SkyscraperCity banner
1 - 20 of 28 Posts

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Racconto del viaggio in California


A distanza di 6 mesi dal mio viaggio di 9 giorni in California dedico un topic a questo bellissimo stato.

C’è stata tensione per la partenza perchè dopo 187 anni il vulcano islandese Eyjafjallajökull è eruttato portando in Europa una nube di fumo che ha bloccato gran parte dello spazio aereo. Ma per fortuna i voli sono ripartiti a 2 giorni dalla partenza. Ce la siam vista brutta!!

Partiamo alle 07:15 da Milano, facciamo scalo a Londra ed arriviamo alle 14:00 circa (orario gia Californiano, 9 ore in meno rispetto a noi) all’aeroporto di Los Angeles. Durante la sosta, passata in fila per i controlli passaporti e ritiro bagagli, riusciamo a trovare l’uscita e cercare un modo per raggiungere l’hotel. Alla fine prendiamo un taxi, costatoci 50$ e raggiungiamo in meno di 50 minuti il nostro hotel (The Standard Hotel).

Un gran bello hotel, ma la sorpresa più grande è stato il bagno, non aveva pareti ma un cristallo O_O
ma dico io… non c’è più privacy per niente, anche nell’unico luogo dove ne era rimasta ancora un po’ … Vabè, lasciamo i bagagli e usciamo verso le 17:00 per esplorare un po’ la nostra zona: la Downtown.

Set su flickr: http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157623860075197/

Il giorno seguente dopo una gran bella colazione allo Starbucks ci dirigiamo a West Hollywood dove ci aspetta un bus turistico che per 2 ore ci ha mostrato le bellezze di Hollywood e di Beverly Hills. Poi a piedi abbiamo proseguito per la via delle stelle (Walk of Fame).

Set su flickr (Hollywood): http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157624988402580/

Set su flickr (Beverly Hills): http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157624863887053/

Nel pomeriggio stesso non contenti riprendiamo la metro fino ad Universal City con obiettivo Universal Studios!
Una giornata davvero intensa che merita come finale una tappa ad un Irish pub. Con la birra e le batterie celebrali completamente scariche torniamo in hotel.

Siamo al terzo ed ultimo giorno a Los Angeles, non potevamo non fare tappa a Venice Beach. Una giornata splendida passata sulla costa Californiana per eccellenza, una delle mete più turistiche dell’intera area di Los Angeles, per via delle piste ciclabili e pedonali che costeggiano il mare, popolate da una comunità eterogenea dove si mescolano giocatori di hockey a rotelle, bellezze statuarie sui pattini e artisti di strada.

Arriviamo a Santa Monica dove troviamo la fine della Route 66!

Set su flickr: http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157624988443870/

Il secondo viaggio l’abbiamo fatto in pulman, dalla stazione centrale di Los Angeles fino alla stazione pulman di Las Vegas. Il viaggio è stato parecchio interessante dal punto di vista paesaggistico poichè abbiamo attraversato il deserto del Nevada sfiorando la Death Valley.

Anche qui arriviamo e troviamo informazioni pari a zero per raggiungere il centro. Nessun taxi, nessun italiano. Cosi’ prendiamo i bagagli e iniziamo a camminare. Un tizio ci ferma e ci chiede dove andiamo, (tra me penso, saranno pur ca**i miei), ma poi ho capito che si trattava di un taxi abusivo, non avendo altra scelta prendiamo quello che con 25$ ci porta proprio sotto il magnifico Bally’s Hotel.

Prima di allora avevo visto solo code al check-in di un aeroporto. Ebbene si’, c’erano code anche per i checkin in hotel. 10 caselli di check-in, piu’ di quanti ce n’abbia Alitalia all’aeroporto di Linate. Dopo aver avuto la tassera/chiave della nostra stanza ci avventuriamo nell’hotel. La prima sala era un Casino’ (lo scrivo con l’accento per non creare confusione ai lettori), bhe si’ era anche un gran casino di suoni e luci. La missione era cercare di oltrepassare quell’area per trovare gli ascensori. Sbagliamo ascensore e ci ritroviamo al 16esimo piano (il nostro era il 6°). Torniamo indietro e prendiamo altri ascensori… arrivati al 6° piano ci aspettano altri 2 lunghi corridoi e finalmente raggiungiamo la stanza! Una stanza fantastica con 2 letti matrimoniali, poltrona e scrivanie. Il bagno per fortuna aveva le pareti e non i cristalli -.-’ Abbiamo quasi pensato che ci fosse un errore/scambio di prenotazione :) ma era tutto vero, era la nostra stanza.

Inizia il nostro pomeriggio a Las Vegas tra gli hotel della Strip! Bellaggio, Casear Palace, lo spettacolo della fontana, Paris per continuare il giorno seguente con The Venetian, NewYork NewYork, Exalibur, Luxor, lo Stratosphere dove abbiamo visto Las Vegas dal 108esimo piano!

Le sere abbiamo fatto tardi, la guida diceva di dormire di giorno e di vivere Las Vegas di notte, ed aveva ragione. Fino alle 3 di notte Las Vegas e’ stata piena di gente, gente curiosa, turisti che passavano da un hotel all’altro, chi per giocare nei vari casino’, chi per esplorare e visitare ogni hotel, chi per spedere soldi nei centinaia di store che c’erano all’interno di ogni singolo hotel…

Peccato che a Las Vegas sono riuscito a bruciare la mia SD perdendo TUTTE le foto che avevo fatto. L'ho danneggiata dopo il passaggio del metal detecton in aeroporto. Ho inviato la mia SD alla Sandisk ma mi hanno detto che non si puo' fare nulla.

L’ultima tappa e’ stata San Francisco, questa volta prendiamo un volo acquistato online solo 2 giorni prima con SouthWest Airline. Un prezzo ottimo vista la distanza (100$). Finalmente una città che ti accoglie come si deve! Troviamo le cartine dei mezzi e delle guide gratuite della città. Prendiamo la metro dall’aeroporto ed arriviamo in Hotel, il quale era proprio difronte ad un ristorante italiano. La tentazione e’ stata forte, ed abbiamo ceduto. Non solo c’erano 10° di meno di Las Vegas nemmeno ci sediamo e arrivano subito 2 bicchieroni d’acqua piena di ghiaccio. Ma dico ci volete far morire subito? per lo meno erano gratis. Dopo aver preso un piatto a testa il conto e’ stato di 45$. Dopo un po’ di sano cibo italiano ci incamminiamo alla scopertà della città.

Prendiamo il tram piu’ famoso della città (Powell & Hyde Cable Car) che ci porta fino alla costa dove vediamo la zona di Fisherman’s Wharf.

Il giorno seguente abbiamo fatto una passeggiata per il Golden Gate Park.

Set su flickr: http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157623860224683/

Da qui prendiamo il bus che ci porta all’omonimo ponte: il Golden Gate Bridge, un ponte sospeso che sovrasta il Golden Gate, lo stretto che collega l’Oceano Pacifico con la Baia di San Francisco. Qui c’è un vento fuori misura che mi fa subito venire mal di testa -.-

Una volta percorso il ponte a piedi si riesce ad ammirare tutto il panorama di San Francisco, la Baia, Alcatraz e tutta la Downtown, per questo non potevo far a meno di realizzare un bel montaggio panoramico (sono circa 15 scatti).

Ultimo giorno di vacanza. Ci svegliamo e dopo la colazione offerta dall’hotel ci dirigiamo a Mountain View e Cupertino. Non potevamo non far visita alle sedi Google ed Apple! Impresa non facile devo dire.

Abbiamo preso la metro fino alla città di Millbrae e da li abbiamo aspettato 45 minuti il treno per San Antonio. Da San Antonio abbiamo aspettato un bus che ci portava proprio davanti al quartier generale Google. Un posto davvero bello, tante case stupende in tantissimo verde.

Set su flickr: http://www.flickr.com/photos/langiulli/sets/72157624881766611/

Da li altri 2 bus per arrivare a Cupertino dove troviamo la sede Apple. Con grande stupore, al contrario di Google, troviamo il “The Company Store”, una specie di Apple Store proprio accanto alla sede generale che oltre a vendere roba tech aveva anche un sacco di magliette, penne, zaini, tazze… insomma, un paradiso terrestre per un fan della mela.

Torniamo a San Francisco e ci prepariamo per la partenza dell’indomani mattina. Il viaggio di ritorno e’ stato un po’ piu sofferente per via dei 2 scali, San Francisco -> Calgary (in Canada) -> Francoforte -> Milano. Avevamo piu’ del 60% di non ritrovare il bagaglio a destinazione, ma l’abbiamo ritrovato, sano e salvo :)

Qui finisce il mio racconto. Un viaggio davvero bello che ci ha lasciato a bocca aperta. Ve lo consiglio!

Statistiche del viaggio:
Totale distanza percorsa in aereo: 20.061 km
Totale distanza percorsa pulman: 434 km
Numero di aerei presi: 6
Totale pernottaenti: 8
Valore totale speso per il viaggio: 1400 € circa​

Conto di ritornarci per completare il giro poiche' in 9 giorni purtroppo non c'e' stato tempo di vedere tutto. Se ci siete stati anche voi postate il vostro racconto o le vostre foto.
 

·
Banned
Joined
·
7,925 Posts
ammazza che tour de force.

Mi pare che nella california ci siano un sacco di cose da vedere, solo che sono mooolto sparse.

il clima poi sembra quasi perfetto. Ci sono altre zone del globo con un clima migliore?
 

·
Registered
Joined
·
10,896 Posts
Ho rinnovato il mio account pro di flickr così posso rispolverare i vecchi album di viaggio. Queste sono alcune foto del mio viaggio nel 2005 in California Arizona e Utah:

(tenete presente che all'epoca avevo una compattina Canon)










 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #6 ·
beh devo dire che la compattina aveva uno zoom decente, bella la foto di alcatraz e quella del traffico a san francisco!

Il clima è stato dalla nostra parte anche se a san francisco il vento oceanico mi ha fatto venire mal di testa, mi sarei dovuto portare un cappellino.
 

·
Ingenere attempatello
Joined
·
1,824 Posts
La compattina....

Direi che le foto di Tool sono la dimostrazione che l'uomo che sta dietro la macchina conta molto più della macchina stessa.
Io non riuscirei a fare quelle foto neanche con una macchina super professionale!
Per rendere più godibile il thread suggerisco per il futuro di postare sempre almeno qualche foto ed eventualmente il link al sito di hosting per chi volesse approfondire.
Io purtroppo non sono mai stato in California, per cui sarò solo spettatore.
 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #8 ·
Direi che le foto di Tool sono la dimostrazione che l'uomo che sta dietro la macchina conta molto più della macchina stessa.
Assolutamente!
Per rendere più godibile il thread suggerisco per il futuro di postare sempre almeno qualche foto ed eventualmente il link al sito di hosting per chi volesse approfondire.
nel mio racconto ho messo i link alle foto :rock:
 

·
Registered
Joined
·
21,555 Posts
Racconto del viaggio in California



Statistiche del viaggio:
Totale distanza percorsa in aereo: 20.061 km
Totale distanza percorsa pulman: 434 km
Numero di aerei presi: 6
Totale pernottaenti: 8
Valore totale speso per il viaggio: 1400 € circa​

Conto di ritornarci per completare il giro poiche' in 9 giorni purtroppo non c'e' stato tempo di vedere tutto. Se ci siete stati anche voi postate il vostro racconto o le vostre foto.


Complimenti veramente un bel viaggio..Magari per i miei gusti hai fatto un tour de force per vedere tre mete distanti tra loro in appena nove giorni...Pero' va bene..Poi devo dire che la cifra spesa non e' per niente tanto..Ma e' comprensiva dei voli giusto???..Quanto tempo prima hai prenotato hotel ( che negli states incidono tanto mi pare..almeno a New York) e voli???:)
 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #10 ·
Complimenti veramente un bel viaggio..Magari per i miei gusti hai fatto un tour de force per vedere tre mete distanti tra loro in appena nove giorni...Pero' va bene..Poi devo dire che la cifra spesa non e' per niente tanto..Ma e' comprensiva dei voli giusto???..Quanto tempo prima hai prenotato hotel ( che negli states incidono tanto mi pare..almeno a New York) e voli???:)
eh si di certo non è stato rilassante, purtroppo, lavorando entrambi, non potevamo prendere ulteriori giorni di ferie :/

Il volo l'ho preso da expedia (come sempre), circa 3 mesi prima. Ho preso il piu economico a 570 euro a testa A+R.

Gli hotel li ho presi dal mio amato booking hotels (prenotati 1 mese prima) beh poi dipende dalle città, a las vegas avevamo una suite a 4 soldi, a san francisco eravamo quasi in una betoniera al doppio del prezzo.
 

·
Rosanero
Joined
·
2,720 Posts
Il volo l'ho preso da expedia (come sempre), circa 3 mesi prima. Ho preso il piu economico a 570 euro a testa A+R.
Andata su LAX e ritorno da SFO? Com'era il clima a San Francisco? Lo scorso anno sono stato a Chicago provenendo dalla Florida ed è stato un trauma per il vento gelido.
 

·
Registered
Joined
·
10,896 Posts
Noi sentimmo una grande differenza anche tra Los Angeles e San Francisco. Clima decisamente mite tendente all'estivo a Los Angeles anche in pieno novembre, vento gelido che sferzava tutto la baia a San Francesci con necessità di coprirsi bene la sera.
 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #13 ·
a San Francisco c'era vento e quando sono stato sul ponte mi è venuto un mal di testa atroce per il vento gelido!
 

·
Registered
Joined
·
3,654 Posts
aahhh che ricordi..ho fatto il tuo stesso viaggio esattamente 6anni fa..ma partendo da san francisco per poi andare verso L.A., las vegas e riscendere a san diego, massacrante, ma rimane uno dei piu belli on the road di sempre!
Il bello degli alberghi di las vegas e' che appunto non costano praticamente nulla, ma se ti fermi al casinò anche solo per 10min. ti riprendono subito cio' che hai risparmiato per la stanza, ma la musichetta di elvis in "viva las vegas" era in me e non ho saputo resistere:)
Io l'ho fatto a luglio quindi puoi immaginare la temperatura che c'era a las vegas e nel desero mojave, alle 13.30 mi ero fermato per mangiare un boccone in un bizzarro fast food messicano e il termometro toccava i 122° , ovvero i nostri 50° celsius..roba da asciugarti gli occhi.

Di L.A. invece ricordo le immense file sulla santamonica fwy e i mega svincoli in cui ci perdevamo andando verso disney o gli studios..le indicazioni delle persone a cui chiedevo l'uscita erano sempre "non puoi sbagliare,5min e trovi l'uscita"..in realta' proprio cosi' semplice non lo e' mai stato!!
Per il resto ti dico la verita' dopo 3gg sono fuggito da L.A., ci sono molti pareri discostanti su questa citta',o la odi o la ami, io diciamo che non la amo particolarmente.

Per il resto San Francisco fu uno spettaccolo inaspettato,la ritengo sicuramente la piu' bella citta' della west coast,forse l'unica in USA dove vivrei.Il clima soffre della presenza della baia che ostaccola le correnti d'aria calda della california e fa passare l'aria piu' fresca dell'atlantico, creando il tipico fenomeno della nebbia che avvolge il golden gate anche d'estate,ma in genere a meta' mattina si dissolve sempre,la citta' e' piu' fresca di diversi gradi,chi fa il giro in bike oltrepassando il golden gate, si accorge della differenza appena esce dal ponte, la temp sale di botto.

Se ti dovesse ricapitare di tornarci,ti consiglio di noleggiarti un auto e farti l'interstate 1, passando per Santa cruz, Monterey,santa Barbara,Ventura fino a santa Monica L.a...semplicemente meravigliosa.

ah dimenticavo, dimmi che hai fatto i giochi in cima allo Stratosphere..non ho mai avuto cosi tanta strizza in vita mia!
 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #15 ·
Beh di sicuro a luglio sara' stata tutt'altra storia! A Las Vegas faceva caldo anche ad aprile, ma la cosa buffa e' che avevo letto sulla guida che c'e' il sole 340 giorni all'anno: quindi mi son fatto un giorno di sole e uno di pioggia!! che sfiga! Sono stato in cima allo Stratosphere ma sono arrivato troppo tardi per le giostre, erano tipo l'1 di notte... ma un panorama notturno troppo bello.. la stip tutta illuminata!

L.A. anche a me non ha entusiasmato tantissimo forse perche' e' davvero troppo grande, le varie mete da visitare sono tutte distanti tra loro e poi mi e' sembrata molto piu' "povera", ad ongi angolo c'era un ubriacone per terra che mi chiedeva dei soldi... insomma, me l'aspettavo diversa.

San francisco mi è piaciuta anche se di sera sono stato vicino al porto e alle 20 di sera c'era gia' d'aver paura, quasi nessuno per strada... Poi sulla guida ho letto i quartieri da evitare, peccato che l'ho letto il giorno dopo :]

L'unica citta' che davvero mi ha lasciato a bocca aperta, ahime' e' stata las vegas, la maestosita' delle costruzioni, tanta gente anche dopo le 2 di notte, lo spettacolo meraviglioso della fontata come hai detto anche tu con la canzone "viva las vegas". Un fascino davvero unico.
 

·
Registered
Joined
·
3,654 Posts
a san francisco avevo l'albergo su una traversa di market st. al confine con il mission district e la notte (per 6gg ogni notte) sotto la finestra che dava nel retro dell'albergo c'era una mega rettata, con spacciatori,prostitute e barboni messi al muro e caricati sulla camionetta con relative bottarelle d'incoraggiamento a salire, e quando tornavo speravo di trovare l'ingresso principale aperto per non fare il giro dal retro..!
Purtroppo in qualsiasi citta' USA visitata i senza tetto e le bande ispaniche, le ho sempre viste ovunque.
Per quanto riguarda le costruzioni imponenti considera che la west coast non e' famosa per le citta' con i grattacieli a differenza della east coast, quindi L.A. e S.F. rappresentano il meglio della california sotto questo punto di vista.
Poi Las vegas non fa testo,li, notte e giorno non fa alcuna differenza..e' un eterno week end..!!
 

·
Milanopanoramica.com
Joined
·
844 Posts
Discussion Starter · #17 ·
eh ma New York per esempio non era cosi' non c'erano cosi' tanti barboni, certo di sera c'e' d'aver paura comunque... probabilmente sono contentrati tutti tra il bronx e brooklyn... Sta di fatto che NY mi è piaciuta molto piu' di LA perche' e' molto piu' raccolta, ti muovi in metro tranquillamente e poi a piedi a broadway.
Per quanto sia grande LA le metro non sono sufficienti... la maggior parte sono autobus, ci credo che andavano tutti in auto.. come milano :]

>> Poi Las vegas non fa testo,li, notte e giorno non fa alcuna differenza..e' un eterno week end..!!

Godoooo :)_
 

·
Rosanero
Joined
·
2,720 Posts
a san francisco avevo l'albergo su una traversa di market st. al confine con il mission district e la notte (per 6gg ogni notte) sotto la finestra che dava nel retro dell'albergo c'era una mega rettata, con spacciatori,prostitute e barboni messi al muro e caricati sulla camionetta con relative bottarelle d'incoraggiamento a salire, e quando tornavo speravo di trovare l'ingresso principale aperto per non fare il giro dal retro..!
Purtroppo in qualsiasi citta' USA visitata i senza tetto e le bande ispaniche, le ho sempre viste ovunque.
Per quanto riguarda le costruzioni imponenti considera che la west coast non e' famosa per le citta' con i grattacieli a differenza della east coast, quindi L.A. e S.F. rappresentano il meglio della california sotto questo punto di vista.
Poi Las vegas non fa testo,li, notte e giorno non fa alcuna differenza..e' un eterno week end..!!
A Chicago ho girato giorno e notte tranquillamente e non mi è sembrato di dover temere qualcosa.
 

·
Registered
Joined
·
10,896 Posts
Confermo le impressioni su San Francisco, splendida di giorno, da aver paurala sera anche nei quartieri intorno alla centralissima Market. Noi stavamo allo Sheraton.

Las Vegas è quanto di più finto pacchiano e alienante esista al mondo, a pari merito con Dubai.
Amo raccontare questo piccolo aneddoto: noi stavamo all'Excalibur, l'hotel a forma di castello medioevale. Un giorno i miei andarono alla Death Valley mentre io rimasi in città.

Uscii la mattina di buon ora e nella hall con tutti i "giochi" vidi un uomo seduto alla slot machine con una bud-weiser in mano, e altri quattro vuote sotto lo sgabello.

Quando tornai il pomeriggio verso le cinque il tizio stava sempre lì, sguardo fisso sulla slot, bud in mano e le bottiglie vuote erano diventate una decina, più quelle che immagino gli avevano portato via.
 

·
Utonto
Joined
·
10,389 Posts
Spettacolo!!!! In pratica hai visto quella parte di California/Nevada che manca a me... Io sono stato un mese dalle parti di San Diego (estremo sud) e da lì ho girato i dintorni: Messico (Tijuana e Rosarito), Grand Canyon (con passaggio da Flagstaff, Route 66 e piena Death Valley), Los Angeles, Santa Monica (entrambe in giornata). :D

San Francisco e Las Vegas voglio assolutamente vederle, prima o poi... E Los Angeles vorrei visitarla un po' meglio! :D
 
1 - 20 of 28 Posts
Top