Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 24 Posts

·
Registered
Joined
·
18,181 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Mi spiace per Paulus....
ma non è nemmeno la prima volta.


Di Luca positivo al Giro
Il ciclista abruzzese sarebbe stato trovato con tracce di Cera in due controlli del Giro del Centenario


BRESCIA, 22 luglio 2009 - Un'incredibile anticipazione è emersa oggi all'ora di pranzo dal Brixia Tour, la corsa bresciana iniziata oggi. Danilo Di Luca, secondo al Giro d'Italia del Centenario, sarebbe stato trovato positivo al Cera (l'Epo di terza generazione) in due controlli della corsa rosa: il 20 maggio dopo la tappa di Arenzano e il 28 maggio dopo quella di Benevento. I controlli sono stati effettuati dall'Uci nel laboratorio parigino di Chatenai-Malabry.

...molto bello...quel "incredibile"...come se fosse una novità...
 

·
life is a holiday
Joined
·
8,224 Posts
Che schifo che mi fa il ciclismo! Non c'è n'è uno che non sia dopato
 

·
European user
Joined
·
17,042 Posts
Veramente è proprio il contrario. Il ciclismo è l'unico sport in cui si fanno i controlli e infatti questi casi escono fuori, gli altri sport NO!
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
gli sta bene a di luca e a tutti quelli che lo tifano e che lo osannano.....
gli sta proprio bene....
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
Sia chiaro che non sono un suo tifoso. Ma perchè dici questo?
diluca.... eterna promessa... eterno incompiuto..... è del 1976 e sembra a sentire certa stampa e i suoi tifosi che sia sempre l'anno buono....
lo hanno gia beccato una volta..... e molti a incensarlo che non doveva fare la fine di pantani.... diu starle vicino.... lui che tiene alta la bandiera del ciclista piu a sud che ha vinto il giro...... tuttq queste storie strappalacrime che fanno tanto clamore in italia...... un po come le varie storielle di luigino hamilton.....
adesso ci ricasca.....
mi sembrano un po anche polli..... se finoa qualche anno fa il ciclismo era tutto dopato adesso dobbiamo ammettere cheè lo sport piu controllato... non credo esista sport dove la federazione internazionale possa ocntrollare i corridori in ogni parte del mondo in ogni momento dell'anno anche se sono in ferie o in preparazione.... e tac.... tutte li volte ne beccano qualcuno....
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,829 Posts
diluca.... eterna promessa... eterno incompiuto..... è del 1976 e sembra a sentire certa stampa e i suoi tifosi che sia sempre l'anno buono....
lo hanno gia beccato una volta..... e molti a incensarlo che non doveva fare la fine di pantani.... diu starle vicino.... lui che tiene alta la bandiera del ciclista piu a sud che ha vinto il giro...... tuttq queste storie strappalacrime che fanno tanto clamore in italia...... un po come le varie storielle di luigino hamilton.....
adesso ci ricasca.....
mi sembrano un po anche polli..... se finoa qualche anno fa il ciclismo era tutto dopato adesso dobbiamo ammettere cheè lo sport piu controllato... non credo esista sport dove la federazione internazionale possa ocntrollare i corridori in ogni parte del mondo in ogni momento dell'anno anche se sono in ferie o in preparazione.... e tac.... tutte li volte ne beccano qualcuno....
Al momento è il miglior ciclista italiano, altro che eterna promessa.

Ha vinto un Giro, è arrivato secondo in un altro giocandoselo all'ultimo secondo, la Freccia Vallone, la Liegi Bastogne Liegi, il Giro di Lombardia, è di gran lunga il più spettacolare ciclista italiano, l'unico capace di dire qualcosa sia in crono che, soprattutto, in salita.

Eterna promessa semmai è Cunego, che dopo aver vinto un Giro a 23 anni sembrava dovesse diventare Coppi, ed invece è mezzo sparito, troppo debole a cronometro.

Il doping?
Sono tutti dopati.
Sono dell'opinione che sia impossibile arrivare ad essere competitivo nel ciclismo senza essere dopati, nessun campione, buon ciclista o mediocre gregario che corre oggi è estraneo al sospetto di doping.
Senza doping a mio avviso non diventi manco professionista, in uno sport così faticoso.
Del resto pure ai tempi di Girardengo c'era la bomba, su cui ha ironizzato alla grande Fantozzi, solo che all'epoca la bomba era artigianale, chissà che zozzeria c'era dentro quell'intruglio, oggi è roba scientifica, roba seria.

Questo chiaramente non significa che tutti dopati tutti innocenti, semmai tutti colpevoli.

Per cui, mi spiace per Di Luca, ma dal momento che l'hanno beccato dovrà farsi il suo allegro periodo di squalifica, cazzi sua.
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
Sia chiaro che non sono un suo tifoso. Ma perchè dici questo?
Al momento è il miglior ciclista italiano, altro che eterna promessa.

Ha vinto un giro, è arrivato secondo in un altro giocandoselo all'ultimo secondo, è di gran lunga il più spettacolare ciclista italiano, l'unico capace di dire qualcosa sia in crono che, soprattutto, in salita.

Eterna promessa semmai è Cunego, che dopo aver vinto un Giro a 23 anni sembrava dovesse diventare Coppi, ed invece è mezzo sparito, troppo debole a cronometro.
intanto diluca lo hanno gia beccato dopato.... fosse per me dopato = radiato per sempre.....
 

·
Lo scimmione
Joined
·
1,795 Posts
Sono tutti dopati? Chi può dirlo?

Di certo, praticamente tutti i ciclisti di vertice degli ultimi 10 anni sono stati in qualche modo coinvolti in faccende di doping. Non tutti i gragari, invece.

E' allora è il doping a fare la differenza. Puo essere, però c'è da dire che i ciclisti che vincono fanno proprio per questo più controlli. E siamo al punto di partenza.

L'unica verità assoluta è che il ciclismo è DI GRAN LUNGA lo sport in cui il doping è più perseguito. Chiedere al "ginecologo" Fuentes, quello che "ottimizzava" la preparazione di gran parte dei ciclisti del gruppo e che nel 2006 ha dovuto giustificare la presenza di una quantità spropositata quantità di sangue trattato nei suoi laboratori spagnoli, angue contenuto in sacche classificate con i nomi dei cani di Basso, Ullrich, Botero e compagnia pedalante.
Ma anche di un cospicuo numero di tennisti e calciatori. Peccato che di quelli nessuno sia mai venuto a chiedere conto.

Il ciclismo è uno sport di dopati? Senz'altro, ma forse non più degli altri. Solo qua a volte li beccano.
 

·
Roma sud=Africa nord
Joined
·
425 Posts
Sono tutti dopati? Chi può dirlo?

Di certo, praticamente tutti i ciclisti di vertice degli ultimi 10 anni sono stati in qualche modo coinvolti in faccende di doping. Non tutti i gragari, invece.
Beh, insomma... Negli ultimi 10 anni i due più grandi campioni del ciclismo non sono mai stati coinvolti in nessuna vicenda (parlo di Amstrong e Bettini).
Per il resto quootone a Paulus e plauso a Nibali che sta reggendo alla grande al tour.
Poi lancio una provocazione che fu già di Moser: e se lo liberalizzassimo il doping?? (Non fate mia questa provocazione, sono solo curioso di sapere le vostre opinioni: quando Moser lo disse, una decina di anni fa, lo presero tutti per scemo..)
 

·
Registered
Joined
·
3,866 Posts
Al momento è il miglior ciclista italiano, altro che eterna promessa.

Ha vinto un Giro, è arrivato secondo in un altro giocandoselo all'ultimo secondo, la Freccia Vallone, la Liegi Bastogne Liegi, il Giro di Lombardia, è di gran lunga il più spettacolare ciclista italiano, l'unico capace di dire qualcosa sia in crono che, soprattutto, in salita.

Eterna promessa semmai è Cunego, che dopo aver vinto un Giro a 23 anni sembrava dovesse diventare Coppi, ed invece è mezzo sparito, troppo debole a cronometro.

Il doping?
Sono tutti dopati.
Sono dell'opinione che sia impossibile arrivare ad essere competitivo nel ciclismo senza essere dopati, nessun campione, buon ciclista o mediocre gregario che corre oggi è estraneo al sospetto di doping.
Senza doping a mio avviso non diventi manco professionista, in uno sport così faticoso.
Del resto pure ai tempi di Girardengo c'era la bomba, su cui ha ironizzato alla grande Fantozzi, solo che all'epoca la bomba era artigianale, chissà che zozzeria c'era dentro quell'intruglio, oggi è roba scientifica, roba seria.

Questo chiaramente non significa che tutti dopati tutti innocenti, semmai tutti colpevoli.

Per cui, mi spiace per Di Luca, ma dal momento che l'hanno beccato dovrà farsi il suo allegro periodo di squalifica, cazzi sua.
E' gia' la seconda volta che lo beccano...in base al regolamento, vista la recidiva, dovrebbero radiarlo...
P.S.: nel 2009 sono stati beccati Rebellin (argento a Pechino) e Di Luca...l'anno scorso Piepoli e quella faccia di bronzo di Ricco'...non e' che il "giro" c'e' pure qui in Italia e non solo in Spagna?
 

·
Registered
Joined
·
430 Posts
Che schifo che mi fa il ciclismo! Non c'è n'è uno che non sia dopato
Ma va a fare una tappa di 200 km con salite pazzesche,poi se ne riparla,non mi stupisce.
Lo sport in se può piacere,perchè non a caso è molto seguito.
Chi organizza dovrebbe fare un'attenta analisi e potrebbe dedurne che è chiaro che si dopino tutti.Dovrebbero iniziare ad abbassare i km.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Eterna promessa semmai è Cunego, che dopo aver vinto un Giro a 23 anni sembrava dovesse diventare Coppi, ed invece è mezzo sparito, troppo debole a cronometro.
Veramente semmai Cunego non regge nelle lunghe salite, proprio quelle in cui più servono sostanze come epo o pratiche come le emotrasfusioni, comunque, non è mio intenzione spiegarvi un rapporto di fiducia che si crea attraverso una conoscenza dettagliata dell'atleta e del personaggio, vi dico solo che se c'è uno che non è mai stato coinvolto in nessuno scandalo è proprio Cunego. Caso più unico che raro, che dovrebbe far pensare prima di criticarlo gratuitamente. Inoltre è uno dei promotori della campagna "i'm doping free", e le sue parole e i suoi comportamenti sul doping sono sempre stati molto netti, a differenza di Di Luca e altri che si lamentano sempre dei troppi controlli.

Che dire su Di Luca? E' uno di quei ciclisti che non davano nessuna affidabilità sul doping. Ha 33 anni, ha capito che non poteva più competere ad alti livelli, ha preso questa sostanza probabilmente dal medico Santuccione, che già frequentava nel 2007, conscio di correre un rischio ma con la convinzione che non sarebbe stato beccato. Il che vuol dire che esistono delle sostanze che mascherano il Cera e che chissà quanti altri lo prendono.
Di Luca è solo uno delle tante mele marce, massimamente detestabile per la sua arroganza e spavalderia, non può dire di avere fatto una "ragazzata", un atleta di 30 anni già indagato per doping se viene beccato di nuovo non può dire "ho sbagliato", va radiato a vita, aveva tutti i mezzi per capire la situazione. Il problema è che doparsi conviene. Basti vedere che fine sta facendo Cunego con la sua bella campagna "doping free"..al Giro d'Italia, dopo aver detto che le classifiche poi vengono sempre riscritte, ci mancava poco che gli altri atleti lo buttassero in un fosso:eek:hno:
Conviene doparsi, tanto se vieni beccato dopo due anni torni e reciti il ruolo del campione pentito, vedansi Basso e (next year) Riccò.
 

·
European user
Joined
·
17,042 Posts
^^
Basso non si è mai dopato, è stato squalificato perchè ha cercato di fare trasfusioni di sangue.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Sì lo so è che alla luce del Giro 2006 penso che fosse qualcosa di più che un tentativo, e le trasfusioni sono doping al 100%. La vicenda non ha fatto chiarezza per niente, visto che lui è andato avanti a negare per un anno ("no no Birillo non sono io") e poi tutto d'un tratto ha ammesso ("Birillo sono io!") e si è scontato la sua squalifica senza collaborare minimamente con la giusitizia (poteva farci capire chi altri nella sua squadra lo faceva, qual era il ruolo dei direttori sportivi, ecc ecc). Un comportamento tutt'altro che esemplare, visto che magari era utile sapere se gente come Frank Schleck o Sastre (che ora fanno sconquassi nei grandi giri) erano nelle stesse situazioni. Ah, Schleck lo era di certo ("l'amico di Birillo") ma la giustizia belga lo ha assolto per motivi ridicoli.
Come deto, doparsi conviene, finchè si fa come Basso.
 

·
Bob The Builder
Joined
·
6,961 Posts
a differenza di Di Luca e altri che si lamentano sempre dei troppi controlli.

Che dire su Di Luca? E' uno di quei ciclisti che non davano nessuna affidabilità sul doping. Ha 33 anni, ha capito che non poteva più competere ad alti livelli, ha preso questa sostanza probabilmente dal medico Santuccione, che già frequentava nel 2007, conscio di correre un rischio ma con la convinzione che non sarebbe stato beccato. Il che vuol dire che esistono delle sostanze che mascherano il Cera e che chissà quanti altri lo prendono.
Di Luca è solo uno delle tante mele marce, massimamente detestabile per la sua arroganza e spavalderia, non può dire di avere fatto una "ragazzata", un atleta di 30 anni già indagato per doping se viene beccato di nuovo non può dire "ho sbagliato", va radiato a vita, aveva tutti i mezzi per capire la situazione.
quoto tutto

di luca è il classico che si porta dietro al storiella strappalacrime allora si sente il guerriero contro il mondo intero.....
 

·
Registered
Joined
·
430 Posts
Di Luca è il classico Capirossi delle bici.E' considerato bravo ... molto,e non riesce mai a vincere niente.
Cunego ha vinto il Giro e qualche giro di Lombardia.Non vince...non si dopa!
 
1 - 20 of 24 Posts
Top