Skyscraper City Forum banner
1 - 11 of 11 Posts

·
Silencio...No hay banda.
Joined
·
4,087 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Apro questo thread per cercare di fare chiarezza all'annosa questione che spesso ci troviamo ad affrantore, noi appassionati di treni e ferrovie, quando facciamo foto e/o riprese.
Indubbiamente a quanti di voi è capitato di "essere rimproverati" da qualche agente Polfer o personale interno Ti-RFI quando siete in stazione e volete scattare delle foto o fare dei video? Ci sono migliaia di testimoniaze presenti nei vari forum di settore e sussiste una confusione disarmante all'interno degli addetti ai lavori (chi dice una cosa chi ne dice un'altra).
Personalmente proprio ultima esperienza di qualche settimana fa a Salerno, dove mi si invitava a non fare fotografie ("poi con quella macchina" - mi fu detto) perchè "vietato" e con la solita giustificazione "terroristica".
Scocciato, questa volta, ho deciso di intraprendere una piccola ricerca "legale" in merito alla faccenda, discutendone sia con avvocati sia con appassionati fotografi nonchè studiando testi e normative.
Il punto della situazione è questo:
Molti si aggrappano ad un R.D., il numero 1161 del luglio del 1941. Questo R.D., ad oggi non risulta abrogato. Ma la materia del suddetto documento

http://treni.valdelsa.net/foto/rd1161.asp?l=it

parla di DIVULGAZIONE DI NOTIZIE comprendente l'ambito ferroviario per tutto ciò che compete il segreto militare (eravamo in piena guerra). Ad una attenta analisi si legge testualmente "SULLA ESECUZIONE E LA DIFFUSIONE DI RILEVAMENTI AEROFOTOGRAFICI, AEROCINEMATOGRAFICI E AEROFOTOGRAMMETRICI PER CONTO DI PRIVATI O DI ENTI NAZIONALI O STRANIERI".
Riassumento legamente si parla di DIVULGAZIONE e non dell'atto stesso di fare la foto(a meno che non sia AEREA). Nel 1941 si potevano fare foto (e tutto quanto prescritto) ma non si potevano divulgare.

Negli anni a seguire prima FS e poi FS SPA emanarono un paio di circolari. La RE/M 1990 e la seconda del 10 giugno 2005

http://lightwasenough.blogspot.it/2010/09/rem90-la-foto-di-strada-in-ferrovia.html

http://www.e656.net/normativafoto/normativafoto.pdf

dove si tentò di regolamentare la questione a fronte di numerose proteste e lamentele. La prima ci "salvava" proprio nel punto 1, la seconda ci condannava. In senso figurativo visto che non mensiona in nessuna delle sue parti la parola "divieto".
Ma, mi sono chiesto, può una circolare interna avere effetto senza che essa facesse riferimento (l'ultima in vigore) a nessuna normativa dello Stato ? Alcuni penseranno di si. Il fotografo non è tenuto a conoscere tale circolare.
E qui casca l'asino che non è il fotografo ma il "soldato" di turno, Polfer o altri squadristi. Una circolare può BYPASSARE la legge ? Certo che no!!

Quale legge regolamenta l'ambito ferroviario nel suo complesso?? Basta leggere uno dei tanti cartelli di divieto presenti in stazione dove sotto c'è il riferimemto normativo, ovvero: Il Decreto Presidente della Repubblica DPR 753/1980.

http://www.bosettiegatti.com/info/norme/statali/1980_0753.pdf

In tale decreto (la legge), AL Titolo 2
COMPORTAMENTO DEGLI UTENTI DELLE FERROVIE E DEL PUBBLICO IN GENERE NELL'AMBITO FERROVIARIO E IN PROSSIMITA' DELLO STESSO

non esiste nessun divieto ove si parla di materia relativa a fotografie, riprese e quant'altro.
Molti sono stati minacciati di "verbale" e alla richiesta per la serie "mi faccia il verbale" i "soldati" sono rimasti impietriti in quanto nel medesimo non può essere scritta tale violazione perchè non ESISTE!!:lol::lol:

Spero di essere stato chiaro e di aver dato un piccolo contributo. Se vorreste integrare con altro ne sarei graditissimo.

PS: Avete mai letto un cartello in stazione con la scritta "Vietato fare foto?".
 

·
Silencio...No hay banda.
Joined
·
4,087 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Per inciso. Ho fatto riferimento a quelle che sono le ferrovie "nazionali". Le concesse e le private possono dotarsi di appositi regolamenti, purchè consultabili e visibili.
 

·
Registered
Joined
·
6,240 Posts
Ottimo lavoro, grazie. In realtà io credo (soprattutto in base alla mia esperienza) che sia sufficiente, nella maggior parte dei casi, comportarsi educatamente spiegando con calma che siamo appassionati, collaboriamo con siti internet dedicati ai trasporti, bla bla bla. Un approccio rigido, citando leggi e/o regolamenti, è quanto di più controproducente con gli sbirri, abituati dal lavaggio del cervello che ricevono sin dai primi giorni di servizio a considerare il resto del mondo dalla parte del torto (anche se ha ragione).
A me è capitato un episodio del genere -l'ho già raccontato su uno dei forum della mia città- un pomeriggio d'estate presso la vecchia stazione Dora FS di Torino. Mentre fotografavo la stazione dall'interno (era prossima alla chiusura in quanto era pronto il tunnel sotterraneo della nuova linea) un energumeno spuntato dal nulla (nemmeno in divisa) si è messo a sbraitare che aveva chiamato la Polfer. Io, con una calma che ha stupito persino me stesso, gli ho risposto che mi sarei seduto su una panchina, attendendo l'arrivo degli agenti per spiegarmi. Il tizio, sconcertato, è tornato nel suo bugigattolo, io ho aspettato un quarto d'ora l'arrivo degli sbirri, dopo un po' me ne sono andato (e sono tutt'ora a piede libero :))
In ogni caso questo è un Paese con... la coscienza sporca, non si spiegherebbe diversamente questa arroganza nei confronti di chi fa fotografie, con l'eccezione dei giornalisti, forse.
 

·
Silencio...No hay banda.
Joined
·
4,087 Posts
Discussion Starter · #4 ·
Ottimo lavoro, grazie. In realtà io credo (soprattutto in base alla mia esperienza) che sia sufficiente, nella maggior parte dei casi, comportarsi educatamente spiegando con calma che siamo appassionati, collaboriamo con siti internet dedicati ai trasporti, bla bla bla. Un approccio rigido, citando leggi e/o regolamenti, è quanto di più controproducente con gli sbirri, abituati dal lavaggio del cervello che ricevono sin dai primi giorni di servizio a considerare il resto del mondo dalla parte del torto (anche se ha ragione).
A me è capitato un episodio del genere -l'ho già raccontato su uno dei forum della mia città- un pomeriggio d'estate presso la vecchia stazione Dora FS di Torino. Mentre fotografavo la stazione dall'interno (era prossima alla chiusura in quanto era pronto il tunnel sotterraneo della nuova linea) un energumeno spuntato dal nulla (nemmeno in divisa) si è messo a sbraitare che aveva chiamato la Polfer. Io, con una calma che ha stupito persino me stesso, gli ho risposto che mi sarei seduto su una panchina, attendendo l'arrivo degli agenti per spiegarmi. Il tizio, sconcertato, è tornato nel suo bugigattolo, io ho aspettato un quarto d'ora l'arrivo degli sbirri, dopo un po' me ne sono andato (e sono tutt'ora a piede libero :))
In ogni caso questo è un Paese con... la coscienza sporca, non si spiegherebbe diversamente questa arroganza nei confronti di chi fa fotografie, con l'eccezione dei giornalisti, forse.
Hai detto bene. Io ho voluto chiarire il regolamento. E' ovvio che poi il buon senso e la predisposizione al dialogo risolvono tutto. Loro, penso, sono ben consapevoli che quanto dicono è falso. Ciò che fanno è "terrorismo psicologico". Cioè, ti portano ad arrenderti e stancarti, sfiatarti..finchè con calma te ne vai. E' ovvio che lo spiegare loro il regolamento deve essere fatto sempre con calma e senza arroganza. :)
 

·
Silencio...No hay banda.
Joined
·
4,087 Posts
Discussion Starter · #5 ·
I risultati di tanta ignoranza

Il passeggero stava riprendendo le scale mobili e l'ascensore con il cellulare. Atac: violata norma regio decreto del '41

ROMA - L'Atac ha denunciato un passeggero della ferrovia Roma-Lido, sceso alla stazione di Casal Bernocchi, perché sorpreso da una guardia giurata mentre faceva delle foto non autorizzate col proprio cellulare all'ascensore e alle scale mobili. Lo rende noto l'Atac. «Alla richiesta della guardia giurata di consegnare il materiale fotografico - spiega l'azienda di trasporto pubblico della Capitale -, il passeggero si è allontanato senza permettere la propria identificazione».

IL REGIO DECRETO - Il passeggero, spiega ancora Atac, «ha violato la norma (Regio decreto 1161/41) che prevede espresso divieto di effettuare fotografie nelle stazioni ferroviarie. Successivamente Atac ha appurato che si tratta dello stesso passeggero, un avvocato, che nei giorni scorsi è stato al centro di una polemica con Atac per aver raccontato ai giornali di una donna disabile in carrozzina rimasta bloccata alla stazione di Casal Bernocchi. Notizia che Atac ha dimostrato essere falsa e per la quale l'azienda si riserva di quantificare in sede civile i relativi danni all'immagine».

http://roma.corriere.it/roma/notizi...o-perche-fa-foto-stazioni-2111614614540.shtml


^^
Bisognava spiegare ai signori dell'ATAC non sconosciuti a minchiate di questo tipo...che nel 1941 non si sapeva cosa fossero le "scale mobili" :lol::lol:

Il discorso però finalmente, per adesso, giunge al termine. Dopo annose ricerche e grazie al supporto di un grande amico finalmente ho scoperto che questo cazzo di Regio Decreto idiota è stato abrogato il 09 ottobre 2010 con il DL 66/2010

citato qui
http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/10066dl.htm

titolo 3 pagina 50 del pdf

http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/10066dl7.pdf

La prossima volta che un eroe della patria, che presenzia la ferrovia, vorrà rispettare quanto disposto dal RE sbattetegli in faccia questo!!!E che si attacchino al TRAM!!!!
Buona video fotografia a tutti :banana::banana::banana::banana:
 

·
Silencio...No hay banda.
Joined
·
4,087 Posts
Discussion Starter · #6 ·
^^
Concedetemelo...ma indubbiamente L'UNICA cosa buona del governo Berlusconi!
 

·
日韓holic
Joined
·
1,077 Posts
Bene, non vedo l`ora di farmi beccare per mostrargli la prova dell`abrogazione xD
 

·
Registered
Joined
·
636 Posts
Ottimo Thread... veramente interessante...
E' sempre utile sapere di queste notizie (parlo dell'abrogazione del RD).
Grazie per avercele rese note, non si sa mai... potrebbero tornare utili.
 

·
Registered
Joined
·
1,865 Posts
Tranquilli che ora che si sparge la voce che il regio decreto é stato abrogato ( ci hanno messo "solo" 65anni dalla fine della monarchia...) troveranno qualche altra scusa: Nella foto si vede di striscio un mezzo piede di una persona qualunque? Eh sa , c'è la legge sulla privacy...
Lukebas
 
1 - 11 of 11 Posts
Top