SkyscraperCity banner
1 - 5 of 5 Posts

·
Милан ミ&#1252
Joined
·
824 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Ho ordinato una macchina a maggio, pagato l'anticipo lo stesso giorno, e ho ricevuto un foglio del concessionario nel quale si dice che l'auto sarà consegnata entro 60 giorni (lavorativi??). (Termine stabilito dalla legge o a discrezione delle case produttrici?)

Adesso ne sono passati 70 e non ho ricevuto alcuna comunicazione. Anche se dovessero chiamarmi domani per saldare il pagamento e procedere con l'immatricolazione, al momento della consegna dell'auto (che non potrei nemmeno ritirare non essendo in Italia :bash:) sarebbero passati minimo 15 giorni.
E' possibile chiedere come "risarcimento" un sconto sul saldo finale, o un accessorio in omaggio? A voi è mai capitato? :)

...sarebbe "Domanda" nel titolo... Se qualcuno può modificare.... ;)
 

·
Ministry of Truth
Joined
·
4,250 Posts
Per un attimo avevo pensato a un thread di ComaWhite :)

Di questi tempi è davvero strano, se non hai ordinato una 500...

mai successo, quelle poche volte che è capitato. Non so se puoi spuntare qualcosa a meno che non provi che so che hai dovuto noleggiare una macchina avendo venduto quella vecchia.

Puoi puntare i piedi invece se ti capita sotto natale dove invece cercano di anticipare.."se mi immatricoli il 28/12 una macchina ordinata per il 7/1 ci rimetto un anno di valutazione dell'usato e tene vai aff..."
 

·
Милан ミ&#1252
Joined
·
824 Posts
Discussion Starter · #3 ·
^^ Ok... quindi mi sa che arriverà a fine agosto e non otterrò niente...

Comunque è una 500. Mi avevano detto che la lista d'attesa era lunga, ma non pensavo che ci volessero tre mesi per averla.


PS: effettivamente mi sentivo un po' Coma White quando ho fatto la domanda... :lol:
 

·
Kunst um der Kunst willen
Joined
·
5,712 Posts
Gentile consumatore,
in merito a quanto da Lei segnalato rileviamo che il termine fissato nel contratto per la consegna dei beni non è stato qualificato come essenziale ai sensi dell'art 1457 c.c.
(che di seguito riportiamo: ""Art. 1457 Termine essenziale per una delle parti.
Se il termine fissato per la prestazione di una delle parti deve considerarsi essenziale nell'interesse dell'altra, questa, salvo patto o uso contrario, se vuole esigerne l'esecuzione nonostante la scadenza del termine, deve darne notizia all'altra parte entro tre giorni.
In mancanza, il contratto s'intende risoluto di diritto anche se non è stata espressamente pattuita la risoluzione."")
ma, anzi, espressamente definito come "indicativo", e, pertanto, il mancato rispetto non dà facoltà all'acquirente di chiedere la risolulzione.
Ciò non significa, tuttavia, che il consumatore debba restare "in scacco" del venditore indefinitamente. Pertanto, trascorso un congruo termine dalla consegna indicativa fissata il consumatore ben può diffidare il venditore ad adempiere entro un ulteriore congruo termine (15 giorni) avvertendolo che decorso anche questo il contratto si intenderà risolto di diritto (secondo la disciplina dell'art. Art. 1454 c.c. che riportiamo: "Diffida ad adempiere.
Alla parte inadempiente l'altra può intimare per iscritto di adempiere in un congruo termine , con dichiarazione che, decorso inutilmente detto termine, il contratto s'intenderà senz'altro risoluto.
Il termine non può essere inferiore a quindici giorni, salvo diversa pattuizione delle parti o salvo che, per la natura del contratto o secondo gli usi, risulti congruo un termine minore.
Decorso il termine senza che il contratto sia stato adempiuto, questo è risoluto di diritto"").
Nel Suo caso qualora il venditore non rispetti neppure l'ultima data indicata Le suggeriamo di inviare la diffida, a mezzo lettera raccomandata a.r., ai sensi della norma da ultimo richiamata.
Cordiali saluti.
http://forumcodaconsp.altervista.org/viewtopic.php?f=6&t=2488
 

·
Милан ミ&#1252
Joined
·
824 Posts
Discussion Starter · #5 ·
^^ Ok, grazie mille!! [Comunque mi hanno detto oggi che me la consegneranno verso la prima settimana di settembre.....4 mesi....]
 
1 - 5 of 5 Posts
Top