SkyscraperCity banner

Avete Paura di morire?

Status
Not open for further replies.
1 - 20 of 91 Posts

·
Proud warmonger
Joined
·
3,142 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Non credo che questo argomento sia mai stato affrontato
Avete paura di morire? Che cosa vi spaventa a riguardo?
Come vorreste morire?

Io ho una paura terribile della morte e ci penso tutti i giorni
che un giorno capitera' anche a me :nuts:
 

·
Registered
Joined
·
300 Posts
Dunque, ribadendo una ovvietà, la morte è un processo naturale esattamente come lo è la nascita.... esiste da quando esiste la vita....non c'è vita senza morte e viceversa.....
la paura, per quel che mi riguarda, non è la morte in sè....ma il periodo che precede la morte....soprattutto una eventuale malattia prima della morte.....una grande sofferenza fisica.....questo mi spaventa.....
e poi mi spaventa in generale la vecchiaia.....un periodo prolungato di sofferenza, di difficoltà di movimento e di autosufficienza...
altrimenti la morte in sè non mi fa paura....
 

·
Registered
Joined
·
1,854 Posts
Non credo che questo argomento sia mai stato affrontato
Avete paura di morire? Che cosa vi spaventa a riguardo?
Come vorreste morire?

Io ho una paura terribile della morte e ci penso tutti i giorni
che un giorno capitera' anche a me :nuts:

prima o poi capiterà a tutti...anche a te, fa parte della natura. Io non ho paura di morire...al massimo mi dispiace ma se ci pensi bene vivere in eterno sarebbe molto più brutto. Per il resto spero di morire da centenario acciaccato sul mio letto, nella notte mentre dormo e non di malattie terribili come l'alsaimer o roba simile (preferirei impiccarmi pur di crepare con quella malattia!!!) Posso sapere perchè hai così paura della morte? :)
 

·
Proud warmonger
Joined
·
3,142 Posts
Discussion Starter · #7 ·
prima o poi capiterà a tutti...anche a te, fa parte della natura. Io non ho paura di morire...al massimo mi dispiace ma se ci pensi bene vivere in eterno sarebbe molto più brutto. Per il resto spero di morire da centenario acciaccato sul mio letto, nella notte mentre dormo e non di malattie terribili come l'alsaimer o roba simile (preferirei impiccarmi pur di crepare con quella malattia!!!) Posso sapere perchè hai così paura della morte? :)
Ho paura della morte perche sono ipocondriaco, e quindi ogni volta che leggo qualcosa su qualche malattia, ho il timore di averla anche io (pensa che l'altra settimana credevo di avere il cancro allo stomaco :nuts:)
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
Da morire...
Conosco una che non resistrendo alla paura si è buttato di sotto.
Comunque c'è un lato positivo. Se oggi muori, domani no.
 

·
suburban bishop
Joined
·
7,779 Posts
"La Morte batte i denti c'è Mazinger,
robot Mazinger..."


Non vorrei essere immortale, ma vivere 3-400 anni si.

Come dice Roy a Tyrell in Blade Runner..."voglio più vita!".
 

·
amo luce
Joined
·
641 Posts
Ho paura della morte perche sono ipocondriaco, e quindi ogni volta che leggo qualcosa su qualche malattia, ho il timore di averla anche io (pensa che l'altra settimana credevo di avere il cancro allo stomaco :nuts:)
allora ti consiglio di leggere "Tre uomini in barca (per tacer del cane)" di Jerome K. Jerome....se poi, dopo esserti capottato dal ridere, riesci a rialzarti ti puoi pure comprare "tre uomini a zonzo".
 

·
Valpolicella abuser
Joined
·
2,608 Posts
Penso di più a quando accadrà ai miei familiari, raramente alla mia.
 

·
amo luce
Joined
·
641 Posts
^^Che libri sono?

You are pallo?...aren't you! Then you should know one of the wittiest English writer and humorist.

Anyway from wiki wiki:

Jerome Klapka Jerome (Walsall, 2 maggio 1859 – Northampton, 14 giugno 1927) è stato uno scrittore, giornalista e umorista britannico.

Cresciuto a Londra con una famiglia povera in un area disagiata dell'East End iniziò a lavorare giovanissimo, facendo vari mestieri; fu impiegato, insegnante e attore. Poco dopo il fallimento della sua compagnia teatrale, spinto dalla disperazione combatté la miseria scrivendo articoli umoristici per pochi soldi, finché la rivista The Play pubblicò alcuni racconti sulla sua carriera di attore.

A questa seguirono molte opere, stroncate dalla critica, ma divorate dal pubblico tra cui: I pensieri oziosi di un ozioso, Tre uomini in barca (per tacer del cane). Nel 1888 sposa Georgina Stanley. Con Robert Barr fu condirettore del giornale The Idler e poi direttore del To-Day.

Nel 1900 pubblica Tre uomini a zonzo, altro grande successo. Da questo romanzo in poi la sua vena si fa più meditativa ma i successi non diminuiscono. Tra le opere di questo momento si può ricordare l'autobiografico Paul Kelver.

Jerome è ormai divenuto famoso e tiene conferenze in tutto il mondo. Pacifista, si arruola nella prima guerra mondiale come autista di ambulanze della Croce Rossa. Nel 1919 esce Tutte le vie conducono al calvario. La sua ultima opera è l'autobiografia La mia vita e i miei tempi nel 1926. Muore per un ictus a Northampton il 14 giugno 1927.

Jerome è ritenuto tra i maggiori scrittori umoristici inglesi. Lontano dai modi grossi della farsa, del gioco di parole, dell'allusione oscena, riesce ad ottenere un effetto comico anche dalle situazioni più comuni e quotidiane.
 

·
Registered
Joined
·
6,240 Posts
Ho risposto "no": della morte in sè non ho paura, sono terrorizzato piuttosto dalla sofferenza, sono favorevolissimo al testamento biologico.
 

·
Registered
Joined
·
47 Posts
Ho paura di morire prima che City life venga finito!
:lol::lol::lol:
 
1 - 20 of 91 Posts
Status
Not open for further replies.
Top