SkyscraperCity banner
1 - 4 of 4 Posts

·
ad mos maiorum
Joined
·
3,902 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Politica''Chi di noi può giudicare la vita privata degli uomini''
Ben Ammar: ''Dall'estero attacchi a Berlusconi perché odiano l'Italia''
21 luglio, ore 21:59

Roma - (Adnkronos) - Il finanziere franco-tunisino sulle polemiche relative alle vicende personali del premier: ''E' un attacco all'Italia, oggi si tratta di Berlusconi, prima si diceva che Andreotti era mafioso e poi attaccarono Craxi. Non vogliono che l'Italia sia un grande Paese ma vogliono che sia un Paese del Terzo mondo''. E aggiuge: ''Non dovete prendere lezioni di grandezza da altri, siete più grandi di loro''.

Non leggete i giornali francesi e inglesi che hanno un odio profondo verso l'Italia''. Così Tarak Ben Ammar, finanziere franco-tunisino, presente nei consigli di amministrazione di Telecom Italia e di Mediobanca, commenta le polemiche relative alle vicende personali del premier Silvio Berlusconi.

Per Ben Ammar ''se solo ci fosse un po' di patriottismo sarebbe meglio, vorrei vedere cosa succederebbe se la stampa francese parlasse del suo presidente come fa certa stampa italiana. Credo che non abbiate bisogno di lezioni dagli stranieri per dirvi come vi dovete comportare''. ''Chi di noi può giudicare la vita privata degli uomini. Se si comincia con questo - prosegue Ben Ammar - allora entriamo nelle case di tutti e non credo che tutti siano santi. Mischiare privato con la politica vuole dire non avere argomenti politici. Non ho lezioni da dare a La Repubblica, ma non so se fa bene all'Italia che è un grande Paese civile e per questo io sono qui in Mediobanca e in Telecom''.

Ben Ammar ha ricordato poi che ''Murdock è stato autorizzato a venire in Italia, Sawiris ha comperato Wind. L'Italia è il Paese più aperto, meno razzista e più generoso in Europa. Non dovete prendere lezioni di grandezza da altri, siete più grandi di loro, potete dare voi lezioni a francesi, inglese e tedeschi. Pensate che i francesi avrebbero mai lasciato il controllo della Mediobanca o della Pay-Tv francese ad un gruppo straniero?''. ''La vostra generosità deve indurvi a non ascoltare gli altri, voi avete il diritto di giudicare i vostri politici ma non state a sentire gli stranieri'', ha concluso Tarak Ben Ammar che ha spiegato infine che: ''I giornali si devono vendere e si vendono con le notizie un po' scabrose. E' poi sicuro che queste registrazioni siano vere?''.

Infine, ha nuovamente smentito un suo interessamento per la rete televisiva La7: ''Su La7 ho già fatto tutte le smentite necessarie''.
 

·
Registered
Joined
·
15,489 Posts
E certo, come osare mettere in dubbio l'onorabilità di comprovati gentiluomini quali Andreotti, Craxi e Berlusconi.

Comunque for the record l'Italia venti anni fa era un paese con un economia pari a quella di Francia e Gran Bretagna.

Oggi l'economia italiana è di circa un quinto più piccola. Ergo è un paese meno potente e che conta meno nel mondo, e gli unici a volere un'Italia terzomondista sono quelli che dicono che va tutto a meraviglia così, non c'è da dare una potente sterzata a questo paese, e gli altri pensino a farsi gli affari loro che noi tireremo dritto.
 

·
Registered
Joined
·
3,751 Posts
E certo, come osare mettere in dubbio l'onorabilità di comprovati gentiluomini quali Andreotti, Craxi e Berlusconi.

Comunque for the record l'Italia venti anni fa era un paese con un economia pari a quella di Francia e Gran Bretagna.

Oggi l'economia italiana è di circa un quinto più piccola. Ergo è un paese meno potente e che conta meno nel mondo, e gli unici a volere un'Italia terzomondista sono quelli che dicono che va tutto a meraviglia così, non c'è da dare una potente sterzata a questo paese, e gli altri pensino a farsi gli affari loro che noi tireremo dritto.
Quoto. Ben Ammar e' un amikone del silvio nazionale. E' ovvio che parli in questi termini. L'unica cosa su cui sono d'accordo e' il fatto che gli stranieri ci odiano e ci trattano come mxxxe.
 
1 - 4 of 4 Posts
Top