SkyscraperCity banner

41 - 60 of 2817 Posts

·
Registered
Joined
·
461 Posts
250milioni?ma questi sono pazzi........diciamo,una 30ina scarsi per un cesso di stadio,magari non finito ed il resto per un centro commerciale inutilissimo,case per solo ricchi,che scarseggiano,finti parchi giochi,che non vengono mai ripuliti e ipotetici centri polivalenti/congressi,per ditte e società fittizie o fallite!ma,,,
 

·
Registered
Joined
·
758 Posts
Discussion Starter #42 (Edited)






Stadio, progetto avveniristico
Uno sforzo da 250 milioni di euro

13 dicembre 2011

Il progetto c'è, il primo fondamentale passo è stato fatto. C'è un sogno che per il momento ha solo la forma di un plastico luminoso, nel quale il nuovo stadio di Bergamo, con capienza prevista tra 25-28 mila posti, è solo il centro di un progetto avanguardistico.

Se sarà il regalo di Santa Lucia più bello ricevuto dagli sportivi bergamaschi è ancora presto per dirlo. Il progetto della Cittadella dello Sport di Grumello del Piano - il cui lungo iter è stato seguito sin dall'inizio da Matteo Percassi - è stato presentato a Palazzo Frizzoni, alla presenza del Sindaco Franco Tentorio, del presidente atalantino Antonio Percassi e di un rappresentante della famiglia Cividini, gruppo socio del presidente atalantino.

LA CITTADELLA DELLO SPORT
Come ha ricordato il numero uno atalantino il progetto - il masterplan è dello studio bergamasco De8, stadio e palasport di Populos, gli aspetti del paesaggio curati da Joao Nunes, la mobilità da Mic, gli aspetti ambientali da Hilson Moran - riguarda l'intera Cittadella. Così, da sud ci sarà spazio per le attrezzature sportive, il palazzetto e lo stadio, mentre la parte centrale sarà dedicata al parco libero (74mila metri quadrati) e proseguendo verso nord la parte commerciale e il mondo acquatico, con piscine coperte e scoperte.

La zona commerciale sarà per la maggior parte dedicata a servizi per lo sport, con la speranza di portare a Bergamo le grandi firme sportive in commercio. Il parco aperto sarà utilizzabile per le attività libere come i campi da tennis, riportando alla luce il paleoalveo del Morla che renderà più piacevole la passeggiata attraverso i negozi e da poter utilizzare come infrastruttura sportiva.

Gli edifici che ospiteranno l'area commerciale (nessun centro commerciale) sono stati pensati anche per altre attività sportive, con costruzioni che potranno ospitare sul loro «tetto» campi da gioco, pareti d'arrampicata e addirittura una possibile pista da sci. Nel quartiere verranno realizzati servizi che tutt'ora mancano, come banca, farmacia, posta e negozi di prima necessità

LA VIABILITA' E I PARCHEGGI
Lo stadio e la Cittadella in genere si troveranno in una posizione strategica, che tiene conto anche delle nuove autostrade che andranno a completarsi, la Brebemi e la Pedemontana, oltre che alle numerose reti stradali presenti nella zona come l'asse interurbano, la bretella di Colognola, la 525, senza dimenticare la vicinanza della ferrovia. La linea 5 degli autobus potrà essere deviata e ci sarà la possibilità di utilizzare la stazione di Stezzano per la sua posizione strategica.

Il progetto propone una nuova stazione a nord dello stadio, ma questo dovrebbe seguire la nuova linea ferroviaria che dovrebbe collegare la nuova area fiera all'aeroporto. Nel progetto si mette anche in risalto la possibilità di raggiungere la zona attraverso il collegamento ciclopedonale: viene proposto un collegamento dallo stadio al centro che attualmente non esiste.

Sono stati fatti due studi per i parcheggi, uno peggiorativo e uno che tiene conto delle diverse vie di comunicazione allo stadio: l'area per i parcheggi solo per lo stadio sarà di 56 mila metri quadrati ai quali però si potranno aggiungere quelli del commerciale in caso di bisogno.

STADIO E PALAZZETTO
Si tratta di un progetto specifico con una sua connotata identità sia con il territorio che con la tradizione sportiva, come dimostra il colore che assumerà lo stadio di sera, guarda a caso un nerazzurro atalantino. Alla presentazione sono state invitate le altre realtà sportive più importanti della provincia, come l'AlbinoLeffe e la Foppapedretti, i quali però non si sono presentati.

Se la partecipazione dei seriani al progetto resta un grosso punto interrogativo, quella della Foppapedretti sembra lasciare tranquillo il presidente atalantino. Il palazzetto infatti sorgerà a fianco dello stadio, il quale tra l'altro avrà un'altezza non così dissimile da quella degli edifici del quartiere, avrà una forma simile allo stesso e potrà essere la nuova casa della Foppapedretti Bergamo, come si augura il presidente atalantino Percassi.

«Se vogliono fare proprio il palazzetto dello sport a noi va bene, si tratta di compartecipare al costo proporzionato a livello infrastrutturale. Sarebbe suo fin da domattina, per noi sarebbe l'ideale».

ANCORA TRE PASSAGGI IMPORTANTI
Perché si possa realizzare il nuovo stadio di Bergamo - dopo l'importantissimo passo avanti della presentazione del progetto - ci sono ancora tre importanti passaggi: la verifica delle condizioni poste dal Comune, che sia possibile costruire un preventivo finanziario valido, che si crei un preventivo economico sostenibile.

Lo ha detto il sindaco di Bergamo, Franco Tentorio. Se tutte le condizioni saranno rispettate si dovrà decidere per la città se mantenere lo stato attuale (leggasi vecchio Comunale) oppure fare una scelta coraggiosa e ragionata (nuovo Parco dello sport). «Noi - ha detto Tentorio - preferiremmo questa strada».

L'impegno finanziario - particolarmente forte - prevede un investimento da 250 milioni di euro con tempi che, ha precisato il sindaco, sono assolutamente imprevedibili, soprattutto considerati il periodo di crisi.

UN PARCO DA 600 MILA METRI QUADRATI
Nella spesa potrebbe intervenire anche l'Atalanta, ma solo in modo marginale. L'ipotesi progettuale - ha detto il presidente dell'Atalanta, Antonio Percassi - è di un Parco dello sport da 600 mila metri quadrati. «Puntiamo all'eccellenza: oltre allo stadio ci saranno il palazzetto dello sport, aree verdi per 75 mila metri quadrati, oltre al verde di copertura».

Ci saranno come detto spazi per attività commerciali specifiche, e poi ovviamente i parcheggi, mentre non verrà realizzato alcun centro commerciale (i tempi sono cambiati - è stato detto in conferenza stampa - e il territorio è cambiato rispetto alle prime ipotesi progettuali).

I FINANZIAMENTI
La difficoltà principale - ha detto Percassi - sta nel trovare finanziamenti, con le banche che difficilmente intervengono, complice la crisi. «Ma noi speriamo di riuscire a convincerle: il mercato è difficilissimo, ma noi confidiamo che le condizioni in uno o due anni possano tornare verso la normalità».

fonte:http://ecodibergamo.it/stories/Cronaca/554868/
 

·
Registered
Joined
·
758 Posts
Discussion Starter #43
Il nuovo stadio visto dai progettisti

La nuova Città dello Sport di Bergamo

«La scelta dell'area di progetto per la realizzazione del Parco dello Sport si presenta come una grande opportunità di riscatto per un sito oggi in stato di abbandono». A dirlo sono i progettisti del nuovo lavoro che si svilupperà sull'area della «Grumellina», «destinata a divenire un importante nodo d'accesso in città dalla direttrice Sud ed Ovest con una nuova arteria parallela alla ferrovia».

«L'area - spiegano i progettisti - reclama una propria definizione, un progetto non solo di tutela ma piuttosto la ricerca di un'identità chiaramente percepibile. Il Parco dello Sport è sviluppato come sistema di connessione tra il pattern agricolo e la maglia urbana». Un nuovo spazio, a detta dei progettisti, «una serie di sotto unità spaziali , con funzioni integrate e rivolte ad un uso ibrido tra sport – leisure – shopping – spettacolo - servizi. Uno spazio che si offre ad un uso dilatato del tempo dove la sovrapposizione dei programmi funzionali permette una drastica diminuzione di richiesta di suolo (complessivamente il 43% della superficie rimane a verde)».

Tutto partendo da una considerazione: «Crediamo che il progetto debba sempre farsi carico della “situazione al contorno” - spiegano -. GLi interventi stradali sono stati concepiti per ridurre al minimo gli impatti relativi alle nuove infrastrutture garantendo un minimo consumo del suolo».

Tra le opere previste, quelle più significative per l'area di progetto sono relative al «completamento della tangenziale di Bergamo e alla realizzazione di una nuova radiale di valenza territoriale che connette il futuro sistema Pedemontana / Brebemi con il centro di Bergamo - continuano i progettisti -. Il progetto della cintura verde descritto all'interno del pgt, include l'area di progetto, che attualmente risulta fortemente caratterizzata dalla presenza di diverse barriere infrastrutturali: la ferrovia, l'autostrada e l'asse interurbana. Viene proposta una riconfigurazione del sistema che prevede la riorganizzazione a rotatoria del nodo di intersezione con l'asse interurbano».

Entrando nello specifico sugli edifici progettati: «Si attraversano, si scalano, si utilizzano - si legge nel documento di relazione -. Non solo semplici contenitori merceologici: influenzano e modificano lo spazio pubblico. Cambiano e sono modificati dagli utilizzi , sono progettati per evolvere. Le coperture verdi sono concepite per essere utilizzate in forma ibrida tra pratica sportiva e leisure. La promenade, che con il parco pubblico rappresenta il principale spazio relazionale, si sviluppa ai bordi del Nuovo Morla e struttura il progetto secondo l'asse nord-sud. È uno spazio pubblico, aperto ad essere utilizzato con modalità diverse e successive, in continuo divenire. Uno spazio modificato dagli usi ed aperto ad accogliere nuove modalità di utilizzo, siano esse intese come sportive, ludiche e commerciali».

E sullo stadio ecco cosa dicono i progettisti: «Il design del nuovo stadio è un tentativo di visualizzazione di un'identità. Propone una soluzione formale di stadio con la quale sia i tifosi che la città possono identificarsi. La tipologia di stadi a cui il progetto si riferisce , 25.000 posti a sedere, è spesso caratterizzata da soluzioni ripetute e di scarsa inventiva. Il rischio è che se il progetto non viene sviluppato - supportato dalla specificità del sito o della “pelle” di rivestimento esterno, rivela banalmente la tipologia a cui si riferisce, viene ad esser definito da caratteristiche funzionali-normative e non certo da una progettazione contestuale».

fonte:http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/557837/
 

·
Registered
Joined
·
974 Posts
250milioni?ma questi sono pazzi........diciamo,una 30ina scarsi per un cesso di stadio,magari non finito ed il resto per un centro commerciale inutilissimo,case per solo ricchi,che scarseggiano,finti parchi giochi,che non vengono mai ripuliti e ipotetici centri polivalenti/congressi,per ditte e società fittizie o fallite!ma,,,
concordo... ancora sta storia dello stadio nuovo a Bergamo... ma per chi? per cosa?
premesso che è da ventanni che si fanno progetti e solo progetti, per Bergamo (città) va più che bene lo stadio che c'è... andrebbe solo risistemato un pochetto, tipo rifare i parterre dietro le tribune, coperture, seggiolini nuovi,... magari un paio di bar dentro,... insomma se vogliamo avere stadi "all'inglese" pensiamo anche "all'inglese" (solo per fare esempi lo stadio del Fulham, del West Ham, del Liverpool, Everton,.... sono tutti in centro città e sono ristrutturazioni di stadi vecchi di oltre 100 anni)
 

·
Registered
Joined
·
758 Posts
Discussion Starter #45
Estratto dell'articolo http://www.ecodibergamo.it/stories/Bergamo città/285640_copia_di_atalanta_contratto_per_5_anni_marino_nuovo_direttore_generale/

Gli altri sono coriandoli: «Un parco giochi a Zingonia? Il centro Bortolotti è cambiato tantissimo da quando siamo arrivati, e adesso continueremo con le migliorie. Il giorno dopo la fine campionato cominceranno lavori che in tre mesi rifaranno palestra e zona spogliatoi. Lo stadio? Penso all'estero: campi perfetti e stadi strapieni. In Italia campi brutti e spalti semivuoti. A Bergamo le potenzialità per riempire lo stadio ci sono. Faremo iniziative particolari per arrivarci, ma chi va allo stadio deve avere servizi. In attesa di risposte sul progetto che abbiamo presentato e protocollato per il nuovo stadio, noi lavoriamo su questo impianto. E ci faremo trovare pronti anche per un'adeguata ristrutturazione». Infine il Calcioscommesse: «Doni calciatore sarebbe stato averlo. Masiello? Quando l'ho saputo sono rimasto senza fiato. Il prossimo processo? A Cremona lavorano bene, vediamo. Di certo noi abbiamo già pagato, e duramente».
 

·
Registered
Joined
·
758 Posts
Discussion Starter #46
Nuovo stadio per Bergamo: è l'ora della verità
Ristrutturare o costruire? Il nodo verrà sciolto


L’amministrazione ha preso tempo: tutto è “congelato” ma ricomporre è difficile. Nuovi contatti tra le parti: il sindaco cerca ancora l’accordo

Bergamo, 20 settembre 2012 - Bergamo avrà un nuovo stadio? O ci si dovrà limitare a rimettere a nuovo quello esistente? La risposta dopo la partita dell’Atalanta in casa con il Palermo. Questo l’accordo - informale - che il sindaco Franco Tentorio ha preso con il presidente dell’Atalanta, l’imprenditore Antonio Percassi.

Bocche cucite quindi a Palazzo Frizzoni fino a lunedì prossimo, quando, forse, i tifosi atalantini e la città sapranno se Bergamo avrà uno nuovo impianto, o se invece l’ipotesi di una nuova struttura che la città aspetta da 30 anni si allontanerà ancora. Dopo la rottura definitiva tra i due imprenditori, Antonio Percassi (costruttore e presidente nerazzurro) e Paolo Cividini (proprietario delle aree) sostenitori del masterplan del nuovo “Parco dello Sport” sulle aree agricole di Grumello al piano, (stadio compreso), il cerino passa ora nelle mani dell’amministrazione comunale con il sindaco che si riserva quindi di esprimersi chiaramente sulla questione solo lunedì prossimo, quando, si presume, Percassi gli avrà comunicato ufficialmente le intenzioni del suo gruppo circa il nuovo stadio.

Nel frattempo, tuttavia, almeno un prima notizia certa c’è in questa lunga querelle estiva: è il no alla variante al Pgt protocollata al Comune di Bergamo dalla Gross Center di Cividini a inizio agosto. Nella risposta scritta resa nota ieri ad una interpellanza dei consiglieri comunali Roberto Bruni e Elena Carnevali (della Lista Bruni e del pd), l’assessore all’Urbanistica, Andrea Pezzotta, ha dichiarato che la variante della Gross Center è «incompatibile con il progetto generale del Parco dello sport e non può essere presa in considerazione».

L’assessore ribadisce inoltre che a oggi «il progetto del Parco dello sport, per rispondere alle richieste dell’amministrazione, deve necessariamente prevedere il nuovo stadio, il nuovo palazzetto dello sport ed altre strutture sportive aperte al pubblico. In altre parole, possiamo ammettere che il progetto sia realizzato in tempi e in lotti diversi, ma il contenuto dell’opera dovrà essere necessariamente concordato e condiviso da tutti i soggetti interessati».

di Giuseppe Purcaro

fonte:http://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca/2012/09/20/774681-nuovo-stadio-bergamo-percassi-cividini-tentorio-atalanta.shtml
 

·
Registered
Joined
·
974 Posts
leggendo i bilanci del Gruppo Percassi, non ci sono nemmeno i soldi per pittare gli spogliatoi dell'Atleti Azzuri... solo e sempre ed esclusivamente proclami da parte di un soggetto ambiguo che vuole fare lo stadio con i soldi pubblici (tanto per cambiare) e lui farsi la solita speculazione immobiliare con il beneplacito delle banche che lo strozzano
 

·
Registered
Joined
·
2,836 Posts
Tifosi fa rima con stadio, possibilmente più moderno. Messa nel cassetto l'idea di un nuovo impianto («È un grande peccato, ma non ci sono più le condizioni») si parla della ristrutturazione del Comunale: «Stiamo lavorando al progetto di rimodernamento del vecchio stadio, quando saremo pronti a presentare una proposta lo faremo e questa Amministrazione ci è sembrata disponibile ad affrontare in maniera seria il discorso stadio. Tempistica? Il progetto concreto lo vogliamo presentare con questa Amministrazione (in scadenza nel 2014, ndr): ora cerchiamo il progetto ideale con attenzione anche alla verifica dei costi. Ma sono tutti discorsi a medio lungo termine».
http://www.ecodibergamo.it/stories/Sport/393213_percassi/

Giustamente abbandonato il mega progetto precedente ora si ragiona su una ricostruzione parziale (3 lati) dell'attuale stadio..
Come idea la preferisco.. Tenere la tribuna, vincolata, e ricostruire gli altri tre lati.. Per uno stadio sui 20.000 posti.. La soluzione sarebbe praticamente identica a quella di udine.. E IMO sarebbe ottima..
Purtroppo non ci credo molto alla effettiva volontà di Percassi di andare avanti con questo progetto..
Se poi si volesse spendere ancora meno, credo si potrebbe mantenere anche l'altra tribuna, ricostruire solo le due curve e fare una copertura di tutti i settori..
 

·
Registered
Joined
·
19,514 Posts
Tifosi fa rima con stadio, possibilmente più moderno. Messa nel cassetto l'idea di un nuovo impianto («È un grande peccato, ma non ci sono più le condizioni») si parla della ristrutturazione del Comunale: «Stiamo lavorando al progetto di rimodernamento del vecchio stadio, quando saremo pronti a presentare una proposta lo faremo e questa Amministrazione ci è sembrata disponibile ad affrontare in maniera seria il discorso stadio. Tempistica? Il progetto concreto lo vogliamo presentare con questa Amministrazione (in scadenza nel 2014, ndr): ora cerchiamo il progetto ideale con attenzione anche alla verifica dei costi. Ma sono tutti discorsi a medio lungo termine».
http://www.ecodibergamo.it/stories/Sport/393213_percassi/

Giustamente abbandonato il mega progetto precedente ora si ragiona su una ricostruzione parziale (3 lati) dell'attuale stadio..
Come idea la preferisco.. Tenere la tribuna, vincolata, e ricostruire gli altri tre lati.. Per uno stadio sui 20.000 posti.. La soluzione sarebbe praticamente identica a quella di udine.. E IMO sarebbe ottima..
Purtroppo non ci credo molto alla effettiva volontà di Percassi di andare avanti con questo progetto..
Se poi si volesse spendere ancora meno, credo si potrebbe mantenere anche l'altra tribuna, ricostruire solo le due curve e fare una copertura di tutti i settori..
E te pareva, discorsi a medio lungo termine, pour parler..
Mettessero una legge che impone entro cinque anni alle società di a di avere stadi con certi standard estetici e di sicurezza così i discorsi a lungo termine se li facciano pure ma in B... L'Atalanta vuole stare in A? Oltre ad avere una squadra di A deve avere uno stadio di A altrimenti se la scordi^^
 

·
Registered
Joined
·
2,836 Posts
"I tifosi nerazzurri? Sono pronti per uno stadio senza barriere". Il presidente dell'Atalanta Antonio Percassi è sicuro: "I bergamaschi sono maturi, possiamo togliere le barriere. Ma episodi come quello di domenica scorsa, quando un operatore tv è rimasto ferito dopo lo scoppio di un petardo, non devono più ripetersi. Io - ha continuato il patron del club orobico nell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport - sono per il dialogo e ho ricevuto anche un plauso dall'Osservatorio. E' questa la linea giusta. Il processo ai 100 ultrà dell'Atalanta? Riguarda la passata gestione".

Percassi, nell'intervista alla Rosea, ha parlato di tutto: stadio nuovo, progetti, ambizioni, futuro. Con una promessa: "Alla fine del campionato presenteremo all'Amministrazione un progetto per la ristrutturazione del Comunale - ha confermato -. 24mila posti, tutti a sedere, store, ristoranti, museo. Sarà un investimento da 30 milioni di euro, una cosa pensata soprattutto per le famiglie. Come faremo? Chiederemo al Comune la gestione dell'impianto per i prossimi 99 anni, come fatto dall'Udinese per il Friuli. L'Atalanta deve ripartire da questo, assieme ai suoi giovani".

http://www.bergamonews.it/sport/i-tifosi-bergamaschi-pronti-lo-stadio-senza-le-barriere-185336
 

·
Registered
Joined
·
2,975 Posts
"I tifosi nerazzurri? Sono pronti per uno stadio senza barriere". Il presidente dell'Atalanta Antonio Percassi è sicuro: "I bergamaschi sono maturi, possiamo togliere le barriere. Ma episodi come quello di domenica scorsa, quando un operatore tv è rimasto ferito dopo lo scoppio di un petardo, non devono più ripetersi. Io - ha continuato il patron del club orobico nell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport - sono per il dialogo e ho ricevuto anche un plauso dall'Osservatorio. E' questa la linea giusta. Il processo ai 100 ultrà dell'Atalanta? Riguarda la passata gestione".

Percassi, nell'intervista alla Rosea, ha parlato di tutto: stadio nuovo, progetti, ambizioni, futuro. Con una promessa: "Alla fine del campionato presenteremo all'Amministrazione un progetto per la ristrutturazione del Comunale - ha confermato -. 24mila posti, tutti a sedere, store, ristoranti, museo. Sarà un investimento da 30 milioni di euro, una cosa pensata soprattutto per le famiglie. Come faremo? Chiederemo al Comune la gestione dell'impianto per i prossimi 99 anni, come fatto dall'Udinese per il Friuli. L'Atalanta deve ripartire da questo, assieme ai suoi giovani".

http://www.bergamonews.it/sport/i-tifosi-bergamaschi-pronti-lo-stadio-senza-le-barriere-185336
...Eppur si muove...
 

·
Registered
Joined
·
1,699 Posts
Interessante , anche se l' Atleti ha un grosso handicap, ovvero è situato in una posizione mal servita , ovvero lontano da stazioni , tangenziali, autostrade , quindi per raggiungerlo bisogna bloccare parte della città , soprattutto per gli ospiti. Fonte: trasferta a Bergamo
 

·
Registered
Joined
·
1,699 Posts
Sicuramente prevede il rifacimento con struttura fissa , demolizione tetto e completa ristrutturazione interna di tribuna e distinti e il completo rifacimento di entrambe le curve.
 

·
Registered
Joined
·
2,975 Posts
Sicuramente prevede il rifacimento con struttura fissa , demolizione tetto e completa ristrutturazione interna di tribuna e distinti e il completo rifacimento di entrambe le curve.
Nel 2020? Basta che si sbriga, altrimenti la Serie a finisce nel dimenticatoio.
 

·
Registered
Joined
·
4,948 Posts
sono sempre molto contento quando si fanno promesse ed altro, sarebbe ancora meglio se poi si facessero corrispondere i fatti ma in questo caso non vedo particolari difficoltà avverse all'atalanta, come dico sempre, speriamo bene
 
41 - 60 of 2817 Posts
Top