Skyscraper City Forum banner
29881 - 29900 of 29915 Posts

·
Registered
Joined
·
2,311 Posts
A parte Calatabiano, quei comuni dell'area est sono in piena area Etna Doc e stanno vivendo un periodo favorevole, con enoturismo, cantine, vigneti e hotellerie. Ed il trend è in crescita, con un territorio che si sta arricchendo ogni anno. Forse sono i meno soggetti a spopolamento e possono attrarre nuovi residenti e creare ancora lavoro in quei settori citati. Questo porta ad un miglioramento in tutti i sensi, anche nella cura dell'aspetto urbano e residenziale. Già sono abbastanza curati e gradevoli come paesi.

Per il resto, credo che non sia da attribuire solamente ai piccoli abusivismi se il discorso bonus 110 va più lento di quanto ci si potesse aspettare. Da più parti si sente che c'è carenza di materiali e le stesse imprese edili non hanno abbastanza personale da impiegare. Diciamo che se prolungassero il beneficio di almeno 4-5 anni, le piccole aziende avrebbero modo di assumere le competenze necessarie.
 

·
Registered
Joined
·
56,983 Posts
Catania, inaugurato il Pronto soccorso dell’ospedale San Marco di Librino

Il quarto polo di emergenza del capoluogo etneo si affianca a quelli degli ospedali Cannizzaro, Garibaldi e a quello del Policlinico universitario Rodolico, della stessa azienda sanitaria. Apertura al pubblico giorno 9 dicembre


DiRedazione
7 Dicembre 2021



Catania ha il suo quarto Pronto soccorso. Con una breve cerimonia stamattina il presidente della Regione Nello Musumeci, il sindaco Salvo Pogliese, il rettore dell’Università di Catania Francesco Priolo, l’assessore alla Salute Ruggero Razza e il direttore generale dell’azienda ospedaliero universitaria Gaetano Sirna, alla presenza del prefetto Maria Carmela Librizzi, dell’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina e di altre autorità, hanno consegnato alla città la nuova struttura di emergenza-urgenza dell’ospedale San Marco, nel quartiere di Librino. Il Pronto soccorso del San Marco aprirà ufficialmente giovedì 9 alle ore 9. Con l’apertura di questo nuovo polo di primo intervento, l’Azienda ospedaliero universitaria policlinico “G. Rodolico – San Marco” è in grado di assicurare un’assistenza in emergenza-urgenza a un’area molto vasta del territorio etneo: dalla parte Sud dove sorge il Pronto soccorso del San Marco, alla parte Nord del capoluogo dove, già dal 2018, opera quello dell’altro presidio aziendale, il “Gaspare Rodolico” di via Santa Sofia.
[...]
 

·
Registered
Joined
·
56,983 Posts
Humanitas Catania eccellenza per tutto il Mediterraneo

martedì 14 Dicembre 2021

Il presidente Musumeci e l’assessore Razza alla presentazione dell’Istituto clinico catanese. Il direttore scientifico Repici: “Il nostro obiettivo è che la ricerca e la clinica vadano insieme"


MISTERBIANCO (CT) – Centosettantotto posti letto (158 convenzionati con il Sistema sanitario nazionale e 20 a pagamento), sei sale operatorie, 400 professionisti, 100 milioni di euro d’investimenti, 59 isolatori sismici, 24mila metri quadrati di superficie dedicata all’area verde: sono numeri importanti quelli di Humanitas, l’istituto clinico catanese che a Misterbianco è oggi un punto di riferimento per la sanità in Sicilia e in Italia. Un’eccellenza non solo per le cure oncologiche, ma anche per la Neurochirurgia, l’Ortopedia e la Riabilitazione.


Istituto clinico catanese presentato ufficialmente

Humanitas istituto clinico catanese è stato presentato ufficialmente al territorio dopo il trasferimento avvenuto ad aprile dello scorso anno, in piena emergenza Covid. Alla presentazione sono intervenuti il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, il sindaco della Città metropolitana di Catania Salvo Pogliese e quello di Misterbianco Marco Corsaro.

continua
 

·
Registered
Joined
·
252 Posts

·
Registered
Joined
·
56,983 Posts
Peccato davvero (anche se sembra non sia ancora ufficiale).


Viene il dubbio se non ci sia lo zampino di Giorgetti.
 

·
non nobis domine
Joined
·
2,752 Posts
Peccato davvero (anche se sembra non sia ancora ufficiale).


Viene il dubbio se non ci sia lo zampino di Giorgetti.

Il fatto è che c'è di mezzo la Lombardia e quando si tratta di fare squadra loro sono sempre al top, come è successo per expo, olimpiadi assieme al Triveneto e tante altre cose ... ma non è un segreto il fatto che la maggior parte delle multinazionali estere scelgano Milano o in genere il suo hinterland, tutto si concentra per portare a termine l'obiettivo, forse in Sicilia non si è fatto abbastanza, anche perché poi una azienda americana perché dovrebbe avere remore a scegliere un territorio piuttosto che un altro, non si tratta mica della vecchia Fiat o dell'ex Ilva ...
 

·
Registered
Joined
·
56,983 Posts
Il fatto è che c'è di mezzo la Lombardia e quando si tratta di fare squadra loro sono sempre al top, come è successo per expo, olimpiadi assieme al Triveneto e tante altre cose ... ma non è un segreto il fatto che la maggior parte delle multinazionali estere scelgano Milano o in genere il suo hinterland, tutto si concentra per portare a termine l'obiettivo, forse in Sicilia non si è fatto abbastanza, anche perché poi una azienda americana perché dovrebbe avere remore a scegliere un territorio piuttosto che un altro, non si tratta mica della vecchia Fiat o dell'ex Ilva ...
Il bello è che poi senti o leggi dichiarazioni del tipo: "per il bene dell'Italia...." "l'interesse del Paese..."
 

·
Registered
Joined
·
2,311 Posts
La politica territoriale in Piemonte si è spesa bene per la scelta della location. Cosa che i nostri rappresentanti (e lo dico da sostenitore di Musumeci) non hanno fatto. Non so se a questo punto certe scelte vengono prese a tavolino a livello centrale, per compensare altro (ma dubito).

Ad ogni modo, attendiamo la decisione finale di Intel, da cui dipende tutto. Vorrei capire pure a cosa serve il patto di riservatezza se già viene fatto trapelare che la Sicilia si deve "stuiari u mussu".
 

·
Registered
Joined
·
252 Posts
Il fatto è che c'è di mezzo la Lombardia e quando si tratta di fare squadra loro sono sempre al top, come è successo per expo, olimpiadi assieme al Triveneto e tante altre cose ... ma non è un segreto il fatto che la maggior parte delle multinazionali estere scelgano Milano o in genere il suo hinterland, tutto si concentra per portare a termine l'obiettivo, forse in Sicilia non si è fatto abbastanza, anche perché poi una azienda americana perché dovrebbe avere remore a scegliere un territorio piuttosto che un altro, non si tratta mica della vecchia Fiat o dell'ex Ilva ...
Ok, ma la Sicilia non rientra neanche nella short list, francamente vuol dire che abbiamo fatto pena e che sopravvalutiamo un know how, quello dell'Etna Valley, certamente valido ma non più distintivo del centro sud.
 

·
non nobis domine
Joined
·
2,752 Posts
Speriamo non sia davvero ufficiale l'esclusione della Sicilia soprattutto per il comprensorio di Catania che ha tutto per poter essere la favorita e queste notizie lasciano l'amaro in bocca ... ma poi fa pensare il fatto che Musumeci a poco tempo dalle elezioni regionali non abbia portato a casa questo importante risultato con certezza, cosa che con ogni probabilità gli avrebbe valso e a buona ragione, la rielezione quasi sicura ... non sono solo posti di lavoro ma la riconferma di un territorio (Catania) che ha dimostrato con i fatti di non essere secondo a nessuno in questo settore che rappresenta il futuro della tecnologia e della società.
 

·
Registered
Joined
·
2,933 Posts
La scelta di Torino non deve sorprendere, considerando che nel breve medio termine il mercato dei chip e semiconduttori sarà orientato all'automotive.
Le automobili elettriche sono sostanzialmente dei computer con le ruote, dimenticatevi la mobilità a combustione di idrocarburi.
E la città dell'automobile e dell'automotive in Italia, non è Catania ma Torino.
Detto questo, la vera delusione deve essere che Catania non sia stata neppure inserita nella short list.
Non ci hanno cagato di striscio, aldilà di cosa millantavano i nostri politici.
 

·
Registered
Joined
·
2,933 Posts
Veramente è tutto da capire se sarà a Torino, forse in Piemonte ma non nelle aree ex mirafiori.
vedremo, ma anche se fosse in un'altra zona della regione, il baricentro delle attività porterà a Stellantis FCA
 

·
Registered
Joined
·
2,933 Posts
Ma di cosa ci stupiamo?!? La zona industriale è in condizioni pessime.. dopo le varie alluvioni di novembre, non è stato fatto niente.. non ho mai visto un operaio con un "manicola" per ripulire i canali.. parlano sempre di decine di milioni stanziati ma per cosa non lo sa nessuno
è tutto un complotto legaiolo per scippare alla Siciglia, pirla del Mediterraneo, la fabbrica Intel
 

·
Registered
Joined
·
56,983 Posts
29881 - 29900 of 29915 Posts
Top