Skyscraper City Forum banner
1 - 18 of 18 Posts

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #1 · (Edited)
Basso Garda (Peschiera, Sirmione, Desenzano): impressioni condivise

Luogo incantato il Lago di garda, un angolo di costa mediterranea in Val Padana. Abbiamo visitato le sue sponde meridionali, ovvero il lato corto dell’irregolare triangolo isoscele che il lago crea nella sua peculiare forma. Ho vaghi ricordi di altre visite da bambino credo sulle coste settentrionali (troppo vaghi per essere anche solo raccontati). Quindi potrei parlare di prima visita effettiva in quei luoghi.
Peschiera, Sirmione e Desenzano: queste le cittadine visitate in una giornata di Marzo, cielo appena velato da nubi sottili, con una luce un po’ fioca. Posti estremamente diversi tra di loro, accomunati soltanto da quell’impressione di “angoli mediterranei”, divisi invece da atmosfere, colori e architetture assai diverse.
Da Verona un rapido treno comodissimo ci ha portati a Peschiera del Garda.
Cittadina nobile e austera, tutta fortificata da possenti mura cinquecentesche, sede di caserme militari che incrementano l’aria di austerità. Bello l’ingresso dalla porta nord-orientale che immette nella seconda delle tre isolette che costituiscono l’area ubanizzata (di cui due interne alla cinta muraria della città antica). Atmosfera quieta, austera e anche qui (come a Mantova, con le dovute ed ovvie differenze) in qualche misura sospesa nel tempo. Splendida la posizione geografica del luogo tra la foce del Mincio e l’inizio del Lago (peccato non averla vista dall’alto, perché dalle foto trovate in rete si scorge tutta la bellezza della posizione),. Un luogo ideale dove fondare una cittadella fortificata!
Molto affascinante la piazza sull’acqua su cui affacciano da un lato la caserma antica e dall’altro la fila di case che dà inizio al paese vero e proprio.
Il centro abitato nel suo complesso l’ho trovato carino, ma a tratti poco compatto, con molte ricostruzioni moderne spesso poco integrate (non dimentichiamoci che, purtroppo, anche Peschiera ha avuto il suo bombardamento aereo). Tuttavia rimane una cittadina abbastanza compatta e graziosa con un’edilizia allegra, colori vivi e stradine curate ed eleganti nella loro modestia. Un po’ in abbandono l’area della chiesa di San Martino ridotta a parcheggio con spazio dispersivo e caotico.
Bellissima, proseguendo verso sud-ovest la porta in direzione di Brescia immersa nel blu intenso del fiume-lago e nel verde della natura intorno.
L’aspetto più interessante della cittadina, in ogni caso, è senza dubbio la possente fortificazione e la sua posizione geografica invidiabile!

...continua appena ho tempo con Sirmione e poi Desenzano!!
 

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #2 · (Edited)
Sirmione sorge in un luogo incantato. La strettissima penisola che si protende verso nord cosparsa di ulivi e vegetazione mediterranea offre scenari naturali fantastici.
Il paese spicca per la mole notevole e decisamente ben conservata (sebbene oggetto di qualche rimaneggiamento) del castello scaligero. Castello sull'acqua, dagli effetti assolutamente scenografici. Bellissima anche la porta d'ingresso e la cinta muraria difensiva.
Il paese con la sua chiesa parrocchiale graziosa è un piccolissimo (originariamente) borgo sorto attorno al castello. Oggi è stato trasformato in oggetto turistico degradante che ha fatto diventare i suoi vicoli una teoria di negozi assurdi che vendono vestiti alla moda, orologi di lusso per miliardari e simili beni. Il prosieguo andando verso nord è un'insieme si luoghi termali e alberghi preceduti da un'edilizia di sovrapposizione a quella storica, spesso poco intonata.
Insomma della piccola, compatta e sognante Sirmione di un tempo è rimasta un'immagine sbiadita fortemente compromessa da uno sviluppo turistico che ha completamente snaturato le sua caratteristiche. Davvero un peccato, perché il luogo è assolutamente incantanto e l'area attorno al castello rimane di eccezionale interesse e il castello stesso emerge come monumento rilevantissimo di edilizia medioevale (forse unico nel suo genere di castello dentro le acque del lago).

Procedendo verso nord, risalendo la penisola, una bella passeggiata porta alle celebri "grotte di Catullo", ovvero i resti di quella che fu una splendida villa romana situata a picco sul Lago, presumibilmente appartenente al poeta Catullo. Il posto è tenuto molto bene e l'aspetto più interessante è la bellezza notevole del contesto naturale in cui le vestigia della villa sono armonicamente inserite.
 

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #3 ·
...e infine Desenzano.
Cittadina ridente e allegra assai diversa dalle due precedentemente descritte, dall'austera e nobile Peschiera e dall'incantevole e ultra-turistica Sirmione, Desenzano è località, più che turistica, prettamente mondana.
Una mondanità molto accentuata che però non ha alterato né l'assetto urbanistico, né stravolge eccessivamente agli occhi di un visitatore esterno, il carattere complessivo del luogo.
Città di aperitivi, serate all'aperto, locali con musica, mercatini fino all'eccesso, una sorta di piccola Rimini lacustre, ma che mantiene intatta la sua dimensione di borgo di lago.
Notevole e piacevolissima la piazzetta-porticciolo in stile veneziano, contornata sul lago verso la terraferma da un bel palazzo colonnato. Bella la piazza retrostante con la statua di Sant'Angela Merici al centro e la via principale porticata che taglia tutto il paese. Molto carine anche le due-tre viuzze che si arrampicano verso il castello, contornate da palazzetti colorati con qualche ricostruzione moderna ben integrata.
Dal Castello (piuttosto imponente e bello) si gode un'ampia vista sul paese e sul lago. Tutto sommato discretamente conservata la compattezza urbanistica, malgrado una rilevante espansione edilizia (apparentemente non eccessivamente impattante).
Duomo ottocentesco di discreta eleganza, con interno un po' pesante forse.

Le due vie dello struscio sono fin troppo costellate di bar, localetti, ma salvo qualche caduta di stile, la mondanità, come dicevo, non sembra aver alterato in maniera eccessiva il volto della città.

In definitiva, le tre cittadine della sponda meridionale del Lago di Garda presentano caratteri molto eterogenei. Assai difficile direi quale sia quella che più mi è piaciuta.
Sirmione merita il primo posto per l'ambiente naturale; Peschiera spicca per l'atmosfera antica e quieta che vi si respira e per la compattezza straordinaria della sua cinta muraria; Desenzano emerge infine, per la piacevolezza complessiva del borgo.

A questo punto, attendo di tornare in quei luoghi per visitare le altre sponde del Lago di Garda per averne così un'idea esaustiva!!
 

·
Registered
Joined
·
2,115 Posts
a Peschiera danni al centro storico dai bombardamenti non ce ne sono stati, esclusa la distruzione del magnifico ponte della ferrovia. Peschiera soffre una sorta di sindrome da "casello di Gardaland" e da una non pianificazione - uso del sistema delle caserme e dell'ex ospedale militare, purtroppo la caserma rocca, il padiglione ufficiali e l'ex ospedale militare sono stati recentemente venduti al Fondo di investimenti per la valorizzazione (Fiv) della Cassa depositi e prestiti. Ciò in vista di vendite a privati con poco controllo da parte del comune stesso. La cittadina dovrebbe puntare molto sul sistema delle fortificazioni veneziane e quelle austriache, ma al momento c'è stasi... poi, per quanto mi riguarda soffre di una eccessiva edificazione in stile villettopoli, ma quello è un problema di tutto il basso lago...
spero che di Peschiera non ti siano sfuggiti i voltoni, che nella loro particolarità, sono magnifici!
 

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #5 ·
a Peschiera danni al centro storico dai bombardamenti non ce ne sono stati, esclusa la distruzione del magnifico ponte della ferrovia. Peschiera soffre una sorta di sindrome da "casello di Gardaland" e da una non pianificazione - uso del sistema delle caserme e dell'ex ospedale militare, purtroppo la caserma rocca, il padiglione ufficiali e l'ex ospedale militare sono stati recentemente venduti al Fondo di investimenti per la valorizzazione (Fiv) della Cassa depositi e prestiti. Ciò in vista di vendite a privati con poco controllo da parte del comune stesso. La cittadina dovrebbe puntare molto sul sistema delle fortificazioni veneziane e quelle austriache, ma al momento c'è stasi... poi, per quanto mi riguarda soffre di una eccessiva edificazione in stile villettopoli, ma quello è un problema di tutto il basso lago...
spero che di Peschiera non ti siano sfuggiti i voltoni, che nella loro particolarità, sono magnifici!
Sicuro Charlie che il centro storico non sia stato colpito? Sapevo di alcune incursioni e della distruzione del ponte (si trovano notizie anche in rete) ed ero convinto che qualche effetto collaterale si fosse verificato anche nel tessuto edilizio del centro (del resto vi sono diverse costruzioni di sostituzione di epoca chiaramente post-bellica, alcune davvero brutte).

Sull'edificazione in stile villettopoli, purtroppo è un grosso problema di vastissime parti d'Italia..
No no i voltoni non mi sono sfuggiti! Davvero bellissimi!

Più tardi o domani inserisco qualche foto di Peschiera, dei suoi punti forti e dei suoi punti deboli.
 

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #7 ·
Ho capito, grazie per le precisazioni. L'edilizia anni (suppongo) '50-'60 è allora ancor più ingiustificata. Davvero pessimi esempi di edilizia squallida di sostituzione.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Desenzano è davvero la Riccione del lago di Garda, insieme a Bardolino.

A Desenzano ci sono almeno 2-3 discoteche famose e ha sede una delle radio più tamarre d'Italia, Radio Studio +, che è la radio più famosa del Garda, anche per l'organizzare serate "danzanti" fra Brescia, Verona, Mantova, il Trentino (d'inverno) e la Riviera romagnola d'estate.

Bardolino e Desenzano sono paesi non particolarmente storici, ma ariosi e accoglienti, circondati da dolci declivi su cui sorgono schiere di villette con piscina, alcune molte belle, che non riescono a dare fastidio più di tanto. Non c'è nessun paesaggio da cartolina da rovinare, non siamo a Sirmione, a Garda o a Limone.

Divertimento e aperitivi sul lungolago, discoteca in collina: un format di successo per entrambe. L'una ad un tiro di schioppo da Brescia, l'altra da Verona.

In questo contesto ha perfettamente senso il tanto criticato (da Vittì e '99) lungolago nuovo di Bardolino, con fari led, assi di legno, fiori colorati. tutto il contrario rispetto al sobrio paesaggio di Peschiera, alle sue caserme austriache e mura veneziane fra cui si intromette qualche timido pino marittimo.
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
Si, Peschiera familiare e tranquilla. I locali che chiudevano a mezzanotte. Tutto sommato quasi troppo silenziosa. Ma il primo scampolo di lago per noi, in termini squisitamente chilometrici. SIrmione romantica e Dese mondana. Poco ora, rispetto agli anni novanta. Un lago piú tranquillo e piacevole di un tempo. Parlando di ponti ferroviari come dimenticare il ponte di Desenzano. Poco littorio e molto futurista, ti metti lì ad aspettare che ci passi un Frecciargento.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Lorenzo se ti capita il tragitto Verona-Milano in treno offre due momenti bellissimi. Il primo è il ponte sopra la darsena di Peschiera, con l'acqua verde del Mincio.
Il secondo è vedere Desenzano dall'alto. Dal treno. Bellissimo
 

·
Registered
Joined
·
211 Posts
Discussion Starter · #12 ·
Grazie Fab, me lo ricorderò quando ripasserò da quelle parti!!

Ma concordate o no con il mio giudizio severo sullo stato di giocattolo turistico del borgo di Sirmione?
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
Grazie Fab, me lo ricorderò quando ripasserò da quelle parti!! Ma concordate o no con il mio giudizio severo sullo stato di giocattolo turistico del borgo di Sirmione?
perfetta se sei un oligarca russo.

Scherzi a parte, comunque, nell'area gardesana trovo un generale garbo che ha in qualche modo protetto aree che sarebbero comunque state prese d'assalto per le loro unicitá paesaggistiche e climatiche. I parcheggi ampi fuori dal borgo antico. La cura dell'arredo nei sobborghi di villette verso Desenzano. Poteva andare peggio.

Fab, mai stato sulla Tonale?
 
  • Like
Reactions: Fab87

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Grazie Fab, me lo ricorderò quando ripasserò da quelle parti!!

Ma concordate o no con il mio giudizio severo sullo stato di giocattolo turistico del borgo di Sirmione?
E' anche una località termale. Anche per me poteva andare peggio
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
p.s. no Walk, cos'è la tonale?

Conosco solo lo schifo che c'è al passo del Tonale
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
p.s. no Walk, cos'è la tonale? Conosco solo lo schifo che c'è al passo del Tonale
lo so, sul lato trentino...;troll: Uno dei traghetti che fanno servizio sul lago. Il sabato notte, trasformato in discoteca, partiva in navigazione danzante da Desenzano. Very nineties.
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
In attesa delle foto. Intervallo.



 
1 - 18 of 18 Posts
Top