Skyscraper City Forum banner
Status
Not open for further replies.
1 - 14 of 14 Posts

·
Un genovese a Nord-Est
Joined
·
1,242 Posts
Discussion Starter · #1 ·
L'ordine di custodia eseguito su richiesta della Procura di Roma
Contestati anche i reati di false fatturazioni e false scritture contabil
Roma, arrestato Ricucci
è accusato di aggiotaggio

Finisce in manette l'avventura dell'immobiliarista che ha tentato
di scalare il Corriere. Sua la frase celebre "furbetti del quartierino"

http://www.repubblica.it/2006/04/se...banche/inchiesta-banche/inchiesta-banche.html

Avanti un altro :cheers: :cheers:
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,869 Posts
Ci stavamo chiedendo sul thread di milano le eventuali conseguenze del suo arresto su operazioni immobiliari in corso...

Comunque immagino che il suo arresto (custodia cautelare) sia dovuto alle solite ragioni fuffa: inquinamento prove, pericolo di fuga, reiterazione reato... cose che poteva fare in tutti i questi mesi e che non ha fatto

Poichè, come al solito, le ragioni vere sono al di fuori di queste (le uniche consentite dalla legge) checchè se ne possa pensare di Ricucci mi piace sottolineare come la giustizia funzioni come al solito a schiavettoni a tutto andare fuori dal rispetto della legge che pretende di far rispettare

... e un'altra cosa: chi tocca il Corriere, o tenta di toccare il Corriere muore! Un'altra cosa non proprio bella

Poi, con ogni probabilità Ricucci è un "mascalzone": ma molti altri anche; però hanno l'accortezza di non fare sgarbi al Corriere (o di esserne già azionisti :runaway: )


Scusate, ma il mio fervorino anti-giustizialista lo dovevo fare per forza; prevedendo tra l'altro un'ondata di consensi a questo arresto
Non ci posso fare nulla: non mi ci abituerò mai a questo modo sbirresco (fasullo) di fare giustizia che solleva facili consensi e nasconde scomodi altarini...
 

·
Rimini expat
Joined
·
408 Posts
GENIUS LOCI said:
Ci stavamo chiedendo sul thread di milano le eventuali conseguenze del suo arresto su operazioni immobiliari in corso...

Comunque immagino che il suo arresto (custodia cautelare) sia dovuto alle solite ragioni fuffa: inquinamento prove, pericolo di fuga, reiterazione reato... cose che poteva fare in tutti i questi mesi e che non ha fatto

Poichè, come al solito, le ragioni vere sono al di fuori di queste (le uniche consentite dalla legge) checchè se ne possa pensare di Ricucci mi piace sottolineare come la giustizia funzioni come al solito a schiavettoni a tutto andare fuori dal rispetto della legge che pretende di far rispettare

... e un'altra cosa: chi tocca il Corriere, o tenta di toccare il Corriere muore! Un'altra cosa non proprio bella

Poi, con ogni probabilità Ricucci è un "mascalzone": ma molti altri anche; però hanno l'accortezza di non fare sgarbi al Corriere (o di esserne già azionisti :runaway: )


Scusate, ma il mio fervorino anti-giustizialista lo dovevo fare per forza; prevedendo tra l'altro un'ondata di consensi a questo arresto
Non ci posso fare nulla: non mi ci abituerò mai a questo modo sbirresco (fasullo) di fare giustizia che solleva facili consensi e nasconde scomodi altarini...
Oh insomma,

ma non si può più arrestare nessuno? Se lo arrestavano in campagna elettorale tutti avrebbero accusato i giudici di voler influenzare le elezioni. Hanno aspettato fossero finite e non va bene nemmeno così.
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,869 Posts
Camaway said:
Oh insomma,

ma non si può più arrestare nessuno?
se proprio lo vuoi sapere la carcerazione preventiva dovrebbe essere usata in rarissimi casi a mio modo di vedere, sia per i reati cosiddetti dei colletti bianchi che per quelli più "comuni"

Però capisco che la mia posizione ultragarantista sia di gran lunga minoritaria: tanto a destra, quanto a sinistra
 

·
...
Joined
·
61 Posts
Falcon83 said:
state tranquilli, lo darò io il pippolo alla Falchi :D
Se non ci fossi tu come farebbe quella povera donna?

Però ho sentito che forse stessero già per separarsi, si vede che lei lo amava troppo e di sicuro non per i soldi (il romanticone l'ha conquistata sfoggiando uno yacht)!!
 

·
Registered
Joined
·
18,181 Posts
GENIUS LOCI said:
se proprio lo vuoi sapere la carcerazione preventiva dovrebbe essere usata in rarissimi casi a mio modo di vedere, sia per i reati cosiddetti dei colletti bianchi che per quelli più "comuni"

Però capisco che la mia posizione ultragarantista sia di gran lunga minoritaria: tanto a destra, quanto a sinistra

se leggi i giornali di oggi, gli arresti sono strameritati, dato che quel cazzone continuava a rastrellare azioni RCS sino a 2 settimane fa!
e con i soldi di chi, ora che le COOP, l'Unipol, e Lodi non gli mollano più una lira?

S.B.....
 

·
Registered
Joined
·
18,181 Posts
damon milan said:
oooh..!
questo è il punto!

vediamo...a fine anni 20 il povero Albertini, azionista nonchè direttore del Corriere viene cacciato a calci in culo da via Solferini e privato della proprietà perchè antifascista. gli sgherri di Mussolini lo sostituiscono facendono un gionrale pro PNF.

Mussolini muore.

mi sembra che sia stata cosa buona e giusta.

poi...negli anni 70 Gelli, Ortolani, Calvi, Sindona e Rizzoli attaccano e scalano il Corriere con i soldi della Mafia, dell'Ambrosiano e delo IOR, nonchè con l'aiuto determinante della P2.

Calvi e Sindona sono morti, Ortolani credo anche lui, Gelli è in galera e non gli manca molto, Rizzoli è sparito.

mi sembra che sia stata cosa buona e giusta.

per salvare la RCS dalle macerie lasciate dai suddetti ci si affida a Mediobanca.
il nano obbliga i grandi capitalisti milanesi a comprarsi ogn'uno un pezzetto di RCS e di fondare un patto di sindacato dove nessuno comanda se non il direttore. di sicuro avrà comunque un occhio di riguardo per gli azionisti, tra cui anche Cuccia.
come avviene in tutto il mondo per tutti i giornali.

Ricucci con i soldi di non si da chi (ma che potrebbero arrivare solo da 3 opzioni: Unipol-Coop [assai improbabile], Lodi [molto probabile], Mister B. [probabilissimo] tenta di scalare RCS.
rastrella con 1000 sotterfugi, ILLEGALMENTE e viene sbattuto, finalmente in galera.

Ricucci so berrà la cicuta? o un caffè di sindoniana memoria?
o farà come Buscetta e vuota il sacco?

chi muore in questo caso? Ricucci?
no....chi gli ha dato il grano.

l'endorsement di Mieli prende tutt'altra piega alla luce dei alcuni piccoli nuovi sospetti, già esistenti, ma confermati tutt'ora.
Berlusconi voleva l'RCS, di nascosto, con il Pupazzo Ricucci alla sua guida.
ha perso, il Corriere gli si è gettato contro...e guarda caso Mister B. ha perso.

Berlusconi molto probabilmente è politicamente MORTO.

quindi, si, hai ragione.
chi tocca il Corriere o perchè è un dittatore, o perchè è un criminale, o un massone o un caciottaro o un pirata dell'informazione....schiatta.
molti letteralmente...alcuni metaforicamente.
 

·
Registered
Joined
·
18,181 Posts
GENIUS LOCI said:
Stamattina uscendo di casa mi è venuta voglia di comprare il Corriere; poi ho pensato che non volevo guai con la giustizia e ho desistito... :D

avresti fatto bene:

garantismo, meno furbetti La rete di rapporti dell'immobiliarista e i dubbi sul provvedimento di custodia cautelare emesso dai magistrati romani

Dunque Stefano Ricucci con l'aggiotaggio ci stava riprovando. Non contento del flop del 2005 l'immobiliarista lavorava per ritessere le fila di un nuovo imbroglio finanziario. Stava operando per far salire artificiosamente il titolo Rcs e tentare disperatamente di collocare al rialzo la quota di azioni che ancora possiede. Questo è quanto filtra dalla Procura di Roma ed è sicuramente un bene che la nuova macchinazione sia miseramente fallita, come la prima. E

Eppure il provvedimento di custodia cautelare emesso nei suoi confronti dai magistrati romani non convince. Pur restando in attesa degli sviluppi dell'indagine capitolina, che potranno anche essere clamorosi, si deve ragionare in maniera fredda e distaccata. E allora è evidente a chiunque che sono passati ormai svariati mesi dal momento in cui l'ex odontotecnico di Zagarolo poteva annunciare al colto e all'inclita che avrebbe preso il controllo del Corriere della Sera. «Un Ricucci — era il suo refrain — può portare valori aggiunti». Ma se in agosto si presentava come un raider che, approfittando della mancata vigilanza delle autorità preposte al controllo e della compiacenza di alcuni scaltri banchieri d'affari, operava indisturbato sui mercati finanziari, oggi la stessa persona appare un operatore in difficoltà che cerca in maniera disperata e fraudolenta di evitare il default della sua Magiste. Ma c'era la necessità impellente di arrestarlo dopo aver scartato quest'eventualità la scorsa estate? Aveva forse in animo di fuggire? Non si potevano interrompere le sue trame truffaldine con altri e più sofisticati metodi?

Sono domande che valgono per Ricucci ma non solo, non dobbiamo abituarci a convivere con le malattie della nostra giustizia. Con i processi che finiscono per non essere mai celebrati e con la custodia preventiva che diventa il pagamento anticipato di una pena che non sarà mai comminata. Il garantismo non può essere a senso unico e lo diciamo proprio noi del Corriere della Sera che di Ricucci e dei suoi avidi amici dovevamo essere lo scalpo. Garantisti dunque, ma non innocentisti.

Non ci sfugge che dell'assalto alla Rcs l'immobiliarista non fosse certo il cervello. Se i furbetti del quartierino avevano un capozona non era di sicuro l'allora promesso sposo di Anna Falchi. Attorno a lui, vale proprio la pena ricordarlo, si era formata una rete di rapporti e di solidarietà assolutamente sorprendente. Il network di coperture aveva nell'inquilino di palazzo Koch e nei banchieri a lui fedeli un punto di riferimento decisivo, ma poteva contare anche sulla benevolenza di personalità di primo piano sia della maggioranza sia dell'opposizione che non ebbero remore a spendersi a favore del raider venuto dal nulla. Spuntò persino una singolare teoria in virtù della quale la capacità di intrapresa dei Ricucci, degli Statuto e dei Coppola avrebbe potuto addirittura rivitalizzare l'esangue capitalismo italiano privo ormai di leadership carismatiche e di voglia di rischiare. La vittoria del mattone ricco e smart contro l'industria non competitiva e demodé.

Ricordarlo a sette-otto mesi di distanza sembra un'operazione archeologica tanto oggi quelle tesi appaiono paradossali e improvvisate, eppure quel dibattito tenne banco per settimane e settimane mentre il mercato finanziario italiano viveva giornate da Far West. Persone di buona cultura e di altrettanto sano equilibrio come l'allora senatore Franco Bassanini si sforzarono di argomentare in senso inverso, di riportare nei palazzi della politica e nelle suite della finanza la lucidità perduta. Non sempre hanno trovato consensi attorno a sé e qualche prezzo alla fine lo hanno pagato. In questi mesi attorno alle gesta di Ricucci è sorta una piccola letteratura. Libri e pamphlet hanno ricostruito minuziosamente le vicende finanziarie che lo hanno visto accumulare fino a circa il 20% delle azioni della Rcs e progettare la più inverosimile delle Opa. Ma pur non sottovalutando il contributo di questi lavori resta in molti la sensazione che la vera storia di quell'agosto debba ancora essere scritta.

Dario Di Vico
19 aprile 2006
Corriere della Sera
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,869 Posts
^^
E' ufficiale... i "furbetti" sono quelli del Corriere che fanno vedere di non voler calcare la mano, essendo direttamente coinvolti ;)

Intendiamoci: è un esercizio di fair play che mi sarei aspettato in ogni caso dal Corriere e che mi trova d'accordo nella sostanza... però non mi coglionano facendo i distanti, come se nelle vicissitudini processuali di Ricucci non ci sia lo zampino degli editori del Corriere con la "copertura" del direttore del Corriere
..."Cadiamo dalle nuvole... non ce lo saremmo mai aspettato... anzi troviamo eccessivo l'arresto"

Seeeee, ciao beppe! :)
 

·
Rimini expat
Joined
·
408 Posts
gruber said:
vediamo...a fine anni 20 il povero Albertini, azionista nonchè direttore del Corriere viene cacciato a calci in culo da via Solferini e privato della proprietà perchè antifascista. gli sgherri di Mussolini lo sostituiscono facendono un gionrale pro PNF.

Mussolini muore.

mi sembra che sia stata cosa buona e giusta.

poi...negli anni 70 Gelli, Ortolani, Calvi, Sindona e Rizzoli attaccano e scalano il Corriere con i soldi della Mafia, dell'Ambrosiano e delo IOR, nonchè con l'aiuto determinante della P2.

Calvi e Sindona sono morti, Ortolani credo anche lui, Gelli è in galera e non gli manca molto, Rizzoli è sparito.

mi sembra che sia stata cosa buona e giusta.

per salvare la RCS dalle macerie lasciate dai suddetti ci si affida a Mediobanca.
il nano obbliga i grandi capitalisti milanesi a comprarsi ogn'uno un pezzetto di RCS e di fondare un patto di sindacato dove nessuno comanda se non il direttore. di sicuro avrà comunque un occhio di riguardo per gli azionisti, tra cui anche Cuccia.
come avviene in tutto il mondo per tutti i giornali.

Ricucci con i soldi di non si da chi (ma che potrebbero arrivare solo da 3 opzioni: Unipol-Coop [assai improbabile], Lodi [molto probabile], Mister B. [probabilissimo] tenta di scalare RCS.
rastrella con 1000 sotterfugi, ILLEGALMENTE e viene sbattuto, finalmente in galera.

Ricucci so berrà la cicuta? o un caffè di sindoniana memoria?
o farà come Buscetta e vuota il sacco?

chi muore in questo caso? Ricucci?
no....chi gli ha dato il grano.

l'endorsement di Mieli prende tutt'altra piega alla luce dei alcuni piccoli nuovi sospetti, già esistenti, ma confermati tutt'ora.
Berlusconi voleva l'RCS, di nascosto, con il Pupazzo Ricucci alla sua guida.
ha perso, il Corriere gli si è gettato contro...e guarda caso Mister B. ha perso.

Berlusconi molto probabilmente è politicamente MORTO.

quindi, si, hai ragione.
chi tocca il Corriere o perchè è un dittatore, o perchè è un criminale, o un massone o un caciottaro o un pirata dell'informazione....schiatta.
molti letteralmente...alcuni metaforicamente.
Quoto, ma suggerisco in futuro di specificare di quale nano stai parlando perché alla mente di tutti se nel 2006 dici "nano" non si va certo a pensare al goblin di Mediobanca ma al "vertically challenged" di Arcore.
 

·
ricercatore pampers
Joined
·
2,323 Posts
E' inutile.
Viviamo nel paese dei Bishgarde, dove i progessi si commentano e c'è sempre qualcuno pronto a gridare al gomblotto.
 
1 - 14 of 14 Posts
Status
Not open for further replies.
Top