Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 35 Posts

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #1 ·
MILANO, 5 agosto 2009 - "Siamo lieti di annunciare che Ras al-Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, sarà il Paese che ospiterà la 33a America’s Cup", così tramite le parole di Fred Meyer, vice Commodoro della Société Nautique de Genéve (il circolo che detiene il trofeo), Alinghi ha comunicato la località dove si svolgerà la prossima Coppa nel febbraio 2010, in una sfida a due con il trimarano di Bmw Oracle. "Questa località è caratterizzata da una situazione meteo eccezionale e da ottime condizioni per regatare nel mese di febbraio. Le autorità locali hanno dimostrato di avere un notevole interesse per l’evento e di essere disposte a supportare l’America’s Cup. Realizzeranno un’isola appositamente dedicata all’interno dell’Hamra Village". Sua Altezza Sheikh Saud Bin Saqr Al Qasimi, erede al trono di Ras al-Kahim ha espresso la sua soddisfazione: "Ospitare l’America’s Cup è un occasione eccezionale per noi. È importante perché dimostra come gli Emirati Arabi Uniti siano diventati una località in grado di gestire i grandi eventi internazionali".

oracle si opporra' — Ras al-Khaimah è uno dei sette emirati degli Emirati Arabi Uniti (UAE), ha una superficie di 1.700 km quadrati (più o meno come la provincia di Milano, o metà Valle d’Aosta), confina con l’Oman e si trovs nell’area a Sud del Golfo Persico. Gli abitanti sono circa 200.000 il sovrano è lo Sceicco Saqr bin Mohammad al-Qassimi (91 anni, è il vecchio monarca al mondo). Il suo vice è l’erede al trono lo Sceicco Saud Bin Saqr Al Qasimi. La capitale di Ras al-Khaimah si trova a 45 minuti di macchina dall’aeroporto onternazionale di Dubai ed è a sua volta servita dall’aeroporto internazionale di Ras al-Khaimah. Facile immaginare che Oracle ora si opponga alla scelta fatta da Alinghi, comunque in questo caso il giudice americano dovrebbe dare una risposta in tempi abbastanza brevi sull’argomento. La 33a Coppa America verrà assegnata al meglio delle tre regate, a cominciare dall’8 febbraio 2010. Da venerdì Alinghi sarà a Genova, dopo Ferragosto inizierà un periodo di tre settimane di allenamento in Italia, mentre gli americani sono in preparazioni, da mesi, a San Diego.

gazzetta dello sport
 

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #4 · (Edited)
A quanto ho capito è stata una proposta americana qeulla di gareggiare col catamarano cosa che è piaciuta anche agli svizzeri.
Sinceramente non capisco perchè il patron di Alinghi continui ad ignorare l'italia per la sede dell America's cup.

qua notizie da el mundo.es
http://www.elmundo.es/elmundo/2009/08/05/valencia/1249460925.html
 

·
UdENTE REGISTRATO
Joined
·
5,942 Posts
^^^^
quando si doveva decidere riguardo la scorsa edizione se tenerla a Valencia o a Napoli (io ricordo queste come due candidate) ricordo che Bertarelli (in più di un'intervista)disse alla fine di aver scelto Valencia poichè lì, doveva parlare con pochi soggetti per poter decidere........
Avesse scelto Napoli avrebbe dovuto sentire e mettersi d'accordo con sindaco,presidente della provincia,della regione,.........

Insomma Bertarelli aveva già manifestato il porblema di dover relazionarsi con un numero esagerato di interlocutori(con le conseguenti difficoltà di chi decide e come)
 

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #6 ·
Beh Napoli infatti è stata una candidatura sbagliata. Dovevano proporre Genova IMHO. Ma adesso che ci sono sti benedetti catamarani non potevano scegliere qualche città sul mare italiana tipo Venezia? l'impatto mediatico sarebbe stato notevole. Il fatto è che gli Emirati pagano in petrodollari e mettono a disposizione qualsiasi cosa..pure un isola artificiale costruita apposta per la competizione.
 

·
Keep your head
Joined
·
16,580 Posts
Secondo me a pesare alla fine è stata la solita iattura di Napoli che inizia con C e finisce con AMORRA

Fino a quando non si risolve quel problema è inutile candidare Napoli. Si può fare a Venezia, Genova, Bari ndò te pare ma non a Napoli. Nessuno svizzero metterebbe la sua competizione in balia della criminalità organizzata
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Sai che bella una Coppa America con solo un contender? (lo so che strettamente la coppa america è sempre con un solo contender, ma manca tutta la Louis Vuitton Cup)

La facciano pure negli Emirati, di sicuro non mi ci prendo le ferie.
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,959 Posts
ma io non ho capito uan cosa...
so che c'è sempre di mezzo il tribunale di new york....


ma perche corrono solo due barche????
 

·
Rossonero User
Joined
·
13,324 Posts
Mi ricorda una risibile edizione della coppa america degli anni '80
una impareggiabile pagliacciata :eek:hno:

A quanto ho capito è stata una proposta americana qeulla di gareggiare col catamarano cosa che è piaciuta anche agli svizzeri.
Sinceramente non capisco perchè il patron di Alinghi continui ad ignorare l'italia per la sede dell America's cup.

qua notizie da el mundo.es
http://www.elmundo.es/elmundo/2009/08/05/valencia/1249460925.html

forse per soldi?!
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,225 Posts
Beh Napoli infatti è stata una candidatura sbagliata. Dovevano proporre Genova IMHO. Ma adesso che ci sono sti benedetti catamarani non potevano scegliere qualche città sul mare italiana tipo Venezia? l'impatto mediatico sarebbe stato notevole. Il fatto è che gli Emirati pagano in petrodollari e mettono a disposizione qualsiasi cosa..pure un isola artificiale costruita apposta per la competizione.
Credo che convenga scegliere una città italiana di mare dove d'estate c'è il vento :)

La scelta del Tirreno è quasi obbligata.

Butto la mia, per tutti la Sardegna è Gallura e Costa Smeralda.

Il suo sud che ha bellezze naturali che non sembra neanche l'Europa èp fuori dai circuiti.

Cjhe lancio sarebbe per Cagliari?
 

·
life is a holiday
Joined
·
8,223 Posts
Credo che convenga scegliere una città italiana di mare dove d'estate c'è il vento :)

La scelta del Tirreno è quasi obbligata.

Butto la mia, per tutti la Sardegna è Gallura e Costa Smeralda.

Il suo sud che ha bellezze naturali che non sembra neanche l'Europa èp fuori dai circuiti.

Cjhe lancio sarebbe per Cagliari?
A Cagliari da pochi giorni si è conclusa l'AudimedCup, la terza competizione velica del mondo per importanza, con un grandissimo successo e tutti i velisti, anche i più importanti, hanno detto che Cagliari è un posto ideale per una futura coppa america...
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,225 Posts
A Cagliari da pochi giorni si è conclusa l'AudimedCup, la terza competizione velica del mondo per importanza, con un grandissimo successo e tutti i velisti, anche i più importanti, hanno detto che Cagliari è un posto ideale per una futura coppa america...
Bello!
 

·
life is a holiday
Joined
·
8,223 Posts
Dicono che a Cagliari non manchi mai il vento adatto per quel tipo di imbarcazioni...e non è poco!
Sarebbe un'ottima vetrina in chiave turistica per la città!
 

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #15 ·
A Cagliari da pochi giorni si è conclusa l'AudimedCup, la terza competizione velica del mondo per importanza, con un grandissimo successo e tutti i velisti, anche i più importanti, hanno detto che Cagliari è un posto ideale per una futura coppa america...
beh la Sardegna sta facend notevoli passi avanti in termini di velistica e nautica da diporto. Speriamo in futuro diventi un polo di attrazione a livello mondiale.
 

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #16 ·
E Alinghi decolla quattro ore di volo per battere Oracle
In elicottero dalla Svizzera a Genova




MILANO — Fitzcarraldo, infatuato dell’idea di attraversare la foresta amazzonica in nave, in confronto era un pivello. Stamane dal cielo di Genova, proveniente dalla Svizzera dopo un volo di quattro ore con scalo tecnico a Biella e 12 tonnellate appese alla pancia di un elicottero russo Mi26 (è il peso dello scafo nudo: i 21 quintali dell’albero lungo 52 metri viaggiano a parte, come bagaglio a mano di un Super Puma As 332 C1 coordinato da Avionord), pioverà il catamarano Alinghi 5. E dal momento in cui verrà posato all’interno della diga foranea del porto, davanti al cantiere Amico che ospiterà il defender per gli allenamenti nel Mar Ligure, avrà formalmente inizio la 33ª edizione della Coppa America.

Lo sfidante Oracle
Gli americani di Oracle, il trimarano che alla fine di un’estenuante battaglia in tribunale nel 2010 contenderà il trofeo più prestigioso della vela ai marinai di Ernesto Bertarelli, non ci avrebbero scommesso un cent: fare uscire una barca larga come un’autostrada a sei corsie da un Paese senza sbocchi sul mare, la Svizzera, rispettando la regola in base alla quale lo yacht doveva essere costruito e assemblato nel Paese d’origine, non era impresa banale. Credevano di avere già in pugno la Coppa, gli uomini guidati dal tycoon di Oracle Larry Ellison. E invece quando hanno intuito le dimensioni e la potenza del ragno di car*bonio spuntato dal cantiere di Villeneuve, si sono precipitati a modificare il trimarano da 20 milioni di dollari, nato già vecchio un anno fa.

La barca che vola (meteo permettendo) atterrerà alle undici nell’aria leggera di Genova per farsi le ossa in vista dello showdown al meglio delle tre regate di Ras al-Khaimah, uno dei sette Emirati Arabi Uniti (8-10-12 febbraio 2010: si litiga ancora sulle date ma ormai dovrebbero essere decise), perché in tempi di crisi globalizzata solo gli arabi potevano scucire i petrodollari necessari per comprarsi — dopo il tennis, il golf e la Formula 1 —, la vela chic che si fa la doccia calda tutte le sere e va a cena solo dopo un Martini con l’olivetta. Golfo Persico significa aria flebile e mare piatto: i multiscafi con l’albero alto quanto la torre di Pisa e molto più grandi di un campo da tennis (a bordo si comunica via radio e le misure di sicurezza impongono all’equipaggio di indossare casco, ginocchiere e imbragature) sono allergici ai capricci del mare.

Sarà una regata ostile, decisa nell’aula di un tribunale di New York che ha incaricato Alinghi distendere il regolamento. E Bertarelli, che ha imparato a andare a vela sui catamarani e guarda Alinghi 5 con occhi da bambino innamorato, potrebbe decidere a sorpresa di trasformarla in una owner’s race : armatori al timone, cioè, alla faccia degli specialisti (Loick Peyron per gli svizzeri, Frank Cammas per gli americani) ingaggiati dai team per iniziare la ciurma ai misteri del multiscafo. Puoi aspettarti di tutto da chi ha vinto l’America’s Cup due volte (2003, 2007) per una nazione senza mare. E da chi è in grado di trasportare una barca dal Lago di Lemano a Genova scavallando il Colle del Gran San Bernardo. Senza mai fermarsi all’autogrill.

Corriere della sera
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,959 Posts
ma io non ho ancora capito una cosa
perche partecipa solo oracle come sfidante????
 

·
Registered cabernet user
Joined
·
1,321 Posts
Discussion Starter · #19 ·

·
Bob The Builder
Joined
·
6,959 Posts
ma queindi oltre a oracle parteciperanno anche altri????


in fatto di catamarani.... sarà piu spettacolare????
 
1 - 20 of 35 Posts
Top