nuove macchinette, è comodo xke non serve nemmeno tirarlo fuori dal portafoglio, basta passargli affianco, io ho iniziato a metterlo nella tasca interna della giacca, così basta passargli vicino, che la macchinetta fa "bip" e lo legge.
 

·
Registered
Joined
·
349 Posts
Bello, più viaggi meno paghi. Non male come incentivo. :eek:kay:
 

·
Registered
Joined
·
76 Posts
In realtà aumentano di tanto anzi tantissimo il prezzo di biglietti ecc. introducendo però anche l'altoadige pass ed il sistema con i badge sui tutti i mezzi pubblici in provincia si parla solamente di questa innovazione... Strategia di marketing... Bella l'idea cmq dell'abbonamento per l'intera provincia.
 

·
Registered
Joined
·
145 Posts
io sono uno studente quindi ho l'abo gratuito, e dal 14 anche noi abbiamo dovuto incominciare obbligatoriamente a obliterarlo (credo per fini statistici), e già ieri sono stato controllato da un controllore se avevo fatto "bip" o no, cmq le macchinette gialle sui bus della sasa hanno un mucchio di problemi, oggi ho preso il bus 5 volte in varie linee la 4 la 2 e la 112Pineta-Laives un disastro!!!, quelle gialle non obliteravano nessun tipo di biglietto ad eccezione dell'abo (unico che se anche non avesse funzionato era uguale dato che non paga). Se chiedi informazioni agli autisti variano dal giorno alla notte e sempre e comunque diverse da quelle scritte dietro alla obliteratrice, es(per gli autisti Laives è extraurbano, mentre per le regole scritte è urbano, L'AAPass non funziona ancora sui bus sasa poi arrivano i controllori e ti danno 51E di multa ecc.) Robe da matti, speriamo che la situazione torni presto alla normalità!

Sul' Alto Adige di eri c'era scritto che i bus urbani a Bolzano hanno trasportato in tutto il 2011 piu di 16 milioni di Bolzanini, aumento dall'anno prima di quasi il 5%.

Sull' Alto Adige di eri c'era anche scritto che di recente la Provincia ha fatto un bando per 35 nuovi bus che andranno tutti alla sasa di BZ.
 

·
Registered
Joined
·
9,901 Posts
Bravo Alto Adige/SüdTirol, i tuoi amministratori sono sicuramente un esempio per gli altri amministratori italiani, a partire da quelli contigui.
 

·
Registered
Joined
·
76 Posts
Andrew BZ said:
io sono uno studente quindi ho l'abo gratuito, e dal 14 anche noi abbiamo dovuto incominciare obbligatoriamente a obliterarlo (credo per fini statistici), e già ieri sono stato controllato da un controllore se avevo fatto "bip" o no, cmq le macchinette gialle sui bus della sasa hanno un mucchio di problemi, oggi ho preso il bus 5 volte in varie linee la 4 la 2 e la 112Pineta-Laives un disastro!!!, quelle gialle non obliteravano nessun tipo di biglietto ad eccezione dell'abo (unico che se anche non avesse funzionato era uguale dato che non paga). Se chiedi informazioni agli autisti variano dal giorno alla notte e sempre e comunque diverse da quelle scritte dietro alla obliteratrice, es(per gli autisti Laives è extraurbano, mentre per le regole scritte è urbano, L'AAPass non funziona ancora sui bus sasa poi arrivano i controllori e ti danno 51E di multa ecc.) Robe da matti, speriamo che la situazione torni presto alla normalità!.
Ovviamente rimangono problemi tecnici da risolvere. Nessuno credeva che potesse funzionare sin dall'inizio perfettamente - sarebbe troppo bello. Fa parte della valutazione dei rischi prima dell'introduzione di un nuovo sistema. Quando torno in AA dovrò provarlo subito ;-) C'era un articolo sul quotidiano TirolerTageszeitung dell'oltre brennero, che diceva che un sistema cosi non riescono ad introdurre perché non hanno abbastanza fondi per farlo e perché è quasi impensabile che tutti i gestori dei mezzi pubblici sui mettano a tavolino per fare tariffe uguali ed un sistema integrato... tanto è vero che li forse chi sono molto meno sovvenzioni per i gestori (immagino).
 

·
Registered
Joined
·
76 Posts
Mi pare tutto tranquillo ormai. Ancora qualche stupidaggine tecnica da risolvere (vanno a sostituire tutte le macchinette nei treni della Val Venosta per esempio). Però per il resto mi sembra che stesse funzionando.
 
1 - 14 of 14 Posts
Top