SkyscraperCity banner
1 - 1 of 1 Posts

·
Valpolicella abuser
Joined
·
2,608 Posts
Discussion Starter · #1 ·
Giovedì si inaugura il volo per Colonia-Bonn, quest’anno altre novità sul fronte dei «low cost» per l’Italia e per l’estero
L’aeroporto Catullo vuole raddoppiare
Nuovo terminal, entro il 2006 capacità dello scalo da due a quattro milioni di passeggeri



Raddoppiare la capacità strutturale entro il 2006, portandola dagli attuali due milioni di passeggeri a quattro: questo l’obiettivo dell’aeroporto Catullo, che sarà raggiunto il prossimo anno grazie al nuovo terminal nel quale si sta investendo. È quello che riferisce Umberto Solimeno, direttore commerciale e marketing degli aeroporti di Verona e Brescia.
Intanto il 2005 vede parecchie novità per chi vuole viaggiare anche a basso costo, a partire dalla nuova linea che verrà inaugurata giovedì 12 maggio per l’aeroporto Colonia-Bonn, situato tra le due città tedesche, con un volo di linea low cost da Verona quattro volte alla settimana di German Wings, compagnia che si serve di aerei grandi, da 160 posti. Tariffe basse, a partire da 30 euro. Altra novità, il Verona-Barcellona di linea con la compagnia spagnola Iberia, al prezzo di lancio di 100 euro.
E poi le sostituzioni della linea Verona-Napoli, ora servita da Alpi Eagles, con un volo di linea tutti i giorni della settimana, della durata di un’ora, con una politica di prezzi a dir poco aggressiva: circa un euro (tasse escluse). Stessa cosa per la Verona-Bari, prima servita da Air Dolomiti e ora da Alpi Eagles, per un euro e 50 minuti di volo; gli apparecchi sono jet da 100 posti. La stessa compagnia low cost effettuerà un volo giornaliero per Olbia, già servita da Meridiana.
Per quel che riguarda, invece, i voli charter c’è una nuova destinazione sarda della Club Air, che opera sempre con jet da 100 posti: si tratta di Tortolì, nella zona nord-ovest dell’isola. Sempre come offerta estiva di charter acquistabili con «pacchetto» ci sono Russia, Ucraina e le classiche destinazioni estive del Mediterraneo come Grecia, Malta (per la prima volta da Verona),Tunisia, Marocco, Mar Rosso, Spagna, Baleari, Canarie.
«Buona parte di questi voli, precisa il direttore commerciale, «partiranno da Brescia con I Viaggi del Ventaglio, per esempio quelli per Cipro e per l’isola greca di Phasos».
Da Verona, per la prima volta oltre ai classici voli per l’Inghilterra, ci sono quelli irlandesi per Dublino e Cork, e il Verona-Belfast. Ci saranno inoltre rafforzamenti di charter per il Nord Europa e le capitali europee (Copenhagen, Stoccolma).
I voli israeliani Tel Aviv-Verona saranno incrementati del 30%. Inoltre, per la prima volta ci sarà il charter da Mosca nel periodo estivo, che sarà inaugurato ai primi di giugno (articolo qui sopra). Finora i russi arrivavano in zona solo per le vacanze invernali, mentre d’estate non erano attratti dal lago e dalla città d’arte: l’operatore è Danko.
«Certamente in luglio e agosto ci potrà essere un incremento generale del traffico», commenta Solimeno, «anche se dopo Pasqua i segnali non sono, a dire il vero, molto positivi, come nel resto d’talia. La tendenza degli italiani in questo momento è più orientata verso le destinazioni nazionali che quelle internazionali, complice il rallentamento economico che si ripercuote sul nostro sistema turistico. Perciò, anche se l’offerta di voli viene incrementata, si assiste a una contrazione della domanda».
Un altro fattore che non fa prevedere un 2005 eccezionale è il fatto che si è già registrato un boom nel 2004, dovuto alla chiusura per due mesi dell’aeroporto di Bologna che ha spostato buona parte del traffico su Verona.
Laura Zanoni



© Copyright 2003, Athesis Editrice S.p.A. - Tutti i diritti riservati - [Credits]
 
1 - 1 of 1 Posts
Top