Skyscraper City Forum banner
1 - 20 of 112 Posts

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,860 Posts
Discussion Starter · #1 ·
4 giugno 2014
Le città più trafficate d'Italia?
Palermo, Roma e Napoli

Il caos del capoluogo siciliano e della Capitale batte quello di Londra, Parigi e Los Angeles. Milano si colloca al quarto posto della classifica stilata da TomTom

19:50 - Palermo e Roma nella Top 10 delle città più trafficate al mondo, assieme a megalopoli come Mosca, San Paolo, Rio de Janeiro, Mexico City e Los Angeles. È l’impietosa classifica delle città più trafficate stilata da TomTom sui flussi automobilistici in oltre 200 aree di tutto il mondo.

A livello nazionale queste sono le dieci città italiane dove guidare è un'esperienza da incubo: 1. Palermo; 2. Roma; 3. Napoli; 4. Milano; 5. Catania; 6. Bari; 7. Genova; 8. Torino; 9. Bologna; 10. Firenze.

Palermo, con un indice di congestionamento pari a 39% (ovvero ci vuole il 39% di tempo in più per percorrere un tratto di strada trafficato rispetto al tempo che verrebbe impiegato in una situazione di traffico regolare), è terza assoluta in Europa, lasciandosi davanti solo Mosca e Istanbul. Ogni ora, nel capoluogo siciliano si perdono ben 37 minuti, e in un anno il pendolare palermitano spende ben 87 ore della sua vita in coda. Nel corso del 2013 il giorno peggiore per mettersi al volante è stato l’11 ottobre.

Per quanto riguarda Roma, seconda classificata, l’indice di congestionamento è pari al 37% (26% per i tratti autostradali mentre sulle strade urbane raggiunge il 41%). I giorni peggiori per gli automobilisti durante la settimana sono il lunedì mattina e il venerdì sera (mentre i migliori sono il venerdì mattina e il lunedì sera), e in assoluto il giorno più trafficato dell’anno nel corso del 2013 è stato il 20 dicembre.

In terza posizione troviamo Napoli, che con un indice del 28% sorpassa Milano. Un vero annus horribilis per il capoluogo campano, che passa dal 22° al 14° posto a livello europeo, peggiorando in tutti gli indici del report TomTom.

Perde una posizione e migliora quindi la sua performance Milano, che guadagna il 4° posto, avendo ridotto di 4 ore l’anno il tempo trascorso nel traffico dai suoi pendolari: il capoluogo meneghino ha registrato, negli ultimi tre anni, un trend costantemente positivo che continua anche lungo tutto il corso del 2013, nonostante i cantieri che preannunciano Expo 2015.

Al quinto posto si trova Catania, che esordisce per la prima volta nel TomTom Traffic Index con un indice del 24%.


Le dieci peggiori metropoli europee in fatto di caos stradale sono, in ordine: 1. Mosca; 2. Istanbul; 3. Palermo; 4. Varsavia; 5. Roma; 6. Dublino; 7. Marsiglia; 8. Parigi; 9. Londra; 10. Atene.

A conquistare il primo posto tra le città più trafficate del Vecchio Continente si conferma Mosca, che supera Istanbul di 12 punti percentuali rispetto all’indice di congestionamento delle strade: gli spostamenti in auto sulle pericolosissime strade moscovite, infatti, si allungano in media del 74% rispetto ai momenti in cui le strade sono libere. Non solo: nell’ora di punta della mattina, i tempi di percorrenza aumentano di ben del 111%, e in quella della sera addirittura del 141%.

Insomma, le strade della capitale russa sembrano essere occupate da auto perennemente in coda, dove i pendolari spendono ogni anno 128 ore della loro vita. Secondo posto per Istanbul, dove i tempi medi di percorrenza si dilatano del 62%, che arriva all’82% nel picco mattutino e al 127% in quello del rientro serale. Al quarto posto, dopo Palermo, si trova Varsavia, ma con percentuali decisamente più umane: 39% di indice di traffico medio, 23 punti in meno di Istanbul e 35 in meno della capitale russa.

L'indagine si basa sul TomTom Traffic Index, l’indice basato sul rilevamento dei dati di percorrenza reali, misurati lungo l’arco dell’intera giornata su tutto il network stradale comprendente strade urbane ed extraurbane di 180 città in tutto il mondo (di cui 60 in Europa), rivela la percentuale di congestionamento delle diverse città contando su più di 10 trilioni di misurazioni, e registrando una crescita quotidiana pari a 5 miliardi di misurazioni.
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,860 Posts
Discussion Starter · #2 ·
Sarò franco,
sono dati che non mi spiego.
Che a Palermo vi sia un traffico più congestionato che al Cairo mi sembra una fesseria bella e buona.
Ed ho guidato a Varsavia ed a Dublino, trovandole tranquillissime, soprattutto la prima (meno la seconda, ma era un sacco di anni fa e c'erano un sacco di cantieri aperti che immagino che oggi, a cantieri chiusi, abbiano velocizzato il traffico)

Ciononostante il numero di rilevazioni dei tomtom è tale che non è possibile bollare la cosa al rango di castroneria, anche perchè oramai il navigatore satellitare è diffuso anche nei Paesi meno sviluppati.
 

·
Keep your head
Joined
·
16,554 Posts
Palermo paga il non avere una vera tangenziale

Ovvio poi che tutto e' relativo. Quel che dice Tom Tom e' che ci metti il 39% in piu' a Palermo per fare un km

A Mosca pero' di km ne devi fare 40, a Palermo se va male 5. Quindi si, nella percezione e' ovvio che Palermo e' meno "trafficata" di Mosca.
 

·
Registered
Joined
·
1,988 Posts
mah..palermo in quella posizione mi pare una cazzata, anche abbastanza grossa.

ma poi leggo dublino peggio di atene e allora mi convinco che ste classifiche le han fatte un paio di circoli di alcolisti anonimi in gita all' oktober fest
 

·
Keep your head
Joined
·
16,554 Posts
mah..palermo in quella posizione mi pare una cazzata, anche abbastanza grossa.

ma poi leggo dublino peggio di atene e allora mi convinco che ste classifiche le han fatte un paio di circoli di alcolisti anonimi in gita all' oktober fest
In base a quale criterio di spannometria?

Qui c'e' un criterio, tutto sta ad interpretarlo come fatto da me sopra.

Al di fuori c'e' la chiacchiera da bar sul tiaffico tentacolare
 

·
Keep your head
Joined
·
16,554 Posts
Che poi qualcuno puo' dubitare che Roma, Mosca e Istanbul siano nella top 5 continentale del traffico?

certo, Palermo fa specie nel gruppo. Ma come detto sopra, tutto e' relativo alle sue dimensioni
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,860 Posts
Discussion Starter · #10 ·
Palermo paga il non avere una vera tangenziale

Ovvio poi che tutto e' relativo. Quel che dice Tom Tom e' che ci metti il 39% in piu' a Palermo per fare un km

A Mosca pero' di km ne devi fare 40, a Palermo se va male 5. Quindi si, nella percezione e' ovvio che Palermo e' meno "trafficata" di Mosca.
Può darsi che sia così,
Palermo è tutto sommato compatta per cui alla fin fine in mezz'ora l'hai attraversata tutta, quando città monstre necessitano anche di 4 ore per essere secate.

Prendi Los Angeles.

Però se il discorso lo facciamo sul ritardo per ora....allora la prospettiva è diversa.

Sia come sia Palermo una tangenziale ce l'ha, ed ha anche un lungomare che funge da tangenziale dall'altra parte della città (lungomare brutto ed automobilistico, che dovrà essere interamente ripensato un domani per una Palermo migliore)
 

·
DIABOLIKVS
Joined
·
39,860 Posts
Discussion Starter · #11 ·
http://www.tomtom.com/lib/doc/pdf/2014-05-14 TomTomTrafficIndex2013annualAme-mi.pdf

Questo invece il ranking delle Americhe

Nel complesso le citta' USA escono fuori piuttosto bene, con la parziale eccezione di Los Angeles.

Quasi tutte le citta' USA sarebbero in fondo alla classifica europea. Perfino NYC non e' in pessime condizioni
Del resto sono città nate e pensate per l'automobile.

Dai dati emerge un elemento che ho sempre lamentato: a Roma mancano proprio le strade.

Gli assi di penetrazione urbana sono sostanzialmente quelli di età repubblicana, con tanto di tombe e monumenti ai lati delle strade che rendono ogni tentativo di ampliamento una successione di scoperte archeologiche.

Gli unici assi di penetrazione aggiunti in 2300 anni sono stati la Pontina, la Colombo, l'A24, la Roma-Fiumicino.

PUNTO.

Mancano poi le "highways", se pensiamo che Madrid ha 6 o 7 cerchi concentrici di autostrade....

Infine manca la metropolitana, che canalizzando la gente sotto terra renderebbe più scorrevole il traffico.
 

·
Roma sud=Africa nord
Joined
·
425 Posts
4 giugno 2014
Le città più trafficate d'Italia?
Palermo, Roma e Napoli

Il caos del capoluogo siciliano e della Capitale batte quello di Londra, Parigi e Los Angeles. Milano si colloca al quarto posto della classifica stilata da TomTom
Vabbè ma se sapeva..

 

·
Registered
Joined
·
21,809 Posts
Che poi qualcuno puo' dubitare che Roma, Mosca e Istanbul siano nella top 5 continentale del traffico?

certo, Palermo fa specie nel gruppo. Ma come detto sopra, tutto e' relativo alle sue dimensioni
Fa specie, ma solo perché le altre città sono quasi tutte metropoli con milioni di abitanti, laddove invece Palermo ne ha " solo" 700 mila. Ma per chi la vive e la conosce bene non fa specie per niente. Il criterio poi è abbastanza chiaro, il tempo per fare un km, non chi deve percorrere più km. Possa pure trattarsi di un paesino di mille anime, ma se ci si impiega di più ci si impiega di più..Palermo come dici tu sconta il fatto di non avere una vera tangenziale, di essere una delle poche città ad avere un porto inglobato nella viabilità urbana, senza avere raccordi in grado di smistare direttamente il traffico pesante in entrata ed in uscita dallo scalo marittimo, sulle autostrade e vie di comunicazioni principali. Di avere una tangenziale con ancora dei semafori in corrispondenza di alcune grandi intersezioni. Ancora, di avere i mercati generali in pieno centro ( con le prevedibili conseguenze in termini di traffico di mezzi pesanti ),una viabilità in certe zone frammentaria ed incompleta, con strade incomplete che non portano da nessuna parte ed altre mai realizzate ( vedi lo svincolo autostradale della zona industriale di Brancaccio) e tanti tappi, che costringono chi è in auto a fare giri enormi e riversarsi sempre e solo sui due o tre assi urbani principali, congestionati all'inverosimile. Di non avere una circonvallazione ( i viali di Bologna per intendersi) che circumnavighi il centro storico, la tangenziale interna di Palermo è data dai due assi centrali storici via Maqueda, corso Vittorio Emanuele. Cioè si attraversa Palermo passando dagli assi più centrali del suo centro storico,cosa che ne ostacola la sua pedonalizzazione. Potrei continuare ancora volendo..Per me è credibilissima questa classifica, se letta ed interpretata adeguatamente..:)
 

·
Keep your head
Joined
·
16,554 Posts
Del resto sono città nate e pensate per l'automobile.

Dai dati emerge un elemento che ho sempre lamentato: a Roma mancano proprio le strade.

Gli assi di penetrazione urbana sono sostanzialmente quelli di età repubblicana, con tanto di tombe e monumenti ai lati delle strade che rendono ogni tentativo di ampliamento una successione di scoperte archeologiche.

Gli unici assi di penetrazione aggiunti in 2300 anni sono stati la Pontina, la Colombo, l'A24, la Roma-Fiumicino.

PUNTO.

Mancano poi le "highways", se pensiamo che Madrid ha 6 o 7 cerchi concentrici di autostrade....

Infine manca la metropolitana, che canalizzando la gente sotto terra renderebbe più scorrevole il traffico.
Roma ha una rete stradale interna al raccordo fatta male, discontinua e con le auto parcheggiate al posto delle corsie

Prendi una strada di Madrid: ha 4 corsie, o magari 6. Ma non ci si parcheggia.

A Roma - ma in Italia in generale - la stessa strada ha due corsie dove ci sta una auto e mezza (ovvero troppo larga per una sola auto, troppo stretta per due) e la corsia dei parcheggi, che con la doppia file causa la strada che altrove sarebbe un vialone di diventare un vicolo.

Io sono a favore di costruire nuove strade e metropolitane - per carita'! - anche sapendo dove finiscono spesso i soldi per costruirle. Pero' davvero spendendo quasi nulla e convincendo gli italiani a non abbandonare le lamiere per strada si farebbe un gran favore al traffico

Per questo servono anche i parcheggi sotterranei, ma senza volonta' politica anche quelli non servono a nulla.
 

·
European user
Joined
·
17,042 Posts
Può darsi che sia così,
Palermo è tutto sommato compatta per cui alla fin fine in mezz'ora l'hai attraversata tutta, quando città monstre necessitano anche di 4 ore per essere secate.

Prendi Los Angeles.

Però se il discorso lo facciamo sul ritardo per ora....allora la prospettiva è diversa.

Sia come sia Palermo una tangenziale ce l'ha, ed ha anche un lungomare che funge da tangenziale dall'altra parte della città (lungomare brutto ed automobilistico, che dovrà essere interamente ripensato un domani per una Palermo migliore)
Ma il lungomare e viale regione non si possono certamente considerare delle tangenziali. Sono dei viali, delle strade urbane, con semafori, attraversamenti pedonali, marciapiedi e condomini a ridosso del viale.

Il problema comunque non è soltanto l'assenza di una tangenziale(cosa che ha pure Novara con 1/6 degli abitanti di Palermo), ma l'assenza di trasporti pubblici efficienti(a cui si sta faticosamente rimediando) e soprattutto le periferie cresciute a cazzo di cane durante gli anni 60 ' e 70', frutto del sacco edilizio.

A lavori di tram e passante completati vedrete che Palermo scenderà un bel po' in quella classifica:).
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,869 Posts
Del resto sono città nate e pensate per l'automobile.
Sarà.

In Nord America trovo che la maglia a scacchiera con quegli isolati così stretti moltiplichi gli incroci e allunghi di molto i percorsi (non a caso ogni tanto tagliano la maglia viaria con una 'broadway').
 

·
No More Italian Mod
Joined
·
39,869 Posts
Guardate quanto grande e': ci stanno 2-3 corsie per direzione piu' una sistemazione al centro per gli autobus come a Milano
Sulla Nomentana la preferenziale c'è (in alcuni tratti al centro della carreggiata, in altri ai lati), ed è rispettata.
Sono stato proprio in questo ponte del due giugno a Roma e alloggiavo proprio di fianco alla Nomentana giusto prima di Monte Sacro.

Tutto sommato, nonostante il grande traffico, è abbastanza scorrevole, per quel che ho visto.
E le macchine parcheggiate in strada, o sul marciapiede, o sullo spartitraffico (che ci sono), mi sono sembrate un filino meno che a Milano.
Forse il tutto appare maggiormente disordinato rispetto al capoluogo lombardo

Dopo di che, sono convinto, a Roma il problema del traffico è generato sia da una rete di trasporto pubblico largamente insufficiente, che dai percorsi 'tortuosi' che, sia per morfologia della città che per mancanza di qualche collegamento tra direttrici differenti, obbligano gli automobilisti a fare più strada per andare da un punto all'altro. Non so se sono riuscito a spiegarmi.

Detto questo, per quanto caotico, non mi è sembrato questo disastro il traffico di Roma

metterei forse qualche semaforo in più in qualche punto sensibile ipertrafficato del centro (per esempio dalle parti di piazza venezia) cercando di canalizzare meglio i flussi.

Però nel centro cittadino nelle vie di scorrimento, a differenza di città come Milano, le auto parcheggiate ai lati non ci sono
Ed è una cosa che non solo rende il traffico più fluido, ma rende più godibile la città
 
1 - 20 of 112 Posts
Top