SkyscraperCity Forum banner

Il Giro delle Meraviglie

751 45
Mancava (spero) un thread dedicato al Giro d'Italia.
Prime 3 tappe in Sardegna. Un panorama incredibile :drool:
Status
Not open for further replies.
1 - 11 of 11 Posts
Danilo Di Luca tutta la vita.

Vai Danilo!!!
Che Cunego?
Ho detto Di Luca!!
Conosco le strade di domani per averle fatte in moto decine di volte.

Vai Danilo, stacca quei bradipi che ti inseguono.!!
A Briançon c'è Monsieur Di Luca

Tappa durissima e spettacolare con arrivo in terra francese.
Sul Colle dell'Agnello (Cima Coppi) Piepoli lavora duro, screma il gruppo e saltano Savoldelli, Popovych e Riccò (solo quest'ultimo avrà la forza di limitare i danni).
Sul mitico Izoard attacchi continui di Simoni, ma alla fine è Di Luca a dare la scossa in vista della vetta.
In discesa si ricompatta un gruppetto di cinque uomini, che arrivano insieme sull'erta ripidissima verso Briançon.
Qui Di Luca batte Simoni dopo un duello mozzafiato, mentre perdono secondi Schleck (comunque bravissimo), il soprendente Mazzoleni ed il coriaceo Simoni.
Per Di Luca soddisfazione doppia, visto che riconquista anche la maglia rosa.

Simoni? :baeh3:
Cunego? :baeh3:
Savoldelli? :baeh3:

C'è solo DANILO DI LUCA :banana::banana::banana:
Giro, colpo di Bruseghin
Di Luca resta in rosa :banana:


Marzio Bruseghin ha vinto la 13ª tappa del Giro d’Italia, una cronoscalata individuale di 12,6 chilometri da Biella al Santuario di Oropa.

Con il tempo di 28’55”, il 32enne trevigiano della Lampre-Fondital ha battuto per 1” Leonardo Piepoli, ottenendo il secondo successo da professionista dopo il tricolore a cronometro conquistato l’anno scorso.

Terzo, a 8”, Danilo Di Luca, che consolida la leadership in classifica generale.

Poi Zabriskie a 19”, Pellizotti a 22”, Garzelli a 29”, Petrov a 31”, Mazzoleni a 33”, Cunego a 38”
. Decimo, a 40”, il lussemburghese Andy Schleck. Solo 13° Gilberto Simoni, a 1’06”
.

Ora Di Luca comanda la corsa con 55” su Marzio Bruseghin, terzo Andy Schleck a 1’57”, quarto Cunego a 2’40”
. , quinto Vila a 2’44”. Gilberto Simoni è ottavo, a 3’32”.
.
Domani 14ª frazione, Cantù-Bergamo, km 192, con due Gpm: il primo, Passo di San Marco, di prima categoria a 80 chilometri dal traguardo (si arriva a quota 1985 metri), poi La Trinità, seconda categoria, ai meno 40. Poi lunedì secondo e ultimo giorno di riposo
^^
hai notato anche tu che bel tricolore indossa Bruseghin? :)
^^
certamente ti riferisci a quel pantaloncino rosa e celeste che sembra calato direttamente dal noto detto:
" di rosa e celeste cafone si veste" :D
^^
Tu hai parlato di dazi, quindi certamente ti riferivi al pantaloncino, perchè non credo ti riferissi alla bandiera :)

E poi nessuno è costretto a partecipare ad un giro che si chiama "d'Italia".
Perchè, partecipi pure tu al giro d'Italia :?
Con chi corri? :)
Stranfiér; said:
Come no? Di gente costretta a farlo ce n'è tanta...qualche milione. direi! :)
Secondo me gira che rigira la tua squadretta rimane nel giro :D
La cosa bella è che è, appunto, un giro: ha avuto un inizio e avrà una fine...e la mia squadra (anzi direi squadrone) sta per uscirne in anticipo! ;)
:banana: :banana: :banana:

VERONA - Danilo Di Luca ha vinto il Giro d'Italia.
Il corridore della Liquigas ha superato indenne anche l'ultimo scoglio, la cronometro di 43 chilometri da Bardolino a Verona, vinta da Paolo Savoldelli, incassando solo 29 secondi di distacco dall'avversario più temibile, il lussemburghese Andy Schleck.:tongue:

Di Luca è il primo abruzzese :naughty: a vincere il Giro ed è anche il corridore più meridionale ad aver vinto la corsa rosa (il primato spettava al toscano Franco Chioccioli).
Danilo Di Luca ha chiuso la cronometro all'ottavo posto, con il tempo di 54'17” (a 1’57” da Savoldelli) e mantiene la maglia rosa a una tappa dalla conclusione, la passerella finale che porterà la carovana del 90° Giro d’Italia a Milano. Il lussemburghese Andy Schleck è arrivato quinto nella cronometro (in 53'48”). Di Luca guida la classifica generale con 1'55” sul corridore della CSC. Scende dal podio Gilberto Simoni, oggi 17° in 55'04”. Il corridore della Saunier Duval è quarto, seguito da Damiano Cunego. Sale sul podio finale invece Eddy Mazzoleni, secondo nella cronometro di Verona.

«GIORNATA ECCEZIONALE» - «Emozione incredibile», sono state queste le prime parole di Danilo Di Luca dopo il traguardo di Verona che gli ha dato la prima vittoria in un giro importante. «Non c’é corsa più bella di questa - ha detto la maglia rosa - mi sento un po' come dopo aver vinto la Liegi-Bastogne-Liegi il mese scorso, ma il Giro ha un sapore tutto particolare. Per un italiano non c’é una corsa più bella». Proprio alla Liegi, Di Luca si era posto un traguardo che a Verona è riuscito a tagliare: «Prima o poi vincerò un grande giro», aveva detto allora. «Questa è una giornata eccezionale», ha concluso Di Luca.
1 - 11 of 11 Posts
Status
Not open for further replies.
Top