SkyscraperCity banner
1 - 20 of 47 Posts

·
Used
Joined
·
4,984 Posts
Discussion Starter · #1 ·


Collegamento tra il Porto di Ancona e la grande viabilità nazionale
Il collegamento viario tra il Porto di Ancona e la grande viabilità nazionale è compreso nel I Programma delle Infrastrutture strategiche e di preminente interesse nazionale di cui alla Delibera CIPE n. 121/2001; nell'Intesa Generale Quadro tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Marche, sottoscritta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il 24 ottobre 2002;prevista dal PGTL del 2001;inserita nel Piano Decennale della viabilità ANAS 2003 - 2012; e confermata dal documento "Infrastrutture Prioritarie" redatto dal Ministero delle Infrastrutture nel Novembre 2006.

Il Consiglio di Amministrazione dell'Anas del 20 febbraio 2006 ha deliberato l'inclusione del progetto nel Master Plan delle opere da realizzare mediante l'istituto del Project Financing; il C.d.A del 20 dicembre 2006 ne ha confermato l'inclusione.

Il 28 febbraio 2008 il Consiglio di Amministrazione dell'Anas ha approvato il progetto esecutivo del tratto Ancona sud-Porto Sant'Elpidio dell'Autostrada A14 “Bologna-Bari-Taranto”.

Caratteristiche dell'intervento
Il progetto dell'Anas è stato sviluppato sulla base di una fattiva concertazione tra Enti Locali, Ministero delle Infrastrutture e Anas.

L'intervento ha l'obiettivo di migliorare il collegamento del Porto con le principali infrastrutture di trasporto stradale, favorendone la "messa in rete"; e di assicurare, attraverso l'adeguamento dei collegamenti, le opportunità di sviluppo economico sia delle attività proprie del Porto che delle attività dell'indotto. Inoltre, il nuovo collegamento adeguerà la viabilità di accesso al Porto ai crescenti flussi di traffico, risolvendo i problemi di congestione della viabilità urbana attualmente utilizzata a tale scopo; migliorando sensibilmente le condizioni di inquinamento ambientale delle zone urbane e periurbane, favorendo il recupero dell'area urbana prospiciente l'area portuale, in linea con gli indirizzi della pianificazione urbanistica.

Nel tratto Ancona sud-Porto Sant'Elpidio della A14 le opere più importanti sono l'allargamento a tre corsie, la realizzazione del nuovo svincolo di Sant'Elpidio, la variante della strada provinciale Falerinese, la subtratta Corva e l'adeguamento altimetrico dei cavalcavia che interessano l'asse autostradale. Sono previste anche specifiche opere di mitigazione acustica e di miglioramento degli standard di sicurezza. L'importo complessivo dell'opera è di circa 186 milioni di euro.

Il relativo finanziamento verrà assicurato dalla Società Concessionaria Autostrade per l'Italia S.p.A, secondo quanto previsto dagli atti convenzionali vigenti. Per la realizzazione dell'infrastruttura è stato previsto un tempo complessivo di 36 mesi dalla data di consegna dei lavori, che potranno avere inizio dopo la gara d'appalto.

[anas]
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
^^ Non credo, anche perché di spazio realmente non ce n'è. Sarei curioso anche io di sapere le specifiche del progetto.
Posso dirvi che la velocità di progetto è 120 km/h e quella di esercizio 110 km/h.
Verosimilmente sarà classificato come strada extraurbana principale, col nome di SS681 "Asse attrezzato del porto di Ancona" (attualmente utilizzato per un brevissimo tratto all'interno del porto, che secondo l'idea originaria doveva essere prolungato fino all'uscita di Ancona Sud sull'A14, passando nel bel mezzo del centro abitato dalle parti di Vallemiano).
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
^^ Ah ecco, sapevo di quel piccolo tratto.

Non c'è da qualche parte un progetto un po' più dettagliato? Tipo i tratti in galleria, i viadotti, queste cose qua? Un percorso così diretto dal porto all'A14 deve essere per forza piuttosto impervio...
Macché. Chissà come mai, le carte dei progetti sembrano sempre "top secret"...
Certo dev'essere anche colpa dei comitati che sorgono come funghi per bloccare le opere pubbliche.

Ero stato a un consiglio comunale, qualche anno fa, in cui avevano presentato il progetto preliminare. Il nuovo asse attrezzato dovrebbe scavalcare via Flaminia all'altezza dell'ex scuola Benincasa (presso la Palombella), che verrà demolita, infilarsi in una prima galleria, uscire all'esterno per un breve tratto e quindi entrare nuovamente in galleria, fino a sbucare definitivamente all'aria aperta non lontano dalle Casine di Paterno.

Nella zona del porto, se non ricordo male, dovrebbe collegarsi al "vecchio" asse attrezzato mediante una rotonda sopraelevata, costruita demolendo una o due campate di un viadotto della vecchia infrastruttura (quando si dice: la lungimiranza).

Comunque ti confermo che l'opera dovrebbe contare circa 6 km di gallerie, anche perché deve superare un territorio collinare. Credo anche che le gallerie non passino per la grande frana di Ancona, che comunque non è certo lontana...
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
Comunque ti confermo che l'opera dovrebbe contare circa 6 km di gallerie, anche perché deve superare un territorio collinare.
Stando alla tunnel page di Merzagora, le due gallerie sono:
- galleria "Palombella", 1 078 m, naturalmente lato Ancona
- galleria "Ghettarello", 3 095 m, sul lato A14.
Quindi "solo" poco più di 4 km di gallerie. La lunghezza complessiva dell'opera, invece, dovrebbe essere di 7 km.
 

·
Lord Kelvin
Joined
·
13,556 Posts
^^ Sì, credo di aver più o meno capito. La frana rimane a nord e ovest rispetto il tracciato, ma Posatora è proprio là...

EDIT: Mmm ogni tanto le pagine di Merzagora sono outdated... per carità, ha fatto un lavoro impressionante, ma le due gallerie che citi sono citate come "Ancona-Harbour - SS16", invece che A14... non vorrei parlasse di un progetto differente...
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
EDIT: Mmm ogni tanto le pagine di Merzagora sono outdated... per carità, ha fatto un lavoro impressionante, ma le due gallerie che citi sono citate come "Ancona-Harbour - SS16", invece che A14... non vorrei parlasse di un progetto differente...
Vero. Comunque direi che è improbabile che si riferisca a un progetto differente, visto che il Ghettarello è oltre la SS16 (quindi è evidente che il collegamento è con l'autostrada).
 

·
Registered
Joined
·
2,982 Posts
Sì quello è il vecchio tentativo di fare una strada ad alto scorrimento dal porto verso le adriatiche (statale e autostrada). Abbandonato per Dio solo sa che.
Scusate se non capisco bene... qui si parla di un asse che arriverà direttamente fino alla A14... non prendo certo wikipedia per oro colato, ma si dice che il progetto di collegarlo direttamente alla A14 sarebbe stato accantonato... sorge un pò di confusione
Comunque se ho ben capito bene il collegamento starebbe prendendo forma come "superstrada" o strada extraurbana principale, quindi di tipo B...
 

·
Lord Kelvin
Joined
·
13,556 Posts
Scusate se non capisco bene... qui si parla di un asse che arriverà direttamente fino alla A14... non prendo certo wikipedia per oro colato, ma si dice che il progetto di collegarlo direttamente alla A14 sarebbe stato accantonato... sorge un pò di confusione
Comunque se ho ben capito bene il collegamento starebbe prendendo forma come "superstrada" o strada extraurbana principale, quindi di tipo B...
Nono, quello che leggi su Wikipedia è il vecchio asse attrezzato, che fu costruito anni fa in previsione di collegarlo all'A14 nei pressi del casello Ancona Sud. Quel progetto è morto e sepolto, è solo un moncone di circa 1km, il nuovo è di costruire un percorso totalmente diverso che si colleghi all'A14 più a ovest, che andrebbe a prendere il nome di "asse attrezzato" e si congiungerebbe nei pressi del porto col vecchio "asse attrezzato".
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
Sì quello è il vecchio tentativo di fare una strada ad alto scorrimento dal porto verso le adriatiche (statale e autostrada). Abbandonato per Dio solo sa che.
Due ragioni. In primis il passaggio a Vallemiano in affiancamento alla ferrovia sarebbe stato veramente problematico per chi abita da quelle parti. In secondo luogo, l'uscita "a Sud" era stata ideata in previsione della costruzione di un interporto alla Baraccola (Ancona Sud); ma l'interporto, alla fine, è stato costruito dalle parti di Jesi.
 

·
Registered
Joined
·
200 Posts
Capito. Certo però che i problemi per Vallemiano si sapevano da prima che iniziasse la costruzione, quindi si poteva evitare di costruire il moncherino tout court.
Mah. Non è poi così importante perché ciò che è stato già costruito verrà in buona parte riutilizzato.
Più che altro, l'indecisione ci ha portato a un ritardo di 15-20 anni sull'ultimazione di quest'opera.
 

·
Registered
Joined
·
300 Posts
SS 16 "Adriatica" - Collegamento viario del Porto di Ancona e la grande viabilità (cosiddetta uscita a Ovest).

Soggetto aggiudicatore: ANAS Spa - Compartimento per la viabilità delle Marche
Costo: 472,00 Meuro - Da finanziare in project financing.
 

·
Used
Joined
·
4,984 Posts
Discussion Starter · #19 ·
agosto.2011

Anas: Marche, domani bando di gara collegamento Porto di Ancona autostrada A14 e ss 16​

Marche, 10 ago. - (Adnkronos) - L'Anas pubblichera' domani sulla Gazzetta Ufficiale il bando di gara per l'affidamento in project financing della concessione delle attivita' di progettazione, realizzazione e successiva gestione del collegamento stradale del Porto di Ancona con l'autostrada A14 e la strada statale 16. L'importo complessivo dei lavori previsti (circa 11 km) ammonta a circa 480 milioni di euro e la durata massima della concessione e' di 36 anni.
L'Anas procedera' all'aggiudicazione della gara con il criterio dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa. Le domande di partecipazione e la documentazione richiesta vanno inviate a: ANAS SpA Direzione Generale - Protocollo Generale, Via Monzambano, 10 - 00185 Roma con specifica indicazione 'Unita' Gare e Contratti - Servizio gare' entro le ore 12 del giorno 30 settembre 2010.

''L'Anas - ha dichiarato il Presidente Pietro Ciucci - ha rispettato l'impegno di pubblicare il bando nel piu' breve tempo possibile, anche nelle more della registrazione della delibera CIPE del 13 maggio 2010''.

"Si tratta di una tappa importante - ha continuato Ciucci - per la realizzazione di una nuova infrastruttura a quattro corsie (2 corsie per senso di marcia), che consentira' il collegamento del Porto di Ancona con la grande viabilita'. Un'opera strategica che avra' ricadute positive sull'economia dell'intera regione Marche".

Il bando di gara e' necessario per l'individuazione dei soggetti presentatori delle due migliori offerte che saranno invitati alla procedura negoziata da svolgere con il promotore gia' individuato dall'Anas nell'aprile 2008, nell'associazione temporanea di imprese Impregilo-Astaldi-Pizzarotti-Itinera.

Il promotore ha il diritto di prelazione in base al quale potra' adeguare la sua proposta alla migliore offerta della procedura negoziata. Informazioni dettagliate sul bando di gara su www.stradeanas.it.
 

·
Used
Joined
·
4,984 Posts
Discussion Starter · #20 ·
28.11.11

Uscita Ovest Porto di Ancona, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la convenzione

ANCONA – E’ stata pubblicata, sabato 26 novembre in Gazzetta Ufficiale, la convenzione relativa all’Uscita Ovest, l’ultimo atto necessario per dare il via alle procedure di aggiudicazione definitiva dell’opera. “Dopo le numerose sollecitazioni della Regione Marche a stringere i tempi burocratici per non tenere fermi centinaia di migliaia di euro di investimenti privati per la realizzazione di questa infrastruttura strategica per il nostro territorio – commenta l’assessore alle Infrastrutture Luigi Viventi – si conclude finalmente una parte fondamentale dell’iter amministrativo. A questo punto l’Anas può procedere con l’immediato invio delle lettere di invito alle sei ditte che hanno superato la fase di prequalifica. Siamo, di fatto, nella seconda fase della procedura di aggiudicazione del project, che permetterà di assegnare definitivamente i lavori”. Lo schema di convenzione pubblicato sabato disciplinerà il rapporto tra il concedente (ANAS S.p.A.) ed il concessionario per la progettazione, realizzazione e gestione del collegamento viario tra il Porto di Ancona,la A14 ela S.S.16. La durata della concessione è fissata in trentasei anni, che decorrono dalla data di efficacia della convenzione. Il costo complessivo dell’intervento è pari a 479,8 milioni di euro, al netto dell’IVA, di cui 353,3 milioni di euro per lavori, 12,8 milioni di euro per oneri di sicurezza e 113,7 milioni di euro per somme a disposizione. La realizzazione è prevista mediante integrale ricorso alla finanza di progetto e il piano finanziario prevede il completo ammortamento dell’opera a fine concessione.

Si prevede che l’aggiudicazione al contraente generale possa avvenire entro il 2012 e, a seguire, il progetto esecutivo e l’inizio dei lavori. Negli ultimi mesi e, in particolare, nelle ultime settimane, l’assessore Viventi ha seguito e sollecitato la conclusione dell’iter con numerosi incontri e lettere ufficiali al ministero e al Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe). “I tempi sono stati comunque troppo lunghi – afferma Viventi – e ora speriamo di velocizzare. Tra la prima delibera Cipe e la pubblicazione in Gazzetta sono trascorsi sei mesi. Altri sei ne sono occorsi per avere la delibera Cipe sullo schema di convenzione, e oggi, dopo più di sei mesi, siamo riusciti ad avere la pubblicazione della seconda delibera. Continueremo a vigilare affinché non si presentino altri stop alla realizzazione di questa infrastruttura strategica per il nostro territorio”. L’iter amministrativo della gara è iniziato con la pubblicazione, da parte dell’ANAS, del bando nell’agosto 2010 per l’aggiudicazione al contraente generale (il soggetto che completerà la progettazione, eseguirà e gestirà l’opera). Tale aggiudicazione avviene mediante procedura ristretta: gli operatori economici presentano la richiesta di invito nel rispetto delle modalità e dei termini fissati dal bando di gara e, successivamente, le proprie offerte rispettando le indicazioni previste nella lettera invito. Alle procedure ristrette sono invitati tutti i soggetti che ne abbiano fatto richiesta e che siano in possesso dei requisiti di qualificazione previsti dal bando. Essendo già avvenuta la verifica dei requisiti di qualificazione da parte della stazione appaltante, ANAS – Direzione Generale, può, a questo punto, procedere con la gara vera e propria e, quindi, con l’affidamento della concessione al contraente generale.

L’intervento riguarda la realizzazione di un collegamento viario ad elevata capacità tra il Porto di Ancona, l’Autostrada A14 ela Variantealla S.S. 16, di cui è in corso di progettazione l’ampliamento. Il tracciato origina dall’innesto sulla viabilità portuale, all’altezza di via Enrico Mattei, realizzato con un nuovo svincolo sull’Asse Attrezzato, comprensivo delle connessioni conla Nuova Darsenaed il Porto Storico. Superato questo, il tracciato si mantiene in viadotto, e dopo un tratto in rettilineo scavalca il fascio di binari della stazione di Ancona, imboccando in galleria la rupe della Palombella, all’altezza della ex scuola elementare Benincasa. All’uscita dalla galleria, il tracciato viaggia per circa250 ma mezzacosta, e curvando decisamente in direzione ovest si riporta in galleria per circa3 km. Il tracciato fuoriesce poi nella vallata Valle Lunga, ove prosegue seguendo il fondovalle sino alla sua parte meridionale, dove è localizzata l’area di pedaggio e lo svincolo di innesto sulla A14. La connessione conla SS16 è realizzata con una bretella di collegamento che costeggia il fosso Barcaglione e si attesta sulla Statale in località Madonna del Carmine tramite uno svincolo
 
1 - 20 of 47 Posts
Top