SkyscraperCity banner

29381 - 29393 of 29393 Posts

·
Registered
Joined
·
2,733 Posts
Direttamente dal libro dei sogni, questi interessanti articoli online di oggi del

2030: la Catania del futuro rinasce dal mare. I progetti, i lavori e gli ostacoli da superare

e ancora
Prg Catania, schema di massima entro l’estate

ed infine

Dall’aeroporto di Catania ad Adrano, 40 km di metropolitana
 

·
Registered
Joined
·
646 Posts

·
Registered
Joined
·
50,288 Posts
Lungomare dei Ciclopi, prende corpo il sogno di unire Aci Castello e Aci Trezza
19/06/2020
di Enrico Blanco
Ecco il progetto per dare nuove caratteristiche alla zona. Prevista pista ciclopedonale tra i due centri
Lungomare dei Ciclopi, prende corpo il sogno di unire Aci Castello e Aci Trezza



ACI CASTELLO - Il “business plan” sintetizza i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale che dovrebbe innanzitutto portare al congiungimento “mai realizzato” del Lungomare dei Ciclopi, punto centrale del tentativo di acquisizione, da parte del Comune, dell’omonimo Lido. È un’opera iniziata al tempo dell’amministrazione Drago e che ora comincia a mostrare le fattezze. A tal proposito martedì sera il sindaco Carmelo Scandurra ha convocato le forze politiche prima di incontrare le associazioni e le altre realtà comunali «da cui attende contributi per prendere una decisione in merito».
Chiaramente nell’atteso futuro resterebbe lo stabilimento balneare con attività di destagionalizzazione per un costo di € 1.096.204; ci sarebbe poi un Centro di educazione ambientale con spazi polivalenti e servizi di ristorazione (€ 924.557) e un’area pubblica con lo “spazio sul mare” e “il giardino storico dei Ciclopi” (€ 590.720).


La pista ciclopedonale sarebbe fruibile in tutti i periodi dell’anno con accesso libero mentre è prevista un’area a parcheggio per 250 posti di cui 180 interrati (con parcheggio automatizzato su tre piani) e il cui costo sarebbe di € 3.502.362.
Infine la pista ciclopedonale di 4 metri (nei due sensi con percorso pedonale affiancato) permetterebbe di collegare i due lati monchi del lungomare dei Ciclopi attraversando l’attuale Lido i cui fruitori dovranno oltrepassare la pista ciclabile attraverso dei sovrappassi pedonali. In tal modo potranno “raggiungere il solarium situato sul territorio demaniale”.

In parti della sopraelevazione il sistema strutturale sarà “in acciaio e legno su fondazione a bicchiere in cassoni cementizi prefabbricati” garantendo “sicurezza anche in condizioni avverse di mareggiate”. Il costo per quest’ultimo aspetto dell’opera è di € 649.600 che, aggiungendo le competenze tecniche, porterebbe la somma complessiva a € 7.334.534,85 (Iva esclusa). Una bella somma, «faraonica», ha aggiunto l’ex sindaco, così come i consiglieri Carbone e Tosto pur valutando l’interesse dell’opera.

In verità il sindaco Scandurra ci ha detto che il progetto che va a presentare all’Agenzia nazionale dei beni confiscati alla mafia è per l’acquisizione del lido (mantenendo l’attività in corso con salvaguardia del livello occupazionale) con il fine soprattutto del passaggio pedonale e ciclabile (utilizzabile anche dalla Protezione civile).


«Il business plan ha costi enormi ma il parcheggio può non essere ancora realizzato come altre cose. Basterebbero per l’area pubblica e per la ciclabile. circa 2 milioni e 300 con un lido autonomo. D’altra parte già nel piano triennale delle Opere pubbliche sono previsti quasi 2 milioni per un precedente progetto sul lido, mentre la variante al progetto può essere sempre fatta». Dopo il trasferimento al Comune ci sarà lo studio di fattibilità seguito dalle procedure di approvazione della Soprintendenza.
 

·
Registered
Joined
·
50,288 Posts
dalla pagina Facebook "Centro Storico Pedonale"


Verde pubblico, la rotatoria di Monte Po sarà riqualificata dalla Comer Sud. L’azienda privata sarà sponsor per sistemare il verde e riqualificare lo svincolo stradale. I lavori che avranno inizio a breve si concluderanno in due mesi.


224274
 

·
Registered
Joined
·
19,007 Posts
Lungomare dei Ciclopi, prende corpo il sogno di unire Aci Castello e Aci Trezza
19/06/2020
di Enrico Blanco
Ecco il progetto per dare nuove caratteristiche alla zona. Prevista pista ciclopedonale tra i due centri
Lungomare dei Ciclopi, prende corpo il sogno di unire Aci Castello e Aci Trezza



ACI CASTELLO - Il “business plan” sintetizza i contenuti e le caratteristiche di un progetto imprenditoriale che dovrebbe innanzitutto portare al congiungimento “mai realizzato” del Lungomare dei Ciclopi, punto centrale del tentativo di acquisizione, da parte del Comune, dell’omonimo Lido. È un’opera iniziata al tempo dell’amministrazione Drago e che ora comincia a mostrare le fattezze. A tal proposito martedì sera il sindaco Carmelo Scandurra ha convocato le forze politiche prima di incontrare le associazioni e le altre realtà comunali «da cui attende contributi per prendere una decisione in merito».
Chiaramente nell’atteso futuro resterebbe lo stabilimento balneare con attività di destagionalizzazione per un costo di € 1.096.204; ci sarebbe poi un Centro di educazione ambientale con spazi polivalenti e servizi di ristorazione (€ 924.557) e un’area pubblica con lo “spazio sul mare” e “il giardino storico dei Ciclopi” (€ 590.720).


La pista ciclopedonale sarebbe fruibile in tutti i periodi dell’anno con accesso libero mentre è prevista un’area a parcheggio per 250 posti di cui 180 interrati (con parcheggio automatizzato su tre piani) e il cui costo sarebbe di € 3.502.362.
Infine la pista ciclopedonale di 4 metri (nei due sensi con percorso pedonale affiancato) permetterebbe di collegare i due lati monchi del lungomare dei Ciclopi attraversando l’attuale Lido i cui fruitori dovranno oltrepassare la pista ciclabile attraverso dei sovrappassi pedonali. In tal modo potranno “raggiungere il solarium situato sul territorio demaniale”.

In parti della sopraelevazione il sistema strutturale sarà “in acciaio e legno su fondazione a bicchiere in cassoni cementizi prefabbricati” garantendo “sicurezza anche in condizioni avverse di mareggiate”. Il costo per quest’ultimo aspetto dell’opera è di € 649.600 che, aggiungendo le competenze tecniche, porterebbe la somma complessiva a € 7.334.534,85 (Iva esclusa). Una bella somma, «faraonica», ha aggiunto l’ex sindaco, così come i consiglieri Carbone e Tosto pur valutando l’interesse dell’opera.

In verità il sindaco Scandurra ci ha detto che il progetto che va a presentare all’Agenzia nazionale dei beni confiscati alla mafia è per l’acquisizione del lido (mantenendo l’attività in corso con salvaguardia del livello occupazionale) con il fine soprattutto del passaggio pedonale e ciclabile (utilizzabile anche dalla Protezione civile).


«Il business plan ha costi enormi ma il parcheggio può non essere ancora realizzato come altre cose. Basterebbero per l’area pubblica e per la ciclabile. circa 2 milioni e 300 con un lido autonomo. D’altra parte già nel piano triennale delle Opere pubbliche sono previsti quasi 2 milioni per un precedente progetto sul lido, mentre la variante al progetto può essere sempre fatta». Dopo il trasferimento al Comune ci sarà lo studio di fattibilità seguito dalle procedure di approvazione della Soprintendenza.
Siamo alle solite. Un progetto organico e integrato, come tale va trattato, non smenbrato e magari realizzato parzialmente. Il parcheggio, da quel po' che ricordi di quella zona, non è necessario, di più...
 

·
Studentessa di Catania
Joined
·
7 Posts
dalla pagina Facebook "Centro Storico Pedonale"


Verde pubblico, la rotatoria di Monte Po sarà riqualificata dalla Comer Sud. L’azienda privata sarà sponsor per sistemare il verde e riqualificare lo svincolo stradale. I lavori che avranno inizio a breve si concluderanno in due mesi.


View attachment 224274
Qualcuno salvi il piccolo pannellino solare abbandonato al centro della rotonda 😂
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,674 Posts
Discussion Starter #29,388
^^

Bene! Sai se è stata ripristinata anche l'illuminazione completa?
 

·
Registered
Joined
·
50,288 Posts
da "Centro Storico Pedonale"

Completato l’intervento di riqualificazione di alcune aiuole del Tondo Gioeni. L'intervento si inquadra in un più ampio piano di restyling delle zone a verde dell’intera circonvallazione che saranno sistemate anche con l’ausilio di sponsor privati.



255642


255644
 

·
Registered
Joined
·
646 Posts

·
Registered
Joined
·
16 Posts
Ciao a tutti, sono uno studente di Ingegneria Edile-Architettura e sto iniziando la Tesi che riguarda il progetto di recupero di un manufatto dell'archeologia industriale catanese, in particolare l'ex Raffineria Zanuccoli. Mi chiedevo se qualcuno avesse a disposizione foto storiche dello stabilimento Finocchiaro che venne acquistato nel 1948 dalla famiglia Zanuccoli e dunque diventò la raffineria A&A F.lli Zanuccoli. La raffineria è sita in via Raffineria ad angolo con via Indaco. Se poteste aiutarmi ve ne sarei molto grato.
 
29381 - 29393 of 29393 Posts
Top