SkyscraperCity banner

1 - 20 of 25 Posts

·
Registered
Joined
·
999 Posts
Discussion Starter · #1 ·
su questo thread si può discutere degli ampliamenti delle autostrade emiliano romagnole,in particolare
-quarta corsia A1 Bologna-Modena (realizzata)
-terza corsia dinamica A14 Bologna Borgo Panigale-Bologna San Lazzaro(realizzata)
-terza corsia A14 Rimini Nord-Cattolica (in corso VIA)
-quarta corsia A14 Bologna-dir.Ravenna (convenzione 2008)
-quarta corsia A1 Modena-Piacenza sud (convenzione 2008)
-terza corsia A13 Bologna-Padova (convenzione 2008)

per i cantieri della variante di valico provvedo a un thread specifico

intanto posto questo articolo preso dalla home page del sito http://www.autostrade.it/

CANTIERI APERTI: INTERVENTI DI AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELLE AUTOSTRADE IN EMILIA ROMAGNA

· In Emilia Romagna, 6,1 miliardi di euro di investimenti, di cui 2,6 miliardi previsti dalla nuova Convenzione Unica, per un totale di 294 km di rete e 3 nuovi caselli
· Notevolmente ridotti i tassi di incidentalità e mortalità per effetto dell’ampliamento della sede autostradale

· Abbattuto l’inquinamento atmosferico e acustico

Bologna, 21 ottobre 2008 - “I lavori in Emilia Romagna procedono veloci e secondo i programmi. Nella regione, il 74% degli interventi è stato affidato alle imprese mentre quasi il 51% dei km di ampliamento è stato aperto al traffico. In particolare, si tratta dei lotti 1-2-3-4 della Variante di Valico da Sasso Marconi a la Quercia, della 4^ corsia sull’A1 da Bologna a Modena e della terza corsia dinamica nel tratto bolognese dell’A14”.
E’ quanto affermato oggi nel corso della conferenza stampa a Bologna da Gennarino Tozzi, Direttore Operativo Sviluppo Rete di Autostrade per l’Italia, alla presenza di Alfredo Peri, assessore Mobilità e Trasporti della Regione Emilia Romagna, di Giacomo Venturi, Vice presidente della Provincia di Bologna e di Mauro Coletta, Direttore dell’Ispettorato Vigilanza per le Concessioni Autostradali dell’Anas.
“Questi risultati positivi – ha spiegato Tozzi – sono il frutto di una serie di fattori, tra i quali la efficace collaborazione con l’Anas e le istituzioni locali nonchè la possibilità di affidamento “in house” dei lavori, tramite la controllata Pavimental, di buona parte delle opere. Ora la sfida per i prossimi anni, oltre al completamento della Variante di Valico, è quella di realizzare i nuovi interventi previsti dalla Convenzione Unica per cui occorrerà migliorare sempre di più i processi autorizzativi. Anche perché – ha aggiunto Tozzi – è dimostrato che potenziare le autostrade equivale a maggiore sicurezza e minor impatto ambientale".
Tozzi ha inoltre ricordato come “la sicurezza sul lavoro e sul traffico rappresenti per Autostrade per l’Italia un forte impegno sociale”. L’azienda, infatti, stanzia in media il 9% dell’importo dei lavori come oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. Una quota che negli anni è destinata ad aumentare. Inoltre, Autostrade per l’Italia ha da poco sottoscritto in Emilia Romagna un Protocollo d’intesa con istituzioni, imprese e sindacati proprio in tema di sicurezza nei cantieri della Variante di Valico.
Riguardo la sicurezza stradale, dal 1999 ad oggi è stato ridotto del 70% il tasso di mortalità sulla rete di Autostrade per l’Italia raggiungendo e superando con due anni di anticipo l’obiettivo posto dall’Unione Europea. Questa riduzione è un risultato conseguito con continui interventi migliorativi dell’infrastruttura (potenziamento autostradale) e con iniziative volte a modificare il comportamento degli automobilisti.
Decisamente buoni anche i risultati sul fronte ambientale. E’ dimostrato che, in seguito agli ampliamenti, la fluidità del traffico aumenta e conseguentemente si riducono tutte le componenti inquinanti. Per i livelli acusitici, con l’installazione delle barriere antirumore si ottengono notevoli diminuzioni su tutti i “ricettori sensibili”.
La rete autostradale della Regione e il nodo bolognese costituiscono l’asse portante della mobilità Nord-Sud del Paese. Autostrade per l’Italia ha raggiunto in Emilia Romagna risultati importanti a fronte di investimenti per 6,1 miliardi di euro, di cui 2,6 miliardi inseriti nella Convenzione Unica siglata con ANAS nell'ottobre 2007 e resa efficace per legge a giugno 2008.
Un programma imponente che ha portato al completamento dello svincolo di Bologna Fiera, la Diramazione per Ravenna sulla A14, la realizzazione della 4^ corsia tra Modena e Bologna sulla A1 e l’ampliamento alla 3^ corsia sul tratto Sasso Marconi-La Quercia della A1, la realizzazione della 3^ Corsia dinamica nel tratto bolognese della A14, la realizzazione del nuovo svincolo di Terre di Canossa Campegine, tra Parma e Reggio Emilia.
Per alcune di queste opere i lavori sono stati conclusi con ampio anticipo rispetto al programma, grazie alla formula “affidamento a controllata” e alla sinergia con il territorio, che hanno permesso di raggiungere un risultato eccezionale nel panorama italiano, anticipando l’apertura al traffico in un contesto particolarmente complesso.
Per migliorare la viabilità autostradale della Regione e renderla sempre più sicura, è stato steso asfalto drenante su circa il 99,9% delle autostrade; riqualificate le barriere spartitraffico sul 100% della rete, e istallate barriere antirumore su circa 17km. Inoltre in programma il potenziamento delle autostrade della Regione prevede 3 nuovi caselli, mentre 15 aree di servizio sono già state ristrutturate e per altre 9 sono già avviati i lavori.
I PRINCIPALI INTERVENTI PROGRAMMATI IN EMILIA ROMAGNA

A1 Milano-Napoli: Variante di Valico

L’opera più rilevante nella Regione è la Variante di Valico. Un investimento complessivo di circa 2 miliardi 397 milioni euro per il potenziamento della Autosole nel tratto appenninico tra Sasso Marconi e Poggiolino.
In questo enorme cantiere la Galleria di Base (lotti 9-10-11) costituisce l’opera simbolo: un tunnel a carreggiate separate, lungo 8,6 km per 160 mq di sezione, che unirà Emilia Romagna e Toscana, congiungendo la futura area di servizio di Badia Nuova a Nord con il nuovo svincolo di Poggiolino a Sud. Per la sua costruzione è previsto un investimento di 751,7 milioni di euro, lungo una tratta di 11,2 km. I lavori, iniziati nel febbraio 2004, hanno uno stato di avanzamento di oltre il 50% con previsione di completamento a novembre 2010.
I lavori proseguono inoltre nei lotti 5A, 5B, 6-7 (17,5 km per 884,6 €/mln) tra La Quercia e Badia Nuova, per il raddoppio del tracciato in una nuova sede a due carreggiate separate a due corsie con emergenza. In questi cantieri si stanno realizzando alcune importanti opere d’arte, citiamo la galleria Grizzana, la galleria Val di Sembro, il viadotto Pian di Setta, il viadotto Lagaro.

A1 Milano-Napoli: Casalecchio-Sasso Marconi

Le attività in corso nella A1 tra Casalecchio e Sasso Marconi (4,1 km per 58,3 €/mln) anche se si sono registrate iniziali difficoltà nell’avvio

A14 Rimini Nord-Cattolica

Per quanto riguarda gli altri interventi programmati si evidenzia, per importanza, il 1 lotto della A14 tra Rimini Nord e Cattolica (29 km per 446,5 €/mln di investimento) per il quale ASPI attiverà la progettazione non appena sarà chiusa la Conferenza di Servizi.
Nella stessa tratta emiliana della A14 è previsto lo Svincolo di Rubicone (20,3 €/mln) per il quale al momento è in approvazione all’ANAS il Progetto Definitivo.

Aree di servizio

Per quanto riguarda il piano di interventi di ASPI relativamente alle Aree di Servizio, si evidenziano 15 aree già ristrutturate (Arda Ovest, Bevano Est, Cantagallo Ovest, aree di servizio Castel Bentivoglio Est, Castel Bentivoglio Ovest, La Pioppa Est, La Pioppa Ovest, Po Est, Roncobilaccio Ovest, Rubicone Ovest, S.Eufemia Est, S.Eufemia Ovest, S.Martino Est, S.Martino Ovest, Secchia Ovest), 9 aree con interventi già avviati (Arda Est, Bevano Ovest, Montefeltro Est, Po Ovest, Roncobilaccio Est, Rubicone Est, Santerno Ovest, Secchia Est, Sillaro Ovest ) e 4 aree con lavori da avviare (Cantagallo Est, Montefeltro Ovest, Santerno Est, Sillaro Est

OPERE AGGIUNTE IN CONVENZIONE UNICA


A1 tra Modena Nord-Piacenza Sud: ampliamento alla 4° corsia

L’intervento interessa 99,5 km per un valore stimato di 1.350 €/mln. Verranno anche ampliati alcuni svincoli decisi con il territorio in base alle esigenze del traffico

A13 tra Ferrara-Bologna: ampliamento alla 3° corsia

L’intevento riguarda 33,7 km per un valore stimato di 500 €/mln. Anche in questo caso l’ampliamento di alcuni svincoli sarà deciso insieme al territorio.

A14 tra Diramazione Ravenna e Bologna San Lazzaro: ampliamento alla 4° corsia

L’intervento interessa 34,5 km per un valore stimato di 600 €/mln.

Nodo stradale di Casalecchio

Finalità dell’intervento sono: la connessione della ss 64 “Porrettana”, già completata fino al confine con Sasso Marconi, al sistema viario metropolitano di Bologna ed il contestuale interramento della linea RFI Bologna - Pistoia, con la realizzazione di una stazione sotterranea ed il ripristino della continuità urbana del centro di Casalecchio di Reno.
L’intervento, della lunghezza di circa 4.0 km ha un valore stimato di circa 150 €/mln, comprensivo delle opere stradali e ferroviarie.
 

·
ain't one
Joined
·
2,836 Posts
Boh secondo me l'A13 non necessita una 3° corsia, piuttosto dovrebbe essere vietata al traffico di camion e vari nel tratto BO-VE! Praticamente in parallelo c'è la ferrovia!! Senza camion si andrebbe di lusso anche con 2 corsie.
 

·
Non esistono pasti gratis
Joined
·
884 Posts
-quarta corsia A14 Bologna-dir.Ravenna (convenzione 2008)
-quarta corsia A1 Modena-Piacenza sud (convenzione 2008)
Cosa vuol dire convenzione?

Comunque sono due ampliamenti che vedrei proprio bene.

In particolare mi sembra che la A14 sia gia predisposta per la quarta corsia, i ponti sull'autostrada sono belli larghi, non dovrebbe esserci bisogno di rifarli.
 

·
Registered
Joined
·
252 Posts
Boh secondo me l'A13 non necessita una 3° corsia, piuttosto dovrebbe essere vietata al traffico di camion e vari nel tratto BO-VE! Praticamente in parallelo c'è la ferrovia!! Senza camion si andrebbe di lusso anche con 2 corsie.
esatto la a13 è una delle meno trafficate,sono i camion che rallentano la marcia
 

·
Registered
Joined
·
252 Posts
per quarta corsia tra modena e piacenza gia a ridosso ci passa la tav,non mi sembra che ci sia molto spazio per realizzarla.
 

·
Italian style!
Joined
·
62 Posts
esatto la a13 è una delle meno trafficate,sono i camion che rallentano la marcia
Ok, forse è una delle meno trafficate della regione, ma ti assicuro che la mattina e il tardo pomeriggio si fa quasi tutta al max ai 100 Km/h per via delle tante macchine/camion.
La terza corsia la snellirebbe di molto.

;)
 

·
ain't one
Joined
·
2,836 Posts
^^ ferroviaaa oltretutto sulla Bologna-Padova sono raccordati ben due interporti!
 

·
Italian style!
Joined
·
62 Posts
^^ ferroviaaa oltretutto sulla Bologna-Padova sono raccordati ben due interporti!
Beh sì......effettivamente sarebbe la cosa più sensata, ma sai in Italia..... :nuts:

Comunque tanto per restare in tema faranno un retrofit low cost, visto che espanderanno solo i tratti più a nord e più a sud dell'autostrada.
Che gli costi troppo allargare i ponti sul Po e Adige????

Qua in questo piccolo articolo parlano di stime di traffico che creeranno una futura emergenza...

http://ferrara.blogolandia.it/2008/10/01/autostrada-a13-in-futuro-tre-corsie-tra-ferrara-e-bologna/
 

·
ain't one
Joined
·
2,836 Posts
Piuttosto preferirei vedere progettato, finanziato e costruito il Passante Nord...
 

·
Registered
Joined
·
999 Posts
Discussion Starter · #16 ·
per quello missà che si debba aspettare il nuovo presidente della provincia...ora sono troppo impegnati con la campagna:comunque è stato inserito nel piano delle opere strategiche del governo Berlusconi,ma si sa tra il dire e il fare...soprattutto in Italia e in particolar modo quando c'è Silvio di mezzo...
 

·
ain't one
Joined
·
2,836 Posts
per quello missà che si debba aspettare il nuovo presidente della provincia...ora sono troppo impegnati con la campagna:comunque è stato inserito nel piano delle opere strategiche del governo Berlusconi,ma si sa tra il dire e il fare...soprattutto in Italia e in particolar modo quando c'è Silvio di mezzo...
No, no, no il Passante è già nel PTCP, qui si devono aspettare i soldi.

Il punto è che per farla subito la condizione del governo è quella di "ingannare" l'Unione europea, assegnando il progetto ad Autostrade SPA senza fare una gara internazionale spacciandola per una bretella autostradale. Se il parere europeo fosse contrario a questo tipo di gabola dovremmo a gara europea (magari!)

http://www.provincia.bologna.it/pianificazione/Immagini/passantenord1.jpg
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,855 Posts
Cosa vuol dire convenzione?

Comunque sono due ampliamenti che vedrei proprio bene.

In particolare mi sembra che la A14 sia gia predisposta per la quarta corsia, i ponti sull'autostrada sono belli larghi, non dovrebbe esserci bisogno di rifarli.
Anche la A1 è predisposta per la 4° corsia fino a Milano: a parte un paio (eletteralmente 2) di cavalcavia che non hanno rifatto la costruzione dell'AV a lato autostrada ha fatto sì che abbattessero tutti i vecchi cavalacavia autostradali e ne ricostruissero di nuovi che passassero anche sopra la nuova ferrovia; le campate dei nuovi cavalcavia sono larghe abbastanza da aggiungere la quarta corsia

Una volta completato l'allargamento il tratto autostradale Milano-Bologna sarà di gran lunga il più lungo tratto a 4 corsie del mondo
 
1 - 20 of 25 Posts
Top