SkyscraperCity banner

29681 - 29700 of 29742 Posts

·
Registered
Joined
·
500 Posts
Diciamo che sei di gusti accomodanti XD XD XD

A parte gli scherzi, queste tue richieste immobiliari fotografano benissimo il fenomeno della suburbanizzazione, che gli Stati Uniti conoscono benissimo: middle class nelle villette attorno alla città, centro per servizi, immobili di pregio (storici, super-attici, ecc) e zone degradate a macchia di leopardo
Hai ben detto!
Però mi soffermo su un particolare non di poco conto per riflettere.
Negli States, le villette anche esclusive, sono inserite in piani di lottizzazione articolati e ben studiati, non slegati, e per modalità costruttiva possiedono un vicinato, con zone a bassa velocità, vialetti, parchi tutto a portata di "piede", mentre qui ci sono muraglioni con telecamere, zero marciapiedi e gente tappata nella seppur meravigliosa villa.
Considera anche che queste zone residenziali sono ben collegate con strade comode, e che i prezzi dei carburanti sono minimi.
 

·
Registered
Joined
·
212 Posts
Ottima notizia la riqualificazione della circonvallazione. Fra le altre cose, spero che si metta mano con logica e buonsenso alla segnaletica stradale verticale in corrispondenza della rotatorie, con grandi pannelli simili a quelli della tangenziale per indicare i luoghi di interesse. In questi mesi ho fatto fatica a spiegare ad alcuni parenti residenti fuori città che dovevano fare il vaccino covid le indicazioni per il Policlinico o l'ex S. Luigi. Non parliamo poi del vecchio mercato ortofrutticolo o dell'ospedale S. Marco, praticamente introvabili per i non catanesi. Purtroppo gli over 70 sono poco pratici di Tom Tom o mappe su smartphone.
 

·
Registered
Joined
·
500 Posts
Ottima notizia la riqualificazione della circonvallazione. Fra le altre cose, spero che si metta mano con logica e buonsenso alla segnaletica stradale verticale in corrispondenza della rotatorie, con grandi pannelli simili a quelli della tangenziale per indicare i luoghi di interesse. In questi mesi ho fatto fatica a spiegare ad alcuni parenti residenti fuori città che dovevano fare il vaccino covid le indicazioni per il Policlinico o l'ex S. Luigi. Non parliamo poi del vecchio mercato ortofrutticolo o dell'ospedale S. Marco, praticamente introvabili per i non catanesi. Purtroppo gli over 70 sono poco pratici di Tom Tom o mappe su smartphone.
Ottima notizia, tuttavia mi lascia perplesso il discorso piste ciclabili, che auspico, ma che mi lasciano parecchi dubbi in quanto in circonvallazione, molti spazi sono risicati e si rischiano imbuti.
 

·
Registered
Joined
·
54,594 Posts


[..]
La Catania che si “evolve”
Quali sono gli edifici già realizzati a Catania e quali quelli di futura progettazione? Ci sono aree del capoluogo etneo che richiedono un intervento più urgente?
Sappiano che altre esperienze virtuose sono in corso nell’ambito del territorio etneo e di ciò siamo ben contenti. Noi abbiamo al momento già in corso, in varie fasi esecutive, 4 cantieri nZEB e sostenibili e un numero, per noi rilevante, di altri progetti in corso di varia entità, tutti sviluppati con lo stesso spirito e la stessa filosofia“.

Pensiamo che l’intero nostro territorio, non solo comunale o provinciale, abbia necessità di interventi radicali e sostanziali. Nell’intera area metropolitana la necessita è a nostro avviso ancora più sentita, dato che una quota assai ampia dell’edificato è stato realizzato in gran parte negli anni ’60 e ’70 con logiche non direttamente riconducibili ai concetti di efficienza e sostenibilità“.
[...]

Catania non perderà la sua “bellezza” storica
Diversi cittadini catanesi sono convinti che la realizzazione di questi edifici possa “rovinare” lo skyline storico della nostra città. Cosa si sente di rispondere a queste incertezze?
Abbiamo avuto molti e diversi feedback ai nostri progetti e questo ci fa in ogni caso grande piacere, perché pensiamo che sia importante che la città tutta sia stimolata a parlare di architettura e della trasformazione del territorio; apprezziamo quindi il fatto che tanti sentano il piacere, il bisogno o l’interesse a manifestare la propria posizione, nei modi e nelle forme che ognuno ritiene più consone ed opportune, nel pieno rispetto delle opinioni di tutti“.
 

·
Pinkfloyder
Joined
·
2,570 Posts
"Diversi cittadini catanesi sono convinti che la realizzazione di questi edifici possa “rovinare” lo skyline storico della nostra città. Cosa si sente di rispondere a queste incertezze?"

Mi sento di rispondere che non dicano minchiate XD... ma quale sarebbe lo "skyline storico" di Catania? Quello dei palazzoni a 4, 5, 6 piani anni 70? :D
 

·
DESIGN RULES!
Joined
·
1,869 Posts
"Diversi cittadini catanesi sono convinti che la realizzazione di questi edifici possa “rovinare” lo skyline storico della nostra città. Cosa si sente di rispondere a queste incertezze?"

Mi sento di rispondere che non dicano minchiate XD... ma quale sarebbe lo "skyline storico" di Catania? Quello dei palazzoni a 4, 5, 6 piani anni 70? :D
Quoto parola per parola.
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,768 Posts
Discussion Starter · #29,688 ·
Restyling dello stadio di Cibali in arrivo:

 
  • Like
Reactions: VulcaNico

·
Registered
Joined
·
54,594 Posts
Bell'iniziativa, che spero si replichi anche in altri comuni.




Concorsi, a Catania 10 cabine del gas trasformate in opere d'arte
13/05/2021 - 17:15
di Redazione
Sono state realizzate dagli studenti delle scuole medie sotto la guida dello street artist internazionale Pao

1498731
1498736
1498740

CATANIA - Un innovativo percorso espositivo a cielo aperto ha trasformato a Catania 10 cabine del gas di città da elementi grigi del paesaggio urbano in vere opere d’arte con decorazioni realizzate dagli studenti delle scuole medie sotto la guida dello street artist internazionale Pao. E' questo il risultato del concorso di arte pubblica per le scuole secondarie di primo grado "Trasforma il tuo quartiere", patrocinato dal sindaco Salvo Pogliese e promosso dal presidente di Catania Rete Gas Fabio Rallo con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alla cura e alla tutela degli spazi pubblici attraverso l’arte. L’iniziativa è stata curata da Giuseppe Stagnitta per Emergence Festival e co-organizzata dall’assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura Barbara Mirabella, con il coordinamento della responsabile delle attività parascolastiche Giusy Balsamo e il coinvolgimento degli studenti in nuovi processi di osservazione critica e riappropriazione e personalizzazione del territorio.

[...]

 

·
Registered
Joined
·
212 Posts
scusate l’off topic, chiedo uno sforzo di memoria a tutti voi: ricordate il nome di qualche ristorante con grandi numeri e locale per ricevimenti di Catania e scogliera negli anni ‘80? Non parlo di locali e pub anni ‘90. Io ero piccolo ma ricordo a stento solo il Gran Canyon al lungomare, il Selene ad Acicastello, la Cantinaccia. Alcuni amici over 50 mi dicono che a Catania negli anni ‘80 non c’era davvero nulla e si andava solo nel taorminese o Etna. Mi hanno fatto nomi a volte sconosciuti per me: ovviamente Tout Va, Angelina a Giardini, Villa Pupa a Piedimonte che mi dicono essere stato un locale che faceva numeri pazzeschi, la Casa degli Ulivi a Linguaglossa, lo Svincolo ad Acireale. Poco o nulla a Catania.
 

·
Pinkfloyder
Joined
·
2,570 Posts
scusate l’off topic, chiedo uno sforzo di memoria a tutti voi: ricordate il nome di qualche ristorante con grandi numeri e locale per ricevimenti di Catania e scogliera negli anni ‘80? Non parlo di locali e pub anni ‘90. Io ero piccolo ma ricordo a stento solo il Gran Canyon al lungomare, il Selene ad Acicastello, la Cantinaccia. Alcuni amici over 50 mi dicono che a Catania negli anni ‘80 non c’era davvero nulla e si andava solo nel taorminese o Etna. Mi hanno fatto nomi a volte sconosciuti per me: ovviamente Tout Va, Angelina a Giardini, Villa Pupa a Piedimonte che mi dicono essere stato un locale che faceva numeri pazzeschi, la Casa degli Ulivi a Linguaglossa, lo Svincolo ad Acireale. Poco o nulla a Catania.
"La Racchetta", in via Monsignor Domenico Orlando (alle spalle dell'Ag. Entrate), locale anni '80, immenso, all'epoca molto "sensation", molto sulla bocca di tutti; me lo ricordo ci andai da piccolo con la famiglia e fu tipo un evento.
 

·
Registered
Joined
·
2,839 Posts
scusate l’off topic, chiedo uno sforzo di memoria a tutti voi: ricordate il nome di qualche ristorante con grandi numeri e locale per ricevimenti di Catania e scogliera negli anni ‘80? Non parlo di locali e pub anni ‘90. Io ero piccolo ma ricordo a stento solo il Gran Canyon al lungomare, il Selene ad Acicastello, la Cantinaccia. Alcuni amici over 50 mi dicono che a Catania negli anni ‘80 non c’era davvero nulla e si andava solo nel taorminese o Etna. Mi hanno fatto nomi a volte sconosciuti per me: ovviamente Tout Va, Angelina a Giardini, Villa Pupa a Piedimonte che mi dicono essere stato un locale che faceva numeri pazzeschi, la Casa degli Ulivi a Linguaglossa, lo Svincolo ad Acireale. Poco o nulla a Catania.
Baia Verde, il Club della Stampa, Rigoletto e Menza al Viale zona via Caracciolo a Catania e Scogliera.
Poi dai cassetti dei miei ricordi ti direi il Panoramico ad Acireale, la Bussola a Pedara e... I Cessi (aka pizzeria Jonica) ad Aci Castello.
 
  • Like
Reactions: deadp0et

·
Registered
Joined
·
1,334 Posts
Non dimentichiamo Villa delle Rose, nei pressi del Banacher, la Grotta del Gallo a Nicolosi, la Racchetta nei pressi del club del Tennis, la Siciliana (che esiste tutt’ora), il Galatea…
 

·
Registered
Joined
·
2,839 Posts
La Collinetta a San Gregorio, Emmaus Hotel a Zafferana, Grotta del Gallo a Nicolosi
 

·
Registered
Joined
·
212 Posts
Grazie a tutti, mi avete sbloccato ricordi sepolti dell’infanzia. Direi che fra tutti la Grotta del Gallo era l’esempio tipico di ristorante anni ‘80 per dimensioni e menu. La Racchetta e Costa Azzurra erano due altri nomi molto conosciuti in quegli anni.
 
29681 - 29700 of 29742 Posts
Top