SkyscraperCity Forum banner
1 - 20 of 45 Posts

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #1 ·
In questo thread invito tutti i miei concittadini, e non, a scrivere ogni aggiornamento riguardo la prossima riapertura dell'importante teatro di Bari.

Ieri 27 ottobre 2007 era il 16 anniversario del rogo e solo ora é nota una data per l'inaugurazione: 8 Dicembre 2008.





 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #3 ·
da "LA REPUBBLICA" DEL 24OTTOBRE
(Raffaele Lorusso)

Lavori a tappe forzate per il ripristino del teatro distrutto da un incendio.
Per la serata d´apertura non ci sarà Muti
Petruzzelli, il palcoscenico è pronto


Inaugurazione a dicembre 2008: Emiliano invita Napolitano
Il sopralluogo Promossa l´organizzazione del lavoro: in azione cento operai
L´avanzamento Colpisce il groviglio di impalcature rispetto a maggio scorso quando venne Rutelli

L´obiettivo non cambia. La scommessa rimane ferma. Il sindaco Michele Emiliano è convinto di poterla vincere. «Il concerto di apertura del Teatro Petruzzelli si terrà il 6 dicembre 2008», ribadisce dopo l´ultimo sopralluogo al cantiere. Anche se sul podio non ci sara Riccardo Muti[...] il primo cittadino si sbilancia e riferisce di aver invitato all´inaugurazione il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. «Mentre stavamo visitando il cantiere - racconta - ho parlato per telefono con il ministro Francesco Rutelli per metterlo al corrente sull´andamento dei lavori. Era a Napoli con il capo dello Stato e gli ho chiesto di invitarlo per il 6 dicembre 2008: sono convinto che il presidente della Repubblica, particolarmente legato a Bari, sarà con noi quella sera».
Michele Emiliano si destreggia fra operai e impalcature insieme con il sovrintendente della fondazione Teatro Petruzzelli, Giandomenico Vaccari, e Salvatore Nastasi direttore generale del ministero dei Beni culturali per il settore spettacolo dal vivo. «Sono qui da buon proprietario - spiega Emiliano - Voglio rendermi conto nel dettaglio di quanto accade. Ho visto un´organizzazione del lavoro razionale che consente ad ogni operatore di non interferire con l´altro, in piena sicurezza». Al recupero del teatro lavora un centinaio di operai. Altrettanti sono quelli che si stanno occupando dei calchi e degli stucchi. Entrando nel cantiere[...]colpisce il groviglio di impalcature.[...] Ha già preso forma il palcoscenico. Così come il golfo mistico, ossia la fossa degli orchestrali. Il direttore dei lavori, Enrico Bentivoglio, è soddisfatto. «Stiamo rispettando la tabella di marcia - dice - Anzi, voglio essere ottimista: riusciremo a riconsegnare il teatro in anticipo. Abbiamo già completato il palcoscenico e le scale laterali. Fra una decina di giorni metteremo mano alla controcupola in legno lamellare antisismico[...]». Parole che fanno tirare un sospiro di sollievo al sindaco Michele Emiliano. «Qui si sta realizzando qualcosa di eccezionale», si lascia andare, complimentandosi con operai e tecnici. Il primo cittadino si compiace anche per la qualità delle soluzioni tecnologiche che saranno adottate nel teatro. La torre scenica che sta già prendendo forma, così come la possibilità di ampliare il palcoscenico grazie ad una pedana mobile che sarà montata nel golfo mistico, faranno del Petruzzelli un teatro all´avanguardia. [...]
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #4 ·
da "LA REPUBBLICA" DEL 24OTTOBRE
(Raffaele Lorusso)

Il restauro prevede fedeltà all´edificio storico, ma con l´arricchimento di soluzioni tecniche all´avanguardia
Ascensori, computer, schermi digitali
così il Politeama diventerà hi-tech


Nuova torre scenica, golfo mistico tecnologico, poltrone con schermi digitali. Il Teatro Petruzzelli hi tech è servito. «Sarà il fiore all´occhiello della città e di tutta la Puglia», dice il sindaco Michele Emiliano con una punta d´orgoglio. Non ha torto. Guardando il progetto si capisce perché. Il "nuovo" politeama accoglierà 1.600 persone. Quattrocento posti in platea, tre ordini di palco e poi una grande gradinata con tanto di poltroncine, che sostituirà il loggione e potrà ospitare altri 600 spettatori. Le modifiche al progetto originario, volute dal consiglio di amministrazione della fondazione, consentiranno soluzioni che faranno del Petruzzelli un teatro tecnologicamente all´avanguardia.[...]Verrà allargata la fossa per l´orchestra, il cosiddetto golfo mistico. Passerà dai circa 80 metri quadrati previsti, a poco più di 105 metri, 14 metri in più della Scala di Milano e della Fenice di Venezia. Un particolare, quest´ultimo, tutt´altro che trascurabile: consentirà infatti di montare le scenografie di diverse produzioni, alternando le rappresentazioni. La fossa verrà poi meccanizzata: lo spazio riservato agli orchestrali potrà salire e scendere a seconda delle esigenze, raggiungendo così anche lo stesso livello del palcoscenico. [...] «L´intero sistema scenico sarà completamente meccanizzato - rivelano i responsabili del cantiere - La soluzione sarà sperimentata durante i lavori». [...]Si deciderà allora se applicare alla cupola i pannelli consigliati dai due esperti per migliorare la qualità del suono e come affrontare il problema della rumorosità delle ventole per l´areazione: saranno comunque esterne, a bassissimo inquinamento sonoro e dovrebbero entrare in funzione soltanto durante gli intervalli.
Un progetto, quello che la Sovrintendenza ai Beni culturali ha consegnato alle imprese appaltatrici, che affronta in maniera meticolosa l´aspetto scenotecnico. [...] Il Teatro Petruzzelli ha infatti alcune peculiarità che lo rendono unico: nessun teatro lirico, per esempio, possiede la cupola e l´emiciclo tondo, ma piuttosto a ferro di cavallo. Si tratta di scelte operate all´epoca della costruzione dall´ingegner Messeni Nemagna, che però non fanno parte della tradizione dell´edilizia teatrale e che hanno prodotto conseguenze negative sull´acustica. Un teatro sui generis, insomma, che non ha niente a che vedere con il San Carlo di Napoli, il Regio di Parma o la Scala di Milano.
Allo stesso tempo, però, la ricostruzione farà rivivere gli stucchi le decorazioni e gli arredi del teatro che fu. Il recupero del foyer, riaperto nel giugno 2005, è stata una piacevole anticipazione. Dopo due anni di restauro, l´apparato decorativo fatto di stucchi, ori, decori, dipinti è stato restituito alla sua bellezza grazie al lavoro guidato da Daniela De Bellis per conto della direzione regionale dei Beni culturali, che ha impegnato una quarantina di persone fra restauratori, operai, tecnici ed elettricisti. Il foyer ora si offre nella sua abbagliante bellezza ritrovata: il bianco panna e l´oro sono i colori dominanti, proprio come all´origine. Sono ritornati a splendere anche la tela di Raffaele Armenise, unica testimonianza rimasta dell´artista, dopo la distruzione del sipario e della cupola, le sedici cariatidi, le schiere di putti, le lampade in ottone, la balaustra lignea, le statue dei quattro grandi della musica colta pugliese - Piccinni, Paisiello, Mercadante e De Giosa - perfino i vetri delle porte che mostrano ancora l´antico logo con le lettere "TP" intrecciate. Insomma, non rimane che aspettare la riapertura del teatro.
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #5 ·
Alcune immagini del teatro prima che l'incendio del 27 ottobre di 16 anni fa lo riducesse a un cumulo di macerie



In quanto 'ideatore' di questo thread desidererei che in esso vengano inserite notizie e approfondimenti escludendo commenti inappropriati e OT inutili. Questo solo per avere un thread 'pulito' e privo di inutili 'fronzoli'.






 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #9 ·
Certo che tutte quelle macchine accozzate lì davanti..
^^Non sono accozzate davanti al teatro

La foto non dà la profondità giusta.
Almeno in quel lato di corso che costeggia petruzzelli,camera di commercio e banca d'italia vige il divieto di fermata
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #11 ·
quelli che sono sospesi in aria sono i cavi elettrici del filobus? Non sapevo che ci fosse una filovia a Bari! :)
^^ Ti dico solo che Bari negli anni 60/70 aveva la migliore rete filoviaria d'italia:privata, moderna ed efficiente. A partire dagli anni 80 l'hanno progressivamente ridotta fino ad azzerarla ma ci sono centinaia (dico bene:centinaia) km di cavi perché (dicono da vent'anni) in caso di un rientro a regime sarebbe uno spreco di soldi toglierli e metterli. In tutto questo solo oggi é certo che ripristineranno solo una linea di 6km ke collega il centro ai quartieri Carbonara e Ceglie.

Intanto per ora ci teniamo fili arrugginiti e pali fatiscenti in tutta la città
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #24 ·
avevo chiesto che questo thread fosse il più pulito da OT e 'str...te' varie.
Mò m'jà 'ngazzààa
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #27 ·
il foyer è venuto benissimo...tra l'altro ricordo molto bene quando c'è stato il rogo...è passato davvero troppo tempo!
Il foyer é qualcosa di splendido. Le pareti bianche e gli stucchi dorati ti accecano...e non é un'esagerazione.
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #34 ·
^^Ci sei stato?
Sì..quando fu inaugurato il foyer era possibile visitarlo e riuscii a 'corrompere' uno della sicurezza ke stava all'interno e riuscii ad entrare nella platea.

Uno spettacolo incredibile: dalla bellezza e luminosità del foyer all'ambiente tetro e grigio dell'interno del teatro. Gli interni erano di una maestosità allucinante e e malapena si vedeva il retro del palco che rea in effetti molto distante da me. La cosa più brutta era vedere e sentire i colombi che svolazzavano all'interno del teatro:dava molto la sensazione di qualcosa di abbandonato
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #37 ·
ALTRE IMMAGINI DEL TEATRO


...PRIMA DEL '91











...DOPO L'INCENDIO







...DOPO I LAVORI DI RICOSTRUZIONE DELLE STRUTTURE









...IL FOYER RITORNATO AGLI ANTICHI SPLENDORI



 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #39 ·
A circa un anno dalla restituzione alla città del teatro sorge una questione di non poca importanza:il colore.
Alla sua inaugurazione, nel 1903, il Teatro Petruzzelli era bianco. Poi, negli anni '30 diventò rosso. Oggi,,ra i progettisti incaricati della ricostruzione, c'è chi propende per il ritorno al bianco delle origini. La direzione regionale per i Beni e le attività culturali, cui spetta l'ultima parola, frena. "E' vero che il teatro nacque bianco - dice il sovrintendente Ruggero Martines - ma in più occasioni i baresi hanno detto di preferire il rosso. Non abbiamo deciso nulla, ma quando lo faremo dovremo tener conto dell'opinione della gente".

Sul sito de 'la repubblica' al link riportato http://voti.bari.repubblica.it/voti/index.php?page=hp&idscontro=65 é inserito un sondaggio
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #48 ·
Passando dal lato che si affaccia su via fiume ho potuto notare che stanno facendo un allargamento proprio della parte posteriore del teatro.in pratica stanno aumentando la profondità e la larghezza della parte più posteriore delle quinte.Credo che sia dovuto alla messa in opera delle nuove macchine di scena
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #60 ·
alcune foto dal sito de 'la repubblica' riguardo gli stucchi e la cupola del teatro








 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #63 ·
TEATRO PETRUZZELLI... LA CUPOLA COMPLETATA CON IL RIVESTIMENTO DEFINITIVO


 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #90 ·
DAL SITO DEL COMUNE DI BARI



Dal 1° al 31 maggio prossimi il foyer del Teatro Petruzzelli si trasformerà in una grande sala espositiva aperta alla città, alle scuole, ai turisti, che consentirà di assistere dal vivo, e grazie all’ausilio di apparecchiature multimediali, al procedere dei lavori di restauro.

Saranno esposti numerosi elementi decorativi
nelle diverse fasi di realizzazione: dalla modellazione alla finitura, passando per la produzione dei calchi in gomma e per il successivo stampaggio.

Ogni fase sarà corredata da un video, girato nel laboratorio di Bari Japigia, che ne illustra i diversi passaggi operativi. Verranno esposti inoltre, a titolo esemplificativo, alcuni elementi decorativi finiti, nonché i reperti rinvenuti dopo l’incendio che ne hanno costituito il modello di riferimento.

Grandi schermi al plasma trasmetteranno un montaggio delle riprese di tutte le lavorazioni eseguite tanto all’interno del teatro quanto nei laboratori decentrati sin dall’apertura del cantiere per la ricostruzione del politeama.

Infine, per permettere ai visitatori di assistere in diretta ai lavori in corso all’interno del teatro, un ampio pannello vetrato sarà posizionato in corrispondenza del “vomitorio”
, ormai ultimato, aprendo una finestra sul cantiere.
 

· Registered
Joined
·
1,594 Posts
Discussion Starter · #92 ·
^^ Il vomitorio é uno degli ingressi che permettevano l’accesso degli spettatori alla platea
 
1 - 20 of 45 Posts
This is an older thread, you may not receive a response, and could be reviving an old thread. Please consider creating a new thread.
Top