SkyscraperCity banner
1 - 20 of 252 Posts

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Serviva un 3d per tutte le nostizie e discussioni sportive generiche, magari si manufestazioni minori per cui non varebbe la pena un 3d apposito---
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Cominciamo con questa notizia:

Plovdiv - Il Congresso della federscherma europea (Cee) riunito a Plovdiv, in Bulgaria, ha ufficializzato le sedi delle prossime edizioni degli Europei: nel 2010 si svolgeranno a Lipsia, nel 2011 a Sheffield e nel 2012 a Legnano.
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #3 ·
si sono svolti lo scorso mese i WORLD GAMES a Taiwan. Raccolgono un bel gruppone di sport non olimpici.

Italia seconda nel medagliere, dietro alla Russia e davanti alla Cina
 

·
Banned
Joined
·
11,431 Posts
Copenhagen, pronti per il World Outgames 2009
Pubblicato da Gigio in GayWave.it
Venerdì, 24 Luglio 2009.

Con un numero inferiore a 2500 partecipanti, il minimo che gli organizzatori avrebbero sperato di raggiungere, inizierà l’attesissimo evento “World Outgames” a Copenhagen, nonostante la crisi economica mondiale.

Infatti, la crisi economica ha gravato molto sulla realizzazione di questo evento, che durerà otto giorni da domani sera, sabato 25 luglio 2009. Ora si spera che anche Madre natura dia il suo contributo, nel caso dovesse piovere durante la manifestazione.
L’evento sportivo e culturale è stato organizzato dall’Associazione Gay and Lesbian International Sport.


La cerimonia sarà una celebrazione dei talenti e contributi di persone lgbt provenienti da ogni parte del mondo.
È stata realizzata una passerella sulla quale sfileranno domani sera 100 paesi rappresentanti.
Parteciperà all’evento anche il sindaco della città Ritt Bjerregaard.

Il World Outgames LGBT è l’evento più grande del 2009 tra le tante manifestazioni sportive che durante quest’anno hanno avuto luogo a Copenhagen.

IL VIDEO UFFICIALE:

La cerimonia d’inaugurazione di questo evento si è svolta nel 2006 a Montreal, rivelatasi un disastro finanziario per il comitato di organizzazione locale, registrando oltre 5 milioni di dollari in debiti. All’evento parteciparano 10248 atleti e circa 5000 volontari. Il più grande evento tenutosi a Montreal. Alla fine dell’evento venne firmata la Dichiarazione di Montreal per i diritti delle persone LGBT, poi presentata all’ONU.

Si spera che questa catastrofe, in un periodo nero per l’economia internazionale, non si ripeta.
La manifestazione è divisa in tre parti, prevede una conferenza sui diritti umani, importanti programmi culturali e una competizione sportiva che va dal basket, pallavolo al nuoto. Questa visione tridimensionale permette di esprimersi attraverso il cuore, la mente e il corpo. Un evento che permetterà di rendere orgogliose le persone lgbt di essere tali.

Il titolo della manifestazione è “Love of freedom, freedom to love“. L’evento, infatti, ha lo scopo di sensibilizzare in merito al tema dei diritti umani e dell’omofobia. Tra gli ospiti della manifestazione si presenteranno l’ex sindaco transgender di Carterton, Georgina Beyer, il regista gay musulmano Parvez Sharma, la senatrice colombiana Piedad Codoba.

I partecipanti, la maggior parte apertamente lgbt e due terzi maschi, provengono da tutto il mondo dagli Stati Uniti, Washington, New York, California, dalla Danimarca, Germania ed anche dal Medio Oriente.
La conferenza sui diritti umani durerà tre giorni, dal 27 al 29 luglio, con circa 1000 delegati da tutto il mondo, si svolgerà presso il nuovo centro Danish Broadcasting Corporation e la nuova Università. Ci saranno laboratori e 10 convegni tenuti da rappresentanti provenienti da oltre 70 paesi, che riguardano temi che si riferiscono ai diritti umani: Cultura e media, Sanità, Istruzione, Famiglia.

Sono state organizzate mostre, spettacoli e concerti per l’intera settimana. Ad esempio, “La storia dell’Omosessualità a Copenhagen” presso il museo di Copenhagen. In occasione di questo evento, in sei città come Tel Aviv e Città del Messico, si parteciperà all’evento in Outcities, per mostrare in diretta il meglio di questo evento.

Per quanto riguarda la manifestazione sportiva si svolgeranno circa trenta discipline sportive, il nuoto, basket, pallavolo. Il nuoto sarà il più grande spettacolo sportivo organizzato dall’associazione International Gay and Lesbian Aquatics (IGLA).

Un evento importante che ospita persone da tutto il mondo, una settimana per vivere, soprattutto per quelle persone provenienti da quei paesi in cui amare qualcuno dello stesso sesso può portare alla reclusione e alla pena di morte, come succede in Pakistan.
 

·
Banned
Joined
·
11,998 Posts
Sport, campionati mondiali di ciclismo 2012, presidente Burlando: <Abbiamo le carte in regola per riuscire a ottenerli>

<Abbiamo fatto un lunghissimo lavoro, abbiamo studiato tutte le soluzioni ed ora mi sento di dire che abbiamo le carte in regola per potercela fare>.
Il Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, ha così commentato, nel corso della conferenza stampa in occasione del secondo sopralluogo dei commissari dell'Unione Ciclistica Internazionale in città, la possibilità che Genova possa essere candidata come sede dei campionati mondiali di ciclismo su strada 2012, che verranno assegnati ufficialmente a settembre.
<Noi ci crediamo - ha aggiunto - e faremo il possibile per ottenere questa grande opportunità. L'operazione ha costi molto rilevanti, ma l'effetto turistico che se ne avrebbe sarebbe di enorme valore per la nostra città>.
<La nostra è una candidatura forte dal punto di vista tecnico - ha detto l'assessore allo Sport della Regione Liguria, Fabio Morchio - abbiamo studiato, con la consulenza gratuita di amici sportivi, delle Istituzioni, del Coni, un percorso tutto interno alla città molto interessante che permetterà di vedere tutte le bellezze di Genova cercando di limitare al massimo i disagi>.
La concorrenza è forte, come ha spiegato l'ex campione del mondo Vittorio Adorni, consulente del Comitato Promotore: <In lizza ci sono l'Olanda con la regione del Linburgo, il Belgio con le Fiandre e la città russa di Soci sul Mar Nero, che già avrà le Olimpiadi invernali 2014. Ci sarà da combattere>.
L'assegnazione dei campionati mondiali 2012, che si svolgerà dal 16 al 23 settembre, avverrà a Mendrisio, Svizzera, a settembre in occasione dei "mondiali 2009". La città vincitrice dovrà pagare un ticket di 4,5 milioni di euro.
Il percorso studiato prevede un circuito di 17,5 km. da percorrere più volte con partenza da via L.Cadorna, via XX Settembre, piazza De Ferrari, piazza Corvetto, piazza Manin, Via Cabella e poi circonvallazione a monte, via Gramsci, Porto Antico, via S.Lorenzo, piazza De Ferrari, via Dante, via Fieschi, Foce, Via F.Pozzo, Albaro, Boccadasse, corso Italia, corso Buenos Aires e arrivo in via L.Cadorna.
Nel pomeriggio i commissari U.C.I., Marc Cravelon e Philippe Chevalier, hanno effettuato i sopralluoghi sul percorso previsto e preso in esame l'organizzazione globale dell'evento.
 

·
Dietrich von Welschbern
Joined
·
7,328 Posts
Come l'altimetria del percorso proposto? Comunque effettivamente avversari di tutto rispetto
 

·
Registered
Joined
·
5,893 Posts
Nel 2012 campionati mondiali juniores di sci alpino a Roccaraso (AQ).

Pur trattandosi di juniores è un'evento importante, in quanto è la prima manifestazione di rilevanza mondiale di sci sull'appennino, e potrebbe essere il prodromo all'ingresso nel calendario di coppa del mondo.
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,787 Posts
SCHERMA: ITALIA IN CORSA PER I MONDIALI 2011

L'Italia e la Sicilia in particolare, in questi giorni, sono al centro del mondo della scherma internazionale. Il 21 e 22 novembre è infatti in programma a Palermo il Congresso mondiale della Federation internationale d'escrime, in concomitanza con il Trofeo Internazionale di sciabola "Memorial Wladimiro Calarese", in scena al Teatro Politeama con la partecipazione di 8 degli attuali migliori sciabolatori al mondo. Domenica 22 novembre, nel corso del Congresso Mondiale della Fie, i rappresentanti delle 134 federazioni nazionali sceglieranno la città sede dei Mondiali 2011: una corsa a tre nella quale Catania sarà la candidatura italiana a sfidare Budapest (Ungheria) e Tianjin (Cina).

Repubblica.it
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,787 Posts
^^

BUONISSIME NUOVE:

Tornano in Italia i Mondiali di Scherma

La rassegna iridata torna in Italia dopo le edizioni del 1929 a Napoli, del 1955 e 1982 a Roma, del 1961 e 2006 a Torino.



Catania organizzerà in Mondiali di scherma del 2011. Lo ha deciso il Congresso della Federazione internazionale (Fie) riunito a Palermo. Nella prima tornata di voti, i delegati hanno attribuito 55 voti a Catania, 42 a Budapest e 13 a Tianjin. Nel ballottaggio, Catania ha battuto Budapest 62-52.

«È un onore per la scherma italiana poter ospitare questi Mondiali», ha detto il presidente della Federscherma (Fis), Giorgio Scarso. «È nella nostra responsabilità di far bene e di offrire al mondo non solamente una gara sportiva di elevato livello, ma un evento che sarà impresso per sempre nella mente dei partecipanti», ha aggiunto.

La rassegna iridata torna in Italia dopo le edizioni del 1929 a Napoli, del 1955 e 1982 a Roma, del 1961 e 2006 a Torino. «Aver vinto questa votazione è un fatto importantissimo per Catania e per noi, in questo momento. Questa vittoria ha un enorme significato per la Federazione Italiana Scherma ed i suoi rappresentanti, sia all’interno del nostro movimento sia all’esterno», ha detto Lioniero Del Maschio, presidente della Confederazione Mediterranea.

«È stato un successo che fino a qualche anno fa non sarebbe stato pensabile. Portare i Mondiali di scherma nell’anno pre-olimpico in Italia è una cosa stupenda. Ce l’ha fatta un grandissimo Comitato organizzatore, con grande professionalità, capacità ed entusiasmo», ha aggiunto Andrea Cipressa, vicepresidente della Fis.

La Stampa

:banana:
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #10 ·
molto bene complimenti a catania
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #11 ·
Roma, 17:52
VOLLEY, FIPAV: ITALIA ORGANIZZERA' MONDIALI DONNE 2014
Sarà l'Italia ad organizzare i Mondiali di volley femminile del 2014. Lo ha annunciato in una nota la Federazione italiana. "Il Presidente federale Carlo Magri rientra domani dal Giappone, dove ha partecipato alla cerimonia di sorteggio del Mondiale femminile, con un grande risultato diplomatico: l'Italia organizzerà il Campionato del Mondo femminile 2014, lo ha stabilito il Board della Federazione Internazionale riunitosi a Tokyo - spiega la Federvolley nel comunicato -. L'assegnazione verrà ufficializzata dalla FIVB nei prossimi giorni. Questo ennesimo riconoscimento di qualità organizzativa che riceve la pallavolo italiana completa un eccezionale programma che già prevede nella penisola, nell'autunno 2010, la disputa del Campionato del Mondo maschile e, nell'estate del 2011 nel Foro Italico di Roma, quella dei Mondiali maschili e femminili di beach volley".
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #12 ·
Mondiale Pallavolo Femminile 2010 - Giappone

TOKYO (Giappone), 24 novembre 2009 - L'Italia di Massimo Barbolini troverà il Brasile campione olimpico già nel primo turno del Mondiale giapponese del prossimo anno (dal 29 ottobre al 14 novembre). A Tokyo sono stati effetuati i sorteggi della manifestazione iridata del 2010. La formula prevede che le 24 squadre siano divise in 4 gironi da 6 (l'Italia gioca ad Hamamatsu con Brasile, Olanda, Kenya, Porto Rico, Repubblica Ceca). Le prime 4 classificate di ogni gruppo verranno poi inserite in due gironi da 8, nei quali le squadre si porteranno dietro i risultati della prima fase (l'Italia se si qualifica incrocerà il girone C, quello con Cuba e Usa). Le prime due classificate del secondo girone si qualificano per le semifinali incrociate. Rispetto all'edizione del 2006 l'Italia è stata inserita in un girone molto più duro (nella prima fase incontrà Olanda, Brasile, Cuba e Usa, verosimilmente), ma questo sembra essere apprezzato dal c.t. e dalle azzurre che preferiscono affrontare le squadre più temibili all'inizio, piuttosto che un calendario più morbido.

Gruppo A (Tokyo) - Giappone, Serbia, Polonia, Perù, Algeria Costa Rica.

Gruppo B (Hamamatsu) - Brasile, Italia, Olanda, Kenya, Porto Rico, Repubblica Ceca.

Gruppo C (Matsumoto) - Stati Uniti, Cuba, Germania, Kazakhistan, Thailandia, Croazia.

Gruppo D (Osaka) - Cina, Russia, Corea del Sud, Repubblica Dominicana, Turchia, Canada.
che botta...!!!!
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,787 Posts
KUNG FU: L'ITALIA SI CANDIDA PER FINALE MONDIALI 2011

Il presidente della Provincia Regionale di Catania, Giuseppe Castiglione, ha avanzato la candidatura di Catania per la finale della 12ma edizione dei campionati mondiali di Kung fu in programma nell'autunno del 2011. Lo ha annunciato lo stesso Castiglione incontrando stamane nel Centro direzionale Nuovaluce una delegazione di tecnici sportivi provenienti da Taiwan in vista del "12th World Kuoshu Championship", i campionati mondiali di Kung fu che si tengono ogni quattro anni. "Sarà una dura competizione con gli altri Paesi, Stati Uniti d'America e Canada - ha detto il presidente della Provincia - ma puntiamo, oltre che sulle alle bellezze uniche del nostro territorio, sulla straordinaria capacità organizzativa della Provincia Regionale, che, attraverso l'Etna Convention Bureau sta già lavorando al supporto logistico per accogliere i mondiali di scherma".

Fonte: La Repubblica




molto bene complimenti a catania
Qui trovi il link al video che è stato proiettato il giorno in cui sono stati assegnati i Mondiali per la presentazione della candidatura: http://www.siciliascherma.it/
 

·
Banned
Joined
·
386 Posts
PESCARA - “Pescara diventerà il luogo privilegiato che, nei prossimi tre anni, andrà a ospitare eventi sportivi di rilevanza internazionale, sfruttando anche la risorsa naturale rappresentata dalla nostra spiaggia, in vista della candidatura a Città Europea dello Sport 2012. Pensiamo ai campionati mondiali di Beach Rugby, ma anche ad altre discipline innovative. E’ quanto emerso stamane nel corso del Consiglio Nazionale del Coni prima e della riunione privata poi con il Presidente Petrucci, il vicepresidente del Cio Pescante e i presidenti di alcune delle maggiori Federazioni sportive italiane. La stima e il credito conquistati dalla nostra città in occasione della scorsa edizione dei Giochi del Mediterraneo ci permetteranno di dare una chiara vocazione al nostro territorio”. Lo ha detto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia che stamane è stato invitato, come ospite d’eccezione, a prendere parte ai lavori del Consiglio Nazionale del Coni, svoltisi nel Salone d’Onore, al Foro Italico, a Roma, alla presenza di oltre 100 rappresentanti dello sport italiano. E per l’occasione il Presidente Petrucci ha anche consegnato un riconoscimento ufficiale al sindaco Albore Mascia, un’onorificenza “a riconoscenza del lavoro e dell’impegno profusi per l’organizzazione e lo svolgimento dei Giochi del Mediterraneo 2009, che Pescara ha ospitato degnamente”.



“Sono orgoglioso di tale premio – ha commentato il sindaco Albore Mascia – che ci aprirà concretamente la strada verso un futuro di grandi eventi sportivi di livello internazionale da svolgere a Pescara, una città che ha dimostrato di avere potenzialità, capacità e risorse, umane e organizzative, per competere con i maggiori centri urbani d’Italia. Lo abbiamo dimostrato nel corso dei Giochi, grazie anche all’intenso lavoro di programmazione svolto dal Commissario Mario Pescante, oggi vicepresidente del Comitato Olimpico Internazionale, gestendo migliaia di atleti, di visitatori, decine di eventi per quella che è stata un’edizione record dei Giochi sotto tutti i punti di vista”. Subito dopo le premiazioni, il sindaco Albore Mascia ha preso parte all’incontro con il Presidente del Coni Petrucci, il vicepresidente del Cio Pescante, il Presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi, il Presidente della Federazione Italiana Badminton Alberto Miglietta, il Presidente della Federazione italiana Pallavolo Carlo Magri, il Presidente della Federazione italiana Atletica leggera Franco Arese, il Presidente della Federazione Italiana Rugby Giancarlo Dondi, e, infine, il Presidente della Federazione italiana Nuoto Paolo Barelli. “Nel corso dell’incontro – ha spiegato il sindaco Albore Mascia – il Presidente Petrucci ha posto il tema della programmazione dei maggiori appuntamenti sportivi previsti per il triennio 2010, 2011 e 2012 che dovranno vedere protagonista Pescara in vista della candidatura al titolo di Città Europea dello Sport 2012. L’obiettivo è quello di portare nel capoluogo adriatico alcuni dei più grandi eventi, utilizzando nel modo migliore anche la nostra spiaggia, che, ad esempio, ci potrà consentire di ospitare alcune discipline emergenti come il Beach Rugby solo per citare un esempio, iniziative che metteranno alla prova, testeranno le nostre capacità. L’amministrazione comunale potrà partecipare a tale programmazione grazie al grande successo riscosso dai Giochi che ormai hanno reso Pescara una città simbolo di pace anche presso le Nazioni Unite, come ha sottolineato lo stesso onorevole [/COLOR]Pescante, per essere riuscita a realizzare, attraverso lo sport, l’unione tra popoli divisi da sempre da lotte intestine. La riunione odierna, ovviamente, sarà seguita da una serie di sopralluoghi sul posto per verificare quali attività verranno dirottate sul nostro territorio

Sembra una bagianata invece è una cosa serissima,introiti turismo,competizioni internazionali...finalmente questa città dopo gli investimenti e la rinascita si sta creando un pò di visibilità.:banana::banana:
 

·
melior de cinere surgo
Joined
·
6,787 Posts
Mondiali di Scherma Italia 2011

Il video proiettato alla giuria il giorno dell'assegnazione che ha visto il nostro paese aggiudicarsi la manifestazione, battendo Cina e Ungheria:

 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #17 ·
Trentino 2017 – Candidatura per le Universiadi Invernali

L'Universiade, o Olimpiade Universitaria, è una manifestazione sportiva multidisciplinare corrispondente ai Giochi olimpici (sia invernali che estivi); il suo svolgimento è biennale; vi partecipano studenti iscritti a tutte le università del mondo.
Il nome "Universiade" racchiude i tre significati di sport, università e universalità.
L'Universiade è organizzata dalla Federazione Internazionale Sport Universitari (FISU).
Varie edizioni di campionati sportivi universitari furono organizzate fin dal 1923, ma l'Universiade vera e propria fu ideata e organizzata dal dirigente sportivo Primo Nebiolo. La prima edizione si sarebbe dovuta tenere a Roma, sede dell'Olimpiade del 1960, ma gli impianti non erano pronti, e la manifestazione si tenne nel 1959 a Torino, che aveva già costruito gli impianti necessari per festeggiare il centenario dell'Unità d'Italia nel 1961 e vedeva nella manifestazione la possibilità di compiere una "prova generale". Con l'occasione venne creata la bandiera con la "U" circondata da stelle e venne adottato come inno il "Gaudeamus igitur".
Da quel momento in poi, la FISU organizzò regolarmente i giochi mondiali universitari, con una partecipazione crescente di nazioni e di atleti: all'Universiade estiva del 2005, in Turchia, 7800 atleti.
La XXIV Universiade invernale si è svolta nel gennaio 2009 a Harbin (Cina). Le gare si sono tenute sia nel capoluogo sia nelle vicine località sciistiche.
La XXV Universiade estiva si è tenuta invece a Belgrado, in Serbia, nell’agosto del 2009.
Le prossime edizioni saranno nel 2011 Erzurum (Turchia), nel 2013 Maribor (Slovenia), nel 2015 Granada (Spagna).Le Universiadi invernali organizzano competizioni in 8 sport obbligatori: Biathlon, Sci nordico (composto da Combinata nordica, Salto con gli sci e Sci di fondo), Curling, Hockey su ghiaccio, Pattinaggio di figura, Pattinaggio di velocità, Sci alpino, Snowboard. Possono poi essere proposti fino a tre sport opzionali. Il record di partecipazioni per numero di atleti spetta all'edizione di Torino 2007 (2'511 atleti) e per nazioni a Innsbruck 2005 (50 Paesi).
Quindi le Universiadi invernali vedono più di 2.500 atleti coinvolti, provenienti da 50 Paesi, 73 titoli di 11 discipline. Ad essi si aggiungono un migliaio di persone tra tecnici, dirigenti e accompagnatori, 600 giornalisti accreditati e 3.000 volontari. La squadra italiana è composta da 120 atleti, di cui una buona parte partecipanti anche ai Giochi Olimpici.
Queste Olimpiadi in miniatura costano 10-15 milioni: una parte sono il budget approvato dal Comitato Organizzatore, e il rimanente sono investimenti effettuati dalle istituzioni locali – Provincia e Comuni – e un’ultima parte sono fondi destinati alle iniziative collaterali all’evento. E’ chiaro che se nel progetto Universiadi volessimo inserire lo sviluppo della mobilità alternativa (Metroland) allora il budget di quest’ultimo progetto andrebbe a sommarsi a quello della parte sportiva relativo alle Universiadi.
La manifestazione, che si svolgerà nel prossimo decennio, dovrà fare i conti con tutte le modalità necessarie per renderla quanto più possibile compatibile con l’ambiente naturale.
Sarà ad esempio l’occasione per realizzare/adeguare impianti e strutture sportive alle certificazioni internazionali (ISO 14001 ed altre ed alla registrazione EMAS). Sarà l’occasione per utilizzare prodotti, comprese le forniture agro-alimentari, che dovranno seguire i criteri della filiera corta e dei “Km 0”, anche per valorizzare i prodotti locali. L’energia impiegata dovrà essere assicurata, in via prevalente, da fonti rinnovabili. Gli spostamenti degli atleti, degli accompagnatori e degli spettatori dovranno essere prevalentemente assicurati con i mezzi pubblici/collettivi. L’intera manifestazione andrà progettata e gestita secondo i principi ed i criteri “zero-waste” e “zero CO2”, adottando tutte le più moderne pratiche e tecnologie per ridurre la produzione di rifiuti, favorendo il loro completo riciclo e per ridurre, ovvero compensare, tutte le emissioni climalteranti prodotte, fin dai primi momenti di pianificazione e promozione dell’iniziativa.
Le “Universiadi delle Dolomiti” dovranno dunque essere “amiche del clima e dell’ambiente” e costituire un esempio concreto, un manifesto di come un territorio vuole promuovere il proprio patrimonio senza alterare le caratteristiche e senza generare nuovi impatti irreversibili.
L’intera manifestazione andrà quindi progettata e gestita secondo i criteri della sostenibilità economica e sociale, evitando spese e investimenti inutili/occasionali, favorendo i il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini nelle diverse fasi decisionale, anche al fine di massimizzare a favore delle comunità e degli operatori turistici ed economici locali le oggettive ricadute di carattere economico, per una reale occasione di crescita complessiva del “sistema-Trentino”. Per le Universiadi di Torino 2007: le immagini sono state diffuse su 400 canali del globo. La Rai ha prodotto la cerimonia di apertura, e trasmesso 34 ore di diretta su Rai Sport Satellite e garantito finestre in chiaro su Rai Tre. Sono state 23 le ore di diretta in nel palinsesto di Eurosport, e sui canali principali dei 50 Paesi partecipanti.
Il processo di candidatura sarà avviato presumibilmente in primavera 2010 con l'invio della lettera d'invito alla partecipazione al processo di candidatura per l'edizione 2017 delle Universiadi, a tutte le federazioni associate alla FISU da parte del presidente.
Il processo di candidatura seguirà le seguenti tappe:
- Apertura del processo di candidatura
- Periodo per l'invio della lettera di interesse alla FISU da parte delle federazioni interessate
- La FISU invia alle città interessate le condizioni di candidatura
- Termine ultimo per l'invio del dossier di candidatura e per il pagamento degli oneri di candidatura. Chiusura della prima fase del processo
- Valutazione del dossier e visite alle città candidate da parte della commissione di valutazione- Redazione del rapporto finale di valutazione
- Presentazione del report al Comitato Esecutivo FISU. Presentazione delle città candidate
- Presumibilmente primavera 2011 elezione città organizzatrice e pagamento degli oneri di assegnazione.

Perché le Universiadi in Trentino? Le Universiadi Invernali sarebbero il primo importantissimo appuntamento per tutto il Sistema Universitario Trentino, e per la promozione di Trento e del Trentino come destinazione ideale per i giovani. Sarebbe un’opportunità unica per proporre un ampio programma di promozione del territorio Trentino anche all’estero. Tra queste iniziative potrebbero esserci: un roadshow internazionale che tocchi numerose città europee come Innsbruck, Lubjiana, Zagabria, Cracovia, Praga, Monaco, Berlino, Bruxelles, Parigi, Stoccolma, Barcellona. Dopo le Olimpiadi, le Universiadi sono il più grande evento sportivo al mondo.
Per il Trentino sarebbe la prima volta che un evento coaguli tutti i territori provinciali con le loro strutture ed eccellenze organizzative. Fino ad ora abbiamo sempre ospitato rassegne nazionali e mondiali nelle singole vallate o località, ora mettiamo in rete tutto il Trentino.
Le Universiadi sarebbero l’occasione per utilizzare gli impianti sportivi “mondiali” e per avere l’attenzione mondiale della stampa e di tanti giovani studenti che diventeranno professionisti del futuro e quindi un target turistico importante.
Dopo le Universiadi del 2007 Torino ha decuplicato gli studenti stranieri iscritti nelle loro università. Sarebbe inoltre l’occasione di mettere in rete strutture e valli altrimenti non coordinate tra loro, favorendo la realizzazione di un “sistema Trentino” compiuto.

Tutto ciò premesso
il Consiglio della Provincia autonoma di Trento impegna la Giunta provinciale
a sostenere la candidatura del Trentino per le Universiadi invernali del 2017;
a predisporre in tempi rapidi un tavolo di lavoro informale che coinvolga CUS Trento, CUSI, Opera Universitaria, Università degli Studi di Trento, Assessorato allo Sport, Assessorato al Turismo, Assessorato ai Trasporti, Trentino s.p.a., FISI, Enit, Comune di Trento, ed altri soggetti interessati;
ad elaborare insieme ai soggetti interessati un progetto che porti nella primavera 2010 la candidatura del Trentino per l’Universiade invernale 2017.
a rendere il progetto quanto più possibile compatibile con l'ambiente naturale come in premessa;
a sfruttare e a mettere in rete le strutture esistenti;
a prevedere a bilancio il budget necessario per sostenere la candidatura.
 

·
Registered
Joined
·
6,513 Posts
Discussion Starter · #18 ·
^^ e a questo proposito:

Elezioni CONI Firenze


FIRENZE, 8 aprile 2009 - 50 anni, laureato in Giurisprudenza, dieci anni da assessore allo sport del Comune di Firenze, incarico che lascerà con le elezioni di giugno: in poche parole questo è l’identikit di Eugenio Giani, neo-presidente del CONI provinciale fiorentino. Proveniente sportivamente dall’atletica leggera, Giani ha vinto la concorrenza di Roberto Bellocci, insegnate di educazione fisica nonché direttore dello staff tecnico provinciale fiorentino del CONI per i passati otto anni, con 30 voti contro 18.
“Provo una grande soddisfazione per il risultato ottenuto e ringrazio tutti gli intervenuti all’assemblea” ha dichiarato Giani al termine dell’assemblea elettiva; proseguendo, “il presidente del Coni Nazionale Petrucci, nel suo discorso di tre giorni fa, al momento della sua rielezione ha detto che metterà tutto il suo impegno nel convincere le federazioni che non lo hanno sostenuto. Io miro a fare lo stesso”.

Un programma ambizioso quello di Giani, che ha come obiettivo primario quello di riportare Firenze ad essere una città da sport di serie A, citando a tal proposito la candidatura per ospitare i mondiali di ciclismo su strada nel 2013 e, soprattutto, l’intenzione di portare nella città del giglio le Universiadi del 2017.

Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa FIC Toscana -

Tale Giani si è presentato alle primarie PD in provincia di Firenze


Io penso di rappresentare proprio per questo qualcosa di nuovo. Posso portare ad armonizzare a livello regionale il dibattito che nella città e nella sua provincia si svolge sui temi dell’Alta Velocità e della Tranvia, di una possibile nuova tangenziale e dell’aeroporto, della gestione locale dei musei e dell’obiettivo di tenere a Firenze le Universiadi del 2017, della Cittadella Viola e la valorizzazione delle Tradizioni Popolari, e la cognizione di causa di chi li ha vissuti sulla propria pelle come Amministratore Comunale della città di Firenze.
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,387 Posts
FRASCATI IN LIZZA PER LE PUTTANIADI DEL 2017.

ZAGAROLO IN CORSA PER LE SPERPERIADI DEL 2049.

Povero danaro pubblico :eek:hno:
 

·
Banned
Joined
·
11,998 Posts
SCI: MONDIALI 2015, CANDIDATURA CORTINA PRESENTATA A ZURIGO

Cortina d'Ampezzo, 23 set. - (Adnkronos) - Una giornata di grande soddisfazione quella di oggi, per la delegazione che questa mattina a Zurigo ha presentato la candidatura di Cortina ai Campionati del Mondo FIS di Sci Alpino 2015. "Dopo tanto lavoro preparatorio, siamo entrati veramente nel vivo. E da questo punto in avanti tutte le energie saranno dedicate all'elaborazione del programma operativo", spiega il Sindaco di Cortina d'Ampezzo Andrea Franceschi da Zurigo. Con lui, il Presidente FISI Giovanni Morzenti, l'Assessore al Turismo della Provincia di Belluno Matteo Toscani, Martin Schnitzer (Direttore Generale del Comitato Promotore della Candidatura 2015), Nicola Colli (Segretario Generale del Comitato), Adolfo Menardi (Direttore di Gara, Coppa del Mondo) e Francesco Ghedina (Coppa del Mondo, Team Cortina 2015).

A loro l'onere e l'onore di presentare Cortina d'Ampezzo come location ideale per un evento come i Mondiali di Sci Alpino, per il suo essere meta turistica storica e conosciuta in tutto il mondo, da sempre vocata a ospitare avvenimenti sportivi di portata internazionale. Martin Schnitzer, Nicola Colli, Adolfo Menardi e Francesco Ghedina hanno illustrato ai tecnici della Federazione Internazionale i contenuti del Candidature Questionnaire, il ricco dossier inviato il 1 settembre. La presentazione si e' concentrata soprattutto sugli aspetti logistici, sul sistema dei trasporti, della sanita' e della sicurezza. Ampio spazio e' stato dato agli aspetti tecnici che prevedono la costruzione di due zone di arrivo (zona arrivo Rumerlo e zona arrivo Col Druscie') e all'aspetto promozione e marketing, due elementi fondamentali su cui si concentrera' il lavoro del Comitato nelle prossime settimane.

Ottimo il primo feedback raccolto dalla Fis: "Abbiamo respirato un'atmosfera favorevole, molto costruttiva e professionale", sottolinea Nicola Colli. "La FISI promuove la candidatura di Cortina: l'obiettivo e' quello di favorire la promozione di Cortina e dell'Italia in generale, per accrescere il ruolo che il nostro paese puo' rivestire all'interno del 'mondo sci'", ha dichiarato Giovanni Morzenti, Presidente FISI.
 
1 - 20 of 252 Posts
Top