Skyscraper City Forum banner
Status
Not open for further replies.
1 - 20 of 7468 Posts

·
Registered
Joined
·
4,832 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Dopo la approvazione della legge elettorale il governo ha ridisegnato i collegi uninominali e plurinominali.

Le prime dichiarazione sono venute da Renzi che cerca candidature di qualità.

E si capisce: voglio proprio vederlo Razzi candidato nel collegio uninominale :lol:

Ma anche nel plurinominale è così perché ci sono solo 4 nomi e sono tutti stampati nella scheda.

Il tempo dei nani e delle ballerine dovrebbe finire, purtroppo la legge elettorale ha solo 1/3 di collegi uninominali e uno sbarramento basso nei plurinominali ma è sicuramente un netto miglioramento rispetto al porcello.

http://www.ilsole24ore.com/art/noti...collegi-220543.shtml?uuid=AEiWe7GD&fromSearch

Arriva la mappa dei collegi del Rosatellum. L’ultimo atto, dopo l’approvazione della legge elettorale, è stato compiuto ieri dal governo con il via libera al decreto legislativo che disegna i collegi uninominali e quelli plurinominali di Camera e Senato. E adesso che è disponibile la tabella aggiornata dei seggi per circoscrizione si scopre anche che, alla Camera, la Lombardia guadagna un deputato e lo “sottrae” al Veneto. I lombardi eleggeranno cioè 102 deputati (anziché i 101 del 2013) mentre i veneti ne eleggeranno 50 anziché i 51 delle ultime politiche. Una variazione che nulla ha a che vedere con la ridefinizione dei collegi ma che è determinata dalla nuova circoscrizione assegnata dal Rosatellum alla Lombardia. Una circoscrizione in più ha inciso sul numero dei cosiddetti “resti” e ha determinato l’assegnazione di un seggio in più.

Ma è la mappa dei collegi che ieri è stata al centro dei lavori del consiglio dei ministri, e che ha suscitato - stando ad alcune voci - dissidi e accuse reciproche fra partiti, persino all’interno delle stesse coalizioni. Pur essendo un passaggio tecnico, la definizione dei collegi ha profonde ricadute di tipo elettorale. Da qui il pressing dei partiti per portare a casa il risultato più favorevole. Il testo varato dal governo, comunque, passa adesso alle Camere che dovranno esprimere il loro parere. Poi l’Esecutivo deciderà se accogliere eventuali richieste di modifica. E l’orientamento sembra essere all’apertura nei confronti delle istanze parlamentari. Il lavoro, condotto da una commissione tecnica presieduta dal presidente dell’Istat Giovanni Alleva, ha preso a modello (secondo le indicazioni contenute nella stessa delega) il Mattarellum del ’93. Gli attuali collegi uninominali della Camera sono stati disegnati dunque in base alla mappa dei collegi uninominali del Senato previsti dalla legge di 14 anni fa. Che però ha dovuto fare i conti con la nuova situazione demografica certificata dall’ultimo censimento del 2011.

Nello schema d’entrata del decreto in consiglio dei ministri, rispetto alla mappa del ’93, 8 circoscrizioni cambiano il numero dei collegi: Lombardia 2 e Lombardia 3 passano da 7 a 8 collegi; Sicilia 1 passa da 10 a 9; Veneto 1 da 7 a 8 e Veneto 2 da 10 a 11; l’Emilia Romagna acquista due collegi passando da 15 a 17 mentre l’Umbria passa da 5 a 3 e la Basilicata da 5 a 2 per un ricalcolo dovuto alla trasposizione dei seggi dal Senato alla Camera. Sono queste dunque le circoscrizioni che vanno incontro a maggiori modifiche rispetto allo schema di partenza. In altre, invece, le modifiche sono state più limitate perché si è dovuti intervenire solo per riportare “in soglia” (cioè con un’adeguata quantità di popolazione) alcuni collegi: è il caso di un collegio in Friuli, sei nel Lazio (5 nel Lazio 1 e uno nel Lazio 2) e 2 in Campania (uno in Campania 1 e uno in Campania 2). In 12 circoscrizioni invece la mappa dei collegi è rimasta tale quale quella del Senato del ’93. In tutto, sono circa 60 i collegi uninominali del Mattarellum modificati (su 232): in pratica uno su quattro.

I collegi plurinominali sono stati poi formati dall’aggregazione di collegi uninominali contigui. Il testo del decreto passa adesso alle commissione Affari costituzionali della Camera e del Senato che avranno 15 giorni di tempo per formulare i loro pareri. L’ultima parola spetterà al governo che potrà accogliere o lasciar cadere le istanze parlamentari. A metà dicembre il ridisegno dei collegi sarà ultimato. Pronto nel caso in cui si vada a votare a marzo.
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,903 Posts
Se potessi voterei col lanciafiamme, anziché con la matita.

La scelta è tra chi ritieni meno infame, meno disastroso per il paese.
 

·
Povero madonna user
Joined
·
11,151 Posts
Vedere l'appello di Silvy contro il M5S ha fatto crescere in me esponenzialmente la voglia di votare i dementi così per sfregio.

Me ne starò quindi a casa. O andrò a fare una bella gita fuori porta.
Così chiunque continuerà nelle varie sfere semantiche della politica a fare nefandezze lo farà senza il mio contributo.
 
  • Like
Reactions: xadrez

·
Registered
Joined
·
8,809 Posts
Andrò e voterò chi mi sembra il meno peggio.
 
  • Like
Reactions: lezgotolondon

·
Registered
Joined
·
4,832 Posts
Discussion Starter · #6 ·
In realtà il "meno peggio" va tarato bene perché potrebbe non essere quello che sembra.

Ovvero le coalizioni sono probabilmente farlocche perché nessuno otterrà i voti per governare e quindi ci sarà una scomposizione dopo il voto.

Ergo le possibili vere coalizioni potrebbero essere queste

1) PD+FI+centristi

2) M5S+LN+FsI

Quindi votando PD, Silvio o qualche gruppo centrista dovreste mettere in conto che state dando il voto a una coalizione di governo a guida PD alleata di Silvio e centristi, al contrario state votando per Di Maio presidente sia che votiate i grulli che Salvini o Meloni.

Quindi sostanzialmente l'elettore di destra che vota FI deve sapere che rischia di trovarsi Renzi premier e Silvio che lo regge (al contrario il votante piddino: votando il suo partito sappia che si ritroverà i forzitalioti ministri, magari della giutizia! XD )
 

·
Registered
Joined
·
8,809 Posts
Infatti per me il meno peggio è costituito da Renzi più centristi e autonomisti di Valle d’aosta e TAA. l’aggiunto di FI abbassa di molto ma sempre meglio di lega e m5s
 
  • Like
Reactions: Djfever

·
Asymmetric poster
Joined
·
15,162 Posts
Non vedo l'ora che inizi la vera campagna elettorale.

 

·
simple user
Joined
·
9,737 Posts
Vedere l'appello di Silvy contro il M5S ha fatto crescere in me esponenzialmente la voglia di votare i dementi così per sfregio.

Me ne starò quindi a casa. O andrò a fare una bella gita fuori porta.
Così chiunque continuerà nelle varie sfere semantiche della politica a fare nefandezze lo farà senza il mio contributo.
Io voterò nano.

Voglio mandare questo Paese di merda a puttane. Letteralmente.
 

·
Registered
Joined
·
3,544 Posts
Il CdX attualmente è dato intorno al 38%. Un paio di punti percentuali in più e potrebbe prendersi la maggioranza assoluta.

Sono molto dibattuto. Non so cosa sperare. Sono un moderato che spera che dal voto emerga una maggioranza che possa formare un governo.

Credo che il M5S prenderà pochissimi collegi nell'uninominale.
La coalizione a guida PD sarà indebolita sempre di più per via della concorrenza dei fuoriusciti soprattutto se questi ultimi trovano un leader di peso (vedi Grasso).

Se Silviuccio aggiunge quei 2/3 punti percentuali (ed io credo che lo farà) il Cdx resta l'unica speranza come argine alla follia talebana dei 5coglions.

In caso nessuno raccolga il 50% + 1 dei seggi, non sono certo che sia possibile un governo PD-FI (che farebbe felici si Renzi che Berlusca), sempre per via dei numeri.
 

·
Registered
Joined
·
9,395 Posts
Vedere l'appello di Silvy contro il M5S ha fatto crescere in me esponenzialmente la voglia di votare i dementi così per sfregio.

Me ne starò quindi a casa. O andrò a fare una bella gita fuori porta.
Così chiunque continuerà nelle varie sfere semantiche della politica a fare nefandezze lo farà senza il mio contributo.
Quotone. Comunque vada, saremo nella merda
Silvy + PD, Silvy + Lega, M5S + Lega.

:puke:
 

·
Povero madonna user
Joined
·
11,151 Posts
Quotone. Comunque vada, saremo nella merda
Silvy + PD, Silvy + Lega, M5S + Lega.

:puke:
In questa città in qualsiasi bar di quartiere in cui entravi erano cancheri qui e cancheri lì a Berlusconi.
Dal 1994 al 2011.
Ininterrottamente.

Oggi entri e non è raro che i vecchi sessantenni ora ottantenni si mostrino inteneriti nei confronti del nano, minimizzano il passato e dicono che di fronte ai grillini il nano non è poi così male.
Evidentemente in sezione l'ordine è cambiato.

Altri invece giurano che dopo anni di battaglia vanno a farsi esplodere alla festa dell'Unità se devono vedere il governo PD+FI. :lol:

E' un bel clima.

Gente di neanche 80 anni che all'80esimo bianchino avendo fatto il partigiano in fasce o non sapendo far di conto aritmetico dice che se tornasse indietro non libererebbe più il paese.:lol:

Uno spasso. I bar nelle vecchie case del popolo qualora non gestiti da cinesi offrono autentici spettacoli.
 

·
Keep your head
Joined
·
16,559 Posts
Io non sarei così convinto che una coalizione delle 2-3 possa vincere tout court

Votare il nano - considerando che farà alleanza con PD-centristi - è a mio avviso pericoloso, visto che il nano potrebbe vincere davvero

Gli basta prendere il 20%, tenere la lega al 15%, Fdi e liste civetta al 5%...e può avere più del 50% dei seggi.

E poi avremmo un caso stile Polonia con il vero premier che è un ottantenne populista e un premier fantoccio a palazzo chigi.

Ho una grande voglia di dare un calcio al piddì, che ultimamente mi fa girare le budella, ma non posso neanche permettere lontanamente di mettere Di Maio o Berlusconi - per interposta persona - a guida di questo paese.

Spero ancora si presenti un partito nuovo di pacca, magari un Calenda-boys, alleato del Piddì e a cui potrei dare il voto invece del partito del Renzone.

Ma non credo avverrà, ci spero comunque.
 

·
Registered
Joined
·
7,120 Posts
Pronto a votare chiunque tolga di mezzo una milionata di marmaglia trasbordata dalla compagnia traghetti ONLUS srl. Non me ne fotte nulla del PIL, delle promesse sui posti di lavoro, il debito pubblico.
Non voglio più vedere parcheggiatori abusivi, nigeriane mezze nude sfruttate lungo la strada, venditori di paccottiglia sui marciapiedi, rompicoglioni in spiaggia, ravanatori di secchioni, spacciatori maghrebini, donne cesse col velo e gente che campa a sbafo con la scusa dell'integrazione.
 
1 - 20 of 7468 Posts
Status
Not open for further replies.
Top